21
set 2017
AUTORE Bette
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 4 Commenti
VISUALIZZAZIONI

738

PUNTO DI MATURITA’

Premetto che la partita non mi è piaciuta ma questo conta meno di zero. Il punto conquistato dal Chievo è davvero importante: la squadra ha mostrato maturità e onestamente pensavo che dopo il gol subito non la rimettesse in piedi. Bene così, perchè pareggiare a Marassi non è semplice e il Genoa in casa vende sempre cara la pelle.

E’ mancato Birsa e quando lui non gira tutto l’attacco fatica. Il sistema con una sola punta garantirà più equilibrio e stabililtà ma non mi convince: il Chievo dimostra di essere decisamente più pericoloso e incisivo con i due attaccanti e l’ingresso di Pellissier ha dato vivacità. Anche Garritano è entrato con il piglio giusto e sarei curioso di vederlo per qualche minuto di più nelle prossime partite.

Se dobbiamo fare un bilancio di queste prime cinque giornate possiamo dire che il Chievo è in linea: manca il punto casalingo contro la Lazio che i gialloblù avrebbero meritato ma la classifica evidenzia un avvio di stagione nella media. Che sarebbe stato più difficile il presidente l’aveva preventivato: per questo pareggi così vengono sempre applauditi. “Un punto è sempre meglio di zero” ripete Campedelli fino alla noia e prova a mettercelo in testa a tutti anche se da osservatori esterni non sempre possiamo apprezzare. Il Chievo ha il suo marchio di fabbrica e lo porta avanti: va dato atto che la squadra di Maran ha provato anche a vincere nel finale e le occasioni non sono mancate. Adesso sotto con il Cagliari: altro appuntamento da sfruttare al meglio.

738 VISUALIZZAZIONI

4 risposte a “PUNTO DI MATURITA’”

Invia commento
  1. Gio scrive:

    Mi è venuto un dubbio: forse Pucciarelli ha qualche acciacco fisico? Se così fosse, Maran non ha altre alternative che giocare con il 4-3-2-1, dato che Pellissier non può reggere 90 minuti (ed è quindi meglio spenderlo in caso di bisogno), Meggiorini (ahinoi) è infortunato; e i nuovi Garritano e Stepinski devono probabilmente ancora ambientarsi.

    1. gian scrive:

      Sto 4-5-difendiamoci e basta è un modulo senza senso. Però è anche vero che se nel mercato vai a prendere uno come Pucciarelli che ad Empoli non segnava neppure a porta vuota…
      Sto aspettando con ansia il ritorno di Meggiorini, vero protagonista di tutti i momenti positivi del Chievo negli anni scorsi. A patto di giocare sempre con due punte e il trequartista.

      1. Mister X scrive:

        Ieri sono rimasto un po’ deluso da Maran: stesso modulo, stessi giocatori.
        Quando ha segnato il genoa ho rivisto lo stesso sguardo impaurito di corini in queste occasioni…ma se le va proprio a cercare?
        Peccato perché il Genoa è poca cosa a parte l’agonismo e il pubblico.
        E’ bastato cambiare modulo dopo il gol e in pochi minuti hai cambiato la partita in tuo favore.
        Due punti persi, questo è sicuro.

        1. fede scrive:

          non capisco perchè maran ognitanto vuole far giocare la squadra con una punta sola…il povero inglese la’ davanti da solo, sembra di rivedere quando corini si difendeva mettendo 5 difensori!!!! abbiamo trovato da 2 anni il modulo perfetto ovvero il 4-3-1-2 due attaccanti e un birsa dietro le punte………le vittorie sono arrivate con questo modulo……è l’unica cosa che non capisco…….quando un modulo si adatta perfettamente ai giocatori perchè cambiare? spero che maran capisca che il modulo non va assolutamente toccato e il chievo deve giocare con un trequartista e due punte vere!

        Lascia un Commento

        *