30
dic 2017
AUTORE Bette
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 15 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.854

CHIEVO NULLO

Una prova inspiegabile che mi lascia senza parole. Il Chievo non ha giocato la partita, non è nemmeno sceso in campo. Spero che questa volta non vengano trovate giustificazioni perchè non ce ne sono. Il Benevento ha meritato di vincere, ha creato almeno cinque-sei situazioni da gol e solo gli interventi del solito ottimo Sorrentino hanno impedito che il risultato di misura si trasformasse in una disfatta.

Quello che preoccupa stavolta è la pochezza mostrata dalla squadra. Col Bologna comunque si erano visti dei segnali positivi ma oggi e la trasferta di Crotone sono eccome campanelli d’allarme. Erano tre partite assolutamente alla portata, inutile girarci intorno… chiudere con un misero “zero” non è certo piacevole anche perchè in questo modo rischi di minare certezze e compromettere quanto di buono fatto fino adesso.

Non posso pensare che la squadra si sia improvvisamente sciolta dopo l’infortunio di Castro: stiamo parlando di un giocatore senz’altro importante ma non di un fuoriclasse. L’allenatore ha provato a tamponare con Rigoni, Bastien, De Paoli ma nonostante le rotazioni non se ne viene a capo. Se poi trovi la giornata negativa anche di Hetemaj e Radovanovic meglio correre ai ripari.

Attenzione a guardare con troppa sicurezza la classifica: meglio ritrovare la strada dell’umiltà. Un Chievo battagliero e che ben conosciamo non avrebbe mai perso in questo modo sconsiderato.

1.854 VISUALIZZAZIONI

15 risposte a “CHIEVO NULLO”

Invia commento
  1. Clivensedoc scrive:

    Betta, ma che mi dici della campagna acquisti estivi? Nessuno dei giocatori acquistati è titolare nè risulta determinante (tranne, forse Tomovic)…Garritano, Stepinski, Bani, Jaro, Gaudino…abbiamo preso giocatori NON pronti per il nostro campionato..e intanto inesorabilmente l’età della squadra aumenta… Romairone per il momento non ha fatto niente e ha già detto che a gennaio si farà poco…un immobilismo che mi lascia senza parole..

    1. Emanuele scrive:

      Hai ragione Alessandro ad ammonire dal guardare con troppa sicurezza la classifica. La classifica è peggiorata di brutto. Dopo aver perso questi tre scontri diretti di fine girone, credo che NON possiamo permetterci di perdere i prossimi scontri con le 6/7 squadre sotto di noi. Sarebbero circa 20 punti in palio, vale a dire salvezza certa. Personalmente penso non serva a molto andare a pareggiare con Napoli e Roma se poi perdiamo queste partite.

      1. putto scrive:

        Sconfitta che resterà nella storia, la prima vittoria del Benevento in serie A, una delle 2 squadre materasso della categoria (l’altra il Verona)… Sono d’accordo con Nicola Benato, ormai il Chievo ha abituato a certe figuracce ma questa direi che le supera tutte. Che ne pensi Betteghella?
        Inoltre condivido la tua preoccupazione per la classifica: i 6 punti di vantaggio sulla zona retrocessione non danno garanzie assolute se smetti di giocare (vedi Empoli) e senza un giocatore determinante come è diventato Inglese la situazione potrebbe complicarsi. Che notizie di mercato hai a riguardo? Credo che il Napoli non possa permettersi di aspettare Milik, ma il Chievo lo farà per averlo come sostituto dell’attaccante partente?

        1. Alberto scrive:

          Andrea non preoccuparti, io mi sento già in B…

          1. Filippo scrive:

            Anche se siamo pronti per il veglione e ad un giorno ormai dalla disfatta provo a dire qualche mio pensiero.
            1) dicembre statisticamente è un mese difficile. Quest’anno c’erano le premesse per fare bene ma ci rimane il solo punto della partita con la Roma (di positivo) Per il resto a Crotone abbiamo provato a giocare l’ultimo quarto d’ora e con il Benevento direi non pervenuti. In mezzo il Bologna, squadra che ha vinto più’ per meriti altrui (3 errori e tre gol), che propri.
            A sentire le dichiarazioni delle conferenza stampa prima delle partite, in settimana i giocatori danno tutto e si preparano al meglio, ma quando vanno in campo? Cosa succede? C’è un ordine di scuderia che decide in quale partite devono fare punti, in quali possono perdere e quali “anche se perdiamo non fa niente”? Lo spogliatoio è unito, sono consci che prima arriviamo a 40 meglio è? Hanno paura ad andare oltre? (mica si parla di Europa league, ma con i campionati di questi anni fare 55 punti non ci sarebbe niente di scandaloso).
            Parco giocatori: è vero che sono tra i più vecchi d’Europa, ma allora perché non dare spazio più spesso ad alcuni giocatori (in particolare Yaro, Gaudino e Stepinsky), per citare i più noti. De Paoli non si conta perché già in formazione. Non sono pronti, non hanno ancora capito il campionato italiano?
            Maran ha paura che cambiando i giocatori la squadra si risvegli e vada alla conquista dello scudetto???
            Sicuramente tra presidente allenatore e direttore sportivo i summit non mancano, sono sicuro che, come sempre, usciremo da questi momenti che negli ultimi anni ci sono sempre stati.
            Certo è che con tutto ril rispetto per il Benevento, era da portare via la vittoria a mani basse.
            Buon anno

            1. Alberto scrive:

              Buon anno

              1. Alberto scrive:

                Andateci piano a sentirvi salvi…

                1. ciccio2 scrive:

                  non si può perder contro ultima e terzultima…. soprattutto dopo aver pareggiato contro prima e quarta… ci vuole un po’ di EQUILIBRIO…

                  1. Mok161 scrive:

                    In più l'Udinese è diventato il Barcellona e verrà a darcene 4 come l'Atalanta l'anno scorso per un bel regalo dell'epifania

                    1. Roby scrive:

                      partita venduta, come il.chievo fa da anni quando è mezzo salvo

                      1. Pacein scrive:

                        Che delusione

                        Benevento che ha sempre perso con noi vince, senza che abbiamo da recriminare .
                        Ciciretti l’uomo più pericoloso si infortuna e il sostituto (18 anni) fa ammattire la difesa del Chievo.
                        Siamo diventati una Onlus

                        Siamo messi così male ?
                        Chievo – Udinese 2 fisso ?

                        1. Vicious scrive:

                          Sembrava che la squadra a 2 punti in classifica fosse il Chievo ! Unico da salvare Sorrentino ! Per il resto tutti da portar in ritiro. La giornata storta ci sta’ ! Ma da troppo tempo son tutte storte ! Inutile pareggiare con Napoli e roma per dopo perdere contro Crotone Bologna e Benevento !

                          1. Nicola Benato scrive:

                            Ormai l'è anni che el CEO arrivado ad un certo punto l'incioda, ghè solo da capir le ragioni: opportunità presunta? scarsezza reale? chissà! però alla fine el se salva

                          Rispondi a Alberto

                          Accetto i termini e condizioni del servizio

                          Accetto i termini sulla privacy

                          *