22
gen 2018
AUTORE Bette
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 14 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.793

BATOSTA CHE BRUCIA

Leggo le dichiarazioni di Maran e rimango perplesso. Perdi 5-1, ripeto 5-1, e parli degli episodi? Non capisco. Il dato è molto sconfortante perché non si tratta dell’unico passivo così pesante della stagione. E non è vero che “ci sta” perché il Chievo autorevole che abbiamo apprezzato in questi anni ha saputo giocarsela con tutti alla pari. Non lo so. Ho come la sensazione che qualcosa non stia funzionando nel modo giusto e certamente attaccarsi a qualche attenuante rischia di diventare seriamente controproducente. Volete dirmi che lsola assenza di Castro ha creato tutto questo scompenso? Non ci credo. Però da un paio di mesi il Chievo non è più lo stesso al di lá delle dichiarazioni di facciata e del “lavoriamo nel modo giusto, lo spirito è propositivo”. Senz’altro l’unico ad aver visto tutto questo con anticipo era stato il presidente Campedelli quando in tempi non sospetti aveva detto: “Il Chievo per sua stessa natura deve sempre rientrare tra le squadre che devono lottare per salvarsi”. Forse questi anni avevano abituato tutto troppo bene.

1.793 VISUALIZZAZIONI

14 risposte a “BATOSTA CHE BRUCIA”

Invia commento
    • wgezz scrive:

      merita un approfondimento a mio personale giudizio

      • Bette scrive:

        Ho letto e approfondito… E’ una pratica propria della gran parte delle società… I bilanci sono pubblici, certamente ci fossero delle storture sarebbe già scoppiato un enorme caos…

        • ciccio2 scrive:

          sono storture evidenti… se lo fanno tutti è evidente che non conviene rompere il gioco.. ma prima o poi si romperà…. bilanci pubblici e taroccati “legalmente” … poi (in generale) dicono che il calcio è una grande azienda… si, sicuro ma non rispettano le REGOLE che hanno le grandi aziende…

    1. Nome Cognome scrive:

      Sono cose che fanno tutte le società, non ci vedo nulla di così clamoroso

      • wgezz scrive:

        Sono cose che fanno tutte le società? sicuro? nelle dimensioni del Chievo? Articolo molto interessante.

        • IL SAGGIO DICE scrive:

          È la cosa piú semplice del mondo e che tiene in vita il sistema calcio da sempre . Poi da quando ogni giocatore ha un procuratore dopare entrate e uscite è ancora piú facile. Le cifre di vendita dichiarate ai giornali non sono mai quelle reali. Dimezzale pure. Per cosa credi che tutti si siano buttati per anni sui giovani stranieri ? Perché costano meno ? No , è perché rintracciare i bonifici estero su estero è piú difficile. Lo fanno tutte le societá..

      1. Nome Cognome scrive:

        Come si fa a dire che il Chievo potrebbe arrivare terzultimo? Dai tornare a farvi le pippe su Pecchia

        1. roby scrive:

          con questo andazzo si rischia seriamente di rivedere il derby lo scorso anno in B….!

          1. IL SAGGIO DICE scrive:

            Ma quante autoreti vi siete fatti quest’ anno ? La porta è dall’ altra parte ! Direi che se fino a un mese fa non vi consideravo minimamente tra le possibili candidate alla B , ora mi sa che siete i primi della lista come possibili terz’ ultimi. Non segnate e ne prendete una valanga. Probabilmente i nonni sono scoppiati e i giovani non sono all’ altezza.E dietro Spal , Sassuolo e Crotone si sono rinforzate. Pacchia finita, vi toccherà sudarvela. Ma almeno voi qualche speranza l’ avete. In bocca al lupo.

            1. Mister X scrive:

              Premetto che non stravedo per Maran soprattutto nella scelta di insistere su alcuni giocatori (Gobbi in primis), ma devo riconoscere che con lui ho visto molte volte il Chievo giocare veramente bene.
              Detto questo, comincio ad avere dei dubbi sul comportamento della società, vedi caso Giaccherini. Se è vero che è considerato pedina importante e si è già raggiunto l’accordo (come letto da più parti), che senso ha aspettare la fine del mercato? Infatti ora si è intromessa anche l’Atalanta.
              E questa è una situazione che si è ripetuta più volte anche quest’estate.

              1. Axelcirano scrive:

                la Squadra si è troppo imborghesita, manca di grinta..sembra piatta…anzi, è piatta!! L’allenatore è scontato, quasi senza mordente…io lo cambierei…vedere Udinese, sassuolo, torino…anche Crotone..serve una scossa (la rosa è sufficientemente valida per raggiungere gli obbiettivi prefissati)!!!

                1. Perplesso scrive:

                  Va detto che se l’hellas piange, il Chievo non ride…

                  1. filippo scrive:

                    Ciao Bette, vero che il presidente ha detto quella frase ed evidentemente qualche ragione ce l’avrà, ma se si arrivato a 20 punti già a inizio dicembre vuol dire che qualcosa di buono stai combinando, vuol dire che puoi alzare l’asticella già in quel momento (arrivare a 50-55 punti non di più altrimenti si va n Europa e non va bene….).
                    E’ vero che più o meno scientificamente il Chievo si siede e rallenta, ma stiamo rallentando un po’ troppo. Che le motivazioni le abbia quando la squadra va in campo, ci credo. Incontrare la Lazio che all’andata ti ha portato via punti con poco merito doveva comunque trasmettere una forte voglia di rivalsa. Nella prima metà del secondo tempo abbiamo tenuto il pallino del gioco ma senza incidere (es mancanza di uomini che risolvano le partite?). Le assenze? E’ vero che ci sono ma non credo che ci si debba attaccare a questo. I nuovi? Stepinsky inserimento obbligato. Gli altri non pervenuti.
                    Non credo sia tutto da buttare, ma è ora di tornare a fare punti. Forza Chievo, sempre

                  Lascia un Commento

                  Accetto i termini e condizioni del servizio

                  Accetto i termini sulla privacy

                  *