10
mar 2020
AUTORE Bette
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 2 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.018

QUELLO CHE SERVIVA

Aglietti mi piace. Concreto, pratico. Uno che guarda solo all’obiettivo finale. Con tanti punti da recuperare in effetti non c’è molta scelta. Tocca mettere a posto quello che non funziona, dare una identità e portarla fino in fondo. L’allenatore sta proponendo un sistema di gioco interessante: questo 4-3-3 consente di schierare assieme Vignato e Giaccherini e quelli bravi, si sa, è meglio averli sempre in campo.

Interessante poi analizzare il fatto che tutti e tre i gol realizzati nella gestione Aglietti siano arrivati dagli attaccanti: nella conferenza di presentazione il tecnico toscano parlava proprio di questa necessità e per ora le cose stanno funzionando. Sia chiaro, è molto presto. Due gare dicono poco o niente ma la tendenza è positiva e mi pare che la squadra stia rispondendo nel modo giusto.

Vero, adesso arriveranno appuntamenti più probanti, gare che ci diranno in effetti se questo cambio in corsa è stato o meno efficace. Le possibilità di riprendersi il secondo posto ci sono tutte: come vediamo ogni settimana vi sono risultati sorprendenti e chi fino a poche settimane fa era in fondo alla classifica oggi si ritrova virtualmente promosso. Mai come quest’anno l’incertezza regna sovrana…

1.018 VISUALIZZAZIONI

2 risposte a “QUELLO CHE SERVIVA”

Invia commento
  1. fabio scrive:

    Per fortuna nel blog non hai fatto nessun riferimento al virus…
    quella di ieri è stata l’ultima partita che ha cercato (ma sarà stato poi così?) di salvare una certa normalità ormai sepolta da una situazione irreale.
    Voglio guardare avanti e sperare che presto torni il mondo normale. Fatto di vita, relazioni, umanità, emozioni…
    vuoi vedere che ad emergenza finita ci tornerà la voglia di uscire di casa, di incontrarci, di lasciare a casa il cellulare?
    .. e magari come negli anni ’80 torneremo anche a gremire gli stadi anche per una partita di serie B.
    Per il gusto di sentirsi persone tra persone. Perchè non daremo più per scontato che puoi uscire di casa e condividere con altri quello che vuoi.
    Se tornerà la normalità avremo la gioia di vedere 10 partite del Chievo. Non vedo l’ora di gustarmi il big match contro i Trapani! Sarà bello come una finale di Champon’s… anzi come una sfida al Bassano nell’Interregionale degli anni ’80.

    Sono a casa da 24 ore e già mi pare di essere condannato all’ergastolo.. e allora meglio lasciar libertà alla fantasia

    1. Matteo scrive:

      Speriamo rifaccia completamente la preparazione atletica!!!

    Lascia un Commento

    Accetto i termini e condizioni del servizio

    Accetto i termini sulla privacy

    *