25
mag 2017
AUTORE Francesco Barana
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 28 Commenti
VISUALIZZAZIONI

4.623

CASSANO? FISCHIETTO LA TERRA DEI CACHI

Cassano sì Cassano no, puoi dir di sì, puoi dir di no, ma questa è la vita…”.

La fischietto sulle note de La Terra dei Cachi, perché qui ci vuole la sagace e raffinata ironia degli Elii per stemperare un po’ quello che pare essere l’inizio di un tormentone estivo, nonché di un dibattito (“No, il dibattito no” per dirla alla Fantozzi) molto italiano tra il partito dei pro e quello dei contro.

E, dato che ci sono, scomodo anche Dio, quello pagano di noi adepti s’intende, cioè Preben Elkjaer che se avesse voluto rimanere anonimo e conformista sarebbe rimasto Larsen. Invece essendo Elkjaer, lui e lui solo, mica ti ha sbrodolato la solita melassa di tanti ex (un altro mai banale è Domenico Volpati). No, lui d’istinto ha detto come la pensa al Corriere di Verona: “Ma Cassano gioca ancora?”. Pure quel galantuomo di Domenico Penzo ha bocciato l’ipotesi Fantantonio: “Troppe incognite”. E non è parso entusiasta, diciamocelo, neppure il ds Fusco, quello che sì “Cassano è un grande campione e fanno piacere le sue parole di stima nei miei confronti”, ma “a gennaio in B non l’ho voluto, in A invece se Cassano fa il Cassano è un valore aggiunto, ma ci sono tante variabili, difficile dare una risposta”. Già, “tante variabili” e un “se” fuschiano grande come una casa.

Non proprio un’elegia, tuttavia le parole di Fusco si possono interpretare anche come un temporeggiamento, come poi anche i pensieri di Elkjaer e Penzo, che letti oltre la sintesi da titolo giornalistico riconducono al nodo della questione Cassano: la sua condizione atletica dopo un anno di inattività (ricordiamo la fatica di Rafa Marquez, reduce da anni sabbatici negli Stati Uniti, e di Romulo? Il paragone con Toni invece non regge, lui veniva da una stagione vera a Firenze).

Ecco io limiterei il dibattito su questo aspetto e non sul carattere bizzarro di Cassano, ché di giocatori “matti” ce sono ma magari non lo dicono. Anzi io la prima cosa che direi all’(ex) ragazzo di Bari Vecchia è: “Non diventarmi normale, ché sennò poi ti appassisci”. Se le tabelle e i dati scientifici certificano che il giocatore è ancora integro e con una condizione atletica accettabile allora può essere ingaggiato, altrimenti meglio evitare.

E’ chiaro che Maurizio Setti ci pensa, perché al di là del ritorno di immagine (opzione che tuttavia non va mai sottovalutata nel calcio), c’è anche un senso di sfida se volete visionaria e comprensibilmente narcisistica: arrivare dove molti altri non sono riusciti. Vi pare poco?

4.623 VISUALIZZAZIONI

28 risposte a “CASSANO? FISCHIETTO LA TERRA DEI CACHI”

Invia commento
  1. bardamu scrive:

    Cassano è stato per me uno dei 2 giocatori italiani più dotati tecnicamente degli ultimi 30 anni ( l’altro è Baggio ). Spesso guardavo le partite della Samp qualche anno fa solo per vederlo giocare: una delizia per uno che ama il gioco del calcio.
    Non lo avrei mai voluto nella mia squadra, però, né da tifoso né mettendomi nei panni di un allenatore o di un compagno di squadra. Per limitarmi ad un eufemismo dico solo che una testa simile, paragonabile solo a quella di Balotelli ( che tecnicamente non vale nemmeno la metà di Cassano ), è incompatibile con la convivenza minimamente civile in un gruppo di persone.
    Non so nulla della sua condizione fisica e mentale attuale. Mi fido di Fusco e Pecchia. Se lo prenderanno mi andrà benissimo, se non lo prenderanno idem.

    • Espatriato scrive:

      Permettimi, stai esagerando! Hai mai visto giocare zola? Totti?mancini?pirlo? Il signor cassone vale molto ma molto meno dei suddetti e fatto ancora meno. Con i se son bravi tutti. Le risposte date dalla dirigenza sono ottime. Sorrido pensando che gli stessi che vogliono l’acquisto di cassano criticavano quello di Marquez o saviola

    • Francesco Barana scrive:

      Ciao, io credo che dopo un anno di inattività sia davvero difficile tornare a livelli di forma atletica accettabile. Specie a 35 anni.

      • Marcus (SGAPMIGLF) scrive:

        I 35 anni non vogliono dire niente!!!
        La classe di Cassano è cristallina!
        Se lui vuole impegnarsi per gli altri, sarebbe nette fonda!!!
        Visto il livello della serie A.
        Cassano!
        Ripeto fuori le @@!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
        O altrimenti fuori dalle @@!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    1. Jumpy scrive:

      Ma per quale oscuro motivo il Setti deve per forza ogni anno prendere un nome altisonante sulla via del tramonto spendendo milionate di ingaggi invece di investire gli stessi soldi in giocatori giovani di prospettiva come aveva promesso di fare quando diventò presidente? Si parlava tanto di programmazione – usando certo termini perlomeno pittoreschi: ricordate la frase dei “maiali nel recinto…” ? – e poi ci si prendono ex-giocatori di 35 anni, fermi da 2 stagioni e perdipiù instabili mentalmente?

      1. Simone scrive:

        Parere personale. Premessa: non mi piace l’idea del tormentone, e non credo sarà comunque questo il caso, perché se dovesse arrivare, credo arriverà ad inizio mercato, com’è logico che sia. Per farlo integrare e preparare fin da subito con la squadra. E soprattutto non credo che il mercato del Verona debba essere e fermarsi a questo colpo, perché sarebbe deleterio in ogni caso. Quindi mi piacerebbe si guardasse, concordo con Avanti qui, al mercato nella sua totalità. Questo sì che sarà fondamentale. Detto questo, su Cassano in sé: chiaro che il giocatore verrà solo se integro fisicamente, e ci mancherebbe. Ma le perplessità dei sopra citati, che sono anche le mie, comunque rimarrebbero: questo è un giocatore che ha avuto problemi costanti con gli allenatori e con gli spogliatoi per tutta la carriera. Pure in quest’ultima annata. E questo Verona sarà una squadra giovane – e quindi naturalmente più vulnerabile da questo punto di vista – come hanno spiegato Setti e lo stesso Fusco. Con un allenatore, bravo o meno che venga considerato, comunque al primo anno di serie A. Nelle ultime annate non ha brillato e ha avuto parecchi problemi, e l’ultima stagione giocata da protagonista e da titolare è stata quella del 2013-14. Per un giocatore che sicuramente non ha mai brillato per professionalità, questi non sono dati confortanti e che fanno ben sperare. Chiaro che le motivazioni in questi casi fanno la differenza, ma è anche vero che spesso non bastano. L’inattività prolungata è un macigno per tutti a questi livelli, Figuriamoci per lui… Poi, per uno come lui che può partire caricato a mille ma che si può anche stufare dopo qualche mese… affidabilità non te ne dà. E nel caso Pecchia cominciasse a metterlo in panchina? Abbiamo una società in grado di supportare questa scelta come ha fatto per esempio la Sampdoria con Giampaolo quest’anno? Dal punto di vista tecnico-tattico: il talento non si discute, ma la domanda che mi sorge spontanea è: può il Verona permettersi in serie A davanti due giocatori che non garantiscono pressing sulla prima linea (e con Pecchia l’aspetto dinamico è fondamentale) e un Bessa magari dietro che però pecca nella doppia fase (con lui a mio avviso il modulo più logico, conoscendo Pecchia, sarebbe il 352, con Cassano al posto di Siligardi per intendersi)? Sarebbe un po’ come lasciare la copertura ai soli centrocampo e difesa. E quindi ci vorrebbe una forte ristrutturazione anche in quelle due zone, con tre mastini a centrocampo e una difesa di una certa qualità. Cose che al momento non abbiamo. Ma Fusco, a giudicare dalla conferenza stampa di ieri, non mi pare di quest’idea. E capisco quindi le perplessità di Fusco, e secondo me pure di Pecchia stesso (nel senso che secondo me le ha pure lui, eccome). In sostanza, è un giocatore che se da una parte può portare giocate importanti, dall’altra però rischia seriamente di portare disequilibrio sia tattico, da subito, che di spogliatoio, alla lunga, serio. Naturalmente, vien da sé, spero che i miei timori saranno smentiti qualora arrivasse.

        1. jes scrive:

          Cassano si o no?

          penso che tutto dipenda da Pecchia. Mi spiego, ha intenzione il mister di modificare l’assetto tattico del Verona tenendo conto che Cassano l’esterno non lo può fare?
          Per me la risposta è no…. e quindi è meglio se la smettiamo con Cassano.

          Se invece Pecchia fosse disposto a giocare con le 2 punte come quest’anno NON ha mai fatto allora sarebbe un discorso interessante.
          I problemi sono: a livello fisico comè? viene con la mentalità giusta (quindi non viene a far il vip)?
          se la risposta alle domande sopra indicate è si Cassano io lo prenderei.
          Son convinto che accetterebbe anche un basso ingaggio con buoni premi a risultato, l’ha già fatto alla Samp, perchè non dovrebbe farlo adesso che si gioca le ultime cartucce?

          1. Danielr scrive:

            Cassano come Mirkorello e Caramhellas … Ghe chi rovina spogliatoi e chi rovina blog … Quindi no !!!!!

            1. pinkhellas scrive:

              Sarebbe opportuno fare contratti tre mesi in tre mesi come i stagionali. Così magari si regola Anke lui nelle mitike cassanate. Io lo prenderei. I piedi sono più che buoni, non è che deve correre, lui assist e gli tri più giovani i core.

              1. schetch scrive:

                Io vorrei un Cassano che non semini zizzania tra lo spogliatoio oltre che fisicamente accettabile….almeno quello. Se si mettesse un po’ in riga potrebbe fare la differenza senza dubbio. Sarebbe l’ultimo treno anche per lui oltretutto…
                Hellas Uber Alles.

                1. Oste scrive:

                  Penso che se gli imponi un contratto a prestazione (un anno legato a presenze, gol, assist, comportamento; ma la prima cassada, RAUSS)credo che ci penserebbe bene di venire, altrimenti rischia di andarsene con l ennesima figuraccia e zero euri in saccoccia

                  1. avanti i blu scrive:

                    Fusco ha detto che non lo ha voluto a gennaio e secondo me ha fatto bene perché una cosa é inserire un giocatore nel bel mezzo di un campionato altra prima che inizi il ritiro….. Cassano non era pronto fisicamente é possibile che raggiunga una certa forma fisica proprio grazie al ritiro. Rafa M. Negli USA aveva avuto problemi fisici, Saviola stesso aveva un ginocchio ballerino cassano invece sotto questo aspetto é integro. Spiace non essere stato alla conferenza stampa , avrei chiesto al DS che cosa si sia fumato a gennaio quando disse: “gomez sará il nostro acquisto di gennaio” perché se il barese é finito l’argentino non é da meno con la differenza che quest’ultimo non ha 1/4 della classe di Cassano

                    1. paperinik scrive:

                      Cassano palla al piede è uno dei 10 giocatori più forti del continente. Ma per affrontare la prossima A, deve mettersi in testa almeno un pò di disciplina. Anche perchè gli anni si possono far sentire.

                      1. stefano scrive:

                        Anche Dirceu quando venne a Verona era nessuno ….. anche Toni si diceva che poteva essere era finito ma certi grandi giocatori rimangono grandi giocatori è l’entusiasmo che li deve far accendere ancora penso che il Bentegodi farà il resto.

                        • Francesco Barana scrive:

                          Dirceu aveva fatto tre mondiali quando fu ingaggiato dal Verona. Era un grande giocatore di 30 anni.

                        • Jumpy scrive:

                          Oddio…l’era una delle stelle nella nazionale Brasiliana dell’epoca. Colui che infilzò Zoff da 40 metri ai mondiali del 1978. E quello che fece fare una marea di abbonamenti qui a Verona…

                        1. Daniele Pavan scrive:

                          Sick boy ricordi molto male l'ultima volta che abbiamo giocato contro Cassano è stato il 05/03/16 ed è finita 0-3 con goal di Soriano Cassano e Christodoulopolus…e Fantantonio ha fatto la differenza

                          1. maurizio scrive:

                            Fantantonio a Verona rinascerebbe! Sarebbe l'uomo adatto per il pubblico veronese; e lui, sentendosi importante, amato e benvenuto, metterebbe la testa a posto e ci farebbe vedere come si gioca a calcio. Che poi, di tanto in tanto, possa fare una cassanata ….. potremo perdonargliela. È un grande e, il prossimo anno, giocherà per l'Hellas!

                            1. Daniele Pavan scrive:

                              Se cominciamo a criticare un acquisto come Cassano…di cosa stiamo parlando? ma cosa pensate di poter portare a casa con i soldi con cui pagherebbero il suo stipendio? poi siamo tutti d'accordo che fisicamente deve essere a posto ma stiamo parlando di uno dei più grandi talenti del calcio moderno, uno che con i piedi ti fa vincere le partite anche solamente toccando due palloni (ricordo una sua partita al Bentegodi con la Samp proprio contro di noi)…poi caratterialmente credo non sia più il Cassano di qualche anno fa…poi oltre che una manovra di merchandising (che mai fa male) credo che anche nei confronti di altri giocatori che debbano scegliere sapere che il Verona ha nella propria rosa uno così possa solo attirarli di più…

                              1. Marco scrive:

                                Lasciamo fare il mercato a fusco, poi vedremo… Non possiamo già partire con mille se e mille ma su cassano… Se arriverà sarà il campo a dirci se sarà un valido acquisto o un bidone, il mercato deve darci molti nuovi volti, non solo uno

                                1. marco scrive:

                                  Già abbiamo giocatori rotti che si allenano regolarmente figuriamoci se prendiamo uno fermo

                                Rispondi a Francesco Barana

                                *