05
dic 2017
AUTORE Francesco Barana
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 23 Commenti
VISUALIZZAZIONI

4.020

IL PAESE DEL SOTTOSOPRA

La vittoria ha moltissimi padri, la sconfitta è orfana”. La massima di John Keats, poeta britannico, è eterna. Il Verona ne imbrocca una (a Reggio)? Giubilo, esaltazione, cantori in orazione. Il Verona affonda? 10 sconfitte in 15 partite, appena due vittorie (di cui una con il disastrato Benevento, hai voglia!), 30 gol subiti, peggior difesa del torneo dopo il solito Benevento, appena 12 fatti? Pare non sia colpa di nessuno.

Non lo è di Setti, figurarsi. Il presidente, non pervenuto ai mass media, non parla e se parlasse probabilmente ci ricorderebbe dei suoi “quattro campionati di A” e delle “due promozioni” in 6 anni, magari omettendo che i contributi tv di cui la sua presidenza ha goduto non li ha avuti nessuno dei suoi predecessori. E poi immagino che aggiungerebbe che “abbiamo l’antistadio”. Argomentazione determinante. Mentre il centravanti, si sa, è un dettaglio. E giocare in partenza per la peggiore mediocrità (il quartultimo posto), quando si parlava di consolidamento, pare sia un toccasana per cui dobbiamo infinitamente ringraziare.

Non lo è di Fusco, che siccome è un’ottima persona (e lo è davvero) si fatica a criticare. E’ pure comprensibile con tutti i maramaldi che abbiamo avuto in passato. E da un punto di vista amministrativo (dunque della managerialità e della direzione generale) sta lavorando egregiamente sul fronte economico, cioè rispettando la linea di Setti. Ma come ds non può passare sotto silenzio un mercato largamente deficitario, i casi Cassano e Pazzini che gli sono scivolati colpevolmente dalle mani e la presunzione tecnica di certe operazioni. Di Kean disse: “Era la nostra prima scelta, lo volevo fin da giugno, peccato sia arrivato solo alla fine”. Pensate se ci fosse toccata la seconda scelta. Sia chiaro, Kean poi esplode domenica a Ferrara e noi passiamo per scemi (accetteremmo volentieri, per il nostro Verona questo e altro), ma è evidente che sia stato azzardato (eufemismo) puntare a scatola chiusa – ripeto come “prima scelta” – su un 2000 che dopo 15 partite appare acerbo e sopravvalutato. Manca una punta, ha ragione Vighini, che puntualmente ricorda “altroché rosa all’altezza”. A discolpa di Fusco un budget risicato, certo, mai dimenticarlo, ma le condizioni della società lui le ha accettate di buon grado e ha difeso (non richiesto, dunque con convinzione) pubblicamente Setti più volte. E dove non arrivano i soldi possono arrivare i contatti, le relazioni, la diplomazia con gli altri club. Ci sono?

Non lo è di Pecchia, ci mancherebbe. “La squadra è questa” ci dicono. Vero. Perciò è vietato disquisire della sua fase difensiva, già deficitaria in serie B, come più volte qui ricordato. Ieri siamo riusciti a prendere gol (era fuorigioco certo, non serve che lo rammenti, lo hanno giustamente già scritto in molti) in sei (noi) contro tre (loro) in area. Disposizione a caso, marcature a farfalle. Aggiungo: giocare bene (ieri il Verona non demeritava) e perdere è tecnicamente un’aggravante, non un alibi. Il Genoa ha fatto poco o nulla? Vero, ma questo è pure peggio. Perché significa che con noi basta davvero poco. Che diceva quella pubblicità? Ti piace vincere facile?

La vittoria ha moltissimi padri ma la sconfitta è orfana”. No caro il mio poeta Keats. Hai ragione, eppure sbagli. Qua pare sia colpa degli arbitri, anzi del Var (che però ci ha favorito a Torino). E dei tifosi, che incredibilmente protestano (con grande maturità e civiltà, come è nel loro diritto e rafforzando con la civiltà le loro ragioni), anziché gioire e godere del penultimo posto. Tifosi che hanno il gravissimo torto di pagare. 

Del resto, caro il mio Keats, il grande Giorgio Bocca caustico e graffiante lo diceva: la logica è invertita nel paese del sottosopra.

4.020 VISUALIZZAZIONI

23 risposte a “IL PAESE DEL SOTTOSOPRA”

Invia commento
  1. Cesare Settore Superiore scrive:

    Eh no, purtroppo a Ferrara Kean non e’ esploso. E nemmeno Fares.
    Pero’ che bello se entrambi si dotassero di una bella cintura da kamikaze e la azionassero in presenza del paracadutista…

    1. mir/=\ko scrive:

      Il passaggio del turno in coppa Italia ha portato 300 mila € nella casse del verona!!! nessuno lo sottolinea!!! come li investirà il consolidatore???

      1. hellasmastiff scrive:

        considerando che a gennaio il sassuolo invstirà denari dallo squinzi di turno così come il genoa farà lo stesso con le amicizie corrotte che ha preziosi non ci resterà che fare molto anche noi sul mercato a costo di prender prestiti che a giugno poi saranno valutati se tenerli…….. cosa che farà anche la spal……….

        la lista:

        marchetti
        tonelli
        giaccherini
        paletta
        halfredsson
        cutrone o vido no cappelluzzo
        orsolini
        djorgevic o avenatti
        regini
        17 KARAMOH
        jacopo sala in uscita dalla samp

        ps. marchetti e djorgevic sono a scadenza contratto……….

        fusco svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

        1. Maxhellas scrive:

          Nel paese del sottosopra, mi pare che per il momento NOI siamo sotto e calSetti ci sta sopra….. senza nemmeno essere troppo disturbato mentre opera la nostra rettoscopia….
          Mah!

          1. mir/=\ko scrive:

            SETTI COME PASTORELLO??? Non ha ancora portato il Verona nel baratro, ma la strada è quella giusta!! di sicuro si va in B. poi si vedrà… tanto "non abbiamo la necessità di risalire e di vincere subito per forza… (come disse lo scorso anno per pararsi il c…) ma unicamente la necessità di mantenere in vita il club"!!…. quindi nulla si farà a gennaio!!! il solito mercato miserabile. purtroppo per tagliare al max ed ulteriormente le spese si andrà dritti in B, vendendo pure il vendibile!!!!!! e poi chi volete che venga a gennaio in una squadra già con un piede nella fossa e con una dirigenza da Lega Pro???? pensate ancora e realmente alla salvezza???? una compagine che non riesce nemmeno a portare a casa punti contro un rottame come il Genoa visto al Bentegodi lunedì e con un presidente che non ha la minima intenzione di fare mercato, dove può mai finire?????? dove merita…. se poi il merito va di pari passo con l'obiettivo, siamo sulla strada giusta

            1. bb scrive:

              Chi, tifoso, ha scelto di pagare l’abbonamento (e con il cuore) lo ha fatto di sua spontanea volontà ben sapendo che il modello era il Crotone. Non possiamo dire che ci siano stati proclami. Tutto poteva essere fatto meglio ma senza soldi, fatturiamo 46.000.000, si resta brutti. C’è qualcuno che fa meglio di noi anche con mezzi limitati, non posso non rilevarlo. Sono con i dirigenti, allenatore e presidente per quello che hanno saputo fare con i mezzi disponibili, consapevole che in un campionato così spaccato in due con un po’ di fortuna e buona volontà si può ancora rimediare a gennaio.

              • avanti i blu scrive:

                Non compro una ferrari se non posso permettermela…. So che i ricambi sono cari e non si può montare su una ferrari un ricambio cinese…. Nessun dottore ha ordinato a setti di comprare il Verona. Io al contrario tuo stò con chi vuol il bene del Verona e son stra sicuro che alla fine della fiera setti uscirá con molti piú soldi di quando é entrato . Chi compra una bici sa di dover pedalare. Buona volontá? Ahahahaha fame un piazer circola zá el nome della punta di gennaio: Cappelluzzo! Continua pur a credar a quel de carpi… Se Ghe gente che chede ai fantasmi ti legittimamente te pol credar nella buona fede del emilian!

              • Stefano scrive:

                Bene, anzi male…prendiamo atto che sei autolesionista.

              1. Ruspa62 scrive:

                Siamo un paese invaso da persone inadeguate in ruoli di grandi responsabilità. Dalla politica, all'economia, allo sport, (vedi Tavecchio). E purtroppo l'Hellas è una di queste realtà. E si che basterebbe prendere esempio dai vicini del Chievo. Ma anche la capacità di guardare ai buoni esempi sembra oggi merce rara, probabilmente accecata dalla presunzione, (vero presidente Setti?). Umiltà ci vorrebbe, ma in sei anni di gestione non l'ho vista. Anche perché se si fosse umili si uscirebbe allo scoperto a parlare con chiarezza faccia a faccia con i tifosi, che sono e rimangono il più grande patrimonio dell'Hellas.

                • Stefano scrive:

                  Certo che ce ne vuole per credere ancora nella buonafede di setti. Ma neanche se avessi trascorso gli ultimi 3 anni in coma dovresti avere dubbi su questo faccendiere senza calzini. Acquista la quota di maggioranza della Manila Grace dopo appena 6 mesi di Serie A nel 2012/2013 (e con cosa secondo te, se non distraendo i proventi di diritti tv dal Verona???), smette di gestire il Verona avendo come unica finalità il risultato sportivo esattamente da quando Volpi inizia a trascurare lo Spezia e ad investire pesantemente in Carige. Guarda che la parabola del signor setti non è una vicenda sportiva, bensì finanziaria e giudiziaria. Speriamo solo che la Guardia di Finanza la conduca a lieto fine per chi tifa davvero l’Hellas Verona ed ama follemente la nostra città. Bere e cantare autocelebrandosi per il fantomatico “stile inglese” è la droga di chi sa che la propria vita è un fallimento. Non trascinate il Verona con voi…trovate altri modi per esaltarvi e sentirvi invincibili in branco.

                • Maxhellas scrive:

                  Non è presunzione, caro Ruspa, è malafede. Il faccendiere carpigiano è li perché gli conviene. Prende i soldi da paracadute, diritti e cessioni e se li gira via Lussemburgo dove gli fanno comodo.

                1. giacomo scrive:

                  Criticare Pecchia non serve più adesso spero comunque che non ci sarà la prossima stagione,Fusco almeno non ci prendesse per idioti. Ora ho il dubbio ma i stipendi sono stati pagati ? facciamo come 2 anni fa sperando che gennaio si rinforzi la squadra meglio già guardare alla B

                  1. Caniggia scrive:

                    Speriamo vendano la società al più presto. Manca totalmente un progetto e mancano le disponibilità. Ok essere tifoso a prescindere ma trovo veramente triste sostenere una squadra che ha come massimo obiettivo il quart'ultimo posto. Il Benevento ultimo con un punto prova de Ceglie il Genoa prende pepito rossi insomma… cercano di migliorarsi. E noi?

                    1. pinkhellas scrive:

                      Non vedo l'ora che finisca questo campionato!!! E che il. Pseudo presidente venda è se ne vada al quel paese… C'è tanta gente che ci va!!! Il sindaco ti aspetta a braccia aperte!!!! Faccia da schiaffi che non sei altro!!!! Sei la vergogna di Verona!!!! Contaballe coi tuoi ca@@i di modelli!!! Sei pure andato in TV a dire che l'Hellas l'hanno inventato i greci!!! Ignorante e arrogante che non sei altro!!!! VattenEEEEEE.

                      1. Simone scrive:

                        Questa è la mia ultima riflessione,anche perché troppi tutti allenatori e quant’altro (non tu Francesco) Dico che con questa squadra non possiamo fare altro,anzi secondo me è un mezzo miracolo che abbiamo 9 punti…Difesa fatta da prestiti e che forse uno dei migliori a gennaio va via,centrocampo e quello dell’anno scorso in B apparte scommesse tipo bukel che solo ieri a fatto una buona partita,attacco pazzini non fa più la differenza da anni (l’anno scorso un miracolo quello che a fatto) kean?lee?cerci scommessa,che sta uscendo da un paio di partite…Mi dite cosa può fare pecchia??E non lo sto difendendo preciso…Ogni settimana a fuori 3/4 giocatori che per noi è oro ogni singolo giocatore senza dover mettere questo di qua quello di la ecc ecc…Detto questo diciamo pure tranquillamente che SETTI UNICO COLPEVOLE vuole andare in B prendersi l’ultimo paracadute e poi andarsene (LO SPERO TANTO) sperando magari di essere smentito a gennaio vedremo,quando forse il campionato sarà già compromesso purtroppo…SEMPRE FORZA IL VERONA.

                        1. Francesco scrive:

                          Niente da dire, è sempre un piacere leggerti. Bravo Francesco!

                          1. avanti i blu scrive:

                            La colpa di sicuro non é mia: dopo 5 anni di esilio (non dorato) tornerò a Verona e mi vedrò 2 partite urlando, sgolandomi per il mio Verona… Andrò allo stadio, non perché sia un mio dovere , ma perché anche nella disgrazia (sportiva era) io amo la mia squadra….. E poi, se ci va Setti a cui non interessa nulla del Verona perché non dovrei andarci io? Sarò al mio posto, a cantare con i miei fratelli in armi… Supporterò il mio Verona ma statene certi che griderò pure il mio disgusto nei confronti di chi dovrebbe vergognarsi di entrare al Bentegodi perché responsabile di questa lenta ma inarrestabile agonia. La sola cosa che allevia questa sofferenza é la certezza che prima o dopo se ne andrá pure lui come é accaduto con altri distruttori prima di lui. Setti prima o dopo non sará per me neppure un pallido ricordo …. Semplicemente lo cancellerò dalla storia del mio Verona: non merita di essere ricordato perché non ha saputo far bene neppure il male…. Quando se ne andrá semplice penserò: “a mai piú”

                            • Marcus (SGAPMIGLF) scrive:

                              SONO D’ACCORDO SETTI VATTENEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE
                              Che brutto essere presi per i fondelli!
                              Da un infame che ha detto cose folli:
                              Il certro sportivo!
                              Lo stadio tutto nostro!
                              Lo stile Borussia!
                              Dormund!
                              Setti quanto odio ti sei attirato addosso!!!???
                              P.S
                              Sonmo felice che mi dici che torni dal esilio (non voluto)
                              Un caro saluto
                              avanti i blu

                            1. avanti i blu scrive:

                              Su Fusco: non metto in dubbio sia una brava persona, ma non per questo le sue prese per i fondelli a me risultano piú “digeste”…. Quando dice che il suo principale errore é stato quello di non far venir prima a Verona un ragazzino che ad oggi non sta facendo un cacchio (tra qualche anno magari sará un campione oggi non é giocatore da A) sta prendendomi in giro ritenendomi un fesso che si beve qualsiasi parola che sale dalla sua forbita bocca…. No ghe semo proprio caro Fusco…. Le persone che meritano il mio rispetto sono quelle che assumono le proprie responsabilitá non quelle che utilizzando l’oratoria cercano di nascondere ciò che é piú che evidente….

                            Lascia un Commento

                            *