24
dic 2017
CATEGORIA

L'Indiscreto

COMMENTI 8 Commenti
VISUALIZZAZIONI

637

IUS SOLI, LA GRANDE FUGA DEI CONIGLI

Premessa d’obbligo: sono favorevole allo Ius Soli, che considero una cosa civile e giusta.

Detto questo, e sperando che chi è contrario non abbia già cliccato per andarsene, spiego perché considero offensivo nei confronti di tutti (favorevoli o contrari) quanto accaduto al Senato.

Quello che aveva tentato di arrivare a palazzo Madama, era uno Ius Soli “annacquato”, come si usa fare in Italia.

Non il diritto di cittadinanza semplicemente perché si nasce qui (in America, nascere sul territorio nazionale basta per diventare presidenti) ma perché uno dei genitori è italiano, oppure perché si è seguito un ciclo scolastico (elementari o medie), più altre condizioni.

Come sapete, la proposta  non è neppure stata discussa per mancanza del numero legale.

Decisive le assenze in due partiti che teoricamente (ma guarda quanto è strana la vita!) erano entrambi a favore.

Nel Pd sono rimasti fuori 69 senatori su 98. Tra i grillini neppure uno dei 35 “cittadini eletti” s’è fatto vedere.

Eppure nel 2013 il Movimento 5 Stelle presentò una proposta di legge, firmata tra gli altri da Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista, che prevedeva la cittadinanza se almeno uno dei genitori avesse avuto un permesso di soggiorno di lungo periodo e avesse risieduto in Italia per almeno tre anni. Oppure, potevano ottenere la cittadinanza i figli di cittadini stranieri che avessero compiuto almeno un ciclo scolastico nel nostro paese.

In pratica, condizioni nettamente più favorevoli per gli immigrati.

Quanto alla legge caduta nei giorni scorsi, Luigi Di Maio aveva affermato: Se arriverà in aula al Senato ci asterremo.”

Il Pd ha preso in giro i suoi elettori (credo favorevoli al 99 per cento al provvedimento).

I Cinquestelle hanno preso in giro l’Italia intera.

Ma è il modo che m’offende.

Alzarsi e dire la propria opinione, per un parlamentare, è un diritto ma anche un dovere, sapendo tra l’altro che l’immigrazione sarà uno dei temi più caldi della campagna elettorale.

Massimo rispetto quindi per tutti quelli che erano presenti, fossero a favore, o contro o per l’astensione.

Scappare come conigli, pensando così di raccattare qualche voto in più il 4 marzo, è stata invece la classica “porcata”.

“Corri coniglio” è il titolo di un gran libro di Updike ma è anche  la migliore epigrafe sulla tomba di questa legge.

637 VISUALIZZAZIONI

8 risposte a “IUS SOLI, LA GRANDE FUGA DEI CONIGLI”

Invia commento
  1. Norberto scrive:

    Sono convinto non da oggi che il riconoscimento della cittadinanza ad uno straniero debba essere la conclusione di un processo di integrazione che l’Italia peraltro non ha mai avviato e non il riconoscimento di uno stato di fatto. Questo parlamento non ha prodotto una legge in materia semplicemente perché rappresenta l’opinione media degli italiani sull’argomento. Un augurio anche da parte mia a tutti coloro che seguono questo blog.

    1. Sandro52 scrive:

      La ragione per cui i Pdioti hanno rinunciato a sta farsa è che più di un mese fa hanno commissionato una indagine tra gli elettori del PD per sapere il loro orientamento: risultato più del 70 % era contrario allo ius soli , altro che “99% di favorevoli”.

      Buon anno anche al Lillo sperando che si dia una calmata

      1. altolago scrive:

        In Italia ci sono (dati odierni) 9,5 milioni di persone a rischio povertà. Ci sono persone (centinaia? o qualche migliaio?) che vivono nelle loro malridotte automobili perchè non hanno neanche una stanza dove vivere. Ci sono milioni di persone che non possono neanche accendere con un minimo di regolarità il riscaldamento perchè non hanno i soldi per pagarlo.
        Ci sono migliaia di persone truffate da una legge maledetta (vedi fornero) che impedisce loro di avere almeno un minimo di pensione con la quale poter sopravvivere. E potremmo andare avanti per ore a scrivere di tutte le altre magagne.
        E il vostro pensiero qual’è? La cittadinanza a tutti……quelli utili a voi perchè votino il vostro maledetto partito.
        Abbiate almeno il pudore di dirlo chiaramente che la cittadinanza che tanto volete serve unicamente a portare quel milione di voti utili per non scomparire.
        Basta balle, dite la verità che una volta tanto non farebbe male. BASTA TRUFFE E FUFFE.

        • martello carlo scrive:

          Sai cosa gliene frega ai radical chic comunisti dei 9 mln di poveri! Anzi più sono ( soprattutto neri ) e più si sentono tali ( CHIC intendo ).
          Hai mai sentito parlare ALDEGHERI di queste problematiche?
          A ME NON RISULTA, almeno da quando lo seguo.

          • altolago scrive:

            Si lo so, hai ragione. Ma non riesco più a trattenermi quando leggo e vedo tutta questa arroganza nello scrivere o nel commentare nelle varie tv di stato di questi argomenti.
            Mi sono rotto e da oggi rompo le balle anch’io a sta gentaglia. Non serve a nulla? Pazienza ma ghe rompo i maroni lo steso.
            Compagni avi’ roto!!!!!!!

        1. martello carlo scrive:

          “ IL PD HA PRESO IN GIRO I SUOI ELETTORI (CREDO FAVOREVOLI AL 99 PER CENTO AL PROVVEDIMENTO).

          ”IL PD IN REALTA’ HA PRESO IN GIRO (PER NON DIRE ALTRO) TUTTO IL PAESE: con uno sputo di voti in più e il premio di maggioranza, con greggi di traditori, ben rappresentati dal sen. VERDINI, comprati spudoratamente ( dopo i processi per CORRUZIONE BERLUSCONI/ De Gregorio, Razzi e Scilipoti ).
          Con questa ARMATA BRANCALEONE, la sinistra ha eletto PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, DEL SENATO, DELLA CAMERA e tutti i BOIARDI di stato, pretendendo di RIVOLTARE LA COSTITUZIONE in continuo conflitto di interessi tra POLETTI e COOP che ci hanno inondato di sbandati da tutti i continenti, ingrassandosi all’ inverosimile e facendoli vivere in condizioni che non hanno nulla da invidiare alle porcilaie.

          E’ STATA LA PIU’ ABUSIVA, DISTRUTTIVA, CAOTICA, ILLEGALE, LATROCINANTE, ILLEGALE, SPUDORATA, DIVISIVA LEGISLATURA, NON DICO DALL’ ULTIMA GUERRA, MA DELLA STORIA D’ ITALIA.
          NON POTEVA QUINDI CHE SFOCIARE IN UN ABORTO: QUELLO DELLO IUS SOLI ed io, DOLCE/AMARAMENTE NE GODO.

          La legge andrà fatta, ma certo non con un BLITZ tentato subdolamente da un GOVERNO DA 8 SETTEMBRE come quello che finalmente sta andando FUORI DAI PIEDI e solo dopo aver messo in ordine e ben classificato la marea che ci ha invaso, stabilito chi ci deve restare e chi deve essere rimandato a ricostruire casa sua, come dicono i Vescovi Africani.

          Non nego che questo topic mi abbia irritato, ma considerati i travasi di bile che la vicenda ha provocato a personaggi come PAPA2, BOLDRINI, KYENGE, GRASSO, tutto il popolo cooperativo, il mondo LGBT e lo sputo dei votanti PD della ridotta GIARABUB che voleva questa legge aberrante, mi hanno reso questo Natale più gradevole, sereno e GIOIOSO, per cui non rinuncio a fare i miei cordiali auguri di un NATALE DI RAVVEDIMENTO a tutti i lettori del blog che non la pensano come me.

        Rispondi a Norberto

        *