04
feb 2018
CATEGORIA

L'Indiscreto

COMMENTI 11 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.113

4 marzo, voti e pallottole

Signori, si spara.

Negli USA è normale: lo diventerà anche qui.

Fino a poco tempo fa, se un delinquente si metteva a sparare sui passanti (perché neri, perché fascisti, perché comunisti), era scontato che tutti dicessero: in galera o in manicomio, ma toglietelo di mezzo.

Adesso no.

Adesso c’è un partito che ufficialmente si schiera al fianco del delinquente, un altro partito dice che ha fatto male ma la colpa è di chi consente l’immigrazione, altri partiti non dicono mezza parola.

E tra la ‘ggente, magari a bassa voce, girano commenti da brividi.

Le parole sono pietre, e possono diventare pallottole.

A me, per rispondere al nostro amico Norberto sul blog precedente, pare già da solo un ottimo motivo per andare a votare, il 4 marzo.

1.113 VISUALIZZAZIONI

11 risposte a “4 marzo, voti e pallottole”

Invia commento
  1. altolago scrive:

    Oggi è, anzi sarebbe, il giorno della memoria dei martiri delle foibe. A Macerata e in altre città hanno gridato slogan vigliacchi, come del resto fu fatto per i morti di Nassyria.
    Dai vediamo che coraggio ha domani, faccia un bel articolo a difesa di questi prodi manifestanti.
    Che voglia di manganello che mi viene. Non vi sopporto più.

    • martello carlo scrive:

      ALTOLAGO, non puoi parlare così di fronte a persone che hanno manifestato contro le sofferenze patite nel corso del ventennio: discriminazioni razziali, sociali, politiche, olio, bastonate, il confino, torture, tutte cose che ancora bruciano sulla loro stessa pelle e nelle loro coscienze.
      Se non ci fossero loro, in italia ci sarebbe una disoccupazione giovanile al 40%, 4 mln di poveri, il precariato, il lavoro nero e negro galoppanti e la Libia ridotta ad un ammasso tribale beduino.

    1. martello carlo scrive:

      Per caso sono in moderazione anche qui?

      1. martello carlo scrive:

        Aldegheri, lei mi ricorda tanto il ” buon ” PANNELLA che aveva più a cuore gli omicidi, i ladri ed i delinquenti in genere che non le loro vittime.
        Non una parola, non dico di rabbia, ma almeno di compassione per la ragazza tagliata e sviscerata da uno SPACCIATORE DI DROGA che non doveva trovarsi nelle condizioni di nuocere se ci fosse un minimo di giustizia in questo paese.
        Tanta indifferenza meriterebbe di essere messa alla prova.
        I miei più profondi RIGUARDI.

        1. Norberto scrive:

          Si tenga strette le sue convinzioni, dott.Aldegheri, ma mi permetta di conservare fondate e fortissime riserve sul fatto che partecipando massicciamente al voto, magari votando per quei partiti che si oppongono al sovranismo crescente, si riesca a contrastare il clima di odio che guida menti malate e asociali di ogni genere.
          Somiglia al quesito antico se sia nato prima l’uovo o prima la gallina, ma sono persuaso, fino a quando qualcuno mi convince del contrario, che la spinta al cambiamento deve nascere prima nelle forze politiche che si autoriformano e orientano la loro azione al risanamento dello stato e nell’interesse dei cittadini prima che dei propri. Solo esempi incontrovertibili di capacità e di “buone pratiche” possono insomma ricostruire un clima di fiducia.

          1. Attilio scrive:

            come si chiamano quelli che non capiscono ?

            ci sono troppi migranti
            ci sono troppi migranti
            ci sono troppi migranti
            ci sono troppi migranti
            ci sono troppi migranti
            ci sono troppi migranti

            dice di no ?
            ecco, allora, come si chiamano quelli che non capiscono ?
            che non c’è più sordo di quello che non vuole capire

            astensione o non astensione, quando prenderà il PD il 4 marzo ?

            si vuol capire che non basta dare dei nazisti agli altri ?
            no, non si vuol capirlo

            • Gatón scrive:

              Dare dei fascisti / nazisti / razzisti è prova tangibile che non si hanno argomenti per controbattere le altrui opinioni.

          Rispondi a Gatón

          *