14
mar 2017
CATEGORIA

Hellas Verona

COMMENTI 87 Commenti
VISUALIZZAZIONI

6.069

MONTAGNA DA SCALARE

Capisco la delusione del pubblico del Bentegodi. Capisco i fischi, la rabbia, le critiche per una vittoria mancata e per quel primo posto non ritrovato. Quando crei tanto senza riuscire a segnare (e non è la prima volta) qualche problema in zona offensiva c’è, è sotto gli occhi di tutti.

A 12 giornate dalla fine però bisogna avere la forza per voltare pagina e continuare la scalata verso la vetta. Lasciarsi prendere ora dallo sconforto non ha senso. Squadra, allenatore, giocatori, ma soprattutto tifosi, devono archiviare in fretta questo deludente 0-0 con l’Ascoli e riprendere a marciare tutti insieme verso il traguardo. La strada è ancora molto lunga, tanti i punti a disposizione (36 per la precisione).

Il Verona contro l’Ascoli ha dominato. Ha incontrato qualche difficoltà, com’era prevedibile (vi ricordate il match d’andata?), ha avuto momenti esaltanti durante i quali ha creato tantissimo. Ha messo alle corde l’avversario. Gli è mancato il colpo del ko, che non è poca cosa, sia chiaro. Una delle grandi differenze tra i buoni attaccanti e i campioni sta proprio lì, negli ultimi metri, dove servono qualità rare: freddezza, concretezza, lucidità, cattiveria. “Vedere la porta” è prima di tutto una dote innata che può essere migliorata con il tempo, gli allenamenti, l’esperienza. Ma se la porta non riesci a vederla, non puoi sperare di diventare un cecchino infallibile da un giorno all’altro. Poi ci sono periodi buoni e momenti neri anche per i grandissimi. Fasi dove al primo tocco il pallone va in porta e giornate in serie dove prendi pali, traverse o dove il portiere avversario sembra un marziano piglia tutto. Nel complesso però il Verona là davanti, soprattutto quando manca Pazzini, ha qualche problema di troppo. Per il numero di azioni d’attacco e situazioni offensive che crea, realizza davvero pochissimo.

Pecchia ha provato diverse soluzioni, soprattutto sulle corsie esterne. Ha cambiato giocatori, posizioni, ha ruotato un po’ tutti. L’unico che non ha avuto ancora continuità è Simone Ganz. L’ex Como è stato frenato da problemi fisici e probabilmente non è riuscito a metabolizzare le numerose panchine in serie. Credo che adesso sia arrivato il suo momento. Almeno lo spero. Sabato la capolista Spal gioca a Carpi, mentre l’Hellas è di scena a Vercelli. I gialloblù non hanno alternative: devono riprendersi i due punti persi con l’Ascoli. Devono (per essere più chiari) vincere.

6.069 VISUALIZZAZIONI

87 risposte a “MONTAGNA DA SCALARE”

Invia commento
  1. pennabianca scrive:

    Ci sarà un motivo se dall’inizio del campionato non siamo riusciti nemmeno una volta a ribaltare un risultato che ci vedeva
    sotto.

    1. hellesso scrive:

      Mentailità da perdenti è già da un pò che la vedo..la straconferma l’ho avuta al gol..nessun giocatore che prende la palla per provare a vincere ma tutti in campo a festeggiare come se avessimo vinto contro la Real Vercelli.
      Deluso da quasi tutti ma in particolare da Toni amico e consigliere di Setti. Campione del mondo..esperto di spogliatoi e non è in grado di consigliare a Setti di provare a cambiar allenatore. Pecchi poro can lè in confusione totale..ogni domenica una formazione diversa..nessuna certezza ma tanto casin e basta. Quindi o Toni non è in grado ci coprire quel ruolo, oppure ghe va ben star li a ciapar schei senza far niente.

      • viniciocaposhellas scrive:

        Cambiare l’adepto del calcio totale vincitore delle statistiche.
        Serve uno pratico.

        p.s: visto niente della partita.
        ps: l’è un mese che lo digo.

        Calcio inutile e stressante.

      1. Paolo scrive:

        Altro che montagna, questi non son capaci manco di scavalcare il muretto de piera davanti casa.

        1. JJ scrive:

          Fiducioso per oggi. Inguaribile ottimista. Forza Verona Hellas!!!

          1. el Santo scrive:

            Luca, con l’Ascoli abbiamo giocato contro “nessuno”.

            • maxrugo scrive:

              1 – 1 Ascoli – Spal 1 – 1
              0 – 0 Benevento – Ascoli
              0 – 1 Cittadella – Ascoli
              0 – 2 Carpi – Ascoli
              3 – 1 Frosinone – Ascoli
              2 – 2 Ascoli – Perugia
              1 – 1 Ascoli – Bari

              Be’ con le prime in classifica fino adesso i “nessuno” dell’ascoli ha perso solo con Verona e Frosinone

            1. bkl scrive:

              Sperare sempre nella prossima è da perdenti. E’ rinviare al domani ciò che già doveva accadere non oggi ma ieri.
              Parole.Parole. Parole… “Lavoreremo in settimana, ce la mettiamo tutta, la sorte, l’arbitro, il tempo, il campo, gli episodi…”
              Scusate il termine ma sono Cazzate. Sono solo una marea di cazzate.
              Mi dispiace ma contro compagini di caratura come ascoli e compagnia non dovrebbe esistere partita.
              E’ come se lei Sig. Fioravanti scrivesse 4 righe in croce sgrammaticate , non inerenti al compito assegnotole e promettesse al suo datore di lavoro di fare meglio la prossima volta. E poi la prossima ancora. E poi quell’altra ancora…
              Ma non solo ! Magari pretendere che i suoi lettori non solo non la critichino ma la sostengano pure.
              Etica, impegno, senso del dovere e orgoglio esistono ancora ? Solo per pochi. Non si tratta di limiti. E’ l’approccio , la convinzione, la motivazione che spinge a raggiungere i risultati. Si è smarrita parecchi mesi fa. Il resto sono appunto solo parole. inutili dei giocatori.

              • NIKE scrive:

                Sei quotatissimo approvo in toto

              • Mi scrive:

                Come non essere d’accordo??? ORGOGLIO parola sconosciuta per questi viziatelli, che lamentano addirittura l’eccessiva pressione della piazza… forse fare il fattorino delle pizze per 800€ al mese darebbe loro maggiore serenità e minori stress

              • JJ scrive:

                E perchè mai non dovrebbe esistere partita contro un Ascoli che poche giornate fa ha inanellato 10 risultati utili consecutivi? Soprattutto senza il tuo miglior realizzatore.
                Ieri abbiamo giocato un primo tempo così così dove abbiamo comunque creato delle nitide occasioni per andare in vantaggio. Il secondo tempo è stato letteralmente dominato, rigore sbagliato, traversa, mancato vantaggio per gol (giustamente) annullato, credo almeno il 70-80 per cento del tempo nella metà campo avversaria che vedeva 9 dell’Ascoli sempre dietro la linea della palla. Hanno corso come non mai, la squadra complessivamente ce l’ha messa tutta. Ma che cazzo volete? Dove sta scritto che si debba andare in A in carrozza? Quale era il tenore medio dei commenti post mercato estivo? Mediamente si diceva che potevamo ambire ai play-off, niente di più… Ci siamo illusi nelle prime 11-12 giornate in cui a buone prestazioni nostre si sono aggiunte altre componenti tipo stato di forma delle avversarie scadente, qualche buona dose di fortuna e un paio di rigori non proprio eclatanti. Ha stra-ragione Fossati, ragione da vendere… Sostenete la squadra, cazzo c’era da fischiare ieri a fine partita… Solo uno era da fischiare, quel fenomeno di Romulo, inutile e dannoso fuori e dentro al campo, primadonna brasiliana sopravvalutata che ha dato ampio sfoggio della sua arroganza. Non potendo indirizzare i fischi solo su di lui, averli estesi a tutta la squadra è stato quanto di più penoso mi sia toccato assistere… Ma questa è solo una mia opinione. Ciò che è certo invece è che non sono stati e non saranno di nessun aiuto per il raggiungimento dell’obiettivo.

                • bkl scrive:

                  per inciso.. non ho mai fischiato ne durante ne dopo.
                  Dovevamo vincere con l’ascoli perchè tanto x fare un esempio…hai un Ganz in panchina…un bel lusso no ? perchè hai giocatori tecnicamente migliori. Se non ci riesci significa che ci sono alla base un po’ di cose…che non vanno: motivazioni, forma, assetto.
                  La sfiga puo’ essere l’ago della bilancia in una partita, non in 10.
                  Ovvio che il calcio non è la somma dei valori tecnici. Ma non è nemmeno così complicato o misterioso come qualcuno vorrebbe farci credere..
                  Non mi piace l’atteggiamento di alcuni giocatori, ne tantomeno le dichiarazioni di chi continua a dire che le cose vanno bene. Non va bene una sega pareggiare in casa con l’ascoli. E’ questione di mentalità

                  • JJ scrive:

                    Bah… Ci sono tante ipotesi non confermate e/o contraddizioni in quello che scrivi.
                    In primo luogo, è stato ben chiarito proprio oggi che Ganz, già reduce da un periodo di recupero, sabato si è infortunato. Guarda che a me Pecchia non piace, ma avrei fatto lo stesso, hai 4 giocatori che possono fare la prima punta: 2 sono fuori, te ne restano 2 di cui uno (il più forte dei due rimasti) si è appena rifatto male. Lo schieri dall’inizio? Con il potenziale grave pericolo di una lunga ricaduta e fare un mese, un mese e mezzo con Cappelluzzo? Anche troppo coraggio a farlo giocare gli ultimi 30 minuti.
                    Secondo, lo dici tu stesso che il calcio non è somma di valori tecnici, dopo non ti puoi contraddire cercando di sminuire questa affermazione che mi trova totalmente d’accordo dicendo che non è così complicato o misterioso. Sono due concetti complementari, non antagonisti. E’ così: il calcio non è mera somma di valori tecnici E non è così complicato o misterioso. Basta un po’ di sfortuna, qualche buona parata del portiere avversario, errori dal dischetto, qualche tiro ciccato malamente e voilà… 0-0 servito. Vuoi che ti riempia il post di esempi del passato in cui una squadra nettamente più forte non è riuscita a battere o addirittura ha perso contro l’avversario nettamente più debole? E’ calcio, non rugby. Nella palla ovale 100 volte su 100 vince la squadra più forte, la fortuna ha un ruolo marginalissimo. Il calcio no: è stronzo (e per questo affascinante) perchè anche un Ascoli può venire a Verona e pareggiarla.
                    Infine, l’atteggiamento di alcuni giocatori: vero, ma facciamo nomi e cognomi, per favore. Sono due, solo due che domenica sera sono stati indisponenti come atteggiamento: uno, il profeta brasilerio, Mister Nonlapassoseprimanonfaccioseicolpiditacco, detto romulo e l’altro, tal siligardi. Degli altri non puoi dire niente, l’impegno si è visto e si è notato alla grande. Il tanto denigrato Bianchetti, onesto pedatore di serie B, non di più, è scarsotto, ma non è indisponente, gioca con la cacarella che è un difetto, ma mai grande quanto la supponenza dei due sopracitati.
                    Ripeto, fischiare è stato uno schifo che non apporterà alcun beneficio al futuro gialloblù di questo campionato. Non l’hai fatto? Bene. Sii coerente: non giustificare qui quegli stupidi fischi.
                    Un saluto.

                    • Maxx scrive:

                      @ bkl

                      Vado allo stadio da molto prima dell’81.
                      I fischi ci sono sempre stati, è vero, però non erano legati al rendimento della squadra bensì all’impegno. E di certo non quando la squadra era prima in classifica (fino al 93° questo era teoricamente possibile).
                      Questa squadra è involuta, confusionaria, caratterialmente fragile. Ma non si può negarle l’impegno.
                      Questi fischi assomigliano troppo a quelli del rubentus stadium. Specie alla lettura della formazione (ò ciocà de brùto con uno che scrive qua insìma perché l’avéa fiscià Rafael alla lettura dela formassion, el so primo anno qua).

                    • bkl scrive:

                      Credo di essere coerente. ripeto: Una , due partite possono essere incidenti di percorso.
                      scoppola da 4 pappine , rigori sbagliati, passaggi da III categoria significa che non ci siamo. Poi questa manfrina dei non fischi è un refrain tutto degli ultimi anni..
                      Al bentegodi si fischiava eccome.. vado allo stadio dal 1981..e di fischi ne ricordo eccome.
                      Io non ho mai fischiato l’Hellas. Ma posso capire benissimo chi lo fa.
                      Ganz inoltre ce lo hai avuto a disposizione per moltissimo tempo. Per me non è accettabile il rendimento delle ultime 8/10 partite. QUesto non vuol dire che non hanno il mio supporto. Anzi.
                      Ma ognuno è libero di manifestare un dissenso allo stadio. Certo se vincessero e giocassero meglio a nessuno passerebbe x la testa..

                    • Alkwor scrive:

                      Perfetto

                • fregghy scrive:

                  E’ anche il mio pensiero JJ, personalmente zero rispetto per chi dice di tifare la mia squadra e la fischia durante la partia….Fin da bocia i ma insegna’ a sostenere la squadra durante la partia, fischi e contestazioni i se fa dopo…Ma checché se ne dica la nostra tifoseria sta cambiando e in peggio…E che non si venga a dire che è solo per lo scorso anno…Qua ghe gente che le sta abituada massa ben gli anni prima…

                  • enrico scrive:

                    no caro mio è proprio dall’anno scorso che la gente l’ha comincia un fiantin ad incazzarse e a contestar ma te par che i nabbi abitua ben??? sa emo fato semo ande in Champions?? che cavolo di discorsi sono abituati bene.. è una cosa indecente la gestione di questo presidente.. la scelta del tecnico e la vergognosa campagna acquisti .. abbiamo giocatori in rosa che non entreranno mai in campo e che non reggono una partita intera a marzo… ci rendiamo conto??
                    poi dime na roba te sta cosi ben chei nostri non riescano a fare più di 2 passaggi giusti de fila senza che il terzo el vaga a campi??.. no spiegame sei cosi felice del gioco e dei risultati??? soprattutto sei cosi felice di un presidente che te lo sta pian pianino mettendo nel torototela con la sabbia e dandoti pure i bacetti sul collo finche infila??? semo al paradosso.. e qua finche la gente non contesta non cambia niente.. ma niente di niente… se sabato non vinci vedrai dove ti trovi in classifica.. voglio proprio vedere come faremo nei playoff manca 12 partie e volarea che le fosse le ultime che vedo in serie B .. le ultime con pecchia e le ultime cpon certi giocatori… il perché? i ma stomega’ non ho mai visto tante pippe messe insieme in una squadra e non in una qualsiasi .. nella mia che amo e se contesto le per amor no perché son abitua bene ma DC come ca.z.o se pol pensar che el publico si è abituato bene che son anni che vediamo prima un catenacciaro teston indegno e adesso uno che le completamente in bambola e con lo spogliatoio spaccato… poi chissa se i stipendi arrivano .. insomma non si sa una emerita eva e non mi piace per niente una gestione cosi confusionaria

                • Mi scrive:

                  Decidi ti chi, come, quando e perché se g’ha da fischiar…

                • pennabianca scrive:

                  Quoto tutto.

              1. alkwor scrive:

                Pazzini ancora fuori, non si sa per quanto.
                Questo sì è un bel problema

                1. bardamu ( ex lucab ) scrive:

                  della partita non mi va di parlare, troppo incazzato, devo ancora sbollire la rabbia. Vorrei solo sapere chi ha deciso che il rigore andava tirato da Romulo, visto che non credo sia lui il rigorista quando manca Pazzini ( l’altra volta se non sbaglio dichiarò che Bessa glielo aveva ceduto e anche stavolta si è notato un conciliabolo prima del tiro tra lui Bessa e un altro giocatore ). Ma c’è un’altra cosa che mi ha fatto incazzare: l’atteggiamento del pubblico durante la partita. Mi sembra di essere tornato indietro di almeno 10 anni, quando fischi e mugugni piovevano in campo da quasi tutti i settori ( curva esclusa, ovviamente ). In ovest da molti anni non assistevo ad un atteggiamento simile a quello di ieri. Ma cosa stiamo diventando?

                  • pennabianca scrive:

                    Bravo bardamu, ieri pubblico da juventus stadium…

                    • enrico scrive:

                      scusa i rubinteni che caz.o gali da fischiar onestamente??? DB la rubentus vince uno a zero quando fatica.. sempre e non ghe una volta che i sbaia DB seto el parche??? intanto de drio ghe una societa’ seria no come la nostra pagliaccia e sempre nascosta come un codardo che li fa correre sudare che li multa al minimo sgarro e che da sempre ai suoi giocatori stimoli e voglia di continuare a vincere.
                      Qua manca tutto questo a verona… con questa mentalita’ stile rubentus c’è solo la squadretta del quartierino perché hanno un ottima organizzazione societaria e nessuno di loro si azzarderebbe a fare prestazioni da ebeti come stanno facendo i nostri .. che vengono fischiati per molto meno (tra l’altro).
                      Qua non si è mai fischiato la squadra… mhh a me pare invece di si.. non succede di frequente questo è vero.. ma se non si fischia ora dopo quasi due anni di tribulazioni e di spettacoli orrendi quando lo fai??? il pubblico è giusto che fischi se non gradisce lo spettacolo.. siamo noi che creiamo gli eroi e gli antieroi .. si puo anche fischiare a mio avviso lanciare le uova o pomodori non vedo nulla di tremendo senza dover per forza essere classificati come strisciati ( anche se orrizzontalmente lo siamo oramai)… io non so chi ha l’interesse di metterci contro tra tifosi ma mi pare che si stia creando questo da quando c’è Setti e la so banda de professionisti de stu ca.. che delega anca probabilmente le ciavade,…

                      • pennabianca scrive:

                        Ciao Enrico te si sicuramente un brao Butel, appassionato del Verona e tutto, ma se
                        te me scrivi “il pubblico è giusto che fischi se non gradisce lo spettacolo” vuol dir che te si anni luce lontano da come la penso mi.
                        Scusa ma per me il Verona è un’altra cosa.
                        Senza offesa
                        E sempre forza Verona

                  • Alkwor scrive:

                    idem la est, assurdo.
                    Ieri la squadra non meritava fischi, ci ha messo tutto.
                    Fossati ha ragione.

                    • Maxx scrive:

                      Io non dico che Fossati ha ragione, ma che non ha tutti i torti.
                      Giocare la partita che ti può portare in testa alla classifica con una condizione ambientale come fossi alle soglie dei play out non è simpatico.
                      Hanno dato quel che avevano ma per i puristi non è sufficiente.

                      Sento in molti che paragonano il calcio al lavoro in fabbrica: non è così. Ci sono campionissimi che sono andati in crisi e non riuscivano più ad uscirne. Lo stesso Cacia, nell’anno in cui è diventato capocannoniere dell’Hellas, ha avuto una grossa flessione sentendo meno la fiducia di Mandorlini. E’ ritornato a far gol quando il mister gli ha pubblicamente confermato che lui era il centravanti titolare. (Sì, vabbè, ha anche detto che il titolare era Rafael ma giocava Benussi….).

                      Prendono molti soldi, è vero. ma ciò non è sinonimo che le giocate debbano riuscir sempre bene, specie se l’allenatore non ti mette nelle condizioni ideali di sfruttare le tue capacità e chi ti dovrebbe sostenere ti insulta per ogni cosa che non ti riesce, anche se cerchi di mettercela tutta (e questo mi pare sia evidente).

                  1. Dragan Piksie scrive:

                    La differenza spesso nel calcio la fanno i risultati : con l’Ascoli a difendere il fortino per 93 minuti senza praticamente creare nulla abbiamo sciupato un rigore e altre occasioni più o meno nitide.

                    Manca lucidità negli ultimi 15 – 20 mt e questo è un dato di fatto che ci attanaglia da sempre in questo campionato.
                    Per assurdo ci lamentiamo tanto ma abbiamo ancor il miglior attacco, certi fischiano e siamo ora come ora promossi.

                    Io dico che la squadra ha smarrito il gioco offensivo che offriva sino a metà – fine novembre e ha anche un Valoti in meno che garantiva nel suo piccolo tecnica, imprevedibilità e pericolosità e un Ganz che si è perso per strada.
                    Fattore uno : gli esterni di attacco non hanno mai dato continuità di prestazione
                    Fattore due: Pecchia sta provando a cambiare a gara in corso spostando uomini da sinistra a destra e viceversa dalle fasce al centro o viceversa senza provare MAI a partire con un 4-3-1-2 per qualche partita (non per una sola) mettendo soprattutto un Bessa o Siligardi trequartista e con Ganz/Cappelluzzo & Pazzini davanti, visto la latitanza degli esterni e dove la società a Gennaio ha cannato.

                    Sui singoli spero nel rientro sulla destra di Pisano con Ferrari centrale in coppia con Turacciolo e il Bianchetti in panka (dispiace ma penso sia troppo timoroso e in fase involutiva da un punto di vista psicologico)

                    Ma al di là dei singoli in questo momento a me sembra che il cambio di modulo possa portare più benefici che non i continui cambiamenti dei ruoli di vari giocatori a partita in corso

                    Fischi durante la partita

                    Ingenerosi, abbiamo visto moooolto di peggio in questi anni ma questo non puo’ essere un alibi per i baronetti che scendono in campo perché loro devono solo preoccuparsi di onorare al meglio la maglia che indossano facendo il loro dovere in campo. Non c’erano fischi assordanti, stiamo parlando di ben poca cosa …. pedalare ragazzi pedalare

                    1. Maxx scrive:

                      Ieri mi sembrava palese (a el Santo che era con me mica tanto) la pressione mentale che attanaglia la nostra squadra. Opinione espressa anche da Aglietti nella conferenza di fine gara.
                      Pecchia ieri sera (e da un po’ di tempo) non mi è piaciuto.
                      L’allenatore che fa il compitino (˄A ˅A1, ˄B ˅B1, ˄C ˅C1) non provoca miglioramenti.

                      In prospettiva far giocare Cappelluzzo potrebbe essere un’ipotesi, ma avendo un valore assoluto per la categoria come Ganz in rosa, quando serve rompere la partita devi affidarti a lui. Un allenatore che vede la squadra incapace di sfondare, con una punta che fatica ad arrivare in posizione di tiro, avrebbe comunque affiancato Ganz a Cappelluzzo, e non sostituito come da “Manuale delle Giovani Marmotte”.
                      Ci sono problemi in spogliatoio? Beh, in questo caso non lo fai giocare nemmeno gli ultimi 25 minuti (con palo e gol annullato in carnet).
                      Non ha i 90 minuti? Possibile, ma è sembrato che comunque avesse molto di più dei 25 che gli ha fatto fare; e se lo metti dall’inizio, puoi toglierlo quando non ce la fa più. E nel caso (probabile) che nel frattempo la squadra avesse segnato, diventava anche più facile far sbloccare il giovane Cappelluzzo con un Ascoli più aperto.

                      Idem per Luppi, forse l’unico tra gli esterni ad essere in grado di saltare l’uomo e creare superiorità con un avversario abbottonatissimo.

                      • NIKE scrive:

                        Questo infortunio di Pazzini nel momento topico della stagione (cervicalite che dura si e no una settimana) mi sa di puzza di bruciato, vuoi vedere che il magliaro carpigiano se nè inventata un’altra per non salire in A?

                      • bardamu ( ex lucab ) scrive:

                        D’accordissimo su tutta la linea. Purtroppo Pecchia mi sta deludendo. Lo dico con dispiacere, perché è sicuramente una brava persona e all’inizio vinceva e convinceva. Adesso poco di entrambe le cose.
                        Certo, se guardiamo alle occasioni create sono un numero impressionante, così come a Brescia, e ultimamente oltre a non prendere gol non rischiamo proprio niente. Cosa si potrebbe volere di più in teoria? Poi però vedi la partita e ti accorgi che le azioni offensive sono figlie del caos e del caso, che non esiste quasi più un gioco corale semplice ed efficace, che sotto porta tutti si fanno prendere da strane frenesie, o egoistiche all’eccesso o al contrario troppo altruistiche. Insomma, le cose non funzionano, ed il responsabile in questi casi è sempre il tecnico.
                        Non possiamo nemmeno dire che se avesse segnato il rigore quel mona di Romulo ora non diremmo queste cose perché le abbiamo dette sia dopo la partita di brescia che dopo l’ultima vittoria casalinga, quindi non ci basiamo solo sul risultato.
                        Mi spiace ma correrei ai ripari prima che sia troppo tardi.

                        • Maxx scrive:

                          Esatto.
                          Ed ero uno di quelli stracontenti di come si è presentata in campo la squadra di Pecchia ad inizio campionato. Ma la sua involuzione è incredibile.

                          • Simone scrive:

                            Maxx, però dai, la squadra è evidente che non si può più presentare giocando a centrocampo con Fossati (ora in calo) Rómulo e bessa. Infatti pecchi a non li schiera più così. Perché a livello difensivo se attaccati fanno acqua da tutte le parti. Il Franco fa lavoro sporco e la squadra ora subisce meno infatti. Ma a livello di gioco chiaro che non possiamo più avere il palleggio di prima. Anche e soprattutto perché le altre sanno come affrontarci se teniamo questo atteggiamento. Con un centrocampo più normalizzato e un Rómulo insopportabile , davanti servirebbero giocatori con altre caratteristiche (la famosa qualità nell’uno contro uno). Poi se sei costretto a giocare con cappelluzzo… una domanda sul valore reale della squadra che sia meglio porselo..?

                            • Simone scrive:

                              Hai messo ganz fresco che ha preso un palo e gli hanno annullato un gol. Messo zaccagni che dovrebbe avere nelle corde più qualità del Franco e tempi di inserimento. Su Rómulo no comment. E luppi che è più punta di siligardi. Gli spazi erano minimi per muoversi. E sicuramente è mancata lucidità, come ha detto pecchia. Per Questioni anche ambientali? Boh..

                            • Maxx scrive:

                              Non ho detto che non meritavamo di vincere. Ho detto che non si è fatto nulla quando ci si è accorti che non si riusciva a vincere.

                            • Simone scrive:

                              Maxx, però siamo sinceri. Se ieri fosse finita tre a zero sarebbe stato strano per quanto visto?

                            • Maxx scrive:

                              Si subisce meno?
                              Ieri c’era una squadra in nettissima difficoltà che non usciva dai propri 16 metri e tu non hai nemmeno provato a sparigliare le carte.
                              Non è detto che ce l’avresti fatta, col senno di poi è più facile parlare, ma l’impressione è che non avessi alcuna idea di come porre rimedio ad una situazione di evidente stallo.

                            • Simone scrive:

                              Si, ma il gioco visto era con quel centrocampo. Una volta che gli avversari gli hanno preso le misure, fine. Così non puoi più giocare. Infatti giochiamo diversamente. Coi pro (si subisce meno) e coi contro (si crea con più difficoltà).

                            • Maxx scrive:

                              Esistono anche centrocampo a 4 in alcune squadre. Se giochi perennemente col 4-3-3 e non riesci a metterci inventiva, chiaro che sappiano trovare i tuoi punti deboli. Il centrocampo fa acqua, vero. Ma ne fa di più in impostazione che in contenimento. Il gioco non ha più niente a che vedere con quello che si vedeva all’inizio. Per tappare un buco se ne aprono due.
                              Mi spiace ammettere che Pecchia, se non si tira fuori da questa condizione mentale ingarbugliata, non ha nessun “progetto” da portare. La A non la considero una priorità.

                      • JJ scrive:

                        Porta pasiensa…. ho fato le scole basse… Sa vol dir: ˄A ˅A1, ˄B ˅B1, ˄C ˅C1 ?? :)

                        • Maxx scrive:

                          Ahahah! :)
                          Freceta in su = Dentro
                          Freceta in zo = Fòra
                          Come quando i fa i cambi ala televisiòn. El senso l’è fora uno e drento un pari ruolo, senza tentar de cambiar, invesse, una situasiòn.

                      1. mandingo scrive:

                        guarda che abbiamo già giocato con la ternana, dobbiamo giocare con la pro vercelli

                        1. AK 47 scrive:

                          quoto NIKE al 100 % su ” Questo infortunio di Pazzini nel momento topico della stagione (cervicalite che dura si e no una settimana) mi sa di puzza di bruciato, vuoi vedere che il magliaro carpigiano se nè inventata un’altra per non salire in A”
                          A pensar male si fa peccato però ci si prende. Quest’anno non puo’ programmare una retrocessione calcolata ma una mancata promozione attaccandosi alla sfortuna che si è infortunato l’attaccante più forte quello potrebbe.
                          ahi ahi vedo sempre più vicino il paracadute 2 .:-)

                          AK 47

                          1. AK 47 scrive:

                            Ciao Luca. Quello che non capisco è perché nella modestissima rosa che abbiamo non la si continui a schierare nel modo migliore, come poteva esserlo ieri e cioè col 4-3-1-2. Perché insistere su Bianchetti che si vede palesemente che è insicuro se non ha Caracciolo attaccato. Boldor ha sicuramente dimostrato più garra seppur con limiti.
                            Buona la metàcampo Fossati Romulo,Zucu (franco) ma Bessa è un trequartista e le punte Ganz e il bocia o Luppi.
                            Inoltre basta con Siligardi un giocatore che gioca 5 minuti ma poi si assenta per 15 non ce lo possiamo più permettere. Speriamo che il Pazzo guarisca in fretta altrimenti se le cose andassero storte non vorrei che la sua malattia non diventasse un alibi per la mancata riuscita dell’obbiettivo.
                            Resto comunque scettico su questa squadra che è di valore medio a low cost che se centrasse la promozione, per me farebbe un’impresa, dovrebbe essere rifondata, salvo la metà campo. A parole si continua dire che si vuole andare in serie A ma le azioni societarie e dell’allenatore vanno in senso opposto.
                            Boh!!!
                            Saluti
                            AK 47

                            1. Alkwor scrive:

                              A me Fossati piace.
                              Sembra uno sincero, più che paraculo.
                              Ha riportato una realtà (la squadra soffre lo stadio anafettivo) ma ha anche detto che vincere in un clima così fa parte del loro Lavoro.
                              Mi spiace, ma lavorare in fabbrica è più facile che giocare in serie b.
                              Provate ad avvitare un bullone con 10’000 persone che vi insultano.
                              Nella stessa intervista ha detto testuale che schifa quelli di Ascoli (ha spiegato velocemente il perché).
                              Un’espressione azzardata ma efficace.
                              Io credo che abbia detto la verità, il bentegodi è stato ostile a priori.
                              Una volta subita la contestazione delle uova e delle simmie (per me giuste), la squadra si è ripresa: non subisce gol, ha vinto seppur con difficoltà, ha dato tutto, tanto è vero che Ieri è stata la squadra a trascinare lo stadio a metà del secondo tempo.
                              Quando ha finito benzina e lucidità sono ricominciati i mugugni di gente che andrebbe in coma dopo aver corso 100m.
                              È il calcio ad alti livelli: la vittoria non è dovuta e ci sono gli avversari, la sfiga, gli errori ecc.
                              E c’è anche un allenatore con poco carisma e un pazzini infortunato.
                              adesso è il momento di essere compatti.
                              Se chi contesta lo fa in memoria dell’anno scorso, se la prenda con setti, non con fossati o Rómulo.

                              1. viniciocaposhellas scrive:

                                Boh Butei , non sò cosa dire!
                                Abbiamo giocato bene, ma non vediamo la porta.

                                Sinceramente questo tiki taka mi annoia!

                                Boh! sono io quello fuori dal tempo?

                                Vorrei vedere qualche cross dal fondo e due in area pronti a deviare in rete.

                                Non vedo un gruppo concreto che sa quel che deve fare in campo.

                                Una volta, quando uno forte non era al 100%, si chiedeva ad altri 2 di fare 110% ma non ci si privava della qualità.
                                Specie se si parla della punta!

                                Sono diventato di altri tempi.

                                1. london scrive:

                                  ghè da dir anca che magari quei che se fati 4-5 trasferte de fila, magari de sera e infrasettimana, fato migliaia de km e vedar pardar sensa lottar iè più sensibili a fisciar.mi me ricordo de trasferte de 0 a 0 nefandi fate a monza, a giulianova,etc che nel viaggio de ritorno effeteviamente te te senti un pò semo e te pensi che forse te stavi meio sul divan e anca con 100 euro in tasca in più.

                                  1. Alex scrive:

                                    Ciao Luca,non c’è proprio modo di chiedere o far capire a Pecchia,la semplice e miglior formazione la quale darebbe piu pericolosità sicuramente e piu profondità “accompagnata” squadra corta che attacca e difende per capirci.
                                    DIFESA:Nicolas, Souprayen,Boldor(al posto di Bianchetti che mi chiedo davvero come possa giocare in serie B) Caracciolo,Ferrari,
                                    CENTROCAMPO a 3 BESSA,FOSSATI,ZUCULINI.F(per come sta rendendo Romulo) dietro le punte ZACCAGNI e davanti 2 punte una che da profondità come Ganz e l’altra Pazzini(se infortunato Cappelluzzo)
                                    Sono convinto e potrei scommetterci qualsiasi cosa che con una formazione cosi si traebbero molti risultati non solo dal punto di vista dei risultati,ma anche del gioco.
                                    Cosa ne pensi?

                                    1. london scrive:

                                      ahn, e per chi dise che ieri ghera pubblico da strisciate…domandive come mai quando lè andà fora Zucolini, Est,Ovest e Curva ia tutti applaudio?e si che el suga nela stessa squadra de fossati e siligardi..non lè mia question de come se suga, uno el pol anca sugar ben ma lè question de attegiamento.anca souprayen che el gha evidenti limiti comunque de fischi non ghe ne ciapa mai perchè comunque te te rendi conto che el ghe le mete sempre.

                                      • Alex scrive:

                                        La mentalità Verona è un’altra! E non è la mentalità dei Rensi!
                                        Da sempre ci accostiamo allo stile Inglese ci differenziamo per questo da qualsiasi altra tifoseria in Italia. Con i fischi ci amalgamiamo solo a tutte le altre stolte tifoserie! Se vede che qua ghe qualcuno de troppo che lè magari 5 anni che vien a stadio e non sa cosa vuol dire soffrire per e con la squadra,tifosi rensi imparatevi la storia della tifoseria dell’Hellas che tifare come fanno le altre iè boni tutti!

                                      • JJ scrive:

                                        Beh London, che Souprayen nol ciapa mai fischi l’è na cagadina… dai…

                                      1. london scrive:

                                        jj souprayen el ciapa mocoli da paura si, ma perchè el te fa cavar el cor..ma nessun el ghe cioca parchè non el ghe le mete mia.te garantiso che quando el vien in fascia soto la est a inisio partia iè applausi.

                                        1. london scrive:

                                          Luca ti volevo fare presente che ieri avevamo contro l'ascoli, una squadra di medio bassa classifica, no frosinone o benevento.
                                          ĺè come farghe i complimenti ala roma se la fà zero a zero in casa con l'empoli disendoghe che comunque ià dominà e creado.

                                          1. Maxhellas scrive:

                                            Scusa Luca, ma tu hai capito il senso di Capelluzzo dal 1° minuto al posto di Pazzini infortunato?
                                            Non era l’occasione per schierare Ganz?
                                            E’ una mia idea farlocca o si può pensare che la difesa dell’Ascoli sia più preoccupata da Ganz che da Capelluzzo?
                                            Qual’è l’obiettivo? Vincere e andare in A o valorizzare i primavera?

                                            • Luca Fioravanti scrive:

                                              Anche per me la scelta più ovvia sarebbe stata schierare Ganz dall’inizio.

                                              • Simone scrive:

                                                Ma luca, Pecchia ha dichiarato che Ganz non aveva i novanta minuti perché per via del l’infortunio non si è allenato con la giusta continuità nell’ultimo periodo. Lo ha dichiarato pure suo papà in settimana..Chiaro che la scelta di schierarlo nel secondo tempo è stata dettata soprattutto da questo. Dubito che sia così idiota e masochista da preferire cappelluzzo a ganz dal primo altrimenti.

                                            1. jep scrive:

                                              Luca ti domando.. i risultati contano più di tutto e se il Verona avesse vinto 1 a 0 forse si sarebbe parlato di scalata hellas!
                                              ma a me come gioca il Verona proprio non piace. Io vedo una squadra che gioca pochissimo in verticale. Poche idee e sopratutto come accadeva con Mandorlini poca presenza in area sui cross.
                                              E aggiungo su Ganz.. non pensi che trovarsi a fare la terza scelta dopo pazzini e cappelluzzo incida molto sulle sue prestazioni?
                                              ok il prossimo anno la società ha deciso di non riscattarlo ma a questo punto non sarebbe stato meglio cambiare già a gennaio?

                                              1. Mattia scrive:

                                                A che il Verona non va a Terni ma a Vercelli

                                                1. viniciocaposhellas scrive:

                                                  La verità è che Troianiello è la punta che ci delizierà….

                                                  1. Mi scrive:

                                                    Lotteremo fino alla fine, come sempre…
                                                    Noi tifosi sicuramente!!!! La squadra vedremo… mi sembra che coraggio e determinazione non siano tra le doti principali di questi calciatori e di questo mister. Felice dì sbagliarmi ma mi sembra che le altre abbiano sempre un po’ di “garra” in più e prendere come scusante ambiente e mugugni, penso sia da PERDENTI

                                                    • Mi scrive:

                                                      Mai fischiato, questo non vuol dire che penso che vada tutto bene…
                                                      C’è qualcuno che pensa sia motivante il coro simmie alla lettura delle formazioni? O quello storico cambieranno i giocatori…. in qualsiasi fase della partita ed anche alla fine? Per cortesia basta fare le maestrine verginelle!!!!

                                                    • pennabianca scrive:

                                                      Pensito de lottar fin alla fine fischiando?

                                                    1. Dandy scrive:

                                                      JJ: novantadue minuti di applausi. Qua ghe pien de saughi che pensa che parche' i altri i se chiama Ascoli, Entella o Vercelli bisogna vincere 4-0. Pensa che ghe addirittura qualche insulso che scrive che siamo dietro al Frosinone non accorgendosi che siamo davanti e che se il campionato finisse oggi noi saremmo promossi e loro no. Un esercito di piccoli fans che ormai sembra quello dello juventus stadium

                                                      • SI SI SI scrive:

                                                        …me despiase darte na bruta notizia…
                                                        ma de saughi ieri ghera piena anca la OVEST e da quello che leggo anca la EST.

                                                        Rivogliamo i RENSI !!!
                                                        Subito.

                                                      • Mi scrive:

                                                        Me raccomando avanti con remondina parchè erimo ancora primi senza accorgersi di essere bolliti….

                                                      1. enrico scrive:

                                                        scusami per chi si chiede dei fischi e sul cosa siamo diventati dico.. i fischi sono arrivati dopo un campionato di A indecente, e dopo 30 partite in serie B dove non è chiaro che intenzioni reali ha la societa’,
                                                        Dove è altrettanto palese e ovvio che con un organico del genere non era nemmeno pensabile di faticare cosi tanto a creare gioco… aggiungici che per 13 partite si pensava di essere dei marziani, e per le sucessive 20 partite siamo ritornati peggio dell’anno scorso..
                                                        e c’è ancora qualcuno che si stupisce dei fischi???? l’anno scorso non mi capacito ancora di come sia stato possibile non contestare pesantemente.. diciamo che la gente ha portato pazienza con questa dirigenza per quasi due stagioni.. ora sinceramente basta.. credo che abbiano abbastanza dimostrato di non saperci fare nella scelta di allenatori giocatori e direttori sportivi non c’è umilta’ e ne capacita di cambiare, e odio e mi da molto fastidio di giocatori che fanno certe dichiarazioni… giocano per NOI non per loro stessi lo stipendi lo paghiamo indirettsmente noi a loro devono solo stare zitti e lavorare “” e se una tifoseria come Verona si lamente non lo fa per nulla ne perché diventati borghesi.. siamo semplicemente stufi della scarsa professionalita’ di molti tesserati del Verona punto…

                                                        1. viniciocaposhellas scrive:

                                                          Cambio in panchina necessario.
                                                          Ci sono 12 partite per dimenticarci di Pecchia!
                                                          Romulo un paio di partite in panchina , un po’ di “no look Romulo” please.

                                                          Calcio inutile e stressante.

                                                          Besos

                                                          1. Paolo scrive:

                                                            Classifica del campionato di serie B alla 30° giornata da quando venne reintrodotta la formula a 22 squadre :

                                                            2004-2005: Genoa 56, Empoli 51, Treviso 49, Perugia e Torino 48, VERONA 47

                                                            2005-2006: Catania 57, Atalanta 56, Mantova 55, Cesena 53

                                                            2006-2007: Juventus 59 (-9), Napoli 55, Genoa 52, Rimini, Bologna e Piacenza 50

                                                            2007-2008: Chievo 62, Albinoleffe 61, Bologna 60, Pisa 59

                                                            2008-2009: Bari 56, Livorno e Parma 52, Sassuolo e Brescia 49

                                                            2009-2010: Lecce 52, Sassuolo 49, Cesena, Brescia e Grosseto 48

                                                            2010-2011: Atalanta 59, Siena 56, Novara 54, Varese 47

                                                            2011-2012: Pescara 61, Torino 59, VERONA 57, Sassuolo 56

                                                            2012-2013: Sassuolo 67, Livorno 58, VERONA 56, Empoli 49

                                                            2013-2014: Palermo 59, Empoli 50, V. Lanciano 48, Cesena, Trapani e Crotone 46

                                                            2014-2015: Carpi 59, Bologna 52, Avellino 49, Vicenza 48

                                                            2015-2016 : Crotone 63, Cagliari 62, Novara 49, Pescara 49

                                                            2016-2017: SPAL 55, VERONA 53, Frosinone 53, Benevento 48

                                                            • Paolo scrive:

                                                              Seppur di poco, il passo tenuto al momento dalla capolista SPAL è il più lento di sempre nella storia del campionato di serie B a 22 squadre, da quando questa formula venne reintrodotta nel 2004.

                                                              • Simone scrive:

                                                                Certo. Anche perché è il campionato più equilibrato degli ultimi dieci anni. Fermo restando che la non vittoria di ieri sera è incredibile, l’equilibrio e i risultati a sorpresa che si inanellano praticamente ogni settimana non sono un caso. Non a tre quarti del campionato ormai.

                                                                • Paolo scrive:

                                                                  Si ma ciò solo per demerito del Verona che, al di là della gara con l’Ascoli, nel girone di andata aveva dimostrato per diversi mesi di poter fare la differenza e si era ritrovato al comando solitario della classifica con 5-6 punti di vantaggio sulle dirette inseguitrici. Invece dopo aver subito due sonore batoste contro Novara e Cittadella la squadra ha perso buona parte delle sue certezze e sicurezze, a farla breve non è più stata la stessa e mi spiace dirlo ma Pecchia non ha mai saputo dare alla squadra la scossa che le serviva, se non contro squadracce come Cesena, Salernitana, Ternana e Brescia battere le quali sarebbe dovuta essere ordinaria amministrazione, non qualcosa da sottolineare o per cui esultare. Tre di queste quattro squadre sono in zona retrocessione! Il pareggio di ieri poi, contro una squadra che tra rigori, punizioni, angoli e conclusioni ti ha concesso di tutto, ha dell’incredibile.

                                                                  • Simone scrive:

                                                                    Certo, le altre col tempo sono cresciute e tu un certo tipo di gioco non hai più potuto esprimerlo. Infatti giochiamo in maniera diversa soprattutto a centrocampo. Poi chiaro che se ti manca pazzini e ganz non può giocare più di un tempo e ti ritrovi a giocare con cappelluzzo, la qualità non può essere da A. Fermo restando che al di là di tutto, se sta partita la giochi altre dieci volte, la vinci nove.

                                                          Lascia un Commento

                                                          *