01
apr 2017
CATEGORIA

Hellas Verona

COMMENTI 35 Commenti
VISUALIZZAZIONI

6.987

QUANDO UNA MANO ARRIVA DAL GIUDICE SPORTIVO

Non voglio togliere i meriti a Pecchia e ai suoi ragazzi che a Trapani hanno disputato un ottimo match conquistando una meritata e importantissima vittoria. Il titolo di questo post vuole semplicemente dire che qualche volta le assenze forzate possono agevolare l’allenatore. Romulo doveva essere un giocatore di qualità in grado di fare la differenza in questa serie B. In alcune partite è stato così, ma nelle ultime prestazioni il suo rendimento è stato deficitario, il suo comportamento quasi indisponente. Eppure Romulo veniva sistematicamente riconfermato da Pecchia. C’è voluta la squalifica per tenerlo fuori. Bessa ha fatto gli straordinari, si è adattato in più ruoli e probabilmente aveva bisogno di rifiatare un po’. Anche in questo caso lo stop forzato è stato un bene.

“Il bravo allenatore è quello che decide in base a quanto vede durante la settimana senza lasciarsi influenzare da gerarchie nello spogliatoio o simpatie”, dicevo a Pecchia un mesetto fa. Lui mi rispose deciso: “No, il bravo allenatore è quello che vince”. Oggi a Trapani il Verona ha vinto e Pecchia è stato molto bravo. Ruoli precisi, centrocampo tosto, attacco a due punte, difesa più compatta grazie ai tre centrali. Qualche sbavatura c’è stata, ma di fronte c’era una delle squadre più in forma del campionato, reduce da una serie di risultati importanti, carica e decisa a continuare la risalita. Non era facile. L’idea di avvicinare Siligardi a Pazzini può piacere o meno, ma ha una sua logica. Ed ha una sua logica inserire Valoti al posto dello sfortunato Franco Zuculini e poi Luppi per Zaccagni. Questa volta i cambi mi sono piaciuti (con Luppi, Pazzini e Valoti in campo, giusto mettere Fossati per Siligardi nel finale) perché l’allenatore non ha pensato solo alla gestione del vantaggio, ma ha inserito gente offensiva per cercare anche il raddoppio.

Il Verona torna da Trapani con tre punti importantissimi e tante buone indicazioni. La Spal è stata agganciata, il futuro ora appare meno scuro, anche se la corsa verso la promozione diretta non sarà semplice e senza ostacoli.

6.987 VISUALIZZAZIONI

35 risposte a “QUANDO UNA MANO ARRIVA DAL GIUDICE SPORTIVO”

Invia commento
  1. fenomeno scrive:

    Il calcio è questo ragazzi, quando tutti pensiamo di saper tutto e tutto sembra stabile le cose si capovolgono…un Verona che sembrava ko vince quando le altre stentano e siamo passati da una SPAL spumeggiante che volava ad una SPAL in crisi…che abbiano anche loro un presidente che non vuole andare in serie A per prendere il paracadute?…ah no, loro non hanno nessun paracadute da prendere….e poi nella giornata in cui si vince e si ritorna in corsa scopriamo anche che Bruno Zuculini e Ferrari sono stati tra i migliori in campo…mercato da fallimentare a risosrsa preziosa?…chissà…equilibrio, questo sconosciuto

    • superciukko scrive:

      vinicio non sono d’accordo con te. Se ieri hai visto uno Spezia schiacciato e sterile non so proprio fra te è me chi si stia sbagliando.
      Io dopo 10 minuti ieri ero già certo di come finiva. Sono sempre più convinto che non sia questione di modulo, ieri è mancata proprio la volontà dei giocatori. E dico un altra cosa controcorrente: il fatto che Pecchia, con i suoi grandissimi limiti, abbia cambiato 4 moduli dimostra che almeno lui le ha provate tutte, a differenza di molti giocatori che hanno passeggiato dall’inizio alla fine.
      Io la sua intervista finale la leggo così: si è sentito tradito dai giocatori, e la cosa è confermata anche dalle parole di Pazzini. Una parte dei giocatori rema contro e il fatto che Pecchia li continui a schierare mi fa pensare pure male… odio le dietrologie ma qualche sospetto viene anche a me.

    • viniciocaposhellas scrive:

      La conferma di quanto dici è arrivata ieri sera.
      La migliore delle ultime partite con il nuovo modulo, Spezia schiacciato e sterile, sembrava che il gol fosse lì… e invece la beffa!

      Sufficienza a tutti tranne a Pisano che per l’errore commesso (a me è sembrato voluto) merita 4 e qualche giornata in panca/tribuna.

    • NIKE scrive:

      Non capisco l’esclusione di Caracciolo il difensore più in forma delle ultime partite

    • viniciocaposhellas scrive:

      Non mi sembra che i nostri acquisti di Gennaio siano stati finora così impattanti sul rendimento della squadra.
      Un paio di discrete prestazioni dopo oltre due mesi dall’arrivo del buon Bruno non giustifica un mercato di riparazione perlomeno azzardato.

      Ma come dici la regola nel calcio è “tutti pensiamo di saper tutto e tutto sembra stabile le cose si capovolgono”.

      • fenomeno scrive:

        Trovare a Gennaio dei giocatori pronti fin da subito credo non sia facilissimo…noi a Gennaio eravamo primi, dovevamo prendere giocatori che andassero a completare l’organico…mi sembra che questi due un contributo lo stiano dando…forse più dei tanto decantati acquisti degli altri….a parte Floccari non mi sembra ci siano stati acquisti così eclatanti che hanno spostato gli equilibri…hanno messo tutti delle pezze qua e la a seconda delle proprie esigenze…Bari a parte che ha rifatto la squadra ma senza grandissimi risultati per ora…

        • Angossa scrive:

          Sogliano qui è stato fortunato che già c’era una base di ottimi giocatori “fedelissimi” di Mandorlini come Emil, Jorginho, Maietta, Rafael
          A Bari ha trovato solo macerie e lui col suo fare/disfare sta facendo ancora più casino :-D

          • Simone scrive:

            Base di ottimi giocatori, concordo. Mettici anche gomez. E quello fu merito di gibellini. Ma poi sono arrivati pure altri ottimi giocatori come cacciatore, Agostini, moras, cacia, sgrigna, martinho, laner, e poi altri importanti in A. Credo che a livello di allestimento di rose e di basi societarie, i periodi di martinelli e dei primi tre anni di Setti siano stati assolutamente positivi. Cosa fondamentale per costruire.

    • enrico scrive:

      non penso si scoprino le capacita’ dei giocatori.. basta semplicemente metterli nel proprio ruolo… sabato è stato fatto e questi sono i risultati.. ma la gente è mesi che martella su sto discorso… forse el ghe riva????

      • fenomeno scrive:

        Bhè Ferrari e Zuculini mi sembra abbiano sempre giocato nel loro ruolo…sul campionato il mio parere è che è un campionato iper mediocre….nel passato c’erano squadre con potenziali e blasoni nettamente superiori…poi che si possano vedere partite piacevoli ed un torneo equilibrato è un altro discorso…anche al torneo dei bar si vedono partite combattute e piacevoli

        • Punto scrive:

          Di iper-mediocrità ne ho vista troppa l’anno scorso, soprattutto in casa nostra.
          Anche quest’anno ad essere sincero ne ho vista molta, sempre allo stadio, però fuori dal campo…
          Comunque me godo come un mato, se vinciamo è perchè giochiamo contro il nulla, mentre se perdiamo uguale… insomma giochiamo da soli!!!
          Ovviamente non mi riferisco a te, ma parlo in generale.

          • fenomeno scrive:

            Spesso i nostri giudizi sono condizionati dal gioco delle parti, in base alle nostre simpatie ed opinioni enfatizziamo una cosa piuttosto che un’altra…credo sia difficile trovare un campionato di serie B dove al vertice ci siano squadre/società tipo Spal, Frosinone, Benevento, Cittadella…la cosa buffa è che in tanti sostengono che il Verona è il Verona, che dovrebbe stare stabilmente in serie A, che la nostra dimensione dovrebbe essere una serie A stabile nella parte sinistra della classifica ed al contempo definiscono di buon livello una serie B con Spal, Frosinone, Benevento e Cittadella ai vertici….mettiamoci d’accordo…non giochiamo contro il nulla ma si dovrebbe avere un minimo di equilibrio nei giudizi….

    • Punto scrive:

      Il calcio è questo… sotto la serie A.
      Per me, amante di questo sport, il campionato di quest’anno in serie b (potrei dire uguale in lega pro) resta uno dei più avvincenti degli ultimi anni. Definito scarso da molti solo perché mancano squadre ammazza-torneo, a 9 giornate dalla fine TUTTE le 22 squadre lottano per qualcosa. Adrenalina pura.
      Sicuramente non ci si annoia come in serie A, dove a Febbraio (forse prima) era già tutto deciso o quasi.
      Con l’andazzo generale e con le nuove spartizioni televisive della Champions, il divario economico tra grandi e piccole (addio medie) è destinato ad aumentare ancora in modo esponenziale…
      Auguro a Galliani e soci di farsi un ca22o di campionato di serie S, in modo che possa arrivare SEMPRE ULTIMO…

      • RH scrive:

        Il campionato non è definito “scarso” per la mancanza di ammazza campionato, piuttosto è definito molto livellato verso il basso e pieno di squadre alla canna del gas a livello economico, è un campionato ostico e ricco di insidie, campi caldi e trasferte pericolose, non da ultimo a Trapani, il fatto è che con la rosa a disposizione dovresti vincerle tutte o quasi, e se non lo fai è solo perché gli altri ce l’hanno messa di più, sicuramente non perché qualitativamente superiori

        • Simone scrive:

          Ma con rose importanti, squadre come bari e Carpi, allenate fa allenatori esperti, sono state sempre sotto di noi e rischiano di non andare nemmeno ai playoff.. e il Frosinone, forte, è sopra di noi di appena due punti al momento. A mio avviso di ammazza campionato non ce ne sono infatti. E la politica di Abodi sul monte ingaggi credo abbia la sua funzione e importanza da questo punto di vista. Perché fa si tra le altre cose che non si creino proprio eccessivi squilibri sulle rose.

    1. hellesso scrive:

      DB

        1. viniciocaposhellas scrive:

          Non ho visto grandi differenze tra la partita con il Pisa e questa con il Trapani.
          Dobbiamo ringraziare Pazzini , ancora una volta decisivo benchè il gioco offensivo , nonostante il cambio di modulo, rimanga fumoso.
          Per il resto direi che un Bruno Zuculini in queste condizioni ci serviva, che Ferrari debba restare un titolare inamovibile.
          Buona anche la gara di Suprayen.

          In generale: contento del risultato , prestazione molto rivedibile.

          • superciukko scrive:

            Sono abbastanza d’accordo con te sul fatto che la partita di sabato rispecchi molto le ultime prestazioni, Pisa compresa. L’unica differenza sono i due gol: determinati “anche” dal fatto che, per una volta, si vedeva un po’ più di gente in area, anche se al 90% le palle arrivano con lunghi traversoni da centrocampo , quasi mai da fondo campo. Gli episodi ieri ci hanno detto bene perchè i loro attaccanti hanno sbagliato quel poco che è capitato loro, mentre in altre occasioni hanno sfruttato l’unica occasione capitata.

            Dissento invece con chi dice che la vittoria di ieri è dovuta al cambio modulo finalmente attuato. Non mi sembra che il cambio abbia cancellato le solite amnesie in difesa e non mi pare che la porta avversaria sia stata crivellata di tiri.
            Rimango fiducioso perchè mi sembra che alla fine vedo gente che si impegna e perchè rispetto alle altre squadre di vertice ce la giochiamo, non sono fenomeni nemmeno loro al di la di qualche periodo in cui va tutto bene.

            • el pooro limon scrive:

              Un amico di trapani, supertifoso dei siciliani, domenica era allo stadio e mi ha detto
              che erano tutti concordi nel dire che il Verona è la squadra con la difesa più forte, fin’ora vista
              al Provinciale.
              E non l’era massa contento de dirme questo :-)

          1. Paolo scrive:

            Curiosità: il Trapani è solo la seconda squadra, dopo la Ternana, contro la quale il Verona è riuscito ad ottenere sei punti vincendo sia all’andata che al ritorno. In precedenza la doppietta è stata fallita contro Latina, Avellino, Spal, Benevento, Ascoli e Pro Vercelli. L’unico risultato negativo dell’andata che si è riuscito parzialmente a capovolgere è la sconfitta di Benevento, tramutata in un pareggio al Bentegodi; confermato il pareggio contro il Pisa e migliorato quello che si era ottenuto contro il Brescia al Bentegodi. Resta ancora la possibilità di far bottino pieno solo contro Spezia, Bari, Entella e Cesena, tre delle quali saranno gare in trasferta e per di più decisive se ci si troverà, come sembra, ad affrontare una volata.

            • Simone scrive:

              Anche la Spal, che ci affianca in classifica, e il Frosinone, che ci è sopra di due punti, al momento hanno vinto andata e ritorno solo due gare (Salernitana e Carpi la Spal / Latina e Spal il Frosinone). E con queste due abbiamo il vantaggio degli scontri diretti.

              • Ma scrive:

                Curioso che la spal abbia fatto 1 punto in 4 gare contro Frosinone ed Hellas ed è seconda… qui fa capire che sono bravi con le piccole.

            1. al scrive:

              la differenza tra la partita col trapani e quella col pisa e’ stata la scelta dei cambi,stavolta perfettamente azzeccata.
              sull’ 1-0 dentro una punta, luppi e solo all’81 esimo fuori siligardi per un centrocampista, mentre col pisa e’ stato fatto il contrario.

              1. bardamu scrive:

                Sono uno dei 236 di Trapani, in realtà qualcuno in meno perchè alcuni butei in possesso del biglietto hanno preferito andare a fare il bagno a Favignana…
                All’ingresso per il riscaldamento i nostri sono stati accolti da insulti da parte di molti dei presenti ( non da chi scrive ). Poi, però, durante la partita solo tifo, e tanto. Abbiamo cantato dall’inizio alla fine e anche se non eravamo molti ci siamo fatti sentire.
                Tornato a casa ho riguardato la partita e mi è sembrata meglio di quanto non mi fosse parso dal vivo. Nel primo tempo molti dei presenti, me compreso, erano innervositi dall’incapacità dei nostri di tenere palla per più di 2-3 passaggi.
                Ma rivedendo il tutto a mente fredda concordo in toto con la tua analisi: non abbiamo fatto sterile possesso palla, ma ci siamo resi spesso pericolosi.
                Un altro dato confortante è che da molte partite rischiamo molto poco dietro.
                Una bella iniezione di fiducia per tutto l’ambiente sperando serva per far ritrovare spirito di gruppo e voglia di vincere.
                Unica nota negativa l’infortunio di Franco Zuculini. Non ci voleva proprio. Mi spiace anche umanamente per un ragazzo di 27 anni che meriterebbe miglior fortuna.
                Avanti ragazzi dell’Hellas!

                1. Denis scrive:

                  Mah… se il calcio fosse matematica, basterebbe togliere un Romulo qualunque e il gioco è fatto…
                  personalmente trovo che non ci siano state grosse differenze tra la prestazione di ieri e quella con il Pisa. Solo che con i Toscani siamo stati puniti nell'unica lo occasione e con il pareggio ti rimane negli occhi il Romulo gigione, mentre ieri in contropiede a difesa aperta hai chiuso la partita a 1 minuto dalla fine.
                  In sostanza, domenica scorsa non hai pareggiato perché c'era Romulo e ieri non hai vinto perché Romulo non c'era.

                  1. schetch scrive:

                    Ottimi 3 punti in un modo o nell’altro ci volevano con o senza giudice sportivo, giocando così o cosà. Il gioco in generale non mi è dispiaciuto ho visto un bel centrocampo, un ritorno di Valoti ( a parte il buco che ha creato una azione forse l’unica pericolosa) che potrebbe essere un valore aggiunto sulla concretezza e un Siligardi in crescita Bene anche Suprayen. Se i due squalificati ritornano ai loro livelli si potrebbe rivedere l’Hellas della prima parte del campionato.
                    Hellas Uber Alles.

                    1. Terenzio scrive:

                      Stupito da bruno zuculini, evidentemente col suo fisico aveva bisogno di raggiungere uno stato di forma decente, puo' essere molto utile in questo finale. Ci dimentichiamo troppo spesso che abbiamo pazzini, questo sa giocare a calcio ed e' spietato sotto porta, incredibile la facilità con cui fa salire la squadra quando gli si danno palloni giocabili sui piedi.

                      1. Ruspa62 scrive:

                        Quello che dà più fiducia è vedere finalmente una difesa degna di tale nome, ( solo 3 gol subiti nelle ultime 8. Adesso continuare così fino in fondo!

                        1. RobyVR scrive:

                          Brao Luca, quela che sarèa sta la scusa dela setimana de Pechia l’è deventà un bumerang sule sò capacità. Par mi el sarà un alenador discreto tra qualche ano, bisogna capir parché i ga fato far palestra qua invesse che in Lega Pro. Forsi parchè el costa na misèria.

                          1. Tommy73 scrive:

                            Sono d'accordo su Romulo, mi dispiace dirlo ma la sua assenza ha giovato al gioco di squadra.
                            Di Bessa sono grande estimatore anche se non sempre ha reso quel che mi aspettavo

                            1. Terenzio scrive:

                              Romulo era il giocatore più umile che avesse mai calcato i campi di calcio. Ora e' uno sbruffone indisponente e inutile

                              1. Simone scrive:

                                Sì, vabbè, però Gianluca, al di là delle squalifiche non so se oggi avrebbero giocato Bessa e Rómulo, considerando che hanno sempre giocato finora e martedì ci sarà un’altra partita. Secondo me difficilmente avrebbero comunque giocato entrambi, almeno non dall’inizio.

                                1. Tomhv scrive:

                                  Sono d'accordo su romulo ma non su bessa ,a mio avviso imprescindibile, bisogna togliere dalla testa di romulo la responsabilità di tornare in serie a e tornerà ad essere il giocatore che può fare la differenza..

                                Lascia un Commento

                                *