12
feb 2018
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 62 Commenti
VISUALIZZAZIONI

9.438

VERONA SEMPRE PIÙ GIÙ: COLPA NOSTRA?

Il Verona sta sprofondando verso la serie B. Ma i bilanci sono a posto. Bisogna essere contenti? Per il presidente Setti sì, idem per Fusco che non si spiega questo clima avverso, le critiche, la contestazione dei tifosi. Forse i dirigenti dell’Hellas non sanno (più probabile che fingano di non sapere) che la gente, i sostenitori, gli appassionati di calcio, vivono di speranze e sogni. Valutano le promesse, i fatti, le spiegazioni e reagiscono di conseguenza.

Lo stesso faccio io in questo spazio, mai per partito preso o spinto da chissà cosa o chissà chi. Non è compito mio incitare, tifare, spingere in una certa direzione. Non l’ho mai fatto e mai lo farò. Eppure da quanto letto a firma presidente Setti o dalle voci arrivate fin qui, messe in giro dal direttore sportivo Fusco, sembra che i principali colpevoli di questo Verona in caduta libera siano i giornalisti cattivi!

Mi fa sorridere Pecchia quando dice: adesso vedo un gruppo motivato, coeso, che dà tutto per raggiungere l’obiettivo. Anche se giocassero i miei ex compagni di squadra del campionato amatori, darebbero tutto senza fare le prime donne o senza polemizzare. Il problema è un altro.

Per raggiungere determinati obiettivi a certi livelli, non basta essere uniti e remare tutti nella stessa direzione. Serve prima di tutto qualità. Se decidi di non sostituire Caceres o di prendere Petkovic in prestito al posto di Pazzini. Se ritieni Calvano giocatore adatto a fare la serie A, dopo averlo tenuto fuori rosa per mesi o Fares inamovibile terzino sinistro, non puoi colpevolizzare tifosi e giornalisti per il clima ostile.

Gli esempi di scelte scellerate sono tantissimi, ma preferisco fermarmi ai fatti, alla classifica: 16 punti in 24 partite; penultimo posto a meno cinque dal Crotone. Ma i bilanci sono a posto…

9.438 VISUALIZZAZIONI

62 risposte a “VERONA SEMPRE PIÙ GIÙ: COLPA NOSTRA?”

Invia commento
  1. Bruno scrive:

    vi è piaciuta la partita stasera?
    Che cosa vi è piaciuto di più? Lo spirito battagliero? le ripartenze ? la velocità? il nostro centrocampo ? Gli inserimenti ? La tattica? il bel gioco?

    1. Jordan scrive:

      Arrivemo ultimi anca de drio al Benevento.

      1. bruce scrive:

        Scusate ragazzi ma la situazione è tragicomica, da quello che sta emergendo dopo le dichiarazioni di Setti pare che la colpa della situazione attuale con un mercato inesistente e la classifica deficitaria sia da addebitare a Sogliano, per non parlare di Mandorlini, ah se avessimo preso Pecchia qualche anno fa! Adesso saremmo in Europa League! Onore a Bigon e Fusco due grandi professionisti che hanno lasciato un segno indelebile nella centenaria storia dell’Hellas :( :(

        • RobyVR scrive:

          Bigon e Fusco: cul e camisa, anzi cul e cul!

          • bruce scrive:

            Con loro abbiamo fatto i due peggiori campionati della storia dell’Hellas, grazie alla bravura e all’ abilità di Sogliano invece una promozione e due ottimi campionati in A, questi sono fatti.

            • fenomeno scrive:

              Sogliano ha fatto disastri a Carpi, lo hanno liquidato dopo qualche mese al Genoa, non riesce a portare in A il Bari pur spendendo vagonate di soldi…ma lui secondo tempo è bravissimo…hai una logica tutta tua….Sarri è scarso?

            • fenomeno scrive:

              Si Bruce ed i fatti dicono che bigon ha fatto benisismo a Reggio Calabria e Napoli e sta facendo bene a Bologna…quindi secondo te se uno fa dieci anni bene ed uno male è scarso?

              • bruce scrive:

                Perdonami ma se tu difendi l’indifendibile non è colpa mia, se poi mi dici che a Verona nessuno vuole rilevare l’Hellas ti dò ragione ma di sicuro non si può incolpare sempre i cattivoni e lamentoni tifosi del Verona (due anni fa siamo retrocessi nel silenzio, fossimo stati da qualche altra parte chissà cosa sarebbe successo), se non l’hai ancora fatto leggiti il libro di Fabbri e Fontana sugli anni della Lega Pro e il commento finale del giornalista della Gazzetta mai noriamente tenera con noi, averne di tifoseria come la nostra!

              • fenomeno scrive:

                Bilancio in rosso?…bhè allora Saputo è un ladro seguendo i vostri ragionamenti…Sogliano a Carpi cosa ha fatto?…Sogliano al Genoa cosa ha fatto?….Sogliano da quanto è a Bari?…quanto ha speso e cosa ha ottenuto?

                “Odio” quelli che ragionano come te che danno giudizi universali senza conoscere le cose e guardando solo ciò che gli fa comodo…il calcio, e la vita in generale, sono una ruota che gira…nessuno ha la bacchetta magica…ci sono periodi in cui tutto gira a meraviglia ed altri no…Bigon ha fatto molto bene a Reggio Calabria e Napoli, male a Verona e sta facendo il suo a Bologna…Sogliano bene qui ma male, molto male da altre parti…dire che uno è scarso ed uno è un genio è una cazzata colossale…nel calcio nulla è assoluto ma tutto è funzione del momento…

                p.s. il bilancio del Bari è in attivo?

              • bruce scrive:

                Il Bologna con un presidente milionario vivacchia in bassa classifica con i conti in rosso (che strano..) mentre il Bari è ampiamente in zona play off…

        • fenomeno scrive:

          Bruce c’eri in Via sogare alla presentazione di Pazzini?…quel giorno pensavi Bigon che disastro o pensavi che bella squadretta, quest’anno ci divertiamo?…col senno di poi è facile per tutti….

          • bruce scrive:

            Non ero in via Sogare :) Anche se per onestà pensavo fosse un grande acquisto.

            • fenomeno scrive:

              Manco mal…è ovvio che con Bigon sportivamente si è fatto male però Bigon ha fatto stagioni strepitose a Reggio Calabria, è andato a Napoli, con lui hanno vinto un paio di coppe italia e super coppe italiane, ha preso ad esempio Hamsik dal Brescia, Cavani dal Palermo oltre a tutti gli altri, a Bologna sono a metà classifica, ha preso Verdi…se Saputo ha preso Bigon magari così scarso non è…qui da noi Sarri ha fatto petà ma se scrivi che Sarri è scarso ti prendono quantomeno per visionario…

              • RH scrive:

                pensavo di essere una mosca bianca a giudicare quantomeno discreta la campagna acquisti estiva di bigon.
                il porta avevi Rafael e Gollini (ereditati ma più che affidabili)
                .Riscattato (0.4mln) Pisano ,ottimo terzino di mediobassa classifica, (checché ne dica l’Espertone), il cui vice era un buon prospetto brasiliano sconosciuto e mai utilizzato (dal Sud America ricordo un utente in particolare che condivideva opinioni giornalistiche positive; ma comunque era un terzino di riserva).
                .Comprato(0.2mln) un terzino discreto e affidabile (tecnicamente, purtroppo non fisicamente) conosciuto e stimato dal mister come Albertazzi, da alternare ad un terzino (rivelatosi indegno, ma alla prima dopo la roma ho sentito paragoni con maicon in un noto programma televisivo locale) forte fisicamente, una scommessa a costo zero, con dietro nel ruolo in più due giovani dalle giovanili molto stimati che nell’ottica avrebbero potuto ritagliarsi spazio (Fares e Badan).
                .Comprato (1mln +1.5mln) il capitano della nazionale U21, e il capitano della neo-campione U21 svedese, e messi vicino a due istituzioni a livello quantomeno di testa, Moras ed un RM4 agli sgoccioli.
                .Preso(4mln?) un giovane mediano molto forte (purtroppo qua ha pagato caviglia + pubalgia)
                .Ereditato centrocampisti affidabili (Ionita, Romulo, Alfredo, Sala)
                .Comprato (5anni a 1mln l’uno) Pazzini come vice-Toni

                Di seguito gli errori:
                .Mancanza di velocità al centro (3 centrali tutti sopra il metro e novanta, e il quarto bollito e stracotto)
                .Mancanza di un vice-Viviani (non lo era certo Greco, né Matusalem più bollito di RafaMarquez)
                .Mancanza di un’ala forte. il suo predecessore in quel ruolo aveva già fatto firmare sciagura Siligardi, si è preso ciolek giusto perché bisognava liberarsi della zavorra di lazaros(strapagato come regalo del pres al bologna altrimenti fallito o quasi), e messi titolari due non adeguati al ruolo in serieA, che per quella squadra era chiave (Juanito e Jankovic ok come riserve, ma titolari no).

                Scalogna infortunii che hanno martoriato la rosa fin dalla preparazione e un Mandorlini, forse spento e demotivato o forse solo teston, che non ha reagito al momento giusto (il disastroso post-Mandorlini nemmeno lo nomino dal disdegno, ma c’è gente che lo mistifica e dice che con lui ci saremmo salvati) hanno compromesso una stagione, che con quelle 3 pedine in più (un centrale rapido, un vice-Viviani e un’ala. Non dico T.Silva Xavi e Iturbe, ma anche solo un Vukovic, un Fossati e un Ciciretti -l’anno prima giravano i nomi verificati di Papu Gomez e Bonaventura) avrebbe potuto ambire all’Europa League

        • Maxhellas scrive:

          Esatto!
          E questo fa il paio con l’altra dichiarazione di $etti, che, secondo lui, avrebbe preso in mano un club sull’orlo del fallimento….il che è notoriamente FALSO, visto che Martinelli aveva provveduto con i suoi mezzi (non di Volpi vari) a rimettere in sesto i conti del Verona.

          • fenomeno scrive:

            Max…il chievo ha 90 milioni di debito con le banche ma nessuno grida allo scandalo…ti pongo una domanda, supponiamo tu sia un imprenditore (magari lo sei) e tu abbia intenzione di acquistare una nuova azienda che ti solletica, ti fai due conti e stabilisci quanto è la parte di denaro cash che puoi investire e quale è la parte di credito che devi attivare….credo tu sappia bene che ogni azienda viene acquistata accendendo mutuoi e finanziamenti da qualche parte…fai un giro in banca e ti dicono si, i soldi te li prestiamo ma ad un tasso X, poi senti un tuo amico ultramilionario che ti dice ma lascia stare la banca, te li presto io i soldi, ho svariate finanziarie e non ti preoccupare me li tornerai quando riesci ad un tasso Y…supponiamo che questo Y sia nettamente inferiore ad X…tu imprenditore che fai?…vai dalla banca o dalla finanziaria del tuo amico?

          • bruce scrive:

            Sembrava il comizio di un politico che abbiamo visto in Italia per molti anni…..

        1. Bruno scrive:

          Aaaah … dopo questa bella scorpacciata di spiegazioni da parte del Presidente e di delucidazioni tecnico tattiche avute dal sig Pecchia penso che tutti noi guarderemo con occhio diverso la partita di stasera, con più ottimismo.
          Mi aspetto una gara combattuta con i giocatori gialloblu messi nel loro ruolo, nessun epurato in panchina o in tribuna, giocano i migliori, grande spirito di gruppo, grandi motivazioni visto che, non si sa mai, con tre punti miracolosi come quelli di Firenze potremmo riaprire la corsa salvezza.
          Poi si gioca a Roma per cui la squadra non dovrà subire quell’odioso clima ostile del Bentegodi, buon per Nicolas che i rinvii li sbaglia per colpa dei tifosi gialloblu che lo distraggono e lo innervosiscono.

          1. bruce scrive:

            Sbaglio o è sparito il blog di Micheloni? Se sono cieco me ne scuso

              1. hellasmastiff scrive:

                con romulo terzino è inamissibile giocare con soli due centrali in medina per di più che non contrastano come vsaloti e buchel come se fossato oggi fosse diventato il peggior pensalfini o burato………. per di più sbilanciarti schierando 4 tra punte e mezze punte un modulo 424 o 442 che oggi non utilizza nessuno compassato e molto farragginoso………. una sorta di confusione tattica che neppure quelli più esperti ne capiscano qualcosa…………. un ca..o di 352 una volta per tutte lo vogliam provare una volta almeno ca..o!!!!!

                nicolas

                caracciolo hertoux vukovic

                romulo fossati buchel zucolini/zaccagni fares

                matos petkovic

                pecchia svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!

                1. GINO DAL BAR scrive:

                  @ fenomeno @bruce
                  Non entro nel merito della vostra discussione, ma solo una precisazione su Viviani, visto che viene continuamente ricordato dai vari media come una catastrofe per le casse del Verona:
                  Viviani e’ stato pagato 4 milioni dal Verona (se non ricordo male questa e’ la cifra ufficiale), ma a fine campionato la Spal dovrebbe riscattarlo per 3 milioni…quindi, alla fine la perdita sarebbe “solo” di un milione….
                  Vuria solo ricordare che, ad esempio, Gonzalez, e’ stato pagato 2,5 milioni…4 anni di contratto a 600.000 mila euro a stagione(poi spalmati in 6)…e ghe l’emo ancora in rosa…anzi…fuori rosa…ciie’ i le sta stipendiando per niente … rappresenta un danno,dal punto di vista economico, ben maggiore rispetto a Viviani…
                  …questo solo a onor del vero, visto che alcuni giornalisti tende a ricordare solo gli errori de Bigon, mettendosi el prosciutto sui oci per quel che riguarda i 3 campionati precedenti…

                  • NIKE scrive:

                    La Spal paga 1 milione per il prestito + 4 per il riscatto siamo pari aggiungi il costo de prestito al Bologna quindi se lo vendiamo quest’anno a quella cifra ci abbiamo guadagnato a meno che non venga venduto a cifre superiori si parla di Fiorentina e bisogna vedere se l’Hellas ha un accordo di percentuale sulla rivendita

                  • bruce scrive:

                    Che Sogliano abbia fatto qualche errore è evidente, ma per favore non paragoniamolo a Bigon il cui fiore all’occhiello è stato l’acquisto di Souprayen mentre Sogliano ha portato contro il parere di tutti (anche il mio) un certo Luca Toni, per non parlare dei vari Iturbe, Romulo, Sala, Gollini, Ionita con i quali si è fatta qualche discreta plusvalenza….

                    • NIKE scrive:

                      E Chanturia e tutti quegli slavi finiti nel dimenticatoio Gonzales etc. la lista è molto lunga

                    • GINO DAL BAR scrive:

                      …e sempre a onor del vero, Suprayen l’è sta preso a costo zero…semmai el folle l’è Fusco…che nonostante el so rendimento de quest’anno, el g’ha rinnova el contratto…

                    • GINO DAL BAR scrive:

                      …non sto fasendo paragoni, o difendendo Bigon, digo solo che quel che l’è considerà una catastrofe economica, in realtà, se non se leze solo quel che i scrive i media, ma se se prova a guardar i fatti …non dovrebbe esser così…
                      …su Sogliano, a parte che, guardando i nomi che t’e’ scritto, ghe sempre da chiederse se l’è sta brao lu che el l’ha portà a Verona, o se l’è sta bravo chi a Verona li a valorizzati…ma vuto che femo l’elenco de tutti quei che qua l’ha portà a Verona, pagandoli e stipendiandoli, per niente? Da Saviola, Mihailov e Chanturia (mai tesserato, ma pagato un milione…), fin a Crespo, Rivas, Grossi, Carrozza, Bacinovic, ecc, …passando da Rabusic Lazaros Fernandinho…ecc., ecc., ? (la lista è veramente lunga)
                      …te pol far tutte le plusvalenze che te vol, ma se alla fine i costi i supera i ricavi, e questo avviene per più campionati…o te ghe un presidente che g’ha i money…oppure la destinazione che te prendi l’è una sola: il fallimento.
                      …l’unica cosa positiva che l’ha fatto Bigon, l’è sta appunto de esser riussio a sistemar i conti per la prima volta dopo 3 anni de perdite…

                  1. bruce scrive:

                    Fenomeno e Maxrugo anche se come probabile dovessimo retrocedere proporrei di organizzare una grande festa, perchè da quello che scrivete l’importante è avere i conti a posto (anche se non si capisce se si riferisca all’Hellas Verona o alle sue aziende), non importa fare altri anni anonimi in Serie B rischiando la C (Pastorello docet), l’importante è avere i conti a posto e abbindolare quei poveri gonzi che hanno veramente a cuore il Verona! Proporrei di fare una statua o intitolare una via al benefattore da Carpi, oppure parlando seriamente più che una domanda gli farei una supplica, se non è in grado di gestire una società di calcio (e non è un crimine) la metta in vendita ad un prezzo equo e per favore lasci.

                    • fenomeno scrive:

                      Avere i conti a posto per noi tifosi non è importante perchè sappiamo che anche se si fallisce poi si riparte con piu entusiasmo e ripartire dagli inferi della serie D o lega pro può anche essere esaltante…poi però arrivi ad un punto dove questo entusiasmo finisce e, come domenica scorsa, vedi i tifosi del Parma contestare aspramente giocatori e società che li ha appena levati dalla cacca…per noi tifosi i conti a posto non sono fondamentali ma per un presidente che non vuole morire col calcio si…ognuno con le proprie risorse cerca poi di avere una gestione sportiva all’altezza ma questo non è sempre possibile….vedi Moratti che ha impiegato 15-16 anni se non erro per vincere uno scudetto spendendo soldi a vagonate…guarda il Milan degli ultimi dieci anni….risultati sportivi deludenti in rapporto agli investimenti fatti….un Milan od un Inter che arrivano quinti o sesti equivalgono ad un Verona che retrocede…il calcio è fatto anche di acquisti sbagliati, giocatori che arrivano nel posto giusto al momento sbagliato, di allenatori scadenti che in altri lidi diventano fenomeni (Sarri) e viceversa…Setti non è un benefattore ma quando Martineli ha chiesto aiuto mi sembra non si sia presentato nessun imprenditore facoltoso veronese a salvare le sorti di quello che noi chiamiamo glorioso Hellas…per noi lo è per tanta altra gente meno…io che sono meno giovane di te ed ho vissuto la leggenda dello scudetto rabbrividisco quando fuori Verona mi chiedono ma Chievo o Verona, ma il Verona è in serie A?…Setti non è un benefattore ma è il prototipo del presidente anni 2000…scrollati di dosso il fantasma di Pastorello ma scordati vedrai una gestione trasparente con tutti i conti in ordine e senza qualche artifizio contabile….certo ci fosse Puliero allo stadio, Toni Ds, un Fanna mister della primavera ed un Galderisi della prima squadra magari sarebbero tutti piu contenti ma due mesi senza risultati e sarebbero contestati pure loro

                      • bruce scrive:

                        Un imprenditore degno di questo nome investe, altrimenti non si chiamerebbe imprenditore. In una società di calcio che si rispetti vi è il proprietario che mette i soldi (suoi o meno non fa differenza), il direttore sportivo che con tali capitali compra i giocatori (esistono ds scarsi vedi Bonato o Bigon e ds bravi vedi Gibellini o Sogliano) e infine c’è il ruolo dell’allenatore che nonostante venga mitizzato è l’ultima ruota del carro, nel senso che per quanti meriti possa avere molto dipende dal materiale che gli viene messo a disposizione. Se guardiamo alla situazione attuale del Verona abbiamo un proprietario che non ha investito un euro nella campagna acquisti estiva ed invernale, un ds che volente o nolente ha infarcito la squadra di prestiti e giocatori bolliti (Cerci e Heurtaux senza dimenticare Cassano) cedendo gli unici decenti rimasti in rosa e un allenatore inesperto che commette errori. In poche parole Setti da solo non è in grado di gestire una società di Serie A.

                        • fenomeno scrive:

                          E su Sogliano quello che ha fatto/sta facendo dopo Verona direi che parla da solo…fatti, non pugnette Bruce…con simpatia…buona serata

                        • fenomeno scrive:

                          Bigon poi perchè sarebbe scarso?..è talmente scarso che la sua carriera è mille volte migliore di quella di Sogliano e Gibellini….

                          • fenomeno scrive:

                            Si ma non puoi basarti sui risultati di una sola stagione dove fece un mercato che tutti aprezzarono…scommetto che c’eri anche tu tra i 3000 in via Sogare alla presentazioen di Pazzini….se ti basi su una sola stagione allora possiamo dire che Sarri è scarsissimo….

                          • bruce scrive:

                            Sui ds mi baso sui risultati…..

                        • fenomeno scrive:

                          Setti è lo stesso che ha fatto due promozioni dalla B alla A ed in due campionati di serie A ha fatto 100 punti…per realtà come la nostra che non hanno dipsonibilità di un certo tipo è fondamentale indovinare gli acquisti…Toni sulla carta era bollito tanto quanto quelli che hai scritto tu se non di più, Moras idem, Romulo era un’incognita, idem Iturbe…in quegli anni tutto ha girato a meraviglia ma non esiste la bacchetta magica…il genio di Sogliano per farti un esempio da allora non ne ha più imbroccata una e sta fallendo per l’ennesima stagione..Setti non sarà in grado di gestire una società in serie A ma è stato il presidente che ha ottenuto i migliori risultati degli ultimi trent’anni e di gran lunga anche…in attesa che arrivi un super presidente pieni di soldi o di grandissime capacità gestionali che ci tenga costabtemente in serie A questo è quello che passa il convento…tanti altri conventi però stanno molto molto peggio di noi

                          • fenomeno scrive:

                            Ah beh,,,se per te il metro di giudizio sono le affermazioni di Criscitiello semo a posto..e quindi tutti sti presidenti facoltosi amano assumere dei DS incapaci…vabbè, dei masochisti quindi…

                          • bruce scrive:

                            Riguardi ai ds, Bonato e Bigon hanno sempre lavorato con presidenti facoltosi come Squinzi, De Laurentiis e Saputo, i quali mettevano/mettono molti soldi. Su Bonato ricordo la frase profetica di Nardino Previdi, “Non lo stimo”, il disastro della stagione 2009/2010 culminata con lo spareggio perso a Pescara (e sue dimissioni) lo si deve a lui. Riguardo a Bigon ricordo un’altra frase del giornalista sportivo Criscitiello poco dopo l’approdo di Bigon a Verona in cui lo definiva un incapace, in effetti la stagione di due anni fa è stata una delle peggiori della storia dell’Hellas con la squadra già retrocessa a Novembre, il contrattone di Pazzini e l’esborso per Viviani sono un esempio. A differenza dei due sopracitati Sogliano non è uno yes man, per cui dopo tre ottime stagioni a Verona si è ritrovato a Carpi mentre il buon Bigon dopo il clamoroso fallimento veronese si è ritrovato al Bologna che ha come presidente Saputo (che di soldi ne ha a bizzeffe), questa dicesi meritocrazia…..

                    • maxrugo scrive:

                      Domande varie
                      1) quale sarebbe il prezzo equo?
                      2) Chi arriva sara’ tanto diverso da Setti?
                      3) Lo comprera’ perche’ e’ tifoso del Verona?
                      4) In ogni caso quanti soldi ogni anno dovrebbe sborsare per essere considerato un buon presidente con i soldi? 10 20 30 milioni?

                      Bruce tu sei abbonato? Io lo sono dal 1981 e vado allo stadio da quando c’era Garonzi (avevo 5 anni) di Presidenti sotto i ponti ne sono passati tanti ma io sono sempre qua come tanti altri che non si sentono abbindolati da nessuno, ne tanto meno dei gonzi, ma hanno a cuore solo la maglia gialloblu.

                      • bruce scrive:

                        Posso rispondere alle domande di cui sopra dicendoti che non serve un presidente tifoso (non lo sono per esempio gli arabi del PSG) ma qualcuno che faccia degli investimenti normali che derivano da cessioni, diritti tv e paracaduti (cosa di cui Setti ha ampiamente beneficiato in questi anni). Sì, sono abbonato, non ho seguito i gloriosi anni 80 perchè ero troppo piccolo ma dagli anni 90 in poi ho seguito vita, morte e miracoli e posso dire con orgoglio di esserci stato negli anni più bui dove nonostante tutto vi era maggior entusiasmo e ottimismo rispetto ad oggi. Per concludere l’insensata e visionaria speranza che il Verona si salvi ce l’ho ancora, ma è paragonabile all’attesa di Santa Lucia sapendo bene che non arriverà perchè ormai siamo cresciuti e le favole purtroppo sono finite…

                    1. Luca scrive:

                      CURVA SUD MARCHE
                      Tutti a Roma Avanti Blu !

                      1. maxrugo scrive:

                        Il sottoscritto e’ perfettamente in linea con quanto scritto da Setti.
                        I bilanci a posto sono la condizione necessaria, anche se non sufficiente, per garantire l’esistenza di una società ed in particolare di quelle che operano nello sport.
                        Non credo poi che la lettera di Setti sia tardiva ma, anzi, e’ stata fatta in questo momento proprio per far capire che il primo obiettivo e’ quello di far camminare il Verona con le proprie forze, d’altronde e’ così per quasi tutte le società di serie A.
                        Quindi Setti non metterà più soldi nel Verona, giusto, come fanno i presidenti di chievo atalanta udinese cagliari ecc ecc, quindi giusto non comprare tanto per comprare, come faceva Sogliano, il problema semmai e’ spendere bene i pochi soldi che si hanno a disposizione.
                        E qui che però casca l’asino come si suol dire.
                        Siccome ritengo che la prima retrocessione fu “colpa” sopratutto degli infortuni (basti pensare a cosa sta succedendo al chievo quest’anno mancando 2/3 giocatori fondamentali), questa però è colpa di una programmazione prima e di una gestione poi che scellerata è dir poco.
                        attacco: in estate si decide di prendere Cerci e tenere Pazzini (su Cassano sorvolo per amor di patria) si fa tutta la preparazione col 4-3-3 con Pazzini prima punta a fare sportellate (non è il suo ruolo e sicuramente in serie A non lo puo’ fare) e Cerci esterno anche se si vede benissimo che lo stesso non può più fare su e giù per il campo a rincorrere il suo terzino. Un allenatore medio capisce subito che e’ meglio fare il 4-4-2 con cerci a supporto di Pazzini. Invece cosa ti inventa Pec-il-mago Bessa e Fares centravanti Pazzini in panca.
                        Poi a gennaio compri Petkovic, perfetto, lui fa a sportellate e il Pazzo, che qualche gol in piu’ ha fatto in carriera, fa la punta…..e no via Pazzini. Bravissimi
                        Difesa: a sinistra si fa giocare prima suprayen e ci si mette 3 mesi prima di capire che non e’ in grado e poi ….si mette Fares che è letteralmente incapace di fare la fase difensiva.

                        Centrocampo si rinnova per tre anni il contratto di bessa e lo si manda via a gennaio (l’ha voluto lui, ci sara’ un perche’ o no?) si compra Zuculuni, diventa titolare inamovibile e a gennaio lo si vende (se vuoi salvarti lo tieni e lo cedi a fine campionato) non compri nessuno per rimpiazzarlo e poi dici che la rosa e’ a posto a centrocampo con Buchel valoti calvano e fossati (unico titolare lo scorso anno e che non ha praticamente mai giocato quet’anno).
                        Fusco e Pecchia DISASTRO TOTALE
                        Setti DISASTRO TOTALE NON AVER CACCIATO VIA STI INCAPACI

                        sul terzino sinistro non si interviene (bastava prendere un Letizia qualsiasi) si cede viviani ad una diretta concorrente e si prende Buchel

                        • stefano 50/60 scrive:

                          le vendite son state fatte per incapacità tecnica o, forse sigh, per metter via ancora soldi prendendo prestiti che lasceranno tutti il Verona a fine torneo…..ai posteri l ardua sentenza….

                        • Maxhellas scrive:

                          Programmazione perfetta per prendere 25 milioni di paracadute, parenti stretti dei 27 milioni di diritti della serie A fino a prima di Mediapro, finire di pagare i “debiti” a HV7 (anche via HVMC, come rilevato da Verona col Cuore) e…Arrivedorci!
                          “Programmazione” confermata dal mercato di gennaio, anch’esso fatto prima della chiusura con Mediapro, con tanto di silenzio stampa e “noi tireremo diritto!”.
                          Arriva il contratto “d’oro” con Mediapro, la stima di diritti per il Verona passa da 27 milioni a 43/44 milioni, quindi +18/19 milioni rispetto al paracadute e…..improvvisamente le lingue si sciolgono, il “muto di Carpi” ritrova la parola (anca massa), Pecchia va a dir la sua da Vighini, si cerca di ricucire con i tifosi.
                          Prima considerazione: falsi!
                          Seconda considerazione, ma importante tanto quanto la prima: questi pensano davvero di salvarsi con questa rosa e questo allenatore solo con l’aiuto del pubblico???? Dilettanti allo sbaraglio ghe n’è?

                          Setti non mette più soldi nel Verona, dici tu. Ok. Corretto, però:

                          dagli ultimi 2 bilanci (se sono veri, come credo…) si evince che Setti non guadagna e non perde. Il Verona chiude per 2 volte poco sopra o poco sotto il pareggio.

                          Quindi, per quale recondito motivo si tiene stretto un “problema” che fa fatica a gestire e che non gli porta nulla in tasca? Se gli fosse economicamente indifferente per davvero, l’unica scelta razionale sarebbe disfarsene il prima possibile ricavando dalla vendita almeno quanto versato a suo tempo per l’acquisizione più la ricapitalizzazione di 3 anni fa e basta.
                          Invece no. Resta e se lo tiene? Perché secondo te? Spirito di servizio? Attaccamento ai colori (?!?!?!?!)? Mecenatismo? Boh? O, in un modo o nell’altro qualcosa ci tira fuori (vedi sopra…)?
                          Dai su, svegliamoci, che Setti non è una verginella!

                          A proposito, sei d’accordo con Setti (lo dici tu) anche quando canta le lodi di Fusco?

                          • maxrugo scrive:

                            1) Verginelle nel mondo del calcio ce ne sono poche

                            2) Setti avra’ le stesse ragioni di Preziosi di Saputo di Squinzi e di tutti quei presidenti che si comprano una squadra che non e’ la squadra per cui tifano.

                            3) il bando per l’acquisizione dei diritti televisivi 2019-2021 e’ stato fatto ancora l’estate scorsa e prevedeva esattamente una base d’asta pari a 1 miliardo e 50 milioni, pertanto Setti sicuramente sapeva che per il triennio 2019-2021 i proventi per i diritti televisivi sarebbero sicuramente lievitati rispetto a quelli attuali. Quindi non e’ vero che Setti interviene solo perche’ e’ stato siglato il contratto con MediaPro perche’ sicuramente gia’ in estate sapeva che rimanendo in A nel 2019 il Verona avrebbe sicuramente incassato ben piu’ dei 27 milioni a titolo di diritti televisivi.

                            Ripeto Setti ha sbagliato nell’affidare la gestione sportiva al duo Fusco/Pecchia in quanto con lo stesso budget potevamo essere messi tecnicamente un po’ meglio e avere quei 4/5 punti in piu’ che ti permetterebbero di sperare nella salvezza.

                            Quindi quando setti loda Fusco per il suo lavoro non sono certo d’accordo.

                            • fenomeno scrive:

                              Uno, dieci, cento, mille maxrugo…concordo in pieno…Setti da quando è a Verona ha sempre operato nllo stesso modo, delega la gestione sportiva a qualcuno e da li non si muove…Sogliano aveva sicuramente più disponibllità economiche, ha speso a destra e manca e confermato Mandorlini quando era in bilico…poi il paron si è accorto che la gestione Sogliano economicamente non era più sostenibile, via Sogliano arriva Bigon che deve fare la squadra ma anche contenere i costi, si prendono Pazzini e Viviani, la piazza gode, i giornalisti scrivono “non si può puntare solo ad una semplice salvezza”…poi arriva il campo, mille infortuni, lo spritz e la briscola, Bigon va avanti con la sua gestione…non è simpatico ai media però mentre il “genio” Sogliano con grandi disponibilità economiche non riesce a riportare in serie A il Bari lui veleggia a metà classifica con un Bologna costruito con intelligenza (l’acquisto di Verdi su tutti) …dicevamo, Bigon va avanti con la sue gestione, arriva l’esonero (per tanti tardivo) di Mandorlini, arriva il vate Del Neri, qualche buona partita a campionato compromesso ma si retrocede…arriva Fusco, con l’obiettivo di ridurre ulteriormente le spese, si fa una serie B non spendendo molto in fase di mercato ma in totale si pagano 14 milioni di ingaggi che diventano 22 con le imposte…alla faccia della B in economia!!!….la Spal con tre milioni di ingaggi arriva davanti a noi…la bellezza del calcio…poi arriviamo a quest’anno, l’anno delle contraddizioni, l’anno di Cassano, del milione di ingaggio a Cerci (perchè se l’obiettivo è retrocedere?), l’anno di Pazzini in panca con Napoli e Crotone…..Pazziniiiiii….e….tutto quello che ha scritto maxrugo…

                        1. viniciocaposhellas scrive:

                          Mi voglio autoconvincere che quando giocheremo il derby, vincendolo, sorpasseremo il chievo.

                          Lo sò sono un inguaribile ottimista….. ma la mia testa da tifoso ci vuole ancora credere.

                          1. Maxhellas scrive:

                            Ma come colpa dei giornalisti?
                            Ma se, salvo Barana, NESSUNO ha mai fatto domande scomode a tesserati del Verona?
                            Per favore.
                            La colpa è del “Trio Letame” Setti, Fusco e Pecchia (in ordine decrescente di responsabilità), altro che dei giornalisti o dei tifosi.
                            Un’osservazione: solo io ho notato che curiosamente la società ha terminato il silenzio stampa, $etti ha scritto la letterina a Babbo Natale (indegna peraltro) e Pecchia è venuto in trasmissione giusto appena dopo la revisione al rialzo dei diritti televisivi (da 27 a 43 milioni per il Verona)? Non è che ci vogliono provare per davvero adesso a rimanere in A per 18 milioni di ottime ragioni (43-25 di paracadute) ???
                            Poveri rintronati, non hanno ancora capito che la retrocessione è già certa da novembre?
                            Purtroppo per loro (ma soprattutto per noi) certe cose bisogna programmarle in anticipo, come in effetti la retrocessione col paracadute. Questi pensano davvero di poter cambiare la sorte ormai segnata con una squadra di prestiti (peraltro in media scarsi), 6 punti dal Crotone (considerando gli scontri diretti) e un allenatore che non sa che fare?
                            Ribadisco: siamo già retrocessi da novembre e l’unica cosa che rimane da vedere è se (come credo) riusciamo a farci superare anche dal Benevento.
                            Poi spero che il Trio Letame si faccia da parte, dopo aver raschiato il fondo della cassa.

                            • RobyVR scrive:

                              Solo un apunto: sema retrocesi a Luglio quando el spergiuro de Fusco l’ha dito che ghe saria za sta a disposizion dell’incapace de Pechia la rosa completa. Par el resto son d’acordo con ti.

                            1. mir/=\ko scrive:

                              il succo del discorso di Setti????… non guardate la classifica o la serie, ma guardatevi intorno nel ricco Veneto e ai confini di Verona: Treviso, Padova, Vicenza, Mantova etc etc etc…. Setti non tiene conto di realtà come Chievo ed Atalanta ad esempio… preferisce seminare paura invitando i tifosi a guardare al peggio e non al meglio… ovvio, ha tutto l'interesse a farlo

                              1. Dandy scrive:

                                @Mirkorello: giusto per fare informazione e non insulsaggine distribuita ti invito a leggere l'articolo di Hellastory.net "se Atene piange Sparta non ride" e scoprirai che le "realtà come il Chiev@" sono sedute solamente su 90 milioni (leggesi novantamilioni) di debiti e non hanno portato i libri in tribunale solo grazie a 60 milioni (leggesi sessantamilioni) di plusvalenze realizzate in 4 anni con sconosciuti ragazzini delle giovanili per lo più con il Real Manchester Cesena (che quindi avrebbe versato o dovrebbe versare tale cifra alla società della diga…ah ah ah).

                                1. Matteo scrive:

                                  i punti sono 6 dal Crotone per gli scontri diretti…e saranno 9 lunedì sera…

                                  1. hellas76 scrive:

                                    Ciao Luca, perché non sei mai in trasmissione? Sei il giornalista che preferisco e non ci sei mai…

                                    1. Francesco scrive:

                                      Fioravanti per favore riferisci che non mi fanno più scrivere da nessuna parte….
                                      Come volevasi dimostrare il Mister ha di fronte nessuno..pseudo giornalai inetti.
                                      barana sei un pagliaccio purgato pietà vighini lascio stare ridicoli e imbarazzanti

                                      1. ciccio2 scrive:

                                        veramente i tifosi dicono che i giornalisti non fanno le domande giuste, anzi: troppo teneri con domande che non portano a risposte interessanti.
                                        il povero pecchia parla di clima ostile ma non ho speranza di sentirlo fare un’autocritica seria e non banale.
                                        i tifosi non possono esser contenti perchè GIOCHIAMO MALE , altro che bilanci. siamo penultimi, direi che son stati bravi finora. Col crotone hanno fatto angoscia, cosa pretendono?! fiori? non siamo alla prima o terza giornata….

                                        1. CHICCO scrive:

                                          Luca…per cortesia puoi informarti se i ''conti'' (bilanci) del crotone iè a posto o i ga un ''buso'' da fogo??? così tanto par di capir… grazie!

                                        Rispondi a Maxhellas

                                        Accetto i termini e condizioni del servizio

                                        Accetto i termini sulla privacy

                                        *