03
ott 2017
AUTORE gaburro
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 39 Commenti
VISUALIZZAZIONI

2.719

LA SQUADRA È CON PECCHIA!

Incredibilmente, come per magia, la squadra è diventata applicata e ha mostrato carattere e l’allenatore… adeguato. Eppure è lo stesso gruppo che ha affrontato la Lazio. E lo stesso che aveva fermato la Samp.

Io capisco il malumore del tifoso che vorrebbe essere sempre competitivo con chiunque e invece si vede costretto a soffrire. Capisco anche chi vorrebbe una societá più forte, un calcio mercato più degno di questo nome.

Sono rivendicazioni legittime.

Dal punto di vista tecnico, peró ribadisco quello che ho sottolineato negli ultimi blog: questa squadra va aiutata. E stavolta, visto che la gara di Torino ha cambiato gli umori generali, queste righe possono leggerle tutti. Anche i pessimisti e gli ex pessimisti.

Ho letto in questi giorni paragoni continui tra questo Hellas e quelli passati (quelli più disastrosi, per capirsi). O tra il mister ed alcuni colleghi. Mi sembrano accostamenti un pelino azzardati. Questa stagione è nata con premesse assolutamente diverse da molte altre recenti e la serie A di oggi (con Napoli, Inter e Milan più vicine nei budget a Roma e Juventus) non è quella di cinque, quattro o tre anni fa.

Torino ha ribadito quello che si poteva intuire anche prima: si puó lottare per salvarsi.

La gara col Benevento, in tal senso, è di quelle da non sbagliare. Credo che i ragazzi e l’allenatore abbiano bisogno di una grande spinta da parte dell’ambiente (stadio e stampa).

Verona ha un’occasione d’oro per ribadire che vuole la serie A. E lo deve urlare, trasmettere alla squadra!

Ci saranno tempi e modi per fare un’analisi più approfondita, ricucire un dialogo con societá e presidenza (se lo si vorrá) far arrivare il proprio dissenso (se ce ne sará bisogno). Ora serve solo incitare, tifare e crederci.

Tutti riconoscono che per salvarsi serve un’impresa. E per realizzarla serve sinergia tra tutte le componenti.

La squadra è con Pecchia.

Pazzini è con Pecchia.

Almeno di questo, anche i più incalliti pessimisti, devono prendere atto.

Se i valori tecnici non sono superiori a quelli delle dirette concorrenti serve andare a trovare le risorse da qualche altra parte.

E una volta che i tifosi prendono atto che il gruppo è col mister e assieme stanno lavorando per riuscire nell’impresa, per me devono far sentire il loro sostegno.

Capirei di piú una contestazione costante e piú evidente alla dirigenza (anche se la sofferenza era stata annunciata).

Ma a mister e squadra, sinceramente, proprio no.

2.719 VISUALIZZAZIONI

39 risposte a “LA SQUADRA È CON PECCHIA!”

Invia commento
  1. Maxhellas scrive:

    Concordo e rimarco: contestazione durissima a Setti, ma sostegno pieno a chi sta in campo. Soprattutto se ci sta come a Torino, con grinta e volontà.

    • ciccio2 scrive:

      sarà pur inadeguato, ma alternative serie (a parte quel dei camion…ridicolo) non ne vedo..magari me sbaglio…

    • die980 scrive:

      è da parecchio ormai che sostengo quanto Setti sia inadeguato per una piazza come l’Hellas Verona. Tuttavia sono sempre stato additato come Renso. Se la tifoseria si accontenta di un piazzista che gioca d’azzardo al ribasso ben venga il carpigiano. Altrimenti contestazione. Dignitosa, seria ma contestazione sia. Perchè i nostri colori meritano più rispetto.

      Diego

      • Maxhellas scrive:

        A dire il vero, mi pare che tutti (Curva Sud compresa) abbiano capito ormai di che pasta è fatto l’omino di Carpi…

        • Ma scrive:

          non è proprio così, in questi blog il centro del bersaglio è ancora l’allenatore che viene ritenuto un incapace poiché allena una rosa estremamente competitiva.

          • Maxhellas scrive:

            Se uno è onesto (e ti parla uno che adorava Mandorlini e quindi potrebbe partire prevenuto su Pecchia) non può non vedere la bassa qualità della rosa. Poi, che Pecchia si ostini a giocare a punta unica (salvo quando sta perdendo) e si ostini a cambiare molto della formazione rimane vero. Ma, sempre ad onor del vero, anche Mandorlini aveva le sue fisse.

      • bruce scrive:

        Setti uguale a Pastorello, se non peggio, chi non lo capisce o è in malafede oppure è un cretino.

    1. Franco scrive:

      La squadra è con Pecchia (forse), ma i tifosi sicuramente no. RAUS! Lui e il paisà immediatamente, e alla prima offerta seria anche il carpigian.

      1. Jolly Roger scrive:

        T U T T I A L B E N T E G O D I

        1. pillolo scrive:

          La Squadra è con Pecchia
          Pecchia è con Fusco
          Fusco è con Setti
          Setti è con la Squadra

          Così sia, Amen!

          AlèAlèBumBumVivaVivaViva!

          1. Artista scrive:

            Tutto il tuo bel discorso non lo dovresti fare ai tifosi , ma alla societa’ che sta dimostrando con i fatti che se salvezza sara’ dovra’ avvenire senza nessun investimento, un po’ come giocare un euro e sperare di fare sei al superenalotto. Se non te ne fossi accorto l unico patrimonio dell’ Hellas Verona sono i tifosi, perche’ il resto e’ meno di zero.

            1. bardamu scrive:

              E’ difficilmente contestabile il fatto che Pecchia non sia stato mai ben digerito dai tifosi, anche quando all’inizio dell’anno scorso la squadra sembrava vincere giocando “in savate”, come qualcuno asseriva.
              I motivi sono molti, e chi sostiene che non c’entri nulla la sua “napoletanità” ( anche se è di Formia ) mente.
              Poi ci ha messo del suo, con scelte cervellotiche che potevano essere perdonate a chi si era tatuato la scala, andava a cena coi butei e cantava “ti amo terrone” ( e, soprattutto, aveva portato a casa, bene o male, i risultati ), non certamente a uno come lui, che è educato ma non ruffiano, ma che ha la spocchia inconsapevole degli allenatori monomodulo ( anche qui non è certo l’unico visto a Verona in questi anni… ).
              Io sono convintissimo che la colpa maggiore di questo inizio in salita sia di chi gli ha messo a disposizione una squadra non all’altezza, però a un certo punto mi sono stancato anch’io di assistere a continui esperimenti che non portavano da nessuna parte.
              Spero che d’ora in poi metta in campo delle formazioni più coerenti, sia pure col poco che ha a disposizione.
              Ma su una cosa sono assolutamente con te. Inutile contestarlo, anche perché setti non sborserebbe mai un centesimo per cambiare allenatore a questo punto del campionato ( sempre ammesso che si potesse trovare qualcuno valido disposto a sputtanarsi ). Pensiamo a tifare e sostenere la squadra, almeno la prossima partita che, come hai scritto giustamente, non si può sbagliare.

              • RobyVR scrive:

                … che Seti nol tira mia fora schei par torn n’altro alenador l’è fora discusion, piocioso come l’è… e pò lù el ga da pensar a coerzar i busi de Manila Grace… ma che no se possa mia contestar n’alenador mia bon come Pechia anca no. L’an passà sema rivè in A par cul (vedi gol de Romulo al 95° col WCenza) nonostante la totalità dele squadre le fusse molto molto più scarse dela nostra. St’ano par quanto sema tra le più scarse squadre dela storia dela serie A, Pechia el ga messo del gran suo par farne pèrdar le partie in malo modo (e no l’è mia vèra che perdar uno a zero l’è istesso che perdar sinque a sero). Par mi i segnai positivi (sempre par CUL) del’ultima partia i ghe stè NONOSTANTE Pechia el sia ancora l’alenador. Dopo, come Gaburo, ognuno el ghe leze quel chel vol.

                • Ma scrive:

                  Se gli altri vincono al 90° hanno grinta, se lo facciamo noi abbiamo culo?
                  In base a quali elementi (milioni presi dal paracadute, e non utilizzati, a parte) possiamo sostenere di essere lo squadrone della scorsa stagione di B?
                  Pecchia è un’esordiente ed al primo hanno ha guidato la squadra dalla B alla A, lamentarsi mi pare alquanto inutile oppure da tifosi imborghesiti, basta slittare di una settimana e sempre a Verona gioca il Chievo, squadrone messo in campo molto bene, lo stadio non è mai pieno e chiunque si può accomodare ed assistere, se il Verona non piace più… e basta fare 130 Km per vedere Milan o Inter, gol e campioni, ma per piacere smettiamo di lamentarci. Abbiamo la scelta, facciamola.

                  • RobyVR scrive:

                    Porta pasiensa ma mi tifo par ci voi e digo quel che voi. Nesuni te impedise de controbar come te fato co i to motivi. Par el resto mi continuo a pensar che Pechia el sia na desgrazia par el Verona tanto quanto l’è na desgrazia sto presidente qua. Dopo, ripeto, ti te pol contentarte de vedar na partia discreta na olta ogni diese (se la va ben parché mi de partie acetabili no ghe ne vedo da un ano). Cassi toi.

                • Simone scrive:

                  Adesso voi che te me spieghi che squadron g aveino L anno scorso: Nicolas, Caracciolo, bianchetti, Souprayen, boldor, valoti, zaccagni, Luppi, Siligardi, Zuculini, Bessa, eccetera. Dir che g aveino una squadra che poteva e doveva competere per l’è un conto, dir che erino i meio senza rivali l’è un’altra roba.. Dopo: cul? Ma le penalizzazioni a livello arbitrale che g aveino avuo con favori a ripetizione al Frosinone già dimenticati?

                  • Mariino scrive:

                    sto Simone qua le un fan de Pecchia nn ghe altra spiegazione,interviene sempre a sua difesa.Pecchia l’e’ scarso vuto capirla

                  • Simone scrive:

                    A mi risulta che Carpi e Frosinone per esempio l’anno prima le aveva fatto meio de noialtri ma le n’è arrive sotto l’anno scorso. Me risulta che i vari siligardi, pisano, Ganz i stia fasendo fadiga quest’anno nelle rispettive b e che Luppi l’anno prima lera a Modena e st’anno a entella. E che i ha tolto teoricamente Verde (l’anno scorso a Avellino) e Lee (primavera del Barcellona) par sostituir in modo migliorativo proprio siligardi e Luppi. Mi su pecchia ho dito la mia più volte, sottolineandone molto pure ciò che non mi piace. Ma crear un clima così intorno a lu enfatizzando i valori della rosa che el g aveva neanche la fosse sta El Barcellona no.

                  • RobyVR scrive:

                    Ghe poco da spiegar: guarda le altre squadre che gh’èra in B e paragonale ala nostra. Comunque beato ti che te piase come fa sugar la squadra Pechia.

                    Riguardo ale penalisasioni… l’argomento nol sarea gnan vignù fora se no se fussimo sputanè el campionato da soli. Jè più i ponti butè via parché la squadra l’è sta fata sugar mal de quei pèrsi par i arbitri.

                    Dopo par carità… ognuno l’è libero de pensarla come el le vol… anche che non sia mai ora de contestar la società o che Pechia el sia giustificà dal material scadente che i ga dato o… come mi che penso che sia colpa dela società anca de aver tolto un alenador mia bon.

                    • Simone scrive:

                      Inutile aggiungere che se lo sta chiedendo ancora…

                    • Simone scrive:

                      Mi penso che a ti te piase lamentarte a prescindere. Pazzini e Rómulo ricordo che venivano da annate negative ed erano da recuperare (e ricordo di quanti non si sarebbero messi le mani nei capelli se se ne fossero andati magari per far giocare un Ganz, che per ora sta facendo panchina fissa a Pescara), Bessa chi era prima dell’anno scorso? Uno che aveva fatto la sua miglior stagione in una squadra retrocessa in C come ultima classificata. Siligardi, uno dei giocatori più criticati, infatti quest’anno sta facendo male (ad ora) a Parma. Non è che se un giocatore faceva bene a Livorno 4 o 5 anni fa, adesso l’è automatico essere ancora forte. Bisogna anche capire che se noi non conosciamo i giocatori delle altre, non è che gli altri conoscano i nostri. Un mio amico sampdoriano mi ha chiesto ad inizio stagione oltre a Pazzini chi c’era di tecnicamente valido in rosa. Al nome di Bessa la risposta fu: “e voi vorreste salvarvi con questo che dovrebbe essere uno dei migliori? Ma chi c…o è?”

                    • RobyVR scrive:

                      Mi penso che un Pazini, un Romulo, un Bessa, un Siligardi ecc. ecc. i sia sugadori netamente migliori de tuti quei che te cità. Se al posto de Pechia i gavesse messo Gaburo saressima ste in A za da Marzo.

                    • Ma scrive:

                      Il Bari, giusto per citarne una, ha avuto in rosa (giusto per citarne alcuni):
                      Moras, Morleo, Cassani, Suagher, Salzano, Brienza, Floro Flores, Maniero, Raicevic, Galano, Parigini, Basha, Daprelà.
                      Porta pazienza ma non possiamo non ritenere questa una rosa estremamente competitiva al pari di Carpi e Frosinone che hanno mantenuto l’organico inalterato rispetto a quello della stagione precedente (in seria A).

                    • RobyVR scrive:

                      Marino, Castoro e Colantuono col Verona de l’an passà i d’area rivè primi con diese ponti sula seconda. Ma purtropo g’aveene Pechia.

                    • Simone scrive:

                      Marino, castori e colantuono non hanno raggiunto gli obiettivi con squadre che avrebbero potuto arrivarci. Eppure si tratta di allenatori esperti. Io credo che le stagioni precedenti e l’inizio di questa di alcuni giocatori (rimasti e venduti) dimostrino, come ha capito Andrea, quanto questa squadra fosse stata gonfiata a dismisura dai media lo scorso anno.

                    • RobyVR scrive:

                      Andrea, par mi a parità de squadra qualsiasi altro alenador l’avaria fato meo, Remondizia a parte, metemola cositta

                    • Andrea scrive:

                      Però, ragazzi, non è che i vari Luppi, Siligardi, Ganz, Boldor (nel campionato americano) e compagnia cantante stiano adesso facendo sfracelli, in giro, eh?

                      Diciamolo.

                      Eravamo sicuramente tra le squadre più forti, ma non per distacco come tanti qui vogliono far credere ora.

                      Aggiungiamoci che poi, il Frosinone, l’anno scorso, non ha avuto una manina ma una manona (cito un vecchio politico, Craxi) a favore: specie nel girone di ritorno (e si capisce perché: il Presidente ha tanta grana da farsi uno stadio di proprietà ed è leggermente ammanicato).

                      Penso che Simone volesse solo dire questo.

              1. Maxhellas scrive:

                Vista da allenatore, come si può interpretare questa notizia di qualche giorno fa?

                Michelangelo Albertazzi dovrà essere reintegrato in prima squadra ed essere risarcito di 57.600 euro dall’Hellas Verona.

                Così, come riporta la GdS, ha deciso il Collegio Arbitrale della federazione che ieri ha emesso il verdetto.

                Il difensore, che non era stato convocato a luglio alla ripresa delle attività con la motivazione di “inidoneità atletica e tecnico tattica”, si era affidato all’avvocato Mattia Grassani per tutelare i suoi interessi, facendo causa al Verona.

                Il 13 settembre la questione è stata discussa e ieri è arrivata la sentenza, che ha dato ragione al giocatore e condannato l’Hellas.

                • Ma scrive:

                  Altra vicenda mal gestita, ma tutto sommato uno dei problemi minori in questo momento.
                  A gennaio lo prestiamo al Real Madrid o al Borussia Dortmund.

                • Simone scrive:

                  Io mi auguro si trovi una soluzione a gennaio, perché temo sia una situazione imbarazzante per entrambe le parti e sicuramente non positiva.

                • Mariino scrive:

                  io da allenatore lo strapazzerei da farlo morire di fatica e la domenica lo lascerei a casa x scelta tecnica.Questo e’ un’altro di quei papponi che hanno preso una montagna di soldi rivelandosi fragile e scarso.naturalmente la società e’ peggio di lui

                  • Maxhellas scrive:

                    Magari hai ragione tu, ma il Verona (sempre quello di Setti) l’ha acquistato a titolo definitivo nell’estate 2015…voglio dire, mica è stato obbligato. Mi pare che le idee siano poco chiare dalle parti di via Belgio: hai un giocatore con te da anni a vario titolo (prestiti etc), ti decidi a comprarlo perché immagino ne vedi il potenziale e subito dopo lo metti fuori rosa e lo tratti in un modo tale da avere una sanzione del giudice….Mah!

                1. RobyVR scrive:

                  … el problema l’è proprio che par salvarse ocor na impresa e invesse par el Varona salvarse in A dovarea èssar NORMALE..

                  Dopo… no se trata de otimisti, pesimisti, convertii ecc. ecc. qua se trata de na squadra che la fa angossa da MESI (a partir dal Novara de l’an passà) e no basta mia na partia recuperà PAR CUL par quanto impegno i possa averghe messo che l’è POCA FADIGA metarghene de più del gnente che i gavea messo finora.

                  Dopo… i sugadori i pol anca èssar con Pechia, se pol tifar la squadra par quanto la sia scarsa COME EMA SEMPRE FATO anca OLTRE l’impegno che i ga messo… però sema realisti… Pechia no l’è n’alenador da A.

                  I tempi e i modi par criticar la società I GHE ZA altro che spetarli ema SPETA’ FIN MASSA.

                  1. Andrea scrive:

                    Sempre post lucidi i tuoi.

                    Domenica, se avessero voluto mandar via Pecchia, i giocatori avevano un’occasione unica: e invece sullo 0-2 hanno lottato come leoni.

                    Hai ragione: la squadra è con Pecchia.

                  Rispondi a RobyVR

                  *