06
mag 2018
AUTORE Mariobasket
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 6 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.346

TESTA E CUORE

“Se era grande quello che hai superato, sarà immenso quello che raggiungerai” (Anonimo)
Un anno fa ottavo posto (sesto a pari merito) con 34 punti, quest’anno sesto (quarto assieme ad altre due squadre) con 36 punti. Un anno fa passaggio del primo turno dei playoff in gara-5, con l’esaltante impresa a Biella. Quest’anno ottavi vinti 3-0, sempre con il fattore campo contro.
Finora la Tezenis si è migliorata in ogni passo della sua stagione. Senza trascurare l’incremento di pubblico con i sold-out registrati anche in partite tutt’altro che di cartello, come quella contro Jesi una sera di fine dicembre. Energia, durezza mentale e “garra” oltre ogni previsione sono state le armi, anche inattese, nel percorso netto contro Legnano.
Adesso la strada della Verona dei canestri incrocerà quella della Fortitudo: destinazione Bologna. Un anno fa l’avventura dei giganti gialloblù finì 0-3 contro Ravenna. C’è un altro traguardo da superare. Mollare mai!

1.346 VISUALIZZAZIONI

6 risposte a “TESTA E CUORE”

Invia commento
  1. Simone scrive:

    Mario, vorrei una tua opinione sul campionato di Tote'

    • Mariobasket scrive:

      Può sicuramente fare molto di più, ma nel finale di stagione l’atteggiamento è migliorato. Resto dell’idea che avrebbe i numeri per diventare un crack.

      • tom scrive:

        Invece per me a 21 anni ormai possiamo dire che un crack non lo sarà mai…
        Troppo debole di carattere, voglia, impatto sulla partita. Mezzi fisici pazzeschi, ma tecnica poca e visione di gioco/spaziature pessime.
        Un vero crack lo capisci a 16-18 anni (esempi ce ne sono tanti).

    1. tom scrive:

      Mario, ma che tu sappia Maganza è stato pagato per tutto l’anno? Voglio dire, non ha transato in qualche modo, è rimasto a pieno sul budget 2017-18? Pura curiosità.
      Detto ciò, secondo me almeno una partita a Bologna sarà combattuta, sarà invece più difficile portarci a casa un 2-0 qui a Verona, perché avremo tutta la pressione di dover vincere. Ci vuole in effetti qualcosa più del talento, perché sotto quell’aspetto ci dominano in ogni ruolo.

      1. Aldo scrive:

        Per me finisce 3-1 per la F.

      Lascia un Commento

      *