08
mag 2018
AUTORE Mario Zwirner
COMMENTI 20 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.162

APPLAUSI A SERGIO MATTARELLA

Interrompendo il lungo silenzio Sergio Mattarella, al termine dell’ultimo giorno di consultazioni, ha fatto un discorso da applausi; per la chiarezza, la sintesi e la correttezza istituzionale.
Ha ricordato come fossero fallite tutte le trattative tra partiti per formare un governo – tra centrodestra e 5 stelle, tra 5 stelle e Pd, tra centrodestra e Pd – ha aggiunto che non si può tornare al voto col governo uscente Gentiloni, frutto di una maggioranza che non esiste più.
Quindi, ha spiegato, darò l’incarico per un governo super partes e di servizio. Dopo di che sarete voi, gli eletti dai cittadini, i parlamentari a decidere se farlo durare qualche mese per fare alcune cose o se tornare al voto al più presto. Punto.
Tra le urgenze, nei rapporti a scadenza con l’Unione europea, Mattarella prima ancora delle questioni economiche ha ricordato le nuove misure che l’Ue si appresta a varare sull’immigrazione.
Perché è inutile lamentarsi che l’Europa ci impone le sue scelte quando – mancati vincitori e perdenti del 4 Marzo – scelgono di non fare neppure un governo che quantomeno provi, non dico a battere i pugni, ma almeno a trattare con Bruxelles…
Dunque si tornerà alle urne – più probabile ad Ottobre che a Luglio – è sarà un autentico ballottaggio tra il centrodestra a guida Salvini e il Movimento 5 Stelle. Quello che la legge elettorale non prevede – doppio turno e ballottaggio – è arrivato nei fatti. A noi cittadini elettori la scelta: se dare la maggioranza a uno dei due poli e garantire la nascita di un governo, o se ribadire la paralisi del 4 Marzo.
Ma intanto mai abbiamo avuto prima un presidente della Repubblica che non abbia provato a tramaciare, che sia rimasto rigorosamente fedele al suo ruolo istituzionale e ai suoi poteri. Una vera sorpresa. Applausi a Sergio Mattarella.

1.162 VISUALIZZAZIONI

20 risposte a “APPLAUSI A SERGIO MATTARELLA”

Invia commento
  1. Angelo scrive:

    Prestito di emergenza e sicuro!
    Signore e signori. Sono un individuo e sono a vostra disposizione per prestiti bancari da 1000 a 150.000.000 di euro con una buona percentuale del 2%. Contattami per le tue richieste di credito urgenti.
    contattami via e-mail: notarialeangelo72@gmail.com

    1. Silvestro scrive:

      Francamente per le decisioni di Mattarella non vedo grande entusiasmo. Anzi per dirla tutta trovo piuttosto irrispettosa la bocciatura preventiva del Presidente della Repubblica cinque minuti dopo l’annuncio E prima ancora di sapere quali saranno le sue scelte.

      Ma al di la delle posizioni ufficiali, buone per solo per gli allocchi, sono convinto che tutto è stato fatto per arrivare comunque a questa decisione.
      Non ho dubbi nel sottolineare che o i vincitori delle elezioni sono uno stuolo di coglioni che per antipatie personali, pregiudizi e veti reciproci, rendono impossibile la formazione di un governo, oppure gli impegni nazionali e internazionali, ineludibili e improrogabili sono cosi opposti alle promesse elettorali al punto che è più conveniente per tutti che quelle scelte impopolari le faccia un governo terzo.

      I motivi in dettaglio sono ampiamente noti: 12,5 miliardi per evitare l’aumento IVA entro il 31.12.18, e altri 20 per il 2019; 5 miliardi per l’assestamento di bilancio 2018.
      C’è poi la vendita Alitalia, e le vertenze in corso (Alcoa, Ilva, Embraco). C’è anche in sospeso il rimborso dei risparmiatori danneggiati dai crac bancari.
      In Europa poi sono in corso scelte strategiche: I dazi doganali USA, la gestione immigrazione, il bilancio 2021-2027 che ci penalizza nei finanziamenti agricoli, e per le aree del sud; un irrigidimento dei parametri del fiscal compact, le resistenze sull’adozione di misure serie per la tutela dell’origine dei prodotti.

      UNA AGENDA CHE I VINCITORI NELLE PROMESSE ELETTORALI VOLEVANO CONTRASTARE ROVESCIANDO TAVOLI, DENUNCIANDO TRATTATI, MOLLANDO SBERLONI A TUTTI.
      Alla fine I VINCITORI, SU QUESTE TRATTATIVE, NON CI SARANNO: lasceranno fare ad altri perché, come è già successo, solo cosi negli anni avvenire potranno nuovamente lamentarsi e denunciare qualche altro colpo di Stato.
      Alla faccia della volontà dei cittadini.

      • martello carlo scrive:

        Sai come ” LO STUOLO DI COGLIONI CHE PER ANTIPATIE PERSONALI, PREGIUDIZI E VETI RECIPROCI, RENDONO IMPOSSIBILE LA FORMAZIONE DI UN GOVERNO, OPPURE GLI IMPEGNI NAZIONALI E INTERNAZIONALI, INELUDIBILI E IMPROROGABILI SONO COSI OPPOSTI ALLE PROMESSE ELETTORALI AL PUNTO CHE È PIÙ CONVENIENTE PER TUTTI CHE QUELLE SCELTE IMPOPOLARI LE FACCIA UN GOVERNO TERZO ” ?
        Facendo un governo che dica ” PRIMA, ANCHE GLI INTERESSI DELL’ ITALIA “, che non consideri niente di ineludibile, COMPRESA LA MORTE DEL NOSTRO PAESE A NOME DEL NWO.

        IN DETTAGLIO:

        -12,5 MILIARDI PER EVITARE L’AUMENTO IVA ENTRO IL 31.12.18, E ALTRI 20 PER IL 2019; 5 MILIARDI PER L’ASSESTAMENTO DI BILANCIO 2018: DA RIMANDARE A DATA DA DEFINIRE SULLA BASE DEL RIASSETTO ECONOMICO PROGRAMMATICO CDX/5S.
        - GESTIONE IMMIGRAZIONE: VETO sulla monetarizzazione dell’ accoglienza dei migranti con abolizione del trattato di DUBLINO per manifesto conflitto di interessi e comunque perché ci ANNERISCE E ISLAMIZZA L’ ESISTENZA ( drogati a parte ) e IL BILANCIO.
        -BILANCIO 2021-2027 CHE CI PENALIZZA NEI FINANZIAMENTI AGRICOLI, E PER LE AREE DEL SUD; IRRIGIDIMENTO DEI PARAMETRI DEL FISCAL COMPACT “: VETO.
        - IRRIGIDIMENTO DEI PARAMETRI DEL FISCAL COMPACT: VETO
        - RESISTENZE SULL’ADOZIONE DI MISURE SERIE PER LA TUTELA DELL’ORIGINE DEI PRODOTTI:: contrastare, come altri interessi ALTRUI con i NOSTRI, nell’ ambito del rigetto tedesco e francesi alle misure dei dazi USA
        - ALITALIA, ALCOA, ILVA, EMBRACO: FLAT TAX, CONTROMISURE TIPO MACRON/ FINCANTIERI/STX E DAZI CON I “ BRICO “, E LE LORO MAFIE.
        - RIMBORSO DEI RISPARMIATORI DANNEGGIATI DAI CRAC BANCARI: NAZIONALIZZAZIONE BANCA D’ ITALIA: RIDEFINIZIONE CASSE DI RISPARMIO/BCC/BANCHE POPOLARI SULLA BASE DELLE SPAR KASSEN E SEQUESTRO DEI BENI, A SCOPO CAUTELATIVO DEI BENI DEL PD, PER CONFLITTO DI INTERESSI, INSIDER TRADING, ALLA STREGUA DI QUANTO SUCCESSOÈ SUCCESSO ALLA LEGA.

        DISTENDETEVI SU UN LETTINO: E’ ORA CHE VI FACCIATE UNA BELLA PSICANALISI e CERCHIATE UNA BUONA VOLTA DI FARE GLI INTERESSI DEGLI ITALINI, INTERNAZIONALISTI DEI MIEI COSIDDETTI.

      • Maxhellas scrive:

        Caro Silvestro, potresti anche avere ragione, se non fosse che il panorama politico italiano è formato in sostanza da 3 poli incompatibili tra loro: PD, CDX e M5S (gli altri partiti sono percentualmente irrilevanti).
        Non si capisce perché (anzi, io lo capisco e lo dico dopo) si continui ad indicare l’effetto come causa e la causa come effetto. Delle due l’una: o c’è scarsa capacità (intelligenza) di comprensione, o c’è molta malafede….

        La situazione cui stiamo assistendo non è figlia dell’incompatibilità tra i 3 poli, ben nota infatti fin da molto prima del 4 marzo. E’ figlia invece della legge elettorale approvata 3 mesi prima delle elezioni, dopo 8 voti di fiducia (8!!!) con il sostegno di PD (che l’ha proposta), FI e Lega. Tutti i commentatori paventarono nel momento dell’approvazione del Rosatellum le enormi probabilità di finire nello stallo attuale, per come funzionava la legge. Ed in effetti così è stato.

        Veniamo dunque al motivo per il quale si insiste da più parti (e sempre da quelle…) nel guardare il dito e non la Luna. Ammettere ed enunciare ciò che in teoria è del tutto evidente (vedi sopra) equivale a condannare i promotori del Rosatellum alla gogna. Ciò che il Sistema non si può assolutamente permettere, essendo tali promotori gli unici appigli ai quali il Sistema si può attaccare. Ecco allora che conviene additare gli effetti come cause e viceversa. La cosa che mi incuriosisce, personalmente, è vedere con quanta facilità questi incantatori di serpenti ipnotizzano (o inebetiscono?) le menti deboli di larga parte della popolazione. Quasi ci si fosse ormai assuefatti all’abitudine di lasciare che altri pensino e ragionino per noi, limitandoci a ripetere supinamente i mantra proposti dai media.

        • diogene scrive:

          solo per amore di ragionamento e non per altro
          è vero anche che il rosatellun è conseguente ad un referendum in cui il 60% degli elettori ha bocciato la proposta di renzi di un sistema che consegnasse il diritto di governare per 5 anni la sera stessa delle elezioni

          allora si deve anche pensare che chi ha voluto affossare questa semplice proposta (salvini) volesse giocare la partita di vincere a prescindere da quellqa che fosse la legge elettorale

          detta in mdo piatto piatto: salvini ha puntato tutto ad avere la maggioranza assoluta dei seggi (nota bene: dei SEGGI, non della % di voti) con la coalizione di cdx scommettendo anche di prendere più voti dell’alleato

          quindi la logica vorrebbe che salvini ammettesse di aver perso la sua partita e quindi accettare compromessi

          troppo facile sparare su rosatellum

          • Maxhellas scrive:

            L’Italicum è stato cassato dalla Corte Costituzionale, non da Salvini, né da un Referendum.
            Fu la riforma costituzionale targata Renzi ad essere bocciata dal 60% degli elettori, i quali, credo, hanno diritto di votare come ritengono opportuno e vanno SEMPRE rispettati. Anche, e soprattutto, quando non si è d’accordo. E’ il succo della democrazia.

            Perché Salvini non “molli” Berlusconi, rimane un fatto inspiegabile, a meno di credere (ed è legittimo) che si tratti di lealtà ad un patto stretto prima delle elezioni e con il quale si è presentato l’intero CDX.

            • diogene scrive:

              non ho parlato di italicum e non ho mai pensato nè scritto nè detto che i cittadini non possano esprimersi come vogliono e confermo che vadano sempre rispettati

              tanto vero che trovo incomprensibili e senza logica quello che hai scritto in risposta a Silvestro, delle cause e degli effetti del dito e della luna

              il mantra che dici tu di gente che ripete delle cagate è quello che recita: il cdx ha vinto le elezioni e quindi ha il governo va dato a salvini
              glielo spieghi tu che si tratta di un mantra per gente che non conosce l’abc delle regole ?
              per il resto salvini faccia quello che vuole

      1. Silvestro scrive:

        Proviamo a ricapitolare.

        >>> Lo scenario di ieri ci lasciava intendere che ci stavano inevitabilmente avviando ad una “governo di servizio”. Su questa convinzione avevo ipotizzato una soluzione che si potrebbe definire di ‘realismo politico’ che nell’impossibilità di realizzare le promesse elettorali era meglio far fare il “lavoro sporco” ad altri.

        >>> Con le notizie di oggi, DEVO DIRE CHE MI ERO SBAGLIATO, ma ne sono contento. Non c’è soluzione migliore per realizzare le promesse elettorali che ci vengono ripetute come un mantra da mesi. D’altra parte non è da oggi che mi dichiaro convinto tifoso di Salvini Premier.

        >>> Qualche giorno fa (20-04-18) segnalavo “Numeri alla mano, senza tante giravolte, M5S + Lega hanno una ampia maggioranza parlamentare sia al Senato che alla Camera. Quindi cos’è che impedisce la formazione di un governo del cambiamento che finalmente realizzi le promesse elettorali”.
        Un fanatico leghista notoriamente miope rispondeva “Quando la smetterai di fare certi apparentamenti basati su somme di voti di 2 partiti incompatibili? Sommando 5 mele delcius con 10 BANANE, non è che ottieni 15 mele; se poi le banane vanno a male o diventano dei MAPO, solo i PIDIOTI potrebbero fare un’ operazione simile perché somiglia tanto ad un INCESTO”.
        Non siamo ancora all’incesto, ma per ‘onestà intellettuale’ qualche rettifica sarebbe d’obbligo.

        • martello carlo scrive:

          Caro MAPO SILVESTRO, esplicitare la mia opinione per concorrere al disfacimento di certe trame di un partito come il PD tenuto su dai BENETTON, DE BENEDETTI, BILDELBERG/GRUBER e BENEFICIARI DI PRIVATIZZAZIONI AD HOC che ha perso il 25% del suo elettorato popolare, fa parte del mio compito democratico.
          Ho l’ impressione che tu parli per TE STESSO: vi sono rimasti 6 MLN di voti divisi in 69 correnti.
          A nome di quale parli? Per quanto ti conosco parli a nome del PD dei servi del M.C.D.. del PADRONE UE.
          SONO DUE MESI E PASSA CHE ROMPI I CABASISI CON I RITARDI PER FIRMARE UN GOVERNO QUANDO VOI ( CHI? ) SONO VENTENNII CHE PASSATE DA UN CONGRESSO ALL’ ALTRO, DALLA LEOPOLDA AL NAZARENO, DA UNA DIREZIONE ALL’ALTRA , DA UNA DIVISIONE ALL’ALTRA, DA UN CONDOMINIO DI CANICATTI’ AD UNO DI MONTEPULCIANO PER NON CONCLUDERE UN CACCHIO.
          Ti informo che io sono LEGHISTA/FORZAITALIANISTA, quindi sono contro questa esclusione di BERLUSCONI ( che molti giornalisti, un tempoVENDUTI, cominciano a chiamare “SIGNORE” della politica che è la sua vera TARATURA declassata da toghe politicizzate).
          Sto a guardare ed ho molta curiosità di vedere da quale parte dell’ europa e del mondo staranno i 5S.
          Continuo ad avere molti dubbi sull’ autonomia di questi chierichetti di chissà quale parrocchia, ma ormai non mi resta che accettarlo…. vedremo.
          L’ IMPORTAN TE E’ NON SVENDERE IL NOSTRO VALORE E POTENZA ECONOMICA ( DERIVANTE DALLE NOSTRE TASSE, E QUINDI DAL NOSTRO LAVORO ), AGLI INTERESSI DELLA LOBBY PD E UE COME AVETE FATTO DISGRAZIATAMENTE DAL 1990 AD OGGI CON I PEGGIORI COMPLOTTI/GOLPE FINANZIARI E POLITICI.

        1. Marco.com scrive:

          Applausi applausi applausi a Mattarella

          Ha fatto “buh” (vi mando alle elezioni ) e subito il di maio e salvini SI SONO CAGATI SOTTO

          BENE finalmente vedremo
          L’abolizione della fornero
          600000 espulsioni (salvini sarà vice presidente con delega sui migranti)
          Un aborto di reddito di cittadinanza
          L’eliminazione dei privilegi: vitalizi pensioni d’oro barbieri del parlamento a 200k euro lordi l’anno

          E altre belle cose
          Si parte

          • Maxhellas scrive:

            Marco, scusa, ma probabilmente chi ha avuto paura è qualcun altro: Va a dare un’occhiata ai sondaggi e scoprirai con tuo stupore che la Lega è data verso il 25% ed i M5S sono stabili. FI e PD rischiano invece di superare (in basso) la soglia del 10%… Vedi un po’ tu chi ha più timore di nuove elezioni….

            • Marco.com scrive:

              Vero anche questo. Sicuramente FI è quella messa peggio

              Ora dobbiamo dire: tanti auguri al nuovo perché se faranno bene ci guadagni amo anche noi.

          1. diogene scrive:

            effettivamente
            entrambi i gialli e i verdi hanno nel loro programma elettorale l’abolizione della fornero
            quindi sarà questo il primo atto del nuovo governo

            1. Silvestro scrive:

              Maxhellas (9 maggio 2018 alle 09:43)

              Vogliamo parlare di scarsa capacità (intelligenza) di comprensione, o di malafede ?
              Vogliamo parlare di confusione tra causa ed effetto?
              Facciamolo ma con serietà.
              Sorvoliamo sulla riforma costituzionale Renzi bocciata dai cittadini ((12-2016).
              Sorvoliamo sulla riforma costituzionale Berlusconi bocciata dai cittadini (06-2006).
              Restiamo però sull’eredità di una legge elettorale incostituzionale (porcellum) durata 10 anni, utilizzata per 3 legislature e 6 governi.
              ==========Ancora il 15-03-18 tu mi scrivevi:
              “Mi ricordi inoltre per favore chi ha scritto l’ultima legge elettorale, con quanti voti di fiducia è passata e quali sono stati i partiti che l’hanno votata? Così, tanto per fare un piccolo esercizio di onestà intellettuale.”
              ==========Nello stesso giorno ti risposi:
              “Il PD nelle scorsa legislatura era partito di governo e di maggioranza ed era stato invitato da tutti (Mattarella compreso) a farsi carico di proposte sulla nuova legge elettorale che fossero condivisibili dopo la bocciatura del porcellum (12-2103).
              Il PD ci provò col mattarellum rinnovato, con l’italicum allargato, col rosatellum uno, col para-tedesco, ed infine il rosatellum due. L’ultimo fu un compromesso che non piaceva innanzitutto al PD ma che trovava una risicata maggioranza parlamentare.”

              Legge (noto a tutti) sostanzialmente proporzionale approvata il 10-2017 dopo 4 anni di tira e molla. Oggi si può aggiungere qualcosa in più:
              >>> L’insistenza dei vincitori nel confondere un sistema maggioritario con quello proporzionale, dove nel primo che prende più voti governa, mentre nel secondo governa chi ha una maggioranza parlamentare (ed era noto a tutti).
              >>> Il clima nella campagna elettorale di sputtanamento sistematico di ogni avversario politico, che inevitabilmente impedisce in giorno dopo di baciarlo sulla bocca (anche questo noto a tutti).

              Questo è il modo di esprimere la mia onestà intellettuale, la mia confusione tra causa ed effetto, il mio modo di guardare la luna e non il dito.
              Dovrai impegnarti molto di più per piegare la storia alle tue ragioni.

              • Maxhellas scrive:

                Io non piego proprio niente.

                Non sono io che ho bocciato la riforma costituzionale Renzi, ma il 60% dei cittadini, di cui io rispetto il voto a prescindere dalle mie preferenze personali. Tu, non so.

                Lo stesso dicasi della riforma Berlusconi.

                L’Italicum (made in Renzi) è stato bocciato dalla Corte Costituzionale, non da me, tantomeno dai cittadini. Se la legge era incostituzionale, probabilmente è per qualche “svista” di chi l’ha scritta. Vale la stessa identica considerazione per il Porcellum (in nomen omen), a meno di voler tacciare la Corte Costituzionale di comportamenti eversivi.

                Il Rosatellum è stato approvato o no con i voti di PD, FI e Lega? Se mi dimostri di no e mi spieghi chi l’ha votato, posso anche seguire il tuo ragionamento.

                Il sistema proporzionale nel quale ora siamo, come dici tu, preclude a tutti di chiudere alle trattative per trovare un’alleanza, proprio per quello che tu stesso dici (governa chi ha una maggioranza parlamentare). Visto che una maggioranza non l’ha nessuno, non governa nessuno. Soprattutto se il PD si autoesclude, i 5S non rinunciano alla pregiudiziale su Berlusconi e la Lega non si sgancia da FI. Non vedo uno più colpevole di altri tra i 3 schieramenti.

                Il clima della campagna elettorale (ma anche prima) è sempre stato da rissa. Rissa dala quale nessun contendente si è mai astenuto, mi pare. Non ricordo “verginelle” in tal senso, in nessuno dei principali schieramenti che oggi si contendono il primato (PD e Renzi inclusi).

                In ultima, io non ho esposto le mie ragioni, ma solo la sequenza nella quale si sono svolti i fatti, che per loro natura non si piegano. Ma talvolta spiegano.

              1. martello carlo scrive:

                Mattarella punta su un GOVERNO NEUTRALE, ma crede di cavarsela con un PDC DONNA.
                Per essere coerente, alla lettera, dovrebbe designare VLADIMIR LUXURIA. che, per la verità,
                meglio rappresenta l’ italietta odierna.

                PS. non è che alla fine ci ritroveremo colla BOLDRINA con il campanello in mano?
                :-( :-( :-(

                1. Marco.com scrive:

                  Primi problemini per salvini
                  Rompere o non rompere?
                  Se rompe si becca del traditore.
                  Se non rompe si becca quello che non rispetta il voto del popolo

                  Allora rompe o non rompe? Guarda salvini che Berlusconi è alleato della Merkel e quindi anche tu sei alleato della Merkel

                  E tutto perché? Partecipazione diretta o appoggio esterno?
                  Molto più facile parlare di ruspe

                  1. Marco.com scrive:

                    Applausi. Applausi scroscianti. Standing ovation.
                    Lo spettacolo in scena è degno del miglior Pirandello con punte e sentori di Shakespeare (salvini: rompere o non rompere).
                    Intanto la barca va. E quindi lasciala andare.

                    1. pinkhellas scrive:

                      Il problema è stato solo uno, il cavaliere doveva fare no un passo indietro ma non proporsi più in politica e lasciare spazio ai giovani!!! Tutto sarebbe stato più facile!! Salvini alle prossime elezioni vedrete che correrà da solo, spero gli serva da lezione!!!

                      1. Maxhellas scrive:

                        Concordo pienamente: finora Mattarella ha svolto il suo delicato ruolo in modo ineccepibile. Da apprezzare la trasparenza nei confronti dei cittadini. Un signore, soprattutto se confrontato col suo predecessore.

                      Rispondi a Maxhellas

                      Accetto i termini e condizioni del servizio

                      Accetto i termini sulla privacy

                      *