10
nov 2017
AUTORE micheloni
CATEGORIA

Uncategorized

COMMENTI 19 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.847

BASTA UNA VOCE PER FAR BATTERE IL CUORE

Ammettiamolo, alla sola notizia (per altro non confermata) che qualcuno è interessato all’acquisto del Verona, il cuore sobbalza.
Tanta è infatti la sfiducia dei tifosi in questa proprietà da essere disposti a correre il rischio di passare dalla padella alla brace, pur di chiudere l’era Setti… il che è tutto dire.
Quando penso ai fiorentini scontenti dei Della Valle o ai laziali in perenne contestazione al Presidente Lotito, convengo che le avessimo noi due proprietà del genere faremmo una balla lunga sei mesi. (per la serie “ci ga pan no ga denti e ci ga denti no ga pan”)
L’amore tra la tifoseria dell’Hellas e Setti va detto non è mai sbocciato, nemmeno dopo due promozioni e un 10 posto in classifica, la qual cosa non stupisce dal momento che il primo a non essersi mai innamorato del Verona è proprio il Presidente/Padrone di Carpi.
Troppe ombre e questioni irrisolte in questi anni… troppo disamore, epurazioni ingiustificate, poca chiarezza e troppa evanescenza ogni qualvolta sono state poste domande importanti riguardanti la Società.
“I conti a posto prima di tutto e sopra a tutto”. questo da sempre il diktat settiano… e ci sta bene ci mancherebbe.
Ciò che si contesta è l’essere i soli a ritenere incompatibili tra loro, il tenere il bilancio a posto e rafforzare la squadra.
Se altri lo fanno (e da anni) perché il Verona è l’unico che in nome dei conti spende poco (e spesso male)?
“Le uscite superano le entrate” viene ripetuto in Via Belgio… a questo ci permetterà il Sig. Setti, non ci crediamo proprio.
Sicuro che quanto incassato in questi anni abbia permesso solo fine prestiti, calciatori reduci da infortuni seri e altri da tempo in crisi e ancora alla ricerca di se stessi?
Come può pensare che a fronte di esempi di sobrietà e capacitá societaria davanti agli occhi (e persino nella stessa Verona, sponda Chievo) si possa credere alla favola che i soldi non bastano?
Ecco quindi spiegato perché anche una sola ”voce”, un’ipotesi benchè remota che entri una nuova proprietà ci smuove il cuore.
È la speranza Signori!
Frutto di una diffusa disistima nei confronti di chi amministra da tempo la “nostra” squadra del cuore.
Perché caro Presidente ogni promessa mancata fa cadere le braccia (e non solo quelle) e ogni retrocessione fa male, tanto male, specialmente a noi tifosi, per i quali non esiste, nè esisterà mai alcun paracadute che ne allevi il dolore.

1.847 VISUALIZZAZIONI

19 risposte a “BASTA UNA VOCE PER FAR BATTERE IL CUORE”

Invia commento
  1. fenomeno scrive:

    Che tra Setti e Verona non sia mai scoppiato l’amore mi sembra evidente….che Setti abbia ottenuto ottimi risultati sportivi rapportato alla nostra dimensione ed a dove eravamo prima pure…se Setti sia o non sia un buon presidente non lo so…però è alquanto ridicolo leggere che sta svuotando la cassa e che fin dal primo giorno ha iniziato a vendere come se il Verona ed i vari Iturbe, Romulo, Sala, Ionita, Gollini, Jorginho ecc ecc gli siano stati regalati da qualcuno…se sta svuotando qualcosa sta svuotando qualcosa che ha creato lui….da li in poi ognuno è libero di criticare ma non di stravolgere la realtà

    • Nucky scrive:

      In realtà Jorginho c’era prima che arrivasse Setti, come vi era già una squadra forte (Maietta, Halfredsson, Rafael, Gomez, Mandorlini) la questione è che finchè ha avuto le spalle coperte da qualcuno ha ottenuto ottimi risultati nel momento in cui quel qualcuno si è eclissato sono venuti a galla i suoi limiti finanziari che lo rendono inadatto a gestire una società di Serie A, d’altra parte un ultimo posto e una retrocessione annunciata come quella di quest’anno sono dati inequivocabili.

    1. mir/=\ko scrive:

      Busatta… ben, meglio Pastorello direi di no. Diciamo che i due si equivalgono!! Setti non ha ancora depredato il Verona, anche se il trend al ribasso continuo potrebbe essere una avvisaglia in tal senso!! Tuttavia i paracadute su cui può contare Setti, il Vicentino non li aveva!! per me sono due facce della stessa medaglia, come vado sostenendo da almeno 3 stagioni e mezzo!!!!!

      • Nucky scrive:

        Senza i famosi 25 milioni l’Hellas Verona non sarebbe mai tornato in Serie A e adesso saremmo a metà Serie B (cosa che peraltro accadrà l’anno prossimo), quindi direi che Pastorello e Setti sono uguali, il vero problema è che l’epilogo potrebbe essere addirittura peggiore rispetto a dieci anni fa quando se non fosse stato per la buon’anima del Conte il Verona sarebbe fallito, e sfido chiunque a darmi del Renso o altre c*****e varie, magari sono gii stessi miopi e poco lungimiranti che dieci anni orsono difendevano il ladro vicentino.

      1. Tomhv scrive:

        Comunque setti2 la sa smentio tutto ..

        1. Dandy scrive:

          Non amo di certo Setti ma il divello di disonestà intellettuale di certi commenti (vedi Busatta) e tale che pensò che ci meriteremmo anche peggio.

          • Andrea scrive:

            In un altro Blog c’è chi preferirebbe la Lega Pro col presidente giusto a Setti e alla serie A.

            Qui c’è chi la spara sempre più grossa.

          1. Franchellas scrive:

            Qua di disonesto c’è solo il senza calsetti….

            1. mir/=\ko scrive:

              SETTI VATTENE!!!

              1. Busatta scrive:

                Strizzare il limone e poi sparire una volta svuotata la cassa. Si è capito, l ha fatto dal primo momento che è arrivato, ha cominciato a vendere subito ed a non comprare nessuno. Solo prestiti e svincolati. Gli è andata di c con Toni, sul quale nessuno avrebbe scommesso un euro, se non il Signor Mandorlini. Ci ha tenuto in A due anni di fila( e quindi il terzo,finiti poi in B). Ad ogni sesssione di mercato vendere e mettere in tasca e mai investire. Mai. Sappiamo già come andrà a finire. Con il Signor Martinelli a quest ora saremmo l Atalanta della serie A. Ed invece andremo ancora in B( certo), il che non è un dramma, in generale. Il problema è che con lo svuota casse tempo 3 anni( o meno) torneremo in C e poi costui lascerà il buco, perché si sarà portato via anche i bigonci….Mi costa parecchio dirlo, ma meglio Pastorello

                1. Cesare Settore Superiore scrive:

                  Ghe l’ho anca mi na speranza.
                  Che finchè guido el me traversa la strada e lo riconossa…

                Rispondi a Franchellas

                *