03
gen 2018
AUTORE micheloni
CATEGORIA

Uncategorized

COMMENTI 10 Commenti
VISUALIZZAZIONI

916

PANTOMIMA DI UN MERCATO

La sessione di mercato invernale è ufficialmente iniziata.
Aspettiamoci quindi le solite bufale e le fake news di procuratori e Società desiderose di disfarsi di qualche giocatore e prenderne altri al minor prezzo… meglio ancora se come diciamo noi a Verona, “a gratis”.
Per i contratti veri e propri dovremo tuttavia aspettare come al solito l’ultima settimana, anzi l’ultimo giorno… ma che dico… l’ultimo minuto di mercato.
Per il Verona (in buona compagnia per altro) sembra essere da sempre così e purtroppo con risultati ai limiti del patetico.
Certo trattare calciatori in scadenza, futuri svincolati, reduci da seri infortuni o in riabilitazione da depressione calcistica, che per di più abbiano ingaggi accessibili e siano disposti a venire in una squadra penultima in classifica con una Società dalle scarse risorse economiche e dai fumosi progetti futuri, non rende oggettivamente facile il lavoro del DS Filippo Fusco. Questo per onestà intellettuale gli va riconosciuto.
Provo a rendere l’idea con un racconto di fantasia:

Immagino Fusco che va a comprare un vestito di un grande stilista per il suo capo, con in tasca solo 200€.
Sa già che gli rideranno in faccia. Ma ci prova. È pagato per questo. Lo fa comunque perché è un professionista serio, ossequioso al suo datore di lavoro e da buon aziendalista fa quel che può con quello che ha.
Magari qualcuno ha dei vestiti invenduti da anni che nessuno vuole e li vende a poco o nulla. (tradotto = svincolati, disoccupati, a fine carriera, in crisi esistenziale)
Magari anche qualche vestito sgualcito che rimesso in sesto tornerà a splendere (tradotto = reduci da gravi infortuni).
Lui comunque ci prova. Sempre. Su questo ci possiamo scommettere.
Alla peggio c’è sempre il “mercato dello stadio” dove “rumando” nelle ceste qualcosa di buono magari lo trovi (tradotto = qualche talento incompreso dalle riserve delle riserve delle riserve del Real Madrid).
O in estremis c’è sempre la Caritas dove un capo firmato dismesso da qualche riccastro ma ancora in ottime condizioni lo si può anche trovare. (tradotto = vedi il Toni di qualche anno fa)
E così il buon Fusco, stanco e frustrato come il Ragionier Fantozzi torna dal suo datore di lavoro, l’Illustrissimo Mega Presidente Intergalattico Planetario Non Parlante, e a lui consega quanto faticosamente racimolato.
A quel punto il Mega Presidente Intergalattico Planetario Non Parlante, estrae dal suo personale armadio tre costosissimi abiti firmati (tradotto = Verde, Pazzini, Rómulo) e rivolto al fido collaboratore dice : “Bravo Filippo hai fatto un ottimo lavoro. Ora ti aspetta la parte più facile. Vendi questi tre abiti al miglior offerente e ricava il massimo che puoi. I soldi però portamemeli subito. Reinvestirli? Ma dai… lo sai bene che noi dobbiamo essere umili, meglio ancora apparire poveri… questi soldi dovranno servire a tenere i bilanci a posto… capisci a me?
“ O so, o so… nisciuno a ra sapè è affari vostri Boss”.
”Socemèl, che grande DS che c’ho ragassuoli” esclama il Boss reclinando la testa sulla megapoltrona in pelle umana, nel mentre dalla sua bocca esce una grossa nuvola di fumo di sigaro cubano, che nel salire verso il soffitto del megaufficio-universal-cosmico-presidenziale prende la sinistra forma di una lettera dell’alfabeto… “B”.

P.S.
La presente pantomima è espressione di quanto noi tifosi tutti temiamo. Ai diretti protagonisti il compito di cambiarne con i fatti sceneggiatura e finale.

916 VISUALIZZAZIONI

10 risposte a “PANTOMIMA DI UN MERCATO”

Invia commento
  1. Ziga scrive:

    COLPEVOLI: GIORNALISTI LOCALI TUTTI: VIGHINI, TAVELLIN, DE PIETRO ecc… che non sono o non hanno mai voluto fare delle critiche alla società ma hanno solo dimostrato una grande sottomissione nonchè un timore inspiegabile arrivando in alcuni periodi addirittura a patetici leccamenti verso la società (Presidente, Direttore sportivi presenti e passati, allenatore e giocatori) e TIFOSI (mi metto anch’io) CURVA SUD in primis grande alleata di setti e tifosa solo di se stessa non dell’Hellas Verona. Non si può sostenere setti e tifare l’Hellas Verona contemporaneamente…

    1. Mattia scrive:

      Ahahaahaha grande micheloni

      1. Nucky scrive:

        Le cose sono talmente evidenti che il non vederle o meglio il NON volerle vedere deve spingere ad una riflessione molto negativa, come dici tu aspettiamo la fine del mese di Gennaio per ricrederci su Maurizio $etti da Carpi (ne dubito). Per finire però una critica a Filippo Fusco da Napoli, perchè continuare a mentire spudoratamente su Caceres? Qualche mese fa disse che restava fino a Giugno, quest’oggi afferma che siamo al 3 di Gennaio ed è ancora qui, quando lo sanno anche i muri che per contratto se ne andrà dopo la partita con il Napoli e poi la frase in cui dice che $etti non conosce nemmeno i giocatori che prende è emblematica, almeno Pastorello di calcio ne capiva e anche con pochi euri riusciva ad imbastire formazioni decenti (per la B), qui invece siamo di fronte al nulla cosmico, mischiato ad arroganza e menefreghismo, possibile che ci sia ancora gente che non lo capisce?

        • Marco scrive:

          Qualche balla pubblica ci sta, non è quello il problema. Il problema vero è la realtà e questa vuole che un giocatore professionista per giocare in una squadra cerca soldi e ambizioni proprie collegate ad un progetto societario. Tra le squadre di A il Verona è tra le messe peggio su entrambe le cose.

        1. mir/=\ko scrive:

          Floro Flores?? cos'è un deodorante per il WC????

          1. Luca scrive:

            CURVA SUD MARCHE
            Atalanta in semifinale di Coppa Italia!
            Pazzini in panchina!

            1. mir/=\ko scrive:

              Fusco??? ritenta con Cassano!! soprattutto adesso, sotto le feste, in cui il super fantasista sarà certamente in perfetta forma fisica!!!! dai che ce la fai, stavolta, a portare uno con i piedi educati a Verona… solo i piedi però…!!!!

              1. Maxhellas scrive:

                Povero illuso, Mauro!
                Sappiamo tutti benissimo che si va dritti in B. Ti dirò di più: secondo me ci andiamo come ultimi in classifica, perché il Benevento credo ci supererà nel girone di ritorno.
                Poi, paracadute, svendita di ciò che rimane e….tanti saluti.
                Sperando che il “tanti saluti” sia la cessione a qualcun altro e non il fallimento.
                Nel frattempo, mi raccomando: solo striscioni contro Pecchia e Fusco, non sul mandante e responsabile di tutto ciò, l’ignobile Manila disGrace!

                1. Sandro scrive:

                  Più che pantomima le la cronaca di un film già visto….

                  1. Tomhv scrive:

                    Le esattamente così !!!!! Poro Verona ..

                  Lascia un Commento

                  *