07
feb 2018
AUTORE micheloni
CATEGORIA

Uncategorized

COMMENTI 52 Commenti
VISUALIZZAZIONI

2.133

CHIEDO SCUSA…

Se c’è una cosa che amo dei blog è che non perdonano.
La libertà del singolo di esprimere la propria opinione è sacra quando espressa in tono civile e non gratuitamente offensiva.
Prendo quindi atto che il mio pensiero di “immaginare” il sentimento di un grande uomo qual’è stato Giovanni Martinelli si è rivelata un’idea di cattivo gusto.
E DI QUESTO ME NE SCUSO CON I LETTORI.
Non era affatto mia intenzione parlare per conto di una grande persona che purtroppo non è più con noi.

Il titolo era inizialmente “Lettera immaginifica ad un presidente da un PRESIDENTE”, laddove il maiuscolo e minuscolo rappresentavano in sè lo spessore umano di due figure così lontane umanamente parlando.
Poi non so perché ma la parola “immaginifica” è sparita dalla mia mente. Non che cambiasse granchè, ma certo avrebbe aiutato ad individuarne il carattere fantasioso della forma, lasciando come spunti di riflessione i contenuti.

L’intento era infatti porre all’attenzione generale il semplice fatto che tutto ciò che Giovanni Martinelli sperava per il ”suo” Verona cedendolo a Setti è andato disatteso. E questo perché l’attuale presidente ha “venduto” a Martinelli promesse e garanzie che non avrebbe mai mantenuto.
Ma quel che mi fa rivoltare lo stomaco è che davanti ad un uomo provato e sofferente, Maurizio Setti ha mentito sapendo di mentire e questo a non riesco proprio a perdonarglielo.

Ecco perché ho immaginato che lassù il nostro beneamato PRESIDENTE si sentisse tradito, offeso da questo millantatore di sogni esattamente come ci sentiamo traditi noi tifosi.

Ho cercato infatti di “immaginare” la sua educazione e grande sensibilità riversandole in parole… frasi… che hanno tuttavia ottenuto un effetto imprevisto. Accentrare l’attenzione sulla forma anziché sui contenuti.

Se ciò è tuttavia accaduto non è certo per colpa di chi legge quanto invece di scrive, ragion per cui rinnovo le mie scuse a coloro che hanno inteso come atto di presunzione il ”mio parlare per conto di…”

Resta in ogni caso l’essenza che il mio precedente post intendeva esprimere.
“sign. presidente, se conserva dentro di se un minimo di dignità (ne dubito ma lo spero), ricordi ciò che era nell’animo del nostro amato PRESIDENTE Martinelli… affidare l’Hellas Verona ad una persona corretta, seria e onesta che metta gli interessi della squadra prima dei propri”.
Faccia la cosa giusta… venda e se ne vada.

2.133 VISUALIZZAZIONI

52 risposte a “CHIEDO SCUSA…”

Invia commento
  1. D.n.c. scrive:

    C’è una mail alla quale scrivere, non vedo più il senso di scrivere qui le vostre domande

    • altolago scrive:

      e qual elo el senso che ti te lesi cosa ghe scrito qua, visto che no te le capisi gnanca.

    • Te va ben così?

      Buondi titolare (presunto) del glorioso Hellas Verona. Presidente ti? Noooooo, e’ un titolo che non te riconossarea neanche te fossi l’ultima persona rimasta sulla faccia della terra.
      Scrivo in dialetto Veronese, idioma che adoro e che parlo da quando son nato ben 57 anni fa’. Tanto son sicuro che ti te lo capissi perfettamente. Se cosi’ non fosse che casso ghe steto a far a Verona? Ma lassemo perdar ste inezie.
      Mi son Cesare e son uno dei fondatori del gruppetto de tifosi ciamado Settore Superiore.
      La me tessera / abbonamento e’ la numero 0510000042807. Tanto par essar ciari, era!
      No tranquillo, non le’ mia la stessa tdt che gavea nel 2015. Quella la me’ stada automaticamente invalidada per colpa del daspo cortesemente fattome ciapar da quel gran fiol de na passeggiatrice che l’era el to collaborador generale de allora. Si, si, son proprio mi, anzi son ancora mi. Quel che ogni 15 giorni el ve mandava lettere de protesta a ripetission, a quei tempi. All’ufficio stampa HV. Te te ricordi era? Scometo de si!
      Ho capido col tempo che non le serviva a un casso le me lettere. Infatti le robe ie’ andade sempre in peggio anziche’ migliorar. E come se no bastasse, g’ho rimesso 2 anni de abbonamento (oltre al me porto d’armi revocado in forma definitiva) par colpa del daspo, diretta conseguensa de chele famose lettere alle quali nessuno (e lo riscrivo, NESSUNO) de la societa’ s’ha mai degnado de rispondere na volta che fosse una
      Mi oggi non ghe penso proprio de farte la predica. Mi me son rotto i coioni de scrivarte lettere de protesta inutili. Mi non me interessa un stracasso de quel che te credi de propinarme con la to chilometrica lettera aperta, tra l’altro piena de stronsade.
      Mi me’ rimasta solo na domanda da farte, da tanto tempo a sta parte la me sta sul stomego. E adesso che finalmente so come raggiungerte (via e-mail) te la fo all’istante.
      Dime presunto proprietario, ma quando elo che te ve’ fora dai coioni par sempre, ti e tutto quel branco de boriosi teroni che te te si scelto come colaboradori?
      Stavolta la risposta non la sollecito mia, LA PRETENDO, anca a costo de dover star rischiar de restar fora altri 5 anni dal me Bentegodi.
      E scusa se non te saludo. Non per maleducazione, ma perche’non li saludo mai gli sconosciuti. E neanche i disonesti.
      Cesare Settore Superiore

      Inviata a presidenteonline@hellasverona.it il 9 febbraio 2018 alle ore 15,45

    1. altolago scrive:

      Alla cortese att.ne del Sig. Egr. PRESIDENTE DEL VERONA HELLAS.
      Visto che evidentemente ella legge gli articoli qui posti e presupponendo che leggerà anche questi Le porgo cortesemente alcune domande alle quali gradirei ella rispondesse non su un mail sua privata, ma qui a disposizione di tutti.
      1 Quali sono stati rapporti tra ella e il sig. volpi relativamente all’acquisizione del Verona Hellas visto che risulta una sua società con sede in lussemburgo dovere al sig. volpi 5.000.000 di leuri? Risulta vera questa notizia uscita da un inchiesta partita da Genova?
      2 Per quale motivo se il sig. volpi non ha mai trattenuto rapporti con ella risulta debba percepire provvigioni relative alla cessione sotto varie forme del giocatore Iturbe? Notizia apparsa nelle scorse settimane sempre nell’inchiesta partita da Genova.
      3 Ci delucida sul proprietario dell’ultima società sempre con sede il lussemburgo della quale non si riescono ad avere bilanci e composizione societaria?
      4 Perchè a differenza di tutte le altre società del mondo del calcio che in presenza di situazioni di classifica deficitarie, provvedono alla sostituzione dell’allenatore, ella ha provveduto invece alla sostituzione dei giocatori?
      5 Perchè se tiene così tanto alla società Hellas Verona non ha provveduto ad oggi ad incontrare i tifosi che a Peschiera per esempio non la possono neanche avvicinare visto che si tiene ben lontano da essi? Forse perchè essi non sono grandi industriali, ma semplici persone alle quali non degnarsi neanche di dare la mano?
      Infine, e non è una domanda, si è mai posto il problema del perchè ella sia così poco apprezzato a Verona. Non è che magari la colpa sia sua e non di 15.000 persone che non la sopportano per i suoi atteggiamenti che spesso sembrano sopra le righe.
      Nel inviarle distinti saluti, rimango in attesa di sue risposte.

      1. ciccio2 scrive:

        sei stato nominato…

        1. maurizio scrive:

          cinghiale bianco …. o maiale?

          1. Rileggendo con calma l’articolo che copio integralmente qua sotto, vedo sempre più cupa la situazione che se sta prospettando. E comincio a pensar che la famosa “cordata” che verso ottobre era andata a informarse dal bandito per la presunta acquisizione futura, la se sia defilada per sempre (oppure, al contrario, che i possa anche già essarse accordati col bandito all’oscuro de tutta la stampa). Il tutto a causa de quanto se stava delineando in lega Italiana (fdp).

            IL NUOVO PARACADUTE – Cambia il paracadute in Serie A. Il nuovo statuto della Lega infatti introduce una novità già emersa nelle ultime settimane, di cui però si può leggere nel dettaglio come funzionerà.
            Per la stagione in corso (2017/18) resteranno in vigore le norme precedenti, che in particolar modo per quanto riguarda la quota residuale vedevano garantita la cifra “avanzata” al club retrocesso con 3 anni di anzianità in serie A ma solamente nel caso in cui non venisse immediatamente promosso. E nel caso in cui non venisse promossa, la cifra in più verrebbe distribuita alle squadre classificatisi in Serie A tra la 4a e la 17ma posizione. Per spiegare meglio: per le 3 squadre retrocesse al termine della stagione 2015/16 erano serviti solo 45 dei 60 milioni (25 milioni all’Hellas Verona, 10 milioni al Carpi e altri 10 al Frosinone). L’immediato ritorno in Serie A dei Veronesi, nella stagione 2016/17, ha fatto sì che quei 15 milioni avanzati venissero redistribuiti tra le altre squadre di Serie A.
            Una ipotesi che, con il nuovo Statuto, è stata cancellata. Innanzitutto, le squadre sono divise in 3 “fasce”: le “Società di fascia A sono quelle che retrocedono in Serie B dopo aver militato in Serie A per una sola stagione sportiva (società neopromosse); le “Società di fascia B” sono quelle che retrocedono in Serie B dopo aver militato in Serie A per due stagioni sportive anche non consecutive nelle ultime tre compresa la stagione al termine della quale è maturata la retrocessione dalla Serie A; infine le “Società di fascia C” sono quelle che retrocedono in Serie B dopo aver militato in Serie A per tre stagioni sportive anche non consecutive nelle ultime quattro, compresa la stagione al termine della quale è maturata la retrocessione dalla Serie A.
            Al “Paracadute retrocesse” la Lega Serie A destina, in ciascuna stagione sportiva, l’ammontare di 60 milioni di euro, da distribuire secondo i seguenti criteri:
            • a ciascuna “Società di fascia A“un importo pari ad euro 10 (dieci) milioni;
            • a ciascuna “Società di fascia B “un importo pari ad euro 15 (quindici) milioni;
            • a ciascuna “Società di fascia C “un importo pari ad euro 25 (venticinque) milioni.

            Fin qui, in sostanza, il regolamento rimane intatto. Così come identica è la norma per cui se la somma delle 3 quote supera i 60 milioni complessivi, la quota per ciascuna squadra viene ridotta proporzionalmente. Per quanto riguarda la quota residuale, non sarà più “congelata” ed eventualmente ridistribuita: la somma residua andrà ad alimentare il fondo “Paracadute retrocesse” relativo alla stagione sportiva successiva fino all’ammontare massimo di 75 milioni di euro, costituito dalla base di 60 mln di euro più l’eventuale incremento, e così di stagione sportiva in stagione sportiva. Il paracadute, quindi, può aumentare fino a 75 milioni di euro a stagione. Quindi nell’eventualità retrocedano 3 squadre con più di tre anni di “anzianità” in Serie A, non ci sarebbe necessità di ridurre proporzionalmente le quote.
            Per quanto riguarda il pagamento, lo Statuto rende noto che il 40% dell’ammontare viene versato il giorno successivo alla disputa dell’ultima gara del campionato al termine del quale è maturata la retrocessione dalla Serie A, mentre la seconda quota viene versata entro 15 giorni dalla disputa della prima gara ufficiale della nuova stagione sportiva.
            (Fonte: http://www.calcioefinanza.it – Articolo del 21 novembre 2017)

            E alora femoghe i conti in scarsela al bandito strassarol e ala so banda de camorristi.
            Per questa stagione in corso, HV fa certamente parte delle squadre de fascia C e pertanto la quota de paracadute che ghe spetta in caso de serie B (in caso????) è pari a 25 mln.
            Se le altre 2 retrocesse le fosse Benevento e Spal (entrambe neopromosse), ciascuna la ciapa 10 mln. Totale tra le 3 = 55 mln. e ne avanzano 5 che vanno a finire nel fondo residuale per il prossimo anno.
            Se invece le altre 2 retrocesse le fosse Benevento (neopromossa) e Crotone, al Benevento ghe va 10 mln e al Crotone (lu de fascia B) 15 mln. Totale 25 +25 mln. e ne avanzano 10 per il fondo della prossima stagione.
            In ogni caso, el bandito al 21 maggio 2018 el se cucca 10 milioni (el 40% de quanto ghe spetta). Il restante 60% pari a 15 mln el le becca entro el 10/15 de settembre.
            Ma chi le ciapa? Questo secondo mi l’è el vero nodo cruciale!
            Perchè anche ammesso che i delinquenti attuali i accettasse de andar fora dai coioni a fine maggio, ve par che i se lassa indrio qualcosa come 15 milioni? Non penso proprio.
            A meno che la cosa non sia già stata pianificada in dettaglio con i nuovi acquirenti (sempre se i ghe), e cioè che el saldo dei 15 mln i vien versadi alla nova proprietà ma destinati COMUNQUE a sti camorristi qua.
            Se per caso non ghe fosse nessuno interessato, se ritrovemo:
            1) con gli stessi camorristi ancora alla guida
            2) con la squadra in serie B
            3) con el parco giocatori disastrato
            4) con l’atroce dubbio che dopo el 15 settembre 2018 questi i sparissa per sempre e che con loro sparisca anche el nostro Verona dai professionisti.

            • Maxhellas scrive:

              Esattamente lo stesso timore che ho io, Cesare.

              E adesso che invece di 27 mln l’anno prossimo sarebbero 43 mln rimanendo in A, ma col mercato dei saldi già chiuso e la rosa a brandelli, il trio lescano (anzi, loscano) i se magna anca i gombi….

            • Parmenide scrive:

              E’ si caro Cesare… The show must go on

            1. Lona scrive:

              Ti te ghe el servel notoriamente cerebroleso parchè ti si seoloto e te scrivi su blog de altri tifosi….. Evidentemente hai problemi di solitudine nel vostro blog.. Seoloto

              1. Cinghiale Bianco scrive:

                C'è ben poco da lamentarsi. Avere una tifoseria notoriamente violenta e che non perde occasione per generare disordini, comporta conseguenze di questo tipo!

                1. altolago scrive:

                  C’è un fatto che mi preoccupano non poco.
                  Riguarda l’eventuale suddivisione degli introiti televisivi che darebbero al Verona se rimanesse in serie A circa 43 milioni di leuri.
                  Non vorrei che al sigaro ecc. facessero venire voglia di rivedere la sua eventuale decisione, una volta saldati i debiti con volpi, di rimanere alla guida del Verona stesso. Con così tanti soldi potrebbe anche pensare di rivedere al rialzo il suo stipendio (a proposito perchè dal bilancio non si riesce ad evincere l’esatta quantità di tale stipendio?).
                  Prevedere una sciagura di tale portata mi angoscia non poco perchè significherebbe l’ulteriore fatale mazzata alla nostra passione. Spero che le eventuali trattative siano (se in essere) a buon punto e che al più presto ci si liberi di tale personaggio.
                  Srefano 50/60 non te la prendere con Penzo; fa parte del politically correct dei radical shic, perchè ti meravigli?

                  • RH scrive:

                    per ciapar i 43 mln bisognarea prima de tutto salvarse.. è fatalità? arrivata la notizia, esuberi perdonati…

                  • stefano 50/60 scrive:

                    Altolago ciao..parchè ai polticaly correct e ai radical chic mi ghè farea far nà caminada sul binario de l alta velocità…

                    • altolago scrive:

                      e mi guidaria volentieri par esar sicuro de centrarli.
                      Oddio che dolove….
                      Ciao Stefano.

                      • stefano 50/60 scrive:

                        ciao grande…..mi nò son nè tuto otimista, el riso abonda su la boca dei stolti e el va ben abondante solo a l isolana, nè disfatista, i tristi iè quei che ì va a berghem in siè e in siè ì dorme, ma da bon veneto in generale(de la bassa) e veronese in particolare gò ì fetoni ben piantadi par tera……a la fine sto testa da malvestido gay el ndarà fiora dai coioni e tè vedarè che risorgeremo, magari con qualcuno che al posto del buso del cul come sto fumatoscani col ciufo qua el gà anca un pò de còr par el Verona…..in sostansa te digo su cò le gambe davanti, in fin dei conti èmo sopravissù a momenti color merda, vuto che nò mandemo a farselo cazar stò biòlco qua ?

                  1. Tomhv scrive:

                    Sento puzza de settorrello e Fusco.. troppo assurda come decisione.. le sicuro che le opera del duo merda !!!

                      • Cesare Settore Superiore scrive:

                        Alla luce di questo provvedimento a dir poco assurdo, io chiederei a tutti quelli che volevano andare a Genova per una giornata di svago insieme con i tifosi sampdoriani di cambiare i programmi e dare ascolto alle rigorose direttive dei papaveri impomatadi del CAMS. Domenica si resta tutti a Verona. Alle 15 ghe in programma un bel nessuno contro genoa. Una bella occasione per farghe capir come trasformare un provvedimento restrittivo in un boomerang della massima pericolosita’

                      • stefano 50/60 scrive:

                        che tochi de merda ahahahhah

                        • Parmenide scrive:

                          Fantastico… Questo e’ un paese fantastico! Dove trovi così tanti buffoni tutti assieme? Se vogliono vietarla per gli scontri con i romanisti lo dicano chiaramente ma dire che a rischio proprio con la Doria vuol dire farsi ridere dietro e compatire!

                      1. altolago scrive:

                        Mi dispiace Mauro ma vado controcorrente e ti dico che a mio modesto avviso hai sbagliato.
                        Non c’era da chiedere scusa a nessuno; al limite potevi far figurare quella lettera non scritta da te, ma consegnata a te da qualche buon angelo da parte del Presidente perchè facessi sapere al popolo gialloblu quanto Lui era dispiaciuto per la situazione attuale.
                        Per il resto quello che riporta quella “lettera” rispecchia purtroppo la triste realtà.
                        Sono andato a riascoltare la lettera che il Presidente scrisse e che Ceccarelli lesse la sera della festa in arena.
                        Scrive di “persona seria, onesta, corretta che amava il Verona……”
                        Non sarebbe forse d’accordo il Presidente nel definire quello attuale l’esatto contrario”?
                        C’era forse anche volpi alla trattativa per la cessione? Allora si potremmo dubitare, altrimenti non è forse vero che è stato gabbato da un ……Dai non voglio neanche definirlo tanto lo disprezzo.
                        Quello che hai scritto nella lettera e che erroneamente non hai specificato esserti stata consegnata, rispecchia purtroppo la triste realtà.
                        Siamo in mano a delle persone (bada bene non da oggi; gardini docet) che hanno a cuore tutto tranne il bene di questa Società.
                        A meno che…. non abbia avuto paura delle parole del suino.
                        Secondo me avevi avuto coraggio nello scrivere e se lo stesso coraggio lo avessero i vari giornalisti veronesi nel rendicontarci delle malefatte del produttore di maglioni forse oggi non saremmo qua a discutere di lettere vere o finte ma scritte comunque col cuore; che a tanta gente purtroppo manca.
                        Ciao e avanti sempre senza timore.

                        • micheloni scrive:

                          Quando si tocca la sensibilità di qualcuno si ha il dovere di scusarsi. Chiaro che il sentimento non è comune a tutti i tifosi gialloblù è lo si evince dalla diversità di risposte. Quello che invece è comune è il risentimento per le false promesse propinate al nostro amato PRESIDENTE dall’attuale presidente. Aspetto questo, che mi permetto di rilevare, non è mai stato ad oggi evidenziato. Si parla sempre del tradimento ai tifosi, alla città, mai alla memoria di un uomo che in cuor suo si sentiva in pace con se stesso per aver “sistemato” il “suo” Verona cedendolo a colui che riteneva un bravo e onesto imprenditore. Poco importa quindi se ho “cannato” la forma, se sbaglio mi scuso… punto. Ciò che conta è invece che sino ad oggi mai nessuno avesse posto l’accento sul fatto che Giovanni Martinelli ha fatto affidamento sull’uomo Setti e sulle millanterie che lo stesso gli ha decantato a suo tempo pur di arrivare all’acquisto del Verona. QUESTO È OFFENDERE UN UOMO E OFFENDERNE OGGI LA MEMORIA. Con tutto il rispetto per ogni singolo tifoso gialloblù che si sente tradito trovo molto più deprecabile e ignobile sfruttare il cattivo stato di salute di un uomo per raggiungere un tornaconto personale. A casa mia chi fa questo ha un solo nome: SCIACALLO.

                        1. Paolo 2 scrive:

                          Buongiorno,
                          conosciuta personalmente la gestione Martinelli societaria,al limite della societa dilettantistica, circondato da avvoltoi che lo hanno dilapidato da milioni di euro di risorse personali, con campagne acquisti faraoniche senza risultati eccezionali ( Bonato su tutti ). Per cedere la societa quasi in disperazione per non far crollare il suo patrimonio personale. Il povero Conte Arvedi rimasto senza un becco di un quattrino, questi gli ultimi 2 Presidenti del nostro Verona.
                          Oggi gestione societaria SETTI, da prime 6 della serie A, organizzata dal punto di vista societario, con Direzioni efficienti,impianti fatti e da fare, vedi anti stadio, ma con una gestione sportiva che paga scelte folli fatte nel passato, con una sorta di Fusco dipendenza nella gestione sportiva.
                          Secondo me se ne andra’ e dopo?? Arriva il cinese a Verona? non ci credo, ma una cosa è certa:imprenditori pronti a metter soldi nel nostro Hellas Verona non ce ne sono.

                          1. micheloni scrive:

                            Ah vedo che hai seguito l’auspicio di Cesare. Ne sarà felice.

                            1. dele scrive:

                              ragazzi leggendo i post precedenti ho notato che in molti rispondono alle provocazioni di cinghiale bianco, mi piacerebbe invece che tutti lo ignorassero…se gli si leva il contentino giornaliero vedrete che alla lunga si stufa! e se così non fosse, meglio ancora: gli avremo comunque levato la soddisfazione di avere il suo "scambio epistolare" quotidiano (lo so, deve avere una vita piuttosto triste e sola). Per quanto mi riguarda, è il primo e ultimo commento che gli dedico :) grande mauro, continua a scrivere col cuore !

                              • stefano 50/60 scrive:

                                stradelà de d acordo come avete notato dai miei post

                              • micheloni scrive:

                                Nei blog della sua squadra del cuore si sente solo… (saranno lui e qualche altro)… non c’è peggior dispetto che farlo sentire solo anche qui (sempre che non partecipi alla discussione in modo costruttivo laddove il blog è aperto a tutti). Se provoca. Ignorare Ignorare e ancora Ignorare.

                                • stefano 50/60 scrive:

                                  nel blog de la sò compagine de cotolenghesi nò ì sà più che bandiera tirar fora da le scarsele….ì ghè na tuti zinque o siè ma più de qualche olta ià tirà fora in sbaio anca le mudande de ci ghè tromba regolarmente la moier….e anca la moier de solito lè straza……comunque ignoratelo, magari lè stà quel che lè à ciapade, e le ghè stà ben….

                              1. k scrive:

                                ciao Mauro.io che per lavoro conoscevo il sig.Giovanni,una persona rara,ti posso assicurare che non hai nulla di cui scusarti.
                                hai scritto esattamente quel che è la realtà,quello che tutti noi cogliamo da questa penosa situazione,quello che avrebbe fatto immensamente soffrire il sig.Giovanni,se avesse conosciuto più a fondo questi beceri gestori di ciò che lui ha contribuito a salvare e a far rifiorire.
                                Con Martinelli situazioni incresciose come quelle che si stanno accumulando sulla squadra e, di riflesso,sulla CITTA’,non sarebbero mai lontanamente avvenute.
                                ti do lo spunto per un prossimo scritto:quanto potrà durare il magliaro puzzolente in questa città che lo odia visceralmente e senz’altro assai più del berico che la piazza ha contribuito a far fuggire ?

                                1. jep scrive:

                                  provo ad andare controcorrente nonostante ammetto sia talmente difficile da rischiare di annegarsi. Non voglio fare retorica ma “il Re è nudo!” ma Fusco e Pecchia cercano di tenerlo coperto. Chi è peggio? il Re nudo senza uno straccio di vestiti o i suoi vassalli che lo coprono facendo finta di nulla?

                                  1. Luca scrive:

                                    CURVA SUD MARCHE
                                    Venda e se ne vada, Clic.

                                    1. IL SAGGIO DICE scrive:

                                      Diciamo pure la verità : tra tu che parli per i morti , commentatori che augurano la morte a qualcun’altro o minacciano di tirarlo sotto con la macchina o invocano minacce con taniche di benzina , il post precedente stava a metá tra Ghost e Pulp Fiction. Corro a comprare la terracotta e le pistole.

                                      1. Luca scrive:

                                        CURVA SUD MARCHE
                                        Caro Mauro, con me non ti devi scusare di niente, lo avrei scritto Anch'io e secondo me sarà stato apprezzato anche dalla famiglia Martinelli!
                                        @dele, hai ragione, stop ai deficienti!
                                        BUTEI LIBERI

                                        1. francesco scrive:

                                          grazie Mauro sono orgoglioso di tifare hellas…nel bene e nel male ….e orgoglioso di condividere la stessa passione per l'hellas e come tantissimi veronesi che ci guardano dall'alto….continua così nei tuoi post e la nostra fede non potrà morire mai nonostante chi vuole solo speculare ….setti vergognati…..soli contro tutti

                                          1. Giampaolo Vetrioli scrive:

                                            Grazie presidente Martinelli non trovo una parola fuori posto condivido in tutto

                                            1. maurizio scrive:

                                              Ho trovato geniale il post per il quale ora chiedi scusa. E poi, non mi sembra fosse così difficile da capire. E se l'ho capito io, che non sono neppure laureato …….
                                              Per quanto mi riguarda, non ti scuso solo di esserti scusato.
                                              Ciao Mauro!

                                              1. Cinghiale Bianco scrive:

                                                Ti scusiamo, ma la prossima volta non fare più il birichino!

                                                1. Ciccio Fedele scrive:

                                                  Sei un passionale Mauro. Per me eri scusato in partenza. Alla fine il concetto é corretto: che venda subito. Perché di questa proprietà e di questi burattinai partenopei e latini non se ne può più.

                                                  1. parmenide scrive:

                                                    Caro Mauro, non mi permetterei mai di giudicare il tuo post precedente. E’ stato un tentativo della ricerca di una verità che ancora non c’e'! Vero o falso ciò che scrivi? nessuno può saperlo, tu, come gli antichi filosofi hai cercato una verità, ma la verità in assoluto non c’e’. Ci possono essere mille e mille verità. Falso? essendo definito come una violazione del vero e non conoscendolo non posso saperlo.
                                                    Il tuo linguaggio “simbolico” e’ stato efficiente e puro. Se vieni incolpato di aver scritto per nome di una persona che non c’e’ più (purtroppo) gli unici preposti a giudicarti saranno i famigliari o la tua coscienza. Tu hai dimostrato di averla, cosi come un anima…. sai, e’ merce assai rara… il futuro e’ ” in divenire”. Non giudicate questa forma “forbita” presocratica del resto la nostra storia Gialloblù nasce (arche’) da studenti greci venuti a Verona ….. non trovo traccia però di pearà! Hahhahaha

                                                    1. alessandro scrive:

                                                      mauro non te devi chiedere scusa de niente setti fusco pecchia e tutti quelli che assistono con indifferenza a questo scempio devono chiedere scusa telearena l’arena gli opinionisti deboli e allineati radio verona le istituzioni il sindaco dov’e'? quei che canta a prescindere pieni de birra e con la voglia di menarsi coi romanisti continua cosi mauro voce fuori dal coro una delle poche insieme aa vighini rasulo e soprattutto barana

                                                      1. stefano 50/60 scrive:

                                                        tra un pò do sgobbo e un caffè, distante dalla mia amata Verona ma non troppo lontano tutto sommato, mi sto leggendo in pausa un pò di questo ed altri blog…….la varietà di pareri opinioni etc è confortante, si dice sia democrazia, ma quando questa mette l’ abito che le confeziona un sarto malvagio allora diventa anarchia, divisione e sfocia nella ” so tuto mi “…….non considerare parte essenziale del patrimonio di una società, e parlo del Verona non di una squadretta nata da chierichetti passivi, i tifosi che l’ amano è pura follia…….ignorare la fede per la maglia, per la storia, per il presente e, ahimè, per il futuro è allontanare la gente dallo stadio….è fare come i mormoni americani che durante un match suonano musichette, vendono cibi e bevande di continuo, fanno sfilare un pò di fighette con le gonnelline corte e con le paillettes in mano, è insomma, a mio modo di vedere, trasformare una passione in un mercato senza gioia, una festa dove nessuno s’ interessa alla partita ma a tutto quello che le sta attorno……della serie ” non so cosa cazzo fare e vado allo stadio “…..personalmente anche quando bevo un bicchiere di vino devo farlo con il giusto calice, la giusta temperatura, sorseggiandolo lentamente, insomma con passione…….i discorsi di penzo, che beninteso non ha fatto parte di quella squadra campione d Italia composta de galantuomini del calcio, sono i discorsi che un uomo della sua età, che è anche la mia tra l altro, fa per sentirsi moderno, anche a costo di far la figura della testa di cazzo, perchè esser saggio ha una età di solito…esser stronzo invece è alla portata di ognuno, compreso lui evidentemente…..perchè coi sentimenti, le passioni, la fede e l amore, nel nostro caso per il Verona, sono cose su cui non bisogna ergersi a moderni, a aperti mentalmente, e soprattutto a bacchettare chi le coltiva in sè stesso queste emozioni….lui non ne ha perchè è superato averle ?..lui non ne ha semplicemente perchè non è mai stato parte integrante della squadra che ha vissuto quel sogno……..lui non ne ha perchè è come tante puttane che si chiamano giocatori…….qualcuno è uomo prima che giocatore, molti sono solo puttane…..e le puttane non dovrebbero criticare chi va con le donne senza bisogno di pagarle…..amen…

                                                        1. parmenide scrive:

                                                          Caro Maxhellas ( e lo dico con sincerità) rispondo qui i quanto Mauro ha rifatto il suo post, ti leggo spesso ed, alla pari di Cesare e qualcun altro, ti riconosco fra i veri tifosi dell’Hellas. Ho scelto Parmenide perché la sua corrente di pensiero e’ il monismo eleatico, che tutto sia riconducibile ad un unico principio, anche se sappiamo che oggi e’ alquanto improbabile. Guardo avanti e non alla Lega Pro e non considero tifosi solo coloro che erano sui tristi campi di allora ma chi frequenta il Bentegodi, chi ha una sciarpa non per il freddo e chi (nelle possibilità) va in trasferta. Perché? perché vivere nella comunità gialloblù si capiscono e si conoscono tante verità ( o presunte tali) che alla fine di dimostrano tali. Gli altri tifosi vanno bene e fanno parte di tutti noi ma spesso dal loro comodo divano, dopo aver letto il giornale locale o sentito il triste commento di sky, si scagliano su Società, giocatori e tifosi…. ammaestrati loro malgrado! Contestare non significa spaccare la testa agli altri, fare aguati, spaccare macchine (e’ inciviltà ) ma innanzitutto essere presenti, uniti e capire quando e’ il momento giusto per contestare (civilmente). Salvo poi leggere pseudo tifosi da tastiera o da “esco prima perché trovo traffico” inneggiare alla guerra civile contro Setti e Soci. Qualcosa non va in questo asset societario, troppe scatole (per carità, saranno anche legali) ed ordini che a me appaiono imposti da una posizione aziendale gerarchicamente inferiore ( nel senso dell’organigramma) a tal punto da smentire anche un Presidente. Mah. Il grande popolo gialloblu chiede COERENZA. Di una cosa ringrazio: finalmente c’e’ il silenzio stampa cosi non ne posso più di sentire le solite frasi tagli/incolla. Se questo e’ il calcio moderno e’ uno spettacolo triste ma figlio dei tempi. Sai dove credo di aver capito che per LORO i tifosi hanno un valore che va ben oltre ai soldi? Quando in riferimento alla vicenda Albertazzi (a me non importa chi ha ragione o torto) la società ha fatto un comunicato che sembrava una LECTIO MAGISTRALIS per difendere l’indifendibile: due sentenze a favore del giocatore. Che onore!!!!

                                                          1. Maxhellas scrive:

                                                            Nulla da eccepire al senso del tuo post, Mauro!

                                                            Venda e se ne vada!

                                                            Indegno semplicemente, il magliaro biforcuto, di raccogliere l’eredità del Grande Martinelli.

                                                            1. claudio scrive:

                                                              Scusa Mauro,
                                                              non capisco questo chiedere scusa , tutti abbiamo capito il senso della tua missiva e tutti l’abbiamo condivisa.
                                                              personalmente il minuscolo e maiuscolo del “presidente” mi è sembrato geniale e in linea con queste 2 persone , uno piccolo e uno grande .

                                                              Io che conoscevo Giovanni sono certo ha apprezzato.

                                                              1. NIKE scrive:

                                                                Io ho capito in pieno il senso del post precedente e l’ho trovato bellissimo era chiaro che si trattasse di immaginazione di cose che tutti noi pensiamo

                                                                1. Cesare Settore Superiore scrive:

                                                                  Solo gli stupidi non cambiano mai idea. Onore alle tue scuse.
                                                                  Faccio una proposta, non se sia realizzabile.
                                                                  Mantieni questo post cosi’ come e’ adesso.
                                                                  Incollagli sotto quanto avevi scritto in precedenza. Magari in corsivo oppure con una evidenziatura che faccia capire le 2 differenti situazioni. E poi incolla TUTTI i post degli utenti in risposta al tuo precedente. Questa sara’ la forma piu’ corretta per far capire a tutti il tuo errore e le tue – a ma gradite – scuse

                                                                Lascia un Commento

                                                                *