28
feb 2018
AUTORE micheloni
CATEGORIA

Uncategorized

COMMENTI 18 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.586

A MUSO DURO

Che Verona vedremo a Benevento non lo sapremo che al fischio di inizio della partita.
Non mi riferisco tanto alla formazione che Pecchia metterà in campo, quanto all’approccio della squadra sin dalle prime battute.
Giocare al Vigorito (come in gran parte degli stadi del sud) è tutt’altro che facile.
Lo stadio sarà bolgia vera. Gli spalti così vicini renderanno il campo un’arena e i calciatori dei gladiatori, laddove l’urlo del popolo sarà però tutto per una sola parte, e quella parte non è la nostra.

Serve concentrazione, capacità di isolarsi dal tifo contro, testa solo su schemi, coperture, diagonali, fuorigioco e triangolazioni, aiuto ai compagni, dare il 110 per cento.

Ma soprattutto servirà carattere.
Serviranno le palle quadrate e mostrare da subito i denti.
Iniziare aggredendo il Benevento e non arretrando il baricentro nella nostra metà campo.
Loro la metteranno sulla fisicità, sul dinamismo, sulla rissa se occorre.
Noi dovremo essere bravi a rispondere colpo su colpo senza cadere in alcuna provocazione.
A far capire da subito (non una volta in svantaggio) che possiamo far male e vogliamo far male.
Cattivi come loro… più di loro.

Avranno pure il tifo a favore, ma se sono ultimi non sono certo dei fenomeni.
Non aspettiamoli dunque, non subiamo.
Nessun atto di presunzione ma nemmeno di timore.
Serve la voglia e il carattere di Firenze e del primo tempo col Torino.
Anticipare, aggredire, non farli respirare, attaccare.
Provare a spaventarli.
Provare a fargli male. Da subito. Dal fischio di inizio.
Anzi già dagli sguardi nel sottopasso. Occhi duri, incazzati, cattivi.

Nello spogliatoio prima della partita non servirà un allenatore. Servirà un cazzuto alla Burt Reynolds di “Quella Sporca Ultima Meta”.

Provo a immaginarmelo Pecchia come Burt Reynolds… ci provo… mi sforzo… ma non so perché l’unica figura che mi si associa è quella Oronzo Canà… ma sia… va bene uguale… alla fine anche Mister Canà comunque vince… e nel finale del film “L’allenatore nel pallone”, portato in trionfo dai tifosi e… “preso per un coglione”, nel vero senso della parola.

Ridamoci su che è meglio.

1.586 VISUALIZZAZIONI

18 risposte a “A MUSO DURO”

Invia commento
  1. MICHELONI scrive:

    L’Hellas come la Longobarda, Pecchia come Oronzo Canà, Kean come Aristotele (el brasilian).

    Un cult del cinema italiano… chezzo chezzo

    https://youtu.be/9d7hLFNn16k

    1. altolago scrive:

      Ciao Stefano,
      mi però na castrada ghe la daria (o ghe la daren) anca solo par la sodisfasion de sentirlo sigar.

      1. altolago scrive:

        Ciao a tutti.
        Stefano dove elo finio Cesare? Gai dato el daspo ala so tastiera?
        O fato en sogno stanote (envese de dormir sti ostie de colori i me tien sveio):
        spal-bologna X
        malevento- hELLAS X
        tristi-sassuolo X
        torino-crotone 1
        tristi 26 crotone /spal 21 HELLAS 20

        HELLAS-tristi 1
        Viola-malevento 1
        crotone-Doria X
        sassuolo-spal X
        tristi 26 HELLAS 23 crotone-spal 22
        E dopo che la vaga come la vaga.
        Sa dito MAURO? Restelo en sogno?

      2. Maxhellas scrive:

        Si, in efeti te gh’è rason: l’è na question de bona creansa, se dise.
        Certo che noialtri gh’emo le nostre magagne, ma par lori la g’ha da esar dura!
        I’è peso de le particele de sodio de l’acqua Lete………

      3. Maxhellas scrive:

        Bisogna capirlo: sul blog di Betteghella sono in 2, ma in 2 di numero….
        Brutta cosa la solitudine…

        1. altolago scrive:

          Ciao Stefano, ciao MaX
          mi spero che ne salven, che la destra la vensa le elesioni, che el mondo el se rebalta;
          el tristo el ga da sperar che no riusema miga a saver ci l’è (ma ancora par poco parchè go n’idea che te scrivarò en privato………) parchè senò el fenisi nela bondola.
          Continua a far el furbo, tanto prima o dopo te ciapen. inutile idiota.

          1. Cinghiale Bianco scrive:

            Stefano, continua a scrivergli, tanto non ti risponde. Nemmeno lui vuole la tua compagnia. Accontentati dei gemelli daspati

            1. Arnoldfranco scrive:

              Grandeeee…..Mejo ridar! Te ghe’ perfettamente reson!

              1. maurizio scrive:

                Altri che vanno a Benevento? Ho un posto libero in auto. Ma …. permettiamo a Roma!

                1. Luca scrive:

                  CURVA SUD MARCHE
                  Maurizio, io parto un po' più tardi….
                  Avanti Blu

                  1. maurizio scrive:

                    ciao Mauro, non vedo l'ora che venga domenica. Programma da fogo: ore 7.00 si vota, ore 7.30 in autostrada, ore 15.00 Benevento, ore 18.00 abbandono stadio, ore 21.00 Roma e …. cacio e pepe, carbonara e matriciana. Se tutto questo fosse accompagnato dai tre punti, sarebbe "la giornata perfetta".

                  Lascia un Commento

                  Accetto i termini e condizioni del servizio

                  Accetto i termini sulla privacy

                  *