28
mar 2018
AUTORE micheloni
CATEGORIA

Uncategorized

COMMENTI 11 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.570

TROPPA CALMA ATTORNO ALL’HELLAS.

Calma… molta calma… troppa calma.

La sosta per la Nazionale ha fatto scendere notevolmente l’adrenalina da campionato e la scoppola casalinga con l’Atalanta sembra lontana nel tempo.

L’Inter è alle porte ma la sensazione è che la di consideri tappa intermedia dall’esito scontato prima del rush finale con partite fondamentali per far punti in chiave salvezza.

Certo la sterilità offensiva unita alla fragilità difensiva e alla poca qualità a centrocampo, non aiutano ad essere ottimisti. Ma tant’é abbiamo il dovere di provarci.

E ci proveremo con Pecchia e il suo credo tattico, che da un 4-3-3 si è plasmato in un più coerente 4-4-2.

Personalmente ho sempre ritenuto che per caratteristiche l’organico del Verona fosse perfetto per la difesa a tre. Abbiamo 5 centrali tra cui scegliere i 3 titolari.

Abbiamo diversi giocatori propensi alla fase offensiva ma decisamente poco affidabili in quella difensiva (Fares, Souprayen, Rómulo, Verdi) che a seconda dell’avversario e del momento posso ricoprire efficacemente il ruolo di esterni di centrocampo.

Abbiamo poca scelta (e qualità) in mezzo, ma tre titolari si possono trovare senza dover per forza invischiare nelle trame centrali un giocatore come Rómulo che ha nella corsa e nelle ripartenza le sue migliori caratteristiche e rende bene quando impiegato da stantuffo laterale.

Peccato che per giocare a tre dietro (che diventano 5 in fase difensiva), serva un allenatore che sa di cosa si parla e sa allenare la squadra in funzione di tale modulo. E Pecchia sappiamo bene come la pensa.

Quindi, mettiamocela via e con calma avviciniamoci all’Inter.
E se sconfitta deve essere, che sia almeno pesante. Meglio se molto pesante.
Così scatta il silenzio stampa, il ritiro punitivo, le critiche efferate… e come successo altre volte si tirano fuori le palle così da far nostra la partita successiva.

Perchè diciamocelo: a noi dell’Hellas la calma… la molta calma… la troppa calma… mette solo ansia.

1.570 VISUALIZZAZIONI

11 risposte a “TROPPA CALMA ATTORNO ALL’HELLAS.”

Invia commento
  1. moreno scrive:

    calma

    e seduti sulla riva del fiume , passeranno o se passeranno.

    1. altolago scrive:

      mettiamola così invece:
      Portiere tra i più battuti delle serie professionistiche (qualche colpa anche sua vero?)
      Difesa più scarsa di tutta l’era toscano (acceso o spento nessuna differenza)
      Centrocampo che ha oggi come punto di riferimento un giocatore fuori rosa fino a poco tempo fa.
      Attacco…….Perchè esiste un attacco nel Verona?
      Allenatore poco più che ridicolo (ma di grande futuro….si ma al circo)
      E qua parlemo de moduli?
      Ps. Le uniche palle da tirar fora iè quele da biliardo da tirarghe en testa a quela banda de derelitti, incapaci, inconsistenti guidati da un cialtrone a sua volta gestito da altri cialtroni.
      La calma serve solo per sedersi sulla sponda del fiume ad aspettare………..

      • Maxhellas scrive:

        Temo che, seduti sulla sponda del fiume, vedremo passare solo il cadavere del nostro Verona. L’insaccato col sigaro sarà nel frattempo ben lontano, con le tasche piene di paracadute e affini….
        In altri lidi dovrebbe girare con la scorta.

        • altolago scrive:

          No Max sbagli tutto.
          Prima del toscano fumante abbiamo avuto altri banditi (tappetaro iraniano in primis), ma prima o dopo sono spariti.
          Sparirà anche questo.
          Il Verona potrà retrocedere o fallire, ma fin che avrà 10.000 coglioni come me che non lo abbandoneranno mai (ala facia de qualche cretino che scrivi tro.iade su altri blog) il Verona esisterà e, come sempre è successo e succederà, ritornerà ad essere la regina del triveneto.
          Chi vuole il male dell’Hellas, finti schifosi compresi, stia pure a casa a gratarse i maroni.

          • Maxhellas scrive:

            In questo senso sicuramente si. Hai ragione.
            Intendevo che Mr DisGrace (Manila) farà in tempo a distruggere tutto, magari arrivando al fallimento.
            Che poi da li si possa rinascere, di questo ne sono convinto fortemente anch’io.

            • altolago scrive:

              Ciao Max.
              Ribadisco quello che oramai in tanti pensiamo: meglio una retrocessione, un fallimento, insomma qualsiasi cosa possa portare all’allontanamento di questa disgrazia.
              E sarebbe ora che i tanti giornalisti che fino a ieri si sono girati dall’altra parte, cominciassero a fare il loro dovere.
              Ciao a tutti quelli che amano l’Hellas.

      1. Caniggia scrive:

        Sempre pensato che avremmo dovuto giocare con il 352…

        1. die980 scrive:

          Caro Mauro,

          scrivevo tempo fa che il signor Setti, al di la delle innumerevoli schifezze portate a termine, sicuramente è riuscito in un altro intento: quello di far allontare, disinnamorare, i tifosi dalla propria squadra. Non parlo dell’attaccamento viscerale, ombelicale, che contraddistingue lo zoccolo duro del tifo gialloblu, quello non morirà mai. Parlo proprio di questa attenzione, di quel livello di tensione che bisognerebbe sempre mantenere alto. ad un certo livello e che invece è andato scemando nella rassegnazione di essere meno che mediocri e non all’altezza della serie A.
          La violenza che la presidenza ha perpetrato sui nostri colori ha lasciato senza dubbio il segno. Siamo pronti a dire …”ma si, fan**lo anche sta stagione…basta che se ne vada Setti”.

          Diego

          1. RH scrive:

            La calma ce la impone il pessimismo a guardare i nostri 11+panchina e la statistica, mai vincenti a S.siro nella nostra storia, con un Inter non imbattibile ma nemmeno tra le più scarse (basta prenderne uno per reparto, Handanovic, Skriniar, Perisic e Icardi, per capire la differenza di livello). È una partita che partiamo sconfitti, quindi tanto vale tentare, sia mai che porti a casa punti insperati
            Per il resto magari avessimo Verdi, ghemo Verde! De stesso i ga sol che el ruolo.. In generale quoto il discorso di fondo, l’altro appunto è che devi specificare che Suprayen è sì limitato a far la fase difensiva, ma la fase offensiva per cui è propenso ad essere un valore aggiunto è quella avversaria

            1. mir/=\ko scrive:

              siamo in serie B già dal ritiro estivo in cui "brillava la stella dell'ex Madridista Cassano"!!! pensa ti che progetto… ghe più serietà e progettualita' nel Cerea!! Setti vattene a Modena e riporta la tua città nel grande calcio… dimostra a tutta l'Emilia quanto vali!! i Veronesi sono inetti e stolti; non capiscono la tua lungimiranza!!

            Rispondi a die980

            Accetto i termini e condizioni del servizio

            Accetto i termini sulla privacy

            *