04
mag 2018
AUTORE micheloni
CATEGORIA

Uncategorized

COMMENTI 77 Commenti
VISUALIZZAZIONI

4.253

LA NEGAZIONE DELLA REALTÀ

Una regola ferrea del tradimento amoroso recita “nega sempre, nega tutto, anche di fronte all’evidenza!”

Quanti mariti o mogli scoperti dal coniuge a letto con l’amante si sono rifugiati dietro paradossi come “amore non è come credi” o peggio ancora “giuro non so chi è”

E quanti per eccesso di amore (o zero rispetto per se stessi) hanno finito per auto convincersi che fosse tutto null’altro che un brutto sogno.
Si chiama “negazione della realtà”.

Anche nell’universo pallonaro, capita talvolta di incontrare esempi di negazione della realtà.

È il caso del tecnico di Latina, Fabio Pecchia, che ha recentemente dichiarato di non doversi scusare con nessuno per il fallimento sportivo della sua squadra, in nome di un impegno, serietà e professionalità a suo dire mai venuti meno.

Ammesso ci si astenga da metodi, credo tattico, preparazione e motivazioni, ció che resta incontrovertibile sono i risultati fallimentari che il suo lavoro ha prodotto.

- La squadra era oggettivamente scarsa, ma pur conscio di questo ha comunque accettato di guidarla, mancando di pragmatismo e per contro eccedendo in protagonismo.
- Ha sposato la linea di condotta tecnico-societaria che ha portato, prima al caso Pazzini e a gennaio al caso Bessa, contribuendo ad un evidente quanto determinante impoverimento della rosa.
- Ha avvallato un mercato invernale che ha ulteriormente indebolito la squadra dichiarando addirittura di avere finalmente una rosa che rema tutta dalla stessa parte, (peccato che quella parte portasse dritta alla Serie B).
- Ha proposto la teoria dell’intercambiabilità dei ruoli, finendo per mandare in confusione i suoi stessi giocatori prima ancora che gli avversari.
- Ha proposto un gioco tra i più brutti mai visti nella storia del Verona (e ce ne vuole).
- Ha perso partite fondamentali senza nemmeno scendere in campo.
- È stato capace di riprendersi la squadra solo alla vigilia di sfide in cui si giocava la panchina, salvo perdere puntualmente e in modo indegno, quelle successive.
- Ha biascicato frasi e concetti “nonsense” nei tanti dopo partita, in cui anche i commentatori televisivi sottolineavano una pochezza agonistica e tattica della sua squadra a dir poco imbarazzante.
- Ha ripetuto come un disco rotto“io credo alla salvezza” anche di fronte all’evidenza di una squadra smarrita, incapace di essere gruppo, senza gioco, senza anima e cuore.
- Ha dichiarato che almeno sotto la sua guida sono stati valorizzati molti giovani… e chi? Fares? Valoti? Lee? Calvano? Bearzotti? (risparmiarsi una simile cazzata no eh?).

Che dire quindi al Signor Pecchia…
Se dall’alto della sua superbia, in mancanza di un qualsiasi germoglio di umiltà, non riconosce il suo personale fallimento sportivo, non posso che provare una infinita tristezza nei suoi confronti. Come persona prima ancora che come tecnico.

Aver dato tutto, al pari di avere delle attenuanti che coinvolgono Società e DS (la cui colpa più grave è non averlo esonerato quando lo avrebbe meritato), non lo esenta dal dover chiedere scusa ad una tifoseria che ha sempre sostenuto la squadra in casa e fuori, con sacrifici anche economici non indifferenti.

E se considera dei cori contro di lui, sintomo di “ambiente ostile”, vuol dire che non conosce affatto cosa significhi “contestazione dura”.

Non so se Pecchia conosca realmente la vergogna.

Io, come credo tanti tifosi del Verona, raramente ne abbiamo provata tanta come quest’anno.

Ci siamo vergognati di non vedere uno straccio di gioco, uno spirito di squadra, un barlume di orgoglio, un minimo di dignità.

Ci siamo vergognati dei commenti duri e spesso irridenti dei commentatori tv, che più di una volta hanno relegato il nostro Verona alla stregua di un branco di “walking dead” e al contrario esaltando la tifoseria come una delle più passionali d’Italia.

Se tutto questo è ancora poco per chiedere scusa… mi chiedo quali disastri ulteriori egli debba compiere per trovare mai il coraggio di farlo.

Tanta pochezza calcistica e una retrocessione umiliante lo vede tra i principali responsabili di una stagione tra le più squallide della storia Gialloblù.

Una storia nella quale Mister Pecchia non entrerà mai, se non per essere ricordato come uno dei peggiori tecnici che il Verona abbia mai avuto.

E se ha pensato con la sua dichiarazione di mettere le mani avanti rispetto a chi ne avesse mai preteso le scuse, stia tranquillo.

Oggi più che mai, francamente… delle sue scuse non ce ne frega un cazzo.

4.253 VISUALIZZAZIONI

77 risposte a “LA NEGAZIONE DELLA REALTÀ”

Invia commento
  1. Luca scrive:

    CURVA SUD MARCHE

    MA il grande Fiorani/Volpi che in questi minuti su Porta a Porta di Vespa sta sentenziando sul delitto Moro????? Ci rendiamo conto? Nazione finita Calcio finito!
    BUTEI LIBERI !

    1. RH scrive:

      Li ho sempre considerati alla stregua dei tristi quei 3-4 mila in meno che si perdono con la categoria, e ora sono “i Veri Tifosi”.. Solo perché il web dà loro voce. Me raccomando, tifar contro setti dal divano e darghe direttamente o de sponda(bar che mette sky per quei che va a veder le partie) schei a SKY(che poi è quello che finanzia Setti molto più che biglietti e abbonamenti, ma lo scalino di ragionamento va troppo oltre).
      Ve spetemo tutti alla festa dei Veri Tifosi, ghe za fissà la data, se festeggia l’8 settembre

      • Paolo68 scrive:

        x RH

        Setti non è qui da 1 anno e purtroppo ha deluso le aspettative, non so se di tutti, ma le mie di sicuro!!! Ancora una volta…

        Il fatto di non VOLER cambiar allenatore è stato ASSURDO, INSPIEGABILE, per non parlare del NON mercato di gennaio CHE HA INDEBOLITO ANCOR PIU LA SQUADRA!!!

        Dunque se si considera Setti un Presidente inadeguato per il Verona, (e visto i risultati…) si deve pur far qualcosa!!!! E che mezzi usare e soprattutto che non diventino violenza o reato?

        Il modo più semplice è NON ABBONARSI!!!!!!! E per il tifoso anche il più doloroso ma cos’altro si può fare ormai? Appendere striscioni va bene per comunicare, ma nel concreto non si ottiene granché…. Mai e poi mai avrei pensato che un presidente del Verona superasse in antipatia PASTORELLO!!! E SETTI è riuscito anche in questo (almeno x me). E dopo la retrocessione a Piacenza (ero là….) decisi di non rinnovare l’abbonamento = la FIDUCIA !!! Forse troppo tardi, ma fu una scelta personale…

        Non è giusto interpretare l’astensione come una debolezza perché si è cambiati categoria!!! ANZI… È MOLTO PIU DIFFICILE STAR FUORI, CHE ENTRARE DICENDO CHE LO SI FA PER LA MAGLIA E SI TIFA VERONA SEMPRE COMUNQUE, NO IL PRESIDENTE… RICORDO CHE QUANDO SCENDEMMO IN C FACEMMO UN SACCO DI ABBONAMENTI (ME COMPRESO) E FU SOLO UN ATTO DAMORE VERSO IL VERONA E UN INCORAGGIAMENTO AL PRESIDENTE!!!!!!!!

        MA CHE FUTURO ABBIAMO CON SETTI???? QUANTE NE DOVREMO SUBIRE ANCORA??? SIAMO APPENA RETROCESSI 2 ANNI FA E ORA??? Questa retrocessione è TROPPO PESANTE perché sa di PRESA IN GIRO!!!! E siccome il pesce puzza dalla testa, se non si cambia, probabile staremo qua a far sempre gli stessi discorsi!!!! E allora ci pentiremo di non aver agito prima….

        RIPETO: SCENDERE QUESTANNO ERA UNIMPRESA!!!! E NOI SIAMO RETROCESSI FRA PROCLAMI PROMESSE FAREMO CRESCEREMO NON PREOCCUPATEVI ECC…. LA SALVEZZA (SE IL CAGLIARI NON SI MUOVE) È A 34 PUNTI…. E NONOSTANTE LO SCHIFO CHE HANNO FATTO IN CAMPO CE LA POTEVAMO FARE!!!!!!!!!! ROBA DA MATI!!!

        IO NON CREDO PIU IN QUESTO PRESIDENTE, NELLE SUE PROMESSE, DICE CHE IL BILANCIO VIEN PRIMA DEL RISULTATO SUL CAMPO, E GIA QUESTO NON MI SEMBRA DEL TUTTO ACCETTABILE! (OK NON FALLIRE MA IL VERONA LOTTA X SALVARSI E NON SERVONO I RONALDO MESSI….)

        SE NON HA LE POSSIBILITÀ ECONOMICHE IO NON NE FACCIO UNA COLPA!!!! MA SA TANTO DI VOLER METTER LE MANI AVANTI E PREPARARCI A CHISSA COSALTRO…. SA TANTO DELLA STORIA DELLA VOLPE E L’UVA… MA DI VOLER A TUTTI I COSTI RIMANERE ANZICHÉ VENDERE, SI !!!! E MI CHIEDO PERCHE VOGLIA RESTARE NONOSTANTE TANTI ORMAI GLI SIANO CONTRO, SOPRATTUTTO I RISULTATI SUL CAMPO, E QUELLI PARLANO CHIARO!!!!!!!!!!!! O DOBBIAMO FESTEGGIARE IL BILANCIO (E CI MANCHEREBBE CON QUELLO CHE HA PRESO TRA DIRITTI TV E PARACADUTI, CESSIONI ECC..)

        SERVE ARIA NUOVA!!! SERVE UN CAMBIO…. MA SETTI VUOL VENDERE? PARE DI NO…

        Ciao RH e sempre forza Hellas!!!

      • Parmenide scrive:

        Vedi RH, ti consiglio un po’ di prudenza e rispetto quando parli dei tifosi. Ci sono migliaia di tifosi che sono costretti a guardare SKY in quanto vivono all’estero oppure in città lontane da Verona o solo perché non anno possibilità economiche.
        Ci sono tifosi negli ospedali, chi vive senza tv o solo per scelta ma tutti hanno un cuore e probabilmente una sciarpa. Io personalmente quando non sono al Bentegodi mi trovo in un bar interamente gialloblù (come essere in curva ) eppure non vedo nessuno stereotipo divano…. Anzi! Il popolo. Gialloblù e’ molto di più di quello che credi, amici che tifano hellas nati e viovono a Genova, Cagliari, Pavia, Bolzano Roma…. Non sai quanti ce ne sono e ti posso dare nome e cognome e telefono…. Sono poveri sfigati perché lo guardano su SKY? Rispetto- amico mio- grande rispetto ed inchinati dinnanzi a loro….

        • RH scrive:

          Nessun giudizio su chi NON PUÒ. il discorso sky è per dire che CHI NON VUOLE abbonarsi per non darghe schei a setti, e poi la vede su sky(abbonato o al bar, che a sua volta si abbona, e lo fa proprio perché attira gente) ha veramente ben poco chiaro come funziona il calcio.
          Non ti abboni? Il sabato pomeriggio, lago e centri commerciali. Certo, è proprio il più classico dei taiarse el manego per la mojer che te fa i corni.

          Altrimenti i casi sono due, o si è parte dei tifosi da SerieA(è in caso, ne sottolineo tutto l’odio e il disprezzo), o si sta facendo un ragionamento sbagliato e provocatoriamente nel mio piccolo lo spingo a farsi la domanda se è bastato un barucon qualsiasi a distruggere il (millantato, perché se è bastato quello, il coro dei “cambieranno..” che senso ha? E tutti quei “per sempre resteremo qua”?)Amore, o se è solo scelta di comodo

          Il fatto è che il singolo che non si abbona fa il male del Verona, e mi chiedo se la scelta sia stata presa valutando bene, o dalla deriva del singolo individuo che, grazie soprattutto al web, rimugina a tal punto di isolarsi sulle proprie deviate convinzioni, magari influenzando lettori indecisi, e si sente in diritto-dovere di fermare il treno col cul.
          Novelli Don Chisciotte andrebbero contro i mulini a vento se non ci fosse il web a testimoniarlo? E finché l’è uno che abbandona tutto per lottare coi mulini a vento, l’è un poro idealista, se i don Chisciotte i taca a esser tanti, el mulino a vento el seguita a girar, ma al villaggio, ghe molti meno cristiani a tribolar (che tradotto, significa che Setti el va avanti stesso coi schei della lega, e non coi 3-4mila abbonati de manco, ma a combattere per il Verona, e non per le proprie idee, ghe udo)

        • Cesare Settore Superiore scrive:

          Caro RH, ci anche quelli che come me andavano SEMPRE allo stadio, da circa 40 anni.
          Cantavano, gioivano, facevano casino, inneggiavano, insegnavano ai più giovani l’arte di fare il tifoso a Verona.
          Poi un giorno è arrivato un escremento da carpi che ha deciso di togliersi dalle balle tutti quelli che gli davano anche solo in minima parte fastidio.
          E nel giro di qualche giorno si sono visti recapitare un bel daspo di 5 anni, cosicchè lo stadio adesso se lo devono scordare a lungo.
          E anche se la prospettiva di vedere il Verona solo in TV mi fa schifo, non ho altre alternative.
          Ma che tu mi venga a dire che sono un “vero tifoso da 8 settembre” solo perchè non posso partecipare alla festa per la retrocessione o perchè mi ritrovo a inveire contro setti dal divano, non lo accetto proprio.
          Evita de generalizzare contro i tifosi, e totela invece con chi davvero è responsabile de questo scempio sportivo, de questo schifo, de questo stupro de una intera città e della sua grande tifoseria in nome dei conti a posti

      • altolago scrive:

        Pensaa che de idioti ghe ne fusse abastansa en società. Dopo te si arivà ti a aumentar el gruppo.
        Speren che quando te è scritto quele stupidade li te avesse beuo parchè senno te si grave.
        Ps. mai avuo abonamenti a scai e sempre sta presente anca quando el Verona la A el le vedea solo ala domenica sportiva.
        Porta rispetto e cresi en pochetin.

      • Maxhellas scrive:

        Vedi, paradossalmente, e forse in modo per te del tutto inaspettato, io faccio parte di quelli (non so quanti) che in serie C c’erano sempre, mentre da 3 anni no, semplicemente per non dare nemmeno 1 centesimo al “signore” che è per il momento presidente del Verona.
        Una scelta dolorosa quella di non fare più l’abbonamento. Ma necessaria. Così come quella di non acquistare nulla, nemmeno a 1 euro nel negozio ufficiale del Verona.

        Quindi, l’8 settembre, il 25 o il 20 aprile e tante altre amenità, c’entrano poco….

      • bruce scrive:

        Senza i soldi delle tv (con relativo paracadute) il Verona sarebbe fallito già da un paio d’anni dato che il signor Setti non è in grado da solo di gestire una società di calcio, poi si possono avere opinioni diverse e tutte rispettabili ma ricordo ancora il tentativo di bloccare la campagna abbonamenti nel 2008 (in Lega pro) quando alla presidenza c’era il Conte Arvedi, anche lì era un problema di categoria?

      • Ziga scrive:

        Concentra le tue attenzioni su quei 3-4000 in meno…. e setti sempre più in carrozza continuerà e mettertelo in culo a te e a tutti noi…
        x Micheloni: il problema non è pecchia ma chi l’ha scelto e ha voluto tenerlo pur sapendo che era un incapace.

    2. RH scrive:

      NB: collettiva = organizzata

    3. RH scrive:

      Altro discorso è l’azione collettiva (a cui però si partecipa pochetto ultimamente a ocio!), a patto che non sia solo no abbonamenti, che ha fallito un po’ ovunque mi pare. E il motivo è che il boicottaggio del 0.3% dei ricavi conta come se i te cavesse due centesimi ogni stipendio mensile

    4. Ziga scrive:

      Grande Paolo!

    5. Maxhellas scrive:

      Ben detto! Io rispetto RH e chi farà una scelta come la sua, anche se non la condivido. Pretendo però lo stesso rispetto. Chi sceglie di rinunciare a qualcosa che profondamente ama, per il bene di ciò che ama, va rispettato. Anche se non si condivide la sua scelta.

      Magari unendo le due cose (molte meno presenze allo stadio e costante contestazione da parte di chi ci va) il “signor” Manila disGrace si deciderà ad andare a fare danni a Modena.
      Il giorno che se ne andrà (non importa come) propongo di organizzare una mega festa tra tutti noi.

    6. Paolo68 scrive:

      Se decidesse la Curva Sud con Gruppi di altri settori altrettanto importanti (sensa far nomi ma semo capidi, spero…) de NO FAR ABBONAMENTI penso sarebbe la cosa migliore che lasciar che ognuno faccia come creda…

      LIMPORTANTE E’ NON CREARE DIVISIONI TRA NOI!!! NON ESISTE CHI E’ PIU TIFOSO DI ALTRI, MAGARI CHI HA FATTO PIU TRASFERTE O PIU ABBONAMENTI… QUESTI VANNO GIUSTAMENTE RINGRAZIATI!!!! MA CI SONO ANCHE TIFOSI CHE PER MOTIVI DI LAVORO, FAMIGLIARI, DI DISTANZA ECC.. NON POSSONO ESSERE PRESENTI AL BENTEGODI, MA LO SONO COL CUORE, E SOFFRONO O GIOISCONO DA SOLI!!! E SI SENTONO COMUNQUE PARTE DI UNA GRANDE FAMIGLIA!!!!!

      Credo sia arrivato il tempo di prendere una decisione!!!

      Poi se arriva dalla Curva (dopo aver ascoltato varie voci di cui io non sono parte) e da altri gruppi non meno importanti MOLTO MELGIO PERCHE SI RAFFORZA IL SENSO DI APPARTENENZA! Se poi ognuno fa come vuole lo stesso, nonostante la decisione, fatti suoi, libero di abbonarsi ovvio, ma non sarebbe un bel segno!!!! anzi……

      SIAMO O NO FRATELLI DI FEDE???? ESISTE ANCORA QUESTO SENSO DI APPARTENENZA CHE CI HANNO TRAMANDATO LE CARE VECCHIE BG??…. LO SPERO!!!

      FORZA VERONA E FORZA BUTEI!!!

      1. Maxhellas scrive:

        Continua lo screening dei commercialisti di Verona col cuore, l’Associazione di tifosi che da tempo chiede trasparenza, sulle società controllate dall’Hellas Verona. Un quadro che pone molti interrogativi e che volentieri pubblichiamo.

        Il Patron dell’Hellas Verona è più attento al marketing che alla valorizzazione del patrimonio identitario del Verona. E’ vero a metà. Occorre spiegarsi.

        E’ vero che ha sempre fatto spallucce dinanzi al senso comunitario del Verona (dai colori delle maglie bistrattati, all’allontanamento di figure come Puliero, fino alla grossolana gaffe in tv sugli studenti greci fondatori del club), tuttavia anche il marketing – almeno inteso nella sua funzione di generare profitti per il club – non se la passa benissimo.

        La scorsa settimana abbiamo appurato come l’Hellas Store generi risultati economici negativi con costi di gestione (spese all’ingrosso e rimanenze di magazzino) tanto alti quanto anomali (http://veronacolcuore.it/dettaglio_news.aspx?Id=2018492913).

        Ma è il marketing in generale e la società controllata dall’Hellas Verona e deputata ad esso, cioè l’Hellas Verona Marketing & Communication (HVMC), ad aver portato negli anni più oneri che benefici al Verona. Oneri per 10.516.000 euro.

        Sì avete letto bene. Come è possibile? Prestate attenzione alle prossime righe e ci arriviamo.

        Dal 2014 al 2017 HVMC ha incassato da sponsorizzazioni diverse 8.674.000 euro, dandone al Verona complessivamente solo 3.100.000 euro, di cui 1.600.000 euro per attività promo-pubblicitaria e 1.500.000 euro quale parziale (molto parziale) pagamento del corrispettivo relativo alla compravendita del marchio. Dunque, 5.574.000 euro di sponsorizzazioni diverse del Verona non sono finiti al Verona. Inoltre, HVMC ha addebitato al Verona costi di “sviluppo commerciale” per 3.764.000 euro, più servizi vari per 1.178.000 euro. In sostanza il Verona in quattro anni ha avuto minori ricavi per 5.574.000 euro per mancate sponsorizzazioni e sostenuto costi di sviluppo commerciale (a beneficio di chi?) per 4.942.000 euro.

        La somma fa 10.516.000 euro. Tanto è costata all’Hellas la sua società di marketing. Quanti giocatori si sarebbero potuti comprare se tali risorse fossero state a disposizione dell’Hellas Verona?

        HVMC ha, nello stesso periodo, anche creato liquidità per circa 3 milioni di euro. Di questi, 1.078.000 euro è stato trasferito mediante diversi finanziamenti all’azienda capofila Seven 23. Non solo HVMC ha tolto al Verona, ma ha “destinato” ad attività extra-calcistiche più di un milione di euro.

        Postilla. Come è noto Setti ha la disponibilità di un aereo (il Falchetto) e ora scandagliando tra le pieghe dei bilanci annotiamo un fatto curioso: la HVMC ha una partecipazione societaria (quota del 10 per cento) in una società (Fly Slot srl) che svolge attività di noleggio aeromobili da turismo e che la controllata del Verona ha finanziato con 127.400 euro?

        Ma cosa c’entra con il marketing del Verona questa partecipazione? Qual è la funzione strategica di questo investimento?

        Il marketing fa volare. Ma non il Verona.

        Se qualcuno vuole commentare…..e comunque grazie ai fratelli di fede di Verona col Cuore.
        Attendiamo ora di vedere SE e QUANDO Mr Manila disGrace querelerà Verona col Cuore (visto che pare avere la querela facile), così si potrà assistere alla spiegazione di quanto sopra davanti a un giudice……

        A proposito, per far scattare indagini in materia di bilanci serve querela di parte. Qualcuno con le spalle sufficientemente larghe da farlo?
        Eventualmente si potrebbe organizzare una raccolta di fondi tramite Verona col Cuore…

        1. Parmenide scrive:

          Provo nausea, non per la retrocessione ed i personaggi che l’hanno centrata, ma per le lettere e suggerimenti indirizzati a Setti. Purtroppo anche da parte di giornalisti! Setti non merita più nessuna attenzione, ha già dimostrato che degli innumerevoli suggerimenti se ne’ infischiato ed allora per quale motivo guardarlo ancora come il faro che dovrebbe illuminare il futuro? Aveva a disposizione persone qualificate, giocatori, paracade, credito di una città, tifosi, giornalisti che lo allertavano sui rischi di uno sfracello; no, ha creduto a chi poi non solo l’ha portato allo sbando ma se ne’ andato e chi fra poco se ne andrà’. Ed allora? Lasciate stare, non c’è miglior sordo di chi non vuole sentire e se voi credete ancora a questa persona fartelo pure, poi però non lamentatevi.

          1. Luca scrive:

            CURVA SUD MARCHE

            PER Ciccio Fedele, applausi !!!!

            1. H.V. scrive:

              Concordo in pieno, nient’altro da aggiungere.

              1. bkl scrive:

                l’ostilità del Sig, Pecchia nei confronti dell’ambiente è evidente. Un sottile gioco fatto di dichiarazioni atte a provocare risentimento e irritazione. Ma non siamo come in certe città dove l’inciviltà regna sovrana. Ragion per cui se cercava la scusa per addossare ad altri il fallimento sportivo questo non lo ha trovato.
                Pecchia è troppo intelligente per non capire di avere sbagliato anche su questo fronte.
                Ora non gli resta che continuare nella sua linea,rilasciando fino alla fine dichiarazioni fuori da ogni realtà
                (numeri,classifica, tiri,goals non mentono ) Può illudersi di essere un buon allenatore , mantenere alta la testa anche difronte a situazioni disastrose come queste per la propria autostima. Sappia che come lui una laurea a verona ce l’hanno in tanti anche tra i tifosi sugli spalti. Non conosce verona per nulla e parla con aria saccente e presuntuosa di chi ha raggiunto chissà quali traguardi.
                Al sig. Pecchia auguriamo di ritrovare l’uomo che è dentro di lui…perché in questa stagione non si è visto.

                1. Ciccio Fedele scrive:

                  Ed il misero campionato fini’. Restano i proclami del fu Ds Fusco, quelli del giocheremo un mini campionato con le pretendenti per non retrocedere, restano i siamo in crescita di Pecchia e restano i ti voglio bene nel video fiume e la lettera del signor Setti (faccio fatica a pensare a lui come ad un presidente) nei confronti di Toni, Sogliano, tifosi tutti. Spero vivamente non dica anche alla moglie che le vuole bene, altrimenti fossi in lei, mi preoccuperei. Resta il bilancio che dice il sig, Setti, non sia mai stato cosi a posto e restano le importanti (come sono state definite da setti e pecchia) vittorie di questo campionato. Ben 7, mica bruscolini. Resta l’impressione a noi tifosi di essere stati su scherzi a parte per tutta la stagione, a partire dal caso cassano in poi. Impressione che i dati confermano. Resta una querela ed un pass giornalisti negato da parte di questa societa’. Beh alla faccia della chiarezza e della volonta’ di trasparenza della societa’ Verona. Resta uno sparuto gruppo di tifosi che continua a sottolineare (in linea quasi bulgara con la societa’) che il Verona merita questo. Che il Verona e’ sempre stato questo per storia… su e giu’ dalla serie A, come a dire, di cosa vi lamentate questa e’ la vostra reale condizione. Seguendo questo ragionamento il Chievo dovrebbe essere in interregionale, il Sassuolo anche, il Benevento non dovrebbe giocare e l’Udinese di Pozzo non dovrebbe piu’ fare campionati consecutivi in A. Perche’ questa e’ la loro storia. A queste persone ricordo che a Verona, anche negli anni infelici di altre presidenze (Garonzi, Guidotti, Chiampan, Mazzi e Pastorello solo per citarne alcuni) mai abbiamo avuto giocatori cosi scarsi. Mai. Siamo retrocessi con in campo giocatori di diverse nazionali (Stojkovic per fare un esempio era un fenomeno) e non con un nazionale algerino di scarse qualita’ impiegato in mille ruoli.
                  Concludo con un piccolo ma NON insignificante dettaglio: nell’ultima intervista a telenuovo Setti prima dice che sono tutti colpevoli lui per primo. Poi che non e’ il momento di trovare colpevoli a questa sciagurata stagione.
                  Sembrava il remake di un film famoso degli anni 80: vieni avanti cretino. Solo che i cretini, siamo noi.

                  1. die980 scrive:

                    Criscitiello la tocca piano..

                    “Per fortuna di tutte queste squadre (quelle in lotta per la salvezza ndd) c’era Pecchia a Verona. Dispiace per la città e la tifoseria ma sono 9 mesi che imploriamo Setti di mandare a casa Pecchia. Lui è rimasto, simil Ventura con l’Italia, e questo è stato il risultato finale. Un allenatore che doveva essere esonerato già in B non si è capito da chi fosse protetto per non essere sollevato dall’incarico in serie A. Per come ha trattato Pazzini e Bessa gli andava stracciato il tesserino vinto con i punti di Benitez a Coverciano.”

                    1. Tomhv scrive:

                      Bruce .. la penso come te e intraprenderò questa strada ma andando a guardare indietro negli anni la media spettatori persa dopo ogni retrocessione è 3/4 mila unità in meno .. spero che questa volta sia più massiccia e con non ci sia il solito comunicato tipo Verona siamo noi , vigileremo, ect .. questa società è merda e non ci merita .. BASTA ABBONAMENTI !!! Solo trasferte

                      1. bruce scrive:

                        Mi auguro che la Curva faccia la scelta giusta, boicottare la campagna abbonamenti e seguire con forza la squadra in trasferta, occorre un’azione forte, dolorosa ma necessaria, la dobbiamo al Conte Arvedi, a Giovanni Martinelli e a tutti coloro che hanno voluto bene all’Hellas Verona e che non ci sono più.

                        • Paolo68 scrive:

                          Approvo al 100% ma sarà dura convincere tutti!!! Ma giusto proporre qualcosa che anche se molto doloroso x un tifoso del Verona, potrebbe essere molto più efficace di qualsiasi altra cosa!!!!! Vuoi mettere l’impatto con uno stadio come il Bentegodi VUOTO??? MA DOVREBBERO PARTECIPARVI TUTTI NON SOLO LA CURVA!!!! (quasi impossibile)

                          Ovvio, dovesse arrivare un nuovo Presidente allora si potrebbe proporre un’apertura straordinaria degli abbonamenti anche solo per il ritorno… l’importante è remar tuti dala stesa parte!!!! Semo tuti fradei de FEDE HELLAS!!!!!!!

                          Ciao e forza Hellas! SEMPRE!!!!

                          PS SETTI VENDI!!!!

                        1. stefano 50/60 scrive:

                          il titolo che il buon Mauro ha dato al Suo post è quanto di meglio per inaugurare, a retrocessione matematica ma già abbondantemente preannunciata, la fiera delle falsità che il padano fumatoscani ci propinerà da qui a quando se ne andrà a fare in culo, speriamo presto….l’ azzeccagarbugli direttore sportivo pompeiano non si sa dove sia, nulla ce ne sbatte del resto, ma c’è il concreto pericolo che metta un suo accolito nella poltrona di d.s.
                          l’ azzeccagarbugli panchinaro invece, gnafron bevilacqua, forse se ne andrà a dispensare la sua scienza calcistica altrove ma visti i budget che malvestito metterà a disposizione nè arriverà un altro altrettanto cretino…..il tutto condito e mescolato dal nasconditore patentato di paracaduti economici che anche stavolta statene certi farà un gioco di prestigio facendo apparire ancora debiti, e stipendi non pagati, per giustificare in pieno style monti/fornero un altro periodo di lacrime e sangue…..con immenso rammarico non parteciperò alla giostra dei bastardi, da qui a finchè il merda non sè nè andrà il sottoscritto non verserà un cent….qualche trasferta, qualche tv al bar con gli amici occasionali, ma null’ altro…..ho letto che non serve a nulla codesta scelta, forse…….ma è ciò che farò finchè non avremo un proprietario serio…dopo il wc entino e questo individuo penso che pretendere altro sia il minimo dovuto……boicottare, partecipazione a cacciare questo cane è uguale a scegliere libertà e dignità……..non posso più sentir dichiarazioni come quelle del gay padano e dell uomo di formia, superbo interprete della ruffianeria più untuosa…….B A S T A !!!!!!!……….spero lo soffochino di multe……..di guardia di finanza……ma in itaglia sperare nella correttezza è come sperare che un preservativo bucato sia una genitorialità desiderata…..sono molto triste dopo tutti questi anni ma dopo il wc entino ebreo non posso reggere anche questo padano sionista…..uno in svizzera ammazzando arvedi e quest altro a modena uccidendo martinelli…meditate ora se dare ancora la vostra presenza a questo abietto ladro di dignità, di orgoglio, di fede ed amore per la maglia gialloblù…pensateci sopra…..e fatelo andar via tribolato, forse non conscio di quanto è infame ma almeno cacciamolo…facciamo qualcosa…o nè saremo complici…..

                          • altolago scrive:

                            Ciao Stefano.
                            Ecco alla fine te è messo la parola che me mancava par spiegar perchè anca mi col cucco che ghe darò un solo leuro a sto mago zurlì dei paracaduti:” complicità”.
                            Ecco anche mi no voi più esar complice de sto maramaldo.
                            Altro no servi scrivar. Oramai semo arivè ala fine. Ghe solo da sperar nei temporai estivi e relativi fulmini. Granfati che i ciapa sempre le persone sbagliè.
                            Auguri vecchio Hellas. avemo caminà ensieme per più de 50 anni. Adesso lè ora che te vaghe avanti da solo, mi son stracco e me fermo qua.

                          1. Mariino scrive:

                            pecchia l’uomo del FAlSO NUEVE ,dell’orribili parole da cancellare dal vocabolario come CRESCITA e APPROCCIO.L’uomo dai DURI ED ESTENUANTI ALLENAMENTI davanti ad un drink.Per me rimane un’ottuso ebete mister come alcuni giornalisti ancora si ostinano a chiamarlo.

                            1. Cesare Settore Superiore scrive:

                              Presso la civilta’ contadina esiste il detto “sapa se cubia col bail”. Come dire che anche chi segue lo zoppo, zoppica a sua volta.
                              Avete scritto praticamente tutto riguardo all’incompetente da Formia.
                              Io non infierisco su di lui, ma me la prendo con i vari suoi estimatori che per tanto tempo lo hanno incensato, lo hanno difesoe lo hanno giustificato. Salvo poi defilarsi e non farsi piu’ sentire ne vedere. Ce ne sarebbero decine e decine di questi pseudoesperti, anche e soprattutto su questi blog. Ne citero’ uno solo, ma vale per tutti.
                              E allora, e’ ancora troppo impegnato con il suo Gozzano per trovare un minuto di tempo e chiedere scusa pubblicamente, egregio sig. Marco Gaburro?

                              • Paolone scrive:

                                Ma lascia stare Gaburro che almeno lui parla di calcio con cognizione di causa a differenza mia che non ho mai allenato e presumo anche tua. Poi Gaburro nel suo post “Pecchia ed i tifosi” non difende l’allenatore ma discute delle aspettative irrealistiche che hanno talvolta i tifosi.

                                • Cesare Settore Superiore scrive:

                                  Se non hai cognizione di causa, abbi almeno la decenza di non dirlo. Seno’ te parli a vanvera, e te lo ammetti pure.
                                  Questo invece e’ quanto il grande ed esperto allenatore dichiarava nel suo post “Pecchia e i tifosi”:
                                  “Pecchia ha fatto una miriade di errori. Lo hanno visto tutti e lo ha ribadito lui stesso. Io continuo a rimarcare che con squadre scarse gli errori si notano di più perchè si pagano quasi tutti. La maggior parte degli errori che Aĺlegri commette nella gestione delle partite della Juve passano inosservati, perchè la squadra vince comunque. Ora: più che ammettere pubblicamente di essere consapevole di averne fatti parecchi, che dovrebbe fare? Cospargersi il capo di cenere? Dimettersi? Ma perchè? Credo che uno stia li fin che ce lo lasciano, usi la chance e cerchi di raggiungere l’obiettivo. Questa è professionalitá. Il resto è Bar Sport.”
                                  Forse fare una miriade di errori ed a volte ammetterli si chiama professiinalita’. Restare li e cercare di raggiungere l’obiettivo anche. Ma quando fallisci miseramente dopo una miriade di errori devi avere il coraggio di rassegnare le dimissioni, non di campare scuse quali l’ambiente ostile. La dignita’ fa a pugni con questo concetto.
                                  Tienitelo pure il tuo professionista senza dignita’…

                                  • Maxx scrive:

                                    Cesare, prima che “professionalità” potrebbe chiamarsi “onestà”.

                                    Caro paolone, nessuno qui fa l’allenatore, ma non serve fare l’allenatore per DOVER essere onesti.
                                    Io ho lasciato un lavoro che amavo perché ciò che (di diverso) mi era chiesto non si confaceva a ciò che SAPEVO FARE. Non ho accettato altri lavori (benissimo pagati) perché non mi ritenevo la persona giusta. Ne ho lasciato un altro da automobbizzato (giocare a freecell controllando altri che lavoravano).
                                    A pecchia non si contesta l’incapacità (che c’è ed alla grande), ma la disonestà. Ci prende per il qlo con dichiarazioni da demente. Ed il problema di Gaburro è quello di cercare di convincerci che alla fine il pecchia “Ha ragione per seguenti motivi: 1 – complicità tra allenatori, 2 – tengo familia e non so quanto durerà a Gozzano”.
                                    Per pochissimo tempo ed a livelli infimi l’allenatore l’ho fatto anch’io: ti posso assicurare che, in quel ruolo, sei un venditore di fumo, sei un Oronzo Canà del 5-5-5 e della bizona, sei un Sacchi se hai gli olandesi giusti ed un cul-de-sacchi se non li hai. Non sempre è colpa tua ma quando lo è, cribbio, ammetti di aver sbagliato. No, la colpa è della pioggia, del vento, della nebbia, dell’arbitro o delle macumbe se i giocatori non riescono nemmeno a capire da che parte devono scarpare.

                                    Nessuno di noi possiede la verità, nemmeno pecchia e gaburro. Ma nel 2018 il terrapiattismo non è più una teoria: è una stronzata. Dopo un anno e mezzo di pecchiacoglionate anche il più inetto degli addetti ai lavori doveva ammettere che il Verona era una squadra (scarsa!) allo sbando. Scarsa = giocatori scarsi, sbando = allenatore del tutto inadeguato.

                                  • Paolone scrive:

                                    Ascolta un attimo. Io di mestiere non faccio l’allenatore e pur avendo una mia opinione riconosco a Gaburro una competenza specifica che non mi appartiene. Tu ti metti a discutere con un chirurgo su come si fa un trapianto? Ognuno il suo mestiere. Ammettere di non possedere certe qualifiche è semplice onestà intellettuale.
                                    Secondo aspetto: mi sono proprio stufato di sentire gente che siccome non condivide il pensiero di un’altra persona (Pecchia, Fusco, Setti, Gaburro, il modo di condurre la trasmissione di Vighini, etc..) lo attacca a livello personale imputandogli di essere “senza dignità”. Ma chi accidenti te l’ha data l’autorità per esprimere giudizi morali sulle persone che neppure conosci ma che hai solo visto per pochi minuti in televisione? Possibile che non si possa discutere una posizione diversa dalla propria senza scadere nella rissa verbale o nell’insulto?

                                  • massi scrive:

                                    Gaburro avrà anche parlato con cognizione di causa (discutibile), ma ha comunque offeso della gente, dei tifosi, quindi le scuse sarebbero dovute, come sarebbero giuste quelle di tutti gli altri giornalisti di Verona, compresi quelli di questo sito (eccetto chiaramente Micheloni) colpevoli di avere fatto parzialmente il loro lavoro (e lo sanno).

                              1. Andrea scrive:

                                Ma dai!

                                Offeso i tifosi, Gaburro?

                                Perché ha detto che il resto è Bar Sport?

                                E che cos’è, se non Bar Sport virtuale (manca, sì, la birra), quello che stiamo facendo qui?

                                Visto che qui si va inevitabilmente a dividere buoni e cattivi, senza spirito di parte, andate a leggere cosa hanno scritto o detto Tricella, Volpati e Bagnoli.

                                Posso fare un riassunto (trovate tutto in rete): Bagnoli ha detto che al Verona mancavano due punte e che queste punte non sono arrivate nemmeno dopo gennaio. Tricella e Volpati hanno detto che in campo ci vanno i giocatori, e che l’allenatore fa con quello che ha.

                                Senza togliere le colpe a Pecchia, che nelle ultime partite è andato in confusione, ritengo infinitamente più colpevole Setti che ha costruito un organico deficitario (la difesa con 75 gol era paradossalmente il reparto più forte che avevamo: e ho detto tutto), senza un attaccante centrale di ruolo, senza un centrocampo (specie dopo gennaio) non dico da A ma da buona serie B.

                                Fusco ha fatto i suoi errori (con un budget RIDICOLO: su Transfermarkt eravamo l’unica squadra di A in attivo), Pecchia i suoi.

                                Ma il colpevole è Setti.

                                Invece c’è un crucifige continuo solo su Pecchia: Fusco se n’è andato, e il buon Setti resta poco criticato rispetto alla gestione di un anno fatta con un budget ridicolo e in maniera dilettantesca.

                                A cui si aggiungono l’intimidazione verso certi blogger/giornalisti (chi ci ospita ne sa qualcosa) e le minchiate ancora ripetute dello Stadio e del Centro Sportivo.

                                Forza Hellas: e chissà che no gne toca far el derby in B.

                                1. IL SAGGIO DICE scrive:

                                  Ieri ero a casa di un amico a vedere il massacro su Mediaset Premium. Il secondo commentatore, il nome non lo so, ha detto chiaramente che la squadra é stata sforacchiata a sinistra per tutto il primo tempo. Il primo cronista ha parlato di Fares e di come abbia ricoperto piú ruolj in campo durante l’ anno. Al che il secondo commentatore ha detto che, pur non avendo visto molte volte il Verona giocare, si vede chiatamente che a Fares mancsno i tempi di uscita e i movimenti di chiusura. Ha inoltre aggiunto che se un giocatore non nasce in un ruolo e per di piú continui anche a spostarlo, rischi solo di fare danni. E se n’é accorto uno che ci ha visti giocare poco. Detto questo, qualcuno mi puó spiegare in che ruolo ha giocato Romulo ieri? Io l’ ho capito solo a fine partita , quando é stato messo terzino sinistro. Da lí ho visto una cosa pazzesca. Col pallone tra i piedi, si accentra verso centrocampo e passa in orizzontale a destra e poi parte tagliando dritto per dritto verso il centro dell’ area , lasciando la fascia scoperta. Chi gli ha insegnato quel geniale movimento? Pecchia? È parte del processo di valorizzazione anche l’ anarchia in campo , probabilmente. Tremo all’ idea di una sua riconferma.

                                  1. STEFANO scrive:

                                    MAURO
                                    "TE SI UN GRANDE" parole vere profonde che descrivono quello che ognuno di noi "Butei" ha dentro di sé!! Dopo l'ennesima presa per "il culo" di ieri! Anche Bergomi a ski diceva che gli dispiace per i tifosi dell'hellas, tifosi diceva che vogliono bene al Verona.. città che merita di più anzi diceva che non merita una squadra del genere come quella vista ieri a San Siro "senza nessuna dignità" perché si può retrocedere ma non in questo modo prendendo in giro un intera città!! Bisogna far di tutto perché il presidente o "pseudo" presidente se ne vada.. non so come visto che a star nel Verona ci guadagna ma bisogna che vada via! Con lui il Verona non andrà mai.. ripeto mai da nessuna parte! Questo "le peso" de Pastorello" perché almeno "El VICENTIN de M. El se ne intendea de balon" Mentre questo è un vero incapace!! E infatti il problema è quello.. con questo non so come definirlo "non andemo da nessuna parte"

                                    1. Caniggia scrive:

                                      Post perfetto che condivido parola per parola

                                      1. Paolo68 scrive:

                                        GRANDE MAURO, come sempre!!!

                                        Ma chi ha voluto a tutti i costi questo allenatore (che andava cacciato già dopo le sconfitte in B con Novara e Cittadella per poi finire in A di un pelo!). Quest’anno la rosa era inadeguata, e dopo gennaio peggio ancora!!!

                                        Dopo la gravissima sconfitta in casa col Crotone pecchia andava esonerato SUBITO!
                                        Ora non sapremo MAI se ci saremo salvati o no comunque (in un campionato mediocre!!!). Link da Hellas Live:
                                        http://hellaslive.it/news/setti-per-lanno-prossimo-garantisco-il-massimo-impegno-da-parte-di-tutti/

                                        Sig. Setti il tempo delle promesse è finito! Basta con le parole, i proclami, ecc. Serve programmare SUBITO!

                                        Serve gente competente, ds, allenatore e giocatori con gli attributi (ma hanno un prezzo!!) Niente scommesse alla kean…
                                        E forse bastava un LUCA TONI (ricordate questestate????) Con un Toni in organico a “tenere” lo spogliatoio e un Pazzini in campo chissà….

                                        INVECE SIAMO DI NUOVO RETROCESSI, E NON ALL’ULTIMA GIORNATA, UMILIATI E DERISI DA TUTTI!

                                        VENDA IL VERONA A UN PREZZO RAGIONEVOLE A CHI HA ANCORA VOGLIA DI INVESTIRE IN QUESTA SQUADRA, E LASCI A NOI TIFOSI LA POSSIBILITÀ DI TORNARE A SOGNARE COL NOSTRO AMATO HELLAS, COSA CHE DA ANNI NON AVVIENE PIU! DI SOGNARE IN UN VERO RISCATTO DOPO UNA STAGIONE COSì, IN UN VERONA CHE SI RISPETTI E CHE DA ANNI NON VEDIAMO PIU!!!! AMIAMO TANTO QUESTA MAGLIA!!!!!!!!!!

                                        OGGI PIU CHE MAI FORZA HELLAS VERONA!!! GRANDI BUTEI: LORO NON RETROCEDERANNO MAI!!!

                                        1. Gnune scrive:

                                          Mychael, anche un frontale con il lestofante berico non sarebbe male.

                                          1. Mychael scrive:

                                            Caro Dio,
                                            Non ci siamo. L’emorraggia cerebrale non la dovevi mandare ad un grande del calcio internazionale come Sir Alex Ferguson, mitico allenatore del Manchester United, ma ad un faccendiere senza dignità nato a Carpi e che dopo aver fallito con la sua azienda di abbigliamento si sta arricchendo alle spalle di una storia sportiva come l’Hellas Verona, i suoi tifosi e una città. Vedi quindi di sistemare le cose per bene. Portati via questo essere schifoso dalla faccia di questa terra. Non importa come, basta che ce lo togli di torno. Un incidente, una malattia incurabile, un ictus, un infarto, una sincope, un migrante che lo accoltella per rapinarlo, un phon che gli cade nella vasca da bagno, un cancro ai polmoni causato dai suoi sigari… fai tu a noi va bene tutto. Ah, sappi che per rispetto nei tuoi confronti noi non andremmo al suo funerale, perché correresti il rischio di assistere ad una scena raccapricciante, tipo un gruppo di Butei che pissa e spalma merda sulla bara del ladro disonesto. In cambio ti prometto di non bestemmiare più per il resto della mia vita (a che no l’è mia poco seto?) Ciao Dio. Spero dal bon che te me contenti e saludeme i Butei in paradiso.

                                            1. moreno scrive:

                                              oh

                                              la'

                                              1. Davide scrive:

                                                Finalmente, graandeeee!!!

                                                1. Diego Corte scrive:

                                                  Grandissimo Mauro!

                                                  1. enzo scrive:

                                                    VERGOGNA/=\

                                                    1. Giuseppe scrive:

                                                      Applausi….
                                                      Delle sue scuse non ce ne frega un cazzo
                                                      pecchia pecchia vaffanculo

                                                      1. Stefano scrive:

                                                        Grande Mauro.. Finalmente un articolo con i controcazzi
                                                        .. Ti vedrei bene alle interviste post partita..

                                                        1. Nessuna Resa! scrive:

                                                          Sante Parole, Chapeau Mauro!
                                                          Unica consolazione, altre 2 figuracce e poi Pep Catapecchia andrà a portare le borracce da qualche altra parte (forse il gordo Benitez se lo riprende!).
                                                          Vorrei solo vedere cosa sarebbe successo in qualsiasi città da Roma in giù per l’operato e le dichiarazioni del suddetto personaggio che ci ha regalato a profusione quest’anno! Delle sue scuse non sappiamo che farcene deve solo sparire rapidamente!

                                                          1. Roberto scrive:

                                                            datemi una ragione per continuare a vedere quello schifo di squadra

                                                            1. Robyz scrive:

                                                              La negazione della realtà è insita nelle persone ignoranti ed arroganti, tutte doti ampiamente riscontrabili nel Mago di Formia. Doti che, insieme all’icapacità tecnico-tattica, alla mancanza di carattere da trasferire alle amebe a disposizione e alla confusione trasferita a tonnellate alle stesse, non poteva che essere una miscela esplosiva con un detonatore a tempo. Colpa della società non aver disinnescato prima una situazione evidente fino dalle prime partite. Amen…
                                                              Unico lieve sollievo lo da la fine di questa agonia e dalle sole due partite che saremo costretti a vedere con i relativi magheggi e TENTATIVI di miscelare pessimi ingredienti…RAUS!!

                                                              1. Flower scrive:

                                                                Purtroppo alcuni giornalisti di questa redazione (di certo non Mauro) hanno osannato Pecchia e Fusco (quindi indirettamente l’opera di Setti) proponendoli come dei Messia di un nuovo calcio champagne…

                                                                1. Flower scrive:

                                                                  Questo allenatore è l’antitesi di un suo predecessore che tutti conosciamo che ha preso sulle proprie spalle una squadra portandola dal quintultimo posto in Serie C ad anni di gloria in serie A, difendendo la nostra città, i colori gialloblù ed i butei stessi con la propria faccia e senza paura.

                                                                  1. francesco scrive:

                                                                    grazie Mauro
                                                                    sei la nostra voce che urla la disperazione e lo sconforto …la voce che urla la nostra rabbia e la voglia di ricominciare senza questi predatori di soldi e dignità altrui….propongo di mettere nei pressi del Binti una lapide con la scritta di tutti questi loschi personaggi iniziando da. $etti fino all'ultimo nome della squadra….con scritto :siate maledetti in eterno ….

                                                                    1. altolago scrive:

                                                                      Gli antichi latini avevano un solo modo per definire il loro disprezzo:
                                                                      “minus quam merdam” era il modo per giudicare.
                                                                      Perchè perdere tempo con le comparse, mentre il regista balla?
                                                                      Salvioni, Remondina, Gigi Cagni un ridicolo come l’attuale allenatore (?????) se lo mangiano come il pane.
                                                                      Approfitto per ringraziare e salutare gli amici con i quali ieri sera ho passato una bella serata.
                                                                      Una serata come quella vale molto, ma molto di più, di cento partite di quegli incapaci guidati dal più mediocre allenatore passato da Verona.
                                                                      Un saluto anche a Mauro che ieri sera ha voluto salutarci ed al quale rinnovo tutta la stima e l’ammirazione che merita per essere l’unica vera voce fuori dal coro.
                                                                      Con la speranza di rivederci tutti presto.

                                                                      1. Oste scrive:

                                                                        Fabio, infatti non sapevo che i punti in classifica si danno nella settimana e non la domenica…..e pensare che ero convinto del contrario….

                                                                        1. fabio scrive:

                                                                          per completezza, relativamente alla valorizzazione dei giovani, non dimentichiamoci di Bessa, che è voluto andare via a tutti i costi per colpa di pecchia. Bessa, forse, era l'unico che aveva le doti che permettevano una valorizzazione. Ma il non presidente si è limitato a dire che il giocatore ha chiesto a tutti i costi la cessione, senza chiedersi il perché. In effetti non possiamo pretendere che se lo chieda uno che afferma che il lavoro del tecnico non si giudica alla domenica ma durante la settimana.

                                                                          1. Matteo scrive:

                                                                            Grande Mauro
                                                                            Impeccabile e inconfutabile come sempre. concordo con te su tutto. Pecchia uomo piccolo, presuntuoso e falso prima ancora che tecnico mediocre senza competenze nè idee. Siamo stati ridicolizzati davanti a tutta Italia. Povero Hellas.

                                                                            1. Cesare Settore Superiore scrive:

                                                                              http://m.larena.it/home/sport/chievo/veronello-tifoso-colpisce-pacione-con-uno-schiaffo-1.6478527

                                                                              Vuto veder che doman, dopo aver perso in casa col Crotone, Pacione el se lamenta anca lu dell’ambiente ostile?

                                                                              1. Massimiliano scrive:

                                                                                Tomhv se quello che scrivi fosse confermato da qualche commercialista setti avrebbe da spiegare un po' do cose , dove gli ha messi tutti sti soldi ?

                                                                                1. Tomhv scrive:

                                                                                  Ciao butei mi sono preso la briga di guardare due tre numeri tra bilancio paracadute abbonati ect degli ultimi due anni
                                                                                  Allora serie b 25 mil paracadute 2 mil abbonati 11.1 cessioni / acquisti.. non ho considerato sponsor vari e diritti tv .. – 14,8 mil per monte ingaggi
                                                                                  Serie a 34 mil lega 2,8 abbonati 4,7 cessioni/ acquisti … – 22 monte ingaggi
                                                                                  Totale entrate 79 uscite 36.8…. resta 42.8
                                                                                  Fonte transfmarket
                                                                                  Allora con 42 meteghe i 5 a volpi e spese dei dipendenti vari e investimenti ( pochi ) alla primavera 2 mil al comune par el stadio me par evidente che manca qualcosa all appello .. visto che dai bilanci ufficiali semo in attivo de poco ( bruscolini) ..tutto ciò par far capire che i numeri ufficiali ie fatti per essere modificati e far credere alla gente quello che si vuole.. la merda del magliaro al se imbosca una quantità de schei impressionante secondo mi .. ciao butei

                                                                                  1. Giampaolo Vetrioli scrive:

                                                                                    Approvo in toto quello che hai scritto virgole comprese

                                                                                    1. Andrea scrive:

                                                                                      A noi pecchia è sempre stato sul cazzo.Probabilmente noi siamo sempre stati sul cazzo a pecchia.Credo che questo sia il riassunto in parole poverissime. Poi la sua incapacità ha fatto il resto.Solo gli incapaci,gli inetti,Si attaccano alle "condizioni ambientali ostili" cercando di giustificare i propri fallimenti.
                                                                                      E si,delle sue scuse non ce ne frega assolutamente un cazzo.

                                                                                      1. Lona scrive:

                                                                                        post perfetto, aggiungo solo che ho sempre più la certezza che il solo cambio di allenatore o le sue dimissioni per dignità sarebbero state sufficienti a salvare il Verona. anche con una miseria di società.

                                                                                        1. Starsky scrive:

                                                                                          Credo che il modulo più vicino al gioco di Parole sia il 5_5_5 alla Oronzo Canà, dove i difensori andavano in attacco e viceversa… E anche il comportamento della società è assimilabile a quello della Longobarda. Infatti quella stagione il presidente vendette Facchetti e Mengoni, le due punte di diamante, per comprare un Crisantemi. Spero solo che le idee di Setti fossero differenti da quelle del presidente della Longobarda, Vi ricordate il dialogo fra lui e Canà prima dell’ultima partita? “Perdere e perderemo”!
                                                                                          Si forse è poco realistico il paragone… La Longobarda si salvò…

                                                                                          1. mir/=\ko scrive:

                                                                                            la colpa è di chi lo ha voluto, confermato e riconfermato più e più volte!! Pecchia incapace?? … certamente non ha dimostrato di essere un grande allenatore!! ma insisto nel dire che "le scuse" e "le dimissioni" (intese come messa in vendita!!) io le pretendo da una sola persona… Pecchia è praticamente una sorta di stagista alle prime armi che sta facendo esperienza in malo modo con danni evidenti a se stesso, ai giocatori e al club!!

                                                                                            1. IL SAGGIO DICE scrive:

                                                                                              Bravissimo. Non ha valorizzato nulla. Souprayen lo ha visto migliorato solo lui. Ha preferito far marcire in panchina uno che gli ha fatto vincere un derby da solo , ossia Felicioli. Se le alternative sono Fares e Souprayen, non puoi permetterti un Felicioli sempre in panchina. Sul capiolo Pazzini stendiamo in velo pietoso. Se in rosa hai una sola punta d’ esperienza e che ha un minimo di senso del gol, hai l’ obbligo di mettergli tempo e modulo a disposizione perché possa rendere al meglio. Lo ha fatto? Col piffero in pelle. Zuculini lasciato andare via perché era una grossa occasione di carriera é stata la cosa piú comica di questa stagione. In pratica siamo una Onlus caritatevole e non una squadra di serie A che cerca di salvarsi. Valoti valorizzato? Sí, fuori ruolo anche lui, ma in uno schifo generale il fatto che abbia segnato qualche goal non significa che con lui il centrocampo reggesse l’ urto avversario. Forse con Zuculini a fianco avrebbe retto. Si é preferito puntare sull’ incontrista Calvano, praticamente fuori rosa fino a gennaio. Ha valorizzato sicuramente Aarons, in campo da subitissimo, neanche fosse Maradona. Non ho ricordi di una sua giocata efficace o di una prestazione da sei in pagella. Si potrebbe andare avanti ore, ma mi fermo con la consapevolezza che in 35 giornate non abbiamo ancora una squadra di titolari. Una base solida, insomma. Se uno mi chiedesse la formazione tipo, gli risponderei che non la so o che é impossibile dirne una. E tutto ció é grottesco.

                                                                                              1. Luca scrive:

                                                                                                CURVA SUD MARCHE

                                                                                                GRANDE MAURO !

                                                                                                1. NIKE scrive:

                                                                                                  Che dire caro Mauro non ho niente da aggiungere “chapeau”

                                                                                                Lascia un Commento

                                                                                                *