13
ago 2019
AUTORE micheloni
CATEGORIA

Uncategorized

COMMENTI 4 Commenti
VISUALIZZAZIONI

918

LA VITA È UNA FIGATA

Lo so, non c’entra nulla con lo sport, con il calcio, con il mercato… ma spero mi perdonerete se voglio utilizzare una volta tanto questo mio spazio per parlare di vita… o nel caso di Nadia Toffa, di morte.

Chi di noi non ha perso una persona cara… o carissima come un genitore, un fratello o una sorella, un parente stretto, un grande amico o peggio ancora, ciò che é contro natura, un figlio, per colpa di questo cazzo di cancro.

Per non parlare di chi ha accanto, o nel cuore, qualcuno che quotidianamente lotta per sconfiggerlo… e per fortuna spesso ciò avviene.

Nadia era una guerriera, come tanti di noi (io per primo) temo non saremmo capaci di essere di fronte all’idea che a breve potremmo morire.

Il suo sorriso era benzina per i tanti che lottano e spesso si abbattono, soffrendo lacrime silenziose per non far soffrire chi sta loro accanto.

Di fronte al cancro non esistono prepotenza o forza fisica, ma solo la forza interiore di chi non vuol mollare e dice a tutti di stare tranquilli perché ce la farà, pur sapendo che potrebbe non essere affatto così.

Penso alle cattiverie scritte sui social contro Nadia all’annunciò della sua malattia. Troppo bestiale e umanamente schifoso leggere frasi del tipo: “ridi, ridi, che tra poco da morta non sorriderai più”, e vi assicuro che hanno scritto pure di peggio.

Eppure lei, Nadia,  continuava a sorridere, dal letto di ospedale o dallo studio delle “Iene” dove appariva con una parrucca per nascondere gli effetti della chemio.

Voleva essere un esempio per le tante persone malate che non avevano magari conforto alcuno o la sua stessa determinazione. Ebbene lo è stato un esempio, eccome… e che alla fine abbia perso la sua battaglia, è solo un dettaglio che nulla toglie alla sua grandezza come persona.

Era una “iena” ma l’Italia intera faceva il tifo per lei… e oggi ne piange la scomparsa… perché inaspettata… perché un’altra, ennesima sconfitta della scienza sulla malattia… o più semplicemente… “perché non è giusto” morire a quarant’anni con tanta e tale gioia di vivere.

Se n’è andata in silenzio, senza cercare commiserazione nemmeno quando dentro di lei avrà certamente capito che stava perdendo la sua battaglia e la fine era vicina.

Ha preferito non dare nulla in pasto alle merde umane del web… e  discretamente ha scelto di non rattristare le vacanze di chi, grazie alla tv, le voleva bene.

In silenzio… come fanno solo i grandi uomini e le grandi donne.

Ci ha lasciato tante frasi oltre al suo sorriso… su tutte “LA VITA È UNA FIGATA”.

Se solo ci credessimo veramente molleremo tutto e inizieremmo davvero a vivere.

REST IN PEACE NADIA…

 

 

(Omaggio anche ai tanti Butei che hanno lottano contro malattie incurabili… sempre con una parola di speranza e di conforto per tutti… e un po’ di gialloblù attorno a colorare le loro ultime ore di vita)

 

 

918 VISUALIZZAZIONI

4 risposte a “LA VITA È UNA FIGATA”

Invia commento
  1. Venus scrive:

    e….alle bestie che la offendevano nascondendosi sul web auguro ……di non trovarsi mai nelle sue condizioni e di capire ed apprezzare il vero valore della vita. RIP Nadia

    1. Leonardo scrive:

      Bellissimo.
      Ciao Nadia..

      1. Davide scrive:

        Grazie Mauro e… GRAZIE NADIA!!!

        1. bruce scrive:

          Pienamente d’accordo, complimenti per il post.

          1. mir/=\ko scrive:

            chapeau! con gli occhi lucidi di chi ha sofferto e porta cicatrici dentro e fuori ti dico grazie per questo post. per quanto riguarda la bella Nadia, il suo splendido sorriso la renderà per tutti noi anima immortale

            1. Fabio scrive:

              Rip Nadia
              La vita è proprio una Figata

              1. Nessuna Resa! scrive:

                Nadia Toffa ha lottato da guerriera ma purtroppo ha perso la sua battaglia e come lei purtroppo tanti fratelli gialloblù che hanno lottato inutilmente fino all’ultimo respiro! Questa bestia infame, questo male del secolo non fa prigionieri anche se qualcuno riesce ancora a sconfiggerlo e speriamo siamo sempre di più in futuro…ma la strada è ancora lunga e difficile! A Nadia e a tutti i Butei che non ci sono più…PER SEMPRE VOLEREMO IN ALTO, SEMPRE IN ALTO FIN LASSÙ, LASSÙ NEL CIEL, INSIEME A VOI…

              Lascia un Commento

              Accetto i termini e condizioni del servizio

              Accetto i termini sulla privacy

              *