19
mar 2017
CATEGORIA

Par tirar tardi

COMMENTI 6 Commenti
VISUALIZZAZIONI

507

SPAZIO

Niente di astronomico.
Non ho tempo di scrivere e seguire un nuovo Topic, che comunque terminerebbe in fretta., l’appuntamento è per i primi di Aprile da lontano un bel tot.

Quindi SPAZIO è per chiunque voglia proporre un tema che gli interessa, in ASSOLUTA LIBERTA’.

P.S.:
La libertà assoluta si offre a persone sane di mente quali siete TUTTI quelli che qui scrivono.
Chiunque non si attenesse a regole di civiltà comportamentale ed intellettuale vi sarà una BANNATURA (temporanea o definitiva).

Scusate, ma è la prima volta in otto anni che accade sta roba e solo casini pesanti di vario genere mi hanno obbligato.
Perchè la faccio tanto lunga per una “sciocchezza”?
E se fossi affezionato a sta Piasseta e ai suoi frequentatori?
:)

507 VISUALIZZAZIONI

6 risposte a “SPAZIO”

Invia commento
  1. El Giara scrive:

    Eviterei di parlare di politica, viste le amicali differenze che ci sono tra tanti frequentatori del blog e il suo capo ( :) ).
    Però mi viene da chiedermi perché si fanno sempre meno figli?
    E’ SOLO un problema di tasse o c’è dell’altro?

    • Gazza scrive:

      Caro Giara, una sola domanda: ma secondo TE esiste nel nostro paese qualcosa definibile come POLITICA, e di conseguenza dei sani e “dialettici” dissensi.
      Molti si nascondono all’interno del proprio circoletto e scommetto che non avranno mai letto UNA RIGA degli altri.
      Solo frasi fatte e strabollite pronunciate da modestissimi (non tutti) protagonisti della sceneggiata napoletana
      E senza bisogno di risalire a Platone.
      Sono il meno adatto a parlare della crisi demografica, credo che quei coraggiosi che lo fanno scientemente e non per “sbaglio”, meritino una medaglia.
      Sono sicuri di sè e della partner da non temere il clima mefitico che ci circonda.

      • Giara scrive:

        E’ proprio questo il punto. Non c’è politica, non c’è dibattito, non c’è dialogo. Anche nelle famiglie comincia ad essere così e la tecnologia secondo me è solo una scusa, un rifugio dove scappare per evitare il dialogo ed il confronto, perché c’è paura del dissenso. Nel mondo virtuale che si vinca o si perda, non cambia la vita, ma se succede nel mondo reale, le conseguenze sono ben diverse.
        Nei notiziari passano solo notizie “brutte”. Quasi mai notizie piacevoli, solo morti e violenze. Poi un giorno ti dicono che l’Italia scende al cinquantesimo posto per qualità della vita per la scarsa stima nelle istituzioni. Quando abbiamo la sanità ai primi posti e siamo primi al mondo per la salute nonostante(NONOSTANTE!!!!) facciamo poco sport. Vuoi veder che mangiar sano e fare un giusto movimento si sta meglio? Azz… mi sa che ho scoperto l’acqua calda.
        Il bello il bravo e il buono non fanno notizia, ma a continuare a avvelenare l’informazione, prima o poi porta a risultati nefasti.

    • fioldePreben scrive:

      Metà Fòra
      Perché la realtà, vecchio mio, è che laffuori il mondo non é come qui dal Gazza..che é tutto un cinema..laffuori nel parcheggio ci sono le sdinzale.

      Metà Dentro
      Credo che il problema da te sottolineato sia inversamente proporzionale all’aumento della tecnologia. L’impostazione dell’ Homo Selfico ha ormai soppiantato quella dell’Homo Mecatounlaoromesposofodufioi. L’esaltazione dell’ego cosí tanto reitrata(pensa a quante volte in un giorno vedi la tua immagine(subliminale) riflessa nello schermo, del cell del pc..) non può che dare frutti.

      La dimostrazione é che chi non ha accesso alla tecnologia continua imperterrito, come un Bianconiglio, a fornicare senza protezione alcuna.

      Per fortuna, anche nel presente tecnologico c’é ancora qualcuno che, “mollato” il telefonino, attende l’EQUINOZIO DI PRIMAVERAAA con speme e del fato illusion.

      https://www.youtube.com/watch?v=PDVJjTxfbFk (dal minuto 0:54)

      • Gazza scrive:

        Se non fossi sicuro che c’è ancora gente seria e anche molto seria, mi isolerei ancora di più.
        Invece, specialmente alla mia età, li cerco e li ricerco per stare con loro e scambiare idee e opinioni sensate.
        Purtroppo anche col maledetto telefono

        Nota
        Ricordo benissimo quando non esistevano i cellulari.
        Davi un appuntamento ad un AmicO in Piazza Bra.
        Ti accadeva un inconveniente, andavi all’appuntamento, ti scusavi e te ne andavi.
        O mandavi un amico di fiducia (era un mutuo scambio).
        Adesso basta un “…scusa non posso venire, ti chiamo stasera…O DOMANI?!?!”
        Nostalgia canaglia ZERO, ma rimpianto per un’educazione civica-amicale tanta.

    1. Gazza scrive:

      Leggo che l’on.Razzi è a Damasco e si è pure “selfiato” con Assad.
      RIDERE A CREPAPELLE O PIANGERE INAFFIANDO LE PIANTE DI CASA?

    Lascia un Commento

    *