20
dic 2016
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 15 Commenti
VISUALIZZAZIONI

2.675

IL PAGELLONE DI VERONA-V.ENTELLA

NICOLAS 6,5. Non ha azzeccato tutto, ma è stato determinante per il risultato. Nella parata su Moscati (che lo ha agevolato cercando un controllo a porta vuota) e con un paio di uscite nel traffico che hanno tolto da un possibile imbarazzo la linea difensiva.

PISANO 6,5. Tanto è stato bravo a spingere quanto ha sbagliato (cosa abbastanza insolita) dal punto di vista tecnico cross e ultimi passaggi. Però ha trovato la giocata giusta in area di rigore e un gol pesantissimo arrivato in un momento sicuramente delicato della stagione.

BIANCHETTI 6+. Ha sbagliato qualche appoggio semplice ma in chiusura non ha concesso nulla. Prestazione convincente.

CARACCIOLO 6,5. Pratico, concreto, puntuale in chiusura e prezioso nel recupero palla. Ha tolto spazio a Caputo e si è anche proposto un paio di volte partendo palla al piede dalla linea difensiva. Tra i migliori.

SOUPRAYEN 6-. Costante nell’appoggio, ha dato una grossa mano in fase offensiva anche se con una qualità non eccelsa. Dietro qualche sbavatura, anche pericolosa (vedi l’appoggio sbagliato a inizio secondo tempo che stava per diventare occasione da gol per l’Entella).

ZACCAGNI 6-. Ha sbagliato qualcosa di troppo, ma soprattutto nel primo tempo ha dato equilibrio al reparto e non si è mai risparmiato nel proporsi. Ha avuto anche la personalità di prendersi l’iniziativa quando, a inizio ripresa, la squadra era in difficoltà il clima cominciava a farsi pesante e qualche suo più quotato compagno aspettava la palla sui piedi.

dal 23’ s.t. Ganz 6. Paradossalmente con i due attaccanti esterni meno larghi e più dentro il campo per caratteristiche sarebbe stato più a proprio agio rispetto a Pazzini. Un gol sbagliato davanti a Iacobucci, un bel colpo di testa nel traffico dell’area; ma in questo momento di difficoltà e prima delle scelte di gennaio le due punte vicine col trequarti dietro sembrano essere più di una soluzione di ripiego da usare a partita in corso.

FOSSATI 6-. Ha giocato una miriade di palloni, sbagliandone più del solito stavolta (e più del dovuto). Ma resta comunque l’insostituibile punto di riferimento (nel recuperar palloni, nell’aiutare la difesa, nell’impostare la manovra) di un centrocampo che da qualche settimana ha perso ritmo e sta cercando di riacquistare velocità nel fraseggio.

VALOTI 5,5. E’ il centrocampista che forse si è mosso meglio dentro l’area di rigore dell’Entella: è arrivato con un tempo di inserimento perfetto ma poco convinto al tiro dopo 9’, calciando debolmente in bocca a Iacobucci un pallone messo dentro da Romulo, poi ha colpito un palo dopo un’azione insistita sulla riga di fondo e ha dato anche due o tre palloni interessanti. Ma è stato poco brillante e poco concreto in mezzo al campo, dove anche stavolta il Verona ha faticato a trovare le misure.

dal 11’ s.t. Luppi 6-. Pecchia lo ha chiamato in causa nel momento più difficile e qualcosa ha dato in termini di vivacità. Ma come altre volte ha alternato buone cose a errori anche grossolani.

ROMULO 5,5. Quando non aspettava la palla sui piedi, si è lasciato andare a uno o anche due tocchi in più; specie nelle ripartenza in campo aperto. A lungo (troppo) non pervenuto e fuori dal gioco. Così non solo non è più un valore aggiunto ma rischia di diventare anche un mezzo problema perché è chiaro che per la qualità che ha e per la qualità (davvero poca) che c’è nel campionato di B non è uno che può stare in panchina.

PAZZINI 5,5. Ha lottato. In una serata in cui è stato servito poco e male, perché Romulo e Bessa più dentro al campo hanno dato sì equilibrio alla squadra ma gli hanno tolto spazio. Meglio la parte finale con Ganz a sostegno.

BESSA 6,5. E’ uscito stremato, dopo una partita in cui è tornato a saltare l’uomo e ad abbinare quantità e qualità. Due giocate importanti nel primo quarto d’ora, un gol fallito dopo uno slalom in area davanti a Iacobucci e un’altra azione personale non andata a buon fine per aver gestito male l’ultima scelta davanti al portiere ospite. Poi ha saputo fare anche tanta legna. In ripresa.

dal 43’ s.t. Gomez s.v.

PECCHIA 6. Non è stata una gran partita. Ma è stata una vittoria pesantissima in un momento molto particolare e delicato della stagione (anche per l’ambiente che si era creato allo stadio) dove il Verona ha cercato di ritrovare il fraseggio, ha alzato i ritmi rispetto alle ultime partite, ha ritrovato vittoria e vetta della classifica creando più di qualche occasione e concedendone solo una all’avversario. Successo anche figlio di scelte iniziali molto precise (vedi l’esclusione di Siligardi, non entrato neanche a partita in corso, Romulo e Bessa alti con Zaccagni promosso titolare a centrocampo dove altre volte era stata data fiducia a Maresca) che potrebbero avere un seguito anche nel prossimo mercato di gennaio.

Arbitro La Penna 6,5. Valuta nella maniera corretta gli episodi più importanti: un gol (di tacco) annullato giustamente a Pazzini per una spinta a un difensore ospite, il gol di Pisano, qualche fallo da cartellino nel finale.

2.675 VISUALIZZAZIONI

15 risposte a “IL PAGELLONE DI VERONA-V.ENTELLA”

Invia commento
  1. Nicola fianco scrive:

    Suprayen è estremamente limitato infatti alterna qualche buona giocata, a momenti disastrosi…. Bianchetti sta dimostrando continuamente di far molta fatica ( non a caso a 24 anni è il primo campionato che gioca da titolare,nemmeno a Spezia lo era)
    Meno male che abbiamo preso Caracciolo…!!
    A mio parere Romulo , anche se ieri molto impreciso, rende molto di più se gioca terzino ( aveva conquistato la nazionale in quel ruolo) o a centrocampo , meno da terza punta ( anche se in B può o potrebbe far la differenza in qualsiasi ruolo…
    Di lunedi sera ho apprezzato la voglia di vincere la partita anche in un momento di difficoltà psico/fisica del secondo tempo.
    Voglia che con Perugia, Novara, Cittadella e con il poco Wcenza non abbiamo messo…

    • Maxx scrive:

      Per me Souprayen e Bianchetti in questa B ci possono stare.
      E’ vero che Romulo rendeva di più come esterno basso, ma giocavi di rimessa e spesso aveva praterie dove sfruttare la sua progressione.
      Ora sei la favorita, hai un baricentro molto più alto e con le squadre chiuse Romulo non ha/avrebbe più le stesse praterie. Anche Iturbe faticherebbe più di quell’Iturbe che abbiamo apprezzato in A; pur giocando in una categoria inferiore. Ovviamente è un’opinione senza possibilità di controprova.

    1. cudles scrive:

      Oggi la migliore formazione sarebbe questa:
      NICOLAS
      ROMULO
      PISANO
      CARACCIOLO
      BIANCHETTI
      FOSSATI
      BESSA
      VALOTI
      X
      GANZ
      PAZZINI
      LA X SIGNIFICA UN CENTROCAMPISTA CHE NON ABBIAMO
      4-4-2

      1. Maxx scrive:

        Mi è piaciuto lo scambio equilibrato che si è generato tra Luca (bardamu) e Simone.
        Sono d’accordo con entrambi, in disaccordo con entrambi: primo tempo a ritmi blandi per sufficienza, secondo tempo a ritmi blandi per timore (dopo l’occasionissima di Moscati). Un pelo più verve dopo l’accenno di fischi e il “Fòra i @@, adesso fòra i @@” della curva. Problemi fisici forse, problemi di uomini forse, problemi mentali forse, problemi di @@ senz’altro.

        • Simone scrive:

          Al di là del discorso tecnico (squadra che può centrare l’obiettivo ma con difetti strutturali abbastanza evidenti, e mi permetto di dire probabilmente, da alcuni, un tantino sopravvalutata – e sottovalutate le altre ), questa squadra ha il difetto di non avere giocatori con caratteristiche di leadership che possono smuovere le acque dall’interno, come spesso ci è capitato in passato. E non è una mancanza da poco. P.S. Anche a me piacciono i dialoghi equilibrati. L’importante è trovare chi ti permette di farli.

        1. Marco scrive:

          Caracciolo insuperabile, 7 pieno.
          Pazzini a mio avviso positivo, x lunghi tratti solo contro tutta la difesa ospite.
          Bessa bene, alcuni spunti interessanti, l'unico che salta l'uomo.
          Romulo completamente fuori posizione, se parte da fermo palla al piede e si accentra zigzagando x il campo non serve. Dovrebbe saltare l'uomo, inserirsi in area, crossare…

          1. Andrea scrive:

            Pazzini troppo poco gli hai dato…per me Pazzini e Bessa migliori in campo… Romulo peggiore, con le sue qualità deve fare molto di più.

            1. Maxx scrive:

              Ho sempre difeso Souprayen. L’ho visto fare partite buone e penso possa essere molto meglio di quello che si vedeva. Ma l’involuzione di questo ragazzo è spaventosa. Purtroppo ha pochissimo carattere, è costantemente in apprensione e non si può far affidamento su di lui.
              1passaggio-in-avanti1 non riesce più a farlo. Vederlo entrare di sinistro su un pallone che sì, poteva diventare pericoloso, ma di semplicissima gestione col destro, e spedirlo in fallo laterale mentre stavamo attaccando a pieno organico, dà la chiara dimostrazione dell’eterna apprensione con cui gioca. Mi spiace molto per lui, ma se non ritrova un briciolo di serenità è un giocatore da categorie molto inferiori.
              Per me ieri, peggiore in campo insieme a Eros, di cui salvo solo il gol e, forse, la voglia che però non si è vista: speriamo che ci sia
              Romulo tanta corsa per nulla. Bessa quasi.
              I 2 centrali i migliori.

              • bardamu scrive:

                Maxx, Pisano non era in condizione. Nel secondo tempo in un paio di occasioni, la prima della quali ci poteva costare assi cara con Moscati solo davanti a Nicolas, è tornato in difesa camminando. Probabilmente Pecchia non se l’è sentita di ripetere l’esperimento Zaccagni terzino e non voleva spostare indietro Romulo ( che per quello che ha combinato ieri sarebbe stato molto meglio farlo giocare in difesa… ). Purtroppo in difesa abbiamo gli uomini contati, nel vero senso della parola. Speriamo che a gennaio la società ci metta una pezza.
                Ieri mi sono piaciuti solo Bessa, tornato ai livelli di inizio campionato, l’unico giocatore di carattere che abbiamo, e Caracciolo ( pressoché perfetto ). Benino Zaccagni, almeno per volontà e grinta. Male tutti gli altri, Nicolas escluso.

                • Simone scrive:

                  Credo che i due giocatori fisicamente in calo siano Pisano (che viene da un infortunio e per ritrovare la condizione deve giocare e ci vorrà un po’ di tempo) e Bessa che ha giocato sempre. Per il resto ni pare che siamo nella media. Il problema è di testa. Così Fossati: “Ci alleniamo sempre a grandi ritmi, ho girato molte squadre e posso assicurare che ci alleniamo molto bene. Calo fisico? I dati che abbiamo ci dicono che siamo al top tra kilometri percorsi e altri fattori”. A meno che nol conta balle, questo lo conferma.

                  • bardamu scrive:

                    Sì, l’ho sentito anch’io. Anch’io credo che il problema principale non sia quello fisico, anche se Pisano nell’intervista ha sostenuto esattamente il contrario. Certo, però, che un solo allenamento al mattino ha fatto storcere il naso a più di qualcuno…

                    • Simone scrive:

                      Sì. Ma Pisano il problema fisico infatti ce l’ha. Viene da un infortunio e deve riprendersi. Come Bessa, seppur per altri motivi (sempre impiegato e corre parecchio). Il problema che vedo è che la squadra mi sembra bloccata di testa. Gli errori tecnici a ripetizione, al di là del discorso campo messo male, lo suggerisce.

              1. FAGNANI ANDREA ANGELO scrive:

                La sbavatura che poteva far perdere la partita non l'ho capita
                Bianchetti parte a spron battuto lasciando un uomo dell'entella in mezzo all'area di rigore, da solo…. e ' andata tanto bene
                A onor del vero se fossimo più cinici queste partite non darebbero tutta questa sofferenza

                1. el Santo scrive:

                  Un Razzulo generoso.
                  Talora è anche giusto in partite (brutte) come questa con i 3 punti dint’ ‘a sacca.
                  Vai Stè!

                  • Maxx scrive:

                    Già. Ed ingeneroso col Pazzo: se tutti ci mettessero quel che ci ha messo lui, non sarebbe stato servito poco e male; incarna tutto ciò che mi piace del gioco del calcio.

                Lascia un Commento

                *