24
dic 2016
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 10 Commenti
VISUALIZZAZIONI

2.874

IL PAGELLONE DI CARPI-H.VERONA

NICOLAS 5+. L’uscita sciagurata sul gol di Lasagna che regala il gol al Carpi è figlia di un errore tecnico ma anche della palla persa da Siligardi. Poi non è rimasto sull’errore: uscendo con i tempi giusti su Concas lanciato a rete (anticipato e poi travolto in area) e facendosi trovare pronto nel secondo tempo in un paio di circostanze.

PISANO 6. Partita attenta su Di Gaudio, che era il cliente peggiore in casa Carpi. Quando ha
lanciato la falcata è stato un valore aggiunto ma lo ha fatto poco.

BIANCHETTI 6,5. Ha lavorato bene in coppia con Caracciolo, due o tre chiusure da ultimo importanti. Una sicurezza.

CARACCIOLO 6,5. Vale il discorso fatto per Bianchetti; attenzione e sostanza. Nel secondo tempo (8’) una chiusura su Lasagna con una diagonale lunghissima da grande centrale. Il suo infortunio (da valutare) la nota stonata della giornata.

dal 35’ s.t. Boldor s.v. I primi 10’ della stagione per l’infortunio occorso a Caracciolo. Giallo ben speso per fermare una ripartenza del Carpi su azione d’angolo dove la squadra era messa malissimo.

SOUPRAYEN 6,5. Ha fatto l’attaccante aggiunto ma ha anche tenuto bene la linea dietro ed è stato attentonegli uno contro uno. Pericoloso nel finale di tempo, è entrato anche nell’azione da manuale del gol e ha dato un pallone importante a Gomez nel finale. Partita positiva.

ZACCAGNI 6,5. Factotum del centrocampo, ha fatto il regista, l’interno, l’inconstrista, con un secondo tempo pazzesco per intensità e presenza. Grande merito nell’azione del bellissimo gol del pareggio perché fa il velo sull’imbucatata di Fossati e poi si fa trovare pronto nel dare l’assist a Pazzini. Protagonista.

FOSSATI 6,5. E’ tornato in cattedra in un centrocampo in particolare nel secondo tempo di nuovo padrone del gioco. Ha dato grande equilibrio, giocato sempre la palla a terra e ha dato l’imbucata nell’azione del gol del Pazzo.

ROMULO 5,5. Inconsistente nel primo tempo, si è messo a giocare (bene) nella ripresa, ma ha “bruciato” due palle gol importanti. In particolare la prima (28’), la schiacciata di testa solo davanti a Belec. Da diverse partite non fa più la differenza.

SILIGARDI 6. La palla persa, sanguinosa, sul gol del Carpi. Poi si è ripreso, fino al gol di Pazzini (tra alti e bassi) è stato l’attaccante più pericoloso. Buona volontà, l’aiuto in fase difensiva, è entrato nell’azione del gol di Pazzini, ma si è mangiato un gol di testa al 25’ (sul cross di Pisano dalla destra) e continua a incidere poco.

dal 24’ s.t. Gomez 6+. E’ entrato subito in partita, procurandosi anche una buona occasione su un bel traversone di Souprayen dalla sinistra.

PAZZINI 6,5. Il voto è molto nel gol, importantissimo, arrivato in chiusura di un primo tempo rognoso e difficile contro una diretta concorrente alla promozione. Molto nervoso, ha subìto un po’ troppo l’atteggiamento di Gagliolo che lo ha provocato dall’inizio alla fine. Poteva far meglio nel finale sulla prima della doppia occasione del 47’, ribattuta da un difensore del Carpi, ma nonostante questo continua ad essere lui a determinare i risultati del Verona.

BESSA 6. Meno scintillante rispetto all’Entella, ha un po’ sofferto la partita “sporca” ma non è dispiaciuto. E in particolare su di lui Castori ha fatto valere la regola del fallo sistematico in fase di ripartenza. Nonostante la differenza di qualità con Struna (ammonito proprio per aver faticato a tenere l’uno contro uno) ha puntato poco l’avversario, cercando più di rientrare per avere la palla sui piedi. Poca lucidità nel secondo tempo.

dal 18’ s.t. Luppi 6. Ha cercato di darsi da fare, protagonista nell’azione da gol sciupata da Romulo.

PECCHIA 6,5. Un gol come quello di Pazzini (per velocità e i cinque tocchi di prima) non si vedeva da tempo; e va sottolineato in particolare in una partita con due squadre agli antipodi per idea e concezione di gioco. E’ un Verona, nonostante un avversario che ha pensato solo a distruggere, che soprattutto nel secondo tempo è tornato padrone del palleggio e quindi della partita, che ha creato occasioni e per larghi tratti ha dato l’impressione di poter vincere.

Arbitro PASQUA 4. Di gran lunga il peggiore in campo. Ha permesso al Carpi un ostruzionismo oltre il lecito, con un ricorso al fallo sistematico e preventivo per non far ripartire l’avversario di cui non c’erano ricordi. Nonostante questo il conto dei falli commessi è stato 22 a 20. Scandaloso che nessuno abbia visto lo schiaffo di Crimi a Nicolas dopo lo scontro in area con Concas, scandaloso che non sia stato dato il secondo giallo a Bianco per un’entrata su Zaccagni, scandaloso che Mbaye (che ha buttato giù chiunque gli passasse vicino) sia uscito dal campo senza nemmeno un cartellino giallo.

A TUTTI I LETTORI DEL BLOG UN CARO AUGURIO DI BUON NATALE

2.874 VISUALIZZAZIONI

10 risposte a “IL PAGELLONE DI CARPI-H.VERONA”

Invia commento
  1. Maxx scrive:

    L’episodio che mi ha fatto incavolare di più è stato all’ultimo minuto: Luppi salta l’uomo lungo la linea di destra, quello lo ostacola andandoci addosso senza nemmeno guardare il pallone e pasqua lascia correre per poi punire il fallo di Zaccagni al limite della nostra area che poteva costarci molto caro.

    https://www.youtube.com/watch?v=8-MhtR783ww dal minuto 5:15

    1. Flavio scrive:

      Arbitro voto 6 …non ha espulso Zaccagni ammonito per un fallo di mano volontario…..

      • Maxx scrive:

        Aveva il braccio largo ma ha toccato la palla con la spalla, che dicono sia attaccata al corpo. Caso mai poteva espellerlo per il buffetto (mano appoggiata sulla spalla) sul bifolco. Ma la partita a quel punto era già finita.

      • Bruno scrive:

        Questo tipo di arbitro è pericoloso per due ragioni: siccome sa di non saper tenere in pugno la disciplina in campo, inizia ad ammonire anche per falli normali. Così carica molti giocatori di gialli per la futura squalifica.
        In secondo luogo non ha il coraggio di finire il lavoro sporco che ha iniziato, per cui concede grazie per episodi gravi. Così la partita diventa imprevedibile e rischi di perdere per una decisione sbagliata.
        Di certo Zaccagni ha rischiato l’espulsione, ma stavolta è il Carpi, con il suo antigioco fatto di randellate sistematiche volute dal suo antiallenatore, ad aver beneficiato di questo pessimo arbitraggio molto più del Verona che oggettivamente cercava di costruire gioco e che è stato penalizzato.

      • ciccio2 scrive:

        quindi insufficiente visto che non ha espulso zaccagni e nemmeno uno di loro per un fallo a centrocampo…

      1. Google74 scrive:

        A sentire i vostri commenti in diretta Zaccagni andava premiato di più anche per differenziarlo da tutti sto 6,5 politici che capisco poco

        1. Tode scrive:

          Ha leggere il commento di ogni giocatore non si capisce perché il voto sia così basso. Su Siligardi sono d’accordo con Bruno, prima ce ne liberiamo e meglio è. Sono uno di quelli che erano contenti del suo acquisto e che sono rimasto deluso.

          1. Bruno scrive:

            Buon Natale anche a te Rasu.
            Condivido tutto, ma avrei dato mezzo punto in più a Pazzini che ha lottato sempre e la insufficienza a Siligardi che, sarà anche andato alla conclusione ma ha spesso rallentato il gioco e mai ha saltato un uomo. Da cedere a gennaio senza nessun rimpianto, secondo me.
            Brava la difesa tutta.

          Lascia un Commento

          *