05
nov 2017
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 8 Commenti
VISUALIZZAZIONI

2.617

IL PAGELLONE DI CAGLIARI-H.VERONA

NICOLAS 7,5. Para il rigore a Cigarini, risponde presente al tiro al bersaglio del Cagliari, evita anche il 3-1 finale salvando il due contro zero di Farias e Pavoletti. L’unico a cui non imputare la sconfitta.

CACERES 4. Partita incomprensibile. In difficoltà clamorosa su Padoin, nonostante la superiorità numerica del Verona sulle due corsie esterne. Nessun feeling con Romulo, buca il calcio d’angolo del pareggio del Cagliari. Non ha mai spinto… Irriconoscibile.

dal 10’ s.t. Valoti 5. Appena entrato ha portato un po’ più di intensità e ha provato anche a coinvolgere Pazzini. Ma in questa categoria non incide.

CARACCIOLO 4,5. In ritardo sulla palla in verticale per Sau, si fa fregare in area dall’attaccante che lo cerca e lo trova per un rigore che ci sta tutto. Poco reattivo nelle chiusure, distante dall’avversario. Un passo indietro.

HERTAUX 4,5. Due passi indietro rispetto all’ultima. Ha perso troppe volte la marcatura su Pavoletti, che lo ha graziato in più occasione. Sempre distante, mai una volta in anticipo, come Caracciolo ha lasciato troppo spazi. E sul calcio d’angolo dell’1-1 dopo il buco di Caceres c’è il suo.

SOUPRAYEN 4. Amnesie e pochezze tecniche imbarazzanti, fino al gol regalato a Faragò (da capitano del Verona…) che fa vincere il Cagliari.

ROMULO 4. Spento e abulico, sia da esterno di centrocampo che da esterno basso di difesa. Ha lasciato nella difficoltà Caceres senza mai aiutarlo e non è mai ripartito. Qualche tentativo velleitario in mezzo ai soliti consigli dispensati non si sa a che titolo ai compagni di squadra.

B.ZUCULINI 6-. Si salva per il gol fatto (una girata d’attaccante) e per un secondo sfiorato sempre di testa da azione d’angolo. Ha provato a tamponare, ma era sempre dentro la propria area di rigore. Colleziona un altro giallo per l’immancabile entrata a forbice.

FOSSATI 5. Impreciso e anonimo; ha aiutato al limite e dentro l’area di rigore ma il resto gli è riuscito poco.

FARES 5.5. Uno dei pochi che ha fatto vedere di avere gamba. Sgroppate e applicazione, senza risparmio; ma pochissima qualità in quello che ha fatto. Poteva fare molto meglio su una gran palla di Cerci, al 22’, che lo ha messo davanti al portiere.

CERCI 5. Ha giocato due palloni nei primi 22’, mettendo prima il cross sulla testa di Zuculini per il momentaneo vantaggio dell’Hellas e poi Fares davanti a Rafael. Poi però ha latitato, da seconda punta, da centrocampista di destra e non si è mai più visto.

dal 23’ s.t. Verde 5. Aveva la capacità per dare una sferzata alla partita, ma è entrato con lo stesso ritmo e la stessa grinta di quelli che erano in campo.

PAZZINI 5. Certo, se gli chiedi di tornare fin sulla linea dei trenta metri e gli chiedi di ripartire non lo metti mai in condizione di far male all’avversario. Però anche lui deve fare di più; anche all’interno di un sistema di gioco che gradisce poco e che sembra distante dalle sue caratteristiche. Inizia la partita dopo 55’ (con l’ingresso di Valoti), segnando un gol che gli viene annullato.

dal 37’ s.t. Zaccagni s.v. Entra e Barella gli scippa un pallone dai piedi e dopo il gol fa un fallo inutile sulla punizione buttata in area con il Verona avanti alla disperata ricerca del pareggio. E’ entrato con la stessa rabbia che ha avuto dall’inizio il resto della squadra.

PECCHIA 4. Formazione equilibrata nonostante le assenze, ma squadra (ancor più grave in uno spareggio salvezza) che non è stata capace di gestire il vantaggio – finendo addirittura per essere rimontata senza il suo unico attaccante in campo. Verona basso, che ha difeso con la coppia di centrocampo dentro l’area di rigore, che non è mai ripartito, che ha evidenziato le consuete lacune difensive (individuali e di squadra). All’ennesimo gol preso da calcio d’angolo con l’uomo libero in area (solo all’altezza del dischetto) speriamo finisca l’alibi della questione dei centimetri e si inizi a lavorare diversamente. Una domanda: Pazzini è messo nelle migliore condizioni per far gol?.

ARBITRO GUIDA 5. Giusto il rigore di Caracciolo su Sau, da rivedere il gol annullato a Pazzini (non sembrava fallo di Fares, tantomeno fuorigioco di Pazzini).

2.617 VISUALIZZAZIONI

8 risposte a “IL PAGELLONE DI CAGLIARI-H.VERONA”

Invia commento
  1. Luca scrive:

    Giocatori che non sono in grado di giocare senza rompersi come Caceres. Giocatori che si impegnano ma non hanno qualità sufficiente per giocare in A come Valoti, Zaccagni o Verde. Giocatori persi da anni come Heartaux e Cerci. Giocatori che se non giocano al 110 per cento si vede che non sono da categoria come Caracciolo, Zuculini o Fossati. Giocatori che non incidono più in questa categoria come Pazzini. Giocatori… e Souprayen.

    1. Caniggia scrive:

      Suprayen voto zero. Inadeguato alla categoria. Punto

      • giovanni scrive:

        Concordo e da oltre 2 anni – Per me Souprayen é il top dei bidoni – ma il re del yes man – Dargli la fascia di capitano per me poi…. scandaloso ;;;;;;;;Ma da questo trifoglio di sfigati, incapaci, gentaglia che $i arricchi$ce SENZA VOLONTÁ DI LAVORARE E CHE pure si diverte nell´inhularci settimanalemente – CONFERMARE ATTILA CATA PECCHIA -PEGGIO DI CAGNI E STRA ODIATO É DA PREMIO NOBEL ……….Fino a quando??

      1. Maxhellas scrive:

        Francamente, pur apprezzando lo sforzo e la qualità del lavoro del nostro Rasulo, io sospenderei la pagella a tempo indeterminato. Dare il voto al nulla infatti non ha molto senso, no?
        Nulla la società, evanescente la dirigenza sportiva, imbarazzante il tecnico e mediamente non adeguata la rosa. Quindi, di che parliamo?

        1. ciccio2 scrive:

          caceres: ZERO! Si sta allenando per poi lasciar la barca a Gennaio…
          Supraien sta peggiorando di partita in partita…….ZERO! Errore da DILETTANTE allo sbaraglio…..
          Pecchia: ZERO!

          1. Francesco Meneghelli scrive:

            Stefano, concordo su tutto ma su Pecchia mi spiace ma darei un voto ancora peggiore e te lo spiego, secondo me.
            Se dopo un anno e mezzo che alleni Pazzini non hai ancora capito quale sia la posizione migliore per esprimerlo al meglio allora non puoi dire di valere la categoria o addirittura di essere un allenatore. Se l'anno scorso questa mancanza era mascherata dal fatto che il Verona era molto più forte delle avversarie per tecnica e qualità e perché Pazzini in fondo è un giocatore di serie A prestato in B, e la squadra giocava nella metà campo avversaria con più frequenza, quest'anno la lacuna è evidente. 
            Se invece è Pazzini che volontariamente gioca diversamente da come Pecchia lo fa giocare o vorrebbe allora è masochismo oppure volontà di andare contro l'allenatore per farlo esonerare. Pazzini sa benissimo dopo 15 anni di calcio ad alto livello quali sono le sue caratteristiche e cosa non può fare e trovo assurdo che Pecchia non se ne accorga. 
            Semplicemente Pecchia non incide sulla squadra come dovrebbe, non c'è una crescita costante nella qualità del gioco e con solo qualche ottimo spezzone non ci si salva.
            Poi le mancanze sono globali e investono ai piani alti ma questo è un altro discorso…

            1. RobyVR scrive:

              Quatro a Pechia? Te sì de manega larga. Ancò naufragio totale, 2 ma solo parché el respira, seno l’èra zero.

            Lascia un Commento

            *