11
feb 2018
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 7 Commenti
VISUALIZZAZIONI

2.474

IL PAGELLONE DI SAMPDORIA-H.VERONA

NICOLAS 6-. Disastroso, quasi al limite dell’imbarazzo con i piedi (anche senza il pubblico del Bentegodi che rumoreggia sui retropassaggi…); ma se non è finita in goleada (oltre che per gli errori di Zapata e Linetty), è stato anche per merito suo.

ROMULO 5. Qualche giochino di troppo nelle vicinanze dell’area di rigore, dove in un paio di circostanze si è complicato inutilmente la vita e come altre volte pigro nei rientri. Ha provato a spingere ma con meno qualità del solito al cross.

VUKOVIC 6+. Fisico, ha personalità ed è concreto. Un errore grossolano nell’occasione divorata da Zapata al 10’ del s.t. ma tanta solidità e un gol fatto (di Quagliarella) salvato con un intervento provvidenziale dopo 17 minuti di gioco.

CARACCIOLO 6. Partita onesta senza grosse incertezze. L’esperienza e la solidità di Vukovic aiuta, ma a prescindere dai due centrali senza il supporto di una fase difensiva di squadra di livello per la categoria si continueranno a prendere gol (già 48, 2 di media a partita).

FARES 5-. Spiace ripetersi: buona volontà e verso la fine una sgroppata interessante, ma i soliti, estenuanti, limiti difensivi. Nel non saper portar pressione, o non nell’andare addosso all’avversario con i tempi giusti, che non caso spesso porta sempre allo stesso tipo di ammonizione. Tante partite nello stesso ruolo senza vedere miglioramenti. Soprattutto nella marcatura.

AARONS 4. Non si innesca mai; né a destra, né a sinistra. E in quei tre o quattro palloni che gioca sbaglia cose facilissime. Per un’ora un regalo di Pecchia a Giampaolo.

dal 13’ del s.t. Verde 5,5. Due lampi di pancia in 2’ appena entrato (che per inciso è molto di più di quanto ha fatto Aarons nelle ultime due partite), ma poi si è spento. Comunque incomprensibile la scelta iniziale di Pecchia di preferire al suo posto un giocatore appena arrivato, che non conosce la squadra e per quel che si è visto anche fuori condizione.

VALOTI 5. Nel grigiore generale (tattico soprattutto) e dentro una partita che ha visto i due centrocampisti del Verona presi sempre in mezzo dal rombo della Samp era stato uno di quelli che almeno aveva provato ad essere utile, abbassandosi anche a difendere dentro la propria area. Il rigore regalato alla fine, però,  abbassa la valutazione.

BUCHEL 4,5. Poco dinamico per caratteristica è stato preso in mezzo dalla superiorità numerica del centrocampo di casa, che è stato dominante nella partita. A qualche errore nel palleggio (evitabile), ha aggiunto la poca predisposizione alla fase difensiva – nel limitare Caprari, che giocava tra le linee, o nel seguire fin dentro l’area gli inserimenti dei centrocampisti, come nel caso di Barreto “mollato” senza un perché al limite dell’area di rigore nell’azione del gol dell’1-0.

dal 38’ s.t. Felicioli s.v.

MATOS 5. Propositivo, qualcosa nell’uno contro uno ma zero concretezza in rifinitura o nell’ultima scelta.

PETKOVIC 5-. Quasi sempre fuori dal gioco, specie nel primo tempo dove tra una rotazione di esterni e l’altra si è trovato anche impiegato largo a sinistra, rimanendo comunque per lunghi tratti un corpo estraneo alla squadra. Partita senza un perché.

dal 20’ s.t. Calvano 5,5. Entra e non cambia niente, ma almeno cerca di andare addosso all’avversario.

KEAN 6+. Nessuna occasione, nessun tiro in porta; ma è quello che più di tutti si è sbattuto davanti, quasi sempre da solo, quasi sempre senza saper cosa fare dopo aver portato su palla. E nel primo tempo è lui (molto più di Petkovic) che in fase difensiva si abbassava ad aiutare un centrocampo in palese difficoltà. Lascia intravedere lampi di classe e giocate di qualità, ma se lo fai partire a 60-70 metri dalla porta poi è difficile chiedergli di essere anche pericoloso.

PECCHIA 4. Scelte tecniche iniziali molto discutibili (Aarons), giocatori dimenticati in panchina senza una spiegazione (Verde, Fossati), cambi cervellotici, giocatori ruotati da destra a sinistra apparentemente senza logica e in qualche caso pure fuori ruolo (Petkovic a sinistra). Questo in una partita dove il Verona è stato dominato, incapace di creare almeno i presupposti per poter essere pericoloso (zero parate di Viviano, zero occasioni da gol) e in sofferenza costante soprattutto a livello tattico. Colpa dell’ambiente?

Arbitro Pairetto 6. Sbaglia qualcosa, non concede un angolo a Kean, la valutazione di un paio di falli ma fa scorrere via la partita senza incidere minimamente sul risultato.

2.474 VISUALIZZAZIONI

7 risposte a “IL PAGELLONE DI SAMPDORIA-H.VERONA”

Invia commento
  1. hydro scrive:

    sto giro le pagelle le fo mi:
    -veghini (voto 5 ) se porti in tv un personaggio di tale posizione non ti puoi aspettare che le persone non si aspettino risposte vere non scure, secondo tu fai il giornalista noi quelli che leggono il giornale i commenti che facciamo sono frutto della delusione e delle menzogne a cui ci hanno abituato-
    -rasullo (s.v) ombra
    -purgato (voto 4) falso e voltagabbana, forse vorrebbe proporsi come vice , lo fa senza dignità.
    -barana (voto7) ci prova con convinzione, ma inespettatamente si ritrova solo contro tutti, un vero butel, ce ne fossero anche dentro il verona
    -betteghella(voto 6,) semplicemente giornalista.
    -butel con la r mosci

    1. Maxhellas scrive:

      Grazie Pecchia, Grazie!
      Mi sono commosso quando Matos al 92° ha fatto il primo tiro in porta dopo 190 minuti…..
      Grazie!
      Finalmente il calcio champagne!
      Altro che il 6 – 3 – 1 del teston!
      Questo si che è bel gioco!
      Abemus Pecchiam!

      1. RobyVR scrive:

        Basta Rasu con sti voti stellari par la piaga umana sensa dignità Seti anca Pechia l’Aseno che salta come una fastidiosa cavaleta! El so voto ga da èssar ZERO parchè NO l’è mia un alenador ma solo un giullare de corte!!

        1. Roby scrive:

          48,2 gol presi a partita.. va ben che stiamo andando male ma mi sembrano un po' troppi

          1. ciccio2 scrive:

            mi pare ci sia poco da commentare sulle scelte tecniche e tattiche… allenatore S.V. Nelle interviste ormai è INAFFONDABILE…

            1. Tomhv scrive:

              A prescindere da tutto e tutti me domando come femo ancora ad averghe pecchia in panchina… e ghe pure qualcuno che lo difendeva o difende ancora?!?! Disemo una volta per tutte che el ga dei limiti tecnici a prescindere dalla rosa ???

            Rispondi a Roby

            *