05
lug 2018
AUTORE Bette
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 16 Commenti
VISUALIZZAZIONI

4.448

17 ANNI… E IL “BUON NOME”

Ripartire così dà forza. Chi si aspettava un presidente abbattuto e dimesso deve invece mettersi il cuore in pace. Luca Campedelli è più battagliero che mai anche a fronte di questa vicenda sulle presunte plusvalenze che avrebbero truccato i bilanci. “Possono anche fucilarmi, so che la mia società ha agito sempre seconde le regole” ha tuonato ai nostri microfoni subito dopo la conferenza stampa di presentazione della nuova stagione… Poche parole decise prima di ripetere allo sfinimento che l’obiettivo stagionale, neanche a dirlo, è quello della salvezza.

L’ambiente del Chievo all’alba del diciassettesimo anno di Serie A negli ultimi diciotto mi pare sereno e rilassato. Non manca l’organizzazione e soprattutto si vede la cura dei dettagli. L’ufficio stampa sempre puntuale, il marketing guidato da Simone Fiorini attento alle piccole cose che fanno la differenza e soprattutto una diffusa cordialità, mai scontata in un ambiente come il calcio.

Ho visto le nuove maglie disegnate dal presidente. La dicitura latina sul braccio “Omnes insani Veronenses” riprene l’antico adagio “Veronesi tuti mati” e poi l’indovinello veronese sul colletto sono quei particolari curiosi e molto accattivanti. Pochi sanno inoltre che il carattere utilizzato per i nomi sulle maglie e i numeri sono stati ripresi direttamente dall’epigrafe di Cangrande alle Arche Scaligere evidenziando un meticoloso e mai banale lavoro grafico.

In ultimo la squadra che va ritoccata ma che davanti è già molto competitiva. Il tempo per intervenire non manca: intanto le basi sono state gettate…

4.448 VISUALIZZAZIONI

16 risposte a “17 ANNI… E IL “BUON NOME””

Invia commento
  1. Tomhv scrive:

    Tic tac tic tac

    1. federico scrive:

      Beh ma 15 punti al Cesena li hanno tolti … miserie

      1. Perplesso scrive:

        Improcedibilità. Che bella parola! Ma ora? Se è vero che il Chievo un po’ di soldi li faceva così, adesso che succederà?

          1. Nome Cognome scrive:

            Porcodio non ci andiamo in B helladini del cazzoo

            1. federico scrive:

              Non succede ma se succede…..

              1. Pacein scrive:

                Al di là di preparazione, allenatore e presentazione, sono veramente preoccupato per il discorso plusvalenze. Il nostro presidente ci rassicura e so che ha ottimi avvocati, ma sarà veramente così ? Leggendo quà e là noto un certo accanimento nei confronti del Chievo, c’è tanta gente che per vari motivi è stufa di vederci in serie A, speriamo che NON siano state commesse delle imprudenze e che la giustizia segua le regole altrimenti molta gente godrebbe di una retroccessione ottenuta a tavolino,

                Mi son piaciute molto le parole di Campedelli. Possono anche fucilarmi che per me hanno significato “difenderò il Chievo fino alla morte” e poi ci divertiremo “= “state attenti ad attacarci” . Speriamo di portarla fuori anche questa volta.

                Per il resto, buon Chievo , se ci lasciano in serie A , potremo dire la nostra

                1. Clivensedoc scrive:

                  Bravo Presidio, ti rispondo subito:
                  - la scala è presente sulle maglie fin dal 1932, ci sono foto a testimoniarlo
                  - i mastini li stai forse confondendo con dei levrieri
                  - il colore blu scuro, così come il giallo e il blu (adottando dagli anni ’50), e il bianco e azzurro sono tutti colori presenti nella storia di questa società.

                  Io credo che si stia confondendo tra simboli della città (verona, di cui anche Chievo fa parte), della squadra e della tifoseria. Il fatto che una tifoseria scelga la scala a distanza di decenni da quando l’altra l’ha indossato sulle maglie, mi fa pensare che le imitazioni vengono da un ‘altra parte…o no?

                  Bisogna studiare e informarsi prima di parlare, non fare i pentastellati..

                  • ciccio2 scrive:

                    senza “renziano” o pseudotale…non vorrei disturbarla dall’alto del suo immenso piedistallo… dovrebbe essere meno qualunquista…

                  1. nenovr scrive:

                    Sulle maglie si vedono due mastini salire una scala e un blu al posto del solito celeste/azzurro.
                    Alessandro…potresti chiedere il come mai di questa scelta al presidente Luca Campedelli?

                    • presidio scrive:

                      Perché:

                      1.la scala
                      2.i mastini
                      3. il colore blu scuro
                      sono i “loro colori ufficiali”…(e da sempre!!!!o no?) della serie “diffidate dalle imitazioni”

                      …perché fai queste domande?

                    1. karoot scrive:

                      E vinceremo anche in tribunale…

                      1. Ermanno scrive:

                        17 anni di A….. aspettando il 17 luglio per la sentenza…..

                      Rispondi a Pacein

                      Accetto i termini e condizioni del servizio

                      Accetto i termini sulla privacy

                      *