28
set 2018
AUTORE Bette
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 7 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.401

DIFFICOLTA’ EVIDENTI

Ho guardato la partita del Chievo… non tutta lo ammetto. La percezione è che la squadra manchi di parecchie cose. Se ti devi sempre e solo affidare ai miracoli di Sorrentino per stare a galla non vai lontano. Sorrentino ti porta tanti punti, è per distacco il migliore da tempo ma serve anche altro.

Per esempio: io devo registrare un centrocampo che per anni è stato architrave portante del Chievo essere in grave difficoltà. Ma molto grave. Hetemaj sembra il lontano parente del giocatore a tutto campo che eravamo abituati a vedere: decine di errori banali, nervosismo e poca lucidità lo stanno rendendo un atleta maledettamente normale, lui che per anni lì era davvero un brutto cliente. Poi ovvio se Obi o Rigoni dovevano essere i sostituti di Castro beh allora qualche errore di valutazione direi che è stato fatto. Vendere Castro e incassare è stato giusto: dopo sei partite però dico che non è stato sostituito in modo adeguato. Vedo in difficoltà anche Radovavonic, un altro intoccabile che però, diversamente da altri momenti, sta subendo la crisi della squadra tutta.

Le dichiarazioni dell’allenatore ritengo poi siano abbastanza eloquenti: “Non si può perdere così, inizio a preoccuparmi” sono frasi tutt’altro che simpatiche.

Infine un appello che rivolgo agli allenatori del Chievo anche a quelli che di qui sono passati: non fate entrare Pellissier perchè siete in crisi di risultati e perchè sperate di accomodare in questo modo il presidente. Non è la strada giusta.

Permettetemi poi di fare un saluto…

In questi casi scadere nel banale e nella retorica è la cosa più rischiosa. Non voglio dire dunque troppe cose ma semplicemente salutare un grande tifoso di calcio, appassionato di sport e innamorato di Chievo quale era Gino Ferrari. Nella tante volte in cui è stato nostro ospite ha sempre portato entusiasmo e letture critiche. Un ragazzo che del calcio conosceva ogni dettaglio, giocatori sconosciuti, atleti giovani. Ci affidavamo a lui, spesso, per descriverci le qualità di questo o dell’altro nuovo acquisto del Chievo perchè sapeva sempre darci spunti e interpretazioni significative. Un grande… Saluti, Gino… ci mancherai!

1.401 VISUALIZZAZIONI

7 risposte a “DIFFICOLTA’ EVIDENTI”

Invia commento
  1. Ermanno scrive:

    Che bello siamo a fine settembre e siete già retrocessi……..Ahahahahahah finalmente

    1. Nome Cognome scrive:

      Ale non sono d’accordo sulla parte di Pellissier, in questo momento il Chievo non può permettersi di snobbare Sergio vista la sua mediocrità offensiva. Vuoi dirmi che Meggiorini, Pucciarelli e Djordjevic sono giocatori migliori del capitano? Secondo me Pellissier a 40 anni corre e ci mette molto più impegno rispetto a tutti quelli appena elencato. Ovviamente è una opinione personale, con grande rispetto di quanto hai scritto e ammirazione per la professionalità e cura con cui segui il nostro Chievo

      1. Pacein scrive:

        Mi dispiace per Gino, non pensamo neanche che stesse male.

        Io sono dellla teoria che la squadra non sia male ma essendosi ringiovanita parecchio ha bisogno ti trovari i suoi equilibri. Pellissier meriti di entrare solo per l’impegno che dimostra quando si allena, è una bandiera , è uno che da l’anima per il Chievo.

        Un passo indietro comunque rispetto alla gara con l”Udinese, ma non sono mancante le occasioni. C’è una certa qualità, bisogna solo trovare il modo di farla venire fuori

        1. Hellas76 scrive:

          Se è vero che dovete attaccarvi ad un giocatore di quarant’anni ormai finito da almeno 2 siete retrocessi…dovete assolutamente recuperare gli altri

          1. Ale75 scrive:

            Ghe un sacco de dibattito

          Rispondi a Alex

          Accetto i termini e condizioni del servizio

          Accetto i termini sulla privacy

          *