30
ott 2018
AUTORE Bette
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 6 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.207

NO ALLA RESA

Non posso credere che la stagione del Chievo sia già finita a Ottobre. Per definizione stessa la società ha sempre mostrato i muscoli anche nei momenti più bui. Oggi che la situazione se non è disperata poco ci manca, con dieci punti dalla zona salvezza, zero vittorie, una marea di gol subiti, pochissimi fatti penso che sia arrivato il momento quantomeno di provare a dare una svolta caratteriale

Stento a condividere le dichiarazione talvolta filosofeggianti dell’allenatore e alcune che sanno quasi di resa: “Se non sarà possibile salvarsi guarderemo ad altri obiettivi”… dopo dieci turni non mi aspetto di sentire frasi così e penso non se l’aspetti nemmeno la società…

E’ evidente agli occhi di tutti che questa squadra manca in diverse cose ma parlare a posteriori non serve. Occorre adesso individuare i reparti più deboli per intervenire in modo attento e deciso a Gennaio. Ritengo che occorrano almeno tre giocatori per sperare di raddrizzare la situazione.

1.207 VISUALIZZAZIONI

6 risposte a “NO ALLA RESA”

Invia commento
  1. Lupatelli scrive:

    La squadra è oggettivamente scarsa, a partire dai “vecchi” e finendo ai giovani. Tre giocatori? Servono tre giocatori per reparto. Dispiace dirlo, ma sarà una retrocessione penosa, tipo le ultime due dei cugini. Davvero, tanto vale pensare già a ricostruire e tagliare chi non è adeguato (Jaroszynksi e Tansijevic non buoni neppure per la B, Djordjevic uno che è venuto a prendersi gli ultimi soldi di una carriera mediocre, Birsa finito da un pezzo, forse può fare la B, De Paoli andava venduto quando qualche gonzo ci offriva dei soldi, ora dobbiamo pagare noi per mandarlo via, e la lista potrebbe essere lunghissima)

    1. nicola scrive:

      Ventura accampamento scuse puerili, il Chievo per tanti anni è stata la squadra che correva di più in serie A e da quando è arrivato lui è una squadra di bradipi, si ostina con la difesa a 3 quando i giocatori non sono adeguati. L ‘Italia intera ha ridicolizzato agli occhi del mondo e ora il Chievo farà la stessa fine grazie al maestro di calcio che accampa scuse.

      1. Fabio scrive:

        Sono d’accordo. Ventura può impostare un lavoro che se fatto senza inutili illusioni può essere un ottimo tempo x ripartire con larghissimo anticipo dalla B. È andato tutto storto questa estate..tanto vale ricostruire.. Se poi in questi mesi arrivassero 3, 5, 7 vittorie credo che la società non si tirerà indietro… E gli acquisti a natale arriveranno se avremo fatto almeno 10-12 punti.. Altrimenti amen, meglio non tirare a campare con strane illusioni e impostare un progetto.. Non mi piace guardare in casa d’altri ma le due retrocessioni dell’hellas non hanno forse detto questo? Che non si è ripartiti con un progetto serio e ragionato?

        1. Andrea Tommasi scrive:

          Spero che il presidente per l’ennesima volta abbia ragione, ma a me Ventura proprio non piace.. Il. Peggior allenatore che potevamo. Prendere, questo continua a parlare di nazionale, del fatto che è qui da pochi giorni, intanto domenica è già un mese che allena il Chievo e non ci ha ancora capito nulla, un direttore sportivo che ha lasciato la squadra a metà, giocatori senza stimoli… Se non siamo giù poco ci manca, cmq forza Chievo sempre, ma l’anno prox se serie B sarà ripulisti TOTALE!

          1. filippo scrive:

            Innanzitutto pur tra mille difficoltà dobbiamo cominciare a vincere con Sassuolo e Bologna.
            Poi recuperare gli infortunati. Per vedere il lavoro di Ventura penso che bisogna aspettare dopo la sosta.
            Ripartiamo dal secondo tempo di domenica, seppur aiutati dal calo del Cagliari.
            Credo sia ancora presto per mollare a patto però di scendere in campo sempre con il coltello tra i denti.
            E lo stesso per quanto riguarda il tifo. E’ vero che ognuno é libero di contestare xhé paga il biglietto ma questo non é ancora il momento. Adesso é il momento di stare tutti uniti per difendere la serie A.
            Se poi dovrà essere retrocessione, almeno salviamo la faccia.

            .

            1. Cinghiale Bianco scrive:

              Mi spiace Bette, ma non ci si salva cominciando il campionato a novembre a meno uno. Forse conviene prendere atto della realtà ed iniziare a programmare la prossima stagione, magari già dal marcato di gennaio. Capita di retrocedere, non facciamone un dramma

            Lascia un Commento

            Accetto i termini e condizioni del servizio

            Accetto i termini sulla privacy

            *