14
dic 2019
AUTORE Bette
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 5 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.638

DELUSIONE TOTALE

Si fa fatica a commentare una cosa del genere. Una partita vinta e blindata contro una squadra che definire modesta è dire poco e poi un crollo totale. Già pareggiare sarebbe stato sportivamente drammatico considerato che con questi punti persi il Chievo ha gettato un’altra occasione.

Metto in discussione tutti, in questo momento. E non perchè si è perso. Il Chievo oggi si trova ancora in alto in classifica perchè la Serie B è mediocre: non ricordo in queste sedici partite una gara veramente convincente, una partita da ricordare. E per carità, la rosa non sta offrendo molto considerato che i pezzi migliori (in teoria) sono tutti fuori. Un caso? Voglio pensare che sia così.

Certo è che di questo passo in Serie A non ci si va. Gettare la croce addosso all’arbitro (primo rigore generoso) o a Semper (insicuro dall’inizio della stagione) sarebbe un inutile scarica-barile. Tocca prendere consapevolezza che questa non può essere la strada e mi aspetto una strigliata incisiva anche da parte di chi comanda.

1.638 VISUALIZZAZIONI

5 risposte a “DELUSIONE TOTALE”

Invia commento
  1. Cinghiale Bianco scrive:

    ciao Bette, se mi permetti vorrei pubblicare il comunicato del forum online La Diga dei Mussi volanti:

    La chiusura del Muro del Chievo è da un lato una bella notizia, dall'altro però è una pagina molto brutta per tutti noi.
    Da molto tempo ormai in molti auspicavano una chiusura o una limitazione di quello spazio che, ormai da qualche anno, era diventato un posto pieno di odio e a tratti fuori contesto dall'argomento che in fondo a tutti noi interessa: il nostro Chievo.
    Rappresenta una piccola rivincita per tutti quelli che hanno lavorato e/o creduto nel forum, per poter provare a cambiare la situazione e tentare di porre rimedio a quella deriva.
    Dall'altra parte però questa segna una pagina triste per tutti noi, noi che in fondo eravamo legati a quello spazio, dopo averci passato molte ore della nostra vita, dopo aver passato momenti belli; il Muro purtroppo, quello vero, non era ormai più tale da 2/3 anni…
    Sarebbe però triste perdere in un secondo tutte quelle persone che, anche se virtualmente e marginalmente, sono state un pò nostre compagne di viaggio in questi anni.
    Impariamo dai nostri errori e, insieme, vediamo di ricostruire qua la NOSTRA community secondo principi migliori, riportiamo tutto come era un tempo.
    Abbiamo sbagliato tutti, prendiamone atto, ora possiamo rimediare qua, in questo spazio creato apposta per parlare del nostro Chievo, tutti insieme.

    1. Alessandro scrive:

      Concordo sia con il post che con i commenti.
      Oltre a tutto ciò che già è stato detto sarebbe interessante anche far luce su come è stata svolta la preparazione atletica, dato che i risultati da questo punto di vista, tra infortuni e gente che cammina in campo, sono disastrosi.
      Personalmente non ho ricordi di due giocatori sostituiti per problemi fisici dopo 10 minuti di partita.

      1. mir/=\ko scrive:

        rosa costruita con l'unico intento di risparmiare il più possibile, così da potersi iscrivere al campionato e non sparire nel dilettantismo. se si vanno a leggere i nomi di questa rosa vien da sorridere al pensiero che ci sia gente che pensa ad una promozione. un esempio? il portiere! vogliamo poi parlare della guida tecnica? che pensi a salvarsi dalla serie C. piuttosto…!!

        1. ciccio2 scrive:

          il verona insegna: lo scorso anno ha fatto schifo praticamente tutto il campionato. Una partita del genere ci può stare. Inutile recriminare.

          1. Gianni Gardon scrive:

            ciao Alessandro, avevo commentato dettagliatamente ma non vedo pubblicato nulla… cmq sintetizzo, al di là dellìamarezza e della delusione per una bruttissima sconfitta interna, penso che il Chievo non sia una corazzata, tanto meno negli 11 scesi in campo ieri. Marcolini da calciatore ha fatto anni splendidi qui ma da tecnico deve dimostrare tutto e sinora la sua carriera è molto modesta, già il suo ingaggio mi sembrava un segnale che non si puntasse con forza a risalire. Il campionato è equilibrato come non si vedeva da anni e se il Pordenone sta lassù può starci anche il chievo ma Benevento e Frosinone sono molto più attrezzate… al chievo ancora non si è capito quali siano i giocatori chiave su cui punta il tecnico, mai la stessa formazione per due partite di fila.. spero che la squadra si riprenda ma occasioni come quella di ieri sera non si possono buttare al vento così..
            gianni

            1. Gianni Gardon scrive:

              Ciao Alessandro, non ho mai commentato quest’anno il Chievo ma leggo sempre i tuoi post… beh, sinceramente, non sono molto d’accordo sulla tua valutazione della squadra attuale… è una rosa mal costruita, anzi, secondo me non c’è un vero progetto… e a ben guardare almeno l’11 sceso in campo, per esperienza e qualità, non è una squadra da promozione diretta, la vedo in linea con molte altre… per capirci, vedo Benevento – al di là della classifica sontuosa – e Frosinone più attrezzate dei gialloblu. Non c’è mai una volta che veda scendere in campo gli stessi giocatori per due partite consecutive, la discontinuità non paga mai, persino alla Juve il turn over di quest’anno non sta giovando in termini di classifica. L’unica cosa che rende ottimisti è che c’è una classifica cortissima, come non accadeva dai campionati cadetti di una ventina d’anni fa, tanto equilibrio che, nel bene o nel male, può ancora tenere aperti tutti i giochi. Poi ammetto che non vedo bene alla guida Marcolini, grande ex gialloblu, ma con risultati modesti da allenatore… sconfitta che brucia, inaspettata… in particolare la difesa è da registrare, ieri davvero inadeguata a livello di uomini ma anche a centrocampo secondo me si deve capire su quali giocatori puntare… speriamo la squadra si riprenda presto… ovvio, se il Pordenone sta lassù, anche il Chievo, per blasone e società, può legittimamente ambire a tornare in serie A ma la linea mi pare diversa… parlo ovviamente da esterno, non conoscendo le dinamiche…

            Lascia un Commento

            Accetto i termini e condizioni del servizio

            Accetto i termini sulla privacy

            *