01
apr 2021
AUTORE Bette
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 1 Commento
VISUALIZZAZIONI

253

DEBITI ASSURDI, TOLLERANZA ZERO

Siamo venuti a conoscenza in questi giorni delle cifre reali di passivo che lo sport d’eccellenza ha nei confronti del Comune di Verona per l’utilizzo degli impianti (leggi Stadio e Agsm Forum).

Ebbene tra Hellas Verona (2,7 milioni), Chievo (3 milioni), Nuova Blu Volley (250 mila euro) siamo nell’ordine di circa sei milioni di euro complessivi. Una cifra assurda, allucinante: un debito, in particolare quello del calcio, che parte da lontano.

Ma come, mi chiedo? Società che si permettono di pagare stipendi milionari non saldano l’affitto? Ma vi par corretto? E credetemi, non si tratta di fare moralismo. Provate a non pagare una multa, un affitto di casa, provate a non saldare una bolletta del gas per alcune centinaia di euro. Bene ha fatto il Comune a decretare la “tolleranza zero” dopo anche alcuni solleciti delle minoranze. Un fatto di giustizia verso tutti quei cittadini, imprenditori, commercianti, che in questa fase folle sono costretti a pagare tutto pur introitando zero. E se lo sport d’eccellenza non se la passa bene deve far i conti con la crisi esattamente come le persone normali. Basta privilegi.

Ci sono un diluvio di piccole società sportive che saldano regolarmente e giustamente quanto dovuto pena la revoca della concessione degli spazi. Questo deve valere anche per Verona, Chievo, Nuova Blu Volley e tutti gli altri.

Il Comune ha fatto sapere che sta dialogando con le società per trovare una soluzione e capire se vi siano o meno degli scomputi dalla cifra totale sui lavori effettuati di cui tener conto. Con l’Hellas è stata decisa una robusta rateizzazione con dodici pagamenti (il primo già effettuato): il Chievo ha versato 250mila euro e incontrerà ragionevolmente il Comune nei prossimi giorni così come la Nuova Blu Volley che sostiene di aver messo mano in maniera importante all’Agsm Forum per la cifra equivalente al passivo evidenziato e di non aver dunque situazioni debitorie.

Sarà la volta buona? Finalmente, dico!

Considerato che ogni anno le amministrazioni mettono a bilancio questi soldi che in realtà non ci sono: risorse che potrebbero essere usate per asfaltare strade, sistemare le scuole o perchè no, dare aiuto a tutte quelle attività commerciali ancora drammaticamente chiuse.

Penso basti un po’ di buon senso per capire tutto questo…

253 VISUALIZZAZIONI

Una risposta a “DEBITI ASSURDI, TOLLERANZA ZERO”

Invia commento
  1. ciccio2 scrive:

    Mi sembra anacronistico che lo stadio appartenga al comune. Viene usato solo dalle squadre di calcio. Tolte quelle è un bene completamente INUTILE. Una spesa per il comune. Che lo venda. La comunità veronese ne trarrà sicuramente maggior beneficio. Diverso il discorso del palazzetto, luogo chiuso e strutturato per essere utilizzato meglio.
    Poi che le società non paghino è assurdo.

Lascia un Commento

Accetto i termini e condizioni del servizio

Accetto i termini sulla privacy

*