31
ott 2018
AUTORE Francesco Barana
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 37 Commenti
VISUALIZZAZIONI

3.633

CI MERITIAMO SETTI?

Zero-tiri-zero. L’incipit è rivelatore e assoluto. C’è da aggiungere altro? No, perciò la tentazione è di utilizzare lo straordinario metodo  del sommo “Scriba” Gianni Clerici, che una volta a Wimbledon – dovendo commentare un vuoto 6-0 6-1 – non sapendo come riempire la consueta paginata di Repubblica senza propinare un pastone di banalità ai lettori, scrisse un meraviglioso racconto sulla gambe di una tennista.

Noi ahimè non possiamo: non siamo Clerici e ieri ad Ascoli non c’erano belle gambe da celebrare. Dunque, scusate la noia,  ci tocca raccontare del solito Verona di Grosso: lezioso, velleitario, sonnolento, ridondante e narcisista. Un campionario di tutto quello che non serve per vincere le partite. Il tecnico sta confermando tutti i suoi limiti di Bari, né  più né meno.  O forse, e sarebbe il caso, potremmo disquisire del solito Verona di Setti: zero investimenti degni di nota, zero passione e un eterno vivacchiare sperando sempre nella mediocrità generale e non nelle proprie capacità.

Già perché ora non si cominci la battaglia dell’ovvio, cioè il tiro al bersaglio a Grosso come fu con Pecchia. Sia chiaro, in questo spazio ho manifestato fin dalla scorsa estate – in mezzo alla consueta grancassa celebrativa -  le mie forti perplessità sull’allenatore e pure sulla squadra, costruita con qualità sparsa ma senza logica, doppioni e ruoli scoperti. Inutile guardare ai 3-4 nomi buoni, il calcio non è come le figurine. Ma chiedo: ce la prendiamo con Grosso e D’amico (a proposito dov’è?), o con chi li ha messi lì? Nei mesi scorsi avvertivo del clima oppiaceo e di facile rimozione che si percepiva in città tra i mass media e parte della tifoseria. Scrivevo che non ci faceva bene dimenticare la vergogna della recente retrocessione (sommata a quella di tre stagioni fa).

Grosso mi pare inadeguato per la nostra piazza e il nostro obiettivo (ma vogliamo davvero tornare in A?), così come lo era Pecchia. Ma la domanda vera e sostanziale è sempre quella: Setti è adeguato al Verona? Ce lo meritiamo? Lui legittimamente porta avanti il suo metodo, ma è altrettanto legittimo che qualcuno là in alto in città lo legittimi? Non è uno scioglilingua, è la domanda.

 

3.633 VISUALIZZAZIONI

37 risposte a “CI MERITIAMO SETTI?”

Invia commento
  1. die980 scrive:

    Buondì,
    meritiamo Setti? Credo la risposta sia si, certo che lo si merita.
    E non mi riferisco ai soli tifosi Hellas. Parlo più in generale degli italiani. Un paese in cui più rubi più aumentano le possibilità che tu riesca a farla franca; in cui un neurochirurgo vale un millesimo di Fedez&Compagna (presunto cantante lui, influencer lei…ribadisco…influencer); in cui il “farsi da se” è stato sostituito con “farsi da se inc****do gli altri” …. e potrei continuare. In Italia vince il più furbo e non il più meritevole. E il popolo lo acclama pure ergendolo ad idolo (vedasi l’Arsenio Lupin su due ruote Valentino Rossi). In questo paese Setti ci sguazza, essendo lui molto furbo e non avendo vergogna alcuna.
    Si, meritiamo Setti.

    Diego

    • RobyVR scrive:

      Te ghe reson ma se no se cambia mia el tipo de economia i influenser i sarà sèmpre più importanti dei neurochirughi parchè quel che conta l’è consumar, consumar e consumar.

    • Zulu Gio scrive:

      Concordo pienamente con te Die980!
      E aggiungerei anche “in un paese dove la gente segue appassionatamente in TV, pur sapendo che sono tutti combinati e recitati, programmi come il grande fratello o l’isola dei famosi….”
      Curiosità: cosa intendi dire di Valentino Rossi? Perchè Arsenio Lupin? è una curiosità, lungi da me difenderlo…

      • die980 scrive:

        il cosiddetto dottore….ha simpaticamente evitato di pagare 120 milioni…centoventi milioni di euro di tasse. E’ stato beccato…ed in un paese normale ci si aspetterebbe quantomeno che il maltolto venisse restituito; ma siamo nel belpaese…e il motociclista se l’è cavata patteggiando…non mi ricordo quanto…40-50 milioni..poco importa. Significa che la differenza ce l’abbiamo messa tutti noi. E manco una multarella ha dovuto affrontare. Ma ovviamente lui resta un idolo no? La leggenda. Provate voi a non pagare il bollo della macchina…poi andare da equitalia e dire…”facciamo così….te ne no metà e amici come prima”. Ecco…..evito ulteriori commenti.

    1. Parmenide scrive:

      La città ed i tifosi, per storia e tradizione, non meritano nulla di tutto ciò! Nemmeno farsi la domanda,,, sarebbe già offensivo tutto ciò.
      La domanda e’: come ne veniamo fuori? E la risposta sembrerebbe scontata: Setti venda, ma questa ovvietà non sta nemmeno in piedi perché il ” padron” ha dimostrato di avere palle quadrate nel suo progetto che e’ esattamente quanto stiamo vedendo. C’è un abulia totale, stadio, fuori ed anche nella squadra. Prendiamo gli ultimi 5 minuti di Ascoli; una squadra che vuole andare in A sputa sangue, aggredisce l’avversario, si riversa nell’area piccola, cerca il tutto per tutto anche a costo di prendere il secondo goal. Avete visto tutto questo? Io no. Ed allora e’ ” quasi tutto chiaro”, cerchiamo di tenere calma la piazza e rimanere zona promozione ed intaschiamo il rimanente paracadute. Di noi, di voi ( giornalisti) a questa società non interessa nulla pertanto non possiamo far altro che aspettare ed ancora aspettare perché non credo proprio ci sarà un lieto fine! Questa non è’ una favola e’ una tragedia.

      1. RobyVR scrive:

        Comunque no se pol mia dir che nol sia mia brao a far i schei col niente, sì va ben, el ga avuo l’amico giusto nel posto giusto, ma par far i schei dal niente e vendendo fumo bison èssar brai e averghe la facia come el cul.

        1. andrea scrive:

          come disea el poro tonino guerra quando el merlo el ga cagà in testa…l otimismo…l otimismo serve..

          1. Bear scrive:

            IO CREDO MI FONDERO’

            1. andrea scrive:

              errata corrige
              volevo dire allenatore e giocatori, non società

              1. andrea scrive:

                credo
                che non verra assolutamente toccato grosso, la storia e come quella dello scorso anno. Piuttosto ha dell 'incredibile il fatto che una società mandi solo allenatore e società a parlare. Almeno, ma non che lo dico xche pastorello mi piaceva, ma pastorello andava in prima persona a parlare e si prendeva insulti a destra e sinistra. Setti ormai e un fantasma. Almeno si prendesse la responsabilità di spiegare cosa vuole fare..cioe se a breve ce lo togliamo dalle p..lle o se dobbiamo sorbircelo x tanto..

                1. hellasmastiff scrive:

                  CI PREPARIAMO AL MIG……. SPERO IL PRIMA POSSIBILE…..

                  MALESANI
                  IACHINI
                  GUIDOLIN

                  altre vie non si vedono…….. cambiare prima che sia troppo tardi vedi zenga a venezia………..
                  informazioni di servizio……. basta tecnici che scelgono verona per fare le ossa sulla nostra pelle….. avete rotti i coio.i!!!!!!

                  miserie!!!!! fora tutti………….. dateci uno che ha identità seria come fu mandorlini e sano sacrificio al lavoro……..

                  iachini per risalire da subito…..
                  malesani per riveder in panchina una che ci mette tutto a differenza dei pecchia e grosso che sono dei pesci lessi…….
                  guidolin una sora di andreazzoli bis preso dall’empoli a gennaio scorso quando neppure lui ci credeva più……..

                  setti svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!

                  1. Gian Paolo Ranocchi scrive:

                    Quoto Jack. Bravo.

                    1. Nicola Benato scrive:

                      Tutto condivisibile, ma io da abbonato mi limito al calcio giocato, quel che succede in campo partita dopo partita. Questa è materia riconducibile al (purtroppo) nostro Grosso. Già a guardarlo in viso prima, durante, dopo le partite, sempre con la stessa espressione… tipo valium ( ma che carica pollo darghe a un zugador, el par che l'abbia appena bevú na birra calda). Non parlo di questioni tecniche perché è evidente … e si racchiude tutto in un "non el ghe ne sta capendo na mazza"

                      • spc scrive:

                        Scusami Nicola, ti faccio una critica senza ovviamente voler offendere, ma così facendo sei come il dipendente che fa il suo compitino e si preoccupa solo di quello senza capire l’intero processo lavorativo, il problema qua è ben più “Grosso”

                      1. Giovanni scrive:

                        NO NON MERITIAMO SETTI ASSOLUTAMENTE……MERITIAMO UN PRESIDENTE VERO,SINCERI E ONESTO VERSO NOI TIFOSI!……SETTI STA FACENDO DI TUTTO E DI PIÙ PER TOGLIERCI LA PASSIONE. ….MA LA MIA NON LA TOGLIERÀ MAI!!!……BASTA GUADAGNARE SULLE NOSTRE SPALLE E PRENDENDOSI IN GIRO!………NANNI68

                        1. Danielr scrive:

                          Perché dovremmo meritarci di meglio quando abbiamo già il massimo ? siamo o non siamo la Settese Fc ? la più grande squadra che il mondo ha visto mai

                          1. andrea scrive:

                            qua secondo me
                            non e il discorso se ce lo meritiamo o no..di presidenti che magari stanno antipatici x il loro atteggiamento ce ne sono e ce ne saranno. Qui il punto e diverso e cioe..puo una persona prenderci in giro per fare solamente i suoi interessi economici?? può uno prendersi paracaduti milionari, vendere giocatori, prendere quasi tutti prestiti e magari venirti a dire con minimo secondo me 10 ml in saccoccia che magari ha perso denaro?? puo uno venirci a propinare la favoletta di quello che tiene x miracolo a galla il bilancio e poi ti prende il mantova?? piano che li non e solo esborso per aumento capitale..lì si tratta di mettere 3 o 4 ml per la gestione in piu dei 500000 euro..allora detto questo si capisce del perchè tutti noi siamo incazz…ati

                            1. FAGNANI ANDREA ANGELO scrive:

                              Ma dove sono i fenomeni dell’industria veronese?
                              Setti farà quello che ritiene giusto per se’ e mi pare senza tanti problemi
                              Ci meritiamo Setti ? I tifosi no ma non abbiamo le possibilità dei Veronesi etc etc

                              1. Jack scrive:

                                Questo Verona è deprimente, e non certo da ieri sera, come lo è da troppo tempo. Non rinnovare l’abbonamento (che faccio dal 1982/83) in fondo non è stata una scelta difficile essendo tre anni che vediamo una gestione scellerata di tutto ciò che circonda i nostri colori.
                                Tre anni di umiliazioni, di speranze tradite, di censure, silenzi, proclami fatui.
                                Il problema è che non ci possiamo far nulla, perchè la proprietà in quanto tale se ne frega di tutto e di tutti, se ne frega della crisi del tifoso del Verona che non si riconosce più in un ambiente aSettico nel quale anche due retrocessioni vergognose (e annunciate) sono state fatte passare per semplici “errori”.
                                Mi hanno tolto il senso più profondo del principio di appartenenza, come se avessi continuato a rincorrere una donna che se la faceva con tutti tranne che -se non ogni tanto- con me.
                                Pagare il biglietto mi fa sentire complice, uno che asseconda questa gestione di una società che è di calcio, del calcio della mia città, non di abbigliamento o di ortofrutta.
                                Nel frattempo quando sono con mio figlio in moto, continuiamo a cantare i cori della curva.

                                1. VeronaBeat scrive:

                                  Quousque tandem abutere, Setti, patientia nostra? Allenatore scelto perchè debole , così non rompe i cog###.Squadra messa in piedi da un DS esordiente scelto perchè “amico dell’amico” ( e comunque non così scarsa ). Spesi quattro schei a fronte di 20 milioni di paracadute e cessioni di Valoti Fares e Bessa. Unico giocatore di personalità tenuto in panca vita natural durante ( non ha i 90 min nelle gambe ( ok, fagli fare mezz’ora, si sa mai). Compralo ti el Verona, Francesco. Così dicono i filogovernativi.

                                  1. mir/=\ko scrive:

                                    evidentemente si! Verona è destinata ai Pastorello e ai Setti nel caso di sporadiche apparizioni in A e consolidamento in B… purtroppo è la dura realtà! i compianti Martinelli e Arvedi amavano il Verona ed erano, a loro diverso modo, amati in quanto appassionati ed impegnati tifosi… ma la loro dimensione era la serie C in quanto soli al comando e senza faraggiatori esterni.

                                    1. Roby scrive:

                                      si ce lo meritiamo finché la curva si fa foraggiare da questo losco tizio e sta zitta

                                      1. mario scrive:

                                        Spero solo che il prossimo anno, finito di succhiare (terminati i paracadute), se ne vada. E smettiamola di pensare che non ci sia nessuno: se il Padova è in B, e il Pordenone punta alla B, qualcuno che abbia a cuore il Verona lo troviamo (e c’è da guadagnare, se uno sa fare calcio). Setti non ha mai voluto vendere, sparando richieste assurde e campando di “assistenzialismo” coi paracadute che si è intascato. Vada a Mantova, tifi la Juve, e vada fuori dai c*****

                                        1. matteo scrive:

                                          Caro Francesco…la domanda è una sola da porsi….

                                          Il verona..tra paracadute…sponsor….biglietti….ecc…incassa in serie B una cifra vicina ai 35 milioni di euro (forse mi sbaglio di poco)
                                          Con questi soldi non ci dovrebbero essere problemi di nessun tipo sotto nessun aspetto…TECNICO…COMPRAVENDITE
                                          LOGISTICO…COMMERCIALE.

                                          DOVE VANNO A FINIRE TUTTI QUESTI SOLDI??
                                          PERCHE’ CON QUESTI SOLDI NON SI RIESCE AD ALLESTIRE UNA SQUADRA COMPETITIVA?

                                          1. Fabio scrive:

                                            Ma Setti è così scemo da volere la serie A?

                                            • Ciccio2 scrive:

                                              Infatti… meglio stare nel fango della b. A proposito : dopo quasi 20 anni lo ha capito anche il Campeggio che è meglio stare in b e non mangiarsi la gran torta della A … che sprovveduto che è il campe: come ha fatto a non pensarci prima?

                                            1. luchetto scrive:

                                              L’importante è che ci sia birra e borghetti, il resto non importa. Quindi si, ci stra meritiamo Setti.

                                              1. stefano scrive:

                                                Ognuno ha quello che si merita. Una tifoseria senza attributi come quella attuale non può ambire ad altro. È chiaro che Setti ha comprato il silenzio complice. Penso che la storia finirà con Campanelli che assorbe i resti del Verona, una volta che Setti avrà di ito di fare i suoi porci comodi. Che schifo.

                                                1. stefano scrive:

                                                  grande Francesco..io la penso nello stesso modo..ma secondo voi che amate come me il Verona non vi chiedete come mai nessuno ripeto nessuno possa fare niente!! non so un appello una manifestazione un reclamo per una situazione come quella nella quale si trova il nostro Verona!!!!

                                                  1. RobyVR scrive:

                                                    D’acordo come al solito. Cmq che Grecchia el fusse el solito BIDON se n’aveene za incorto in diversi.

                                                    Par el resto ricordemose che el Mantoa l’è primo in clasifica coi schei del Verona.

                                                    1. paperinik scrive:

                                                      Se questo è il merito di una delle poche buone tifoserie del calcio italiano, vuol dire che il football del belpaese è alla fase finale..Ma non voglio crederci del tutto.

                                                      1. Matteo scrive:

                                                        (el Teo)
                                                        fino a quando non apparirà lo striscione "Setti vattene" come ai tempi del fu Pastorello, con annesse contestazioni, questo è ciò che meritiamo…e si che bastarea no i vendesse più birra al stadio par far un putiferio…

                                                        1. Maxhellas scrive:

                                                          Certo che ce lo meritiamo, nella misura in cui nulla si fa per convincerlo ad andarsene.
                                                          Temo che ci sia più di qualcuno che ha interessi (riceve quattrini’) forti perché rimanga.
                                                          Altrimenti non si spiega l’assoluta tranquillità nella quale Setti opera dopo lo scempio degli ultimi anni.

                                                          1. Bepi scrive:

                                                            Sì, è quello che ci meritiamo.

                                                            1. bruce scrive:

                                                              Parole sante, ma non preoccuparti che ci saranni sempre i soliti noti che pur di non contestare il magliaro continueranno ad incolpare allenatore e squadra come accadde l’anno scorso, quelli che compralo tì el Verona, quelli che…….

                                                            Rispondi a Bepi

                                                            Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                            Accetto i termini sulla privacy

                                                            *