14
ago 2011
CATEGORIA

Senza categoria

COMMENTI 41 Commenti
VISUALIZZAZIONI

9.748

MENO TASSE PER TOTTI

 Da “meno tasse per tutti” a “meno tasse per Totti”

Pareva solo una battutaccia ed invece è una realtà che fa “grondare di sangue il cuore” di Silvio. Del che, ovviamente, ci dispiacciamo assai.

E’ l’ennesima conferma di quanto in politica sia più importante l’apparire rispetto all’essere.

Chi nei mesi scorsi aveva parlato di una Patrimoniale (Giuliano Amato per primo) era stato messo sullo stesso piano di uno stupratore di bimbi: demagogo, affamatore, rovina famiglie. E, inevitabilmente “comunista”.

Adesso però, i cosiddetti “liberali” hanno varato la tassa di solidarietà. Chi guadagna  più di 90mila euro (col lavoro dipendente: gli autonomi sono quasi tutti sotto quella cifra) sarà plus-tassato per tre anni.

Chi invece può non pagare le tasse (perché non gli vengono trattenute alla fonte) anche se ha patrimoni da decine di milioni di euro, ciccia, non caccia un euro in più.

In Italia, certifica Bankitalia, il 10 per cento delle famiglie detiene il 45 per cento della ricchezza totale.

Ma gli “indignati” anti-Patrimoniale son pronti a votare la spremitura “di solidarietà” (chissà perché gli han dato un nome così di sinistra) senza dire né ah né bah.

Ma non era più giusta e sensata la proposta di Amato?

Non era più giusto e sensato chiedere qualcosa in più al simpatico capitano della Roma e ai proprietari di tre, quattro, otto o venti ville (che potevano regalarne al fisco almeno una, a Lampedusa o ad Antigua che fosse)?

E invece no: meno tasse per Totti. E per chi, leghista o pidiellino, non ci sta, ammonisce l’elegante Calderoli, “quella è la porta”…    

9.748 VISUALIZZAZIONI

41 risposte a “MENO TASSE PER TOTTI”

Invia commento
  1. I was on Twitter looking for Neiko Tools Cordless Tools when I found a link to this blog, happy I stopped by

    1. Pretty insightful post. Never thought that it was this simple after all. I had spent a good deal of my time looking for someone to explain this subject clearly and you

      1. Hmm it seems like your site ate my first comment (it was extremely long) so I guess I’ll just sum it up what I had written and say, I’m thoroughly enjoying your blog. I too am an aspiring blog writer but I’m still new to the whole thing. Do you have any points for first-time blog writers? I’d certainly appreciate it.

        1. Tai game BigFox scrive:

          Wow! Thank you! I always needed to write on my website something like that. Can I take a portion of your post to my website?

          1. Tai Game of War scrive:

            Valuable info. Lucky me I found your website by accident, and I’m shocked why this accident didn’t happened earlier! I bookmarked it.

            1. Thank you for another informative website. Where else could I get that kind of info written in such a perfect way? I’ve a project that I’m just now working on, and I have been on the look out for such info.

              1. naturally like your website but you have to check the spelling on several of your posts. A number of them are rife with spelling issues and I find it very bothersome to tell the truth nevertheless I

                1. Do you mind if I quote a couple of your posts as long as I provide credit and sources back to your website? My blog site is in the exact same niche as yours and my visitors would truly benefit from a lot of the information you present here. Please let me know if this ok with you. Thank you!

                  1. Tai game java scrive:

                    As a Newbie, I am always exploring online for articles that can benefit me. Thank you

                    1. I’m not sure exactly why but this web site is loading incredibly slow for me. Is anyone else having this issue or is it a issue on my end? I’ll check back later on and see if the problem still exists.

                      1. Tai game BigOne scrive:

                        Somebody essentially help to make seriously articles I would state. This is the first time I frequented your web page and thus far? I surprised with the research you made to create this particular publish amazing. Excellent job!

                          1. I will right away grab your rss feed as I can not find your email subscription link or e-newsletter service. Do you have any? Kindly let me know so that I could subscribe. Thanks.

                            1. I want to express my thanks to the writer just for bailing me out of this type of condition. As a result of checking through the the net and finding opinions which are not helpful, I assumed my life was gone. Living minus the strategies to the problems you’ve resolved through the article is a serious case, as well as ones that would have in a negative way damaged my career if I hadn’t come across your web page. Your main know-how and kindness in handling all the things was important. I am not sure what I would’ve done if I hadn’t come upon such a stuff like this. I’m able to at this point look forward to my future. Thanks for your time so much for this expert and sensible guide. I will not think twice to suggest the website to anyone who ought to have guidance on this situation.

                              1. My partner and I stumbled over here from a different website and thought I may as well check things out. I like what I see so now i am following you. Look forward to going over your web page yet again.

                                1. Currently it sounds like Expression Engine is the top blogging platform out there right now. (from what I’ve read) Is that what you are using on your blog?

                                  1. Pretty section of content. I just stumbled upon your website and in accession capital to assert that I get in fact enjoyed account your blog posts. Anyway I will be subscribing to your augment and even I achievement you access consistently rapidly.

                                    1. Tai game java scrive:

                                      Thank you for some other informative blog. Where else could I get that type of information written in such an ideal means? I have a mission that I

                                      1. Roby scrive:

                                        @quisif…perchè te lo vengono a dire a te che …votano o sono comunisti….
                                        Ha ragione Gaton…il problema è trasversale! E ,ripeto,SMETTIAMOLA di accostare i SUV(e fuoristrada) come statu-simbol!!! Sono altre le "vie" che nascondono evasori ed imbroglioni che dichiarano il FALSO!!! O anche voi siete tutti uniformati ai media ,che uno ne imbroccano e 100 ne sparano di cazzate???

                                        1. Gatón scrive:

                                          Guardati attorno con un po’ più di attenzione.
                                          In ogni caso quello che voglio sostenere è che il "partito" degli evasori è trasversale.

                                          1. quisifalitalia scrive:

                                            Gaton non so dove tu abiti ma io, che risiedo nella provincia di Verona, francamente di comunisti ne conosco assai pochi e quelli con il SUV sono inesistenti.

                                            1. Roby scrive:

                                              Ricordatevi …da sempre i lavoratori autonomi(quasi tutti) han sempre dichiarato meno di quello che guadagnano!!! I fatti sono questi! Diffidate da quelli che sosotengono:"io son sempre stato onesto e pago fino all’ultimo euro…" e poi vedi le doppie case,auto sportive e ville da sogno!!! Ah ah ah che manega di buffoni! Ben fa il Governo ad ATTACCARLI duramente!!!

                                              1. Gatón scrive:

                                                Non parlo di gente con capitali all’estero ma di lavoratori autonomi che hanno sempre dichiarato meno di quanto io pagavo di Irpef.
                                                Ma, da bravi "comunisti", ostentavano ricchezza spendendo dieci volte il loro reddito dichiarato.

                                                1. quisifalitalia scrive:

                                                  Infatti ora per strapparli alla sinistra Silvietto sta pensando di proporre un nuovo scudo fiscale. Come ama dire Ghedini: ma va là

                                                  1. Gatón scrive:

                                                    Tranquillo Giorgio, ne conosco tanti che hanno sempre votato PCI e derivati…

                                                    1. giorgio scrive:

                                                      Bel dibattito. Con destra e sinistra unite nella lotta contro evasori e furbetti. Dopo di che, io chiedo: per chi votavano evasori e furbetti, per Berlusconi (e quindi per Bossi) o per Vendola?

                                                      1. Roby scrive:

                                                        ….che,guarda caso..lè la fotocopia dei….TERONI!!!! Ah ah ah ah

                                                        1. quisifalitalia scrive:

                                                          E’ vero che il tentativo del centrosinistra è stato timido, ma non va nascosto che il centrodestra ha invece boicottato la lotta all’evasione. Basti pensare che il primo atto del governo Berlusconi è stato l’eliminazione della tracciabilità dei pagamenti e del registro clienti/fornitori. Ora ci sarebbe la possibilità di applicare un recupero di tasse sui "capitali scudati" da Tremonti che in anonimato hanno pagato solo il 5%, quando nel resto d’Europa la percentuale applicata andava da un minimo del 30% in su. Il valore dei capitali scudati si aggira sui 100 miliardi di euro, ma pare che il governo Berlusconi preferisca colpire i "soliti noti" quelli che le tasse le pagano fino all’ultimo centesimo piuttosto che colpire gli evasori. Forse perchè sono amici? Molto, molto probabile. Al centrodestra basta lo spot antievasore, che peraltro lo indica come un "piccolo malvivente con la barba lunga".

                                                          1. Gatón scrive:

                                                            Ho sempre sostenuto che se le varie banche fornissero all’Ufficio delle Entrate i dati aggregati a livello codice fiscale, come già fanno con le informazioni relative all’esposizione dei vari clienti (centrale rischi) per parare le chiappe a se’ stesse, sarebbe agevole risalire alla posizione patrimoniale di ciascun soggetto identificando allo stesso tempo eventuali prestanomi.
                                                            Il mio interrogativo si poneva in quanto secondo lo scenario prospettato da ste’ sembrava che dovessero essere le stesse banche ad applicare direttamente la trattenuta.
                                                            Il vero problema è che nessun governo ha mai pensato di portare a fondo un tale rinnovamento.
                                                            Il progetto Athena per la costituzione di una efficiente anagrafe tributaria affidato ad Italsiel negli anni ’70, si è fermato alla distribuzione del codice fiscale.

                                                            1. quisifalitalia scrive:

                                                              Cercavo di aiutarti a rispondere ai tuoi due punti di domanda.

                                                              1. Roby scrive:

                                                                @panterarosa…no carissimo nn son diventà comunista! Son semplicemente realista!!! Per ricchi intendo quei che ga i schei che ghe vien fora dai oci(parfin) e quindi a questi lè giusto cavarghe el più per darlo a chi ga bisogno!!! NN farme pasar per ci nn sono e NN vorrò MAI esar!!! Quanto a te Norberto sei troppo pacato e buonista mnelle tue (seppur argute atgomentazioni)!!! L’unica soluzione per venirne fuori è ANDARSENE da sto paesucolodibanania!! Oppure pensi che cambiando i fattori …cambierà il risultato??? Ah ah ah…povero illuso,allora sei proprio grave ed incorreggibile nella tua TOTALE FIDUCIA a questa itaglia..di cani!!!!(politici e non)….

                                                                1. Gatón scrive:

                                                                  Qui, perchè mi dedichi quell’articolo ?

                                                                    1. panterarosa scrive:

                                                                      Un controllo dei C/C e dei titoli non è difficile. In quanto a valutare il valore degli immobili, basta chiedere al proprietario quandi soldini vuole per venderlo. Ed ecco fatto il valore.

                                                                      1. Gatón scrive:

                                                                        Abbiamo capito tutti che ste’ ha la seconda casa e 250 mila Euro di risparmi…
                                                                        A parte questo il suo ragionamento mi sembra sensato, ma ha una falla : come facciamo a valutare un patrimonio suddiviso su varie banche ?
                                                                        E gli immobili distribuiti su diversi Comuni o magari, all’estero, vedi Antigua e Montecarlo ?

                                                                        1. panterarosa scrive:

                                                                          C…!! Roby è diventato un comunista; prendere ai ricchi per ridistribuire ai poveri!

                                                                          1. ste' scrive:

                                                                            la patrimoniale sarebbe 1000 volte piu’ efficace coinvolgendo veramente tutti e delegando di fatto le banche al conteggio e al versamento.
                                                                            partendo dai dati immobiliari (valutati a valori commerciali e non con rendite assurdamente basse) e arrivando a quanto depositato su banche e poste si arriverebbe alla VERA solidarieta’_ : QUELLA DI TANTI LAVORATORI AUTONOMI COMMERCIANTI, EC ECC che in 20/30 anni hanno accumulato (grazie anche al mancato pagamento delle tasse) cifre importanti in liquidi ed immobili:
                                                                            si fissi una franchigia sui primi 2 immobili e sui primi 250.000 euro.-…………………….. vi assicuro che anche cosi stabilendo una aliquota dello 0,30% sul patrimonio, si incasserebbero cifre strabilianti e soprattutto si andrebbero a recuperare senza tanti sforzi cifre a chi di tasse ne ha semore pagate pochine…..

                                                                            e se uno ha 2.500.000 di euro investiti in banca , 7500 euro li puo’ anche Pagare per 3 anni,,,,,,,,,,,,,,,,,

                                                                            e non si pensi mancherebbe il gettito. basta vedere i dati di raccolta e patrimonio delle famiglie con oltre 500.000 in italia…. SONO DATI controllabili in ogni momento.

                                                                            La massa amministrata di questa importante filiera del sistema del credito è salita dagli 869 miliardi di euro del 2009 agli 896 del 2010

                                                                            sarebbe istruttivo incrociare questi 896 miliardi!!!! di euro con i redditi di questi signori….. e allora invece DI SPARARE CAVOLTE SULLA LOTTA ALL’EVASIONE, INZIAMO A CHIEDERE UN REALISTICO CONTRIBUTO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

                                                                            1. Norberto scrive:

                                                                              Se la situazione non fosse grave per troppa gente, ci sarebbe da sbellicarsi dalle risa ad assistere al solito teatrino in cui, con la massima disinvoltura, si dice l’opposto di quanto si è sostenuto un mese prima, ci si indigna a ripetizione con il candore di Alice, si risponde alle accuse con la giustificazione che gli altri fanno di peggio.
                                                                              Sapendo poi che, come sempre nelle situazioni complesse, nessuno ha del tutto torto o assolutamente ragione.
                                                                              Mi chiedo dunque se non sarebbe ora, per evitare confronti inconcludenti e contrapposizioni sterili, recuperare in ogni luogo di discussione, anche qui nel nostro piccolo, qualche sano principio del buon tempo andato.
                                                                              Primo, diffidare dei facili sdegni, delle accuse generiche e generalizzate. E non tanto per rispetto della massima evangelica che "chi è senza peccato scagli la prima pietra". No, si tratta di rendersi conto del dato politico che in 10 giorni il sistema Italia è chiamato da forze esterne a rientrare da sprechi ed inefficienze che si sono accumulate ed aggravate in 40 anni di governo e che nessuna maggioranza è riuscita sin qui neanche ad intaccare e nessuna opposizione ha mai posto nella sua agenda di governo.
                                                                              Secondo, giudicare persone e forze politiche non per quello che dicono o che promettono ma per quello che fanno o hanno fatto, rinunciando alla faziosità dello spirito di parte. Si eviterebbe in tal modo di rinviare la soluzione dei problemi che si accalcano ad un futuro che appartiene al mondo dei sogni.
                                                                              Terzo, pretendere, a costo di rimetterci in proprio, che chi sbaglia deve pagare, con uguale fermezza per ogni livello di responsabilità. In una visione laica dei rapporti sociali non può valere la logica che tutti sbagliano e dunque nessuno paga nè il valore cristiano del perdono che va riservato, per chi ci crede, alla sfera del sacro.
                                                                              Quarto ed ultimo per non tediarvi, bisogna recuperare un minimo di controllo democratico tra elettori ed eletti, tra governanti e governati. Anche se fa parte di un’altra puntata, sono convinto che o il processo di integrazione europea sfocia in tempi medi nell’unità politica, o è meglio per tutti tornare rapidamente alla dimensione della sovranità nazionale. Le vicende di questi mesi dimostrano che il progetto di "Europa delle Patrie" non sta in piedi.

                                                                              1. Roby scrive:

                                                                                Pare che…finalmente ,qualcosa si muova! Han capito di TASSARE coloro che nn sono dipendenti statali!!! Era ora,con tutto quello che guadagnano e poi…"mendicano la fame"….! Vergogna!!! Nn è ancora troppo,io avrei CALCATO maggiormente la mano su questi signori!!!! Alla faccia di coloro che dicono:"io paga fino all’ultimo euro…"!!! Certo ,è anche vero che se questo paesucolodibananai fosse meno esoso,certi imprenditori,ecc,NN fuggirebbero con imprese annesse da sto stato e ci sarebbe più lavoro!! Ma questo è il limite di un paese che pare essere un cane che si…mangia la coda!!!!

                                                                                1. Gatón scrive:

                                                                                  Quello che mi sono sempre chiesto è come facciano artigiani, commercianti, professionisti ed autonomi in genere a sostenere consumi e tenori di vita che io dipendente, con un reddito doppio o triplo del loro, non mi posso nemmeno sognare.
                                                                                  Evidentemente sono molto bravi.

                                                                                  1. Nicola scrive:

                                                                                    si Lillo quella è la porta, la Patrimoniale taca pagarla ti, intanto.

                                                                                  Rispondi a Tai game dot kich 3D

                                                                                  Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                                                  Accetto i termini sulla privacy

                                                                                  *