20
gen 2019
CATEGORIA

L'Indiscreto

COMMENTI 8 Commenti
VISUALIZZAZIONI

901

L’ECONOMIA COME ATTO DI FEDE

Sostiene Di Maio che per prima cosa verranno assunti (come lavoratori stabili, non precari) 10 mila “navigator”, ossia quelli che seguiranno e controlleranno i percettori  del reddito di cittadinanza.

Bene, 10mila assunzioni subito, ottima cosa (e beati i 10mila).

Poi comincerà la distribuzione dei 780 euro di assegno a non si sa quanti milioni di italiani.

Dopo di che, si promette ai percettori che riceveranno 3 proposte di lavoro ciascuno, nell’arco di 18 mesi, e loro dovranno accettarne almeno una.

Davvero sono prevedibili in Italia tutte queste offerte d’impiego? Dove sono nascoste adesso, e perché salteranno fuori solo dopo?

Bisogna fare un atto di fede.

E ancora: la manovra del governo prevede uno sviluppo economico mentre la Banca d’Italia dice che quello sviluppo non ci sarà.

Anche qui, bisogna scegliere a chi credere (una volta non si sarebbe neppure cominciato a discutere).

Ecco perché mi pare emblematica l’immagine di quel lavoratore in nero (vende calzini, pare, senza fatturare) che bacia la mano di Salvini nel profondo Sud, spiegando che proprio da Salvini lui si aspetta il reddito di cittadinanza.

Si baciano le mani di coloro in cui si ha fede, si chiami Pio o Matteo.

Un tempo l’economia era la “scienza triste”, ma veniva studiata appunto come una scienza.

Adesso viene interpretata da ciascuno a proprio modo, come fosse la macumba di uno stregone.

Crederci, aiuta a vivere meglio. Ma governare?

901 VISUALIZZAZIONI

8 risposte a “L’ECONOMIA COME ATTO DI FEDE”

Invia commento
  1. Maria scrive:

    Ciao a te

    Il mio nome è SIRINGUO MARIA e sono originario dell’Italia e attualmente vivo in Francia, e lavoro come segretario esecutivo in un istituto di credito e aiuto finanziario in partnership qui in Francia, con la Banca (Banque Boursorama) . Facciamo prestiti tra individui a un tasso del 3%. Un prestito non è un regalo, deve essere guadagnato e rimborsato al momento giusto Il primo pagamento viene effettuato in 3 mesi dopo l’ottenimento del prestito e l’anticipo è esattamente il 2% dell’importo del prestito, obbligatorio e inagibile Quindi, sono le nostre condizioni e gettare un’occhiata al mio profilo prima di contattarmi, questa è la mia professione da 2 anni, efficiente e garantita. Il mio aiuto è valido solo per le persone di buona fede. E tu, vuoi un prestito? In tal caso, contattami tramite il mio servizio di messaggistica di Facebook per contattare la nostra gestione dei prestiti. Grazie e buona giornata a te . Watsaap: 0033753475310

    1. Norberto scrive:

      In un’ epoca in cui i valori della fede contano sempre meno per un numero crescente di persone la fede è il carattere distintivo della politica. Sembra un paradosso ma non è.
      Criticare Salvini è diventato un peccato paragonabile alla bestemmia. E affermare, come ho fatto, che il decreto sicurezza produce non più sicurezza ma centinaia di migliaia di disperati candidati a delinquere mi fa automaticamente inquadrare dalla parte di chi ha chiuso per decenni gli occhi sulla politica dissennata di un’accoglienza senza selezione e di uno stupido buonismo.
      Appunto, la fede al posto della ragione. E purtroppo senza essere stupidi…..

      • martello carlo scrive:

        Nessuna fede, ma nemmeno nessun buonismo, più o meno ipocrita, più o meno speculativo.
        Qui si tratta di razionalità, realismo, a volte indossando i panni del “cattivista” (come si usa dire al tempo della globalizzazione 4.0).
        Quando si parla di “49 poveracci” per colpevolizzare SALVINI (sempre lui ora che BERLUSCONI non c’è più), senza tener conto che di fronte a loro c’è un continente, è chiaro che le accuse contro di lui diventano BESTEMMIE GLOBALISTE ANTI ITALIANE.
        Sì, bestemmie, ripeto, come la retorica strappalacrime sui migranti che sfrutta soprattutto donne e bambini come quello con la pagella cucita sulla sua giacca annegato nel 2015 ai tempi del governo RENZI quando TRITON, SOPHIA, decine di navi ONG riempivano il Mediterraneo, FATTO SOPRAVVIVERE DI 4 ANNI PER DARE LA COLPA A SALVINI E AL SUO BOICOTTAGGIO DELLE ONG.
        Uno schifo continuo di menzogne alimentate da giornaloni, sindaconi paponi che sembra si prestino alla volontà mafiosa di portare i migranti tutti qui, neanche fossimo l’ALABAMA d’europa, mentre non si parla ( ma è difficile persino trovarne notizia,) che il governo spagnolo del socialista SANCHEZ ha sequestrato a BARCELLONA la OPEN ARMS per evitare altri arrivi: evidentemente per la spagna i 40000 arrivi del’18 sono giàpiù che intollerabili, POVERINI.
        QUINDI LUNGA VITA A SALVINI E LUNGA OPPOSIZIONE AI SUOI DETRATTIORI. AMEN.

        • bardamu scrive:

          Applausi. E per la prima volta nella mia vita alle prossime elezioni voterò Lega. D’altronde è anche la prima volta che un politico nazionale esegue quel che ha promesso di fare, a differenza dei suoi predecessori di “destra”.

        • Norberto scrive:

          Al netto dei toni sono d’accordo con te che le colpe della cosiddetta sinistra sono in tema di immigrazione assai gravi. Ma le tue spiegazioni sono rispetto alla mia obiezione una conferma che la fede prevale sulla razionalità. Se tu fossi un avvocato difensore bisognerebbe implorarti di fermarti per non rischiare una condanna all’ergastolo.
          Ciao

          • martello carlo scrive:

            Non mi è chiaro cosa tu voglia dire con la conclusione: l’avvocato e l’ergastolo mi ricordano tanto la favoletta de ” la volpe e l’uva “.
            Comunque se ti riferisci alla mancata risposta riguardo al possibile aumento della delinquenza, mi risulta che l’espulsione dal percorso SPRAR riguardi solo il 10% dei quasi 100000 fantasmi che girano per l’Italia da anni.
            Comunque,visto che siamo in tema di ergastolo e di pene, che a mio parere vanno scontate per intero, penso che le COLPE SI DEBBANO PAGARE e la colpa di non aver reagito alla grave offesa alla democrazia del “2011 vada ESPIATA.
            Ciao.

      1. Attilio scrive:

        magari fosse vero, magari fosse così
        Avremmo le splendide cattedrali e chiese meravigliose se non ci fosse stata la fede ?

      Lascia un Commento

      Accetto i termini e condizioni del servizio

      Accetto i termini sulla privacy

      *