24
feb 2019
CATEGORIA

L'Indiscreto

COMMENTI 2 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.080

TIRIAMO A CAMPA’

Ma sì, rinviamo tutto, che di tempo ne abbiamo.

La Tav? Studiamo ancora, poi decideremo.

L’autonomia veneta? Un altr’anno, dice Salvini.

L’anno bellissimo? Sarà l’anno che verrà.

Il boom? Vabbè, era una battuta.

Chi controllerà il reddito di cittadinanza? Poi vedremo, intanto cerchiamo di fare arrivare qualcosa in vista delle elezioni europee, poi ci penseremo.

E allora rinviamo, che di tempo ne abbiamo tanto (l’economia va a mille, il differenziale col resto d’Europa ci riemopie d’orgoglio, no?). Anche perchè, già si litiga su tutto, perchè farsi del male?

In fondo, ce l’ha insegnato il Divo Giulio, tanti anni fa: meglio tirare a campare piuttosto che tirare le cuoia.

 

1.080 VISUALIZZAZIONI

2 risposte a “TIRIAMO A CAMPA’”

Invia commento
  1. martello carlo scrive:

    Caro ALDEGHERI, lei non si schioda dalla politica, tipica della sinistra post MAASTRICHT, di entrarci a tutti i costi e poi lasciar fare agli altri ( Germania, Francia e aggregati ) e abbiamo visto i risultati.
    La sinistra è un coacervo di “intellighenzie” da congresso permanente nazareno, di rivoluzionari papalini da salotto, che RENZI ha tentato, giustamente, di rottamare, ma nel modo sbagliato, col risultato di essere silurato anche per ragioni interne.
    DA internazionalisti decaduti al provincialismo immigrazionista servile, non avete ancora realizzato che i nostri interessi vanno difesi, con il maggior peso possibile in Europa, perché è li, ad AQUISGRANA che si decidono, , le nostre sorti, sempre finora in maniera IMPERIALISTICA.
    Le cose sono finalmente cambiate e non deve stupire che ci siano manovre in atto per vincere le elezioni europee, perché, se vogliamo salvare noi e questa Europa alla deriva burocratico/ bancaria, LA DOBBIAMO CAMBIARE DALLE BASI.

    1. Norberto scrive:

      L’unica incertezza è che non si sa se sia più dannosa l’inazione e l’immobilismo oppure la scelta sbagliata.
      Di sicuro gli effetti negativi dell’azione di questo governo ricadranno sugli italiani ben dopo la sua caduta.
      E’ la democrazia, bellezza!!!

    Rispondi a martello carlo

    Accetto i termini e condizioni del servizio

    Accetto i termini sulla privacy

    *