19
apr 2018
CATEGORIA

Hellas Verona

COMMENTI 193 Commenti
VISUALIZZAZIONI

12.399

PECCHIA PARAFULMINE, VERONA SVUOTATO

Passano le giornate e il Verona precipita sempre più giù. La società ha fallito, Pecchia ha fallito, i giocatori hanno fallito, ma è doveroso fare alcune precisazioni. Prendersela con l’allenatore è logico, ne ha combinate di tutti i colori. Il primo responsabile però resta il presidente Setti, colpevole di essersi affidato ad un direttore sportivo con l’unico obiettivo di tagliare i costi, senza pensare al risultato sportivo e scommettendo su un gruppo chiaramente inadeguato per la categoria.

Setti non ha voluto cambiare la guida tecnica dopo la batosta presa al Bentegodi contro il Crotone e nemmeno dopo i tre pesantissimi ko consecutivi contro Atalanta, Inter e Benevento, conditi da una miriade di gol presi. Motivo? Pecchia è il parafulmine ideale, capace di catalizzare la maggior parte delle critiche, passando per il principale artefice di questo disastro sportivo. Parliamoci chiaro: dell’attuale rosa gialloblù pochissimi giocatori hanno le qualità per disputare dignitosamente la serie A da protagonisti. Una buona parte di loro potrebbe ambire al ruolo di rincalzo, alcuni farebbero fatica in B, più in generale la squadra uscita dal mercato di gennaio ha dimostrato di non meritare la permanenza nella massima serie. Forse l’involuzione generale è legata alla gestione dell’allenatore, forse con un altro tecnico cambierebbero anche i giudizi sui vari Fares, Valoti, Romulo, Ferrari, Cerci e compagnia. Forse. Dubbi che confermano le responsabilità del presidente/proprietario carpigiano. Pecchia lo ha voluto lui. Fusco lo ha voluto lui. Le svendite di gennaio le ha approvate sempre lui.

Il Verona ha avuto qualche guizzo sporadico, ha creato qualche povera illusione tra i più ottimisti, centrando qualche vittoria insperata per poi sciogliersi come neve al sole, senza carattere, senza energie, senza orgoglio. Eppure in questa serie A di basso livello, sarebbe bastato poco per restare in corsa fino al termine. E se anche non riesci a rimontare, devi onorare la maglia, devi lottare, devi mettercela tutta in ogni partita. I tifosi chiedono prima di tutto questo. Invece questa squadra sembra anche senza palle. E non è una bella cosa.

12.399 VISUALIZZAZIONI

193 risposte a “PECCHIA PARAFULMINE, VERONA SVUOTATO”

Invia commento
  1. Angelo scrive:

    Prestito di emergenza e sicuro!

    Sono uno associato in diverse banche e banche. Avevate bisogno di prestiti Tra privatizzazione per affrontare difficolta Finanziarie Infine per Uscire dal vicolo cieco Che causano il pannello formato, esso Rifiuto con delle Vostre cartelle di Domanda di crediti, gruppo di noi siamo una Esperti finanziari a Grado di farVi un prestito di all’importo è un piatto di coscienza e condizioni che vi facilanno la vita.
    Facciamo Prestiti Che di Vanno 1 mese 30 anni e noi di prestiamo 2000 è stato di € 10.000.000 €.
    È nostro interesse per il 2% anno, ecco i domini nei quali sono aiutarli:

    1- Finanziamento
    2- Prestiti immobiliari
    3- Prestiti per gli investimenti
    4- auto prestito
    5- Prestiti personali
    Se il suono bloccati vieta bancario e non si ha lo please delle Banche o meglio Avere un progetto di e Hanno bisogno di Finanziamenti, record di cattivo di credito o bisogno di soldi per il Pagare Bollette, soldi da investire per affari. Sono in grado di concedere a solo prestito, onesto e affidavile.
    Quindi se Avete bisogno di prestito non esitate ha contattarmi via e-mail per informazioni Sulle mie ULTERIORI condizioni. E sappiate Che E La Vostra Applicazione durato solista 72 minerale contattatemi per Maggiori informazioni
    Se prega di contattare via e-mail: notarialeangelo72@gmail.com

    1. hellasmastiff scrive:

      ripeto con zuculini bessa pazzini caceres non perdevi col sassuolo col genoa a benevento ecc….. ora stavi a 33-34 punti con 4-5 punti avanti alla spal……….. fusco a gennaio ha fato un vero disastro da cassano alle cessioni dei 4 sopra citati per aver preso il nulla dal mercato di gennaio………….. fusco maiale!!!!!! setti compiacente!!!!! pecchia raccomandato e servilista!!!!!!

      1. GINO DAL BAR scrive:

        @Simone
        Il Verona ha fatto mercato senza soldi, questo si sa, ma è lì che entra in gioco l’abilità di un DS.
        Fusco, oltre ad aver investito i pochi spiccioli a disposizione in Lee (cioè, se rendemo conto?), non ha imbroccato un prestito che sia uno, e questo perchè non ha le competenze, ne’ tantomeno gli agganci o le conoscenze giuste…ovvero quelle che poteva avere, ad esempio, Toni, (se ti ricordi la sua conferenza stampa)…ma ha preferito far tutto di testa sua….e i risultati ora sono sotto gli occhi di tutti…
        Io credo che qualcosina meglio di un diciassettenne in prestito sul quale puntare tutto…chiunque, ma proprio chiunque, sarebbe riuscito a far meglio…
        Su Romulo: http://www.tggialloblu.it/pages/524453/hellas_verona/romulo_ecco_i_dettagli_dell_accordo.html no, non dovrebbe aver spalmato un bel niente. Personalmente non ho mai capito l’accanimento contro l’ingaggio di Pazzini (ricordato anche da Pecchia un paio di volte in conferenza stampa), e mai una parola su quello di Romulo (forse perche’ il rinnovo gliel’aveva fatto proprio Fusco?).
        Credo che la riduzione di Pazzini dello scorso anno di Pazzini (30%) andasse aggiunta, in caso di promozione, sull’ingaggio di quest’anno, ma questo, presumo, sempre in accordo con il DS di allora, Filippo Fusco…quindi, sa ciocavelo tanto per l’ingaggio?
        Su Pazzini: già due anni fa era evidente che non fosse più il giocatore di una volta (guardati il gol sbagliato a un metro dalla porta contro il Chievo nel 2016 …poi abbiamo vinto ed è passato in secondo piano….). Però l’anno scorso sembrava esser tornato a buoni livelli, 19 goal nelle prime 24 partite…poi i problemi alla cervicale…e non è più stato quello di prima… ma in ogni caso, in questo Verona, dove la punta l’ha fatta chiunque (Persino Vukovic nell’ultima mezz’ora contro il Bologna…), gestito bene, sarebbe tornato utilissimo, forse, chi lo sa, persino deisivo….invece sembrava che l’obiettivo principale del DS fosse quello di liberarsi di lui e del suo ingaggio (anche se poi il Presidente dice che lo stiamo pagando ancora noi….e non ghe credo gnanca se lo vedo…)
        Sui medici: se le dichiarazioni di Cerci oltre a quelle di Albertazzi (il quale dovrevve aver intentato una causa Ccivile proprio per la di agnosi sbagliata…) corrispondessero al vero…ghe da metterse le mane nei cavei…e sarà una fatalità , ma appena si è fatto male Kean…lo Juve lo ha portato subito a Torino, e se non ricordo male, non solo per le cure, ma anche per gli esami e le diagnosi…
        .

        • Simone scrive:

          Sugli arrivi, il mio ragionamento e domanda è molto semplice. 1. Il ds aveva in mano una serie di nomi (validi). Questo almeno secondo le notizie che trapelavano. Perché non ne è arrivato nessuno ma sono andati tutti altrove? Mancanze sue o di disponibilità societarie minime? 2. Pazzini ha fatto male qui e pure in Spagna, con tre allenatori diversi. Pensavo che la soluzione fosse molto semplice. La cessione ci stava, a patto che arrivasse qualcuno di valido. E qui leggi sopra. 3. Sì, avevo letto. Rómulo oggi dovrebbe prendere 1.2. Fino alla fine della prossima stagione. Personalmente credo non ci saranno particolari difficoltà alla cessione. 4. L’ingaggio di Lee è stata un’operazione inutile. A quelle cifre, nel calcio moderno, non so che acquisti potremmo fare per la A (il Benevento ha preso due giocatori come d’alessandro e Letizia a molto molto di più). 5. Personalmente una domanda avevo provato a fare a Setti (inutilmente) già ai tempi della prima promozione: con le risorse che ha a disposizione, sviluppare una rete di osservatori stile Udinese (per intendersi) così da non mettere tutto il lavoro sulle spalle del ds di turno, non sarebbe stata l’idea migliore per una società come la nostra? Questo punto è parzialmente collegabile al precedente. 6. Il discorso medico si commenta da solo. E mi auguro si approfondisca.

        1. maxrugo scrive:

          PASSATO E PRESENTE:
          ERRORI:

          SETTI ha sicuramente sbagliato nell’ascoltare Fusco mantenendo alla guida del Verona Pecchia che andava esonerato molto prima della partita col Crotone, ma soprattutto ha sbagliato nell’avallare una rivoluzione nel mercato di gennaio che ha indebolito ancora di piu’ una rosa gia’ povera di talento.

          FUSCO ha costruito, pur commettendo errori, una squadra che, a luglio, poteva a parer mio competere con le squadre che ora stanno lottando per la salvezza.
          Gli errori piu’ gravi di Fusco: non rinnovare il contratto a Pisano e rinnovandolo invece a Souprayen; non prendere un centrocampista alla Tachidis e prendere invece Buchel; non prendere una punta alla Petkvic gia’ in estate.
          Tutto sommato pero’ la squadra base di partenza poteva essere la seguente:
          Nicolas
          Ferrarri Caracciolo Hertaux Felicioli
          Romulo fossati Bessa Verde
          Cerci (kean) Pazzini
          Insomma ce la potevamo giocare con le peggiori di serie A

          PECCHIA: a parer mio il maggior responsabile di questa stagione disgraziata perché non ha saputo mettere al posto giusto i giocatori che aveva a disposizione e anzi, e’ riuscito a far peggiorare le prestazioni di molti giocatori che si sono involuti nell’applicazione dello sterile modulo fatto di tiki-taka insulso nella nostra metà campo e successivo lancio di Nicolas a favore dell’avversario o in fallo laterale.
          Ha capito solo a dicembre che Souprayen non doveva e non poteva giocare in A, non ha mai fatto giocare al suo posto un nazionale come Felicioli, ha incupito l’unico vero attaccante a disposizione (Pazzini) preferendogli tutti (Fares Bessa Cerci) anche giocatori non di ruolo. Stesso discorso per Bessa messo costantemente fuori ruolo o comunque in condizioni da non poter dare il meglio. Ha accantonato Fossati inspiegabilmente.
          In generale non hai mai saputo dare continuità di ruoli ai giocatori, non ha mai dato un’identità alla squadra, e ha fallito miseramente nelle tre/quattro partite che erano fondamentali per la salvezza penso soprattutto alle prestazioni offerte con Benevento e Sassuolo dove non siamo riusciti a fare un tiro in porta (schifo schifo schifo)

          GIOCATORI: le prestazioni contro Benevento e Sassuolo sono lo specchio di un’annata in cui anche i giocatori dovevano “ribellarsi” a Pecchia e fargli notare lo schifo che stava accadendo in campo.

          FUTURO: L’anno prossimo in serie B partiamo da questa rosa:
          portieri Nicolas e Silvestri
          difesa Caracciolo Bianchetti Brosco Souprayen Felicioli (prestito fino al 2019)
          centrocampo Fossati Zaccagni Valoti Calvano Romulo (se resta) Danzi
          attacco Fares Pazzini Lee Bearzotti
          A seconda del mister che verra’ e quindi del modulo dovranno essere acquistati 4/5 giocatori ma abbiamo i 25 milioni di paracadute che dovrebbero assicurare un ampio margine di manovra.
          Con queste premesse la scelta fondamentale di Setti dovra’ essere quella del DS il cui ruolo sara’ fondamentale per costruire le basi del Verona a partire dalla scelta del Mister.
          Fondamentale sarà dare al DS un contratto pluriennale (5 anni) e permettergli di progettare a lungo termine, insomma, perche’ le cose si sistemino, il nuovo DS dovrà essere quello che Sartori e’ stato per il chievo,
          Compito quindi di Setti sarà quello di dara CONTINUITA’ e non cambiare un DS all’anno anche se le cose dovessero non andare bene e mancare il ritorno immediato in Serie A.

          • GINO DAL BAR scrive:

            …su Fusco, se come DS, a parer mio, e’ il peggiore in assoluto della serie A…qualcuno scriveva che invece come “tagliatore di teste” aveva fatto un ottimo lavoro riuscendo ad abbassare di molto le spese…
            ….vuria solo far notare che retrecederemo con gli stessi contratti milionari di 2 anni fa, ovvero’ quelli di Romulo e Pazzini entrambi in scadenza nel 2020 (quello di Romulo da lui rinnovato)…e considerando il loro rendimento di quest’anno (e quello che prendono…), la vedo molto dura riuscir a piazzarli nel calciomercato estivo…probabile che diventeranno il primo problema da risolvere per il prossimo Verona (e mentre Pazzini 2 anni fa aveva accettato subito la riduzione…dopo il trattamento ricevuto quest’anno…a voi proprio vedar…)
            …per come la vedo io, Fusco maggior disgrazia di questo Veona (ovviamente senza di lui, ci sarebbe stato anche un altro allenatore…)

            • Simone scrive:

              Non penso che il lavoro di Fusco el fosse così semplice però, eh. Ghe delle cose che la stampa a mio avviso dovrebbe chiedergli a fine stagione o comunque tra qualche tempo. Da quello che trapelava aveva comunque delle idee su che giocatori portare, la lista di chi si vociferava e che non è arrivato è lunga (Marchetti, maggio, cigarini, rigoni, Cutrone, eccetera eccetera). Perché di questi nomi non è arrivato nessuno? A Setti qualche settimana fa in un’intervista sull Arena i g aveva chiesto perché non era arrivato Cutrone questa estate. Risposta: “l’affare era praticamente fatto ma il budget era troppo limitato “. Cioè: se abbiamo un budget troppo limitato per prendere un Cutrone l’estate scorsa, come si può pensare di fare un mercato degno in serie A? Infatti chi è arrivato erano scommesse, per lo più in prestito con stipendi pagati dalle società di origine o giocatori, sempre in prestito, che non trovavano posto in squadre che lottavano per la salvezza (Ferrari, buchel, Heartaux,…) o che erano stati scartati recentemente da altre (Cerci, che praticamente non lo abbiamo avuto a disposizione, sarebbe interessante anche qui approfondire il discorso “medici “ tra l’altro). Mettiamoci poi che l’attaccante al quale avremmo dovuto attaccarci ha fallito (non solo qui ma anche in Spagna, quindi il problema mi viene da pensare sia proprio il suo reale valore per la massima serie, inutile girarci intorno). Io penso che il budget ultra limitato e la “filosofia” sia dettata in primis dalla società, ovvero dal paron. Che non a caso avrebbe voluto trattenere Fusco. Non so se sotto tutto questo ghe sia del losco. Sicuramente non c’è potenzialità sufficiente per restare in A. P.S. Rómulo non ricordo quanto prende adesso, ma mi sembra che il lavoro di Fusco in questo senso sia stato semplice: allungargli il contratto per spalmargli l’ingaggio, facendogli prendere quattro soldi in meno durante la singola stagione.

              • pennabianca scrive:

                Uno stralcio dell’intervista a Fusco:

                “Faccio ammenda perché avevo detto che avrei consegnato a Pecchia un organico al completo all’80% al via del ritiro e non è stato così. Su certe operazioni ho temporeggiato e non avrei dovuto, come per Boyè e Cutrone, che non sono arrivati, ma anche perché Kean, che abbiamo preso il 31 agosto ed è evidente che sarebbe stato meglio averlo il 5 luglio. Mi assumo le mie responsabilità, ci metto la faccia.”

                • Simone scrive:

                  Perfetto. Perché non sono arrivati per tempo? Perché Fusco ha temporeggiato troppo? Perché gli obiettivi di mercato che si vociferavano non sono arrivati o andati quasi tutti altrove? Errore d’approccio continuo di Fusco (nominato miglior ds della b lo scorso anno, a ragione o a torto non mi interessa) o mancanze alla base per poter fare certe operazioni? Se fosse vera la prima ipotesi, mi chiedo, perché allora Setti lo ha sempre lodato ed era disposto addirittura, parole sue, a rinnovargli il contratto? Io sono curioso di vedere se io prossimo ds, con Setti alla guida, saprà fare meglio.

          • Maxx scrive:

            “setti [...] ha sbagliato nell’avallare una rivoluzione nel mercato di gennaio che ha indebolito ancora di piu’ una rosa gia’ povera di talento.”

            Ha sbagliato o la sua era una scelta scientifica, andare in B, beccare il paracadute e poi vedremo? Perché l’impressione, considerando anche tutte le altre scelte fatte, sembra proprio questa.

          • Mariino scrive:

            Condivido i tuoi ragionamenti,fatto salvo per i 25 milioni,quelli servono a Manila disgrace

          1. bruce scrive:

            Fenomeno non ha completamente ragione nè l’uno nè l’altro il problema è che sportivamente parlando sono fin troppo demoralizzato per tutto quello che sta succedendo, non so più cosa dire….

            • fenomeno scrive:

              Ma si, non pensare che io sia felice…voglio solo essere meno catastrofico della massa incazzata…e nessuno mi leva dalla testa che questa squadra allenata meglio e messa in campo in un altro modo con Bessa e Pazzini potesse fare molto di più…

              • Maxx scrive:

                Beh, ma Bessa e Pazzini non li ha venduti il magazziniere…

                • fenomeno scrive:

                  Bessa e Pazzini non li ha venduti nessuno…li hanno dati in prestito perché in rotta col mister…per me quest’anno è stato uno scempio tecnico ed ovviamente la colpa principale è del paron…altre cose mi interessano meno e penso con un buon DS ed un buon allenatore questa società possa risollevarsi….aspettando il ricco ed onesto imprenditore innamorato del Verona…

                  • Maxhellas scrive:

                    Intanto c’è questo qua di Carpi, innamorato dei sigari e delle camise verte (meno dei calseti), che, come qualcuno scrive oggi, ha al suo attivo un nuovo record: quello del maggior numero di sconfitte del Verona in un campionato di serie A. E il torneo non è ancora finito….

                  • Maxx scrive:

                    Io un’idea me la sono fatta ed assomiglia molto alla parola “risparmio”.

                  • Simone scrive:

                    Infine, sul perché non siano stati sostituiti a dovere non lo so. Chiaro che la trovai un’anomalia macroscopica. Ma se ti dicessi che ne fui stupito ti mentirei..

                  • Simone scrive:

                    Non so Maxx, io guardo i fatti. Le opinioni personali le ho già espresse lo scorso anno e pure questo, fin da agosto. Io dissi che la tragedia (sportiva, si intende) non fu cedere i due ma non sostituirli. La squadra a mio modo di vedere ha avuto il crollo definitivo con la partita contro l’Atalanta e fino a quel momento, pur con giornate pessime come Cagliari, Udine, e Crotone in casa, eravamo ancora in corsa. E che i due sopra citati hanno vissuto le loro migliori stagioni (per Pazzini negli ultimi 4/5 anni, per Bessa in assoluto, per loro stessa ammissione tra l’altro) lo scorso anno in B.

                  • Maxx scrive:

                    Simone, se sei venuto in A l’anno scorso è per un gol da fuori area di Bessa col WCenza, ai gol di Pazzini ed a poco altro.
                    Invece di cambiare i due avessi preferito cambiare allenatore, hai la certezza matematica che saremmo retrocessi? Se è così, m’inchino.

                    Ps. Non sono stati sostituiti perché era conveniente andare in B per il paracadute (ovvio, prima che ritoccassero i diritti TV; da quel preciso momento il magliaro ci ha chiesto di stare vicini alla squadra e cavolate varie, ma la frittata ormai era fatta ed il mercato di riparazione finito).
                    Io non ero un complottista del paracadute due anni fa, anzi; ma visto cosa è successo col paracadute precedente, nessuno ora mi toglie il dubbio che la palese volontà di retrocedere sia dovuta esclusivamente a quello.
                    Chi altri avrebbe tenuto pecchia?

                  • Simone scrive:

                    Maxx, non capisco in base a cosa affermi che Bessa e soprattutto Pazzini avrebbero potuto fare “la differenza” in questo Verona. Al momento il brasiliano a Genova ha giocato bene una partita (grosso modo come qui finché è rimasto- controvoglia già dalla scorsa estate) e Pazzini in Spagna al Levante sta dimostrando, oltre le mie previsioni, di non essere più un attaccante su cui poter seriamente puntare per la categoria (come a Verona finché è rimasto). Poi ovvio che se li vendi senza prendere al loro posto giocatori forti e funzionali, la questione è quella semmai. Insomma, il perché i due siano stati fatti andare senza sostituirli a dovere: questo mi pareva e mi pare ancor più tutt’ora il vero punto. Comunque ora (a dire il vero da un po’) vediamo quali programmi avrà Setti per la prossima stagione, ammesso (ma probabilmente pure concesso) che ci sarà ancora lui. Personalmente non mi aspetto sorprese particolari in tal senso.

                  • Maxx scrive:

                    PS. Scommetto che se qualche settimana fa la squadretta fosse stata terz’ultima, facendo la parte del leone in caso di retrocessione, pecchia sarebbe saltato senza se e senza ma.

                  • Maxx scrive:

                    Ed è ovvio che sia colpa del solo magazziniere se ci tocca sorbirci pecchia > serie B con 40 mln in 2 anni di paracadute…

                  • Maxx scrive:

                    Bessa e Pazzini non li ha venduti nessuno?
                    Ok fenomeno, è colpa di pecchia e del magazziniere se i due unici giocatori che avrebbero potuto fare la differenza non giocano nell’Hellas.

                  • fenomeno scrive:

                    Ciao Stefano, io ho sempre pensato ai 70 milioni come ad una cazzata…le vere cifre di una compravendita spesso le sanno solo chi la trattativa la fa…di solito uno spara una cifra per poi trattare…anche la Vespa di Maxhellas la porti a casa con meno di 10.000 euro…ma perchè poi questi imprenditori veronesi vorrebbero comprare la società proprio ora quando per tutto questo tempo sono stati latitanti?…non potevano andare da Martinelli quando a suo tempo chiese aiuto?..la realtà, a mio avviso, è che non c’è alcun compratore all’orizzonte e si da la colpa ai 70 milioni sparati di Setti…i quali però sono una delle tante sue uscite da sborone e non la reale cifra che serve per acquistare la Società…

                  • stefano 50/60 scrive:

                    ciao Fenomeno…a legger barana, e il post sui paracaduti, ci sarebbe qualche veronese ma il valore dei paracaduti giustificherebbe la richiesta dei 70 milioni, vedi post….ovviamente il mio è un ragionamento aritmetico e se ci fosse realmente qualche veronese lo sapremo presto a mio avviso…..a legger vighini invece, e qui hai no ragione ma di più, si capisce perchè la stampa è quasi tutta inaffidabile ormai, e non solo quella sportiva……Ti suggerisco a tal proposito di leggere le canzoni di tavellinos panzetta qualche mese addietro e quelle di ora…ci voleva tanto per capire che questa proprietà sta dismettendo e non investendo ?…..la spocchia con la quale certe persone considerino gli altri dei coglioni è davvero insopportabile….buon ultimi gli esempi di barana, che non mi è affatto simpatico per la cronaca, e di tommasoni che appena dicono qualche verità logica vengono zittiti o ignorati…..

            1. stefano 50/60 scrive:

              esprimo qui il mio giudizio dato che da barana, e si che eh…, e da vighini ti postano ogni era geologica….ieri sera, dopo l indegno spettacolo, ero assai amareggiato nonostante non si poteva aspettare nulla di diverso….anni e anni di amore per questa maglia letteralmente presi a schiaffi da una società che non esito a definire, il buon Fenomeno non me nè vorrà, la peggiore mai vista da me in oltre 50 anni……quello che però mi preoccupa di più, so di essere tifoso del Verona non real o barca, non è il risultato sportivo quanto la assoluta mancanza di verità da parte dell individuo e della quasi totalità della stampa sportiva locale……non parliamo della coerenza perchè basta leggere tavellin vighini etc per capire che un dipendente non può fare il libero professionista e viceversa….ma vedere barana cazziato e tommasoni ignorato quando dicono quel che succede relamente questo è insopportabile come e quanto il carpigiano….certe testate parlano di imminente programmazione per la risalita, ma questi qua ci prendono per i fondelli…non basta l attuale proprietario a farlo ? vergogna, vergogna e ancora vergogna….vogliam poi parlare di cerci albertazzi etc ?….rischiamo come il wc ensa, e i prossimi giorni ci parleranno in tal senso……come protesta inutile farsi daspare denunciare etc, lo straccivendolo è pericoloso, meglio tagliargli i nostri soldi…basta botteghini..basta store..basta abbonamenti….se può servire…..

              • fenomeno scrive:

                Leggere che vighini auspica che arrivi un DS onesto quando qualche mese scriveva questo dice tutto:

                “Il Verona è figlio di Filippo Fusco. Grazie a questo ds colto e visionario possiamo oggi assistere all’inizio di un nuovo ciclo…Fusco è un aristocratico. Avvocato e appassionato di calcio, ha una sensibilità e un’etica che oggi come oggi sembra perduta nel calcio….Come missione si è imposto di divertire la gente. Questo, dice, deve fare il pallone. La vera magia sta sugli spalti. Il campo deve servire a stimolare questo divertimento. Ecco perchè ha voluto Pecchia. .”

                ma lui è coerente….

                • bkl scrive:

                  “Come missione si è imposto di divertire la gente”.
                  esticazzi..è stato di parola! Tutta italia si è divertita con noi. ridendo a crepapelle.
                  da nord a sud abbiamo regalato scene da pagliacci in ogni stadio.
                  siori e siore….venghino… risate e goals… ariva in esclusiva… el verona de setti!

              1. stefano 50/60 scrive:

                a Verona tiriamo un rutto puniti..due rutti crocifissi…un insulto ammazzati, due insulti torturati……
                meno male che c’è la lupa con la tifoseria che ogni imprenditore vorrebbe per dar lustro alle sue attività….il Verona invece nessuno lo vuole perchè siamo brutti sporchi e cattivi…ecco il motivo perchè abbiamo setti, perchè ce lo meritiamo…quale imprenditore veronese vorrebbe la squadra con un seguito di gente che bestemmia allo stadio e a cui magari puzza l alito, assai meglio rilevare società con una tifoseria gemellata con il mondo intero….e sennò che problema cè, cè la lazzie o el nabule….tutte società con tifoserie appetibili perchè culturalmente elevate…mica come noi che ahimè scorreggiamo pure mentre gioca il Verona…..setti e pastorello…sono dei santi che ci sopportano, non ne siam neanche degni……

                1. viniciocaposhellas scrive:

                  Si vendono le partite per retrocedere e prendere il paracadute.
                  Via da Verona tutti questi scarpai del calcio

                  1. pennabianca scrive:

                    Ballardini in conferenza stampa dice :” Bessa a gennaio non era pronto e ha dovuto lavorare con i nuovi metodi per rimettersi al passo”… Scarsi e allendi mal, 8 nare…

                    1. fenomeno scrive:

                      Bruce, se una squadra è pronta per la promozione l’anno dopo non rimangono in 5 e ne vengono presi 12, 13…il primo Verona di Mandorlini in B fece una stagione straordinaria ed irripetibile per quella squadra ma per salire si è dovuto cambiare i vari Cangi, Scaglia, Abbate, Mareco, Ferrari, Mancini, Bjelanovic ecc ecc… anche il Trapani di Cosmi (e Nicolas) sfiorò la serie A ma l’anno dopo retrocesse in lega pro…

                      1. viniviocapohellas scrive:

                        …chiaramente pagati per perdere.
                        Non ci prendete più in giro….
                        Siete solo vergogna…..

                        1. claudio scrive:

                          FENOMENO,
                          scusa ma dietro questo straordinario concetto , forse si nasconde SETTI o un suo operaio ?
                          non ci posso credere a quello che scrivi; con tutta onestà credimi già il primo anno a metà campionato vende Jorgigho , a fine stagione ne vende una valanga e vende anche Donsah che aveva giocato 5 partite in A per un paio di milioni….
                          mi sembra non ci siano dubbi che sta svendendo ogni cosa possibile e che non aabbiamo più nulla per fare cassa , anche perchè i giocatori sono in prestito.
                          In ultimo guarda il bilancio del gruppo SETTi nel 2014 con circa 80 milioni di fatturato e guarda il 2017 dove leggo 39…. ma forse sbaglio io ..
                          in fine leggiti l’articolo .. che dire ….. gohttp://www.calciomercato.com/news/il-mistero-hellas-verona-1-setti-e-il-rapporto-con-volpi-lo-zio–73185

                          • NIKE scrive:

                            Pronti via appena 7 minuti e becchiamo il goal RIDICOLI

                          • Maxhellas scrive:

                            Setti ha sempre ottimi motivi per fare di tutto, secondo alcuni….

                            E, soprattutto, vietato denunciare le evidenti storture, a meno che non si sia in grado di comprare il Verona direttamente…Come dire? La critica è legittima solo verso i fenomeni che sono alla tua portata economica, altrimenti zitti e mosca! Logico no?

                            Comunque, il tempo è galantuomo e finora tutto sta procedendo esattamente come avevo previsto 3 anni e mezzo fa. Che ci abbia visto bene?

                            • fenomeno scrive:

                              Allora, voi avete le vostre opinioni legittime e quelle scrivete, io ho le mie….punto.

                              E’ ovvio che nel momento in cui scrivo potevi comprarlo tu il Verona sono provocatorio, ci arrivo che sono operazioni che sono fuori portata del 99% di noi ma….quando leggo che è tutto facile, è facile gestire una squadra, è facile andare in serie A, è facile intascare soldi, è facile farsi prestare soldi ecc ecc mi viene naturale scrivere perché non lo avete comprato voi….

                              • Maxhellas scrive:

                                Semplice: parché no g’ho mia i schei!!!!

                                No l’é un conceto dificile, era?

                                E no g’ho nianca uno drio la sschiena che el me da i so schei par far finta che lo compro mi…

                                Non è facile gestire una società calcistica: mai detto!
                                Dico solo che c’è chi ci prova con un minimo di programmazione e serietà, anche senza andare in Champions (Atalanta, Udinese ed altri) e chi prende in giro la piazza con girandole di modelli, dichiarazioni, videomessaggi, progetti che vanno e vengono di centri sportivi e altre amenità (Verona, per esempio).

                                Constato oggettivamente che ad oggi, dopo sei anni di Setti, il Verona non ha un patrimonio giocatori ( o quasi), non esiste il minimo indizio di centro sportivo, ha una Primavera alo sfascio, dopo il VIA a Pavanel e collaboratori, vive alla giornata programmando, per così dire, dall’oggi al domani e non mostra nessun’idea di ciò che punta ad essere.
                                Non è così per altri club, per quanto non “da Champions”, tipo Udinese, Atalanta, Chievo, Genoa, Bologna, Sassuolo, Cagliari e perfino Crotone.

                                • Maxx scrive:

                                  bruce, almeno un minimo…
                                  La finale era andata e ritorno; la Samp, infatti, ha battuto il varese 3-1 e 1-0. Ed è vero che l’arbitro massaql ci ha messo del suo (2 rigori e mezzo negati…), ma di certo se c’era una squadra che meritava di passare il turno non eravamo noi.

                                  L’Hellas non aveva grandissimi nomi, ma un’intelaiatura che il Gibo aveva creato con intelligenza e competenza. Una rosa funzionale alla legapro che con innesti oculati ha detto e dato parecchio anche in B. Grazie anche a Mandorlini, di cui io non ero e non sono un estimatore, che innegabilmente, però, ha fatto di necessità virtù in modo egregio: scolastico, tatticamente debole ma gran motivatore e che, al contrario di pecchia, credeva nel proprio lavoro e rimaneva fedele alle sue convinzioni (a volte troppo…): pochi compiti
                                  (spesso difensivi) ma precisi per ognuno.

                                  Personalmente non mi dispiaceva, anzi, il primo setti: sembrava voler strutturare la società in maniera molto logica ed efficiente. Col senno di poi, avevano ragione coloro che lo detestarono da subito (per partito preso). Ad oggi quelle direttive non sembrano, e probabilmente non erano, farina del suo sacco.
                                  Ora anch’io lo detesto cordialmente e profondamente, più per i tramaci a livello societario, per le bugie a ripetizione e per l’avallo di figure umanamente mediocri che non per i risultati sportivi deludenti, che con una squadra come l’Hellas (con pochi santi in paradiso) purtroppo ci stanno.

                                • bruce scrive:

                                  Fenomeno, nel campionato 2011/2012 l’Hellas Verona arrivò ad un passo dalla finale play off che avremmo giocato in casa contro la Samp e che ci venne negata dall’arbitro Massa di Imperia, chiaro?? Per favore smettila

                                • fenomeno scrive:

                                  Se invochi serietà però devi essere serio pure tu…continui a smenarla con sti 70 milioni quando sai benissimo che è una cagata buttata li e che se arriva qualcuno con meno della metà la società la porta a casa…il dramma è che non c’è nessuno che abbia solidità economica ed linteresse reale all’acquisto altrimenti l’avrebbe presa prima di Setti…quando Martinelli chiese aiuto nessuno si fece avanti…e queste cose le sai benissimo pure tu, non siamo ostaggi di Setti..siamo ostaggi del disinteresse imprenditoriale

                                • Maxhellas scrive:

                                  Quando è arrivato Setti, trovò un uomo che stava per morire (il compianto Martinelli) e una società che aveva sostenuto le enormi spese (senza grandi ricavi) per rimontare dalla C ed arrivare alle soglie della A (fatti fuori da Massa ai play off, mi pare, non salvi per miracolo al primo anno di B con Martinelli….).

                                  Setti lo comprò per 10 milioni, se non vado errato.

                                  E adesso, con un parco giocatori simile e senza nessun progresso in termini di categoria (l’anno prossimo siamo in B, esattamente come quando Martinelli vendette) Setti pretende 70 milioni! Ripeto per una società di B, senza stadio, senza centro sportivo, senza quindi nuovi beni patrimoniali. Con un settore giovanile in caduta e, credo, molti meno abbonamenti l’anno prossimo rispetto al periodo Martinelli. Dimenticavo: con l’Hellas Store sempre penosamente vuoto, visto che nessuno vuole comprare niente che vada nelle tasche del mangia sigari.

                                  Serietà, dai!

                                • fenomeno scrive:

                                  Ma ci sei o ci fai?..tu hai scritto che era una squadra pronta per la promozione…ti ricordi quel campionato o parli tanto per?…di quella squadra che secondo te era già pronta giocarono i 5 che hai citato, come fai a dire che era una squadra pronta quando poi furono proptagonistii n 5?…Moras, Cacciatore, Agostini, Martinho, Cacia, Sgrigna…per te questi non fecero nulla?…ok, hai ragione

                                • bruce scrive:

                                  Dei giocatori riportati da te e che furono di sicuro un’ottima aggiunta solo Moras e Cacciatore (capirai che fenomeni) hanno poi giocato con continuità in Serie A gli altri l’hanno vista solo con il binocolo, mentre Rafael, Maietta, Gomez, Halfreddson e Jorginho qualcosa in più anno fatto o no?

                                • fenomeno scrive:

                                  Bruce ma perchè continui a scrivere puttanate?…ma hai presente che rosa c’era quando è arrivato?…di quella squadra l’anno dopo giocarono in 4/5, alla faccia della squadra pronta…Cacciatore, Moras, Albertazzi, Crespo, Fatic, Bacinovic, Cacia, Bojinov, Grossi, Rivas, Carrozza, Sgrigna, Cocco, Martinho… ti dicono nulla immagino questi nomi…:-)

                                • fenomeno scrive:

                                  Ok…e prima di Setti cosa c’era?…il nocciolo del discorso è tutto li….c’è chi ci prova con un minimo di programmazione ma anche tante squadre che un tempo battagliavano con noi fallite o in lega pro…

                                  Nicolas, Silvestri, Romulo, Bianchetti, Caracciolo, Gonzales, Souprayen, Cherubin, Fares, Valoti, Zaccagni, Fossati, Zuculini, Brosco, Lee, Pazzini, Viviani, Bessa. Bearzotti, Danzi, Cappelluzzo, Calvano…sia chiaro, nulla di trascenedentale ma questi son tutti giocatori di proprietà…

                                  Se poi pensi che falliremo o finiremo chissà dove va bene, è un tuo pensiero…io la penso diversamente..ormai ci siamo detti tutto, il tempo dirà

                                • bruce scrive:

                                  Max, il tuo è un riassunto perfetto, quello che si rinfaccia a Setti sul piano sportivo (sul lato umano non voglio neanche parlarne) è una totale mancanza di programmazione che è indispensabile per qualsiasi società a maggior ragione se medio piccola. E’ arrivato che c’era una squadra pronta al grande salto e un settore giovanile avviato e se ne andrà lasciando macerie sotto tutti i punti di vista, complimenti vivissimi!!

                          1. Bruno scrive:

                            Di tutte queste conversazioni l’unica cosa che ha attirato la mia attenzione è la Vespa PX 150 del 1999 di Maxhellas.
                            In che condizioni è?
                            Comunque sarete sorpresi (lo sono anche io) di sapere che io stasera tifo per il Verona Hellas.

                            1. mir/=\ko scrive:

                              50 milioni di fatturato di media l'anno che non scende più di tanto ma nemmeno sale… questo è Setti!!! fatturato, non guadagni netti personali!!! insisto nel dire che sono una enormità per il comune appartenente al ceto medio della società… ma per un presidente di serie A sono pochi!! e a Verona c'è chi dispone di fatturato a 2 seri e li investe in altri sport… purtroppo è così: di Campedelli ne nasce uno ogni 100 anni e sembra arrivato ad un bivio pure lui… o comincia ad investire, oppure la vedo diretta… le idee, nel calcio professionistico, servono a ben poco se non hai soldi da investire e spalle ben coperte. Volpi dove sei????

                              • fenomeno scrive:

                                HAI PERFETTAMENTE RAGIONE….ma vedi qualche alternativa valida e concreta all’orizzonte?…da quanti anni è che il Verona è in vendita?…quanti imprenditori con le poassibilità da serie A come ben dici tu abbiamo visto da queste parti?

                              1. viniciocaposhellas scrive:

                                Scommetto che se stasera perdiamo il pacchiano si dimette.
                                Per dare una scossa alla squadra era…… che non se sbaiema e pensamo che il voia scappar via..

                                1. Simone scrive:

                                  A me sembra sempre più palese l’importanza di avere capacità di spendere e non averla. Al di là di chi siano i soldi. Generalmente, se si ha un progetto più o meno ambizioso, c’è un investimento iniziale, che perdura per qualche tempo. Questo investimento ovviamente peserà sui bilanci. Ma se hai le spalle coperte sai che puoi ripianare col bottino che hai a disposizione. Bene. Questo è stato fatto per i primi tre anni di gestione Setti. Gestione che ha portato determinati risultati ma anche una situazione ingestibile (parole dello stesso presidente) dal punto di vista del bilancio. Che poi se ne sia intascati o meno ora mi interessa poco. Capita però a decine di squadre di sbagliare degli investimenti ad un certo punto, è una cosa da non augurarsi ma che è normale. Il problema è che se li sbagli e hai soldi tuoi, o altrui ma sempre disponibili da convogliare nella società, puoi sempre tentare di rimediare all’errore. Se non li hai più e ti trema il c..o non volendoci rimettere del tuo la situazione cambia radicalmente. Questo è a mio avviso quello che è successo due anni fa. Buchi importanti derivati da gestioni precedenti con cambio repentino delle condizioni di partenza (vedi l’addio di Volpi). Quest’anno non mi sento nemmeno di parlare più di tanto di investimenti sbagliati. Perché è risaputo che per esempio ci sono stati un sacco di giocatori cercati sul mercato ma che sono andati altrove. La lista è piuttosto lunga. I motivi sono probabilmente di vario genere: mancanza di garanzie a livello di progetto, offerte migliori da altri lidi, richieste ridicole ai club di appartenenza degli stessi (tipo “me lo presti e gli paghi pure l’ingaggio?”), eccetera eccetera. È evidente che se vuoi puntare di nuovo ad un Progetto importante, qual era quello iniziale, mica si pretende di più credo qui a Verona, questa proprietà non può più garantirlo. Personalmente, lo ribadisco, aspetto esclusivamente novità in questo senso.

                                  • NIKE scrive:

                                    Tranquilli l’anno prossimo saremo in B con questa formazione: silvestro-bearzotti-caracciolo-bianchetti-souprayen-calvano-valoti-danzi-stefanec-cappelluzzo-tupta chissà se ci salveremo…

                                  • alkwor scrive:

                                    La penso come te sulle dinamiche del setti presidente nel corso degli anni: non si spiega altrimenti il mercato di gennaio, con salvezza ancora possibile e il non-esonero di pecchia (anche se forse setti lo considera un vero allenatore e qui alzo le mani).

                                    Rimane sempre il mistero del motivo che ha spinto setti a comprare il verona e a rimanerci, visto che guadagna zero, rischia ogni anno il fallimento, sportivamente ha risultati in calo negli anni, è pure odiato dai tifosi e si circonda di persone odiate dai tifosi. Un hobby costoso e frustrante è insensato.

                                    In tutto ciò, rilancia e si mette a pasticciare con il modena invece di spendere 2 lire per un allenatore che non metta Vukovic prima punta.

                                    Mah.

                                    • Maxx scrive:

                                      Sì, anche per me è così.
                                      L’unica cosa che non torna è che ci dev’esser sotto ANCHE qualcos’altro. Un nuovo allenatore sarebbe costato una cifra ridicola rispetto al guadagno di rimanere in A.

                                      Anche il più idiota dei presidenti avrebbe capito che pecchia non è capace (oltre che in totale confusione) e che non saresti arrivato alla salvezza.
                                      Perché allora non investire quella cifra ridicola, visto che già i giocatori decenti che avevi te li eri giocati una settimana prima al mercato invernale? Sarebbe inoltre stata un’apertura ai tifosi cui pecchia sta antipatico (eufemismo…). Ammesso, ovvio, che qualche allenatore fosse disposto a venir; ma credo che di questi ce ne siano parecchi che vorrebbero atterrare in una piazza come Verona.

                                      • pennabianca scrive:

                                        Io credo che Fusco abbia messo il veto al cambio dell’allenatore. Non è un mistero che Setti abbia affidato al Ds, la gestione sportiva/ecoonomica della rosa.
                                        Fusco ha detto in più occasioni che il cambio dell’allenatore, non avrebbe garantito un ritorno a livello di risultati. Ha anche minacciato le dimissioni in un intervista dove fatalità ricordò che a napoli se ne andò perchè contrario al cambio della guida tecnica.
                                        Setti non capisce nulla di calcio e ha scelto di non perdere il Ds. Adesso si trova in una situazione che lo sta sopraffacendo.
                                        Se non vende, mi auguro che si circondi di persone competenti che ne capiscano di calcio e che non siano legati a procuratori/giocatori che poi diventano gli acquisti annunciati, con relativi costi. Il Verona quest’anno ha speso 2 milioni di procuratori e devo dire che iè i pezo schei spesi da Setti nel so gestion.
                                        Sulla questione ladro o non ladro, non me pronuncio perchè non ho fatti sui quali basarmi.
                                        Mia onesta opinione…

                                        • Maxx scrive:

                                          Ovvio che era fusco l’àncora di pecchia.
                                          Ma se quando il partenopeo ha mollato facevi allenare la squadra dal magazziniere avevi più possibilità di salvarti che non con sto qua che immagino ormai non distingua più un campo di calcio da uno di pomodori.

                                      • Simone scrive:

                                        Maxx, due anni fa Setti ha detto che contattò Guidolin e Donadoni ad inizio anno e prima di contattare Delneri. Rifiutarono loro, e Delneri rifiutò di andare avanti in B perché i progetti della società non collimavano coi suoi. Dopo il mercato di gennaio di quest’anno (ma secondo me anche prima sapendo o programmi societari e le capacità societarie) sei così sicuro che un tecnico importante (un Ballardini per esempio?) avrebbe accettato l’ingaggio (fermo restando che non sappiamo le condizioni e i programmi futuri anche se abbiamo visto gli attuali)? Io no.

                                    • Simone scrive:

                                      Il percorso settiano qui a Verona mi pare chiaro. Il problema è che mi pare evidente che questa società da due anni (e quest’anno in maniera del tutto evidente, ma cosa va avanti progressivamente da tre, tre anni e mezzo) non dia più nessun tipo di garanzia. Quindi vien da sè che faccia fatica ad attirare giocatori, allenatori, ds e quadri vari capaci di dare garanzie. Quindi si punta com’è logico che sia in una situazione del genere su scommesse. E tutto è collegato. Se ti per esempio sei un allenatore di un certo nome (anche per la nostra dimensione, si intende), difficilmente vieni a rischiare di rovinarti un anno o parte di esso sapendo di non avere garanzie sul presente (vedi mercato di gennaio), un ingaggio adeguato o garanzie sul futuro (vedi possibilità di avere un contratto pluriennale e garanzie sui mercati futuri, al di là della categoria). E così è a maggior ragione per i giocatori. Che tra l’altro stanno evidentemente mollando anche in virtù del fatto che con la piazza hanno rotto e che sanno che qui non ci saranno più l’anno prossimo (chi perché in prestito, chi perché sa probabilmente già dì avere offerte da altri lidi).

                                  1. Flower scrive:

                                    Ricordo che nessuno come Mandorlini ha difeso i nostri colori, il Verona e Verona quando farlo non era così scontato o conveniente

                                    • Maxhellas scrive:

                                      e ancora paga personalmente per questo, visto che è andato sulle palle ai 3/4 delle altre società….

                                      Bei tempi i tempi con lui alla guida! Mi manca.

                                      • Andrea scrive:

                                        A me no.

                                        Comunque tra 5 partite è tutto finito, e Setti (finora poco bistrattato da tifosi e stampa) si prenderà i 4 milioni di Viviani (riscatto obbligatorio in caso di salvezza) e (forse) i 5 di Bessa, decurtati del 30% che va all’Inter.

                                        Fanno altri 7 milioni. Più il paracadute.

                                        Ce la farà ad allestire una squadra decente per la B?

                                        • Maxhellas scrive:

                                          NO.

                                          I milioni li gira a sé stesso presso altre società.

                                          E noi da modello Crotone (che peraltro si salva) passeremo a modello Pro Patria.

                                        • bruce scrive:

                                          Il vero problema è che ormai è acclarato che Setti non è in grado di gestire una società di Serie A, vuoi per braccino corto, vuoi per incompetenza, quindi spero vivamente che a fine anno tolga il disturbo e in caso non lo facesse nin ci starebbe male un boicottaggio della campagna abbonamenti tanto per fargli capire che qui non siamo a Carpi.

                                      • RH scrive:

                                        4 partite (ormai genoa è andata con sto incapace), con Mandorlini sarebbero 10 punti, con Malesani sono 12. dubito che spal e crotone ne facciano più di 8 da qua alla fine

                                    1. RobyVR scrive:

                                      Bon prima piera tombale la vitoria del Scrotone a Udine, doman de sera metema la seconda.

                                      1. mir/=\ko scrive:

                                        Setti non è un tifoso del Verona, è lontano da Verona e dal Verona sia fisicamente che emozionalmente, gestisce il Verona come gestirebbe una qualsiasi fabbrica che produce oggetti, è entrato nel mondo del calcio veronese NON DA SOLO, ma ora di fatto lo è, fattura a tutt'oggi con le sue aziende della moda circa 50 milioni di euro l'anno (pochi per chi "dice" di voler consolidare un club in serie A… troppo pochi anche per un eventuale presidente tifoso!!) di cui nulla viene investito nel Verona… zero euro!!! e in tutto ciò non mi sembra neppure particolarmente adatto al ruolo che riveste, considerato il suo rapporto con la piazza e certe scelte assurde in ambito operativo e a dir poco "miopi"!! mi da proprio l'idea di chi, in cerca di roboante notorietà, ha fatto il passo più lungo della gamba… la metafora di Vighini sulla Ferrari acquistata dal "fighetto" di turno che palesemente non se la può permettere, è calzante!!!!

                                        1. mir/=\ko scrive:

                                          SETTI VENDI… ascolta me: di soldi te ne sei messi certamente via. e non credo neppure che i tuoi introiti personali targati Hellas siano esigui… ora però basta, non mi pare il caso di perseverare. la DIGNITÀ vale ancora qualcosa per un UOMO!!! abbandona la nave integra e in acque tranquille… ormai è ora di guardarsi allo specchio e intorno. Non è più dignitoso restare!!!

                                          1. mir/=\ko scrive:

                                            dai Setti inizia a piangere!! "retrocessione = dramma economico"…. bilanci penalizzati da introiti ridimensionati…. svalutazione del parco giocatori…. contratti stipendiali pesanti da onorare…. numero di abbonati inferiore…. dai Setti, ci sono alibi di ogni sorta da cospargere di lacrime e da rispolverare!!!!

                                            1. hellasmastiff scrive:

                                              15 maggio 2015

                                              La serie A sempre più straniera: gruppo Usa vuole il Verona

                                              La trattativa, riservatissima, va avanti da circa quattro mesi. Gli americani avrebbero presentato nei giorni scorsi un’offerta al top secret al presidente Maurizio Setti: si attende ora la sua risposta. Il gruppo vorrebbe ripartire dall’uomo simbolo, Luca Toni

                                              http://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/verona/2015/05/15/news/gruppo_straniero_punta_la_societa_-114423489/

                                              1. Tomhv scrive:

                                                Due domande : da regolamento è l’ultimo paracadute questo ?? E quanti soldi ha pagato per acquistare la società da Martinelli??

                                                1. Maxhellas scrive:

                                                  Pecchia parafulmine, da indicare come prossimo colpevole di tutto, dopo Sogliano, Mandorlini e altri: atteggiamento da “cuor di leone” del “presidente migliore di tutti i tempi” che già conosciamo e che finora ha abbastanza funzionato. Finora, perché mi sembra che ormai tutti (salvo alcuni…fenomeni) si augurino un cambio di proprietà. A tale proposito mi permetto di fare alcune considerazioni, giusto per inquadrare la faccenda.

                                                  Una società che non produce utili (come il Verona) e non produce cassa (come il Verona senza i diritti della serie A) va valutata a prezzi vicini al valore netto di bilancio. Non ci sono infatti flussi futuri da scontare. Eventualmente si può prezzare un premio per il nome/marchio Hellas Verona, che ha comunque un bacino di utenza che, benché locale, rimane sempre relativamente consistente.
                                                  Stando al bilancio del 30.06.2017 il patrimonio netto contabile è intorno agli 11/12 milioni. Ne consegue che, anche volendo stare molto larghi, il Verona non può valere più di 15/20 milioni. Altro che i 70 di Manila disGrace!

                                                  Detto questo, speriamo che il “miglior presidente di sempre” si decida a vendere, il che probabilmente avverrà nel momento in cui il Verona non potrà più fornirgli alcun flusso con plusvalenze, paracadute e diritti, visto che di programmare un futuro sportivo è da 3 anni e mezzo che non vi è alcuna traccia.

                                                  Il momento della vendita è, secondo me, probabilmente vicino, vista la pochezza del portafoglio giocatori di proprietà e la sostanziale irrilevanza dei diritti in serie B. Lo scenario più verosimile è che Setti rimanga fino all’incasso del paracadute, faccia il mercato estivo per raccattare le ultime possibili plusvalenze e “far fuori” definitivamente i vari Pazzini, Romulo, Cerci ed uscirsene durante il prossimo campionato.

                                                  Il rischio è che, dal momento che mi aspetto un mercato al ribasso, proprio in ragione della volontà di uscire, la squadra dell’anno prossimo dovrà lottare per la salvezza, non certo per tornare in A, e quindi si rischierà seriamente la C.

                                                  Rimane poi un sospetto, alla luce delle prestazioni in campo da qualche mese, che ricordano quelle della stagione 2015/16: giocatori che non si impegnano in campo, scarsi o non che siano, sono di solito il campanello di allarme per una situazione di tensione economica nella società. In soldoni, si pagano gli stipendi? Il sospetto è che non stiano pagandoli, proprio come 2 anni fa. Se così fosse, visto l’apparente equilibrio patrimoniale e finanziario leggibile nell’ultimo bilancio, ci sarebbe da preoccuparsi seriamente. Nel senso che vorrebbe dire che in neanche 12 mesi si è passati dall’equilibrio al dissesto finanziario. Mi auguro che non sia così, ma i comportamenti in campo fanno insospettire. questo per provare a spiegare l’atteggiamento rinunciatario dei giocatori da tutti riscontato negli ultimi mesi.

                                                  • fenomeno scrive:

                                                    Setti ha fatto una marea di errori, sta gestendo questa stagione in modo osceno però qualcosa di buono ha fatto…abbiamo vissuto anni ed anni di merda tra serie B e lega pro…con questa società siamo tornati a rivedere certi palcoscenici…manca l’empatia si ma quella se fai uan squadra decente la ritrovi in fretta…anche Mandorlini ad un certo punto era inviso e sbeffeggiato….ma ora in tanti lo rimpiangono…per far la guerra a qualcuno per lecita che sia servono delle alternative valide…e qui queste alternative valide non le abbiamo da 30 anni….vuoi che adesso all’improvviso i ricchi imprenditori di Verona siano tutti smaniosi di acquistare la società?….e secondo voi un ricco imprenditore smanioso di acquistare si ferma perchè Setti dice voglio 70 milioni?…dai su, siamo seri

                                                    • Sick boy scrive:

                                                      Si,ma basta anche col discorso della lega pro,di salvioni ecc..senno’ tiriamo fuori lo scudetto,graz belgrado ecc..iniziamo a guardare presente e futuro per favore

                                                    • Matteo scrive:

                                                      i primi anni di Setti si usavano i soldi di uno “esterno”…finiti gli investimenti di quest’ultimo, il secondo anno di A, si è fermato tutto…quindi i certi palcoscenici non sono merito di Setti, ma di questo “esterno” tanto misterioso, quando conosciuto…Volpi…quindi grazie a Volpi…

                                                      • fenomeno scrive:

                                                        Tutti usano i soldi degli esterni però….non c’è squadra di serie A senza debiti…

                                                        • fenomeno scrive:

                                                          Non credo sia un prestito di nascosto nel senso che se fosse stato di nascosto non avrebbero reclamato la restituzione in maniera pubblica…sarà un prestito che arriva da uan finanziaria che fa capo a Volpi…non credo siano soldi cash o che partono dal conto corrente di Volpi dai…sul discorso trasparenza son d’accordo ma è così da sempre…però allora bisognava indagare, protestare e criticare ferocemente anche quando Toni era capocannoniere e la squadra era in zona Europa…

                                                        • Maxhellas scrive:

                                                          In realtà non è proprio la stessa cosa accendere un prestito presso una banca e ricevere alcune decine di milioni di nascosto da un “amico”, senza mai ammetterlo fino a quando diventa innegabile….questione di trasparenza, che di solito va insieme all’onestà…

                                                    • Maxhellas scrive:

                                                      Ascolta, ho una Vespa PX 150 del 1999. La vendo a 10.000 euro. La compri?

                                                      • fenomeno scrive:

                                                        No…ma se te ne offro 4000-4500 magari me la vendi..e te li offro perchè io quella Vespa la voglio assolutamente, è la Vespa del mio cuore….

                                                        • fenomeno scrive:

                                                          Max non so che dirti, non ho fiducia spropositata, non vedo tutti sti rischi di sparizione e come scritto un sacco di volte ormai non vedo alternative…vediamo che succederà

                                                        • Maxx scrive:

                                                          fenomeno, io non sono un tipo da sindrome di accerchiamento. Anzi do fiducia al prossimo fino al momento che la fiducia non la merita più.
                                                          A occhio nessuno ti ha mai fregato e continui ad aver una fiducia spropositata nella gente. Beato te!
                                                          pa$torello ha fatto il male dell’Hellas, ma non è riuscito a distruggere tanto quanto sta facendo $etti e a differenza del carpigiano il barbaberico sapeva di calcio e ci prendeva meno per i fondelli.

                                                          Linee di credito ne ho aperte perché ho credito. ma il mio credito ha limiti. I miei mutui, inoltre, li ho aperti in modo legale, sono a registro, in italia ed attraverso istituti idonei. Il confronto con setti ho paura che non regga.

                                                        • Maxhellas scrive:

                                                          Appunto: 70 milioni per il Verona sono come 10.000 euro per la Vespa….Strapagandolo si può arrivare anche a 30, sottolineo strapagandolo. Ma 70 è una presa in giro!

                                                        • fenomeno scrive:

                                                          Max la fai troppo drammatica, levati il fantasma di Pastorello dalle spalle…si, forse hai ragione, quei 4000-4500 euro per la Vespa del mio cuore non li spenderei perchè in quanto Vespa del mio cuore l’avrei comprata prima quando il Signor Giovanni la vendva per 800 euro…

                                                          Max, tu che sei un imprenditore…hai mai chiesto finanziamenti a qualcuno?…mai aperto una linea di credito per la tua attività?

                                                        • Maxx scrive:

                                                          Ps. Con la possibilità, anche, che una volta che l’hai comperata e che il venditore si è defilato, venga un tipo e ti dica: “Mi dispiace, la vespa che lei ha comperato era rubata e gliela requisisco!” Lo sai che nella querelle tanzi-barbaberico non ci abbiamo rimesso solo perché la prescrizione, vero?

                                                        • Maxx scrive:

                                                          E se quella vespa fosse senza motore, che valesse meno del passaggio di proprietà e dovessi spenderci un sacco di soldi per rimetterla in sesto, la compreresti ancora a 4000/4500 con la possibilità che finito il duro lavoro non hai la certezza che sarai capace di tenerla in strada?

                                                    • fenomeno scrive:

                                                      Se lui è un portaborse significa che la società è di Volpi allora…ma se Volpi dicono sia strapieno di soldi perchè non siamo a metà classifica?….e poi perchè lo Spezia che è di Volpi non è in serie A?…max dove lavoro io la gdf viene un anno si ed uno pure, non la vedo sta gran preoccupazione, è la prassi in Italia…il fatto che sia nel mirino della gdf dovrebbe essere una rassicurazione per noi…sul fatto di essere offeso da un’intera città mi sembra forte come espressione nel senso che nella vita reale quella extra web tutta sta contestazione non la vedo…

                                                      • Maxhellas scrive:

                                                        Volpi ha smesso di investire nel calcio da quando è diventato il 2° azionista di Carige (ex Cassa di Risparmio di Genova), banca a rischio fallimento e che ha (assieme ad altri) ripetutamente ricapitalizzato. Il tutto è iniziato (guarda un po’ la coincidenza) a fine 2015…

                                                        • Maxx scrive:

                                                          Volpi investiva nel calcio quando gli faceva comodo. E tutti sanno in che modo gli faceva comodo. Adesso ha altri metodi. E non può vendere cose che legalmente non sono sue.

                                                        • fenomeno scrive:

                                                          Ed allora perchè non ha venduto Spezia e Verona?

                                                      • Maxx scrive:

                                                        Lui era un portaborse e sembra assodato (a meno che tu non trovi normali i legami a filo doppio con spezia, rieka, etc. del petroliere). Poi per motivi loro han litigato ed anche questo non sembra sto gran segreto; il periodo delle vacche grasse per l’Hellas è finito. Dai giri di soldi, inoltre, sembra che siano gli introiti dell’Hellas a foraggiare setti e le sue aziende e non il contrario. Un po’ come il sud che odia il razzista nord ma che si guarda bene dal mollare chi lo finanzia.

                                                        La gdf è una rassicurazione se segui le regole. Altrimenti rischi grosso. E qui le regole sembrano tutt’altro che rispettate. Chi segue le regole non ha bisogno di scatole cinesi nei paradisi fiscali. Prima o dopo paghi; il problema è che chi pagherà di più, nel caso, saremo noi.

                                                        Non vedi la contestazione? Beh, mi sa che non vieni allo stadio allora. Ricordati delle parole di romulo: “Non ci siamo confrontati con i tifosi perché c’è la possibilità che qualcuno (esasperato) abbia bevuto un bicchiere in più e faccia cose irreparabili”. E ti assicuro che gli esasperati ce l’hanno più con setti che con romulo. Saresti tranquillo nelle condizioni di setti se neppure romulo lo è nelle sue?

                                                        • paperinik scrive:

                                                          Nuovo lancio per Fenomeno..anca se non risponde va ben stesso..
                                                          Setti è uno che gioca a FOTTERE. E’ evidente a quasi tutti. Fotte (o cerca di fottere) la fu dirigenza del Bologna, fotte il suo ex socio Volpi (che magari a sua volta fotte qualcun altro), fotte il suo ex ds Sogliano, fotte Tony, fotte un tot di giocatori, FOTTE i tifosi della sua squadra e fotterà la dirigenza del Modena a cui si è accodato…
                                                          E’ fortunato ad avere noi. Molto fortunato. In altri ambienti e in altre realtà….

                                                        • fenomeno scrive:

                                                          Il periodo delle vacche grasse è finito ma se Pazzini faceva la metà di quello che ha fatto Toni e Cerci faceva quello che ha fatto Iturbe magari le vacche sarebebro ancora grasse e tutti sarebbero molto meno incazzati…e lo dico perchè son convinto che senza il miracolo Toni si sarebbe fatto fatica fin da subito…ma se Toni segna son tutti eroi se Pazzini non segna tutti ladri e delinquenti…sicuramente questa non è una gestione trasparente e che lascia adito a mille chiacchiere e critiche ma come spesso succede io sono dell’idea che la verità stia nel mezzo e che nel calcio non sempre si riesce a tradurre in risultati quello che si ipotizza sulla carta…vedi il Benevento che ha speso, ha cambiato allenatore, ha cambiato giocatori ma è li in fondo con pochissimi punti

                                                        • fenomeno scrive:

                                                          E’ una contestazione all’acqua di rose per una squadra che fa pena, mi sembra più che normale…se lui fosse un portaborse nel momento in cui han litigato con Volpi sarebbe sparito lui non viceversa…se lui fallisce abbimao sempre detto che il Verona siamo noi, che è un patrimonio della città ecc ecc…una soluzione si troverà, dalla serie D ripartono tutti, per noi la categoria non conta, che problemi ci sono?

                                                    • Maxx scrive:

                                                      E daghela!
                                                      Può anche esser vero che i ricchi imprenditori di Verona non facciano la fila per acquisire la società. Ma ritieni che uno che sostiene di perderci 5/6/7 milioni all’anno continui a divertirsi nell’essere offeso da un’intera città e da tutti i media d’itaglia, nonché essere nel centro del mirino della gdf?
                                                      Davvero lo ritieni tanto cogli°ne?
                                                      Non gli conveniva piuttosto ritirarsi aggratis quando volpi si è defilato? O forse a rimetterci non è lui ma solo l’Hellas?

                                                      Ps. Sembra assodato che siamo ritornati a vedere buoni palcoscenici quando lui era un semplice portaborse.

                                                  • fenomeno scrive:

                                                    Ma se è così facile gestire il Verona è realizzare flussi di cassa (cavolo che erudito che sei) perchè non lo hai comperato tu il Verona quando Martinelli ha chiesto aiuto?…tutti li a smenarla con questi 70 milioni…chiam Setti e prova a vedere realemnte quanto vuole, fagli un’offerta dai

                                                    • Maxhellas scrive:

                                                      Non sono “erudito”. Faccio l’analista in una banca per lavoro. Quindi sono un dipendente stipendiato. Ecco spiegato perché non ho comprato il Verona da Martinelli. I milioni, ahime!, non li ho.

                                                      Di contro, ero pronto a partecipare (e lo sono ancora) all’azionariato popolare, idea portata avanti da Verona col Cuore e poi andata in freezer per l’arrivo di Setti.

                                                      Flussi di cassa e utili futuri sono la base per la valutazione di una società in vendita.
                                                      Un pò come carburazione e olio giusto sono la base per il buon funzionamento della Vespa (quella a marce de na ‘olta).

                                                      Se avessi le possibilità materiali per fare un’offerta, o se dovessi fare da consulente ad un eventuale acquirente, ripeto che si può arrivare a 20 milioni, ma chiederne di più è, come dire, comico!

                                                      • fenomeno scrive:

                                                        Ma non servivano i milioni per comprare il Verona….bastava farseli prestare, da un Volpi o da chicchessia visto che è facilissimo…te li facevi prestare, poi andavi in serie A, guadagnavi un sacco di soldi con plusvalenze, paracaduti e diritti tv ed ora non saresti più in banca…semplice no?

                                                        • fenomeno scrive:

                                                          Quindi se Setti è l’intestatario fiittizio i soldi non li distrae per lui…dovete indagare e capire chi è il vero padrone allora…

                                                        • Maxhellas scrive:

                                                          A me non li prestano i milioni. Se mi va bene, in base al mio 730 e ai beni che ho (casa e Vespa), mi affidano per 2/300.000 euro di mutuo…

                                                          Se invece mi chiedessero di fare l’intestatario fittizio di una società, sicuramente mi rifiuterei, visto che sarei il “capo” per finta e deciderebbe tutto qualcun altro facendo ricadere su di me ogni genere di responsabilità (civile, penale, fiscale etc)

                                                        • Maxx scrive:

                                                          fenomeno, hai mai provato a farti prestare i soldi da una banca?

                                                    • catastrophe scrive:

                                                      Caro fenomeno, sei uno di quelli che leggo volentieri perché credo che in un blog debbano trovare spazio anche i nick che mettono un po’ di pepe nella discussione e rendono meno noioso questo giochino che, visti i tempi che corrono in casa Hellas, rischia altrimenti di farsi contagiare dalla disaffezione.
                                                      Apprezzo i tuoi commenti mai banali, il ricorso al paradosso e la ricerca della coerenza ad ogni costo.
                                                      Però su quanto scrivi qui sopra permettimi di non essere d’accordo…se setti non investe un euro nel verona e si limita ad amministrarlo (anche male, almeno ultimamente) puntando esclusivamente sull’autofinanziamento, preoccupandosi solo della tenuta dei bilanci ed avendo come ultima preoccupazione il risultato sportivo, qual è la differenza tra lui e maxhellas?
                                                      probabilmente l’unica differenza sta nell’aver incontrato volpi ad un certo punto della sua vita…
                                                      può bastare questo per continuare a giustificare l’attuale gestione?
                                                      avrebbe almeno dovuto dimostrare di essere un amministratore migliore di maxhellas, di sapersi circondare di collaboratori capaci ed affidabili, di avere in altre parole il fiuto del buon imprenditore, ma è evidente che dopo gli ultimi due campionati di A ha clamorosamente fallito, così clamorosamente da non meritare altre prove d’appello.
                                                      Seguo la mia squadra del cuore da 40 anni e mai mi sono sentito così emozionalmente distante dalle vicende dell’hellas e per questo mai lo potrò perdonare.
                                                      Saluti a maxhellas, nel mio organigramma societario ideale un posto almeno da magazziniere non te lo toglie nessuno…si fa per scherzare eh

                                                    • Maxx scrive:

                                                      Ma che discorsi sono, fenomeno?
                                                      Gira la frittata e chiediti perché uno che non può permettersi (e questo è più che palese) una squadra di calcio continua a mantenerla e a fare finta di perderci..

                                                      • fenomeno scrive:

                                                        Maxx ma se il calcio è sto grande business perchè non c’era la fila di gente da Martinelli…tu che sei un piccolo imprenditore perchè non hai fatto l’affare del secolo e non lo hai preso tu il Verona?….a me sembra che tutti si riempiano la bocca di parole e di analisi sulle entrate della società…nessuno che ha mai fatto un’analisi dettagliata di quali e quanti sono i costi…

                                                        • bruce scrive:

                                                          E quindi cosa dovremmo fare? Continuare a prenderla in quel posto stando zitti? Se io non posso permettermi di comprare una cosa non la compro, punto e basta e questo è il caso di Setti che oltretutto è di un’antipatia e supponenza senza precedenti.

                                                        • Maxx scrive:

                                                          C’è anche gente onesta al mondo, fenomeno. E in tutta sincerità il setti non mi sembra appartenga a questa categoria.

                                                          C’è chi non l’ha fatto perché SAPEVA di non potercela fare, altri che ce la potevano fare ma non l’han fatto perché pensavano di non aver convenienza a farlo.

                                                  • fenomeno scrive:

                                                    Caro Maxhellas mi sembra che sei abbastanza ottuso, non capisci o meglio non vupoi capire quello che scrivo…non ho mai scritto che non auspico un cambio di proprietà…ho sempre scritto che questa società ha ottenuto i migliori risultati sportivi degli ultimi 30 anni, ho sempre scritto che siamo tornati a rivedere un po’ di serie A dopo anni ed anni di merda, ho scritto che quando Martinelli ha chiesto aiuto nessuno si è mosso, ho sempre scritto che non vedo valide e reali alternative…felice di essere smentito….in attesa dei tuoi amici Senator che ci porteranno in Europa

                                                    • Maxhellas scrive:

                                                      Amici ne ho pochi, e tutti abbastanza “popular”, esattamente come me.
                                                      Mi basterebbe una persona onesta come proprietario del Verona. E magari almeno un pochino appassionata. Poi,per quanto mi riguarda, si può fare la A, la B o la C. L’importante è COME la si fa. Come è sempre stato per NOI veri tifosi del Verona: sempre presenti in A, B e C, sempre con entusiasmo. L’entusiasmo che ora, dopo quelli che tu definisci “i migliori anni degli ultimi 30″, sembra scomparire come neanche era successo nell’anno di Busto…

                                                      • fenomeno scrive:

                                                        L’onestà è sempre difficile da pesare nel momento in cui non ci sono reati conclamati…l’entusiasmo è una cosa ciclica che va e viene ed è sempre legata ai risultati, lo sai bene anche tu…i primi anni di serie A di Setti c’era un entusiasmo incredibile e c’era perchè eravamo tornati in serie A e facevi risultati non perchè il presidente fosse onesto…non ci resta che aspettare e vedere cosa ci riserverà il futuro

                                                        • Maxhellas scrive:

                                                          Se si accontenta di 10 milioni vende domani, anzi oggi.
                                                          Il problema è che non mi pare che la cifra da lui richiesta sia quella…

                                                        • fenomeno scrive:

                                                          Ok ma sembra abbia chiesto 10 milioni non 100…10 milioni non mi sembra sta cifra folle…tu mi dirai che 10 sono quello che han detto ma in realtà è molto di più..ci sta ma allora non prendiamo per oro colato i 70…continuiamo a girare intorno agli stessi concetti…se ti dico che il Verona è in vendita praticamente da sempre è che se fosse interessato a qualche imprenditore facoltoso di Verona lo avrebbe preso molto prima dell’arrivo di Setti me la passi?

                                                        • Maxhellas scrive:

                                                          Il primo anno di C eravamo sempre almeno 10.000 al Bentegodi, entusiasti anche se a lottare per non retrocedere in C2.

                                                          Dopo la partita con lo Spezia del 2006 ci furono applausi per la squadra retrocessa.

                                                          Anche nei 4 anni di serie C c’è stato un senso di orgogliosa appartenenza, sublimato poi con l’arrivo di Mandorlini il 4° ed ultimo anno, che ora in A (ma già 2 anni fa) non c’è più.

                                                          Appena tornati in A Setti era appena arrivato e (questi sono fatti provati) aveva alle spalle i soldi di Volpi, che probabilmente ha speso male.

                                                          Mi chiedi perché Volpi non ha venduto il Verona, dopo il suo ingresso in Carige: semplice, perché non è suo. Ha infatti chiesto di essere interamente rimborsato da Setti. Il quale, probabilmente, non se l’aspettava ed ha dovuto smantellare per rimborsare, rimanendo con le sole sue dotazioni patrimoniali, con tutta evidenza insufficienti per fare il proprietario al 100% di un club.
                                                          In effetti, se ci pensi, lui era solo uno dei soci del Bologna e ora ha solo il 5% del Modena. La sua dimensione è quella.
                                                          Volpi mantiene la proprietà dello Spezia, anche se i programmi si sono notevolmente ridimensionati.

                                                  • Mariino scrive:

                                                    Vorrebbe dire che i soldi c’erano ma che hanno preso un’altra strada.Mungere una vacca che è a digiuno non solo non da latte ma crepa.

                                                  1. Marco scrive:

                                                    Qualcuno sa dirmi quanto ha pagato Setti per comprare il Verona da Martinelli?

                                                    1. mir/=\ko scrive:

                                                      Fenomeno…. se Cerci avesse fatto, se Pazzini avesse fatto, se Bessa avesse fatto…. se se se se se…. il fatto è che il Cerci (rotto e involuto da anni!!!) del Toro è morto e sepolto… che il Pazzo non è più un attaccante prolifico in serie A da troppi anni, che Bessa era una semplice scommessa e così potrei continuare all'infinito…!!! la realtà è che non meritavamo la serie A e lo stiamo dimostrando peggio del Benevento ultimo in classifica, ma con dignità!!!! noi, ridicoli e ridicolizzati ovunque, non possiamo più nemmeno contare su quella!!! semplicemente INDEGNI di calcare i campi delle serie A!!!

                                                      • fenomeno scrive:

                                                        Mirko io posso anche essere d’accordo con te però qui è successo pure che il pensionato Toni abbia fatto caterve di goal e lo sconosciuto Iturbe facesse meraviglie….Pazzini e Cerci quando sono arrivati qui sulla carta avrebebro dovuto rendere di più di quando sono arrivati gli altri due…Bessa era una scommessa tanto quanto lo era Jorgihno..quello che dico io è che il calcio spesso è strano e non facile da programmare…secondo me se si contesta ora lo si doveva fare anche allora, l’impostazione societaria è sempre quella, quest’anno non abbiamo trovato alcun jolly allora si…quest’anno non abbiamo un allenatore allora si.

                                                        • Maxhellas scrive:

                                                          Allora c’erano i quattrini di Volpi gestiti da Sogliano.
                                                          Da tre anni a questa parte c’è il deserto del Gobi gestito da nessuno….

                                                          • fenomeno scrive:

                                                            Sogliano ha fatto anche tante operazioni non proprio funzionali…a Carpi ha fallito,a Genova è rimasto tre mesi, a Bari sta spendendo tanto senza ottenere nulla….nessuno ha la bacchetta magica

                                                            • fenomeno scrive:

                                                              E’ innegabile che soldi ce ne fossero di più…quando però uno apre un’attività nuova in genere inizialmente fa pubblicità, promozioni, riempie i magazzini, tiene tutti i prodotti, abbonda col personale…poi quando si accorge che i costi sono superiori a quanto preventivato inizia a tagliare qua e la per ridurli…noi lo scorso anno siamo tornati subito in A spendendo 14 milioni netti di ingaggi che al lordo diventano 22…non sono bruscolini, soldi da qualche parte son stati spesi…quest’anno si è provato a costruire una squadra spendendo poco alla voce “cartellini” (perchè vedrai che alla voce ingaggi una ventina di milioni li spendiamo pure quest’annoi) ma si son sbagliate tutte le scelte tecniche…a partire dall’allenatore..

                                                            • Maxhellas scrive:

                                                              Ho solo detto che allora i soldi c’erano e c’era un DS che tendenzialmente spende, a riprova che c’erano eccome..

                                                      1. Flower scrive:

                                                        Sottoscrivo quanto detto da London ed aggiungo che non solo tifosi ma anche giornalisti hanno gioito al suo allontanamento, esaltando i suoi mediocri successori come dei nuovi messia

                                                        • Maxhellas scrive:

                                                          Beh, però aveva osato definirli gufi…. Sai, certi servi sono suscettibili, soprattutto se glielo fai notare che sono servi….

                                                          Ah, molto polemicamente, spero chi i vari Fontana (e non solo lui….io i nomi me li ricordo ed alcuni scrivono su tggialloblu) siano effettivamente soddisfatti del “calcio tavernello” visto dopo la cacciata del Griso….

                                                        1. maurizio scrive:

                                                          Non ho letto i vari post e spero di non scrivere cose già dette.
                                                          Pecchia è il principale artefice del disastro visto quest'anno: ed è per questo che deve rimanere sulla panchina fino alla fine.
                                                          Dopo vediamo se chiede scusa o se accusa il pubblico, la sfortuna, il vento, il campo piccolo od altro. Non ha dato un gioco ad una squadra di personaggi mediocri ma ha insistito con le sue idee di calcio totale, creando solo confusione nella testa dei giocatori. Ma avete visto ieri quando Ferrari, a 5 dalla fine, ha tagliato tutto il campo da destra a sinistra senza trovare nessuno, di quelli che stazionavano sulla linea di centrocampo, che si muovesse per ricevere la palla? Ma dai …. la serie B, se non facciamo la fine del Pescara, è più alla nostra portata. Poi, se Setti abbassa le pretese e vende, magari troviamo un acquirente che ha a cuore Verona.

                                                          1. bruce scrive:

                                                            Setti vattene e Mandorlini Santo Subito! Guardacaso l’unico allenatore non scelto dal ladro carpigiano…..w Delneri e pecchia

                                                            1. Samuele scrive:

                                                              Grande Fioravanti. Ha scritto quello che tutti i tifosi pensano. Il carpigiano ha ereditato una società sanissima da Martinelli e l ha man mano svuotata, alla stregua di Ghirardi, Cecchi Gori, Cragnotti, Gaucci, Rozzi. Ha letteralmente svuotato la cassa, è palese. Un po’ sono finiti sui suoi conti all estero, un po’ nella Manila Grace. I giocatori sono da B, ma molto più spesso da Lega Pro. Che differenza c è tra Sibilano e Suprayen? Forse meglio Sibilano! Lee poi non giocherebbe neppure in Eccellenza! A paragone di quelli di oggi, i volenterosi Abbate,Scaglia,Garzon,Mancini,Berrettoni erano molto meglio. Speriamo qualcuno voglia comprare per gestire magari modestamente ma onestamente. Questo ci farà fallire. Farà come a Ghirardi, tale e quale

                                                              1. mir/=\ko scrive:

                                                                caro Bruce, la cosa assurda è che realmente il prossimo anno, in assenza di denaro, nonostante il nuovo milionario paracadute, rivedremo all'opera i nostri eroi… esclusi, ovviamente, quelli come Cerci, Pazzini e Romulo, i cui contratti sono per il "povero" Setti dei macigni INSOSTENIBILI!!!!!!

                                                                • Marco scrive:

                                                                  Sempre che riesca a venderli, Cerci a parte che dovrebbe avere un contratto annuale, fatto per non ripetere l’errore fatto con Pazzini.

                                                                1. london scrive:

                                                                  Onore ad Andrea Mandorlini.
                                                                  Se siamo qui é colpa anche di quei tifosi che allora gioivano per il suo allontanamento.se avesse avuto lui la fiducia data oggi all'attuale persona che siede in panchina, che tra l'altro per tali tifosi é il giusto merito, ci saremmo salvati.

                                                                  1. mir/=\ko scrive:

                                                                    Fares, Valoti, Souprayen, Nicholas, Caracciolo, Bianchetti, Romulo li abbiamo visti all'opera lo scorso anno in B e non davano certezze e sicurezza nemmeno in quel contesto penoso!!! Buchel campionato negativo con retrocessione ad Empoli, Verde piedi buoni ma cronicamente scostante ad Avellino, Calvano scartato addirittura in serie C, Heurteaux non pervenuto ad Udine, Kean 17 anni senza esperienza, Cerci e Franco Zuculini ridotti per infortuni ad essere cronicamente ai box già da anni, e potrei continuare!! è un vero miracolo non essere ULTIMI, anche se lo siamo per atteggiamento… quale Cagliari, Spal, Chievo… siamo 2 gradini sotto terra

                                                                    • bruce scrive:

                                                                      Lassa star Mirko, ormai lè tempo sprecà, neanche di fronte ai risultati certa gente si convincerebbe che abbiamo una rosa che faticherebbe persino in serie B.

                                                                    1. mir/=\ko scrive:

                                                                      Rino: rileggiti i nomi delle rose di Cagliari, Spal, Chievo… e persino del Benevento!! ma fallo veramente e dai una occhiatina pure al sito Transfermarkt circa il valore delle rose stesse!! poi ne riparliamo con altrettanta calma… te ne do atto: il livello è basso; noi però siamo sottoterra che scaviamo la nostra tomba. vedasi Pescara in fondo alla classifica in lotta per non finire invischiato nella lotta Play-Out… ovvero la fine che faremo noi senza investimenti VERI… NON CHIACCHIERE DA BAR MODELLO DORTMUND E CENTRI SPORTIVI MODELLO CALCIO INGLESE!!!

                                                                        1. rino scrive:

                                                                          Non sono così d’accordo, Pecchia parafulmine OK; ma anche lui stesso disastroso fulmine. Setti ha dato una squadretta da ridere, ma diciamo in linea con altre di bassa classifica (Cagliari, Chievo, Crotone, ecc ma le avete viste, hanno un tasso tecnico bassissimo, da serie B/C di 15 anni fa). La differenza, molto sostanziale, la fa l’allenatore. Pecchia è davvero IL PEGGIORE mai visto a Verona, almeno da quando nel 69 sono andato per la prima volta allo stadio! il peggiore. Ma non di poco, ossia uno così che continua a scombussolare le posizioni dei giocatori di partita in partita ed anche durante la partita stessa, ti rovina dentro! chi ha giocato anche tra i dilettanti o amatori sa bene che per avere un gioco la squadra deve essere ordinata, che ogni giocatore impara a giocare con gli schemi ed i compagni di squadra facendo più o meno gli stessi movimenti. Per questo che SEMPRE tutte le squadre sviluppano un miglior gioco andando avanti nella stagione. Con PEcchia, no, è il contrario, ti fa disimparare, ti mette in difficoltà, anche quelli che saprebbero giocare a calcio, come Romulo, vanno in tilt, non sanno più cosa fare, dove andare. giocatori mediocri come Valoti, Petkovic e compagnia, diventano addirittura inguardabili, perché hai tolto loro le caratteristiche di quelle poche cose che sanno fare bene, li hai mandati in c.u.l.o. con la testa. ma sono cose che sanno tutti.
                                                                          Io sono sicurissimo che con QUALSIASI altro allenatore di serie A o serie B il Verona si sarebbe salvato. Ha detto giusto un giornalista dopo l’ultima vittoria: “abbiamo vinto NONOSTANTE Pecchia”. ogni tanto qualche partita l’abbiamo vinta per o per caso Pecchia ha azzeccato la disposizione, o perché i giocatori hanno fatto di testa loro e non essendo poi così scarsi, abbiamo vinto.
                                                                          L’atteggiamento rinunciatario dei giocatori è proprio quello di chi NON sa cosa fare, sa che sarebbe bene fare un movimento ma gliene viene chiesto di farne un altro. Ma guardate la faccia di Petkovic! emblematica. E’ entrato in campo ma non sapendo cosa fare…ha sbagliato TUTTO.
                                                                          Setti ha un bel pacco di colpe e ci ha preso per il c.u.l.o. ma il vero artefice della retrocessione è PECCHIA; il PEGGIOR ALLENATORE (anzi pseudo tale) MAI VISTO A VERONA.

                                                                          • bruce scrive:

                                                                            E chi li ha presi Fusco e Pecchia? Perchè Pecchia non è stato esonerato dopo la disfatta interna con il Crotone? E’ Pecchia il presidente del Verona?

                                                                          • maxrugo scrive:

                                                                            Anali che non fa una grinza.

                                                                          • RobyVR scrive:

                                                                            La più VERGOGNOSA squadra della storia dei campionati italiani e del mondo, che l’ha fato punti SOLO PAR CUL contro squadra in quel momento CADAVERICHE più dela nostra.

                                                                            El tutto condio dal PIU’ INDISPONENTE, SCARSO e PRESUNTUOSO “alenador” dela STORIA INTERA DEL’UMANITA’.

                                                                            Squadrassa condia alla CASSO dal più CONTABALE DS che sà mai visto sula facia dela TERA.

                                                                            Tutti ASSUNTI e IMPUNITI dal presidente PIU’ FURBO e FASTIDIOSO de tutti i TEMPI.

                                                                            Penso de aver sintetizà :D

                                                                          1. bruce scrive:

                                                                            Fenomeno, se dovessi commettere un reato grave e mi portassero in tribunale ti chiederei di farmi da avvocato difensore, sei veramente ammirevole nel voler difendere l’indifendbile, questo detto con simpatia ;) ;) ;)

                                                                            1. maxrugo scrive:

                                                                              Chiedo agli analisti: ma se il Verona non prduce utili/flussi di cassa come fa setti a incamersi i soldi per mettere a posto i conti delle sue aziende. Li distoglie illecitamente?

                                                                              Se qualcuno offre 15/20 milioni Setti ti incarta il Verona te lo vende immeditamente.

                                                                              • Maxhellas scrive:

                                                                                per prosciugare i flussi di cassa basta ripagare i debiti verso società del gruppo….esattamente come avvenuto negli ultimi 2 bilanci…

                                                                                Per quanto riguarda gli utili, questi si azzerano quando costi e ricavi si equivalgono. Ovviamente nella contabilità non rientrano i movimenti cosiddetti in nero (lo dico per pura teoria, sia chiaro…) e, quando l’interesse è forte da parte della proprietà, esistono modi per “addomesticare” i ricavi verso il basso e/o i costi verso l’alto per far uscire un utile vicino allo zero (anche questo lo dico per pura teoria, sia chiaro…).

                                                                                Ribadisco: il prezzo del Verona non può ragionevolmente superare i 20 milioni. Uno appassionato, come dice Fenomeno, può arrivare a 30, ma non di più: equivarrebbe ad usare i soldi per accendere il camino…

                                                                                • maxrugo scrive:

                                                                                  Io mi riferivo alle accuse per le quali Setti “ruberebbe” soldi al Verona per riversarli nelle sue proprieta’, non mi pare pero’ che questo sia vero visto cio’ che e’ stato scritto anche dal Verona col Cuore.

                                                                                  • Maxhellas scrive:

                                                                                    Infatti.

                                                                                    Da un bilancio non si può capire se ci sono utilizzi impropri dei soldi: se uno lo fa, non lo scrive certo nero su bianco in un bilancio, che è per legge un documento pubblico….

                                                                                    Del bilancio, però si può giudicare la maggiore o minore trasparenza. E su questo Verona col Cuore mi pare si sia espresso….

                                                                                    I movimenti (legittimi) di quattrini verso società del gruppo che a suo tempo avevano “prestato” soldi al Verona sono invece stati rintracciati nei bilanci del Verona e delle altre società della “galassia” settiana. Anche qui, nulla di illegale, ma almeno si è chiarito che in effetti Setti sta portando fuori soldi dal Verona verso altre sue società. Nessuno dice che li ruba, ma che usa plusvalenze e diritti per altri fini che nulla hanno a che vedere col Verona, mi pare sia assodato.

                                                                                    Se poi questo a qualcuno va bene e fa piacere, benissimo!
                                                                                    A me farebbe piacere vedere una proprietà che i soldi ricavati dal calcio li reinveste nel calcio, magari per far crescere nel tempo la società e valorizzarla un giorno forse anche….70 milioni. Il che fino ad oggi non è avvenuto.

                                                                              • maxrugo scrive:

                                                                                Chiaramente anche a 15/20 milioni scommetto non ci sia la file di compratori fuori dall’ufficio di setti

                                                                              1. mir/=\ko scrive:

                                                                                pensate solo alla conferma reiterata ed ossessiva di Pecchia!!! una cosa simile, a fronte dei risultati penosi conseguiti, ha dell'assurdo!! manco in 3^ categoria si verificano eventi simili… a cosa ti fa pensare una situazione simile??? ad una cosa soltanto: la volontà precisa di retrocedere… non ne conosco i motivi, ma il diktat deve essere forzatamente questo!!! e la piazza ha le sue colpe… forse Settorello, avrebbe a suo tempo, sostituito Pecchia in caso di civilissime ma forti e mirate contestazioni, anche al solo scopo di tenere calma la piazza in fermento… invece il sign Setti ha sempre e solo incassato il benestare della tifoseria più rappresentativa, conseguentemente connivente con le politiche del patron Modenese!!!

                                                                                1. fenomeno scrive:

                                                                                  Rispondo qui a catastrophe perchè sotto non ci capisco più nulla..

                                                                                  Intanto apprezzo le tue parole, grazie…io nella mia vita ho provato a far calcio a vari livelli e spesso mi sono scontrato con situazioni totalmente irrazionali, stagioni preparate ad arte con tutti i presupposti per far bene finite miseramente e stagioni di grandi successi nate per caso…per questo dico che se Pazzini e Cerci avessero fatto dieci goal a testa probabilmente il tenore delle nostre discussioni sarebbe completamente diverso…poi che la gestione attuale sia attaccabile sotto tanti punti è innegabile però ripeto, un Bessa messo nel posto giusto, un Pazzini motivato ed un Cerci fatto giocare vicino a Pazzini io li avrei voluti vedere…la gestione invece è andata, come sempre, in verso opposto…massima fiducia in DS e Allenatore ed immobilismo…che non meriti altre prove d’appello ci sta pure ma il “dramma” è che non vedo alternative…io a Maxhellas farei fare anche il DS…però le chiacchiere vanno tradotte in realtà

                                                                                  P.s. se andate a cercare tra gli scritti di questo blog troverete che uno dei primi a criticare Setti, quando in tanti lo incensavano, ero io…oggi nvece sembra che io sia un suo paladino, in realtà sono le alternative che non ci sono a spaventarmi più che l’amore per un presidente che ho sempre definito sborone…

                                                                                  • H/=\V scrive:

                                                                                    SE SE SE…certo anche SE Fares fosse come Ronaldo gli diremmo che è forte, invece lè strasso…la verità lè che lè na squadra fatta da c.ul senza spender soldi in modo che il proprietario ci guadagnasse.

                                                                                  • Mariino scrive:

                                                                                    Guarda che quando Tony segnava gol a grappoli a me Setti stava gia’ sulle palle,tanto per essere chiari.

                                                                                    • Maxx scrive:

                                                                                      Non credo che fenomeno parlasse esplicitamente di te. O almeno non ti ha menzionato. E’ più probabile che parlasse invece di me. In realtà non l’ho mai incensato, non mi è mai stato simpatico, ma difendevo il suo operato che mi sembrava tecnicamente ineccepibile. Ovvio, erano altri tempi ed altri modi.

                                                                                      • fenomeno scrive:

                                                                                        Non mi riferivo a nessuno in particolare…altri tempi, altri modi, ed un bomber anziano, dato per finito da tutti, che era costato 400 mila euro di ingaggio che segnava…

                                                                                        • fenomeno scrive:

                                                                                          Te ne do atto si, io non sono così critico perchè vedo una gestione sempre uguale…prima c’era qualche soldino in più si ma chi c’ha fatto fare la differenza sono stati coloro che sonn costati poco o nulla…è una gestione poco trasparente e sportivamente immobile da sempre…se imbrocchi gli acquisti di Luglio bene altrimenti sono sofferenze…la linea per me è quella da sempre…gridare allo scandalo ora, dal mio punto di vista, non ha senso, auspicare o sognare qualcosa di diverso si…ma cosa?…ma chi?…è questo punto che mi manca

                                                                                        • H/=\V scrive:

                                                                                          appunto era stato fortunato li con Toni, altro giocatore che sembrava finito spendendo poco niente che ha salvato le due prime stagioni di A, e solo per merito di Toni e non di chi l’ha scelto

                                                                                        • Maxx scrive:

                                                                                          Per tecnicamente intendevo la gestione della società.
                                                                                          Su quella della squadra, Toni o non Toni, non eravamo certo in sintonia. Anzi, era proprio la progettualità (che io a differenza di te non vedevo) il nocciuolo del contendere. Toni, me ne darai atto, per me nascondeva difetti che prima o poi avremmo dovuto affrontare.

                                                                                  1. maxrugo scrive:

                                                                                    Insomma siamo sempre li, la Vexata quaestio e’ sempre quella: se il Verona avesse avuto un Mandorlini/Iachini/DeZerbi con questa rosa o piu’ precisamente con quella di inzio stagione, si sarebbe salvato?
                                                                                    A parer mio si, con fatica indubbiammente ma avremmo sicuramente lottato punto a punto.

                                                                                    Pero’ nel calcio non si ha mai la controprova pertanto la nostra Vexata quaestio rimarra sempre irrisolta.

                                                                                    Magari potremo capirci qualcosa di piu’ dopo le clamorose rivelazioni che la moglie di Hertaux fara’ a fine stagione. :-)

                                                                                    Per andare oltre la sitazione contingente direi che la maggior colpa di Setti e’ l’incapacità di scegliere dei collaboratori e tenerli per almeno 4/5 anni in modo da dare una certa continuta’ alla gestione sopratutto dal punto di vista tecnico.

                                                                                    1. Andrea scrive:

                                                                                      Questa volta ti quoto.

                                                                                      Sono mesi che sostengo che questa squadra non l’avrebbe salvata nessuno: perché, al di là della scarsezza della rosa (ieri il migliore del centrocampo è stato Danzi, della Primavera) è una rosa incompleta (non abbiamo punte vere; il centrocampo è zeppo di esterni e di mezze punte e non abbiamo veri incontristi).

                                                                                      E quindi, di tutto questo, Pecchia (che sul finire è andato in confusione: almeno da quando ha messo Fares centravanti) finisce per essere il solo responsabile, mentre bisognerebbe chiedere conto a Setti che non ha messo una palanca che sia una (Cutrone rifiutato perché costava 1.2 milioni; quanto costava comprare un Simy o un Diabatè che sono punte centrali vere e proprie?)

                                                                                      Setti, se non hai la possibilità di mantenere dignitosamente l’Hellas, vattene e vendi.

                                                                                      • Matteo scrive:

                                                                                        sei a 4 punti dalla salvezza…con Pec Guardiola…indi x cui con chiunque altro in panchina ti saresti salvato…se volevi, potevi, questa è la realtà!!

                                                                                        • Andrea scrive:

                                                                                          Opinioni, Matteo.

                                                                                          Giocare senza punte e senza centrocampo non è facile per nessuno.

                                                                                          Per me questa è nettamente la squadra più scarsa della Serie A.

                                                                                          Per distacco.

                                                                                          • RobyVR scrive:

                                                                                            Anca secondo mi, e anca Pechia l’è el più scarso alenador dela serie A, par distaco.
                                                                                            Fa ti che mix esplosivo!

                                                                                            • RobyVR scrive:

                                                                                              … però el vense par distaco la classifica dela confusion totale!
                                                                                              … e anche quela par la negazione del’evidenza!

                                                                                              Vacca dì vedito che anca lù el pol èssar primo?

                                                                                      1. Hellas Milano scrive:

                                                                                        Butei, quando siamo andati in A l’anno scorso, sentivo già parlare di squadra inadeguata perchè in B, con una rosa sicuramente superiore rispetto alle altre, non si sarebbe dovuto perdere nemmeno una partita. Spezzai miriade di lance a favore dell’hellas, dicendo di aspettare e di dare fiducia a Pecchia (sempre con quella faccia da can bastonà però). Purtroppo ho dovuto ricredermi. Dalla sconfitta col Crotone in casa, l’epilogo, ad oggi, è tragico. Un’involuzione pazzesca dove si è visto chiaramente che la squadra rema contro il partenopeo con le occhiaie. La colpa di tutto questo è di Setti perchè ha scelto un incompetente per la massima serie e si è circondato di personaggi dal dubbio merito. A questo punto, il fallimento è l’unica speranza per rivedere il nostro Hellas giocare dignitosamente un campionato di serie A. Ci vorranno certamente anni, ma i frutti, alla lunga arriveranno. Da Milano un solo grido…Forza Hellas!

                                                                                        1. Maxhellas scrive:

                                                                                          A proposito, dopo il caso albertazzi:

                                                                                          “Al termine di Hellas Verona-Sassuolo 0-1, Sarah Castellana, moglie del difensore dell’Hellas Verona, Thomas Heurtaux, escluso anche ieri sera da Fabio Pecchia, ha postato questa foto su Instagram, commentando “a fine stagione vi spiego tutto!”. Una frase che nasconde una delle tante verità che i tifosi dell’Hellas Verona attendono da tempo. Non resta quindi che aspettare la chiusura della stagione per conoscere quantomeno la verità della famiglia Heurtaux.”

                                                                                          fonte: hellaslive.it

                                                                                          1. Jolly Roger scrive:

                                                                                            Socmè !, incompetenti, siamo in crescita e voi non lo rilevate!.
                                                                                            Nell’ultimo campionato di A eravamo ultimi, ora siamo penultimi; se si procede così tra una 30-ina di anni potremo lottare per il titolo !

                                                                                            E ora tutti a festeggiare e rendere grazie al Magliaro!

                                                                                            p.s: visto che ultimamente va di moda il paragone tra i due….Io credo che se non ci fosse stato il crack Parmalat saremmo ancora in A con Pastorello….Dai, come competenze calcistiche tra il Barbabianca e il Camisaverta non c’è ne ….

                                                                                            • Jolly Roger scrive:

                                                                                              Fenomeni come siamo, a retrocessione matematica saremo capaci di far punti a Torino all’ultima gornata, regalando lo scudetto al Nabule

                                                                                              SETTI VATTENE. Vendi ad un prezzo equo, te lo chiedo nel nome di mio figlio prima che si metta seriamente a tifare ceo o una strisciata

                                                                                            1. viniciocaposhellas scrive:

                                                                                              Ancora una volta mi trovo d’accordo con te Luca.
                                                                                              Il tuo discorso è chiaro e liscio come l’olio.

                                                                                              Setti quando sceglie da solo è molto pericoloso (del resto l’è juventin , sa vuto che el capissa de balon).
                                                                                              Gli serve un general manager con un minimo di praticità per scegliere ds e mister , lui solo è veramente fuori logo.

                                                                                              Adesso avrà 25 mln di buoni motivi per trovare una figura adatta.

                                                                                              1. jep scrive:

                                                                                                mi sento di andare contro corrente. I limiti dei giocatori sono evidenti, clamorosi.. ma la voglia secondo me non manca.. non mi pare di vedere gente che non lotta, ma vedo una squadra smarrita, inadeguata come qualità e fisicità, ma soprattutto che non sa cosa fare in campo. Cerci che non sa a chi dare la palla. il centrocampo che non sa fare filtro, la difesa che fa buchi enormi, l’attacco che non da punti di riferimento non agli avversari ma al verona stesso..
                                                                                                Setti primo responsabile tutti d’accordo. Ma Pecchia in 24 mesi non ha saputo dare un’idea di calcio al Verona. 25 punti quest’anno sono già un miracolo sportivo, ma come dice Pecchia dati dal caso non da una logica.

                                                                                                1. RH scrive:

                                                                                                  Se il migliore ieri è stato Danzi, e prima di lui Calvano, forse, ma dico forse, è anche perché non ha vissuto tutti i dubbi, le difficolta, le idee innovative, di un personaggetto evidentemente in confusione che non riesce a trasmettere né un’idea e né un po’ di mordente ad una squadra che si è rassegnata. Danzi non è l’uomo con più qualità del Verona, sarebbe facile smezzarcela così. Danzi è l’unico che ha giocato con la testa sgombra, di tutti i 22. La differenza? rose simili (anche se la loro costa di più ma berardi alla fine, è peggio di Cerci.. in più di noi hanno solo un Portiere, e magari politano, ) situazioni simili, loro hanno Iachini e noi pecchia, e 9 NOVE punti di meno

                                                                                                  • Maxx scrive:

                                                                                                    Vero.

                                                                                                    La differenza fra una squadra forte ed una squadra scarsa la fanno i giocatori.
                                                                                                    Ma la differenza fra una squadra scarsa ed una allo sbando come quella che ci tocca vedere da parecchi mesi a questa parte la fa l’allenatore.
                                                                                                    Ai Danzi e Calvano aggiungerei i vari Bearzotti, Kumbulla, Vukovic alle prime partite, Lee alla prima partita, Petkovic, Matos, etc.

                                                                                                    Chi sta a contatto con Pecchia assorbe il confuso nulla, s’involve e peggiora.
                                                                                                    Giocatori scarsi che sanno cosa fare, invece, pensano SOLO a quel che devono fare e diventano un po’ meno scarsi.

                                                                                                  1. mir/=\ko scrive:

                                                                                                    ma il presidente dove cavolo è…???? esiste???? non ha nulla da dire, visto il capolavoro messo in piedi???? dopo l'auspicato e già di per se "squallido" MODELLO CROTONE, sta andando in scena un allucinante MODELLO PESCARA, con tanto di conferma reiterata di una guida tecnica che, oggi come oggi, sarebbe stata messa alla berlina persino nei Dilettanti!!!! dove sta il presidente??? lo sa di esserlo nella buona e nella cattiva sorte?????? SETTI, DOVE SEI?????????????????

                                                                                                    1. maxrugo scrive:

                                                                                                      Dici bene:”Eppure in questa serie A di basso livello, sarebbe bastato poco per restare in corsa fino al termine”
                                                                                                      Bastava un’altro allenatore, quindi colpevole Setti che lo ha scelto e confermato, colpevole Fusco che ha costruito una rosa senza un filo logico, colpevole Pecchia che non sto neanche piu’ ad insultare, tanto non ne vale la pena, colpevoli i giocatori che seguendo questo mister si sono involuti tecnicamente e tatticamente diventando una macchietta calcistica.
                                                                                                      Sono certo che a nessun giocatore, dalla serie A agli amatori, faccia piacere fare figure come quelle che i giocatori stanno facendo quindi sta a loro ribellarsi al virus pecchiano e giocare a calcio.
                                                                                                      Conferma ne sia che ieri le uniche minime cose decenti le ha fatte Danzi che probabilmente non e’ stato ancora infettato dal virus.

                                                                                                      Poi non sono d’accordo quando dici che Pecchia è il parafulmine ideale ma e’ Pecchia che vuole fare il parafulmine con scelte allucinanti che non hanno nessun senso, nessuna logica, è riuscito a distruggere quel poco di gruppo che si era creato con la promozione, è riuscito a far giocare male qualsiasi giocatore abbia allenato per piu’ di un mese, prova ne sia che i vari Matos Vukovic Petkovic appena arrivati avevano dato prova di poter darci una mano, e dopo sono completamente involuti tatticamente e tecnicamente, sicuramente contagiati dal virus pecchiano.

                                                                                                      Piccola polemica: quando si dice che il tempo e’ galantuomo, quelli che si lamentavano del poco spettacolo e del gioco monocorde del “griso” dovranno ricredersi.

                                                                                                      • Maxhellas scrive:

                                                                                                        Polemica vera invece: magari avessimo oggi un allenatore come lui! E’ che probabilmente non era la persona adatta per darsi al “paracadutismo”.
                                                                                                        E poi, non va dimenticata l’altra grande colpa, che gli ha fatto perdere ogni appoggio da gran parte della stampa: ha mandato a quel paese alcuni noti pennaioli veronesi e, si sa, questi sono fatti che contano, vero?

                                                                                                        Beh, se non altro i vari Fontana & Co. saranno contenti adesso, dopo tanto calcio…..tavernello!

                                                                                                      • maxrugo scrive:

                                                                                                        Ho guardato inoltre le statistiche della partita di ieri che hanno confermato le mie impressioni e cioe’ di una squadra e di giocatori che danno l’impressione di non correre ma che in realta’ corrono male e in modo disorganizzato e improduttivo (virus pecchia)

                                                                                                        PERFORMANCE DI SQUADRA (Chilometriche-Velocistiche)
                                                                                                        Verona
                                                                                                        Distanza percorsa (Km) 111
                                                                                                        Velocità Media (Km/h) 6.9
                                                                                                        Sassuolo
                                                                                                        Distanza percorsa (Km) 110
                                                                                                        Velocità Media (Km/h) 6.6

                                                                                                      1. bruce scrive:

                                                                                                        Io mi auguro che la Curva Sud indica uno sciopero degli abbonamenti come fece nel 2006 contro Pastorello e nel 2008 contro il povero Conte Arvedi, basta soldi a questo personaggio e alla sua banda di ladri.

                                                                                                        • Mariino scrive:

                                                                                                          Ragazzo ricordati che FINCHE C’E’ BIRRA C’E’ SPERANZA questo sarà il nuovo motto dei tifosi gialloblu da oggi in poi

                                                                                                          • bruce scrive:

                                                                                                            Se ciò non avvenisse sarebbe un’ ulteriore sconfitta, perchè la memoria corta è una brutta cosa.

                                                                                                            • Mariino scrive:

                                                                                                              Caro Bruce non sono solo loro (intendo giocatori e società)a essere falliti ma pure tutti noi tifosi,io compreso.Ero molto più arrabbiato ai tempi del principe dai calseti sbusi Giannini.Ora non ho più voglia forse de sputar in faccia a sti str..o.n.zi

                                                                                                              • bruce scrive:

                                                                                                                Hai pienamente ragione, il vero problema non sono i Pastorello o i Setti di turno, ma siamo noi e la nostra schifosa rassegnazione.

                                                                                                        1. schetch scrive:

                                                                                                          Pecchia è vero è un parafulmine: ma nessuno gli toglie grossissime responsabilità su quanto visto sul campo in tutto l’arco della sua permanenza ( anche in B).
                                                                                                          Chiaro che tutto il trio è stato architettato ad hoc da Setti che ora se ne sta zitto e guarda i bilanci invece delle partite.
                                                                                                          Anche lo sconforto tra i tifosi e la conseguente (apparente) lontananza dai colori….si perchè dalla squadra questa squadra non si può difenderla…..con tutto il bene che le voglio, proprio NO, è ad opera unica e colpevole solo di Setti.
                                                                                                          Ma aggiungerei pure un po’ di autocritica tra tutti noi che l’abbiamo lasciato fare e dovreste farne un po’ anche voi giornalisti locali, che non lo avete mai incalzato pesantemente tanto da mettere quella pressione che si merita questo personaggio così insulso. Purtroppo non ce ne libereremo tanto presto.
                                                                                                          Hellas Huber Alles.

                                                                                                          1. Mariino scrive:

                                                                                                            I tifosi caro Fioravanti chiedono che se ne vadano tutti fuori dalle pal le compresi i magazzinieri

                                                                                                            1. bacci scrive:

                                                                                                              continuo a pensare che questa rosa non arriverebbe nemmeno nella metà di sinistra dell attuale serie B. Una pochezza cosi evidente non si è mai vista in serie A. Bravo setti..bel record..

                                                                                                              1. bardamu scrive:

                                                                                                                Proprio ieri prima della partita facevo le identiche considerazioni con un amico: l’unica differenza: avevo definito Pecchia “la foglia di fico” di Setti.
                                                                                                                Tra i giocatori che hai citato solo Fares e Ferrari mi sembrano avere le caratteristiche per poter fare bene potenzialmente ( e in alcune partite l’hanno anche dimostrato ); Cerci è un ex giocatore, Romulo ormai ha dimostrato ampiamente di avere limiti mentali irrimediabili, Valoti boh?
                                                                                                                Abbiamo affrontato la serie A con una marea di ragazzini, senza un centrocampo passabile ( l’unico centrocampista degno di questo nome l’abbiamo perso a gennaio e non l’abbiamo rimpiazzato. Ieri ha esordito un Primavera e ha fatto pure bella figura… ), con gravissime lacune in difesa ( parzialmente tamponate con l’arrivo di Vukovic ) e senza un centravanti che potesse sostituire Pazzini.
                                                                                                                Con una squadra del genere era praticamente impossibile salvarsi; dopo il mercato di gennaio è l’organico più debole di tutta la serie A.
                                                                                                                Poi Pecchia ci ha messo anche del suo, nessun dubbio su questo.
                                                                                                                E la sua colpa principale resta l’aver avallato una costruzione della squadra di questo genere.

                                                                                                                1. mir/=\ko scrive:

                                                                                                                  attenzione a quanto vado pronosticando da molto tempo: "MODELLO ASCOLI"… o nel peggiore degli scenari TERNANA!! ultimo paracadute per Setti… poi, forse, il nostro condottiero abbandonerà la nave Hellas in una condizione simile a quella che un tempo (per troppi tifosi moderni "dimenticato"!!) ereditò dal Vicentino il conte Arvedi… o forse ben peggiore!! ne riparleremo tra un anno e mezzo!! intanto siamo in pieno MODELLO PESCARA!! e mi raccomando: tutti zitti…

                                                                                                                  1. die980 scrive:

                                                                                                                    E’ dall’inizio del campionato che le cose vanno così. Niente procede razionalmente in questo Verona. Si vince per botte di c**o, si perde non appena si prende un gol. Non c’è logica ma d’altra parte è il credo dell’allenatore questo, quindi la sua squadra è coerente con quanto lui insegna. Il presidente è una macchietta; non ha soldi nemmeno per cambiarlo l’allenatore. Eravamo scarsi ad Agosto, inadatti per la serie A e lo siamo anche di più adesso. Tuttavia qualcuno se ne sta accorgendo solo ora…proprio i famosi addetti ai lavori nella fattispecie. Agonia…altre cinque partite di agonia e nulla assoluto. Mi raccontano che per molto meno una volta i tifosi avrebbero fatto un bel po di “confusione”. Adesso si canta sempre e comunque. L’amore rende ciechi.

                                                                                                                    Diego

                                                                                                                    1. Ruspa62 scrive:

                                                                                                                      La cosa che dispiace più di tutto è proprio l;atteggiamento dei giocatori perché è inaccettabile per i tifosi. Ieri l'unico che si impegnava era Danzi e basta dire questo. Setti vattene!

                                                                                                                      1. RobyVR scrive:

                                                                                                                        … si è quindi? Ma ti Luca te faressito tratar come Pechia? Se nol se dimete l’è correo, dopo che la responsabilità la sia de sensacalsetti ormai le sà anca i muri ma questo no salva mia quei che se fa dar ordini avalando sta politica ala distruzione.

                                                                                                                      Rispondi a bkl

                                                                                                                      Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                                                                                      Accetto i termini sulla privacy

                                                                                                                      *