22
giu 2018
CATEGORIA

Hellas Verona

COMMENTI 142 Commenti
VISUALIZZAZIONI

10.956

GROSSO E IL VERONA CHE VERRA’

Con l’ufficialità del nome del nuovo allenatore è arrivato il momento di voltare pagina, di chiudere con “Fallimento totale” e guardare avanti. Non ho sufficienti elementi per inquadrare il nuovo tecnico del Verona, di sicuro rappresenta l’ennesima scommessa del presidente Setti. Lo scetticismo generale che accompagna un po’ tutto il popolo dell’Hellas ha toccato e sta toccando anche buona parte della stampa veronese, compreso il responsabile di questo blog che nell’ultimo periodo ha cercato di dedicarsi ad altro, mettendo da parte le vicende pallonare gialloblù.

La scelta del nuovo allenatore apre di fatto la discussione sul Verona che verrà. Se dovessi giudicare Setti da queste prime mosse, prevale in me la diffidenza. Non ho buone sensazioni. Gli unici elementi che potranno cancellare o almeno limare questo senso di sfiducia saranno i primi risultati sul campo. Di parole, promesse, giustificazioni, lettere pubbliche, diffide, querele, chiusure ne ho abbastanza. Servono solo i fatti: vincere il campionato di B ed evitare un’altra annata da incubo come sono state le ultime due in A. Tutto il resto non conta.

10.956 VISUALIZZAZIONI

142 risposte a “GROSSO E IL VERONA CHE VERRA’”

Invia commento
  1. maxrugo scrive:

    Quando si dice ragionare con la prorpia testa.
    Abbonati Hellas 2016/2017 10.198
    Abbonati Hellas 2017/2018 11.467

    Notizia in Home “Quasi 28mila voti in poche ore……..”

    Fioravanti faccio appello alla tua onesta’ intellettuale e ti chiedo: ma che senso ha dare una notizia in cui i numeri sono, nella migliore delle ipotesi, palesemente insignificanti e, nella peggiore, truccati, se non quello di dare ai tifosi una “notizia” che non ha basi oggettive.
    Questo non si chiama giornalismo ma propaganda di “regime”, nella fattispecie il regime di una linea editoriale improntata all’attacco con tutti i mezzi verso la proprietà del Verona.

    La cosa peggiore comunque e’ che nei commenti sotto la notizia nessuno si sia fatto domande sull’incongruita’ del sondaggio ma anzi, hanno cominciato a lamentarsi perche’ l’anno prossimo non vedranno giocare Ronaldo.

    Se siamo diventati questi ci meritiamo Setti.

    • Andrea scrive:

      Quoto Max, avevo notato anch’io questa incongruenza.

      La linea del sito sta diventando una guerra a prescindere con ogni mezzo possibile.

      Il tutto al netto di Setti e della sua conduzione.

      • die980 scrive:

        ..guerra tra l’altro inutile perchè fine a se stessa. Temo che qualche articolo scritto supponendo o cercando di intuire alcune cose senza conferme o smentite da parte dei diretti interessati (Setti&Co.) non abbia alcun valore….

    • fenomeno scrive:

      Gli utenti che girano sul sito e sui vari blog sono sempre gli stessi…un articolo di un blog che è fuori da tempo tipo questo arriva alle diecimila visualizzazioni…diecimila visualizzazioni che non significa diecimila utenti….lo stesso utente di visualizzazioni ne farà minimo un centinaio per articolo….se conti i nick diversi che scrivono arrivi a 50,60…sono portato a pensare che l’utente che risponde ad un sondaggio sia un utente mediamente attivo…io ad esmpio entro spesso, scrivo spesso ma mai mi è venuto in mente di rispondere ad un sondaggio, de gustibus…pensare che in poche ore 28.000 utenti diversi abbiano risposto ad un sondaggio mi sembra pura follia….ma mai dire mai

    • Luca Fioravanti scrive:

      Su una cosa sono certo: non tarocchiamo i sondaggi, cambiando le percentuali di chi vota a favore o contro. Dopo la tua segnalazione ho chiesto al servizio tecnico di verificare l’eventuale utilizzo da parte di qualche utente di sistemi che portano voti fasulli. Stanno verificando. Ma, ripeto, non abbiamo mai modificato le risposte e le percentuali dei sondaggi per sposare una causa o appoggiare qualcosa o qualcuno.

      • maxrugo scrive:

        Quando parlo di “taroccare” mi riferisco anche al fatto che sappiamo tutti che cancellando i cookie si puo’ votare all’infinito, quindi il problema non sta nel fare il sondaggio che vabbe’ avra’ poca “base statistica” ma chissene….
        Il grosso problema e’ imbastirci sopra una “notizia” facendo passare il sondaggio come un dato “oggettivo” che fotografa la situazione reale, ecco è li che scatta il vero problema “deontologico” di chi utilizza un dato che sa poco probante ma comunque lo strumentalizza per portare avanti la sua linea editoriale.

    1. Luca Fioravanti scrive:

      AVVERTENZA,
      io non so cosa avete fatto, scritto, detto in altri blog presenti su tggialloblu.it. Chiedo semplicemente di continuare qui civilmente ogni discussione, senza mandare messaggi ad altri colleghi. Ogni commento offensivo sarà ovviamente cancellato e segnalato a chi di dovere.
      Grazie a tutti per la collaborazione.

      1. die980 scrive:

        Solidarietà per i bannati dal duo Vighini-Barana….l’accoppiata bavaglio :D

        Diego

        1. maxrugo scrive:

          Giusto per chiedere informazioni ieri sera ho votato il sondaggio relativo all’abbonamento e chiaramente ho risposto SI
          C’erano 16.000 votanti. Stamattina guardo e ci sono 25000 votanti addirittura in piu’ degli abbonamenti mai fatti dal Verona e la % e’ sempre uguale 80 no 20 si.
          Allora delle due l’una o il sondaggio e’ tarocco/pilotato o c’e’ qualche problema tecnico.

          Chiaramente il sottoscritto, come sempre dal 1981, sottoscrivera’ l’abbonamento andra’ al binti a cantar a ostiar a soffrir a dirghe su a Setti, sel continua a far cagade…..il resto sono solo scuse

          • maxrugo scrive:

            Ah! chiaramente altra anomalia che stanotte abbiano votato 9.000 persone me par un po’ difficile, anche concedendo il beneficio del dubbio.

          1. maxrugo scrive:

            controllo

            • maxrugo scrive:

              Bon dai dal fornaio son sta bana’…alla faccia del NO AI BAVAGLI………..

              • Fenomeno scrive:

                Benvenuto nel club…grazie alle nostre visualizzazioni su questo sito arriva la pubblicità ma noi non possiamo criticare…nessun bavaglio…:-)
                Poi mi devono spiegare perché ci ripetono spesso noi mettiamo la faccia mentre voi criticate nell’anonimato nascosti dietro un nick…mica ci siamo inventati noi la possibilità di scrivere con un nick, fate scrivere solo utenti certificati con nome e cognome e codice fiscale verificati od in alternativa inibite la possibilità di commentare, semplice no?

            1. hellasmastiff scrive:

              con di cesare – di gaudio – uno tra calaio’ e ceravolo con baraye metti a posto mezza squadra………..

              prindi mora hai gustafsson fossati calvano serve qualità prendi di gennaro. dal bari tello e galano come terzino sx fai uscire suprayen e prendi gobbi chiudi il mercato con falletti e bonaiuto….

              ps. siamo diventati la succursale della spal………….. mah

              1. maxrugo scrive:

                Ormai su questo sito ogni cosa che riguarda il Verona è rappresentata in modo negativo.

                Da quando non va piu’ in crociera il direttore e’ diventato uno strenuo massacratore della gestione Setti.

                Peccato che la gestione Setti abbia sempre avuto le stesse caratteristiche ma i giudizi si sono trasformati dall’elogio della vendita di jorginho alla stigmatizzazione di ogni operazione di mercato come una depauperazione del patrimonio del Verona.

                Si critica perfino il Verona perche la Lega ha stabilito per le retrocesse un “paracadute” regola che vale per tutti e non solo per il Verona, non credo che i giornalisti di Palermo Empoli Pescara abbiano criticato le rispettive societa’ perche’ hanno ricevuto il paracadute.
                Non credo che i tifosi dell’Empoli/Pescara/Palermo abbiano mai pensato che il loro presidente sia retrocesso per “guadagnarsi” il paracadute.
                Tutte ste “pippe” ce le facciamo solo noi e non capisco il perche’, sopratutto da parte dei tifosi.

                Ci facciamo le “pippe” perche’ Setti ha chiesto 10milioni a Volpi e giu’ articoloni, ma si dice poco niente sul deferimento degl’altri par i tramaci che hanno fatto e stanno facendo da 15 anni a sta parte. Fosse capitato a noi ..apriti cielo.

                Perfino Tosi vuole sapere i debiti del Verona come se fosse un marziano e non l’ex Sindaco fino a pochissimo tempo fa e che quindi la situazione debitoria dovrebbe conoscerla molto bene visto che l’ha creata lui e so articoli.

                Se dopo si dice Setti ha sbagliato, sono il primo a dirlo
                Ha fatto la czzata di parlare di modello Borussia e si e’ dato la zappa nei piedi? CERTO
                Ha sbagliato a scegliere Pecchia e a non mandarlo via? SI 100%
                Ha sbagliato nella gestione della passata stagione? SI AL 1000%
                Ha sbagiato nella gestione del rapporto con i tifosi? SI 10.000%
                Ha sbagliato nel non nominare un direttore generale alla Foschi per ricucire lo strappo con i tifosi? SI 10.000%

                Setti non e’ certo il miglior Presidente che si possa volere, ma non vedo all’orizzonte tanto meglio.
                Risultati
                2 Promozioni
                2 campionati di A molto buoni
                3 campionati pessimi

                C’e’ di meglio son d’accordo….ma anche di peggio.

                In conlusione, critichamolo sui mille errori commessi ma basta col paracadute con volpi col dortmund dai su!

                • GINO DAL BAR scrive:

                  …lassando perder i discorso delll’ex crocierista…su Volpi il discorso non si ferma ai 10 milioni….ma diciamo che ormai e’acqua passato… anch’io non credo che Setti si intaschi soldi dal Verona (a parte qualche centinaio de migliaia de leori all’anno, femo el stipendio de un zugador de A…ma quei i ghe sta…)… e che all’orizzonte, ciacole a parte, oltre a lui non ci sia nessuno…ma sul paracadute…parlano i fatti.
                  La societa’ Hellas Verona lo scorso anno non ha MAI fatto nulla per non retrocedere. Ha costruito una squadra debole in estate, l’ha ulteriormente indebolita a gennaio (e questo e’incontrovertbile…), e giusto per non rischiar nulla, ha confermato il peggior allenatore mai visto a Verona in serie A, completamente in confusione… fino all’ultima giornata.
                  La retrocessione, a parer mio, ma ripeto, i fatti non dimostrano il contrario, e’stata voluta e programmata a tavolino…e se non ci fossero stati i 25 milioni dl paracadute …magari saremmo retrocessi ugualmente, ma se non altro, avrebbero provato a far qualcosa per salvarsi…
                  …e’ normale essere incazzati in questo momento…ci si sente presi per il culo….e le prime mosse di quest’anno (la conferma, dietro le quinte, di Fusco, e l’ingaggio, probabilmente voluto da lui, di Grosso….)…di certo non aiutano a far cambiare umore alla piazza…

                  • maxrugo scrive:

                    Ma se avessimo fatto come l’Empoli che si è fatta rimontare 10 punti in 5 partite cosa avreste detto?
                    La gestione lo scorso anno e’ stata sicuramente sbagliata e TANTO, ma ripeto smettiamola di dire che lo si fa apposta non fa bene a noi e all’ambiente a tutti.
                    Non me ne frega un c. di Setti dico questo solo perche’ amo il Verona e dir su tanto par dir su, farse pippe mentali ecc. ecc., me par una roba che non fa bene al Verona e ai suoi tifosi.

                    • RH scrive:

                      Se il Crotone non avesse fatto un girone di ritorno da Champions League (pronosticabile? Ma nemmeno se ho la firma del presidente del Crotone che dice che ha comprato tutte le partite..), l’Empoli si sarebbe salvato nonostante lo psicodramma sportivo.
                      Invece di pensare sempre al losco, al complotto, invisi ai poteri forti, è mai capitato che nella vita di tutti i giorni non ne va bene una, e più fallisci e più hai pressione e più ti demoralizzi, e più sbagli? Se non è mai capitato, complimenti, hai una mentalità e un’autostima invidiabile, perché tutte o quasi le persone comuni reagiscono così.

                      Setti ragiona per far più soldi possibile, sbattendosene della piazza? Sì. Altri imprenditori per cui il Verona è solo una squadra come le altre farebbero altrettanto. (Ci sono imprenditori-tifosi che si possono permettere una squadra tra i professionisti? Io credo di no, se non altro perché l’avrebbero presa da Martinelli per un pugno di riso con una base giocatori ricca e pochi debiti. De qatarioti col poster en camera de adailton ghe né quanti cinesi con la maia de van Basten, a ocio..)

                      Certi criticoni a prescindere si meritano tutto questo.
                      Un esempio?
                      L’anno della prima retrocessione, si criticò bigon che su una base solida investì pesantemente sui riscatti di Pisano e Gollini, Siligardi, Viviani, Bianchetti, Albertazzi, Helander, Valoti, Supraien, Pazzini. Tutti di proprietà e tutti giovani, salvo Pazzini che però ha un curriculum da fenomeno vero e supra preso a zero per fare la riserva. Quasi tutti qua, per i più disparati motivi (tanti di questi per problemi fisici con una preparazione estiva, se ricordate, dove tra una cosa e l’altra si trovavano in 10 ad allenamento.. stiramenti, botte in nazionale, mononucleosi, epidemia di influenza, pubalgie, sempre colpa de setti che volea el paracadute?) hanno fallito. Eppure a novembre si criticava, ma si criticava tantissimo, quasi quanto adesso! E non si criticava solo il setti infame luamaro che vuol distruggere, si infamavano cuori gialloblù come Juanito Rafael o Mandorlini.

                      • bruce scrive:

                        Posso essere d’accordo sul primo e terzo paragrafo ma non sul secondo, toglimi una curiosità, dieci anni fa con la l’Hellas in Lega Pro hai partecipato al boicottaggio della campagna abbonamenti contro il Conte Arvedi, colpevole di aver salvato il Verona dalla sparizione rimettendoci di TASCA PROPRIA? Perchè in tal caso quello che dici non sarebbe molto coerente……

                      • Simone scrive:

                        A dire il vero quello fu un mercato che Setti definì il migliore ma più che altro perché fu il primo a non lasciare buchi. Viviani (che l’anno prima giocava in B al Latina- bassa quindi) a 4,2 a me sembró un azzardo (e lo fu), Pazzini fu il grande colpo ma veniva da stagioni scialbe. Si sperava in un suo recupero che ha fatto vedere solo in B. Il resto non furono operazioni dispendiose per una squadra di A. Il problema, mai sufficientemente sottolineato, fu piuttosto la cessione di alcuni giocatori, non adeguatamente sostituiti perché si scelse per ovvi motivi la rosa ridotta, che un po’ qua un po’ là l’anno precedente ti avevano risolto delle situazioni o erano comunque alternative che sarebbero potuto tornare utili in caso di (saviola, lopez, fernandinho, obbadi, lazaros, campanaro, sorensen, rodriguez, brucio, Agostini).La condizione fisica della squadra aveva lasciato intravvedere lacune evidenti già dalla seconda metà del campionato precedente. Condizione che delneri e il suo staff rimisero in carreggiata in fretta e furia ma a dicembre causa pure una notevole dose di sfiga non ne venemmo fuori. Poi a dicembre Marquez diede l’addio, a gennaio la società prese alcuni prestiti cedendo Sala, Rafael e hallfredsson. Toni a quell’età si arrese (e ci sta, ricordo solo sue buone gare da parte sua), ma soprattutto da gennaio a maggio la società smise di pagare i giocatori (situazione che ricorda l’annata di A con malesani, e questo fu deleterio, nonché il colpo di grazia a mio avviso – molte partite “sospette” nel calcio si spiegano così – come molti malumori di spogliatoio).

                    • stefano 50/60 scrive:

                      le tori gemele lassele perdar e cavete la mortadela dai oci….

                      • maxrugo scrive:

                        Ma se te pensi sia tutto un complotto, che quel che sucede l’e’ parche’ ghe quei che vende de qua e de la, partie e campionati, coerenza vorrebbe che abbandonassi la frequnatazione del binti per andarti a vedere le partie de ping-pong o di ltro sport in cui non ci sono combine e tutti sono onesti.

                    • stefano 50/60 scrive:

                      se non ti sei accorto che l empoli ha venduto il campionato come setti allora bisogna che ti fai tante domande dai sù……par quanto lè de la diga lì gli ingagi nò iè mia quei de l inter ma gnanca quei del cadidaid, e infati el truca i bilanci e i magnaostie ì ghè lassa spostar 80 chicchi de debito in banca anno dopo anno……su orsù sveiete……

                      • Maxrugo scrive:

                        Si dai e le torri gemelle i è ste abbattute par un complotto della CIA……..manco ciacole da bar su dai!

                • maxrugo scrive:

                  Ultima cosa.
                  Si accusa Setti di “rubare” soldi dal Verona per finanziare le proprie imprese o comunque per “guadagnarci” di persona.

                  Verona col Cuore, ragazzi che il sottoscritto stima moltissimo, hanno passato al setaccio i bilanci ma non mi pare abbiano trovato le prove di quello di cui si accusa Setti.

                  Certo alcune operazioni non paiono il massimo della trasparenza, ma allora mi chiedo perche’ la stessa trasparenza dei conti non viene chiesta a quegl’altri? Che pure vengono portati ad esempio quando si parla di permanenza in serie A o di centri sportivi…sara’ che i RISULTATI sono la “panacea” peri tutte le lamentele? Mi pare infatti che nessuna accusa veniva mossa a Setti finche’ il Verona veleggiava al 10 posto in serie A….anzi no c’era mirko che si lamenteva :-)

                  • Spc scrive:

                    Mi spiace max ma pensare che setti non si stia intascando soldi (e tanti) con l’Hellas secondo me vuol dire non saper fare 2+2.
                    Cessioni plurimilionarie, paracaduti e plusvalenze negli ultimi anni ce ne sono stati eccome così come i diritti TV della serie A… E grossi stipendi (Pazzini, neanche tutto, a parte e ditino romulo se vogliamo) non ne ha sostenuti, per non parlare de acquisiti.

                    • Maxrugo scrive:

                      Se questa è la regola allora anche Campedelli “ruba” i soldi al Chievo visto che sono 20 anni che compra a 10 e rivende a 100 ed hanno il monte salari più basso della serie A oltre ai diritti TV che sono ben più alti del paracadute.
                      Il punto è che loro sono da 17 anni in A e allora tutto va bene.

                  • Maxrugo scrive:

                    Ed ecco Micheloni che parla de smantellamento senza analizzare magari la rosa in essere che nessuno mi ha ancora dimostrato essere sulla carta inferiore ad almeno due squadre di serie B……come volevasi dimostrare.
                    El parla del solito paracadute e vai …….

                    • Simone scrive:

                      Fermo restando che il calciomercato è appena cominciato, tu puoi dimostrare che, carriere e ultime annate alla mano, la nostra rosa attuale sia migliore di altre? In base a cosa sei convinto che Almici, Caracciolo, bianchetti, felicioli, cissè, danzi, Lee, brosco, souprayen, gonzalez, siano giocatori superiori a quelli di altre squadre della categoria? Guarda che tentare di creare aspettative facilmente disattendibili in un ambiente già depresso non aiuta eh. Come d’altra parte creare un’ulteriore depressione artificiale. Due facce della stessa medaglia.

                      • Andrea scrive:

                        Max, non è vero che Setti sia sempre lo stesso.

                        C’è un Setti 1 e un Setti 2.

                        Il primo ha anche investito, il secondo sta vendendo il vendibile e comperando giocatori in saldo o in prestito.

                        Solo quest’anno: Bessa, Zuculini, Fares, Valoti. Un milioncino da Jorginho. Da queste vendite arrivano, e stando stretti, almeno 12-14 milioni di euro. Mettici il paracadute, anche in versione light, e fanno almeno 32-34 milioni di euro.

                        Il tutto dopo che Fusco aveva riportato i conti della società in ordine: con grande abilità il primo anno (conti in ordine e serie A), con un’attenzione ossessiva al bilancio il secondo, a detrimento della qualità della rosa.

                        E con un secondo rilevante gruzzoletto ricavato dalle cessioni, pur essendo in corsa per la Serie A (unica squadra, secondo Transfermarkt, ad avere avuto un attivo di compravendita giocatori sia ad agosto che a gennaio).

                        Voglio dire: che non ci vengano a raccontare che adesso soldi da investire non ce ne sono. Perché, come scrivevo sopra, Fusco i conti li ha rimessi in ordine.

                        Ora, con queste ulteriori cessioni e col paracadute, soldi in cassa per fare una squadra che competa per la Serie A, non dico da favorita netta, ma tra le favorite, non possono non essercene.

                        Ma non li vediamo.

                        Laribi è l’unico acquisto serio.

                        Nemmeno un investimento sulle punte (Favilli arriverebbe in prestito, ovviamente), niente di niente.

                        Cissé (un mediocre giocatore di B), Matos (un mediocre giocatore di B), qualche rientro in difesa (Brosco, Boldor) e ancora prestiti (Gustafson).

                        Qualcosa non va in questo ragionamento?

                1. avanti i blu scrive:

                  chiedo: esiste un paracadute per una azienda che investe (in progetti, macchinari, prove, primi esemplari ecc…. ) su un prodotto che poi dimostra essere un fallimento? Dicono essere imprenditori, si riempiono la bocca di questa parola per poi dimenticarsi che esiste il rischio di impresa (uno dei caratteri che identificano la attivitá di imprenditore)

                  • Marco scrive:

                    Alitalia, Fiat, banche varie… aiuti di Stato chi più ne ha più ne metta.

                  • avanti i blu scrive:

                    per me il paracadute é una vergogna e ancor piú vergognoso é chiederne un anticipo prima che finisca il campionato sennó non si arriva a finirlo … É il signore di carpi ama definirsi imprenditore benissimo, mi sta bene, ma allora deve sopportare il “RISCHIO” come qualsiasi imprenditore: qualsiasi attivitá economica presuppone la possibilitá che le cose vadano male e che lui debba pagare per i gravi errori compiuti (lo dice il codice civile). Nel nostro caso viene addirittura premiato dopo UN ANNO DISASTROSO ANZI VERGOGNOSO … Te dó razon Gino (ciao!) dalla prima all’ultima riga, sopratuto la proposta Tommasi mi sembra oltre che sensata giusta… ma é altrettanto ovvio perché non la vogliano i molti Setti del cacio e perché Tommasi non sia stato eletto… L’etica é un corpo estraneo al mondo del calcio

                    • Simone scrive:

                      Alcune considerazioni e riflessioni doverose su certi punti. 1. Che, special modo in Italia, alcuni personaggi non facciano carriera all’interno di determinate aziende nonostante abbiano contribuito a spolparle per davvero a discapito dei lavoratori e alla lunga della loro competitività all’interno del pur malato sistema direi che è un’affermazione ahinoi non di rado opinabile. E direi che le conseguenze l’Italia l’è sta pagando tutti i giorni, al contrario dei paroni delle stesse. 2. Il paracadute: non è vero che esiste solo in Italia, altri campionati ce l’hanno, come per esempio la championship inglese (dove tra l’altro è pure più sostanzioso e non di poco). La differenza è che in quel campionato le società sono quasi tutte strutturate in un certo modo (hanno quasi tutte stadi di proprietà e un merchandising che qui ce lo sogniamo per la categoria – vi assicuro che Cellino a Leeds ha fatto soldi veri), non a caso è, mi pare, il quinto o il sesto campionato col giro d’affari più importante al mondo. 3. Il paracadute serve, originariamente, per aiutare le squadre retrocesse a non andare incontro a fallimento, dato che gli ingaggi della A di per sé in B non sono sostenibili, e dato che i giocatori si svalutano ma prendono sempre quello, diventa quasi impossibile venderli e molto difficile convincerli a prendere la metà della metà. Il sistema qui potrebbe fare ciò che suggerisce Gino? Magari. Io problema, temo, è che dubito le società sarebbero d’accordo nelle condizioni attuali, ma pure i giocatori (di cui Tommasi va ricordato è il sindacalista di riferimento) dubito accetterebbero di buon grado senza lagnarsi. 4. Allora dovrebbero muoversi quantomeno le società in tal senso, mettendo clausole all’interno dei contratti circa una decurtazione sostanziosa dell’ingaggio in caso di retrocessione. Ma anche qui mi chiedo: già il Verona è diventata una squadra con appeal pari a zero per quanto riguarda i giocatori eccetera. Se la società mettesse nei contratti anche certe condizioni, da noi rischierebbero di non venire più nemmeno gli zoppi. 5. Quindi secondo me la differenza la fa sempre e comunque la proprietà e, come dici tu Avanti, le potenzialità legate ai rischi d’impresa che la stessa è in grado di affrontare. Affidarsi solo al paracadute e alle cessioni mi sembra non stia facendo altro che rinviare il capitolo finale.

                  • GINO DAL BAR scrive:

                    …secondo me e’ impossibile fare un confronto tra una societa’di calcio e una societa’ “normale”, non c’e’ logica nel calcio,dove i dirigenti, quasi sempre, guadagano meno dei loro “sottoposti”(i calciatori)….e a livello dirigenziale, la meritocrazia e’un concetto sconosciuto (penso solo a uno come Cannella, che per anni, dopo Verona ha continuato a fare il dirigente…senza voler parlare di Fusco…il quale, dopo un fallimento, e’scomparso dall’organigramma societario, ma a mio parere, continuera’ a mantenere il suo ruolo facendo il consulente esterno con regolare fattura…).
                    Nelle aziende normali personaggi del genere non troverebbero piu’lavoro…
                    In rari casi le aziende di calcio fanno utili, di solito sono sempre in perdita, e per piu’ anni…nelle aziende normali questo sarebbe impossibile…
                    Il paracadute e’ una follia in perfetto stile italiano, concepito per far in modo che le societa’ retocesse riescano a pagare giocatori in B, che mantengono il contratto di serie A…basterebbe semplicemente rendere obbligatoria la clausola che, in ogni contratto, in caso di retrocessione, adegui i contratti pre esistenti ai tetti salariali della B (massimo 150.000 leori netti)…se non ricordo male era una cosa che aveva proposto Tommasi…
                    Il paracadute non servirebbe piu’, e retrocesioni “strane” come quella del Verona di quest’anno scomparirebbero… massa difficile farla..mejo i soliti tramacci all’Itagliana…

                  • fenomeno scrive:

                    Se fai un confronto tra un’azienda “normale” ed una società di calcio di serie A non puoi però non tener conto dell’incidenza percentuale del costo del lavoro sul fatturato…in un’azienda normale sei attorno al 15% con picchi attorno al 30% in certe aziende manifatturiere….per una società di serie A questa percentuale sale fino al 50/60%…è questo costo spropositato del lavoro ovvero degli ingaggi che ha fatto si che abbiano creato questo famigerato paracadute…se il Cesena negli anni ha accumulato qualcosa come 73 milioni di euro di debiti significa che qualcosa nel sistema calcio che non funziona c’è..il paracadute non è un premio a perdere ma un qualcosa che possa permettere alle società neopromosse senza tante risorse di provare ad investire per essere competitive senza correre il rischio di fallire se retrocedono subito…è un modo per tentare di avere un campionato più competitivo e con meno squadre materasso possibile anche se spesso non ci si riesce…Benevento e Spal ad esempio quest’anno hanno potuto fare certi acquisti perché coperte dal paracadute in caso di retrocessione immediata…qui il problema non sono i soldi od il paracadute ma come questi soldi vengono usati…se invece di investire un milione di euro su Cerci lo investivi su Cutrone magari ti salvavi ma queste sono le varianti del calcio…col senno di poi è sempre più facile…per me quest’anno c’è stata una gestione sportiva pessima, con gli stessi soldi si poteva fare molto meglio

                    • Mariino scrive:

                      …per me quest’anno c’è stata una gestione sportiva pessima, con gli stessi soldi si poteva fare molto meglio

                      meno male noi non c’eravamo accorti

                      • fenomeno scrive:

                        Bene, dovreste però anche accorgervi che il mitico e glorioso Hellas Verona è mitico e glorioso solo per noi….è una società in vendita da sempre che non interessa a nessun imprenditore facoltoso…il problema non è Setti, il problema è che la società non interessa a nessuno che abbia i soldi….se interessasse a qualcuno Setti lo avrebbero già spazzato via da tempo….anzi, non sarebbe mai arrivato

                  1. GINO DAL BAR scrive:

                    @maxrugo
                    …a parte che nel 2002 abbiamo fatto persino peggio dell’Empoli…anche 2 anni fa siamo retrocessi col paracadute, ma sulla carta, avevamo una squadra attrezzata per salvarsi (prova ametter a confronto le 2 rose…), a novembre avevano cambiato l’allenatore (sempre sulla carta, affidandosi non a un pirla qualsiasi…Del Neri…che poi ha sbagliato tutto, ma l’e'un altro discorso…), e a gennaio avevano tentato di fare un calciomercato decente (…col senno di poi…Rebic…).
                    A mio parere quella la si puo’definie un’annata storta.
                    Ma quest’anno? Squadra malcostruita in estate, giocatori in rotta con l’allenatore tenuti in rosa fino a gennaio…e a gennaio…vendono Caceres, Pazzini, smontano il centrocampo vendendo Bessa e Brucolini per affidarlo a Calvano,e prendeono Pettovic, No Woman no cry, e Matos…0 gol in 3..e .quando la squadra si mette contro l’allenatore, invece di cambiare l’allenatore, mettono fuoi rosa i giocatori… pur di tenerlo fino alla fine…dai, se non e’ premeditazione questa…
                    Sai qual’e', secondo me, l’emblema della stagione scorsa? L’aver preso un iper individuaista in campo, uno che della squadra e della maglia non gliene ha mai fregato nulla (solo del so portafoglio…), uno che l’anno prima aveva litigato con tutti negli spogliatoi (pare che i l’abbia taca’al muro un paio de volte…)…e l’averghe dato la fascia de capitano…ditino Romulo…da li’, secondo me, si puo’ intuire quanto fossero interessati a salvarsi…

                    • maxrugo scrive:

                      Te l’ho detto io che lo scorso anno la gestione e’ stata pessima, sopratutto per il non cambio dell’allenatore.
                      Ma volendo fare l’avvocato del diavolo con un allenatore “normale” che faccia giocare la squadra senza mettere i terzini centravanti potrei dirti:
                      1 con Cerci si e’ cercato di replicare l’operazione Toni ma non e’ andata altrettanto bene
                      2 il centrocampo di partenza con Romulo-fossati/Zuculini-Bessa non mi pareva essere così inferiore alle 4/5 squadre con le quali ci dovevamo giocare la salvezza.
                      3 con tutti i nostri limiti ed errori a 5 partite dalla fine ci potevamo ancora salvare

                      Quindi son d’accordo, Setti lo scorso anno ha fatto una grande cazz…ta a non mandar via il duo Pecchia/fusco il punto e’….credete davvero lo abbia fatto per il paracadute? Voi si io no.

                      • GINO DAL BAR scrive:

                        ….difatti, il centrocampo, forse l’unico reparto decente, e’stato scientificamente smantellato a gennaio…volem parlare dell’attacco?
                        Il fatto che a 5 giornate dalla fine ci si potesse ancora salvare (e non certo per meriti nostri…)…fa solamente aumentare il rammarico che non ci abbiano nemmeno provato…bastava mettere un allenatore in panchina, e investire i soldi presi a gennaio da Torregrossa e Brucolini (oltre a quelli risparmiati per l’ingaggio di Pazzini), per prendere 3/4 prestiti di livello…non serviva molto…
                        Ma a loro andava bene cosi’…
                        Cerci e’ un esterno con grandi doti tecniche…ma che non corre piu’ …alla fine adattato come punta o seconda punta (dove non ha fatto male…) per disperazione, vista la scarsita’della rosa…un giocatore che in B sarebbe un lusso…te par che i abbia prova’a tegnerlo?…si va la’…

                    1. maxrugo scrive:

                      X Andrea
                      Non c’e’ un Setti 1 e un Setti 2
                      C’e’ un setti che azzecca le scelte (tenere Mandorlini, prendere Toni ecc ecc) e uno che le sbaglia clamorosamente. (Pecchia Del Neri la cessione di Pisano ecc ecc).

                      Se Setti è quello che vende Bessa, Zuculini, Fares, Valoti è lo stesso che li ha comprati ed e’ lo stesso che ha gestito il settore giovanile negli ultimi 7 anni. Quindi qualche investimento lo si e’ fatto altrimenti non si potrebbe vendere.
                      Per inciso aver venduto Fares per 4,5 milioni è stato a parer mio un grandissimo colpo, poi magari diventa Dani Alves ……….
                      “Il tutto dopo che Fusco aveva riportato i conti della società in ordine: con grande abilità il primo anno (conti in ordine e serie A), con un’attenzione ossessiva al bilancio il secondo, a detrimento della qualità della rosa”. Questo dimostra che SONO I RISULTATI A FARE LA DIFFERENZA e non il fatto che si METTANO I CONTI IN ORDINE.
                      Qualcuno mi chi chiede come dimostro che la nostra rosa e’ tra le migliori semplice, 2 anni fa siamo stati promossi con una formazione titolare:
                      Nicolas
                      Pisano/Almici
                      Caracciolo
                      Bianchetti/Brosco (titolare a Carpi 2017/2018)
                      Souprayen
                      Romulo/????
                      Fossati
                      Bessa/Laribi
                      Siligardi/Matos
                      Pazzini
                      Luppi/Lee/Cisse
                      PANCHINA
                      Valoti/Gustavson
                      Zaccagni
                      Boldor
                      Cherubin
                      Danzi
                      Tupta

                      Migliorabile certo ma non così deficitaria come si potrebbe dedurre da molti commenti o addirittura da SMANTELLAMENTO (Micheloni Sic!)

                      Quindi direi che non sono d’accordo con il tuo rispettabilissimo punto di vista.

                      • Simone scrive:

                        Setti ha disinvestito nel tempo per suo stesso dire. Non a caso prima con determinati risultati si accumulavano pure debiti. Ha cambiato linea. E quando una società cambia radicalmente linea e obiettivi, i risultati vanno a braccetto (fermo restando che due anni fa siamo comunque risaliti al contrario di Palermo, Pescara e Carpi). Se prima parlava di modello Borussia, miglioramento continuo, stabilizzazione in A, eccetera, mica lo faceva perché era sborone (non a caso da tre anni ha cambiato toni e obiettivi, inutile per questo continuare a rivangare quelle promesse, ora sono solo un ricordo di intenti lontano – la sensazione che dava allora nel sentirlo parlare era quella di un uomo sicuro, ora quella di un uomo debole ), ma perché sapeva di poterle mantenere avendo sotto qualcun altro. Che da anni non c’è più e col quale ha evidentemente qualche problema in sospeso di cui non si sa più nulla (se ci fossero meno opinioni, tra l’altro opinabili, e più inchiesta tra i giornalisti sarebbe troppa grazia evidentemente). Se il Chievo, squadra che personalmente mi piacerebbe tornasse a calcare campi di categorie sotto la B e che mi auguro pagherà prima o poi tutto se ha barato davvero, è in A da 17 anni, è andato in Europa league con Pillon oltre che con Delneri, si è salvato con Corini e D’Anna: questo dà idea di quanto conti la società. Sulla formazione: fermo restando che Pisano qui ha fatto bene mezzo anno, che l’ultimo anno di A ha fatto malissimo e che quello di B non bene anche per via di una serie di infortuni (è il classico giocatore che rende solo se fisicamente è al top, e che rende meglio in fase di spinta che difensiva), non è che nella B inglese abbia fatto meglio. Come molti altri. Sulla formazione, ripeto: impossibile farsi un’idea ad inizio luglio quando praticamente il mercato deve ancora partire. Ma al momento siamo una squadra per forza di cose debole dal punto di vista nervoso, che sul mercato ha praticamente già venduto tot giocatori e inutile farne mistero tenterà di venderne altri (Rómulo non lo conto nemmeno, Pazzini non so come faranno a cederlo sinceramente, ma è chiaro che l’intento è quello). Su transfermarkt, che non è la Bibbia chiaro, ad ora, con Rómulo e Pazzini ancora presenti, per valore della rosa siamo al quinto posto. La carriera di Almici parla di un giocatore da medio bassa B, Souprayen in B ci può stare ma va valutato dal punto di vista nervoso (giocare con l’ambiente che aspetta un tuo errore è ciò che di peggio può capitare ad un giocatore) e comunque non si può dire essere un fuoriclasse nemmeno per la categoria. Bianchetti non ha mai convinto e da titolare ha giocato in carriera solo due mezze stagioni (la seconda metà in A con delneri e la prima in b con pecchia, facendo capire perché giocava poco sia qui che altrove), Caracciolo difensore da B come ce ne sono altri, Danzi ha tutto da dimostrare, così come Felicioli (20 presenze ad Ascoli e poco altro), Laribi mi sembra il classico buon acquisto per la categoria, Fossati potrebbe partire anche lui, lo svedese nuovo a leggere le recensioni viene da grattarsi il capo, cissè giocatore da B che farà probabilmente un buon lavoro ma che la porta la vede poco (così a occhio io punterei più su Lee, che comunque deve a sua volta dimostrare tutto), Matos secondo me colpo interessante per la categoria ma coi piedi non è né Ciciretti né Ciano… e poi Pazzini. In A abbiamo capito, in B tornerà quello di due anni fa? Io, come Avanti e altri, la mano sul fuoco non ce la metto. Come non la metto su una sua permanenza. Mi chiedo chi ha più di dieci gol al di là di lui e al momento non ne vedo. Quindi mi aspetto ancora molto da questo mercato. O forse no.

                      • Andrea scrive:

                        Max, Setti ha investito: ora non investe più.

                        Dai giocatori di proprietà si è passati ai prestiti: Setti 1 comprava, Setti 2 prende in prestito.

                        Pazzini ha due anni in più. Due. Magari va, magari no. Due anni fa aveva fatto la differenza. Ora è una scommessa, al netto di un rapporto da ricostruire.

                        Romulo, con tutta la sua anarchia tattica, resta un crack in B.

                        E non l’avremo.

                        Laribi è un valido acquisto, ma Bessa in B ha fatto la differenza. Sarà all’altezza?

                        Caracciolo e Fossati non è detto che restino.

                        E davanti, se il Pazzo non gira, non hanno preso nessuno.

                        Non mi pare che siamo da A.

                        • maxrugo scrive:

                          Caracciolo e Fossati intanto ci sono quindi siccome voi criticate l’attuale situazione io parlo della situazione in essere.
                          Pazzini ha due anni in piu’…dimmi pero’ con quale attaccante delle altre squadre di B lo sistituiresti.
                          Laribi sulla carta non e’ inferiore a Bessa.
                          L’unico punto di domanda e’ il sostituo di Romulo

                          • Simone scrive:

                            Considerando la scorsa e le ultime stagioni in generale, se vai a vedere quali sono i giocatori della serie B più considerati al momento a livello di mercato, del Verona trovi solo Romulo (che se ne andrà). Alcuni nomi: Tonali (c Brescia), Brignola (a, Benevento), Nestorovski (a, Palermo), Guillerme (c, Benevento), Ceccherini (d, Crotone), Kouamè (a, Cittadella), Benali (c, Crotone), Bisoli (c, Brescia), Coronado (a, Palermo), Brugman (c, Pescara), Martella (d, Crotone), Barberis (c, Crotone), Iemmello (a, Benevento), La Gumina, (a, Palermo), Mbakogu (a, Carpi), Stoian (c, Crotone), Rispoli (d, Palermo), Aleesami (d, Palermo), Chochev, (c, Palermo), Di Carmine (a, Perugia), Galano (a, Bari), Rohden (c, Crotone), Letizia (d, Benevento). Romulo a parte, i più considerati del Verona, ma vengono molto dopo questi, sono Fossati (che potrebbe andare) e Matos. Pazzini? Il suo valore di mercato è sicuramente sceso per età e ultima stagione. Secondo la media voto dell’ultima B (https://www.tuttomercatoweb.com/serie-b/top-100-tmw-da-caputo-a-galano-i-migliori-giocatori-della-serie-b-1115015), tra i primi trenta del Verona attuale è presente solo Almici (30esimo) ma che ha giocato solo mezza stagione e veniva da annate mediocri. Visto che problemi di bilancio non ce ne sono, i debiti stanno a zero, situazioni tipo stipendi non pagati come tre stagioni fa da gennaio a maggio ci sono i presupposti perché non si ripetano, e quattro soldi dovrebbero esserci, quello che mi aspetto è che si peschi almeno più di qualche giocatore da questa lista.

                      1. Tomhv scrive:

                        Caro maxrugo .. qua se critica el paracadute perché i schei non le investe nel Verona ma el se le imbosca lu per le so aziende db sul resto son d’accordo con ti ..

                        1. RobyVR scrive:

                          I m’avesse dito che a laorar da cul te ciapi vinti milioni de euri avaria fato anca mi l’imprenditor, altro che arar i campi!

                          1. maxrugo scrive:

                            Quanto perde il Palermo retrocedendo in serie B. «Andare in serie B non sarebbe un dramma visto che c’è un paracadute importante». La frase è di Maurizio Zamparini, presidente del Palermo invischiato nella lotta per non retrocedere. Una cosa però è certa: andare in serie B non conviene. Non conviene dal punto di vista sportivo e, soprattutto non conviene dal punto di vista economico e finanziario. Quindi, nessuna persona dotata di buonsenso spererebbe nella retrocessione della sua squadra. A scriverne è oggi il quotidiano La Repubblica, che analizza la situazione del Palermo.

                            … il paracadute per le squadre che retrocedono in Serie B è una necessità per i club. Necessità che tuttavia non basta a coprire il fabbisogno. Allo stesso modo si era arrivati a sostenere che la retrocessione del Palermo poteva essere più conveniente per Zamparini: teoria anche questa totalmente infondata, e smentita, dati alla mano.

                            • Andrea scrive:

                              Come si fa a non essere scettici, con quanto successo lo scorso anno?

                              Comunque, sarà pur vero che la retrocessione è una sventura economica (lo è), ma dopo la cura Fusco e i giocatori venduti tra gennaio e ora, direi che a spanne soldi per investire Setti ne ha.

                              Laribi è un buon profilo, ma mi sembra che al momento sia l’unico acquisto importante.

                              Ci mettiamo poi l’inerzia e l’assenza della società fino ad oggi (D’Amico ufficializzato ora), la mancanza di figure che possano ricucire parzialmente il rapporto con la piazza (un Fanna, un Volpati, uno degli uomini dello scudetto in qualche ruolo chiava), e mi pare che le premesse negative ci siano tutte.

                              Chiudo dicendo che per me la squadra così com’è oggi non è da A.

                            • bruce scrive:

                              Le dichiarazioni di facciata non contano, quello che conta sono i fatti, nel momento in cui Setti (come Zamparini) afferma che conviene restare in A allora deve investire per restare in A, non vendere nel mercato di gennaio tutto il vendibile prendendo solo prestiti che nessuno voleva tentando poi di farci credere con la complicità del duo campano e di quasi tutta la stampa veronese (escluso Barana e pochi altri) che con quella squadra ci saremmo salvati, suvvia ragazzi un pò di onestà, viva la stampa libera e non quella addomesticata.

                              • spc scrive:

                                Ma tu veramente ti fai abbindolare da questi articoletti?
                                Verona col Cuore ci ha già dimostrato come sia difficile valutare a fondo i flussi economici di una società posto che tutti usano stratagemmi finanziari tipo scatole cinesi.
                                Solo un dato, Bologna 13/14 serie a, costo del personale 29,3 Milioni, Bologna 14/15 serie b, costo del personale 39,0 Milioni… vogliamo basarci su questi dati??? Dai per favore!
                                Quanto ha speso Setti l’anno scorso tra ingaggi, costo società e campagna acquisti (???) e quanto ha guadagnato tra diritti tv, cessioni e abbonamenti? E quest’anno???
                                E poi una società furba che lotta per la salvezza i contratti ai giocatori li fa con clausole per la retrocessione…
                                Possibile che dobbiamo sempre credere a tutti “dati alla mano”?

                            1. GINO DAL BAR scrive:

                              …sulla situazione attuale…delusione totale.
                              Mi aggrappavo alla speranza che Setti negli utlimi 2 anni si fosse affidato alla persona sbagliata (Fusco), ma guardando quello che sta succedendo…gnanca con un ettolitro de Valpolicella in corpo e 2 Fiorentine sui oci…impossibile creder alla buona fede…
                              Stendendo un pelo veloso sulla retrocessione programmata appena passata…ma attualmente di chiaro non c’e”proprio nulla: dal pagamento di Cisse’ perche’ il Bari si iscriva al campionato…all’ingaggio di un allenatore semi esordiente nel momento in cui la piazza e’incazzata…al non avere un vero DS (la promozione di D’Amico non e’credibile…)…all’acquisto del Mantova da parte di Setti…alla campagna abbonamenti di cui non si parla…alle maglie non ancora presentate… boh…le prospettive per il futuro non sembrano proprio rosee…

                              1. RobyVR scrive:

                                Me son abonà al tram, par st’ano l’è suficiente.

                                1. Mariino scrive:

                                  Simone scrive:”Non c’è e non ci sarà più alcuna promessa di un progetto lucente e nessuna spesa rischiosa. In attesa degli eventi.”Io dico:a fronte di milioni messi in saccoccia ma che prendono strade diverse,restituzioni debiti con finanziatori non tanto occulti e quel che avanza a tappare buchi di aziende personali del tessile.Almeno questo è il sentore di molti di noi che cozzano contro un muro di gomma della trasparenza.L’unica voce alquanto lamentosa della società rivolta ai dirigenti federali per un’atroce,sconsiderato e inaccettabile esproprio di 5 milioni di euro,faticosamente guadagnati con un’onorevole retrocessione.

                                  1. maxrugo scrive:

                                    Tra l’altro visto che siamo così scarsi e visto che salgono direttamente 2 squadre mi dite, allo stato attuale del mercato, quali sono le suadre che hanno una rosa migliore della nostra?

                                    • Simone scrive:

                                      Magari almici e felicioli diventeranno i migliori terzini della b, bianchetti farà una stagione mia vista, Fossati scoprirà di avere un carattere mai avuto, laribi si dimostrerà meglio di Sandro, matos e cissè faranno dei gol, Pazzini tornerà a fare 20 gol dopo un’annata disastrosa, e calvano si rivelerà il miglior centrocampista della cadetteria. Ma dato che le premesse non sono queste, direi che un po’ di umiltà da parte nostra da questo punto di vista non farebbe male.

                                      • maxrugo scrive:

                                        Non hai risposto aspetto sempre di sapere quali altre squadre, sulla carta, sono migliori della nostra.

                                        • Fedhellas scrive:

                                          Personalmente, ad oggi, questa la mia griglia.

                                          Benevento, Crotone, Cremonese, Venezia, Perugia, Bari, Palermo, Carpi.

                                          Padova, Lecce, Spezia, Livorno, Brescia e Cittadella

                                          Salernitana, Pescara, Hellas,

                                          Foggia, Cosenza, Ascoli, Avellino e Cesena (Ternana).

                                        • RH scrive:

                                          La B è più o meno tutta livellata: il Palermo smobilita, Venezia e Cittadella hanno agguantato i playoff ma hanno squadre non eccelse, il Crotone non ha intenzione di spendere, Bari tra un po’ fallisce e il resto era mediocrità anche l’anno scorso.
                                          Rischiano il colpo grosso squadre come Perugia o Cremonese, perché non possiamo farlo noi?!
                                          Hai pur sempre, ad oggi, Pazzini, Fossati e Caracciolo che sono di categoria superiore ma purtroppo non sappiamo se resteranno. Abbiamo un 11 base discreto (Silvestri, Gonzalez, Bianchetti, Caracciolo, Felicioli, Fossati, Calvano, Laribi, Valoti, Matos, Pazzini) Ma la coperta è corta e le riserve non all’altezza dei titolari.
                                          Certo, più per demerito altrui che merito nostro, ma salire quest’anno non è impossibile. Ma bisogna insultare il paron a prescindere, e allora ocio che il rischio è la C, a settembre, poi sarà non confermarsi, e dopo ancora se tasarà sperando che nissuni se ricorda delle sparade de luio.. storia già sentita

                                        • Simone scrive:

                                          Ad ora, se vai a vedere su transfermarkt, il Verona è considerata la quinta squadra della B per valore della rosa. Sicuramente, per fare dei nomi, Crotone, Benevento e Palermo non farebbero cambio con la nostra. Ma poi sappiamo benissimo che al di là di quello è l’insieme delle cose che fa la differenza e che determina una stagione (società, rosa, ambiente, soldi, progetto, allenatore, chimica, fortuna, capacità a livello di mercato – che secondo me è più importante in B che in A -, eccetera). Ma dato che secondo me nemmeno transfermarkt è la Bibbia, e dato che la storia insegna che da quando ci sono le nuove regole, in B vige, com’è abbastanza logico, un certo equilibrio, e che il monte ingaggi conta poco (lo scorso anno le due squadre che avevano il monte ingaggi più alto erano Palermo e Pescara, praticamente uguale a quello che aveva il Verona due annoi fa) – monte ingaggi che tra l’altro andrà sicuramente diminuendo da noi -, e dato che in ultimo il calciomercato è appena iniziato e non si sa minimamente chi resterà e chi arriverà (per nessuno), questa discussione ad opinioni oggi mi sembra senza senso. Avrebbe piuttosto più senso prendere coscienza di quale strada ha preso il Verona da tre anni a questa parte, e in questo devo dire che Setti in linea di principio lo ha anche fatto capire con una certa onestà. Non c’è e non ci sarà più alcuna promessa di un progetto lucente e nessuna spesa rischiosa. In attesa degli eventi.

                                    1. maxrugo scrive:

                                      Silvestri.
                                      Almici, Bianchetti, Caracciolo e Felicioli.
                                      Calvano, Laribi e Fossati.
                                      Davanti Ragusa, Pazzini e Matos. C
                                      A disposizione Suprayen, Lee, Valoti, Zaccagni, Danzi, Cissè, Brosco e Bearzotti.

                                      Con tre acquisti Laribi e Ragus ae un centrocampista di peso sul tipo del Tachidis, la squadra mi sembra competitiva per puntare alla promozione…………o no?
                                      Ai mirki l’ardua sentenza.

                                      Abbonato dal 1981, non sara’ certo setti a non farmi andare allo stadio….il resto sono solo scuse.

                                      • RobyVR scrive:

                                        El ga reson Seti a pensar che qua a Verona el pol far quel che el vol che tanto i se bee tuto.

                                      • bruce scrive:

                                        Mi auguro che tu abbia ragione, sul valore della rosa/formazione di cui sopra si può discutere (Laribi e Ragusa al momento non ci sono e Pazzini non è detto rimanga) ma io purtroppo non riesco più ad essere ottimista, perdipiù a meno di una settimana dal ritiro non è ancora stato presentato l’allenatore, non sappiamo chi è il direttore sportivo e l’unico segnale di vita da parte di questa pseudo società è stato uno sterile lamento relativo al taglio del paracadute. Sull’abbonarsi o meno reputo rispettabili entrambe le scelte, certo è che stiamo vivendo una situazione ambigua e paradossale.

                                        • RH scrive:

                                          No ghe bisogno delle paiassade alla ‘siamo in crescita’, me auguro de non senter più batolar del niente nessuno dei tesserati. Purtroppo la scelta l’è sta tegner Fusco, ma amo il Verona più di quanto odi Fusco e setti.
                                          Conosco un butel che dis che à begà col barista per no spender de gotti, e viaggia col bmw. Ognuno ga le so priorità, rispetto le scelte de tutti, ma no abbonarse perché setti se intasca i schei de paracadute la me par na boiada

                                      1. maxrugo scrive:

                                        Siamo al paradosso, essere contenti perche’ ci hanno tolto 5 milioni di paracadute, non capisco questa corsa al tanto peggio tanto meglio, chiaramente trascinata da questo sito con i blog di Micheloni e Barana ed il popolo bue che segue con i paraocchi auspicando addirittura una maggiore decurtazione.

                                        Ma ragionate un po’ con la vostra testa, se fossero ancora media-partner con la gite in nave e la maglietta nera che snellisce, non ci sarebbe certo, da parte di questa testata giornalistica, questo accanimento contro Setti, ma sicuramente una levata di scudi contro la Lega che cambia in corsa le regole del gioco palesando un evidente complotto ai nostri danni.

                                        • Simone scrive:

                                          Proviamo il più possibile a fare un ragionamento lucido. Le premesse essenziali sono 3 secondo me in questo momento . 1. A detta di Setti, società sana a zero debiti ed entrate importanti per la categoria. 2. Ambiente tra il deluso e l’arrabbiato da cui, per forza di cose, vuoi o non vuoi non vuoi, non puoi pretendere una spinta (che farebbe bene eccome, ma non si può forzare la cosa – a questo proposito non riesco a giudicare chi decide di non farsi l’abbonamento dopo decenni perché i motivi non credo prevalgano sul dispiacere per loro), e in una situazione del genere difficilmente si possono ottenere risultati con una serie di scommesse. Ci vorrebbero più certezze. 3. Per le regole che da qualche anno ci sono in B, a meno che la società non accetti di pagare multe non può acquistare giocatori che di ingaggio prendono più di 150.000 euro più massimo aktri150.000 di bonus. Quindi, secondo me, la società dovrebbe muoversi in modo logico: hai delle entrate importanti, hai bisogno il più possibile di certezze, ma hai dei limiti nei quali muoverti in questa categoria. Bene, dovrebbero semplicemente capire molto bene, con un lavoro corale, chi tenere dalla scorsa stagione (secondo me pochi, esempio su Fossati ho dei dubbi perché in una situazione anche ambientale del genere serve tecnica ma anche carattere, e lui lì ha sempre peccato, sia qui che ad Ascoli che a Cagliari se non erro). E poi buttarsi su un bel tot di giocatori che nell’ultimo anno e nelle ultime annate in generale si sono rivelati giocatori importanti per la categoria. Altre vie non ne vedo. Qualche giorno fa qualche nome l’ho buttato giù, come altri. Ma al di là delle opinioni personali, secondo me vedremo da questo i veri intenti societari di quest’anno. Poi ci sarebbero da fare un po’ di ragionamenti sul futuro, che forse è anche più importante di questa stagione (che in ogni caso secondo me lo determinerà poco, con questa società). Ma questo è un altro discorso che immagino si farà in ogni caso più avanti.

                                        1. vinciocaposhellas scrive:

                                          Sto aspettando la conferma di Laribi…..

                                          1. vinciocaposhellas scrive:

                                            Valoti si può vendere a qualsiasi cifra.

                                            1. vinciocaposhellas scrive:

                                              Tattica del nuovo ds, dire di trattare tutti ed essere dentro le grandi trattative.
                                              Far scrivere molto di contatti e contratti proposti.
                                              Portare a casa nessuno.

                                              Bla bla bla bla.

                                              Dai avanti così!

                                              Fra 2 anni calzetti avrà 2 squadre in serie D.

                                              1. hellasmastiff scrive:

                                                PROFONDO ROSSO SERIE C – Qui la situazione è drammatica: pervenute solo una decina di domande di iscrizione su 59. Una Lega Pro senza uno sponsor, con ricavi risibili dai diritti tv, senza nemmeno i 5 milioni di euro che Fabbricini aveva promesso per sanare il blitz della mutualità. Le società di tutti e tre i gironi a rischio. Reggiana, Mestre e Pro Piacenza hanno fatto intendere che non si iscriveranno. Il Fano ha un passaggio di proprietà in corso. Della Fidelis Andria non si hanno notizie confortanti, la Juve Stabia non garantisce, il Matera è inguaiato, al Trapani è saltata la cessione del pacchetto azionario, il Siracusa è dato in dismissione. Col posto libero lasciato dalla revoca dell’affiliazione del Vicenza (andrà al Santarcangelo?), potrebbero mancare dieci club all’appello.

                                                • RobyVR scrive:

                                                  Nojaltri nema in Pro coi conti a posto, dovaressima riussir a iscrivarse, daghe a Grecchia el tempo de farne retrocedar

                                                1. Buganse scrive:

                                                  Il blog sta declinando al genere “Fantasy”.
                                                  Tornate con le navicelle spaziali sulla terra. :)

                                                  Ovviamente sto scherzando, però è inutile sia illudersi che arrivino atleti di spessore sia fare paragoni col passato dal momento che certe dinamiche, quelle che ci hanno consentito un paio di anni di qualità, non esistono più da tempo.
                                                  Bisogna farsene una ragione davanti ad una realtà oggettiva che è quotidianamente sotto i nostri occhi.
                                                  L’unica cosa che mi emoziona in tutto sto nulla è vedere la forza dell’amore di tante persone per questi colori. L’istinto di sopravvivenza viene sempre fuori.
                                                  Speriamo di riuscire a veicolarlo bene perché questa società non merita nulla, nessun credito, nessuna stima, nessuna fiducia. Non è buono mettere le speranze in chi le ha abbondantemente deluse, le vuole continuare a deludere e le vuole sfruttare e vantarsi di cose che non conosce e nei confronti delle quali, invece, non ha nessuna intenzione di tenere in conto.

                                                  • Hellas76 scrive:

                                                    Sento parlare gente disquisire su la bontà di questo o quel giocatore, o del nuovo mister, come se le scelte più o meno azzeccate fossero fatte per dare un futuro al Verona, quando in realtà che grosso sia come Ancelotti o pecchia2 non conta molto, l’importante è poter fare quello che si vuole con un allenatore che accetterebbe tutto come il predecessore, un ds braccio destro del precedente disastroso ds e nemmeno presentato perché ben consapevoli della scarica di insulti che giungerebbe loro, questo è il circo a cui stiamo assistendo e che durerà ancora un paio di anni prima della inesorabile fine che arriverà con il termine del contributo lega….ma nonostante questo discutiamo se va bene matos…. (in prestito)

                                                    • Alex11 scrive:

                                                      In alternativa potremmo diskuisire del tuo nuovo taglio di capelli..

                                                    • avanti i blu scrive:

                                                      Sinceramente quanti allenatori possono permettersi di non accettare “tutto quel che decide la societá”? mi direa molto pochi anzi quasi nessuno. Cosa volei che el fasesse Pecchia? doveelo andar in television a dir “i m’ha fato na squadra de cadenassi?” Quanti allenatori lo hanno fatto? Son sicuro che Grosso fará la stessa cosa, perché é un professionista: lo pagano perdare il massimo con il “materiale” messo a disposizione, bon o tristo chel sia, no le question de essar dei zerbini ma de essar professionisti.

                                                      Penso sia normale ciacolar de zugadori in sto periodo dell’anno nonostante la societá che se ritrovemo…
                                                      Questo no significa abasar la guardia o el fuoco di sbarramento su Setti. Se stava “zugando” coi nomi che “circola” su giornai e blogs; l’emo sempre fato anche nei periodi piú bui (come questo o adiritura pezo) ripeto questo no significa dismentegarse ci lé setti e cosa cosa l’ha fatto e el stá fasendo.

                                                      quel de carpi ha fatto passare la voglia di andare allo stadio o parlare di pallone, a me no e nol ghe riussirá mai…. Ghé gente che parla de palazzetto… mi ghe son entrá tre olte in vita mia e una de queste l’era par vedar un “marcá de dischi de vinile”… par mi pallacanestro e volley (sport per bolidi che i g’ha paura del contatto fisico) i pol sparir ancó da Verona. In anni de TGGIALLOBLU mai aperto un articolo in HOME che parlasse di pallacanestro o pallavolo. Setti non riuscirá a farmi passare la passione per il Verona.

                                                      • Hellas76 scrive:

                                                        Un Nicola qualsiasi (mia Ferguson era) non ci mette nemmeno piede qua ed ho detto tutto giaco..ed hai 25 in piu di tutti dovrebbero fare a gara per venire qua…

                                                      • Simone scrive:

                                                        Premessa: la società a detta di Setti non ha debiti, anche quest’anno avrà a disposizione parecchi soldini tra paracadute e cessioni e in questi ultimi tre anni ha lavorato (molto bene) per diminuire le spese, comprese quelle dei procuratori (ma più un procuratore ha nome, più si avvicina a giocatori importanti o di potenzialità riconosciuta) e i monti ingaggi. Il problema a mio avviso è che se non vuoi spendere, in A diventa difficilissimo costruire una squadra decente (la realtà raccontataci è che moltissimi giocatori approcciati l’anno scorso non vennero, per scelta loro o per rifiuto delle società dì origine perché evidentemente Setti non voleva spendere più di tot-ovvero troppo poco per la categoria). Ma in B, dato che non puoi comunque per regola spendere più di tot di ingaggio, il discorso è diverso, e un buon ds teoricamente può costruire una squadra competitiva. Non credo sia un caso che da quando c’è questa regola, i campionati di B siano diventati più equilibrati. Il problema semmai è che io salto con la A rischia di troppo grande, e per l’appunto se lì non hai – o non vuoi, cambia poco – soldi da spendere , il tutto si ripeterà quasi inevitabilmente. Pazzini a mio avviso è stato un esempio eclatante. Non so se certi atteggiamenti societari abbiano avuto una motivazione economica, ma di certo si era capito in anticipo che questo giocatore in A non avrebbe reso. Eppure non è stato preso nessuno al suo posto. Se non un ragazzino che sfiga ha tra l’altro voluto si facesse male quando sembrava poter ingranare. Da lì io personalmente ho perso quel poco (pochissimo) di speranza che avevo. In una situazione come questa (obbligo di ingaggi ridotti, piazza disfatta e incattivita, e prospettive incerte), dubito che giocatori di livello comprovato, un allenatore e un ds di livello o davvero in rampa di lancio possano accettare di venire. Bagnoli scelse di restare in B col Verona piuttosto che seguire il suo Cesena in A perché qui aveva probabilmente capito che c’erano prospettive e possibilità maggiori che in terra romagnola.

                                                      • fenomeno scrive:

                                                        Se Pecchia si fosse limitato a far giocare i giocatori nel loro ruolo senza spacciarsi per il genio tattico che non è e si fosse risparmiato tutte quelle dichiarazioni insulse sulla crescita, la ricrescita e gli ambienti ostili nessuno gli avrebbe rimproverato nulla…se vai in B giocando con Pazzini centravanti e Pazzini non segna non hai molte colpe, se giochi con Bessa o Fares falso nueve lasciando in panchina o peggio facendo andar via Pazzini senza avere alternative ti attiri inevitabilmente tute le colpe…ciacolar di giocatori è l’unica cosa che non ci possono togliere e quello che abbiamo ora non è tanto peggio di quello che avevamo due anni fa….se ci priviamo della speranza di vedere una squadra viva in campo siamo finiti

                                                  1. mir/=\ko scrive:

                                                    io tifo Verona, caro Fenomeno, non Manila Grace. tu continua a farti abbindolare e pensa al Cesena… io sto a quanto vanno dicendo in società i tecnici illuminati: in serie B la gestione del club è costata 15 milioni di euro mentre lo scorso anno si è puntato ad una gestione intorno ai 20 milioni di euro… (F. Fusco) la società non ha debiti (M. Setti)… tra paracadute, cessioni e diritti tv quanto ha incassato il Verona???? Verona non è Cesena!!! chiaro??????

                                                    • fenomeno scrive:

                                                      Guarda che si può essere tifosi anche avendo idee diverse…io non mi faccio abbindolare, ho ben presente quello che c’era prima di Setti, ho presente quello che sta succedendo in tantissime altre piazze sommerse di debiti e sull’orlo della sparizione…non sono un giocondo che pensa la nostra sia una situazione meravigliosa ma credo ci sia di peggio e mi illudo possa arrivare un po’ di saggezza in questa società…mai dire mai…

                                                      • Maxhellas scrive:

                                                        “mi illudo possa arrivare un po’ di saggezza in questa società”….insomma, credi ai miracoli, tipo conversione di San Paolo o quella di Clauda Koll….

                                                        • fenomeno scrive:

                                                          C’è chi crede ai miracoli e chi crede che ci sia la fila di ricchi imprenditori casti e puri bramosi di acquistare il Verona ma impossibilitati a farlo perché l’uomo nero vuole 70 milioni di euro…

                                                    1. ALEX11 scrive:

                                                      Servono solo i fatti: vincere il campionato di B ed evitare un’altra annata da incubo come sono state le ultime due in A. Tutto il resto non conta…Serve essere un giornalista sportivo x esprimere concetti di tale profondita’? IO CREDEVO NN SERVISSE MANCO LA 5° ELEMENTARE!!! Che ingenuo sono…

                                                      1. RobyVR scrive:

                                                        Vacca dì che oia de balon! Dai che finalmente scominsia una nova apasionante stagione con Fabio Grecchia al timone de na corazzata de prestiti sechi e stagionati con la mufa! Dio caro che incontenibile entusiasmo!

                                                        1. vinciocaposhellas scrive:

                                                          CLAMOROSO!!!!
                                                          Commisso adesso vuole il Verona.

                                                          1. hellasmastiff scrive:

                                                            03 febbraio 2017 alle 22:29
                                                            Hellas Verona-Benevento 2-2
                                                            Marcatori: 10′ Cissè (B), 20′ Luppi (V), 27′ Lucioni (B), 90′ Romulo (rig) (V)

                                                            Hellas Verona (4-3-3): Nicolas; Pisano (84′ Cappelluzzo), Bianchetti, Caracciolo, Souprayen; B.Zuculini, Fossati (80′ Gomez), Bessa; Romulo, Pazzini, Luppi (66′ Siligardi). All. Pecchia.

                                                            considerando che avevam pisano li a dx almici non è così molto più scarso di liu…… ricordo che bessa fu il sottosritto a far uscire il suo nome per primo così come fossati…… anche zuculini appena uscito il suo nome il sottoscritto diede il pass per dare l’ok e prenderloa quei prezzi………. oggi abbiamo molto da rifondare…… ok laribi ma li in mezzo al campo serve mollta qualità nonchè fisicità………… se verrà audero uno tra nicolas e silvestri andrà via ma credo che grosso vorrà qualche altro pezzo da bari….. vedi galano marrone e tello………….

                                                            mah………….

                                                            • hellasmastiff scrive:

                                                              bozzatonilucadamico:

                                                              nicolas

                                                              maggio caracciolo di cesare barillà/almici

                                                              mora/zuculini falletti/fossati laribi/zaccagni/bonaiuto

                                                              matos/galano pazzini/ceravolo/vido lee/baraye/molina

                                                              setti svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!

                                                            1. Buganse scrive:

                                                              Ciao Fenomeno. Dal cellulare non mi è possibile scrivere sotto il tuo commento perciò lo faccio qua.
                                                              Ecco, il punto è questo: ci dicessero come funzionano le cose perché se é vero che i conti sono a posto, come dichiarato dal presidente Setti, e si continua a “investire” in prestiti, parametri zero e in giocatori di basso livello, il “sospetto”, come lo definisci tu, è che i costi di gestione siano comprensivi dei 30 milioni del paracadute più i ricavi derivanti dalle cessioni.
                                                              La domanda è come facciano le altre squadre a sopravvivere.
                                                              Non avendo parametri completi, cioè dati contabili consultabili, a disposizione e davanti al silenzio della società, mi limito a dire che i dati oggettivi sui quali NESSUNO può discutere o negare dicono che la gestione sportiva è fallimentare a 360 gradi, la peggiore della nostra storia e mi domando cosa se ne faccia uno di una squadra di calcio se questo uno è interessato solo ai conti. Boh. Si sta continuando sulla stessa strada e di sicuro non sarò tra quelli che staranno ad ascolta altre panzane. Le scenette tragicomiche dello scorso anno (dichiarazioni post-partita e non) sono la più chiara espressione del pensiero di questa società nei confronti della storia dell’Hellas, della sua tifoseria e anche della città.
                                                              Io non ho nessuna stima, nessuna fiducia e tantomeno speranza in un qualcosa che non mi rappresenta.

                                                              • il Fustigatore Grammaticale scrive:

                                                                Ti prego Buganse….” CI DICANO ” non “ci dicessero” !!!

                                                                Ci dicessero è una forma dialettale meridionale…. qui si parla in veronese!!!
                                                                se tu sei un terun però non parlo più…

                                                              • fenomeno scrive:

                                                                Ciao…iturbe era in prestito e Toni era un parametro zero…non è questo il problema…su Viviani ed Helander ad esempio sono stati fatti degli investimenti che non hanno poi fruttato nulla…nel calcio è difficile ottenere quello che si pianifica, spesso i grandi affari nascono da “botte di culo”….quello che qui è totalmente assente è il feeling società pubblico per il quale forse basterebbe poco ma li sembra non sentirci nessuno…sull’aspetto finanziario non mi addentro, non sono in grado…mi piacerebbe capire perché il Cesena ha 73 milioni di debiti e perché il Chievo che è in A da una marea di anni e che negli anni ha venduto sempre molto bene quello che ha comprato a poco debba taroccare i bilanci per iscriversi ed abbia parecchi debiti con le banche cittadine…boh

                                                              • maxrugo scrive:

                                                                Butei ‘na roba, se volemo tecnica, investire in “parametri zero” non mi pare una roba brutta ma furba.
                                                                Se posso prendere un giocatore senza dare soldi alla squadra di provenienza mi pare non sia un brutto affare.
                                                                Poi si puo’ giudacare il valore del giocatore ma questo valore non e’ diminuito dal fatto che non si paghino soldi alla societa’ dalla quale proviene.
                                                                La juve ha preso tantissimi “parametro zero” (ultimo emre can) non per questo i giocatori presi sono meno forti.

                                                                Poi magari le altre squadre soppravvivono facendo come il chievo….truccando i bilanci, mi chiedo che profluvio di commenti e articoli sarebbero usciti se lo avesse fatto Setti.

                                                                Ripeto non sto difendendo l’operato di Setti, che lo scorso anno ha commesso un centinaio di scelte sbagliate, sto solo dicendo che mi pare si giudichi con due pesi e due misure.

                                                                • avanti i blu scrive:

                                                                  a me che venga un parametro zero o uno comprato dalla societá interessa nulla (ovviamente per il Verona non é la stessa cosa): CIÓ CHE MI IMNTERESSA É CHE SIANO GIOCATORI DA VERONA.
                                                                  Detesto invece i prestiti secchi, quelli cioé che interessano giocatori che a febbraio giá hanno la testa alla squadra di origine, quelli che devi far giocare a tutti i costi perché poi riceverai un premio, quelli che se si infortunano si prendono tutto il tempo che vogliono per recuperare perché a loro non interessa nulla il bene del Verona (sanno che di lí a pochi mesi saranno altrove)… Se devo far crescere qualcuno faccio crescere i miei non quelli degli altri… e se i miei “non lo meritano perché scarsi” beh vuol dire che il mio settore giovanile non é cosí buono come voglio far credere

                                                                  • RH scrive:

                                                                    Premesso che anche io preferisco un Danzi al Marrone visto a verona. Ma qulache prestito scelto ci può stare. Non sempre il prestito secco è una brutta formula, il primo che mi viene in mente è iturbe che aveva di fatto un prestito secco( il diritto di riscatto altissimo, se lo compri è per rivenderlo), ma pure tachtsidis o più indietro farias e parolo o quando ero proprio bocia frey e pippo inzaghi. Tutto dipende dalla testa con cui la persona affronta l’opportunità del prestito, e in questo kean ha dimostrato a tutti di che pasta è fatto, un pagliaccio che mai nessuno qua rimpiangerà né ricorderà anche dovesse diventare un fenomeno (mi personalmente ghe auguro più infortunii de zuculini, selva la belva sala e albertazzi messi insieme); siligardi (giusto per citare esempi limite) è stato 2 anni a Verona e di contratto ne aveva 3, e come non ciamar en causa el pupillo de puliero ciccio Esposito che de anni a magnar a sbroffo el se n’ha fatti 6. Se el ga da far 6 mesi e zuga daffogo, non podo che dirghe grazie, alla fine come te disi spesso tì, ie professionisti

                                                              1. mir/=\ko scrive:

                                                                Pastorello venne contestato, caro Bruce… tu cosa proponi? il silenzio assenso????

                                                                • bruce scrive:

                                                                  Mirko temo che al giorno d’oggi a molti (tra cui tanti giornalisti) vada bene così, cosa vuoi farci, sono i tempi che cambiano….

                                                                1. Buganse scrive:

                                                                  @Il Fustigatore Grammaticale:
                                                                  Son nato al Villaggio Dall’Oca Bianca.

                                                                  1. bruce scrive:

                                                                    La situazione attuale non è molto diversa dei primi anni duemila quando al comando c’era il vicentino maledetto che però è bene ricordare non beneficiò di nessun aiuto da parte della Lega e che si dovette arrangiare grazie ad una conoscenza calcistica seconda a pochi ma che al massimo poteva garantirci una media Serie B. E’ ormai acclarato che andare in Serie A se poi non si è in grado di investire non conviene e non inganni la promozione di un anno fa che avvenne per due motivi, una cadetteria di livello molto scadente e la presenza di Pazzini e Romulo che erano ancora in grado di fare la differenza (oggi non credo) e che rimasero solo perchè non vennero trovati acquirenti per colpa dei loro ingaggi e delle loro precarie condizioni fisiche. Francamente non ripongo alcuna fiducia in questa società ma se rispetto a quindici anni fa l’obiettivo è quello di vivacchiare in Serie B e ci si vuole accontentare allora evitiamo polemiche e contestazioni (soprattutto ad allenatore e giocatori).

                                                                    1. mir/=\ko scrive:

                                                                      ci vengano quindi a dire perché non possono investire…!!! trasparenza assoluta… non aspettiamo altro!!! se non si riesce nemmeno a portare il miglior terzino dx della B che costa 2,5 milioni di euro o a tesserare un centrocampista svincolato come Laribi che sembra preferire il Benevento (come gia ha fatto Tello!!), significa, come minimo, che i conti non tornano!!!!

                                                                      1. schetch scrive:

                                                                        Il problema del mercato A/B si riconduce sempre alla volontà di chi opera. E’ chiaro che in B una formazione tipo non può essere con certi nomi, ed è altrettanto chiaro che si può fare benissimo spendendo il giusto. Ma nel caso Verona abbiamo a capo un personaggio che ha fatto di tutto per evitare un buona squadra da medio bassa classifica allenata come dio comanda, l’anno scorso.
                                                                        Quest’anno con le dovute proporzioni siamo nella stessa barca e nulla più. Vediamo come ha operato con la faccenda ds/allenatore, vediamo come ha operato con la tifoseria, cosa ha creato e con quale straffottenza si propone, vediamo un mercato almeno per il momento a dir poco nullo…non vorrà mica dire che non siamo consapevoli?

                                                                        1. fenomeno scrive:

                                                                          Concordo con RH e Avanti…siamo in B, un campionato non eccelso dove “i giocatori di serie A” non ci vengono ammesso che qualcuno possa provare a comprarli…il modus operandi della Società è questo,..ormai si è capito, inutile illudersi che cambi ma anche inutile mettersi a questionare su ogni stupida cosa…quest’anno sembra avremo finalmente le magliette che avremo sempre voluto, meglio tardi che mai…possiamo pretendere di avere una squadra competitiva che lotti su ogni pallone e per quello basta un allenatore che non sia in crescita e qualche innesto di qualità in una squadra che sula carta è competitiva per una B di vertice…anch’io mi chiedo dove vadano a finire tutti i soldi che si incassano da diritti TV e cessioni ma quando poi leggo che il Cesena ha 73 milioni di debiti e che ci sono puntualmente come ogni anno una schiera di squadre pronte a sparire mi viene anche il sospetto che gestire una squadra professionistica costi molto di più di quello che pensiamo…o son tutti ladri o ci sfugge qualcosa…e comunque si incassano ingenti diritti TV perchè qualcuno volenti o nolenti questa squadra in serie A l’ha portata…negli anni abbiamo venduto Iturbe, Gollini, Ionita, Fares, Viviani, Donsah, Sala, Helander, Bessa e chi più ne ha più ne metta ma anche qui mi faccio una domanda ovvero questi giocatori sono piovuti dal cielo o qualcuno in precedenza li ha anche comperati prima di venderli?….certo situazioni da criticare ce ne sono molte ed alcune fanno “venire il vomito” ma sarebbe anche opportuno non perdere il senso delle cose e la dimensione di cosa siamo

                                                                          1. RobyVR scrive:

                                                                            Da “Fallimento Totale” a “Fallimento Annunciato”. Con Seti, Fosco II e Fabio Grecchia, fadiga averghe speranse. Schei del’abonamento investii al palassetto.

                                                                            1. Jolly Roger scrive:

                                                                              Siamo la cassaforte delle aziende di Setti. Tutto il resto è sciocchezza.

                                                                              1. maxrugo scrive:

                                                                                Le perplessità non riguardano tanto le capacità di Grosso, riguardano semmai la rosa che gli sarà messa a disposizione.

                                                                                La serie B sarà anche un campionato difficile ma, se anche Pecchia e’ riuscito a portarci in serie A, significa che basta aggiungere alla rosa attuale del Verona 4/5 giocatori buoni e sicuramente si farà un campionato di alta classifica.

                                                                                Se i nomi che circolano (Laribi Anderson Falletti) arriveranno ci saranno tutte le premesse per un campionato di vertice, altrimenti ci saranno tutte le ragioni per chiedere a Setti di farsi da parte.

                                                                                Giudico inoltre molto positiva la strategia di acquisire il Mantova per far giocare qualche ragazzo che non lo puo’ piu’ fare nella primavera per ragione di eta’.

                                                                                Attendo fiducioso il 7 di luglio per vedere se la rosa sara’ gia’, come si spera, numericamente e qualitativamente al completo.

                                                                                giocando un po’ con i nomi se il prossimo Verona fosse composto da :

                                                                                Nicolas/Silvestri

                                                                                Sabelli/Anderson
                                                                                Caracciolo
                                                                                Bianchetti/Brosco/Cherubin
                                                                                Felicioli

                                                                                Fossati
                                                                                Laribi
                                                                                Valoti/Zaccagni/Calvano

                                                                                Matos
                                                                                Pazzini
                                                                                Lee

                                                                                Gia’ così non mi pare tanto inferiore al Verona di Pecchia

                                                                                • avanti i blu scrive:

                                                                                  Leggo commenti su un mercato peraltro praticamente ancora non iniziato…. finora é andá via per fortuna (anzi mi spero in un repulisti piú profondo , il brocco di caracciolo in primis per essere chiaro) qualche zugador, é rivà Matos e é rivá Cissé…. al netto di paracaduti (é normale che con un regalo de vintisinque milioni uno pretenda un ottimo mercato per la B) me sa che molti che scrive qua jè “fora dal mondo” butei se zugará in B no in A el prossimo anno… semo andé in A con Luppi (con tuto el rispetto) perché non dovrebbe andar bene un Matos (che lè meio)? Cissè, cosa alo fatto de cosí incredibile du campionati fa Ganz a Verona? Eppure…. Eppure la A lé rivada stesso. Matos non è giocatore da buona A ma in B par mi el pol far ben (Otretuto rivado a metà stagione in una squadra disastrada) e Cissé no lo conosso (lo emo visto na diesina de anni fa sicuramente oggi è un giocatore diverso) . Grosso nel Bari aveva Galano che fraccava non era Cissè e questo Grosso lo sa bene. Spero che , se si ha intenzione di privarsi di Pazzini, lo si faccia in fretta perché é fondamentale avere uno che fracca é no deve ripeto no deve rivár un kean ma uno forte che segna con regolarità e che conosse la categoria (un Caputo) Digo la mia sul Pazzo: è un ottimo giocatore ma lo darei via oggi stesso, non vale lo stipendio che percepisce, cacia (che prenderei subito come riserva) ha fatto gli stessi gol costando 1/3… Certo PRETENDO che se venduto/prestato, Pazzini SIA SOSTITUITO CON UN ATTACCANTE ESPERTO DELLA B UNA GARANZIA UNO GRAZIE AL QUALE HAI IN CASSAFORTE MINIMO 17-18 GOL …. Leggo e sento (alla radio) tutti dire Con il Pazzo minimo una ventina de gol sicuri beh spero abbiate ragione ma mi tuta sta sicurezza no che L’HO me dispiace.

                                                                                  Se poi se usa Pazzini o Matos o Cissè o Grosso o qualunque altro per far la guerra a quel de Carpi senza ragionare se questo o quel giocatore possono essere utili o no beh, questo lé un altro discorso… ma atenti a far sto zugo però perché non si fa del bene al Verona e a setti comunque non frega una beata fava de quel che disemo o pensemo, la guerra a Setti va fatta ma lasciando in pace i giocatori (a meno che si meritino calci in cul0 pure loro causa poco impegno)

                                                                                  Un consiglio : ubicatevi che semo in B

                                                                                  • stefano 50/60 scrive:

                                                                                    ciao Avanti…..par ridarghe un pò su ah, vedo che el Mandorla nol t era mia proprio simpatico…beh a mi si e in democrassia va ben tuto…detto ciò il Tuo post è piuttosto disincantato e in certi versi condivisibile…….pensa anca però che nò lè question de farghe la guera a grosso i zugadori o el poro petola, ma l anno scorso, me par ah, pecchia i zugadori el ds el dg el dp e la mp e stìcazzi el là sielti quel individuo li chel starea ben par mi in un campo sinto/rom, come tè avarè zà ben capìo….. a la fine però la colpa lè mai sua ma sempre de quei altri…te domando : come far a sostegnar lè sò sielte sè lè sò sielte, come mè par st anno ma posso sbaiarme ah, lè fa cagar popò mola e verde ?..pensa che ghè anca gente che là sostien l individuo, tanto par dir, alora dè lè dù l una….o son semo mì, e forse de son ah( e quei altri che ì lo vede come un bisso nel cul) o stò qua lè un gran fiol de una putana e un ladron de merda che dopo aver imbertà ì ultimi bezzi ( adesso ì ghè lo sta metendo nel cul la lega ) el tè mola a palazzo barbieri(bòni quei ah…) COME SOSTENERE LUI E LE SUE SCELTE ? a Tì la risposta e un caro saludo……

                                                                                    • avanti i blu scrive:

                                                                                      Non penso sia giusto far pagare a grosso le colpe di pecchia e far pagare a Cissè la colpa di aver visto in A Fares centravanti … oltretutto iniziare un campionato rendendo la vita impossibile a ci l’an pasarà nol ghera puó essere pericoloso …. Se ris-cia sul serio la C con no grosso ma con salvioni questo per me é chiaro. Temo fortemente il disastro mi la C no voio piú vedarla Stefano.

                                                                                    • avanti i blu scrive:

                                                                                      Ciao vecio Niente affatto, a me era ed é simpatico lo rispetto e lo ringrazio per ció che ha dato (la promozione dalla c alla B è merito suo , il primo anno di B per me é stato forse il suo capolavoro… la promozione in A è sta merito ANCHE suo cosí come il primo anno di A … a partire da metà del 2do anno per me Si è perso.. Ció che non mi piace é la sua maniera di interpretare il calcio e come lui tutti gli altri figli del Trap. Ció che detesto invece sono i fanatici quelli che ne hanno fatto un dio, ha dato molto al Verona ma ha anche ricevuto molto (e questo molti fanno finta di non vederlo…. ). Tutto qui

                                                                                  • avanti i blu scrive:

                                                                                    RH e Maxrugo non mi riferisco a voi ovviamente…. ci se speta un mercato da A lè un mato per due ragioni:
                                                                                    1 non serve spendere una fortuna serve spendere bene
                                                                                    2 setti non ha fatto un mercato da A quando in A ci eravamo veramente figuremose se lo fa questo anno

                                                                                • Maxhellas scrive:

                                                                                  Pazzini?

                                                                                  Non credo proprio. Al suo posto scrivi pure Karamoko Cissé…

                                                                                  E le riserve? Perché non è detto che stiano sempre tutti bene, visto i medici che abbiamo (caso Albertazzi e Cerci).

                                                                                  Nicolas è sul mercato. Sevirebbe un altro portiere, se parte, o eventualmente un citofono…

                                                                                  Brosco e Cherubin (e Zuculini) da verificare dopo gravi infortuni.

                                                                                  squadretta da mezza classifica. In alto ci saranno Venezia, Palermo (o Parma se lo rimandano giù), Padova (li si che hanno un progetto), Benevento, Cittadella. Cremonese possibile sorpresa.

                                                                                  • RH scrive:

                                                                                    Silvesti; un tersin(Sabelli?), Bianchetti, Caracciolo(se parte, tengo Gonzalez o Checchin e prendo un Pellizzer o un Ceccarelli), Felicioli; un centrocampista di gamba(Mora?), Fossati, Calvano; Valoti; una seconda punta(mi piacerebbe Zigoni e non solo per il nome che si porta dietro), Pazzini.

                                                                                    [un secondo portier(Pegolo), Bearzotti, Casale, Brosco, Badan; Lee, Zaccagni, Checchin(/Danzi), Matos; Cissé, Cappelluzzo]

                                                                                    In più, ci sono Zuculini, Laner, Tupta e prenderei un esterno.

                                                                                    Con altri 4/5 acquisti e un sacrificio per l’unico vero fuoriclasse Pazzini, si può fare una squadra da promozione, basta volerlo. La base c’è..

                                                                                    • Maxhellas scrive:

                                                                                      Cancella pure gli acquisti: Setti prende solo svincolati a parametro zero.

                                                                                    • bruce scrive:

                                                                                      Perdonami ma i giocatori sopracitati sono buoni al massimo per una media Serie B e assolutamente improponibili a livello superiore (questo dice il campo), sperare inoltre che il paracadutista di Carpi investa è da sognatori e visionari anche perchè a quanto pare gli aiuti di stato in stile meridionale stanno per finire e allora sarà già un successo mantenere la categoria….

                                                                                      • bruce scrive:

                                                                                        Che contestare a prescindere sia errato mi trovi perfettamente d’accordo, è altrettanto vero però che il credito che Setti aveva ottenuto nei primi tre anni è giustamente finito, adesso occorrono fatti che tradotto significa investimenti mirati che non significa spendere e spandere a caso, i soldi non mancano e debiti non ce ne sono (Setti dixit). Sono molto scettico sul fatto che ciò avverrà ma sarò contento di essere smentito.

                                                                                      • RH scrive:

                                                                                        Ha già detto tutto Avanti, io i vari mirki che ghe dir su al paron anca se el scoresa massa forte lì ho sempre schifadi, l’è giusto contestar ma sulle robe serie, non su ogni minima cosa.

                                                                                        Hai visto con che squadra è salita la Spal due anni fa? E l’Empoli ha dominato il campionato? Due attaccanti che fino all’anno prima erano considerati mediocri, qualche solido vecchietto e poco più. E tutte le squadre ai playoff? Peggiori di gran lunga dell’11 sopra citato. In più sono salite due corazzate (Parma, e in parte Frosinone) e scese due senza grosse pretese oltre a noi. I vari Silvestri, Calvano, Valoti, Felicioli, Bianchetti, Zuculini e Matos in B vanno più che bene per stare in alto visto la miseria attorno. E poi c’è Pazzini, che quei quattro disastrati difensori che ci sono in B se li beve come un spriss a ora aperitivo sotto al sole de luio dopo una giornada de laoro.
                                                                                        Per salire manca qualcuno che spinga ed è lì l’unico vero investimento da fare, e Sabelli va più che bene; in alternativa vorrei uno alla Emil in mezzo al campo . Oltre a questi, qualche innesto mirato preso secondo caratteristiche (ala che salta l’uomo, tersin affidabile, seconda punta compatibile col pazzo o con chi sarà il puntero), e la A la si può guadagnare.

                                                                                        Chiedere di stravincere il campionato perché chissà per quale concessione divina la A ci spetta di diritto me par de esser a nabule quando i invoca l’assistenzialismo. Mi voio che ci sia una squadra con l’obiettivo di salire e che ce la metta tutta per farlo; se non succede, amen e si ritenta al prossimo anno.

                                                                                        Non me ciava una eva di setti e di difenderlo, dei so conti e dei 25mln (che ve ricordo esser schei della lega, che vien dalle tv. A detta de tutti, qua se boicotta sky. Voria saver con che diritto pretendì che i spenda quei schei come disì voialtri.. Ma anca non boicottandolo, de skay spendì si è no 50 euro al mese ).
                                                                                        Basta una squadra la Dominica che lotta su ogni bala, e nessun fosco individuo partenopeo a comandare, ma gente che ghe tegna. Altrimenti sì che bison contestare, non perché non se spende schei per tor i fenomeni

                                                                                    • RH scrive:

                                                                                      *cherubin, ovviamente

                                                                                  • Maxrugo scrive:

                                                                                    Beh! vedremo. Spero tu non abbia ragione:-;

                                                                                1. mir/=\ko scrive:

                                                                                  Tello è già del Benevento!!!

                                                                                  1. mir/=\ko scrive:

                                                                                    perché Gobbi ex Chievo al posto di Souprayen???

                                                                                    1. avanti i blu scrive:

                                                                                      RH e Maxrugo i primi 2 ruoli che io coprirei sono il terzino Dx e un centrale forte per la B.
                                                                                      Provo a giocare anch’io con il 4312 peró

                                                                                      Difesa a 4
                                                                                      ALMICI
                                                                                      DAINELLI (andare a a Forlì in coparela)
                                                                                      Bianchetti
                                                                                      Felicioli

                                                                                      Centrocampo a 3
                                                                                      MORA
                                                                                      MARRONE
                                                                                      LARIBI

                                                                                      Centrocampista offensivo
                                                                                      Valoti

                                                                                      2 punte:
                                                                                      CISSÈ (Lee – Matos)
                                                                                      Pazzini (o un altro che fracca)

                                                                                      • Simone scrive:

                                                                                        Silvestri rispoli Caracciolo ariaudo di Chiara (o Letizia) kragl marrone laribi Lee cerri Matos. Alternative: pegolo mora zaccagni bianchetti brosco felicioli sabelli Zuculini cissè Fossati tupta mbakogu calaió di gaudio calvano zigoni jallow pinato kouame falzerano almici.

                                                                                      • avanti i blu scrive:

                                                                                        Forlí = torlo

                                                                                      1. andrea scrive:

                                                                                        QUI MI SEMBRA CHE NON SI VOGLIA INQUADRARE LA SITUAZIONE. ACCETTO SCOMMESSE….RESTEREMO IN B PER IL ROTTO DELLA CUFFIA INVESTIMENTI ZERO SIA IN GIOCATORI SIA IN STRUTTURE..PARACADUTE ULTERIORE DI 10 ML NELLE SUE CASSE E POI VENDITA DI SOCIETA SPOLPATA DI TUTTO…QUESTO CARI MIO SI PORTA VIA ANCHE I VASI DELLE FIORIERE!!! VOLETE DARVI UNA SCOSSA DI TESTA ….MI SEMBRA IMPOSSIBILE CHE NON VI RENDIATE CONTO DELLO SFASCIO A CUI STIAMO ANDANDO INCONTRO…VOLETE SCOMMETTERE???

                                                                                        • IL SAGGIO DICE scrive:

                                                                                          Ma é ovvio. Tenterá col Mantova di fare i salti di categoria come ha fatto con noi. Solo che userá i soldi del Verona per usarli lá. In due anni Mantova in B e cessione del Verona

                                                                                        1. Maxhellas scrive:

                                                                                          Previsione per la stagione 2018/19: campionato di media classifica per raggiungere l’obiettivo della seconda tranche di paracadute.

                                                                                          stagione 2019/20: vendita o morte per inedia del Verona e il periodo Manila disGrace si chiude.

                                                                                          1. mir/=\ko scrive:

                                                                                            Maxrugo: Pazzini ha uno stipendio di 1,5 milioni e già ho detto tutto… Sabelli costa troppo e quindi non rientra più nel progetto per motivi economici. Anderson costa 5 milioni di € per cui non è mai stato preso in considerazione, nemmeno nei sogni del nostro presidente che concepisce solo il termine gratis!!!! Laribi è rincorso da tutta la serie B di vertice ed in particolare dal Venezia. quindi togli anche il tunisino dalla tua lista… purtroppo Setti è abilissimo nell'incassare ma per nulla incline a spendere. quindi non saremo protagonisti ma solo in lotta per non retrocedere. Grosso è conscio di questo aspetto indecente???

                                                                                            1. Manuele scrive:

                                                                                              Il Verona non vincerà mai e poi mai il campionato di b! Ricordatevelo!!

                                                                                              1. Stefano scrive:

                                                                                                Purtroppo qui NON CI ENTUSIASMA PIÙ NULLA…ANZI LA FIDUCIA STA A ZERO QUESTA È LA SITUAZIONE.

                                                                                                1. Ruspa62 scrive:

                                                                                                  Grosso non mi entusiasma proprio per niente. Speriamo non si assista a un catapecchia bis.

                                                                                                  1. andrea scrive:

                                                                                                    PER MAXRUGO
                                                                                                    SECONDO MI TI TE VIVI SU UN ALTRO PIANETA…SECONDO TE HA PRESO MANTOVA X FARE LA SUCCURSALE DEL VERONA…MA ANDIAMO….MA SECONDO TE 30 E PASSA ML FA LA SQUADRA DA A…MA SSVEIATE DAL SONNO!!!! SERIE B DA 10 ML E POI VENDITA…FIDATI…CI STA SPOLPANDO E TU GLI DAI CORDA..MA BASTA!!!

                                                                                                    1. k scrive:

                                                                                                      Setti certezza di fallimento sportivo per il povero Hellas.
                                                                                                      Solo con Volpi presidente de facto abbiamo respirato brezze di soddisfazione calcistica.
                                                                                                      Setti dedicati al mantova,la giusta dimensione per la tua modica testina.

                                                                                                      1. Nicola Benato scrive:

                                                                                                        Stampa inadeguata.
                                                                                                        Se ci fosse qualche giornalista con la "G" maiuscola, comincerebbe fin d'ora a far le pulci , invece di trovarsi tutti a misfatto compiuto per commentare le reiterate porcate.

                                                                                                        • k scrive:

                                                                                                          d’accordissimo.i beceri che scrivea su sti blog a ottobre scorso che el Verona l’era destinà alla B no i gavea nessun patentin de giornalista,e i ga intivà con 8 mesi de anticipo.no ghe vol nessuna pretesa al pulitzer par divinar che l’Hellas che sta nasendo con un allenador ancora più tristo del precedente innominabile beota l’è destinà ad anni de purgatorio o a voialtri luminari de giornalisti ve ghe vol altri diese laribi e 4 cissè par capir a giugno 2019 dove inevitabilmente saremo?

                                                                                                        1. Flavio scrive:

                                                                                                          Concordo in pieno (purtroppo) con Maxhellas..

                                                                                                        Rispondi a Andrea

                                                                                                        Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                                                                        Accetto i termini sulla privacy

                                                                                                        *