11
lug 2018
CATEGORIA

Hellas Verona

COMMENTI 172 Commenti
VISUALIZZAZIONI

14.291

UNA PICCOLA SOCIETA’

Quando una società manda querele per un blog ironico o un commento sarcastico, quando decide di non concedere accrediti stampa a colleghi ritenuti scomodi, quando presenta le nuove maglie stabilendo chi invitare e chi no, giustificando la scelta con “è un evento privato”, quando non accetta le critiche e vede complotti e malafede in ogni angolo, non c’è da stare allegri. Sono chiari segnali di una cosa sola: mediocrità. Questa società sta mostrando tutta la sua inadeguatezza per una piazza come Verona.

Non c’è mai stata una disaffezione così grande da parte del popolo gialloblù. Troppe promesse non mantenute, troppe illusioni, troppe chiacchiere e assurde prese di posizione, troppi maldestri tentativi di dialogare con la piazza che si sono rivelati boomerang. E le mosse di questo avvio di nuova stagione mi lasciano molto perplesso. Due anni fa Pecchia venne presentato il 21 giugno nella sede di via Belgio, tre settimane dopo l’annuncio del suo ingaggio. Quest’anno Grosso è stato ufficializzato ancora il 21 giugno, ma la società ha pensato bene (anzi male) di mandarlo in ritiro senza trovare il tempo per presentarlo in città e alla città. Dopo la pioggia di critiche per questa fuga, questa piccola società ha improvvisato una presentazione ufficiale in ritiro, annunciandola il giorno prima dell’evento e chiedendo addirittura alle testate giornalistiche di inviare gli accrediti per essere ammesse all’attesissimo colloquio/incontro! Allucinante.

Intanto il mercato gialloblù viene condotto da un giovane e sconosciuto direttore sportivo, tale Tony D’Amico, classe 1980. Nessuna presentazione per lui, nessuna possibilità di chiedergli pubblicamente strategie e obiettivi o di applaudirlo per queste sue prime grandi intuizioni (parametri zero, prestiti, nessun vero investimento). Ma non escludo che da un giorno all’altro la piccola società convochi una conferenza stampa anche con lui insieme alla solita richiesta di accrediti. Poi succede che vai a questi incontri e ti ritrovi tra gente che non ha nemmeno la tessera dell’ordine dei giornalisti. Ma questa è un’altra storia.

14.291 VISUALIZZAZIONI

172 risposte a “UNA PICCOLA SOCIETA’”

Invia commento
  1. avanti i blu scrive:

    Nella vostra giusta ed anche condivisibile lotta contro la societá vi chiedo di lasciar perdere Mascetti-Bagnoli…. mi riferisco all’articolo in Home su Di Carmine ed il fatto che abbia segnato solo a Perugia misurando tale scelta con le presunte metodologie del grande Ciccio quando decideva di portare a Verona un puntero ; perché sennó non si spiega perché Mascetti abbia portato a Verona tal Maurizio Iorio eccone il curriculum :
    Vigevano 6 partite 2 gol ;
    Foggia 21 partite 3cgol
    Torino 15 partite 3 gol
    Ascoli 11 partite un gol
    Bari 65 partite 28 gol
    Roma 25 partite 5 gol

    Vi chiedo , se avete ragione, perché Mascetti portó il grande Iorio a Verona?

    • pennabianca scrive:

      Lascerei perdere anche i sondaggi in Home. A volte me par da essar sul tg4 de Emilio Fede quando l’avversario de turno de Berlusconi, el vegnea ridicolizzato facendolo apparire in fotografie improbabili.
      La perla delle perle lè quela del : “rinnoverai l’abbonamento?” 42.000 risposte circa della quali 31.000 non rinnoveranno.
      31.000???? Ma per piacere.!!!!!!!
      Credo che l’obbiettività di una parte del tggialloblu oramai sia compromessa e questo non fa bene al Verona.
      Spero che lo stadio sia un’altra cosa e che la squadra non venga mai lasciata sola o in preda a polemiche
      che nulla hanno a che fare con il campo.
      Dispiace vedere gente che da anni è abbonata, lasciare. Dispiace perchè lè prorpio de lori che ghè più bisogno, degli occasionali non savemo cosa farsene.
      Detto questo, rispetto comunque la loro scelta perchè so fatta in buona fede e sopratutto fatta per il bene del Verona.

    1. pennabianca scrive:

      Che voi sappiate è possibile guardare la partita del Verona su facebook pur non avendo un profilo aperto?
      Grazie a chi mi vorrà rispondere.

      1. GINO DAL BAR scrive:

        Calcio alli Tagliana.
        Nel 2013 in serie B e’ stata introdotto un “salary cup” https://www.corriere.it/sport/13_marzo_26/salary-cap-serie-b_7cc0e5a0-9644-11e2-9784-de425c5dfce0.shtml , ovvero, tutti i nuovi contratti stipulati ai giocatori di serie B non possono superare i 150.000 leori netti, pena, a dir loro, multe salatissima.
        La norma mi risulta essere ancora in vigore.
        In Verona ingaggia Di Carmine anche se(non e’ancora ufficiale) con un triennale, per una cifra, pare di circa 500/600 mila leori a stagione.
        Ghe mia qualcosa che non torna?
        Forse, fatta la legge trovato l’inganno?
        No, da quello che ho capito, fatta la legge….e non se la caga nisuni :D :D :D
        In pratica sembra che, in perfetto stile i Tagliano, la Lega non abbia mai fatto i controlli…quindi ognuno fa quello che vuole…e vabben…semo in I Tglia….pero me par esagerato che venga annunciato l’ingaggio di un giocatore che sfora la noram sui media… come se qusta non la esistesse proprio…almeno un po’di furbissia, per Dio…:D :D :D
        Dopo, nessuna testata (neanche nazionale) che abbia notato l’incongruenza….ma vabbeh…capita :D :D :D

        1. avanti i blu scrive:

          la societá ha mille e un motivi per essere criticata, di certo non perché magari vuole eventualmente tenere Pazzini dopo aver comprato Di Carmine.

          In un articolo in Home scrivete: “Pazzini e Di Carmine rischiano di essere un lusso eccessivo”, bene io dico che sbagliate alla grande per 2 ottimi motivi:

          1. amministrativamente parlando, una societá a cui sono stati appena regalati 20 milioni puó sopportare senza problemi l’ingaggio di Di Carmine + Pazzini

          2. Dal punto di vista calcistico Cosa succede se Pazzini si fa male o non segna o semplicemente fa quello che ha fatto nel Levante (cioé schifo) e noi abbiamo solo giocatori alla Cappelluzzo (con tutto il rispetto per il ragazzo) o come lo stesso Ganz di due anni fa (per fortuna Pazzini non ha avuto cali di forma) … Ve lo dico io: la A la vediamo con il binoccolo.

          Bene farebbe D’amico a offrire a Grosso 2 Bomber di razza, in un campionato come la B dove avere un Cacia o un Pazzini o un Dicarmine (quindi con una ventina di gol in cassaforte) ti assicurano da soli come minimo i play off. Sará poi Grosso a decidere come far giocare il Verona. Tra l’altro son sicuro che con un Di Carmine presente nel ritiro fin dal primo giorno avremmo visto un Verona giocare diversamente.
          Se invece continuassimo a giocare con il 433 beh, il problema non si presenterebbe, giocherebbe chi assicura un rendimento migliore indipendentemente dal nome. Dico di piú se si da via Pazzini bisogna comunque prendere un sostituto all’altezza (stupido aver venduto Torregrossa per poco tra l’altro, poteva essere un’ ottima 2da scelta)

          • stefano 50/60 scrive:

            tanto par cambiar la vendita di torregrossa ha fruttato un bel pò di soldini al giostrar……..sarei contento che il Verona combattesse per salire, poi si può riuscire come no, la mia scontentezza sta comunque e sempre nel fatto che gli ultimi due campionati VENDUTI di A e gli ultimi tempi del piccolo fiammiferaio a Verona han sancito il totale disprezzo della tifoseria…

            • avanti i blu scrive:

              non ho dubbi tu sarai contento Stefano (NON USO SARESTI USO SARAI perché son convinto che questo é ció che ci aspetta il prossimo campionato, saremo lí a zugarsela dal bon).

              Gli ultimi due campionati di A sono stati VERGOGNOSI perché sicuramente non si é fatto nulla per permanere nella massima serie ed ovviamente ti dó ragione sul totale disprezzo per la tifoseria (tra l’altro lo scrivo da anni). Ritengo altresí che una critica feroce sia utile solamente se mirata e in qualche modo giusta… se si spara alla “ca**o” si finisce con l’ottenere l’effetto contrario, per assurdo si ottiene persino di far sembrare una vittima chi ovviamente é tutto tranne che questo.

          1. bruce scrive:

            Non è questione di Mirki o non Mirki, si tratta solo di guardare alla pura e semplice realtà che poi è l’attualità, senza la solita scappatoia all’italiana il Verona (e non solo) avrebbe fatto la fine del Parma e ribadisco che in caso di promozione non festeggerei più di tanto perchè si ripresenterebbero i soliti problemi che ci affliggono da tre anni a questa parte ovvero un proprietario finanziariamente inadeguato alla Serie A, lieto di sbagliarmi.

            • maxrugo scrive:

              Il punto sta proprio qui, cosa significa “finanziariamente inadeguato alla Serie A”?
              Partendo dal presupposto che, le nuove regole contabili impongono a tutte le societa’ di calcio il DOVERE di sopravvivere utilizzando solamente i proventi derivanti dalle proprie attività.
              Ci sono quindi societa’ che hanno fatturati altissimi e possono permettersi quindi certe spese e altre societa’ che devono “accontentarsi” di rimanere all’interno di ben precisi limiti finanziari.
              Tutto questo al netto di comportamenti “elusivi” delle norme (vedi Sassuolo che vinene finanziato da Squinzi sottoforma di di “false” sponsorizzazioni) o chievo (conosciamo la vicenda).
              Quindi, al di la’ dell’esborso iniziale per l’acquisizione della societa’, in questo caso il Verona, chi la gestisce non dovrebbe e non potrebbe ricapitalizzare (metterghe altri schei) all’infinito.
              Allora Setti o e’ un grandissimo gestore di squadre di calcio dalle quali riesce a ricavare milioni di euro per poi trasferirli a se stesso o alle sue aziende, oppure e’ un maldestro gestore che si e’ trovato a dover ripianare debiti fatti con le gestioni precedenti (Bari Sogliano forse ci dice qualcosa).

            1. fenomeno scrive:

              Balkovec, il Verona sorpassa il Sassuolo….

              Fiorentina, Sampdoria, Bologna e Parma interessate ad Henderson ma lui sceglie il Verona….

              ops, ma non si diceva che nessuno vuole venire a Verona?

              • Andrea scrive:

                Di Carmine, Henderson e Balkovec sono tre giocatori forti per la categoria.

                Bisogna essere onesti e dirlo.

              • stefano 50/60 scrive:

                ciao Fenomeno…ieri ho tentato di risponderTi ma ora ri posto e spero Tu mi legga……se il Verona, non il proprietario, riesce a riconquistare la fiducia dei suoi tifosi combattendo per un obiettivo può perdere o raggiungerlo…..e la gente, me per primo, è felicissima….per cui se arrivano giocatori anche non eccelsi ma che daranno tutto quel che hanno sia da promossi che di nuovo in B la gente uscirà dallo stadio comunque RISPETTATA…..se invece, e spero Tu non neghi l’ evidenza, la squadra ( e l’ allenatore ) per ordini celesti tira indietro la gamba allora si chiama VENDERE PARTITE E CAMPIONATI…….e arringare la folla considerandola prevenuta, ciò vale anche per tale Maxrugo che pontifica qui sotto, è da persone che non vogliono vedere la realtà…..mi scuserai se mi permetto queste licenze ma lo faccio proprio in virtù del fatto che se, ripeto, il Verona combatterà onestamente nel prossimo campionato nessuno, come sempre dalla tifoseria autentica, dirà nulla…..per la faccenda Melegatti ( ho a cuore quel dolce più di tutti da Veronese autentico ) la giudico come l investitura di Bagnoli e di vecchie glorie ex gialloblù, al pari della faccenda Puliero, R U F F I A N A T E da parte del giostraio rubadenari, perchè tale è e rimarrà finchè se ne andra a mantova o o ve cazzo gli pare, speriamo presto…..qualcuno poi arriverà com’è successo in 115 anni Fenomeno, se sarà uno capace e con qualche bezzo bene..se arriverà il terzo maiale dopo il w c entino e stò pataccaro qua ricominceremo ne vari modi a dimostrargli l’ unica cosa che meriterà e cioè ODIO………ps, non so come la pensi sull’ argomento ma se vuoi il mio parere i mangiaparticole rimarranno ove sono, i miracoli non accadono neanche a Lourdes

                • maxrugo scrive:

                  Diciamo la verita’ qualsiasi cosa fa o facesse Setti per voi mirki non va o non andrebbe bene perche’ ormai avete preso una linea e quella e’. Ripeto Setti si puo’ criticare per mille motivi ma occorre anche riconoscere che qualche risultato lo ha portato a casa.
                  Poi e’ vero che “qualcuno poi arriverà com’è successo in 115 anni” e probabilmente, anzi certamente, si prenderà tanta m3rda come e’ successo al 95% dei proprietari del Verona, almeno negli ultimi 30 anni.
                  Continui a dare del “ladro” a Setti sulla base dei vostri conti fatti sulla “carta da pan” in cui i ricavi sono ben evidenti ma le spese sembra non esistano.
                  Si continua a dare del ladro a Setti ma solo quando retrocede, non ho sentito mai nessuno imputargli simili accuse dopo le promozioni o dopo le salvezze in serie A, ergo Setti diventa “ladro” un anno si e un anno no?!?!?
                  Infine, concludendo: la domanda te l’ho gia’ fatta e te l’ha fatta anche Fenomeno: se credi che tutto sia venduto e stabilito a tavolino ….perche’ vieni ancora allo stadio?

                  PS:Comunque ti ringrazio perche’ da quando ti leggo posso vedere veramente la realta’ delle cose che riguardano il nostro Verona della quale tu e tutti i mirki come te sono i verosimilmente i depositari………..

                  • stefano 50/60 scrive:

                    caro el mè Rugo..mi de mirki o mirko o de altro no sò gnente penso co la me testa……al stadio, se te vol saverlo, dopo 51 carnevai stò fora proprio par el to paron rubagaline che là fato dò anni bei grassie ai schei de volpi che adesso el gà da ridarghe se nò ì ghè mete l usel in boca come i usa in nigeria e vicinori……de presidenti come chiampan garonsi martineli arvedi guidotti mazzi mi iò solo ringrassiadi dei altri no parlo, parlo par mi te ribadisso….ma el wc entin e sto magnamerda qua ì pol anca morir che i me farea giusto un piaser….ps..de vendudo ghè sta dò campionati versi i ocieti belo……e la vendù el tò paron da carpi….par pagar i gropi e sistemar le sò asiende del cazo…..questa lè la realtà…..

                    • stefano 50/60 scrive:

                      mì nò gò proprio nissuni da convinsar……digo la mia e basta…..falo anca ti e te vedarè che andarà meio tuto quanto….amen..

                    • Maxrugo scrive:

                      Brao, me sa che te ghe reson dopo sta disamina te me convinto.

                    • fenomeno scrive:

                      Guidotti era un presidente ruspante, genuino ben voluto da tutti ma senza Chiampan ed i soldi della Canon probabilmente non avresti mai vinto lo scudetto…Chiampan che poi si è trovato a gestire una situazione più grande di lui, ha fatto i suoi errori ma è stato massacrato dai tifosi…il pubblico veronese è così, si esalta e compatta nelle difficoltà ma poi quando ottiene risultati pensa che tutto sia dovuto, perde il senso della misura e tutto diventa merda, tutti i presidenti che hai citato tu con l’esclusione di Martinelli per ovvi motivi sono passati dall’essere osannati all’essere demonizzati…e la storiella si ripete ciclicamente, siamo proprio sfortunati

                    • fenomeno scrive:

                      “Vattene via vattene via vattene via Chiampan…”….Stefano te ghe la memoria curta….

                • fenomeno scrive:

                  Ciao….se pensassi che si siano venduti partite e campionati non seguirei più nessuna partita, credo che più semplicemente nel calcio come nella vita ci siano scelte indovinate ed altre sbagliate…negli ultimi anni per me sono state fatte tante buone cose e tante vaccate ma questo è il calcio dove tramutare sul campo quello che si fa a tavolino non sempre è così facile ed aggiungo per fortuna…altrimenti sarebbe tutto tremendamente scontato e noioso…capitolo Melegatti, può essere anche una ruffianeria ma ciò non toglie che fosse una notizia che andasse data ma spesso le notizie vengono date o presentate come meglio fa comodo…così un potenzialmente ottimo acquisto come Henderson viene presentato come un’intuizione geniale di Sogliano ma da nessuna parte si scrive che Sogliano dopo Verona con le sue intuizioni geniali ha fallito ovunque ed il Bari che aveva un budget consistente non solo non è salito in A ma è addirittura fallito…e queste non sono opinioni ma fatti

                  • stefano 50/60 scrive:

                    ciao Fenomeno…no nò gò mia la memoria curta ma penso cò la mè testa e ì altri ì pol far quel che ì vol ma non intendo esser accomunato a nissuni trane che a mi stesso….a proposito de memoria curta domandaghe a Chiampan, ma dubito chel possa dirtelo, cosa ià combinà lù e polato cò le rispetive aziende, specialmente polato…e tè capirè qualcosetina in più magari e, te ridigo, che par mi Chiampan el merita ma far afari in nero con quel gran fiol de nà putana de boniperti lè come carezar un leon afamado ( visto che ì andava a caccia assieme),,,,intendi ?????

                    • fenomeno scrive:

                      Vedi, se andiamo a spulciare negli affari e nelle gestioni dei presidenti troviamo sempre qualcosa che non va….Chiampan con quello che dici tu, Mazzi con gli appalti di Italia 90, ecc ecc…il conte puro ed ingenuo ma anche lui super contestato perché la squadra non vinceva e poi mi vengono a dire che la categoria non c’entra…noi vogliamo un presidente serio, onesto, amante dei colori ma che ottenga pure dei risultati….alla fine troveremo sempre qualcosa per cui lamentarci…io da certe cose preferisco starne fuori, se devo andare a fare la radiografia all’etica delle persone non se ne esce più…mi interessa che ci sia una squadra decente per la quale tifare, sostenere e passare qualche ora di svago….negli ultimi anni ci sono stati campionati pietosi ma anche bei campionati dove abbiamo riscoperto emozioni che sembravano dimenticate…il calcio brucia tutto alla velocità della luce, finito un campionato ne riparte un altro, l’ultimo è stato sciagurato, il prossimo secondo me non sarà così disastroso come tutti ci vogliono far credere….vado allo stadio, tifo e spero di divertirmi, rumoreggio se la squadra fa cagare, applaudo se fa bene..siamo e saremo sempre una squadra che si divide tra A e B, mi piace l’idea del calcio sul campo

                  • fenomeno scrive:

                    Ed a scanso di equivoci su Sogliano ripeto quello che ho sempre scritto ovvero che a Verona a fatto benissimo ma nessuno ha la bacchetta magica e bollare uno come genio assoluto o male assoluto nel mondo del calcio dove tutto può cambiare alla velocità della luce non ha molto senso

                    • GINO DAL BAR scrive:

                      …come ha già scritto qualcuno su Hellastory “Ringraziamo Sogliano invece…per aver contribuito a far fallire il Bari” :D :D
                      Un paio d’anni fa discutevamo proprio qua con Simone sul fatto che il Bari, gia’ in crisi economica, avesse preso Sogliano…il quale aveva fatto il calciomercato sia estivo che invernale spendendo e spandendo(nel suo stile)..disemo che quella de Giancaspro (che deve ancora quantificare i debiti) non l’e’ mia sta una mossa lungimirante…sono riusciti a iscriversi lo scorso campionato in qualche modo…ma sono arrivati al punto di dover falsificare gli F24 da mandare in lega, e i g’ha fin chiuso l’acqua perché non i pagava le bollette….ma per qualcuno l’e’ ancora una “garanzia” :D :D

              • vinciocaposhellas scrive:

                I motivi per cui sceglie Verona sono noti.
                Feeling con il mister, quindi gioca titolare!

                A parità di ingaggio ha i suoi buoni motivi per scegliere l’Hellas.

                Se a Firenze gli davano il doppio, fidati che sarebbe andato là anche con il rischio di fare panchina.

                • GINO DAL BAR scrive:

                  …in B, in teoria, c’e’ un tetto per gli ingaggi (massimo 150.000 leori neii), quindi e’ probabile che gli avessero offerto il doppio….
                  E’ che forse, l’operazione Grosso, che sembrava assurda, adesso comincia ad acquisire un senso…

                • fenomeno scrive:

                  Sono d’accordo…la mia però è una battaglia contro chi spara sentenze assolute….nulla è più relativo e volubile del calcio…molto spesso quello che vale oggi non vale domani…ma in tanti a riempirsi la bocca di certezze e verità…

              1. maxrugo scrive:

                Ad oggi dovremmo giocare con:

                Silvestri
                ALMICI Caracciolo ???? (Cherubin) (Boldor) Balkovec (CRESCENZI)
                Henderson (Calvano) Fossati GUSTAFSON
                LARIBI
                Pazzini Di Carmine (se el vien)

                Silvestri
                ALMICI Caracciolo ???? (Cherubin) (Boldor) Balkovec (CRESCENZI)
                Henderson (Calvano) Fossati (GUSTAFSON) LARIBI
                Matos Pazzini (Di Carmine – se el vien) CISSE

                1. fenomeno scrive:

                  Fare informazione libera senza condizionamenti dovuti alle questioni personali a mio avviso significa dare le notizie sempre e comunque senza enfasi e sarcasmi vari che evidenziano ciò che fa comodo in quel momento….esempio, c’è un’azienda veronese, la Melegatti, in grave difficoltà da tempo…il Verona come gesto di solidarietà (o qualcuno dirà di ruffianeria) giocherà le amichevoli con sponsor Melegatti sulla maglia…notizia riportata da tutti i siti/giornali che si occupano del Verona e di Verona tranne che qui…perché?…altro esempio, è fallito il Bari, il Bari di scion Sogliano, il re delle plusvalenze….avete letto qualcosa a riguardo su questo sito?…se fosse stato il Bari di Gardini o di Bigon secondo voi quanti articoli spara lettame ci sarebbero stati?

                  • bruce scrive:

                    Sul caso Melegatti hai pienamente ragione ma sulla questione Sogliano per favore lascia perdere anche perchè dovresti conoscere bene il paese in cui viviamo dove chi fa male viene addirittura premiato (qui a Verona ne sappiamo qualcosa) e a dove spesso fanno strada lecchini e raccomandati aldilà delle loro competenze, il duo che hai nominato sopra è un perfetto esempio.

                    • fenomeno scrive:

                      Se siano raccomandati o no non lo so…so che Bigon è stato per anni al Napoli dove sotto la sua gestione sono arrivati grandi giocatori, ora è al Bologna dove sta facendo il suo, il Bologna è arrivato ad una salvezza tranquilla ed ha appena fatto una plusvalenza da più di 20 milioni con Verdi portato da lui a Bologna….il mercato che ha fatto qui a me piaceva, poi il campo gli ha dato torto ma questo è il calcio…ma il punto non è questo….il punto è che le stesse notizie spesso vengono date o non date ed enfatizzate in modo diverso a seconda dei rapporti personali/lavorativi del momento.

                      • maxrugo scrive:

                        Per fortuna se ne stanno accorgendo in molti…..speriamo bene.
                        A parte i Mirki, che sono irrecuperabili, spero in un rinsavimento generale.

                        • Andrea scrive:

                          Se arrivano i risultati le cose si metteranno a posto.

                          Gli ultimi arrivi (oggi Di Carmine, ma anche Henderson, lo sloveno e prima ancora Laribi) danno sicuramente consistenza alla squadra. Arrivasse Di Gaudio e qualcosa dietro direi bene.

                          La partita non è stata male, e se vogliamo dirla tutta anche se la Viola ha predominato Tupta ha avuto la palla del pari.

                          Senza contare che a Luglio le partite valgono davvero poco.

                          Ma oramai Telenuovo è schieratissima.

                  1. maxrugo scrive:

                    Divertissement:

                    Voi non potete reggere la verità! Tifosi del Verona Hellas, viviamo in un mondo pieno di bilanci e quei bilanci devono essere sorvegliati da uomini, senza fare debiti. Chi lo fa questo lavoro, Voi? Io ho responsabilità più grandi di quello che voi possiate mai intuire. Voi piangete per la retrocessione e maledite Pecchia/Fusco. Potete permettervi questo lusso. Vi permettete il lusso di non sapere quello che so io: che l’ingaggio di Pecchia/Fusco, nella sua tragicità, probabilmente ha salvato dal fallimento il Verona Hellas, e la mia stessa esistenza, sebbene grottesca e incomprensibile ai vostri occhi, salva il Verona Hellas! Voi non volete la verità perché è nei vostri desideri più profondi, che in società non si nominano, voi mi volete a sorvegliare quei bilanci, io vi servo per sorvegliare quei bilanci. (…). Io non ho né il tempo né la voglia di venire qui a spiegare me stesso a dei tifosi che passano la loro vita a tifare una gloriosa squadra ma che contestano sempre e comunque come questa viene gestita. Preferirei che qualcuno mi dicesse la ringrazio e se la comprasse questa squadra! (Col. Nathan Setti Jessep).
                    :-) :-) :-)
                    https://www.youtube.com/watch?v=-9veSFmRaXk

                    1. Simone scrive:

                      Gino, che Sogliano per forma mentis sia un ds ”impegnativo” dal punto di vista economico non c’è dubbio. E lui, si sa, accetta di lavorare solo così. Personalmente non lo giudico né in un senso né nell’altro. E’ un ds alla Sabatini, giusto per intendersi. Ma il punto è che una società sceglie il ds in base alle ambizioni e alle possibilità che ha. Il Bari, già messa male prima del suo arrivo se non erro, probabilmente ha sbagliato in questo, scegliendo la formula ”o la va o la spaca”. Meglio così. Ma va anche aggiunto che il budget e determinate decisioni in primis le prende il cda, non il ds. I ds devono ”semplicemente” stare ai parametri dettati dalle decisioni del cda. Cosa sia successo a Bari da questo punto di vista sarei curioso di saperlo. Come sarei curioso di sapere chi faceva parte del cda e perché hanno deciso di prendere determinate decisioni.

                      • fenomeno scrive:

                        Ovvio che un fallimento societario non si può imputare ad un ds…però se ad un ds non imputi un fallimento per coerenza non puoi nemmeno attribuirgli tutti i successi…equilibrio….i dati dicono che Sogliano dopo Verona ha avuto solo insuccessi…Carpi, Genoa, Bari….continuare a vendercelo come un Dio mi sembra eccessivo…discorso non riferito a te

                        • Simone scrive:

                          Beh, sì, io credo di essere stato sempre equilibrato sul personaggio. E su determinate vedute della testata pure (sulla questione ho scritto la mia di recente proprio qui). Poi chi è senza peccato scagli la prima pietra, nel senso che in un senso o nell’altro di vedute equilibrate, non faziose (ripeto, in un senso o nell’altro) e veramente informate ne vedo poche in generale anche al di fuori di qua. Su Sogliano, ripeto, mi sembra un ds che accetta di lavorare solo in determinate condizioni (ovvero, che non gli si leghino troppo le mani e gli si dia una fiducia poco limitata e budget). A Verona se ne andò quando capì che le condizioni nella quali lavorò fino a quel momento erano sparite, a Carpi credo fu un errore suo accettare, visto che se ne andò piuttosto presto e non andò d’accordo fin dal principio con la proprietà,, a Genova tutto sommato fece bene per quel poco che aveva lavorato (poi evidentemente Preziosi aveva bisogno di un ds più capace e soprattutto disponibile a lavorare con altri parametri – pure lì la situazione non era e non è rosea dal punto di vista dei bilanci, solo che è il Genoa ed è in A, con interessi di sistema annessi). A Bari lavorare con la spada di Damocle perennemente sulla testa credo non fosse semplice per nessuno. E lui, si sa, sa lavorare solo in un modo. Che la società attraverso il cda gli ha consentito.

                          • fenomeno scrive:

                            A Carpi prese 15-16 giocatori, a Bari in due stagioni ne avrà presi più di 30…risultati sportivi mediocri….non tramuta in oro tutto ciò che tocca….ma per taluni sembra sia l’illuminato

                      1. Simone scrive:

                        Ho dato un’occhiata alle stagioni dei due nuovi provenienti dal Bari. Balkovec media voto 5,9 in 11 presenze, Henderson 6,3 in 18 presenze. Entrambi in Puglia da gennaio. Da quel che si può capire, Balkovec è un terzino sinistro dal piede mancino molto educato, batte bene le punizioni. Non particolarmente rapido, questo gli ha creato qualche problema difensivo nell’ultima stagione, specie quando deve affrontare dalla sua parte giocatori rapidi, ma può essere un’arma importante quando spinge, per via dei cross che dovrebbe riuscire a mettere in area. Henderson a Bari è diventato un giocatore importante, dovrebbe garantire un certo dinamismo e una certa qualità in mezzo al campo. Solo un paio di insufficienze per lui, sembra avere una certa continuità di rendimento, e questo è un bene, specie in questa categoria. Da buon scozzese ogni tanto sembrerebbe eccedere coi contrasti (5 cartellini gialli e un rosso in 18 presenze). Probabilmente va migliorato in primis su questo aspetto.
                        Una riflessione sull’arrivo di Grosso. Preso con Cissè per 500.000 euro, a primo acchito sembrava un’operazione buttata, considerando che si sapeva il Bari avrebbe rischiato seriamente il fallimento. Col senno di poi è un’operazione che sembra invece avere un certo senso. Innanzitutto, secondo me, meglio un Cissè a 500.000 che un Luppi a 900.000 euro (andati al Modena fallito, con cui il Verona aveva imbastito, c’è da dire, qualche discorso in prospettiva, andato però male). Grosso a Bari ha raggiunto i playoff con una buona squadra (come altre d’altronde, in un campionato per forza di cose sempre piuttosto equilibrato dopo le nuove regole) ma va anche detto che lavorare in un ambiente sull’orlo del fallimento non è mai facile (il Bari con Stellone e Colantuono l’anno prima non era arrivato nemmeno ai playoff, e con una situazione societaria non ancora compromessa). Se gli acquisti (o meglio, un acquisto e due arrivi a parametro zero ma va benissimo) ad ora migliori vengono da lì, forse significa che con Grosso hanno lavorato bene e probabilmente la società sta facendo leva su questo. Comunque, i giocatori andranno valutati come sempre sul campo, specialmente i nuovi. Mi sembra, ad occhio, che a questa squadra ad ora manchi almeno un centrocampista di quantità (l’addio di Zuculini mi è dispiaciuto, ma d’altronde non puoi andare avanti con un giocatore che non ti dà garanzie fisiche, specie in un campionato lungo come questo), in difesa 3/4 innesti (con qualche possibile cessione come quelle di Felicioli, Cherubin, Souprayen, Brosco, Gonzalez, e le condizioni di Bianchetti), magari 2 titolari, e direi anche un altro esterno alto (un Di Gaudio sarebbe un buon profilo). Davanti bisogna vedere cosa ne sarà di Pazzini, e soprattutto come verrà valutato anche dal punto di vista tecnico-fisico. Le voci su Di Carmine potrebbero essere un indizio in questo senso. Ma stavolta, come per Di Gaudio, i vol schei. E lì sembra si stia frenando. Vedremo.

                        1. pennabianca scrive:

                          Ero e sono contrario a D’amico come Ds. Dare continuità a una dirigenza che ha ampiamente fallito lo scorso campionato, lo considero poco lungimirante. Detto questo, l’operato della società lo giudico in base a quello che sta facendo in sede di campagna acquisti e devo dire che fin’ora i prospetti che sono arrivati mi soddisfano.
                          Non me ne frega nulla se la maggior parte sono svincolati a costo zero, quello che conta sono le capacità di stare in campo e dare tutto per la maglia. Laribi, Henderson, Balkovec, Almici, Crescenzi e Cissè li considero ottimi per la categoria che andremo ad affrontare che ricordo a tutti essere la serie B. Gustafson non lo conosco ma ricordo che il Torino ha investito su di lui, ritenedolo un ottimo giocatore.
                          Capitolo Melegatti…tanti (politici, giornalisti, opinionisti, industriali) hanno parlato riempedosi la bocca di paroloni che alla fine sono risultati fine a se stessi.
                          Il Verona ha fatto poche ciacole ma qualcosa di concreto…tanto mi basta.
                          Setti non mi piace, ma io tifo Verona…

                          1. vinciocaposhellas scrive:

                            Bisogna di re che Grosso l’è proprio un ciacolon….
                            Azz durante l’intervista sembra stia facendo l’interrogazione di italiano. :-)

                            1. maxrugo scrive:

                              Ho visto la partita con la Viola e dopo ho letto il resoconto de Vighini. Siamo veramente al paradosso.
                              Intanto subito a dire che il 4-3-3 di Grosso, modulo che è adottato da moltisimi allenatori, e’ sulla falsa riga di quello di Pecchia giusto per dare una mano al nuovo mister.

                              Ci si allarma per la difesa che tutto somma ha preso due gol concedenso poco a gente che gioca in nazionale, e si auuspica che D’Amico npuntelli seriamente questo reparto sarà un’altra via crucis dimenticando che dovremo giocare in B e non A.
                              Crescenzi pesce fuor d’acqua. Invece a me ha fatto una buona impresione.

                              EQUIVOCO FOSSATI-LARIBI per me per niente perche’ li ho visti abbastanza bene giocare assiame con spunti degni di nota.

                              Non si manca infine di sottolineare che la presenza dei tifosi è stata silenziosa come quella dei viola pero’.

                              Insomma si critica sempre con lo stesso obiettivo. Vighini tifoso di se stesso.

                              1. RH scrive:

                                Dopo lazaros al bologna, luppi (e besea mai arrivato), ecco grosso e cissé.. e zo de solidarietà a squadre falie o alle asse! e voialtri dite che il pres ruba.. forse, ma ruba ai ricchi per dare ai poveri! S. Maurizio da Sherwood

                                • RH scrive:

                                  Pensandoci con più calma, l’operazione Grosso l’è sta geniale e lungimirante.
                                  Se grazie alla mano lunga di grosso ci si rifà una squadra a parametro zero (o meglio, pagando in tutto il solo cissé) pescando i vari Micai, Henderson e Busellato, l’altro tersin sinistro slavo l’è sta una mossa da oscar. Con grosso che avrà el risibile stipendio de pecchia e senza il suo staff da pagare, se va bene lo si tiene altrimenti alla prima sconfitta utile raus e dentro Iachini. il tutto risparmiando sul resto per l’acquisto utile di un buon centrale, o un’ala che ti cambia le partite come Ricci del Crotone, o un giocatore determinante in b (alla Romulo per intendersi, magari senza la testa da porton del brasilian)

                                  Silvestri/Micai;
                                  Gonzalez(Almici), Caracciolo(Brosco/Boldor) Cherubin(Bianchetti) Crescenzi(Balkovec/Eguelfi);
                                  Henderson(Busellato), FossatiGustafson), Calvano(Zaccagni);
                                  Matos(Bearzotti), Pazzini(Cappelluzzo/Cissé), Ricci(Lee)

                                  Sarà anche improbabile darghe fiducia a sta società, lo so, ma me son rotto i cojotes de tutto sto pessimismo e provo a far el me fantacalcio gialloblù come ogni estate

                                1. GINO DAL BAR scrive:

                                  Sulla querelle personale (ripeto, personale…) tra Telenuovo e Societa’: nel vedervi impegnati in questa guerra contro la societa’, e’ praticamente impossibile per qualsiasi tifoso non pensare ai tempi in cui andavate a braccetto con loro, cioe’ al periodo in cui eravate il loro media di riferimento e, se non ricordo male, anche partnership, (come dimenticare i tempi in cui il vostro caporedattore partecipava a viaggi in Brasile o a cociere…decantando la bellezza di magle brutte….)
                                  A mio parere, quella scelta, e’stata un vostro errore madornale. Poi sarebbe stato difficile esser imparaziali o critici nei confronti della societa’.
                                  E su questo, visto che all’epoca me l’ero legata al dito, vorrei ricordare un fatto.
                                  Secondo anno di A, periodo di punta della crisi economica in I Taglia…Gardini aumenta per la seconda volta consecutiva gli abbonamenti (nel mio settore, in Est, piu’100 euro in 2 anni…).
                                  Tanti tifosi, soprattutto quelli che “ci sono sempre stati”, erano imbufaliti. Bastava parlare con loro, leggere i siti storici, o i blog per rendersene conto. In tanti non volevano, o addirittura non potevano, abbonarsi (furono organizzate varie collette dai Butei…).
                                  Alla fine della campagna abbonamenti, in tanti decisero, o riuscirono, ad abbonarsi lo stesso (personalmente avevo rinnovato l’ultimo giorno utile), ma dopo un campionato stratosferico, gli abbonati passarono da 16.000 a 14.000.
                                  I titoli del tg gialloblu pero’ erano sempre su questo tenore (mi spiace, ma e’firmato proprio da Fioravanti…) https://www.tggialloblu.it/pages/386590/hellas_verona/boom_abbonamenti_12060_dopo_la_prima_fase.html
                                  e in NESSUN articolo veniva riportatato il malcontento di tanti tifosi, come se questo non esistesse o non fosse degno di nota (da allora ho perso totalmente la stima in Vighini…)
                                  Per motivi vostri personali, allora non lo riportavate.
                                  Adesso invece, sempre per motivi personali, fa comodo riportarlo continuamente.
                                  Secondo me avete sbagiato allora, come state sbagliando adesso.
                                  Mi auguro che risolviate positivamente la questione, ma secondo me, i tifosi e “IL Verona” andrebbero lasciati fuori dalle vostre questioni private.
                                  …stendo un pelo veloso su chi vuol ergersi a paladino di lotte per la liberta’…parlando de na squadra de balon…

                                  Sulla campagna abbonamenti: innansi al tutto… non mi pare che nessun gruppo organizzato abbia detto di non abbonarsi (e credo che dopo le negative esperienze del passato…non accadra’ piu’….), personalmente, come negli ultimi 30 anni, rinnovo senza problemi.
                                  De Setti non me ne frega una benemerita eva…qualcuno magari se lo dimentica, ma Setti non e ‘ “IL Verona”…..
                                  ….dopo, ognuno libero de far quel che el vol…

                                  • Luca Fioravanti scrive:

                                    Personalmente non ho mai nascosto alcun malcontento per fare un piacere alla società. Entrando nello specifico mi sembrava realmente un grande risultato quel numero dopo la chiusura della prima fase. Ricordo che nella presentazione della nuova campagna abbonamenti venne sottolineato l’aumento dei prezzi.
                                    Vedere la malafede in ogni articolo non mi sembra corretto, ma (come scrivi tu) ognuno è libero di fare (e pensare) quello che vuole.

                                    • GINO DAL BAR scrive:

                                      …l’avranno anche annunciato l’aumento (che non cambia niente), ma a fine campionato, visto che gliene avevano dette di ogni, avevavo anche ammesso l’errore http://www.hellas1903.it/senza-categoria/mea-culpa-gardini-un-errore-alzare-il-prezzo-degli-abbonamenti/
                                      Non era solo quell’articolo…ricordo benissimo il periodo, il sito del Verona riportava quasi giornalmente i dati degli abbonati (a differenza di adesso..), e voi riportavate la notizia senza mai far accenno al calo dei numeri, e all’incazzatura generale (l’e'sta anca el periodo che i 200 in Bra per Marquez, sul vostro sito… per qualche ora erano diventati 3.000…)
                                      Saranno anche opinioni personali, ma se su 16.000 abbonati, solo 12.000 rinnovano (calo del 25%), come fai a considerarlo un successo?
                                      Non ce l’ho assolutamente con te, ma ripeto che stride il fatto che allora il malcontento dei tifosi (che c’era, ovviamente non ai livelli di adesso…) non interessasse, mentre ora, che la vostra linea editoriale nei confronti della societa’e'completamente cambiata, questo venga riportato continuamente (se te permetti, i numeri sul sondaggio sugli abbonati…fa un po’ sorridere…in 30.000 che non rinnova?)

                                  • Andrea scrive:

                                    Direi totalmente condivisibile, riga per riga.

                                  • RobyVR scrive:

                                    Giusto, ognuno libaro de far quel chel vol e mi schei a luamar (no al Verona) no ghe ne dao più.

                                  • Maxrugo scrive:

                                    Chapeau Gino.

                                  • Jordan scrive:

                                    Bravo Gino, te descritto perfettamente la question, te vedarè che se i se mete a posto e la società la ghe mola gli accrediti i torna a rufianarse come prima. Mi la penso come ti de Setti non me ne frega niente, vo al stadio par catarme con gli amici de sempre bear la bireta magnar el paneto e guardar la partia, dopo vinsemo, son contento, perdemo, me dispiase sarà par la prossima. Purtroppo non gavemo mia Agnelli come presidenete ma l’importante par mi le che ghe sia el Verona par el resto chi se ne frega d’altronde semo sempre stadi abituadi a tribular.

                                    • stefano 50/60 scrive:

                                      tribular se te perdi parchè tè si inferiore all avversario che problema ghè……..ma tribular parchè tè ghè vendi i campionati e le partie par ciapar i paracaduti de schei nò lè mia tribular., lè imbroiar la gente……pensiero mio ah ma dopo 51 anni che vo al Verona, 51 diconsi 51, posso pretendar de perdar lotando o devo andarghe par vedar perdar vendendo le partie ?..tuto li..sensa polemica…..giusto par dir la mia…..

                                      • Maxhellas scrive:

                                        Dipende: se te bevi abastansa birete (tipo 115) no te capisi più se te vinsi o se te perdi, se te sughi o se te fe finta….

                                      • schetch scrive:

                                        L’e quela che digo anca mi. Se chi è seduto sul trono fa ciò che vuole e prende in giro tutti…. e non parlo di testate varie, insomma qualcosa che non va c’è seppure io rinnovi lo stesso ma questo non cambia la sostanza

                                    • schetch scrive:

                                      Mah, ridurre tutto così mi sembra troppo semplicistico; un po’di gioco sarebbe gradito senza gli scempi degli ultimi due anni ghe vol poco….. almeno par digerir el paneto

                                      • Jordan scrive:

                                        Non le par essar semplicistici, le che non voi gnanca farghene na mnalattia, ghe società più bone ma anca peso, purtroppo gavemo questa e finchè non arriva tempi migliori non ghe niente da far. Par mi tutta sta guerra non la porta niente de bon par el presente ma gnanca par el futuro.

                                  • fenomeno scrive:

                                    Ma quella delle “questioni personali” sembra una realtà parallela che vediamo solo noi plebei che leggiamo ste pagine…stiamo “parlando di balon”, dove a mio avviso la deontologia e l’etica hanno confini molto allargati e labili…non c’è nulla di scandaloso ed è una diretta e logica conseguenza commerciale per una testata che vive di pubblicità dar spazio a chi paga…mi fa però specie il voler rimarcare con forza l’essere liberi ed indipendenti e negare l’evidenza…ognuno tira l’acqua al proprio mulino

                                  • schetch scrive:

                                    Anca mi rinovo, me piasarea però ogni tanto, nar via dal stadio con qualche sodisfasion (satifaction)….l’è vera; ghe navem vista tante anca pezo…ma tuti quei schei lì no i ghera na olta. Par quela na satifaction qualche olta la sarea gradita …..molto!

                                  1. GINO DAL BAR scrive:

                                    …volevo solo far notare che, secondo il sondaggio del tg giallobu, quest’anno, pare che solo 8.000 tifosi siano disposti a rinnovare…mentre i rimanenti…28.000:D :D :D non vrinnovino la tessera…su un totale di 11.500 abbonati dello scorso anno…:D :D :D …dai su…un po’ de serieta’ per Dio…

                                    1. Simone scrive:

                                      C’è una parola che va molto di moda negli ultimi tempi, ossia ”influencer”, che sarebbe un “individuo con un più o meno ampio seguito di pubblico che ha la capacità di influenzare i comportamenti di acquisto dei consumatori in ragione del loro carisma e della loro autorevolezza rispetto a determinate tematiche o aree di interesse.” Fa un po’ pensare, se mi si permette, che a questo termine venga data una valenza commerciale, ma in una società in cui ciò che impera è il mercato capisco sia purtroppo inevitabile. Ma volendo staccarci un attimo dal valore markettaro dato al termine, gli ”influencers” ci sono sempre stati, com’è normale che sia. Solo che se fino a qualche decina di anni fa c’erano, anche nel calcio, persone di un certo livello che potevano fare da punti di riferimento (da Brera a Pasolini, passando da Carmelo Bene, eccetera), ora quel livello sembra con tutto rispetto mancare. Questa è, inutile girarci intorno, una testata “commerciale”, e quindi legata a sponsor e pubblicità varie, per cui inutile pensare che questo non possa in qualche modo influenzare determinati passaggi. Il famoso accordo tra Verona e Telenuovo a suo tempo fece storcere il naso a molti, e pure a me. Ed è chiaro, per fare un esempio, che il famoso servizio “il nero che smagra” avesse una valenza commerciale collegata anche alla partnership appena nata. Poi vanno però capite anche certe dinamiche, certi ruoli (anche se a livello deontologico un giornalista non dovrebbe mai, per come la vedo io, accettare il ruolo di pubblicista) e certi contesti. Nonché immagino certi ordini, cui un caporedattore non può sottrarsi, se non rinunciando al ruolo stesso di caporedattore (ma atti di ribellismo non ne pretendo, me li gusto e basta quando li vivo e li vedo). In quell’occasione aveva, al di là del peccato originale che confermo, però anche se non erro una scusa a favore, e cioè che la società aveva detto che l’accordo con la Nike era appena nato e che non avevano fatto in tempo per motivi tecnici di tempo a proporre i colori ”adeguati”. L’anno seguente quella scusa non c’era più, ma quei colori rimasero, e infatti Vighini stesso da lì se non erro cominciò a contestare il colore delle maglie. Non volendo fare la verginella, dico che il tutto ci può stare, messa giù così, nel complesso. Comunque, chiusa questa parentesi che ritengo personalmente poco appassionante, io credo che se alla mancanza di figure carismatiche e di livello (non solo qui ma a livello nazionale, basta dare un’occhiata a determinate trasmissioni trash), aggiungiamo il fatto che il taglio delle trasmissioni ”deve” essere evidentemente di un certo tipo (questi sono stati dei bei mondiali, ma Mediaset li ha abbassati di livello, specie nei post partite), ecco, tutto questo concorre a creare un clima che non aiuta. E che in un periodo di confusione già diffusa, come per esempio la nostra, inevitabilmente lo va a peggiorare. E farsi la guerra (legittima finché si vuole, non mi va ora di disquisire su questo) con tanto di provocazioni reciproche continue di certo non aiuta il Verona e di sicuro nemmeno a farsi un’idea equilibrata da informati. Inevitabile quindi che prevalga un certo nervosismo (eufemismo), e che in mancanza di punti di riferimento, i veri ”influencers” diventino gli ”spettatori” stessi, specie con e sui social. Con quel che ne può seguire (a torto a o a ragione, lo dirà il tempo). Come venirne a capo? Io credo che ora ci voglia ordine. E per arrivare a questo dovrebbe innanzitutto cambiare il modo di impostare per esempio i programmi. Esempi: inviti un allenatore? Non si riempia lo studio di persone, ma se ne chiamino magari due, addetti ai lavori di livello riconosciuto e oggettivo, con sfumature diverse, e si imposti la trasmissione su questi e l’invitato. Inviti il ds? Si inviti uno o due ds di livello altrettanto riconosciuto e oggettivo che possano discutere con lui tenendo presente (e qui ci vuole informazione vera e onestà) i veri parametri su cui la società ha dato le direttive (budget, volontà varie, eccetera). Inviti il presidente? Si inviti un Pippo Russo o qualunque persona di livello informata davvero su come funziona il Verona e il calcio in generale, e che sappia impostare le eventuali domande sull’intreccio delle due cose. Se la società non accettasse certe condizioni, allora sì che sarebbe totalmente in torto e completamente senza scuse. Solo seguendo questa strada, secondo me, il tifoso medio potrà avere in mano gli strumenti per farsi delle idee serie, che poi potranno essere sempre diverse, ma almeno fondate su una base di un certo tipo sotto. Se poi però si vorrà continuare a fare del trash che non dice nulla ma garantisce ”audience di sistema”, allora ne prendo atto. Ma in questo caso penserò sempre che il metodo non è funzionale al concetto di informazione.

                                      • stefano 50/60 scrive:

                                        ribadisco un concetto senza voler fare polemica alcuna…anzi due…..primo, ma per non far la guerra o le vendette bisogna assistere a partite e campionati venduti per incassar paracaduti economici ? secondo, visto che per Te il lato commerciale ha ormai preso il sopravvento costi quel che costi in termini di qualità ed autorevolezza, hai fatto l esempio mediaset mondiali, se uno fa marketing spietatamente e retrocede a me sembra un incapace o un venduto o tutt e due le cose……marketing per marketing spietato se non ottengo risultati vuol dire che son un furfante..o no ?

                                        • Simone scrive:

                                          Stefano, se te lesi ben le parecchie righe soprastanti, te capire’ che non ghe nessuna contraddizione tra i to legittimi sospetti e quel che ho scritto. La sostanza de quel che digo l’è che se el vox populi el g ha sotto una base informativa de un certo tipo el g ha una valenza, se el g ha sotto el nulla par mi el g ha una valenza de un altro tipo. Tradotto: mi son stufo de sentir e leser opinioni fondate su opinioni (diventate più o meno de massa), mi voi prima cominciar a ragionar su fatti comprovati o quantomeno su discussioni oneste tra esperti. Contrapposti (nel senso de confronto chiaro) a ci guida la baracca. E adesso bona partia..

                                          • stefano 50/60 scrive:

                                            e comunque, se posso, anca al norvegese che ghè nato un fiol negro ghè fasea fastidio le opinioni dei amici….la volù spetar nove mesi par andar dal ginecologo, esperto, e el dotor l era negro……sucede così seto, anca al Verona calcio……

                                          • stefano 50/60 scrive:

                                            son d acordo Simone……alora volemo lezar i risultati dei ultimi anni ? quele nò iè mia opinioni…..e bona finale par doman, lè che scrivo in amicissia ah…

                                            • stefano 50/60 scrive:

                                              te rispondo qua simone….el parchè, questo come altri parchè, lè el parchè un buteleto quando el vien becado con le mane ne la marmelata el nega…..un bon genitor el ghè da una sciafa fissa sul copin….un genitor tristo invesse el lassa perdar…..sto genitor qua lè un incapace…el genitor invesse chel lassa perdar parchè ne la marmelata el trova comunque i schei robadi che l avea nascosto lè un genitor indegno….a buon intenditor…….e forsa croassia par mi…..

                                            • Simone scrive:

                                              Guarda, giusto par intenderse, i risultati dei ultimi anni i è evidenti, una retrocessione dalla A alla B come ultimi, una promozione come secondi, e un’altra brutta retrocessione come penultimi. Quel che però me interessa no l’è l’effetto (di per sè i è cose già vissute al di là delle varie differenze riguardo el come), ma la causa. E nello specifico, per intenderse ancora meio, l’è che me piaserea capir el vero motivo per cui all’inizio l’obiettivo l’era “consolidamento in serie A” e sogni vari, e da un certo punto in poi s’è passè al “modello Crotone”. Me interessa poco anca el ricordar che le premesse/promesse i era quele. Me interessa saver “perché” i è cambiè così radicalmente, con passaggi annessi. Se i ghe le domanda lu el dise in sostanza “perché de sì”. Ecco, evidentemente la domanda in sè no la pol bastar. Bisogna saver (o almeno averghe una serie de indizi forti) anche la risposta quando se pone un quesito se no te vol che i te gira intorno. Ghe sta qua e là qualche inchiesta, tutte da fora tra l’altro, ma mai una continuità nella ricerca giornalistica (inchiesta). Ecco, lì sta el vero buso par mi, nonché l’origine principale de tutto sto clima de confusion che percepiso. Bona partia anca a ti doman. Nonostante Mediaset, sto mondiale me lo son goduo.

                                      • Sick boy scrive:

                                        Bellissimo scritto,complimenti.

                                      1. Jordan scrive:

                                        La vera contestasion da far le quela de cambiar la bira del stadio e farghe sbasar el preso del diuretico.

                                        1. RH scrive:

                                          Crescenzi, limitatamente alla B, è un buon acquisto. Bene così.. Con Felicioli e in attesa di almici, per una volta gli esterni sembrano quantomeno coperti.. sperando di cedere il francese col 69

                                          1. giovanni scrive:

                                            IO TIFO GUARDIA DI FINANZA E GIUDICI VERI !!!!! CONCORDO CON TUTTO QUELLO CHE HAI SCRITTO SIA TU CHE IL VIGO CHE NON MI LASCIA PUBBLICARE !! – VERAMENTE SOLO VOI AVETE PUBBLICATO LE VERITÁ SCOPERTE NEI BILANCI DA VERONA COL CUORE, CHE NON MANCHERÁ DI CONTROLLARE TUTTI I BILANCI, ANCHE IN FUTURO – VERISSIMO PURE CHE NESSUNA ALTRA TESTATA (“CHIAMARLA GIORNALISTICA” É OFFENDERE LA CATEGORIA DEGLI ONESTI) HA VOLUTO PUBBLICARE …… BASTA VEDERE COME IL SETTI, (PER ME “”ALL´ULTIMA SPIAGGIA”") HA TRATTATO PUGLIERO….. E L´ARENA ZITTA E QUIETA HA ACCETTATO SUPINA A 90 GRADI ….
                                            VOGLIO RICORDARE CHE I TIFOSI SANNO SCIEGLIERE TRA CHI É AMANTE DEI COLORI HELLAS VERONA E VALORIZZARLI MOLTO … DAI VARI RADO VERONA, TELEARENA E ARENA ALLINEATI E SULLA VIA DEI MINUSCOLI ……PER NON PARLARE DEL COMUNE DI VERONA E DI CHI DOVREBBE ESSERE VOCE DEI TIFOSI E DEI VALORI CITTADINI, ED INVECE … pure zitti !!!………CI VUOLE CORAGGIO E …..CONVERTITEVI AL CORAGGIO E SIATE E TORNATE CORAGGIOSI …..BASTA PAURA ANCHE SE RICATTATI O MINACCIATI O RICOMPENSATI O …..SE UNO NON HA I COSIDETTI ….NON PUÓ ESSERE NEMMENO UN UOMO !!
                                            INVITO TUTTI I TIFOSI HELLAS VERONA AD ISCRIVERSI A VERONA CON IL CUORE COSTA POCO MA TU VALI MOLTO ……GIÁ HANNO PAURA …PENSA SE SIAMO IN MOLTI O MOLTISSIMI ………VERONA NON DEVE E NON PUÓ ESSERE NELLE MANI DI GENTE ZITTA …….. BASTA COLLOCARSI NELL´OMERTÁ E A VERONA “”"ghe l´aria bona … …..e agli altri che i vaga in mo–”" recitano I MATTI I CANTA E I SONA ………ma magari IE ANCA HULA-TONI PRORPIO D I V E R S I … da noi Veronesi…

                                            • k scrive:

                                              si’,però anca sta fola de la guardia de finanza.mi capiso che za su dr.jeckill&mr.hyde ghera scrito” justitia pede claudo”-nel senso che la zopega ma a la fine la arriva-però se verona nel cuore la ga tute ste prove,se l’espresso el ga tute ste prove come la sia che la finanza,che la te vien a rompar i bai par un cafè con la panna sora regalà,no la trova gnente nei bei affari del mudanda de carpi.parchè verona nel cuore invece de andarghe a raccontar le malefatte de la società cinese non la fa una bela denuncia a chi di dovere?me par che la covisoc in sti giorni l’avia usà la ghigliottina par ben.alora quel da carpi ghe ne falo come nineta,in termini de finanza o elo pulito?
                                              i giornalisti de verona i se impunta quando i colpise uno de lori(in questo mia dissimili dal clan dei avvocati)ma dime chi ha fato una inchiesta fin alla radice e l’è emerso disendo le conclusioni e presentandole ai organi de repressione competenti.im sta maniera quel da carpi el se rafforza e basta ,anzi el deventa un angioletto,anche se con le mudande sporche de…

                                              • stefano50/60 scrive:

                                                ciao K le tue iè parole stradelà de sante…….e tè disi de le verità che lè scota e proprio par quela iè verità…..però, me par de aver visto, la covisoc lè quela che l avea dito che wc ensa triestina bari avellino etcetc iera en regola…..dopo poco iè falide o lè stà falendo…….ghè saria spuza de brusà su la covisoc alora….ps,,el diga l era pien de plusvalense e adesso ì lè basa in boca sempre la covisoc……gò dei dubi..e ti ?

                                                • k scrive:

                                                  sì sì,ho dito la covisoc par dirghene una,dopo non so chi alla fine de la cadena de sant’antonio “foo mi no fa ti” sia quel che effettivamente el te sega.resta el fatto:son da a vedarme i articoli de verona col cuore e se fusse vera anca un cicin de quel che i scrive e fusse mi el colpevole saria za nelle patrie galere.l’espresso l’avea scritto su l’orbo da un ocio de mafia capitale e dopo un poco i l’ha blocà.nel nostro picolo stemo spetando e tifando par la finanza(L’unico modo par copar legalmente el rospo) ma mai che vegna na bona notizia in sto senso.credeme,el fa in tempo a spolpar tuto e andar in iamaica no da marley ma a godarse el sol tra le palme

                                            1. bruce scrive:

                                              Luca cosa vuoi farci, si pensava che i tempi di Pinochet e Pol Pot fossero finiti ma il dittatorello riesce ormai a stupirci in negativo ogni giorno che passa, già il fatto di epurare il grande Roberto Puliero fu un fatto grave e adesso ci mancava pure questa. Come ho già detto mr. manita grace è molto ma moolto fortunato perchè aldilà delle etichette Verona è una città civile.

                                              1. maxrugo scrive:

                                                Sinceramente ti dico che questa societa’ ha sbagliato e sta sbagliando probabilmente per l’incapacita’ di Setti di sceglere i suoi collaboratori. OK tutto giusto.
                                                Pero’ non venirmi a dire che Voi, come testata giornalistica, non gli state facendo la guerra.
                                                Gia’ ho sottolineato la vicenda del sondaggio “tarocco” sugli abbonamenti, ma anche dare una notizia di una cosa che dice D’amico mettendo sempre la solita foto di lui con Fusco, non dirmi che non e’ faziosita’, non dirmi che non volete insistere nell’insinuare degli improbabili dietrologie in cui Fusco farebbe ancora parte del Verona.
                                                Questo non me lo puoi chiamare giornalismo imparziale .
                                                Pertanto visto il vostroatteggiamento non mi stupisco del boicottaggio nei vostri confronti da parte del Verona. Come si dice la guerra e’ guerra.

                                                • schetch scrive:

                                                  Se guardi i sondaggi e li prendi per oro colato, non ti passa più, abbi pazienza.
                                                  Fatti un giro tra la gente e li troverai le risposte vere!
                                                  Poi escludere Telenuovo è sinonimo di bassezza, di incompetenza. Si accetta tutto e si risponde a tutto, ti stanno antipatici? Te ne farai una ragione.
                                                  Tu Setti rappresenti una città e devi se non obbligato dare resoconto a tutti. Hai voluto la bici?

                                                • Luca Fioravanti scrive:

                                                  Ma a te va bene vedere un Verona come quello dello scorso anno? Una società condotta con tale dilettantismo? Un presidente che si offende se criticato? Non ci siamo alzati una mattina e abbiamo deciso di fare una guerra, così per sport… Ci sono fatti gravi e ingiusti che è giusto rendere pubblici. Poi ognuno reagisce come meglio crede.

                                                  • maxrugo scrive:

                                                    A me un Verona come lo scorso anno non piace neanche un po’ l’ho detto e ripetuto.
                                                    Il problema di Setti non e’ tanto quello di “rubare” i soldi, ma quello di non saperli spendere bene e sopratutto nel fatto che non e’ in grado di scegliere le persone giuste.
                                                    Cosa avrei fatto io quest’anno? Avrei preso Nicola come allenatore e preso un Direttore Generale gradito alla piazza (tipo Foschi) per dare una mano a D’Amico e scrollargli di dosso l’etichetta di vice-Fusco. Setti ha commesso un errore che potrebbe costargli la stagione.
                                                    Poi pero’ quando parli di “dilettantismo” ti ricordo come eravamo messi ai tempi di Arvedi/Martinelli (allenamenti a sandra’ ecc. ecc.) mi pare che la struttura societaria sia cresciuta in questi anni.
                                                    Per i fatti gravi e ingiusti nei vostri confronti ti ho risposto sul post di Fenomeno.

                                                    • Maxhellas scrive:

                                                      Guarda che l’anno scorso i soldi non li ha spesi, ma solo incassati.
                                                      Idem per la stagione appena iniziata, finora.

                                                      Quindi, dove finiscono?

                                                      Alcune risposte sono state date da Verona col Cuore ed alcuni utenti del blog (tra i quali anch’io) che sono andati a spulciare i bilanci. E Tggialloblù ha avuto il coraggio di pubblicarle.

                                                      Non ho capito se consideri ciò un oltraggio o se è semplice informazione.

                                                      • maxrugo scrive:

                                                        Quindi abbiamo la prova, dedotta dai bilanci che Setti si stia intascando i soldi che ricava dal Verona? No perche’ se così e’ allora ho sbagliato io a leggere quello che ha scritto “verona Col Cuore”.
                                                        Ammesso e non concesso che setti si intaschi i soldi, continuo comunque a riproporre il mio quesito al quale nessuno ha risposto: perche’ se setti fa le plusvalenze a fine mercato e non spende soldi automaticamente significa che se li tiene per lui, mentre il chievo, ma non solo, fa plusvalenze da 20 anni ma mai nessun tifoso ha accusato recie de goma de intascarse soldi e nessuno mai e’ andato ad analizzare i bilanci del chievo, sopratutto i giornalisti anche per avere un metro di paragone tra le diverse gestioni, sicuramente virtusa quella del chievo e deficitaria la nostra.

                                                    • stefano 50/60 scrive:

                                                      struttura societaria cresciuta ? non pagano l affitto dello stadio perchè dicono loro scomputano i soldi immessi nell antistadio in affitto anca quel (te digo che struttura par alenar nel 2018 )..iè proprietari solo dei cartelini dei zugadori che infati i vende regolarmente…ma ghe feto o ghe sito ?..nicola ? foschi ? le tachipirine scadude le fa mal rugo….

                                                    • Simone scrive:

                                                      Nicola non è voluto venire. Come tanti altri da tre anni a questa parte. Non è che possiamo prendere chiunque, specie chi vuole la serie A e un progetto di un certo tipo. Ghe sarà un motivo. Il Crotone per la panchina ha preso Stroppa, il Benevento Bucchi, noi Grosso. Non è che vedo grosse differenze tra questi tre nomi, esperienza a parte. Come ha fatto notare qualcun altro, serie A e serie B sono due cose ben distinte. In B puoi riuscire a fare una buona squadra con poco, se hai ancora un certo appeal (e qui qualche dubbio è lecito ci sia) specie con le regole nuove. Infatti siamo risaliti due anni fa, tra le critiche generali. Altre realtà partite con gli stessi obiettivi non ce l’hanno fatta. D’Amico non so se sia la manus longa o una proiezione di Fusco. Ma in B ricordo che con lui ds siamo risaliti. Quindi qui prima di sparare giudizi, personalmente credo sia il caso di aspettare. Anche se determinate notizie ad oggi non sono incoraggianti (prestiti trattati e Di Gaudio che sembra stia per sfumare perché il Parma chiede soldi… dove sta il problema dato che i bilanci sono a detta di Setti sani, il monte ingaggi è ulteriormente calato e ci sono delle entrate di un certo tipo, non lo so). Il problema, ritorno a dire, sono le prospettive. Se resti in B probabilmente ci si ristabilizzerà lì nei prossimi anni con questa società, che dà l’impressione di essere stanca e poco motivata nel suo responsabile principale, che è da anni che ha deciso di non investire più per suo stesso dire. Se fosse A, coi prezzi che stanno girando negli ultimi anni in cui ti chiedono milioni per giocatori normalissimi o provenienti addirittura dalla primavera, difficile riuscire a stabilizzarsi senza la volontà e/o la possibilità di investire. Io a logica sarei più propenso a criticare chi con un budget di un certo tipo sbaglia obiettivi (i Benevento, per stare al nostro livello, è il caso numero uno, ma pure la Spal non ha scherzato, poi se vogliamo parlare del Milan è l’apoteosi).

                                                • bruce scrive:

                                                  Max, il fatto che la gente sia scontenta e che molti non faranno l’abbonamento è purtroppo un dato di fatto che poi i votanti siano 28mila o 18mila poco importa. Le dietrologie trovano terreno fertile ove mancano chiarezza e trasparenza, due qualità sconosciute al carpigiano, se si voleva sgombrare il campo da ogni equivoco visti i tragici risultati del ultimo campionato si sarebbero dovute fare scelte diverse soprattutto per quanto riguarda il direttore sportivo e invece nulla è cambiato, soprattutto il modo di fare mercato che ricalca esattamente la linea Fusco ovvero prestiti su prestiti nonostante si sia affermato che i conti sono in ordine (e ghe mancarea altro) e ci siano oltre 30 milioni in saccoccia tra paracadute e cessioni. A mio modesto avviso se ci sono state delle critiche esse sono sempre state fatte con correttezza, non oso immaginare se Settianzichè a verona fosse a Roma o in qualche piazza meridionale..

                                                • stefano 50/60 scrive:

                                                  il boicottaggio è verso Verona ed i suoi tifosi, se non te ne fossi accorto….ed è perchè stan girando il remake di prendi i soldi e scappa caro mio…..dopo se te me disi che sta proprietà la fa qualcosa par el Verona e ì sò tifosi devo rispondarte che el 30 o 31 de febrar ritornaremo in serIe A… .a mi de fusco o de qualchedun de stì malcagady nò me ne importa un figo seco ma resta el fato che ì sta desfando tuto par dopo scapar come ladri de galine lasandote in myerda… sempre se te te ne si incorto…

                                                  • k scrive:

                                                    vorrei sommessamente far notare che la A italiana è bipolare o schizofrenica, che dir si voglia:c’è una vera A fino alle prime 7/8 posizioni,con presidenti che spendono del loro e una A2/3 con presidenti illuminati che guadagnano da loro prodotti che rivendono maggiorati e presidenti morti de fame che sperano nella morte degli altri per salvarsi loro.A questi ultimi presidenti,di cui faceva parte a buon titolo el cagaduro nostrano può andr bene o male riguardo al salvarsi,difficilmente possono programmare una salvezza sicura.certo che se poi mettono del loro(si fa per dire)per non salvarsi e a metà stagione vendono i meno peggio e prendono scartini a buon mercato danno una mano al destino cinico e baro.
                                                    purtroppo noi siamo caduti in questa bassa lega col mudanda carpigiano,tutti i tifosi avevano indovinato la ns sorte fin da ottobre quindi è impossibile che le teste einsteiniane dell’Hellas non sapessero la fine che ci stava aspettando.FA RABBIA,IN RETROSPETTIVA ,SAPERE QUANTO POCO ;IN TERMINI DI IMPEGNO E DI SOLDI SAREBBE BASTATO PER NON RETROCEDERE

                                                    • stefano50/60 scrive:

                                                      sarebbe più che sufficiente fare un parallelo tra quel che è successo a collecchio anni fa e quel che è successo in carige di recente….non è che perchè uno non è un bocconiano o un doris della situazione non possa usare un grano di logica eh…ai tempi del sciccoso wc entino esplose dopo qualche anno il caso parmalat e la famiglia tanzi corse ai ripari nascondendo tutto ciò che poteva salvarla dal tracollo. Questo accadimento portò il denaro dalle casse e tasche di barbaberica alla direzione ignota ma conosciuta perchè poi si seppe bene quel che stava succedendo…..compreso il caso gilardino ricordate ?…..quel che è successo di recente in carige assomiglia molto al precedente caso..ed anche qui parecchiio denaro ha dovuto precipitosamente compiere il percorso inverso…..un inchiesta seria che rivelasse la maggior parte di questi bordelli finanziari non è nè semplice nè, forse, voluta……( a tal scopo non so se qualcuno di Voi ha visto report inquisire il sindaco veneziano brugnaro e la vecchia intervista a lollo montresor bussolenghiano d assalto )….collimate coi tempi e vedrete similitudini allucinanti nei due casi che vedono come unica vittima il Verona calcio ed i suoi tifosi…..il giostraio sta preparandosi una sontuosa via di fuga ed alla fine di codesto campionato assisteremo ad un qualcosa di definitivo…non sono un indovino, e mi auguro di sbagliare perchè il Verona prima di tutto, ma non son neanche nè un bocconiano ma gnanca un lecacul ignorante….

                                                1. fenomeno scrive:

                                                  Ed intanto il Bari del re del mercato e delle plusvalenze Scion Scion è a rischio iscrizione ed a rischio fallimento…

                                                  1. Paolone scrive:

                                                    Sinceramente questa storia del “tesserino” sa tanto di CASTA DEI GIORNALISTI.
                                                    Negli Stati Uniti non c’è l’ordine dei giornalisti eppure qualche testata giornalistica e qualche buon giornalista penso ci sia anche oltre oceano.
                                                    Non siete dei chirurghi, non avete in mano la vita delle persone ne tanto meno la verità nel taschino.
                                                    Scendete dal piedistallo, senza inciampare.

                                                    • spc scrive:

                                                      Ma perchè una cosa così semplice è così difficile da capire, vorresti che l’impianto elettrico di casa fosse fatto da un giornalista?
                                                      Che ci sia qualcuno che fa qualcosa per passione ci sta ma non è possibile che venga prima di un professionista…
                                                      pien de internettologi

                                                      • Marco scrive:

                                                        C’è giornalista e giornalista. Ci sono i Vespa e i Travaglio, i Fede e i Montanelli. In molti altri paesi l’ordine dei giornalisti non esiste eppure l’informazione là funziona meglio che da noi.

                                                        • spc scrive:

                                                          C’è elettricista e elettricista, c’è ingegnere e ingegnere, c’è chirurgo e chirurgo,… le professioni, in generale, non si inventano, quindi la discussione non cambia

                                                          • Spc scrive:

                                                            Te parli de paesi, de grandi numeri, e la qualità da ndo vienla fora? Volemo continuar a rampegarse sui speci? Mi no son stufo, ti fate far un otturasion da un fiorista intanto…

                                                          • Marco scrive:

                                                            E ci sono Paesi migliori del nostro per quanto riguarda l’informazione in cui l’ordine dei giornalisti non esiste. Quindi la qualità non la fa in tesserino ma il coraggio, l’onestà, la competenza e la capacità di muoversi.

                                                    • Luca Fioravanti scrive:

                                                      Vedo che hai compreso perfettamente il senso del discorso.

                                                    1. RobyVR scrive:

                                                      La stagion l’è finia prima ancora de scominsiar. Identico a l’an passà. Triade nefasta!

                                                      1. andrea scrive:

                                                        Maxrugo
                                                        qui l unico ridicolo che non sa le cose e ripeto dicw castronate sei solo tu….mi fai i paragoni col chievo..ma fammi un piacere..io qui non voglio fare nessuna guerra ma mi da fastidio chi vuole difendere l indifendibile…vai a vederti l articolo su Martilnelli il nostro grande presidente e poi va a mantova a fare la spalla di un ds che era qui a verona come turista

                                                        1. andrea scrive:

                                                          Maxrugo
                                                          tu veramente o sei un inviato di setti venuto qui x dire castronate o allora veramente non ragioni..e tu saresti uno che tifa hellas..ma e megljo che ti sposti a mantova dal tuo amico. ma tu sai che spostamento di soldi e quante societa gestisce il tuo amico setti? tu lo sai che falco investmment è controllata da jn altra società di cui non si sa niente? tu sei al corrente dela perdita hellas store e finanziamento da parte di hv23 che è quella che gestisce l hellas? tu sai che diceva che i 5 ml di euro che ha avuto dal nigeriano bianco erano tutte balle x poi ritrattare? e il presidente dello spezia e fiorano gli hanno fatto causa e detto che erano soldi destinati all hellas..e tu vieni a farmi i paragoni con campedelli xche fa plusvalenze coi giocatori? ma tu sei veramente fuori!!! campedelli è 17 anni che fa la serie a mentre il tuo amico e stato definito dalla gazzetta dello sport il maestro di paracadutismo…e tu ti azzardi a difendere questo personaggio che ci sta spolpando …vedrai il campionato di questanno..sfioreremo la serie c ma non andremo xche sono in ballo altri 10 ml..ha detto benissimo fioravanti e io non mi dilungo xche non voglio creargli fastidi nel blog…..svegliati caro mio svegliati..e pensa al povero martinelli..lui si era il nostro presidente..

                                                          • Maxrugo scrive:

                                                            Ecco vedi hai detto giusto Campedelli è da 17 anni in A quindi tutto va bene. Se Setti fosse sempre arrivato al 10 posto in A non fregherebbe in ca22o a nessuno di Volpi dei prestiti dei parametri zero Delle società in Lussemburgo.
                                                            Comunque voi statevene pure al bar a contestare Setti o andate a vedere il Chievo cosi quest’anno potrete vedere anche cr7, e magari poi tornerete a vedere il Verona quando arriverà lo sceicco che ci porterà in Champions.
                                                            Per la cronaca setri paga al sottoscritto 100 euro a post. ……..784

                                                          1. Maxrugo scrive:

                                                            Butei , se parliamo di mister e DS anch’io avrei fatto altre scelte.
                                                            Però quando continuiamo a dire che Setti si frega i soldi perché entrano 30 milioni e non si spende niente, io non so se è vero ,magari anche si non lo so, ma allora mi chiedo perché Campedelli da 20 anni compra a 10 e rivende sempre a 30 -40 50 ma non è mai stato accusato di rubare soldi?
                                                            Quando continuiamo a dire prestiti su prestiti e poi guardo e su una rosa di 23 giocatori ci sono 2 prestiti secchi.
                                                            Boh non so io capisco la delusione per una retrocessione e un anno gestito di m…… ma ho visto anche di peggio.

                                                            • Hellas76 scrive:

                                                              Max io mi reputo molto aziendalista, e capisco certe scelte dolorose che società come le nostre devono fare….ma questa è indifendibile, da ogni punto di vista, anche morale non solo finanziariamente o gestionale, dicono una cosa e fanno esattamente l’opposto, si auto smentiscono da soli pensando che abbiamo la memoriadi un criceto, fanno scelte che non hanno uguali nella storia del calcio, io perlomeno in 40 anni mai ho visto cose simili …e quest’anno riusciranno a far peggio da quello che sembra dagli inizi….poi senza stare qua a raccontare tutte le nefandezze, se tu fossi dalla parte del giusto ti comporteresti come questo presidente? Nascosto che manda le querele, nega gli accrediti, scrive le letterine, non risponde mai di nulla, o andresti a testa alta a spiegare il perché delle cose? Il problema è che è difficile spiegare come giustificare la vendita di due centrali titolari rimpiazzati da calvano o BOLDOR che sostituisce caceres dopo che hai detto che non si è agito al risparmio ma sono state scelte oculate. ..come fai a presentarti ?nemmeno io mi presenteremo e non lo fa nemmeno lui giustamente

                                                              • maxrugo scrive:

                                                                Guarda se parliamo di scelte Setti e’ il mago delle scelte sbagliate. L’unica persona che gli ha fatto fare il salto di qualita’ e’ stata Mandorlini che lui non aveva scelto.
                                                                In merito alla campagna acquisti di gennaio dello scorso anno sono anche d’accordo che non si e’ agito per il meglio anche se ritengo a tutt’oggi che l’errore piu’ grosso sia stato tenere Pecchia.
                                                                Se parliamo di scelte scellerate io ne ho viste di simili da parte di Pastorello ma qui sembra che tutti abbiano la memoria corta.
                                                                Poi lo scorso anno hanno provato a dialogare con i tifosi e sono stati investiti di m3rda, quando se ne stanno zitti altrettanto. Chiedo a te cosa faresti? Negare l’accredito a questa testata fa parte della guerra tra Verona/Telenuvo che si lamenta per il mancato accredito di Barana qunado fu lo stesso a Vighini a zittirlo durante la trasmissione con Pecchia per la troppo MELASSA quindi lasciamo stare.
                                                                Concludendo la verita’ e’ che fino a qunado ci sono i risultati TUTTO VA BENE dopo si diventa dei ladri, insomma, fare il presidente del Verona, tranne poche eccezzioni, si prende piu’ m3rda che altro questo ci dice la nostra storia.

                                                                • Hellas76 scrive:

                                                                  Ma qua non stiamo parlando di errori max…qua stiamo parlando di uno senza soldi che si è trovato in mano una squadra di altri e che va avanti a prestiti esattamente come Pastorello e nella stesso modo stiamo ritardando a contestarlo prima del fallimento, che avverrà a breve intanto ti prende per il culo…cosa c’entrano gli errori di mercato? Qua nessuno contesta pazzini piuttosto di Marquez o caceres. ..ma uno che ti dice delle astrusità per tirare avanti,sapendo benissimo di per curati, ma stai aspettando il centro sportivo? La Nike che ti fa le magliette? Credi veramente che dietro a damico non ci sia Fusco ? Che pecchia sia rimasto li per scelta tecnica? Ma se è così dimmi a sto punto quale sia il tuo limite di sopportazione prima di contestare una società. …deve farti del male fisico? Abusare dei tuoi cari? A sto punto dimmi fin dove puoi arrivare…che facciamo uno studio antropologico :)

                                                                • Mariino scrive:

                                                                  Il fatto è che al carpigiano i risultati sono l’unica cosa che a lui non interessa .

                                                            • stefano 50/60 scrive:

                                                              giaccherini là comprà el Verona a genar ? dai su el recia grossa lè pezo de giuda ma paragonarlo al giostrar ah……

                                                              • Maxrugo scrive:

                                                                A gennaio hanno venduto Inglese x 9 milioni preso Giaccherini in prestito con obbligo di riscatto a 2.
                                                                Bravissimi ma gli altri 7 milioni se li è intascati Campedelli? Non credo.
                                                                Però perché per il Verona valgono altri metri di giudizio?

                                                                • Massi scrive:

                                                                  Intanto Campedelli tiene in serie A il Chievo da molti anni, e quando è andato in B (per colpa di partite pilotate) , ha fatto subito uno squadrone spendendo molti soldi a fronte di poche entrate che c’erano allora, per tornare subito in A. Poi fatti due conti semplici su gli ultimi tre anni: 2 paracaduti, vendite e conseguenti plusvalenze di giocatori per un totale aggiungendo i diritti della seria A di oltre 90 milioni, quanti giocatori abbiamo comprato? E a che cifra? Ti pare il caso di paragonare Setti a Camapedelli, che oltretutto ricava meno soldi del Verona dagli spettatori ed ha molte piu spese gestionali vedi centro sportivo? Inglese è si stato venduto al Napoli, ma è rimasto fino alla fine del campionato, Cacares invece…..Abbiamo fatto mezzo campionato di A con solo una punta di 17 anni, e l’altro mezzo, senza nessuna punta, perchè la juve si è opposta al suo impiego (inutile) altro che inforunio….. Dai SVEGLIA !!!!!!

                                                                • geppo scrive:

                                                                  MAX ..peccato che poi il presidente dell empoli in serie B HA preso caputo e donnarumma e a gennaio anche maietta ….solo x fare qualche nome e oggi in serie A spende molti soldi x lagumina…… e noi invece??? cisse e altra bassa manovalanza di serie b ……se nn vedi le differenze……..

                                                                • nenovr scrive:

                                                                  Perché Campedelli fa andare a braccetto aspetto economico e aspetto sportivo…
                                                                  Non ha fatto retrocedere la squadra par ciapar el paracadute…
                                                                  La fin parà ia l’alenador!!! el ceo!!! voleva salvarsi… no come $etti

                                                                  • stefano 50/60 scrive:

                                                                    Neno auguri parchè sè tè riessi a farghe capir qualcosa a sto qua te si da nobel

                                                                  • maxrugo scrive:

                                                                    Eccone un’altro che fino a quando ci sono i risultati va tutto bene poi si diventa ladri, come il presidente dell’Empoli che 2 anni fa ha fatto retrocedere la propria squadra per il paracadute; a ma no!!! Nessuno ad Empoli si e’ azzardato ad accusarlo di voler retrocedere per il paracadute e si che aveva 10 punti di vantaggio a 8 giornate dalla fine.

                                                            1. fenomeno scrive:

                                                              Ciao Luca, ieri ti scrivevo che spesso su questo sito si cambiano giudizi ed opinioni a seconda di come cambiano i rapporti interpersonali e della convenienza del momento ed oggi mi ritrovo un altro splendido esempio di ciò.

                                                              In Home articolone su quanto era forte il Verona di Martinelli.

                                                              Editoriale di qualche anno fa:

                                                              E pensare che c’era chi nella scorsa stagione diceva che il Verona era fortissimo e che Mandorlini aveva clamorosamente fallito non portando quella squadra in serie A. Questa mattina mi sono dilettato a guardare sulla Gazzetta i tabellini della Lega Pro per vedere quanti di quei giocatori che hanno lasciato Verona stanno facendo la differenza in una categoria inferiore…

                                                              Vado a Perugia dove giocano Cangi ed Esposito, due uomini che al tempo della Lega Pro parevano pilastri inamovibili. La squadra umbra ha perso in casa per 1-0 contro il Barletta. Nè Cangi, nè Esposito hanno inciso: il primo ha rimediato un sei, il secondo un 5,5. Per la cronaca a Perugia gioca anche Rantier, bocciato con un 5,5.

                                                              Disastro anche per Martina Rini e Le Noci, entrambi alla Cremonese. Il primo, appena arrivato da Brescia rimedia in pagella un 5, il secondo è senza voto, essendo subentrato al 22′ del secondo tempo a Carlini.

                                                              Per la cronaca, Tiboni e Aiman Napoli non hanno giocato, invece, nel Prato, impegnato con la Nocerina per l’impraticabilità del campo.

                                                              Passando alla serie B, anche qui non ci sono giocatori ex Verona che stanno facendo particolarmente bene. Russo, ceduto all’Ascoli, incontra più di una difficoltà: finora ha inanellato appena nove presenze e segnato un gol.

                                                              Non se la passa meglio Thomas Pichlmann il fiore all’occhiello della campagna acquisti in Lega Pro: l’austriaco passato allo Spezia ha messo insieme 12 presenze non segnando neanche un gol.

                                                              La nostra ricerca prosegue con Lepiller: a Novara il simpatico “Ciccio” ha giocato 13 volte segnando un solo gol.

                                                              Se volete possiamo aggiungerci D’Alessandro: a Cesena, il baby della Roma ha giocato con sufficiente continuità: 17 presenze ma zero reti.

                                                              L’unico che pare aver fatto un balzo in avanti nella carriera è Tachtisidis, pupillo di Mandorlini. A Roma Zeman lo preferisce a De Rossi ma la critica è spietata: anche ieri il greco ha rimediato un 5 in pagella dopo la sconfitta a Catania.

                                                              Infine, aggiungerei anche Abbate e Scaglia, andati alla Pro Vercelli…

                                                              Cosa voglio dire con tutto questo? Che la squadra dell’anno scorso era fatta di brocchi? No, assolutamente: ma che sicuramente non c’erano talenti immensi e che molti di quei giocatori sono stati valorizzati proprio da Mandorlini che li ha portati al massimo delle loro possibilità. E che quando Mandorlini fa delle scelte le fa dopo averci pensato bene…

                                                              Non credo servano commenti

                                                              • Luca Fioravanti scrive:

                                                                Su questo blog preferirei rispondere personalmente su quanto detto dal sottoscritto. Posso spiegarti la mia visione, le mie sensazioni, ma non posso rispondere per editoriali o giudizi scritti da altri.

                                                                • maxrugo scrive:

                                                                  Ho capito pero’ quando tu parli di societa’ mediocre perche’ ha determinati atteggiamenti discrimatori nei vostri confronti come TGGIALLOBLU, non nei tuoi, dovresti anche analizzare il comportamento del tuo responsabile di redazione che dice tutto e il contrario di tutto a seconda di quello che gli conviene al momento e dei tuoi colleghi. Quindi non puoi nasconderti dietro “preferirei rispondere personalmente su quanto detto dal sottoscritto” perche’, questo blog fa parte di una testata TGGIALLOBLU i cui comortamenti sono mediocri tanto quanto quelli che sta tenendo il Verona.

                                                                • fenomeno scrive:

                                                                  Capisco, hai ragione anche se spesso gli argomenti si intrecciano tra i vari blog e gli articoli in home.

                                                              • alkwor scrive:

                                                                “Ho raccontato una cosa banale (e normale…) come il suo comportamento a tavola. Acqua liscia, attenzione ai carboidrati, un perfetto nutrizionista di se stesso. Accompagna la sedia quando si alza, la ripone sotto il tavolo, piega il tovagliolo. Normalità. Ma quanti lo fanno? Il comportamento di un campione di questo livello innalza l’asticella di tutti.”

                                                                A gennaio sparito come un ladro, gentiluomo ma ladro.

                                                              • maxrugo scrive:

                                                                E’ ovvio che stiamo assistendo ad una guerra in cui i contendenti stanno facendo a gara per rendersi l’uno piu’ ridicolo dell’altro.

                                                              1. alkwor scrive:

                                                                Riguardo questo sito ho la stessa opinione di Fenomeno, e l’esclusione di Barana potrebbe anche definirsi la nemesi per chi ha il ban facile e si compiace degli adulatori.
                                                                Tuttavia, il comportamento della società è inaccettabile, non c’è altro aggettivo.
                                                                Questi sono dispetti da asilo mariuccia o peggio, indipendentemente se la vittima ci piace o no o se lo consideriamo fazioso o incapace.
                                                                Se poi penso che stiamo parlando di calcio di luglio e non di terza guerra mondiale, mi cadono le braccia.

                                                                Setti è un alieno e nemmeno una serie A conquistata con 10 giornate di anticipo ricucirà con i tifosi.

                                                                1. gabri scrive:

                                                                  Nel frattempo ho un sussulto d'orgoglio perche' leggo anche che, almeno in trasferta, a tifare saremo non meno di 15/20 mila.

                                                                  1. gabri scrive:

                                                                    Scopro solo ora che se la politica societaria di Setti fosse condivisa dal popolo gialloblu, quest' anno ad abbonarci, saremmo stati in oltre 30 mila

                                                                    1. gabri scrive:

                                                                      Scopro solo ora che se la politica societaria di Setti fosse condivisa dal popolo gialloblu, quest' anno ad abbonarci, saremmo stati in oltre 30 mila (vedi sondaggio di telenuovo )…ma nello stesso tempo

                                                                      1. nenovr scrive:

                                                                        Per Jordan
                                                                        (senza polemica…solo par scrivar come la penso mi)

                                                                        OK andar a tifar la propria squadra (il Verona)…ma quando si tratta di una squadra di calcio! (ed è per quello che si canta “cambieranno i giocatori, il presidente, l’allenator…”)
                                                                        quando invece si tratta di un “allestimento economico finanziario” par far schei fregandosene de tuto…beh allora andar a tifar tuto questo mi sembra mancanza di rispetto proprio per la nostra squadra di calcio (il Verona)…

                                                                        Credo che farsi l’abbonamento per chi lo fa da una vita sarebbe più facile… il difficile è non farselo…ma almeno si rispetta il Verona…
                                                                        Poi per carità…lè el me pensiero…massima libertà era…mi pare che nessuno faccia blocchi ai bigonci…anzi…

                                                                        1. avanti i blu scrive:

                                                                          el me fa quasi depecá D’amico poareto, lé dura essar fiol de Fusco.

                                                                          Alcune guerre vanno combattute perché giuste.

                                                                          1. avanti i blu scrive:

                                                                            “questa piccola società ha improvvisato una presentazione ufficiale in ritiro, annunciandola il giorno prima dell’evento”

                                                                            Sei sicuro che tutti siano stati avvisati “solo” ieri o che altri al contrario vostro, lo sapessero giá da qualche giorno?

                                                                            Mi piacerebbe fare un gioco: confrontare questa prima intervista la prima di Pecchia Del Neri Mandorlini Giannini eccetera…. cosí, tento per vedere se realmente é cosí importante ascoltare le boiate che si dicono appena arrivati…. Se le interviste del dopo partita (dove ci sarebbe molto da dira commentando il risultato la prestazione della squadra e dei singoli, le scelte dell’allenatore) sono spesso una boiata figuriamoci queste dove si PARLA DEL NULLA (persino di tennis) …

                                                                            1. bkl scrive:

                                                                              l’ennesimo atto arrogante e di ‘prevaricazione. ne prendiamo atto e il giudizio cari inadeguati personaggi (setti, barresi etcc) non può che essere di DISGUSTO.. fate pena. avrete preso i milioni ma fate veramente pena per pochezza , competenza e spessore umano. gli uomini a verona , di verona e per la causa del verona sono ben altra cosa.

                                                                              1. Jordan scrive:

                                                                                Allora cosa serve cantare cambieranno gli allenatori i presidenti ecc .. ma il verona resterà per sempre nel mio cuore e boicottare gli abbonamenti? Io lo farò a prescindere di come la pensa Setti sulla gestione socetaria, perchè io tifo il Verona non Setti. Aspetterò con pazienza il cambio se ci sarà in futuro ma la mia squadra la vado a tifare.

                                                                                • El balota scrive:

                                                                                  voi vedar se el te cava la bira dal stadio se te te abboni…e se te vè a cantar par el Verona…

                                                                                  • Jordan scrive:

                                                                                    Eh no allora ghe fo na bela querela, guai a tirar via la birra dal stadio, cambiarla sicuramente si ma no cavarla -)

                                                                                    • stefano 50/60 scrive:

                                                                                      Jordan a parte la birra, se fa par schersar ah, tute le decisioni le va capide e rispetade se non condivise….mi par dirte son fermo a no abonarme, e quanto me costa de nervi, ti invesse giustamente te lò fè….l importante le nà roba sola e cioè nò farse dividar e criar tra noialtri parchè lè l unico risultato chel persegue el camorista……

                                                                                • Parmenide scrive:

                                                                                  Chi non fa l’abbonamento non scappa perché moltissimi prenderanno il biglietto e vedrai quanti in trasferta. Massimo rispetto ed Unione per tutti.
                                                                                  Chi non lo fa e’ non dare soldi in anticipo a questo signore che a conti fatti ha un comportamento irrispettoso ed irriverente nei confronti di tutti. Città, stampa, tifosi, istituzioni. L’abbonamento si fa anche per aiutare la società con un anticipo di soldi. Credi che setti meriti questo atto di fiducia! Io no poi tutti hanno ragione, compreso lui. Stai certo che il biglietto verrà acquistato e se ci sarà contestazione verrà da tutti, abbonati o no! Io non abbandono il Verona, anzi, ma non anticipo un cent al Signor Setti.

                                                                                  • Roberto scrive:

                                                                                    bravissimo..questo èil ragionamento da fare! E pur capendo il post di Jordan ..me spiase ma ora come ora l’Hellas …questo Hellas si IDENTIFICA con l’INCOMPETENTE del SETTOREL! CHe ancora una volta ,e lo farò SEMPRE ,chiederò di andarsene da VR! ;)

                                                                                  • Parmenide scrive:

                                                                                    Magari con i soldi anticipati degli abbonamenti compera anche il Roverbella…. Hahaha

                                                                                • RobyVR scrive:

                                                                                  Purtropo te te aboni a Seti, che el spendarà i to schei no par el Verona ma par le altre so asiende o par el Mantoa. Vedi ti.

                                                                                • vinciocaposhellas scrive:

                                                                                  Sulla questione abbonamenti penso che chi lo farà merita rispetto.
                                                                                  La volontà di Setti è quella di rinunciare ad una tifoseria “scomoda”, per isolarsi e fare del Verona ciò che vuole.
                                                                                  Chi farà l’abbonamento sarà sorta di sentinella per tutti.

                                                                                  Io andrò avanti a biglietti quando le partite non coincidono con i miei impegni e probabilmente spenderò anche più che fare l’abbonamento :-(

                                                                                  • Marco scrive:

                                                                                    Quest’anno la società avrebbe dovuto eliminare gli abbonamenti e mettere prezzi popolari sui biglietti per tutto l’anno. Sarebbe stato un gran segnale d’intenti e serietà.

                                                                                1. fenomeno scrive:

                                                                                  Il tuo è uno sfogo comprensibile anche se credo che il giornalista dovrebbe essere il più imparziale possibile nel raccontarci quello che vede senza farsi influenzare dai rapporti interpersonali…su questo sito Mandorlini è passato da grande allenatore al male assoluto in seguito ad una lite con l’editorialista, questa società è passata da una società fantastica ai tempi delle crociere e della total black che smagra ad una societa piccola…probabilmente, come spesso succede, la verità sta nel mezzo…tu sei forse l’unico giornalista equilibrato della testata ma lo stile zeppo di enfasi, di banderuole e del “io ve l’avevo detto” della testata poi finisce col penalizzare tutti..voi dovreste cercare di informare sempre e comunque a prescindere da quello che succede e dai rapporti del momento…questo invece non sempre accade

                                                                                  • Luca Fioravanti scrive:

                                                                                    Il giornalista deve essere imparziale nell’esposizione di un fatto di cronaca, mentre in un blog, un fondo, un editoriale, dà il suo giudizio, la sua critica. Se una società agisce in una certa maniera e poi cambia rotta, è normale che cambiano anche i giudizi di stampa, tifosi, pubblico. Seguendo le vicende di questo Verona ho notato un’involuzione preoccupante da parte del club.

                                                                                    • fenomeno scrive:

                                                                                      Hai perfettamente ragione però succede spesso che i vostri giudizi e la vostra critica siano influenzati dai rapporti interpersoali e questo poi finisce per innescare tutta una serie di polemiche che con un po’ di equilibrio verrebbero evitate…polemiche che poi fanno il vostro gioco perchè alimentano discussioni, contatti e quant’altro però poi non lamentatevi se qualcuno prende di mira quello che scrivete….ti faccio una domanda provocatoria, perchè non fate scrivere su questi blog solo persone certificate con tanto di maill, nome, cognome, codice fiscale ecc ecc?…od in alternativa perchè non inibite i commenti?

                                                                                      • Luca Fioravanti scrive:

                                                                                        Quelli che tu definisci rapporti interpersonali sono semplici rapporti di lavoro. Il problema è che alle volte delle critiche (e io ci sono passato con un’altra società) non vengono recepite nella maniera giusta, ma prese come attacchi diretti o premeditati. Comunque le mie posizioni non sono legate a rapporti interpersonali particolari, ma derivano da quanto vedo, tutto qui.

                                                                                        A me piace leggere opinioni anche diverse dalle mie, mi fanno riflettere. Per questo tendo a non bannare nessuno, ma lotto per la libertà d’opinione (se espressa in modo civile).

                                                                                        • Fenomeno scrive:

                                                                                          Il mio era un discorso riguardante lo stile di questo sito dove tu fai eccezione ed infatti nessuno ti attacca, si discute qualche volta ma nulla più…certo che leggere di un Barana bannato è divertente…:-)

                                                                                  1. mir/=\ko scrive:

                                                                                    degni del Mantova!! infatti!!!!!! serie D….

                                                                                    1. Simone scrive:

                                                                                      Io, davvero, a volte ho l’impressione stia parlando del nulla quando magari ci sarebbero da fare alcune analisi. Si polemizza su sondaggi che mi auguro abbiano influenza pari a zero, si lanciano opinioni sulle quali si imprime la valenza di verità assoluta arrabbiandosi se poi ne derivano conseguenze, c’è chi pubblicizza all’infinito una scelta, chi un’altra. Io vedo in tutto questo un crescente e inesorabile senso di incomunicabilità qui dentro. E questo non fa altro che generare ulteriore confusione che in un periodo negativo naturalmente crea inevitabilmente guerre intestine. Che tra l’altro non si risolvono e non si risolveranno mai proprio perché portate avanti in uno spazio virtuale che pone l’accento su una certa autoreferenzialità. Qui, Luca, non serve tanto un giornalismo di opinione. Ma un giornalismo capace di dare risposte con tanto di inchieste. L’unico commento che ho letto qui e che personalmente troverei interessante approfondire in questo momento, in data 11 luglio, è quello scritto sotto da tale Skywalker. La società a detta di Setti è sana (verificabile?), da anni sta facendo una politica, legittima per carità, di abbassamento del monte ingaggi (dopo che a detta di Setti abbiamo rischiato), anche quest’anno avremo tot entrate derivanti da paracadute e cessioni, ma, ripeto ad ora 11 luglio, sembra che il calciomercato sia concentrato su prestiti (al di là di Cissè che è servito per arrivare a Grosso) e, dando per scontato che la notizia abbia fondamento, uno dei nomi importanti per la categoria individuato da D’Amico, cioè Di Gaudio, sembra che difficilmente arriverà perché il Parma vuole soldi. Non riesco a comprendere dove stia il problema di tale richiesta date le premesse sopra espresse.

                                                                                      1. Andrea scrive:

                                                                                        È desolante vedere quanto sia diventata arrogante la nostra società. L'autocritica a casa Setti non esiste. Muovere delle obiezioni è impossibile: i giornalisti critici vengono zittiti. Ed è veramente preoccupante il silenzio dell'Odg del Veneto e di una buona fetta della categoria, che stando muta diventa connivente. Ormai fare domande sul Verona è diventato reato di lesa maestà. Se si è in buona fede, non si ha paura delle domande. Massima solidarietà a Telenuovo.

                                                                                        1. stefano 50/60 scrive:

                                                                                          caro Luca Ti scrivo, parafrasando una bella canzone di Lucio Dalla…..ho tentato anche, non pubblicato naturalmente, di consigliare ai tuoi colleghi, due in particolare di cui uno è un buon ragazzo ma senza equilibrio professionale mentre l altro è nervoso come una giovane vergine in camera con duecento senegalesi, la Tua assidua presenza nei commenti perchè Ti ritengo professionista degno di rispetto che Ti guadagni meritatamente a mio avviso…..vedo però, senza stupore peraltro, che spesso Ti defili e non so biasimarTi perchè con l attuale società che possiede il pacchetto di maggioranza del Verona c’ è poco da fare…..sono convinto che Tu, e forse qualche altro giornalista, sappiate cosucce che non potete rivelare al pubblico ma son cosucce del resto che basta usare una briciola di logica per inquadrarle, fermo restando che questa propretà chiunque essa sia ha molta polvere sotto il tappeto….il mercato in entrata, i dirigenti, la proprietà, le notizie sui veri padroni del Verona, l atteggiamento meschino di tutta quell accozzaglia di rubagalline, la vendita di ogni giocaotre di proprietà che abbia un minimo di mercato, beh se uno fa due più due non è che ci voglia un bocconiano eh……ps, nel mio settore chi lavora senza iscrizione all albo dovrebbe, condizionale d obbligo, essere denunciato e cacciato….dico dovrebbe perchè lavorano anche i ladri Te lo posso certificare anche di persona se avessi il piacere di conoscerTi personalmente…..ma se qualcuno fa lavorare questi figuri la ragione evidentemente c’ è……un saluto…ed un grazie per l eventuale Tua risposta…

                                                                                          1. Paolo scrive:

                                                                                            che società inadeguata e piccola che abbiamo. veramente umiliante.

                                                                                            1. Ruspa62 scrive:

                                                                                              Anch'io pensavo fossero mediocri ma visto come procedono le cose mi sa che sono anche peggio. Quanto a presentazioni o conferenze stampa, invito calorosamente tutti i media veronesi a lasciare deserte perché visto come si comportano è quello che meritano. Tanto delle amenità che raccontano non interessa più niente a nessuno. Prova ne sarà la campagna abbonamenti che sarà un fiasco totale.

                                                                                              1. die980 scrive:

                                                                                                Luca,

                                                                                                a parte richiedere interviste, avete mai provato ad intercettare i furbetti in altro modo? Fuori dalla sede, dal campo di allenamento, al bar….? Una bella telecamera a riprendere un Setti o qualcun’altro che si rifiuta di rispondere o racconta panzane varrebbe più di mille articoli. Come pure un “no comment” di D’Amico sulle strategie di mercato e il budget a disposizione…
                                                                                                non vuole questa essere una polemica o una provocazione. Lo sto davvero chiedendo in buona fede..

                                                                                                Diego

                                                                                                • Skywalker scrive:

                                                                                                  Concordo. Mi chiedo se è possibile pensare a questo punto ad appostamenti per strappare una dichiarazione, quale che sia, a Setti o ai suoi dipendenti, con lo stile de Le Iene o di Striscia la notizia. I rapporti sembrano compromessi, non credo che questo aggiungerebbe molto, se non, cosa che a questo punto servirebbe come l’ossigeno, dare voce ai tifosi. Io voglio sapere perchè nonostante la pioggia di milioni, l’approccio al mercato della società, la stessa che mi chiede di sottoscrivere un abbonamento, è all’insegna del risparmio, se non dell’elemosina.

                                                                                                  1. Matteo scrive:

                                                                                                    tristezza infinita…questo circonda il Verona plurimiliardario paracadutato e pien di plusvalenze ma che no investe nel mercato…
                                                                                                    capitolo abbonamenti… per come la penso se non ci si abbona non si deve manco prendere il biglietto della gara! il mudandaro sa benissimo che se fa più schei coi biglietti!!
                                                                                                    pensateci bene…

                                                                                                    1. Nessuna Resa! scrive:

                                                                                                      Sarebbe cosa buona e giusta che anche la stampa veronese boicottasse questa società che fa e disfa a piacimento e tratta con la stessa arroganza i suoi tesserati, i tifosi e la stampa ed in genere Tutti i non allineati. Allucinante che partano certe querele, anche peggio che arrivino dei daspo per simili motivi. Questi meriterebbero indifferenza e distacco assoluti, peccato però che se la stampa non facesse il suo lavoro che è quello di informare potrebbero agire ancora più indisturbati e se nessun tifoso reagisse in un modo o nell’altro anche in questo caso i signori in questione si sentirebbero legittimati a continuare e a perseverare nella loro opera di svuotamento e distruzione del Verona Hellas. Ognuno scelga la sua forma di “lotta” (ugualmente rispettabile) chi dentro lo stadio contestando chi fuori boicottando abbonamenti (e biglietti) senza dare soldi alla proprietà e la stampa non allineata che faccia da pungolo non solo alla società ma a tutta la città (imprenditori ed istituzioni) affinché riscopra un po’ di Amor proprio e si faccia qualcosa per porre fine a questo capitolo inglorioso ed indecente che si sta quotidianamente consumando. IL VERONA APPARTIENE A NOI!

                                                                                                      1. michele scrive:

                                                                                                        deve essere terribile trovarsi in mezzo a gente che non ha il tesserino dell’ordine dei giornalisti. Poi magari queste persone si permettono anche di non essere pagate e di scrivere per passione e, addirittura, esprimere contenuti migliori dei tesserati utilizzando un italiano corretto!

                                                                                                        Ti sono vicino Fioravanti.

                                                                                                        1. pinkhellas scrive:

                                                                                                          Piccola società che si comporta come (***** commento rimosso *****)

                                                                                                          1. enzo scrive:

                                                                                                            cerca di vedere più in là del tuo naso Jordan

                                                                                                            1. Alex11 scrive:

                                                                                                              NON MI MERAVIGLIA LA DECISIONE DI MOLTI TIFOSI DI ABBONARSI…DEL RESTO SIAMO ITALIANI…ABBIAMO CREDUTO ALLE CAXXATE DI MONTI…LETTA…XKE’ NN CREDERE A SETTI- FUSKO 2.0???

                                                                                                              1. Alex11 scrive:

                                                                                                                d’accordo con te , tranne che sul finale…nn e’ 1 altra storia…sono tutte sfaccettature della stessa storia di m….!

                                                                                                              Rispondi a Luca Fioravanti

                                                                                                              Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                                                                              Accetto i termini sulla privacy

                                                                                                              *