11
lug 2018
CATEGORIA

Hellas Verona

COMMENTI 281 Commenti
VISUALIZZAZIONI

24.926

UNA PICCOLA SOCIETA’

Quando una società manda querele per un blog ironico o un commento sarcastico, quando decide di non concedere accrediti stampa a colleghi ritenuti scomodi, quando presenta le nuove maglie stabilendo chi invitare e chi no, giustificando la scelta con “è un evento privato”, quando non accetta le critiche e vede complotti e malafede in ogni angolo, non c’è da stare allegri. Sono chiari segnali di una cosa sola: mediocrità. Questa società sta mostrando tutta la sua inadeguatezza per una piazza come Verona.

Non c’è mai stata una disaffezione così grande da parte del popolo gialloblù. Troppe promesse non mantenute, troppe illusioni, troppe chiacchiere e assurde prese di posizione, troppi maldestri tentativi di dialogare con la piazza che si sono rivelati boomerang. E le mosse di questo avvio di nuova stagione mi lasciano molto perplesso. Due anni fa Pecchia venne presentato il 21 giugno nella sede di via Belgio, tre settimane dopo l’annuncio del suo ingaggio. Quest’anno Grosso è stato ufficializzato ancora il 21 giugno, ma la società ha pensato bene (anzi male) di mandarlo in ritiro senza trovare il tempo per presentarlo in città e alla città. Dopo la pioggia di critiche per questa fuga, questa piccola società ha improvvisato una presentazione ufficiale in ritiro, annunciandola il giorno prima dell’evento e chiedendo addirittura alle testate giornalistiche di inviare gli accrediti per essere ammesse all’attesissimo colloquio/incontro! Allucinante.

Intanto il mercato gialloblù viene condotto da un giovane e sconosciuto direttore sportivo, tale Tony D’Amico, classe 1980. Nessuna presentazione per lui, nessuna possibilità di chiedergli pubblicamente strategie e obiettivi o di applaudirlo per queste sue prime grandi intuizioni (parametri zero, prestiti, nessun vero investimento). Ma non escludo che da un giorno all’altro la piccola società convochi una conferenza stampa anche con lui insieme alla solita richiesta di accrediti. Poi succede che vai a questi incontri e ti ritrovi tra gente che non ha nemmeno la tessera dell’ordine dei giornalisti. Ma questa è un’altra storia.

24.926 VISUALIZZAZIONI

281 risposte a “UNA PICCOLA SOCIETA’”

Invia commento
  1. Maxrugo scrive:

    Stasera conterò con piacere tutti coloro che alle 20.31 saranno al chiosco a tifare “da fuori” …..buona coppa a tutti

    1. Maxrugo scrive:

      Poi vogliamo parlare del Fornaio che senza più argomenti deve per forza tornare su Pazzini si Pazzini No. Tristezza.

      • Andrea scrive:

        La squadra che sta nascendo mi sembra ottima, e sicuramente in grado di andare in A.

        Poi sarà il campo, come sempre, a dare il giudizio finale.

        Ma l’onestà intellettuale qui non c’entra nulla: è una guerra privata tra Telenuovo e Setti.

      • Fenomeno scrive:

        Per il nostro fornaio venti giorni fa eravamo una società allo sbando senza ds, senza allenatore e senza giocatori di proprietà, oggi invece bisogna cavalcare l’equivoco pazzini e per portarsi avanti dice che abbiamo un attacco spaziale (giocatori acquistati da telenuovo?) In una schifezza di serie b.
        I mirki intanto lanciano il loro grido che senza il fallimento del Bari saremo senza squadra quando però dal bari abbiamo preso due giocatori non 37.
        Chi odia setti è giusto continui a farlo magari senza mistificare la realtà però.

      1. Alkwor scrive:

        Come volevasi dimostrare: cose ai bigonci e stadio pieno.

        1. Andrea scrive:

          Ah, Dawidowicz è del Verona, e non del Palermo che doveva “sistematicamente” portarci via tutti i giocatori.

          1. RH scrive:

            Silvestri
            Crescenzi Caracciolo Bianchetti Balvovech;
            Henderson Fossati Calvano Ragusa
            DiCarmine Pazzini

            Per me per la B è una squadra ottima, se la gioca bene per vincere il campionato, azzarderei che in a ce ne sono 2 o 3 messe peggio (chievo/crotone , frosinone e forse empoli ovvero le tre che retrocederanno)

            (Tozzo; Almici, Boldor, Cherubin, Eguelfi; Zaccagni, Gustafson, Laribi, Lee; Matos, Cissé.+ i vari giovani)

            Riserve un po’ meno buone sulla carta, ma chissà che un terzino, o uno tra zaccagni e gustafson, non sorprenda, senza contare laribi lee e matos dalla panchina che in b sono un lusso per pochi.
            Bisogna essere miopi o prevenuti per dire che questa stagione la si è preparata male

            • bruce scrive:

              Dopo gli ultimi acquisti l’Hellas Verona AC è senza dubbio attrezzato per la lotta promozione ed è il minimo che si potesse fare dopo la vergognosa stagione scorsa. Detto questo mi auguro che in caso di difficoltà non si commetta l’errore di contestare allenatore e giocatori. Forza Hellas!

            • Andrea scrive:

              Bisogna dire che stanno lavorando bene, finora.

              Ragusa, Di Carmine, Henderson, Balkovec, Laribi sono giocatori forti per la categoria.

              Con i vari Lee, Caracciolo, Silvestri, e con gli onesti Matos, Almici, Crescenzi sta nascendo una squadra forte.

            • fenomeno scrive:

              Questa società con tutti i suoi limiti, le sue boiate e la poca chiarezza un certo consolidamento in linea con la nostra dimensione lo ha però portato. Siamo una realtà che si colloca tra il decimo/dodicesimo posto in serie A ed il quinto/sesto in B, questo è il nostro range e li dentro in questi anni siamo sempre rimasti,,,,la squadra che sta nascendo in questi giorni è in linea, sulla carta è una squadra da primissimi posti….poi ci sarà il campo a dare il proprio giudizio insindacabile

              Sulla disposizione in campo dubito vedremo un 4-4-2, Laribi credo sia uno dei giocatori più talentuosi di questa squadra e non lo vedo in panchina.

              Mi aspetto un 4-3-3 con degli sconfinamenti nel 4-3-1-2

              • RH scrive:

                La qualità di Laribi non si discute, ha che è molto discontinuo, gioca come romulo per la giocata e non per la squadra e corre il minimo indispensabile; non mi piace il tipo di giocatore. Io lo vedo alternativo a fossati, che spero resti perché a me piace molto di più e vedrei ancora un passo avanti a lui, anche se l’acquisto di marrone (vero e proprio jolly che può fare sia il centrocampista che il centrale) spinge laribi in campo, con marrone dietro che all’occorrenza può giocare play e fossati per altri lidi(palermo?)

              • RH scrive:

                Capitolo tattico, io sono dell’idea che la rosa è fatta per il 433, però non puoi lasciare fuori uno tra pazzini e dicarmine se stanno bene e giocare con l’unica punta; il 4312 è un’ipotesi, ma visto anche due ali forti -per la categoria- come matos e ragusa, vedo più percorribile il modulo coi 4 a centrocampo, un po’ come da esperimento tattico estivo mandorliniano, che da 433 con juanito (oggi ragusa/matos) che andava a fare il quarto e sala(henderson/zaccagni) che si allargava permetteva alle due punte pazzini-toni (pazzini-dicarmine) di giocare assieme.

              • RH scrive:

                Sono pienamente d’accordo. Guai a dimenticare i disastri passati, ma poi è anche giusto guardare la realtà delle cose, e finito un anno disastroso sotto ogni punto di vista, quest’anno si è ripartiti con la giista mentalità.
                purtroppo, nel calcio come nella vita, mentalità giusta non significa ottenere per forza risultati. Puoi lavorare bene e retrocedere come l’estate di bigon, puoi lavorare male e salire come il primo fusco; anche se di solito quando lavori bene sali, come il primo sogliano e se lavori male scendi, come l’anno scorso.

            1. Maxrugo scrive:

              Intanto qui al Binti clima un po’ dimesso butei assenti.

              1. gabri scrive:

                alkwor
                da quando su telechievo danno notizie del Verona ? :-)

                1. gabri scrive:

                  alkwor
                  da quando su telechievo danno notizie del Verona ? :-)

                  1. alkwor scrive:

                    oggi allenamenti a porte aperte, mi son perso la notizia su tgg?

                    1. vinciocaposhellas scrive:

                      Ma cosa succede se alla fine il Bari si iscrive al campionato?
                      I 3 che si allenano con noi devono rientrare là?
                      Se li dobbiamo pagare penso che la società cambierebbe obbiettivi.
                      A meno che non ce li cedano in prestito…

                      Però a quel punto il lavoro del nuovo ds risulterebbe un flop straordinario.
                      Ci sono ancora 20 giorni, speren che si sblocchi stà patata bollente.

                      Unica soluzione trattenere i partenti Cherubin e Fossati .

                      1. maxrugo scrive:

                        Un commento postato sul presidente del napoli……..
                        “…. Nessuno critica ADL per non aver preso cr7, ma perchè vende ogni anno i migliori giocatori a prezzi da record senza reinvestirli. Parla di top player, di stadio, di crescita, di impianti… parla, parla, parla. Sta tirando troppo la corda. Il giochetto “non vinviamo perchè ci derubano, la federazione fa schifo, il calcio fa schifo, torno a fare cinema…” ha stancato. Fa talmente schifo il calcio che ha comprato un’altra squadra. I tifosi finalmente si sono accorti che ADL col calcio vuole solo guadagnare. Tutto legittimo. Napoli però è una piazza piena di passione preferisce avere un presidente innamorato e magari non vincente che un presidente che prende in giro tutti pur di arricchirsi. Se ADL ritrova la via del silenzio e la smette di far sembrare che tutto il mondo ruoti intorno a sé forse finiranno anche le contestazioni.”

                        Stiamo diventando come loro? O loro come noi? …………a voi l’ardua sentenza.

                        • Simone scrive:

                          A Napoli, si sa, l’indole del pianto facile è viscerale. De Laurentiis è una persona che a pelle non può non stare sulle balle (pure a loro, ed è tutto un dire), ma a livello calcistico ha avuto delle gestioni eccellenti. Leggevo proprio qualche giorno fa un pezzo sulla gestione de laurentiis a Napoli. Al di là dell’aumento costante del monte ingaggi che ha caratterizzato la sua gestione, è interessante vedere quanto a livello di bilanci ci sono stati anni in cui ha avuto perdite importanti, alternati ad anni in cui ha avuto entrate importanti. Il tutto fatto con un certo equilibrio. Gli anni in cui i bilanci sono stati in perdita sono stati quelli in cui ha voluto costruire la squadra (i primi) e quando ha voluto migliorarla per tentare, ogni tot anni, lo step. Quest’anno, ad ora, il Napoli è sotto di circa 25 milioni, contando solo il saldo dei cartellini. Probabilmente molto di più se contiamo la differenza del monte ingaggi. E non contiamo la voce commissioni ai vari procuratori. Direi che credersi l’anti Juve ha dato definitivamente alla testa ai ciuchini boys.

                        • stefano 50/60 scrive:

                          santo cielo fai dei paragoni che neanche a cap canaveral riuscirebbero a decifrare…….mah…

                        1. fenomeno scrive:

                          http://www.goal.com/it/notizie/goal-economy-ecco-come-il-chievo-ha-coperto-60-milioni-di/f5gx4u2wu3rk1s3copc2f4vya

                          Articolo interessante per chi si chiede dove vanno a finire e pensa che ci siano solo ricavi e nessun costo….

                          • GINO DAL BAR scrive:

                            ….sempre sull’argomento, anche se e’ di qualche settimana fa… http://www.hellastory.net/verona/le_ultimissime/se_atene_piange_sparta_non_ride-2018-02-07-2251/
                            …dopo, da notare, loro con un passivo verso le banche di oltre 10 milioni, il Verona invece che lavora con soldi propri (per chi g’ha qualche esperienza d’azienda…disemo che non e’ cosa da poco…).
                            ….e stendendo un pelo veloso sul debito di 24 milioni verso l’erario (iva non versata..ebbene si, anche le societa’di calcio versano lÍVA…o almeno dovrebbero…)….debito di cui avevano chiesto la rateazione, ma che invece di diminuire piano piano (come quando te paghi le rate de un mutuo)…e’ cresciuto…misteri I Tagliani…
                            …comunque in un paese normale l’A.C. Tristi sarebbe scomparso gia’ da un bel po’…altro che presentar certificati medici per non andare alle udienze…saria da esser anda’a casa sua par tirarlo par le recie…

                          1. Fenomeno scrive:

                            Qual è il senso di tifare per una squadra?…credo sia quello di vivere delle emozioni, di gioire, soffrire, di appartenere…ed il filo conduttore di tutto ciò sono le partite, lo stadio…senza partite e senza stadio yutto ciò non esiste…partite e campionati che si ripetono ciclicamente e sempre con le stesse dinamiche…ne finisce uno, si resetta tutto e ne inizia un altro…si può, è giusto dimenticare l’ultimo scellerato campionato?…non lo so, ma se si dimenticano le gioie e le vittorie si dovrebbe provare a dimenticare anche gli orrori…siamo syati promossi in A, eravamo ad un passo dall’europa, se non di dimenticasse dovremo essere grati in eterno a questa società ma nel calcio si dimentica tutto alla velocità della luce…per coerenza però andrebbe fatto sia nel bene che nel male

                            • die980 scrive:

                              maxrugo…di nuovo, ho accennato al Chievo solamente per i “santi in paradiso”…non perchè vorrei che l’Hellas fosse il Chievo. Quindi discorso chiuso li.
                              A prescindere dalle squadre risalite io penso (opinione…..io penso..non ho la presunzione di aver ragione) che il paracadute falsi tutto quanto, i campionati, i conti etc. Se poi qualche società non risale magari è perchè ha un presidente che fa cassa….?? Mai pensato?
                              Però dalbon…finemola qua. Opinioni diverse..punto. Ritiro il discorso patologia…peraltro scritto sorridendo (è una citazione da film…) e buon proseguimento a tutti.

                              Diego

                            • die980 scrive:

                              Appunto…io non dimentico affatto. Promesse fatte disattese e mai spiegate. Eravamo ad un passo dall’Europa? Certo, con i soldi di qualcun’altro probabilemente. E anche ci fossimo andati prima o poi il nodo sarebbe arrivato al. pettine e sarebbero stati dolori ben maggiori. Se non hai le spalle super coperte o qualche santo in paradiso (tipo Juve o Chievo tanto per capirsi) prima o poi il conto lo paghi. Quindi no, non dimentico affatto che a gennaio è stato venduto Jorginho, non dimentico che quest’anno, nel mercato invernale, invece di provare a salvare la squadra le si è data la mazzata finale. Non dimentico come se ne è andato Luca Toni, come è stato trattato Pazzini, come si sia continuato con Fusco-Pecchia nonostante tutto. Meglio non dimenticarle davvero queste cose…

                              Diego

                              • maxrugo scrive:

                                Fammi capire, quindi meglio Campedelli, che per restare in A è 10 anni (nel 2008 ha patteggiato) che tarocca i bilanci?
                                Che stress con sti 10 milioni de Volpi, magari bastassero 10 milioni per andare QUASI in europa league….
                                Ma secondo te davvero credi il nostro problema sta nella vendita di Jorginho? No perche’ allora l’Atalanta dovrebbe avere molti piu’ problemi di noi visto che lo scorso anno ha venduto tutti i giocatori che avevano mercato, Percassi ha intascato circa 120 milioni e ha comprato giocatori spendendo neanche per la meta’, se vale lo stesso metro usato per Setti, anche Percassi deve essere uno che ha bisogno di soldi per le sue aziende.
                                E’ vero che a gennaio lo scorso anno si è peggiorata la situazione giocatori ma il vero e marchiano errore e’ stato non esonerare Pecchia. Ecco quindi il nostro vero problema, Setti ha molte meno capacita’ di altri Presidenti nel gestire un’azienda che fa calcio, anche se non si devono neanche dimenticare due promozioni in serie A, che non l’e’ come darghe a uno che c4ga.

                                • die980 scrive:

                                  Pennabianca….mi spieghi cosa significa che esiste in tutti i campionati europei?? Perchè gli altri sono idioti dobbiamo esserlo anche noi? In tutti i campionati precedenti senza paracadute è crollato il mondo del calcio??
                                  Senti facciamo così…chiudiamola qui e tutti felici ok?
                                  Infinite grazie (a te e ai tuoi compagni di merende)
                                  Diego

                                • die980 scrive:

                                  Ho per caso accennato a Campedelli, patteggiamenti etc.? Non mi pare proprio…quindi non c’è niente che devo farti capire. Ti sei fatto una domanda da solo e ti sei dato pure una risposta. Bravo.
                                  Paragonare poi la società Atalanta all’Hellas Verona di questi anni è davvero blasfemo. C’è progettualità, continuità, perseveranza negli orobici e soprattutto serietà. Trovamene una di queste caratteristiche nel Verona di oggi. Continuate ad insistere con queste promozioni dimenticando che i campionati sono palesemente falsati, drogati, dopati dal paracadute. Ascolta gli altri presidenti per sapere come vivono loro questa iniezione di danaro a gratis! E comunque non sono certo qui a cercare di farti (o farvi) cambiare idea. Tieniti pure le tue convinzioni su Setti & Co. (come se cambiando Pecchia sarebbero spariti i problemi dell’Hellas….dai su).
                                  A proposito…..la vostra patologia ha già un nome oppure siete ancora in fase di indagine medica?
                                  con estrema simpatia
                                  Diego

                                • Simone scrive:

                                  Il vero errore è che questa società ha investito (indebitandosi come tutte quelle che lo fanno), e ad un certo punto ha scoperto di aver investito indebitandosi troppo, per il motivo probabile che le garanzie che prima c’erano ad un certo punto sono venute meno (oppure perché Setti e il cda hanno fatto malissimo i conti nel periodo in cui investivano aumentando ingaggi, pagando procuratori, eccetera – ma credo siano più che legittimi dei dubbi in questo senso). E nel momento in cui devi fare una scelta, o torni ad investire tentando tra l’altro di riparare a degli errori riguardanti alcuni investimenti fatti, oppure disinvesti progressivamente approfittando oltre che delle classiche plusvalenze derivanti dalla cessione dei giocatori (che prima abbiamo scoperto non erano sufficienti a coprire le uscite, ora invece sembrano avere un’utilita maggiore in questo senso) di alcune entrate che il sistema attuale ti permette. Non avendo soldi, o non volendoli mettere (cosa che le regole del FairPlay finanziario ti permetterebbe di fare ma non ti obbliga a fare), e avendo perso chi te li garantiva, chiaro che da tre stagioni ha preso la seconda via, e continuerà su questa strada indipendentemente dalla categoria (con la differenza che logicamente in A si nota di più). In un calcio tra l’altro in cui, va detto, i costi, gli ingaggi, i cartellini e tutto si sono alzati in maniera ulteriore e vertiginosa proprio negli ultimi 2/3 anni.

                                  • maxrugo scrive:

                                    Infatti adesso piu’ nessuno accenna al chievo ma fino a 2 mesi fa la frase “il chievo e’ 17 anni che e’ in serie A” non la scrivevo certo io.
                                    Adesso e’ l’ora dell’atalanta che fino a 2 anni fa era piu’ o meno come il chievo poi con 3/4 giovani valorizzati da un grandissimo tecnico e’ riuscita ad arrivare dov’e', ma ripeto fino a pochi anni fa l’atalanta faceva su e giu’ dalla B alla A come noi.
                                    Guarda caso le fortune dell’atalanta sono iniziate quando e’ arrivato Sartori per non parlare di Gasperini. Invece il nostro prende Fusco e Sogliano ma sopratutto Pecchia e Del Neri.
                                    Per dirti l’importanza del tecnico, Gasperini e’ riuscito a far andare in nazionale Petagna che a Vicenza e ad ascoli in serie B non giocava nemmeno, e poi mi dici che l’allenatore non e’ importante dai su.
                                    Per quanto riguarda i campionati drogati dal paracadute diciamo che la prima promozione mi pare che di paracadute non ne avevameno anzi lo avevano le altre, e ripeto il paracadute non viene dato solo al Verona ma a tutte le retrocesse.
                                    Poi mi pare che lo scorso sono salite parma frosinone ed empoli …….di cui solo una “paracadutata” .
                                    Concludendo, penso che di essere affetto da molteplici patologie, ma l’unica che mi sento di poter dire non mi ha ancora colpito e’ quella di guardare le cose a senso unico, potremmo chiamarla ..faziosita’.

                                  • pennabianca scrive:

                                    Peccato che il paracadute esiste nella maggior parte dei campionati europei e non è quindi una prerogativa di setti. Tutti campionati falsati?
                                    Di sicuro la tua patologia ha già un nome…:-)

                                  • Fenomeno scrive:

                                    Diego Simone, una coppia super affiatata

                                  • Simone scrive:

                                    La solita storia: i dati parlano chiaro. Come le parole di Setti. Segui il ragionamento nel suo complesso.

                                  • maxrugo scrive:

                                    Sempre la solita storia, continui a dire che c’e’ un setti che investe prima e un setti che “disinveste” dopo…non e’ vero dati alla mano.
                                    Setti ci ha messo dei soldi solo per fare la squadra per salire in A, il primo anno quando prese Cacia, dal primo anno di A la linea e’ sempre stata quella, prestiti e parametri zero (Romulo, Toni e Iturbe Cacciatore), con qualche acquisto mirato, piu’ o meno azzeccato Agostini Viviani Moras Pazzini Souprayen Pisano ecc. ecc.).
                                    Con l’addio di Sogliano si e’ cercato di mettere un freno, giustamente, solo agli sprechi (Chanturia e simili).

                            • maxrugo scrive:

                              Questo è il calcio…o almeno dovrebbe esserlo..almeno per me.

                              Il calcio ha significato troppo per me e continua a significare troppe cose. Dopo un po’ ti si mescola tutto nella testa e non riesci più a capire se la vita è una merda perché l’Hellas fa schifo o viceversa. Sono andato a vedere troppe partite, ho speso troppi soldi, mi sono incazzato per l’Hellas quando avrei dovuto incazzarmi per altre cose, ho preteso troppo dalla gente che amo… Okay, va bene tutto! Ma… non lo so, forse è qualcosa che non puoi capire se non ci sei dentro. Come fai a capire quando mancano tre minuti alla fine e stai due a uno in una semifinale e ti guardi intorno e vedi tutte quelle facce, migliaia di facce stravolte, tirate per la paura, la speranza, la tensione, tutti completamente persi senza nient’altro nella testa… E poi il fischio dell’arbitro e tutti che impazziscono e in quei minuti che seguono tu sei al centro del mondo, e il fatto che per te è così importante, che il casino che hai fatto è stato un momento cruciale in tutto questo rende la cosa speciale, perché sei stato decisivo come e quanto i giocatori, e se tu non ci fossi stato a chi fregherebbe niente del calcio? E la cosa stupenda è che tutto questo si ripete continuamente, c’è sempre un’altra stagione. Se perdi la finale di coppa in maggio puoi sempre aspettare il terzo turno in gennaio, che male c’è in questo? Anzi, è piuttosto confortante, se ci pensi. (cit. Febbre a 90°)

                              • maxrugo scrive:

                                E queste le controindicazioni all’amore per il calcio

                                Ciò che più mi colpì fu proprio quanto la maggior parte degli uomini intorno a me odiasse, veramente odiasse, essere là. Per quel che riuscivo a giudicare, nessuno sembrò trarne piacere, nel senso in cui io intendevo la parola, da niente di ciò che accadde in tutto il pomeriggio. A pochi minuti dal calcio di inizio ci fu vera rabbia («Sei una VERGOGNA, Gould. Una VERGOGNA!», «Cento sterline a settimana? CENTO STERLINE A SETTIMANA! Dovrebbero darle a me per guardarti»); man mano che il gioco continuò, la rabbia si traformò in indignazione, e poi sembrò coagularsi in un torvo, silenzioso disagio. Sì, sì, conosco tutte le battute… Che cos’altro avrei potuto aspettarmi a Highbury? Ma sono stato negli stadi del Chelsea, del Tottenham e dei Rangers, e ho visto la stessa cosa: che la condizione naturale del tifoso di calcio è l’amara delusione, indipendentemente dal risultato. (p. 18)

                                • maxrugo scrive:

                                  E questa ….

                                  Una cosa è certa sul tifo: non è un piacere parassita, anche se tutto farebbe pensare il contrario, e chi dice che preferirebbe fare piuttosto che guardare non capisce il concetto fondamentale. Il calcio è un contesto in cui guardare diventa fare – non in senso aerobico, perché guardare una partita con il fumo che esce dalle orecchie, e poi bere e mangiare patatine per tutta la strada del ritorno è assai improbabile che ti faccia del gran bene, nel senso in cui te ne fa la ginnastica di Jane Fonda o lo sbuffare su e giù per il campo. Ma nel momento del trionfo il piacere non si irradia dai giocatori verso l’esterno fino ad arrivare ormai smorzato e fiacco a quelli come noi in cima alle gradinate; il nostro divertimento non è una versione annacquata del divertimento della squadra, anche se sono loro che segnano i gol e che salgono i gradini per incontrare la principessa Diana. La gioia che proviamo in queste occasioni non nasce dalla celebrazione delle fortune altrui, ma dalla celebrazione delle nostre; e quando veniamo disastrosamente sconfitti il dolore che ci inabissa, in realtà, è autocommiserazione, e chiunque desideri capire come si consuma il calcio deve rendersi conto prima di tutto di questo. I giocatori sono semplicemente i nostri rappresentanti, e certe volte, se guardi bene, riesci a vedere anche le barre metalliche su cui sono fissati, e le manopole alle estremità delle barre che ti permettono di muoverli. Io sono parte del club, come il club è parte di me; e dico questo perfettamente consapevole del fatto che il club mi sfrutta, non tiene in considerazione le mie opinioni, e talvolta mi tratta male, quindi la mia sensazione di unione organica non si basa su un fraintendimento confuso e romantico di come funziona il calcio professionistico. (pp. 184-185)

                            1. Berthold scrive:

                              Maxrugo
                              le testimonianze che hai importato nella discussione ,credo siano estremamente utili. Almeno per me.

                              Mi fanno voglia di parlare a nome di tutti, in una sorta di giuramento.
                              Non manterremo le nostre convinzioni per partito preso.
                              Non le cambieremo al primo alito di vento.
                              Saremo disposti a rivederle davanti ad altri pensieri, se più appropriati dei nostri.

                              1. RH scrive:

                                https://www.google.it/amp/s/www.fantagazzetta.com/amp/news/calcio-italia/18_12_2017/benevento-finita-la-pazienza-dei-tifosi-andate-tutti-via-vigorito-campagna-acquisti-sbagliata-282692
                                Benevento

                                https://www.google.it/amp/www.sportfair.it/2018/04/cagliari-contestazione-tifosi/727234/amp/
                                Cagliari

                                https://www.google.it/amp/www.hellas1903.it/news/tifosi-viola-curva-svuotata-e-contestazione-fuori-dallo-stadio/amp/
                                Fiorentina

                                https://www.google.it/amp/genova.repubblica.it/cronaca/2017/09/07/news/genoa_il_presidente_preziosi_contestato_in_piazza_de_ferrari-174819466/amp/
                                Genoa

                                https://www.google.it/amp/s/www.fantagazzetta.com/amp/news/calcio-italia/01_02_2018/inter-niente-pastore-insulti-a-zhang-su-instagram-i-tifosi-preparano-una-contestazione-286881
                                Inter

                                http://www.romatoday.it/sport/lotito-contestato-auronzo-18-luglio-2016.html
                                Lazio (due anni fa perché l’anno scorso la polemica a lotito è rimasta sotto il tappeto..)

                                https://www.curvasudmilano.it, aprire la prima pagina
                                Milan.

                                https://it.eurosport.com/calcio/serie-a/2017-2018/de-laurentiis-contestato-a-napoli-striscioni-contro-il-presidente-in-diversi-luoghi-della-citta_sto6864410/story.shtm
                                Napoli

                                https://www.pagineromaniste.com/roma-milan-contestazioni-della-curva-sud-contro-la-squadra-e-pallotta-a-fine-match/
                                Roma.

                                https://www.google.it/amp/amp.genovatoday.it/sport/sampdoria/contestazione-ferrero.html
                                Sampdoria.

                                http://www.sportmediaset.mediaset.it/calcio/seriea/-pensate-solo-ai-soldi-cairo-basta-vattene-torino-contestato-dai-tifosi_1203321-201802a.shtml
                                Torino.

                                https://www.google.it/amp/www.mondoudinese.it/udinese/news-udinese/udinese-fischi-e-fiaschi/amp/
                                Udinese.

                                Nell’ultima serie A, 13 squadre su 20 contestate, le altre 7 sono:
                                Bologna, dove se la sono presa aspramente però con squadra e soprattutto Donadoni;
                                Juventus, Atalanta e Spal dove i risultati sono al massimo storico;
                                Sassuolo, chievo e crotone, perché i tifosi non ci sono e non hanno la minima organizzazione altrimenti contesterebbero.

                                Alla luce di questi dati, siete veramente così certi che, se ne andasse setti, verrebbe qualcuno benvoluto? Io no

                                • stefano 50/60 scrive:

                                  par ti e fenomeno…fa arivar a Verona uno de questi qua e par diese dodese anni dopo ghè nè parlemo…..gavì la zucariera più dura del pavimento de la Brà ah parDio

                                  • Fenomeno scrive:

                                    Perché se uno di questi venisse a Verona che cambierebbe?…per come la vedi tu sono tutti di stampo mafiosetto, distraggono tutti soldi perché se vai a vedere le vendite e gli acquisti senza mai considerare i costi i conti non ti torneranno mai e pochi di loro hanno a cuore i sentimenti dei tifosi ergo non cambierebbe nulla

                                • Fenomeno scrive:

                                  I tifosi ormai non ci sono più…tutta gente iper incazzata polemica all’inverosimile, ogni stronzata è buona per gettare m3rda…tutto è dovuto, tutti commercialisti, esperti di finanza, di diritto e di etica…noi seguiamo l’andazzo generale

                                1. Berthold scrive:

                                  Stefano.
                                  Seguo le tue gesta da quanto basta per stimarti ed essere con te nel tuo sdegno e nel tuo malessere.
                                  Ma mi chiedo perche’ non si riesca ad immunizzarsi contro l’irresistibile tentazione di schierarsi in partiti contrapposti,nel solito schema delle fazioni antagoniste. i pro e i contro. i dentro contro i fuori.

                                  tu parli dei primati dei veronesi.
                                  io dico che i veronesi si esaltano nelle difficolta’,come i nostri avi della Julia si stringevano in trincea. dimostrando tenacia e spirito di corpo per difendere un solo brandello di terreno.
                                  Ma attenzione. devono salire i pioli della sofferenza per apprezzare uno stato di soddisfazione,
                                  la via e’ sempre stata lastricata di tribolazioni,questo ha forgiato gli spiriti.
                                  Per questo venire via dalla c per molti di noi e’ stato come salire al walhalla e prendersi gioco di odino e ciavarse una walkiria
                                  per questo al goal dell’uzbeko ,banchi di nebbia salata hanno invaso le nostre retine.
                                  meno si esulta dopo campionati di vertice,piu’ si è sazi,piu’ si viviseziona il ripieno del tortellino.

                                  il veronese si imborghesisce troppo presto.
                                  diviene commercialista,esperto in diritto tributario,pubblico ministero,esaminatore di bilanci.
                                  La vera umiliazione,non sono le penose sconfitte ,le dichiarazioni di un allenatore fallito e mentecatto,gli slogan vuoti di un accaparratore di stoffe e materiali sintetici che destina ,tra gli altri scopi,se assicurate mediante apposite cinghie e imbragature , alla libera caduta controllata, sicura e senza danni da una serie all’altra.

                                  il vero dramma,la grande umiliazione e’ vederci omologati,chievizzati.la vera mortificazione e il vedere disgregrato il patrimonio della nostra tifoseria.
                                  quelli che non si lascia nessuno indietro.
                                  quelli che si e’ soli contro tutti.
                                  quelli un passo avanti ,che puoi imitare ,ma non puoi essere uguale
                                  tu non sei il tuo lavoro,i tuoi colleghi,il tuo reddito.
                                  tu non sei il tuo distretto elettorale.
                                  tu non sei l’attentato a Falcone e a Borsellino,lo squallore dei favori clienterali,un popolo bue e conformista,che pur potendo essere l’eccellenza,sceglie di essere piu’ infimamente ,itagliano.
                                  Viviamo nella totale diseguaglianza sociale.
                                  nella intollerabile ingiustizia nello stupro ad ogni meritocrazia e ci dobbiamo flagellare per il setti di turno?
                                  non sappiamo contestare e diamo la colpa a qualcun’altro.
                                  a quelli della sud che si sono venduti. sempre qualcun’altro.
                                  Non sappiamo piu’ tifare.
                                  a quelli che si abbonano diciamo ” drogati”
                                  tu non sei setti. non e’ la tua scelta,ne’ la societa’ che rappresenta.
                                  tu non sei barresi.il responsabile marketing uno qualsiasi dei calci — attori-
                                  che si spolpano la societa’ non la tua Fede.
                                  perche’ questa Fede ,questa anomalia genetica,questo diamante insanguinato,questo cuore che scoppia,fino a prova contraria,e’ nobile ,e’ onorevole,la tramandiamo di padre in figlio
                                  questa si. sei davvero Tu.

                                  • stefano 50/60 scrive:

                                    premetto, ciao Berthold, che MAI ho accusato chicchessia di nulla perchè si abbona….ognuno in libertà MAI divisi per me…..è importante ……molto importante……

                                  • bruce scrive:

                                    Quello che scrivi è interessante e corretto ma analizzando la storia del popolo gialloblù si evince che è passionale e polemico in egual misura mancando spesso di equilibrio ma attaccato alle proprie tradizioni come nessuno. Per questo pur frequentando la Curva da molto tempo non riesco a capire questo atteggiamento troppo morbido verso il carpigiano che nella mancanza di rispetto verso i colori gialloblù ha fatto una ragione di vita. Qui non si tratta di analizzare i risultati peraltro ampiamente sotto la sufficienza, si parla di appartenenza, di rispetto, di passionalità, tutte cose sconosciute al nostro attuale proprietario.

                                    • Berthold scrive:

                                      Bruce. Neanche io me ne capacito.
                                      Qualcuno forse lo han comprato con i biglietti, i buoni benzina e qualche collanina di pietruzze colorate.
                                      Ma per la maggior parte il DASPO e’ una tagliola implacabile. Io ne ho preso uno a Varese per non aver fatto nulla, tra altri che avevano fatto meno di me!
                                      Secondo le teorie di Strauss enunciate da Simone, non è male quando le trasformazioni di un clan avvengono all’ interno senza suggestioni esterne. Noi abbiamo una duplice trasformazione.
                                      Un ricambio generazionale non all’ altezza , troppa payperview,troppi smartphones, troppo calcio a tutte le ore.
                                      Noi siamo stati iniziati in un clima di sacralità della partita , con rituali impartiti dai capi e bisogna cantar se no s-ciafe….

                                      • bruce scrive:

                                        Infatti, vent’anni fa (mica un secolo) la Curva accolse Pastorello con lo striscione Attento, con la A in bella evidenza e nonostante il nono posto della stagione 1999/2000 miglior piazzamento dopo i fasti degli anni 80 (questo è bene ricordarlo) venne appeso lo striscione Pastorello Vattene, nel’ultimo anno invece si è preferito attaccare allenatore e ds tentando di sviare l’attenzione dal vero colpevole della stagione più disastrosa della storia e mi sono chiesto più volte il perchè anche se è probabile che come dici tu il ricambio generazionale non sia all’altezza, ciònonostante speriamo sia solo un incidente di percorso….

                                  • Simone scrive:

                                    Thomas, al di là della retorica, la storia ci insegna come esista la decadenza dei popoli. Generalmente una decadenza legata a fattori interni collegati a quelli interni. L’antropologo Levi Strauss aveva grosso modo dimostrato come i cambiamenti di un popolo piuttosto che di un gruppo o una tribù siano positivi quando vengono dal suo interno, mentre diventano inevitabilmente autodistruttivi quando vengono condizionati da fattori esterni. Ecco, io credo che in generale la decadenza che registriamo qui come altrove sia dovuta in primis all’origine dell’accettazione passiva di un certo tipo di sistema che ha inevitabilmente finito per influenzarci a livello di gruppo. A me però non dispiace in sè il concetto di decadenza. Perché è un sintomo evidente di una crisi di identità e di forza, di energia. Io preferisco un processo che porti alla morte piuttosto che continue operazioni di auto convincimento atte a farcì pensare ciò che non siamo più. Che sta nell’ordine delle cose del tempo. Ciò che temo veramente è invece il vuoto possibile (o probabile) che ne scaturirebbe dopo. Temo la mancanza di forze , di logica e di idee capaci di penetrare e riformare un gruppo vero, energico, intelligente e propositivo. Non tutti hanno la capacità di risorgere senza la necessaria coscienza.

                                  1. ziga scrive:

                                    La curva canta :”setti servo di fusco” ahahah ipocriti!! Facile dirghe su a pecchia, a fusco al magazinier magari… ma al paron no era? Paron anca del tifo organizzato?

                                    1. Berthold scrive:

                                      Maxrugo e bruno .Sono testimone dell’aporia tra di voi,quel concetto che nella filosofia greca antica indicava l’impossibilità di dare una risposta precisa ad un problema poiché ci si trovava di fronte a due soluzioni che per quanto opposte sembravano entrambe valide,letteralmente una strada senza uscita.

                                      quindi che fare per uscire dall’impasse ?

                                      di sicuro io lascerei da parte la lagna seriale di chi crede che era meglio quando i Tristaztechi invocavano fiduciosi la loro Divinità Solare, il Dio del Buso e la periodica ostensione del corpo mistico maroniano tafazzato.

                                      ma anche la ripetizione ad infinitum di una formula negativa che si consensa intorno a fatalismo pessimistico,cioe’quello scudo protettivo dalla disillusione in cui si sta comodamente riparati e si è quasi certi di non creare false aspettative e allo stesso tempo si crede di uscire meno malconci da un’eventuale delusione.
                                      Siamo abituati ad uno stato mentale triste e cimiteriale, sobborgo senza socialità, se si esclude il rito delle bire e del chiacchiericcio purtroppo non sempre innocuo.
                                      Cambiare pelle non è facile e la necessità non rende l’operazione più serena e lineare. Servono tempo e apertura mentale. Il primo scarseggia per natura e la seconda per cultura. Il pensiero medio,ondivago e doppiogiochista, è sempre in bilico tra esaltazione e piagnisteo. L’esaltazione sparisce se si perde una partita, perché si sono estinte le mentalità che la pretendevano come condizione vitale, ma resta intatto il piagnisteo, oramai enclave morale di tifoselli e rensacchiotti che, a forza di ” ghe n’è ?” e ” l’averea dito mi …” e lagne varie, somigliano sempre di più a una processione di flagellanti incapaci di emanciparsi dalle comodità del pessimismo e del pianto rituale.

                                      Ma al di sotto di questo sudario di frignamenti infeltriti, s’intravvede il segno flebile di qualcosa di diverso, il vagito di una speranza che vive sgraffignando momenti effimeri e piccole zone franche di ludica leggerezza?

                                      E l’ottimismo e la socialità che genera la Comunità, ossia il collante che attrae le attività e le allinea agli urgentissimi bisogni come ad esempio tifare el Verona.

                                      quindi basta fare la guerra tra di noi.

                                      ti abboni,non ti abboni.
                                      non sia questa la priorita’

                                      la priorita’ e’ voler bene al verona.

                                      il fine giustifica i mezzi.

                                      • stefano 50/60 scrive:

                                        Berthold, non è bello da dire(forse) ma quando si ama si esagera…..sennò si ignora e si fa la figura dei radicalchic che hanno il cazzo mollo a vita e dan la colpa alla moglie….detto ciò assieme tutti forza Verona, che mai sarà solo……ma chi attualmente lo amministra deve prendere e andarsene……perchè vendere i campionati per i soldi è da mafiosi, a Verona abbiam mille e uno difetti, ma perdiamo con dignità non con interesse, e questo è un pregio a cui un essere cosiddetto umano non deve mai mancare…sennò perchè mai ci consideriamo superiori ai cosiddetti animali ?

                                      1. maxrugo scrive:

                                        Dalla home alcuni commenti di “non abbonati”…….. dico che se siamo diventati “questi” non solo ci meritiamo Setti ma molto peggio VERGOGNATEVI!!!!

                                        Aspetto con ansia la prima di campionato in casa per salutare:
                                        Tex67
                                        Marangon
                                        Cz
                                        Marcohvr
                                        Maroni Sgionfi
                                        Bugie
                                        Esteban
                                        Deluso
                                        Luckyhvr (sopratutto)
                                        Nico
                                        Alex85
                                        Spc
                                        e mentre loro staranno sicuramente incitando da bigoncio delle salsicce il nostro Verona, chiedero’ loro, prima di entrare allo stadio, di dirmi in faccia quanto scritto qui sotto:

                                        Tex67 il 26/07/2018 alle 23:31 “Mi Son Letto 9 Pagine Prima Di Scrivere”
                                        “E’ la mancanza di coraggio che non capiamo. O forse, capiamo che e’ stata proprio quella a farvi compiere certe scelte…. Altro che Setti tumore dell’Hellas. Voi siete la metastasi che lo portera’ alla fossa. Una banda di…..inconsapevoli…che portera’ l’Hellas alla rovina.

                                        Marangon
                                        il 26/07/2018 alle 17:53 “Solo “il Vero”na”
                                        Hai ragione, si tratta di tossicodipendenti da stadio. Sanno che vanno verso il baratro ma non ne riescono a farne a meno.

                                        Cz
                                        il 26/07/2018 alle 16:24 “5000 Spettatori = Bentegodi Vuoto”
                                        IMMAGINATE POI CHE BELLO IL BENTEGODI CON 5.000 SPETTATORI , SAI CHE DEPRESSIONE , QUINDI DOPO 3 /4 PARTITE ANCHE PARTE DEGLI ABBONATI NON CI ANDRA’ SOPRATTUTTO SE , COME PENSO , LA SQUADRA NON SARA’ COMPETITIVA

                                        Marcohvr
                                        il 26/07/2018 alle 12:06 “Zero Abbonamenti”
                                        le cifre parlano chiaro…sono rimasti SOLO (E SEMPRE PIÙ SOLI) I MANILA BOYS e Andrea SPIAZZI che però entra Gratis e non conta in tutti i sensi. DAI CHE GHE LA FEMO!

                                        Maroni Sgionfi
                                        il 26/07/2018 alle 11:29 “Alberto Hellas”
                                        cambieranno i giocatori, il presidente…, ma quando se qui ci guadagna ???? tu sicuramente danni a lui non ne fai ANZI !!!!! ma come ? prima ti abboni e gli dai soldi e poi l’offendi dandogli del “sottospecie” . ahahahahahahha e vieni a dare a noi del ridicolo ?????? ahahahahahh . A proposito di ipocriti, chi si lava la coscienza dicendo “non serve a niente” !!!

                                        Bugie
                                        il 26/07/2018 alle 10:36 “Bella La Trovata ”
                                        “tanto non serve niente non abbonarsi”. A me sa tanto come giustificazione per scaricarsi la coscienza di tifoso. Per carità la vostra scelta la posso sicuramente rispettare, ma evitate almeno questa frase inutile. la scelta l’avete fatta chiara !!! Ma secondo voi, vuole più bene all’Hellas un tifoso che soffre maledettamente dovendo rimanere fuori dal binti per tutto l’anno senza vedere la sua squadra del cuore, o un tifoso che se ne sta al suo posto allo stadio fregandosene se il magliaro gli sta calpestando tutto quello in cui i “butei” credono ??? meditate gente, troppo facile dire “non serve a niente” e come dice Deluso, NON ASPETTATEVI CONTESTAZIONI DALLA CURVA, dopo 2 o 3 partite tutto finirà in una bolla di sapone………con tanti ringraziamenti di Setti & C. . L’unica speranza è che gli sponsor,VISTO LO STADIO SEMIVUOTO, taglino i finanziamenti a Setti, e forse pian piano qualcosa si sta muovendo…..

                                        Esteban
                                        il 26/07/2018 alle 10:21 “Fetente”
                                        Eccolo qui l’altro paladino settorelliano che da mesi non fa altro banalizzare l’iniziativa dei tifosi renitenti alla leva…come se fossimo una massa di idioti che sperano nel miliardario di turno e nella coppa dalle grandi orecchie…fetente dal bon, gialloblu gnanca par sogno…

                                        Deluso
                                        il 26/07/2018 alle 10:16 “Ma Quale Contestazione ??? Della Curva Sud Venduta A Setti ??? ”
                                        ma fa più male agli sponsor e alle televisioni UNO STADIO VUOTO O UNO PIENO ??? FATEVI QUESTA DOMANDA !!!! Non sono gli abbonamenti a sostenere Setti ma gli sponsor, lo capite o no ??? la pubblicità serve a chi non c’è ????????? mi fa ridere chi invece aspetta migliaia di tifosi a contestare SETTI , ma dove ??? quando ???? SIAMO RETROCESSI E CONTESTAZIONI NON CE NE SONO STATE !!!! PENSATE CHE LE FARANNO IN SERE B !!! CHI ?????? mettiamo anche che vi squalificheranno lo stadio, VI TOCCHERA’ ANCHE PAGARE PER STARE FUORI !!!!! E POI VEDRETE APPENA PER ESEMPIO VENDERA’ PAZZINI , TUTTI A LAMENTARSI DELLA SOCIETA’. ME LI VEDO GIA’ ………………….. NO GRAZIE , SE NON GLI INTERESSA NIENTE, COME MAI A MOLTI SONO ARRIVATE MAIL PER RICORDARE CHE LA PRELAZIONE STA SCADENDO ????? sicuramente soffriremo, ma non saremo complici di questo scempio.

                                        Luckyhvr
                                        il 26/07/2018 alle 09:24 “Maledetti!”
                                        4875 pezzi di m@rda e ignoranti!

                                        Nico
                                        il 26/07/2018 alle 09:02 “Gia Troppi…….”
                                        SAUGHI !!!!!!!!

                                        Deluso
                                        il 26/07/2018 alle 08:42 “Beh Comuque”
                                        non dev’essere una bella sensazione trovarsi SOLI” in 5000 e gran parte in curva, anch’essa colpevole di questo avvallo, in uno stadio dove ce ne starebbero almeno 30.000 !!!!! un Bentegodi cosi vuoto deve essere triste,

                                        Alex85
                                        il 26/07/2018 alle 07:04 “Sempre Troppi Pecoroni”

                                        Spc
                                        il 26/07/2018 alle 01:02 “Adesso Capiamo Tutti…”
                                        …cosa merita Verona e il Verona. Mi spiace ma l’Hellas si poteva seguire e sostenere in maniera ancora più forte da fuori lo stadio, sotto la curva

                                        • Simone scrive:

                                          Al di là dei soliti toni da web assolutamente censurabili (le provocazioni e le espressioni fuori dalle righe sono purtroppo sempre più la regola in questi spazi, e questo fa sì che il dialogo venga meno perché gli si fanno mancare i presupposti, con buona pace di Grillo), Tex67 ha scritto una premessa che hai omesso e che molti condividono; “… non ho potuto fare meno di annotare chi giustifica il suo abbonamento sostenendo che ‘la contestazione va fatta allo stadio’. Ma dove erano questi signori negli ultimi 2 campionati farsa di ‘A’ che hanno portato 2 paracaduti alla proprietà? Di quale contestazioni parlano? Ribadisco: non vi biasimo per la vostra scelta, ma per l’assoluta mancanza di coraggio e sincerità che state dimostrando nel motivarla. …” Sostanzialmente chi contesta il fatto, e lo dico da uno che non ha mai preso posizione a riguardo e non ho intenzione di farlo né in un senso né nell’altro perché mi sa di propaganda e non ne sento la benché minima necessità, che al contrario di altre proprietari, Setti ad ora non è stato contestato come molti si aspettavano.

                                          • maxrugo scrive:

                                            Piu’ di mandare setti a quel paese e fare striscioni dove avrebbe dovuto arrivare la contestazione?
                                            Siccome non siamo piu’ negi anni 90, e ti danno un daspo anche solo a respirare, il buon TEX67 poteva andare lui a contestare Setti con maggior fervore magari spranga in mano e lanciando sassi, ma in ogni caso il buon TEX67 non si puo’ permettere mai di dire “Voi siete la metastasi che lo portera’ alla fossa (il Verona)”

                                            • Simone scrive:

                                              Sui toni e certe espressioni l’ho già detto e siamo d’accordo, e questa vale per tutti. Ma è innegabile che al di là di tutto a Verona, come altrove, si ricordano contestazioni, a torto o a ragione non mi interessa, ben più aspre verso il presidente. Molti, e secondo me non a torto, hanno l’impressione che le ”energie contestatarie” si siano concentrate più altrove (che ad un certo punto sembravano più dei capri espiatori di cui lo stesso Setti sembrava quasi servirsi), quando sarebbero dovute maggiormente essere concentrate su di lui.

                                              • Simone scrive:

                                                Detto questo, è sempre più palese che nella tifoseria organizzata del Verona qualcosa stia cambiando, e non in meglio (il sistema che daspa con molta più facilità rispetto al passato è sicuramente un elemento, ma non l’unico). Ma determinati cambiamenti secondo me sono in atto da diversi anni, ora stanno uscendo tutti anche per il periodo difficile amplificato da alcuni elementi (web ma non solo). Da tifoso da sempre indipendente seguo questo fatto con un certo interesse e al contempo preoccupazione, ma consapevole del fatto che c’è la seria possibilità che il periodo d’oro, al di là dei numeri, sia alle spalle da tempo. E il futuro lo vedo incerto. Parlavo qualche giorno fa con un amico sampdoriano, il quale mi diceva che secondo lui la qualità del tifo non solo in Italia, ma in generale, si è affievolito e non di poco. Ma in fondo è quello che vuole il sistema, che in questo senso ha lavorato alacremente e in maniera scientifica. Noi in fondo, per forza di cose, non facciamo eccezione.

                                        • bruce scrive:

                                          Anche se non sempre coincidono ci vuole pieno rispetto delle idee altrui, di conseguenza rispetto per gli abbonati e rispetto per chi esasperato non farà l’abbonamento ma totale disistima per coloro che insultano dietro una tastiera ritenendosi gli unici portatori della verità. A me Setti non piace e a dire il vero non è mai piaciuto anche quando le cose andavano bene ma il fatto di andare al Tempio non ha nulla a che vedere con lui o i Pastorello di turno. Per quanto mi riguarda dopo molti ripensamenti ho deciso di abbonarmi perchè a mio modesto avviso che lo stadio sia pieno o vuoto al magliaro fregherà poco o niente e comunque l’Hellas verona è e sarà sempre la sua gente perchè come dice la canzone passeranno i giocatori, il presidente e l’allenator…., per concludere anch’io sono rimasto perplesso dall’atteggiamento troppo “permissivo” da parte della Curva nei confronti del carpigiano ma tuttavia voglio ancora fidarmi dei Butei.

                                        1. Simone scrive:

                                          La mancanza di investimenti, col susseguente costante disinvestimento (in base alle possibilità e alla volontà, quando si sbagliano degli investimenti, o si rilancia o si sceglie di seguire la strada contraria, in maniera oculata, nel tempo), cominciata da quando la società ha rischiato il crac, sta probabilmente all’origine del cambio di obiettivi del Verona settiano. Per un imprenditore non pieno di soldi che si vede da un momento all’altro scappare quello che i soldi (per l’investimento) glieli garantiva (e che magari ne vuole pure indietro), i ragionamenti vengono inevitabilmente condizionati anche dalla paura di perderci di brutto (lo ha detto e ribadito più volte, non metterà mai a rischio la sopravvivenza delle sue aziende per il Verona). Fin qua legittimo, andrebbe fatta un po’ di chiarezza ulteriore sulla cosa ma grosso modo l’aven capia. Io, in una situazione del genere, però, venderei, e senza fare certe sparate (vedi i 70 milioni per la cessione del club). Il fatto che non lo faccia origina due correnti di pensiero: o ha trovato il modo di mangiarci sopra attraverso le varie entrate (e in questo caso, salvo offerte irrinunciabili, ha in testa di stare alla presidenza finché un certo numero di entrate gli saranno garantite), oppure non vi sono acquirenti disposti a rilevare la società ad un determinato prezzo (che però, ovviamente, non può essere quello dei famosi 70). Oppure, le de cose non sono così scollegate tra loro. Semplificando, la vedo così.
                                          Un piccolo pensiero personale su un’altra questione, che vedo ripetersi qui in certi periodi: quella dei bambini. Io, me lo ricordo benissimo, nei primi anni novanta da bambino avevo cominciato a seguire il Verona con mio papà in curva, e quando non potevo stavo alla radio con mio nonno e il giornale davanti dove si segnavano i gol sopra le formazioni. Abitavo ed abito in provincia di Verona. Ma assicuro che, ambiente famigliare e stadio a parte, non mi sono mai sentito ”in casa”. La maggior parte dei miei coetanei, dei miei amici, dei miei compagni di classe ed ora di lavoro, seguivano e tifavano altre squadre, per lo più Milan, Juventus ed Inter. E che io ricordi, dal punto di vista sportivo, mai ho avuto l’impressione di poter ”competere” con loro, e so che mai ce l’avrò. Questa cosa mi ha sempre portato ad essere e sentirmi ”minoranza”, sbeffeggiato, in maniera per lo più bonaria ovviamente, costantemente. Ora ci ridi su, da piccolo magari qualche piantin sì lo facevo. Perché già da piccolo prendi coscienza di quello che ti aspetta seguendo il Verona, o squadre simili. Periodi piuttosto brevi di soddisfazioni (mai comunque alte quanto desidereresti) e tanti di bassi. E mio papà, che pure è stato più fortunato di me avendo vissuto dal vivo nell’età migliore l’epopea gialloblù degli anni settanta-ottanta e capiva che ci soffrivo e che non avrei avuto la sua stessa fortuna, non è mai venuto a dirmi ”povero figlio”. Perché a mio modo di vedere ad un certo punto il destino ce lo scegliamo noi in base all’istinto e alla natura che ha. Ricordo che non dirado invitavo qualche mil amico a seguire in curva la partita con me, venivano e si divertivano, ma non sono mai diventati tifosi del Verona. E giustamente. Perché te si così o no te de sì. Punto. E questo calcio è cambiato, e il Verona è cambiato con esso, come tutte le altre squadre del mondo (Athletic Club Bilbao, a parte, in parte), mantenendo però sempre determinati requisiti, raccontati paradossalmente ma in maniera lucidissima dal vicentino Vendrame in un suo libro. Io ho l’impressione che l’amplificazione data dal web (ma non solo quella) contribuisca non poco a rendere ulteriormente pesanti i momenti bui. E al contempo ci appiattisca nelle scelte e nelle azioni reali. Nel calcio come nel resto delle faccende della vita, per altro più importanti anche se di rado più appassionanti (e questo non per colpa del calcio).

                                          • maxrugo scrive:

                                            C’e un semplice concetto che non riusciamo a capire: al giorno d’oggi nessun presidente mette a rischio le proprie aziende per il calcio.
                                            Non lo fa Campedelli che pero’ tarocca i bilanci
                                            Non lo fa Percassi che pero’ riesce a fare milioni di plusvalenze (VERE) comprando a poco e vendendo a molto
                                            Non lo fa De Laurentis
                                            Non lo Fa Preziosi
                                            Non lo fa Lotito
                                            ecc ecc
                                            Quindi non c’entra niente la frase “Per un imprenditore non pieno di soldi”, perche’ Ferrero e’ pieno di soldi?
                                            Il problema di Setti è che non e’ capace di gestire bene una squadra di calcio e commette molti piu’ errori di altri.

                                            Per il resto, per una volta, sono d’accordo, probabilmente non ha cambiato sapore la m3rda che i tifosi di squadre come il Verona devono mangiare ma sono cambiati i “gusti” dei tifosi che la devono mangiare e che magari sono molto meno disposti a farlo. Insomma 50 anni fa ci avrebbero detto che ci siamo imborghesiti.

                                            • stefano 50/60 scrive:

                                              de laurenti preziosi e lotito? ì ga ì schei ma iè in serie A
                                              percassi? continua quello che è una mission nella dea nel vivaio da sempre però con persone capacissime(costanzi sartori etc)
                                              campedelli là sempre dito che el balon el paga el pandoro(e infatti….)
                                              ferrero ? lè al soldo de altri( ghè ancora garrone e lo sa tutta la liguria) parchè là fato falir diverse aziende…
                                              setti ? io guardo al risultato dice uno spot ma se anche non si guarda al risultato uno che distrae soldi dal bilancio societario fa un crimine…the end…

                                              • fenomeno scrive:

                                                Ma dai…i crimini sono altri….tutte le holding spostano soldi di qua e di la…anche Percassi che ai vostri occhi sembra quello più limpido lo fa….solo che Percassi sta ottenendo risultati e nessuno si sogna di andare a vedere i giri finanziari che ci sono sotto…De Laurentis e la sua famiglia ogni anno tirano fuori circa 4 milioni di euro come stipendio del cda ma anche li a nessuno importa molto…

                                                • pennabianca scrive:

                                                  Anche qua i primi due/tre anni a nessuno fregava molto delle finanze di Setti…e si che anche allora c’era l’ombra di Volpi..Ma forse gli “Sherlok Holmes de noilatri”, pensavano che il continuo passaggio di calciatori dal Verona allo Spezia, fosse solo per simpatia.. :-)

                                                • stefano 50/60 scrive:

                                                  non ho citato a caso lo spot pubblicitario Fenomeno……se te distrai, disemo così, almanco fa qualche risultatino, ma se te distrai andando zò e ordinandoghe de tirar indrio la gamba e te tien un alenador chel parea gnafron ormai e un d.s. chel parea el capitano nel film operazione san gennaro ah beh alora….vuto anca che ì tè basa in boca ?

                                            • Simone scrive:

                                              Il mio semplice concetto è un altro: c’è stato un investimento iniziale, fatto sotto varie forme e direzioni. Questo investimento fu probabilmente permesso dal fatto che sotto Setti aveva chi gli dava o garantiva quattrini, come per esempio succede a Ferrero a Genova, eccetera. Qualsiasi investimento va confermato nel tempo. Normale che all’inizio si spari alto, poi si tende a stabilizzare quando si raggiunge l’obiettivo. Ma la società deve essere sempre presente all’occorrenza anche da questo punto di vista. Comunque, è quando si raggiunge l’obiettivo che serve una buona gestione. Evidentemente non c’è stata (ma qui la faccenda mi sembra un po’ più complessa, non può essere scoppiato tutto a gennaio 2015 il tutto, andrebbe indagato pure sul prima). Io per esempio tra le altre cose mi chiedevo perché nel periodo vacche grasse, la società non fece un investimento sul discorso osservatori, per strutturarsi ulteriormente (l’è anca vera che poi pure questi bisogna mantenerli nel tempo, ma qui il discorso si farebbe lungo). Ma è normalissimo che una gestione possa incorrere in certi errori, ci sta qui come altrove. Ma a quel punto una società con le spalle larghe agisce di nuovo, mantenendo l’asticella a livello. Qui non è successo, e Setti lo ha detto chiaramente, sotto varie forme. Gli interessi che un imprenditore ha nel mondo del calcio (lasando star i qatarioti e i dubaiani vari, ma fin a un certo punto anca lori) sono di vario genere, e spesso sono indiretti (magari ci perdo qui ma ci guadagno altrove, la famosa internazionalizzazione del brand a questo puntava, il concetto era giusto, i metodi semmai furono sbagliati). Sul discorso bambini, è un tema che personalmente mi infastidisce un po’. Proprio per i motivi sopra spiegati. E lo dico tenendo presente che g’ho anca mi un butin de 11 anni.

                                          1. maxrugo scrive:

                                            A tutti i bulletti da tastiera, che insultano e dileggiano (vedi articoli in home) quelli che hanno staccato l’abbonamento, volevo solo dire che saro’ lieto di verificare alla prima di campionato in quanti saranno che “tiferanno da fuori lo stadio”.

                                            1. Bruno scrive:

                                              Maxrugo, cavami qualche curiosità.
                                              Da molti mesi, coerentemente, scrivi che nessuno può dare del ladro a Setti se non ha le prove. Tu invece hai le prove che TG Gialloblu ha taroccato il sondaggio sugli abbonamenti? Ce le puoi fornire?
                                              Ti interessa così tanto puntualizzare il fatto che Telenuovo abbia preso una posizione critica nei confronti della società Setti? Preferisci lo stile dell’ultimo articolo di Spiazzi?
                                              Qual è la soglia di abbonamenti (6000? 7000?) che ti spingerà a postare trionfante l’annuncio che avevi ragione tu, che i veronesi in verità non sono contro Setti?
                                              Hai qualche altro episodio riguardante la passata o recente linea editoriale di Telenuovo, di Vighini o di Fioravanti o altri, in modo da far risaltare ai nostri occhi la loro presunta colpevole incoerenza? Lo vuoi evidenziare subito oppure te lo tieni in serbo per i prossimi mesi, così, per stupirci ancora?
                                              Ti risulta che il Verona fosse sull’orlo del fallimento e che Setti abbia fatto il lavoro sporco del carismatico generale di Codice d’onore? Ci dai qualche cifra? qualche riferimento contabile?
                                              Io non penso che sia Stefano 50/60 a doverti convincere (così come hai scritto tu con tono un pochino troppo sprezzante per i miei gusti). Io penso che sia proprio tu che ti sei messo in testa di convincere noi di non avere visto un campionato fatto di partite indecenti, senza onore, un allenatore deriso da tutti i giornalisti, umiliazioni continue per la ineluttabile arrendevolezza della squadra, il vedere gli stracci volare in numerose polemiche utili solo a farci diventare lo zimbello d’Italia, uno staff medico imbarazzante (a proposito… tutti confermati?), una primavera retrocessa (confermato anche Porta? Margiotta?), un DS e un allenatore che hanno cavalcato la solita puttanata della pregiudiziale ostilità dei veronesi a causa della loro provenienza… e il presidente muto, così muto però da essere poi prontissimo a replicare con disprezzo (sì proprio disprezzo) ai comunicati della Curva Sud.
                                              Ti sei messo in testa di convincerci che non è successo niente, che in fondo in fondo Verona merita uno come Setti, che senza Setti il Verona non esisterebbe, che quelli di Telenuovo fanno la guerra così… come se fossero colpiti da una meravigliosa e irrefrenabile smania di incoerenza?
                                              Fatti un selfie e continua a ridere.
                                              Ciao, Bruno.

                                              • maxrugo scrive:

                                                Cerco di risponderti per punti:
                                                1) sondaggio: vedi le cifre gia’ evidenziate da Gino, hanno risposto in 40.000 quando gli abbonati degli ultimi tre anni sono stati 10.000 circa. Avresti dovuto farti delle domande.

                                                2) Mi interessa così tanto puntualizzare il fatto che Telenuovo abbia preso una posizione critica nei confronti della società, perche’ quando era mediapartner tutto andava bene e adesso non va bene niente. Quindi si, quelli di Telenuovo fanno la guerra per una loro personale diatriba con la societa’. Lo hanno gia’ notato anche altri utenti di questo sito, evidentemente non tu.

                                                3) si continua a dare del ladro a Setti ma sulla base di conti fatti sulla “carta da pan” dove le entrate del Verona sono sempre enormemente piu’ alte delle uscite. Puo’ anche essere che abbiano ragione ma questo significherebbe che, in mezzo a societa’ che falliscono e ad altre che taroccano i bilanci per restare in piedi, Setti è talmente bravo (e di cio’ dubito molto) che riesce a guadagnare milioni e milioni da intascare per se stesso o per le sue aziende. Ecco al sottoscritto pare una cosa difficile, ma tutto puo’ essere.

                                                4) io ho sempre asserito che Setti a criticabile per moltissime scelte, sopratutto legate alla gestione sportiva della società, ma fino a quando non ci saranno le prove che ruba e/o vende le partite ci andrei calmo. Se poi ne avremo le prove sarete voi che potrete trionfalmente asserire IO L’AVEVO DETTO e mi ve diro’ bravi AVEVATE RAGIONE.

                                                5) quando Setti rilevo’ la società da Martinelli (Dio lo abbia in gloria) il Verona si allenava sul campo del Sandra’ ……

                                                6) Mai detto che lo scorso anno Setti abbia gestito bene la parte sportiva, dal mancato esonero di Pecchia in giu’, ma di gestioni di m.. ne abbiamo viste anche di peggiori (ci si ricorda il Presidente venditore di tappeti) ma forse tu non c’eri o la tua memoria e’ corta corta, e comunque non e’ certo la prima volta che il verona retrocede.

                                                7) non esiste nessuna soglia di abbonamenti, caro Bruno, pero’ mi piace pensare che coloro che si faranno l’abbonamento si ricordino che questa societa’, nei tanti errori commessi e ca22ate fatte, e’ pero’ la stessa, e ripeto la stessa, che ci ha portato in serie A dopo 15 anni passati tra C e B , ma allora a nessuno importava della primavera, dei bilanci, delle aziende di Setti , allora tutto era bello, non si compravano giocatori a parametro zero o in prestito (Iturbe e Toni) non si vendeva il vendibile (Jorginho), Setti non rubava soldi ne vendeva partite, chissa perche’ poi, a gia’ perche’ aveva i soldi di Volpi (Sic!);

                                                Concludendo io non voglio convincere nessuno fate un po’ come volete, continuate a dire che Setti ruba e vende partite, restatevene a casa o al bar e aspettate il presidente perfetto senza macchia, poi quando vi accorgerete che non esiste, magari tornerete allo stadio, non prima pero’ di esservi fatti in massa tutte le trasferte.
                                                Allora io ti faro’ vedere il mio selfie sorridente e tu mi mostrerai la tua faccia stanca e segnata dai kilometri percorsi.
                                                Adiós y que te vaya bien Bruno, con simpatia.

                                                • Bruno scrive:

                                                  Grazie per le risposte Maxrugo.
                                                  Ovviamente sono in completo disaccordo con te.
                                                  L’unica cosa che condivido è che la squadra del Verona una volta si allenava a Sandrà e oggi si allena a Peschiera: allora si allenava con pochi mezzi e molto onore, oggi si allena con più mezzi ma con poco onore. Cosa è meglio tra le due cose per me è facile decidere, ma sono troppo all’antica.
                                                  Devo puntualizzare anche una cosa sulla mia faccia segnata dai kilometri: io e mio figlio di 11 anni non ANDIAMO in trasferta, io e mio figlio VIVIAMO in trasferta, in ambiente (calcisticamente) ostile. E non è che Verona ci sia lontana dal cuore sai (mio padre è nato in via Stella, i suoi nonni in via San Giusto vedi ti) proprio la nostra lontananza amplifica l’amore per la nostra città di origine e la passione per la squadra che la rappresenta. Non è solo calcio per noi sai.
                                                  Tutti i giorni mio figlio affronta i suoi coetanei (strisciati prevalentemente) tenendo alta la sua fedeltà alla Bandiera Gialloblù, indossando spesso la maglia gialla dello scudetto. Lo vedo correre dietro al pallone e spiccare tra le altre maglie nel campetto e in cuor mio penso che suo nonno sarebbe fiero di lui.
                                                  Ho mandato una lettera a Setti per conto di mio figlio, per spiegare la nostra passione, l’ho invitato simpaticamente a casa nostra per vedere una partita insieme (beninteso che mi sono firmato con indirizzo e telefono): tu hai ricevuto risposta ? noi no. Si poteva almeno degnare di scrivere una sola parola ‘sto presidente senza cuore (o di farla scrivere da qualcuno dei suoi tirapiedi) in risposta a un buteleto di 11 anni.
                                                  Quest’anno anche mio figlio che ha sempre voluto qualcosa di nuovo del Verona, ha deciso di non comprare più niente allo store, per non “dare soldi” a Setti. Capisco che per te questo minuscolo gesto simbolico non significa niente, ma a noi ci fa sentire meglio con la nostra coscienza.
                                                  Non posso credere che la tua filosofia sia davvero quella per cui “il gusto della merda che stiamo mangiando non è poi così male” oppure “la merda di prima puzzava più di quella di adesso”…. bèh in tal caso i punti di contatto nel nostro interloquire sono davvero molto pochi.
                                                  Io penso che se anche un ragazzino di 11 anni lo ha capito da solo, ognuno di noi ha il dovere di fare qualcosa (anche di molto piccolo) per contrastare chi vuole male al Verona e lo ha disonorato, perché le retrocessioni ne abbiamo viste tante ma mai mi sono sentito tradito così come oggi e preso in giro e non considerato come tifoso.
                                                  Penso che i tanti che hanno deciso di non abbonarsi meritano un grandissimo rispetto, perché la rinuncia di chi ama Verona e la sua squadra è dolorosa e simbolicamente nobile.
                                                  Nobiltà d’animo, simboli, fierezza, onore…. Forse oggi parole vuote per alcuni veronesi che non apprezzano abbastanza ciò che altri, loro malgrado, sono costretti a osservare da lontano.
                                                  Nulla di personale, in fondo nemmeno ci conosciamo, non ci unisce nemmeno la bandiera della nostra squadra, condividiamo solo lo spazio di un blog, siamo solo due fottuti troll. Ciao, Bruno.

                                                  • maxrugo scrive:

                                                    Mi congratulo con tuo figlio perche’ portare fieramente i propri colori in terra “straniera” e’ indice di un carattere forte, ribadisco che questa societa’ non sta certo brillando anzi sta proprio sbagliando su diversi fronti (esempio primo allenamento a Peschiera della nuova stagione a porte chiuse, assurdo), ma ribadisco che di m3rda ne abbiamo mangiata tanta e aveva sempre lo stesso sapore:
                                                    -quando siamo retrocessi in B con Cagni
                                                    -quando siamo retrocessi in B con Malesani
                                                    -quando siamo retrocessi in C
                                                    -quando a governarci c’erano venditori di tappeti e padri di procuratori che allora si, sicuramente si intascavano i soldi del Verona;
                                                    ma il sottoscritto si e’ sempre abbonato, io non so allora cosa fecero coloro che adesso non si abbonano e/o hanno deciso di disertare el binti, so solo che non abbonarsi o comunque non seguire la propria squadra e’ a, parer mio, sbagliato, come quelli che non vanno a votare e poi criticano chi li governa.

                                                  • fenomeno scrive:

                                                    Il sacro fuoco della passione che amplifica tutto…un tempo molto probabilmente avrei avuto i tuoi stessi pensieri….ora in me prevale più la “ragione” che spesso smussa gli angoli e relativizza le cose…sono dell’idea che ogni anno inizi un nuovo film, un nuovo campionato, credo che anche gli uomini senza cuore possano rinsavire, l’amore è una cosa irrazionale che a volte ti prende quando meno credi…probabilmente sono un illuso, staremo a vedere….in ogni caso massimo rispetto per te e tuo figlio

                                                  • stefano 50/60 scrive:

                                                    Ti stringo la mano con affetto Bruno

                                              • GINO DAL BAR scrive:

                                                …non entro nelle vostre questioni personali…ma sul sondaggio…avio guarda’ le cifre?
                                                Circa 10.000 rinnoveranno….e circa…31.000…no??? …mi non so se el sia tarocca’ o no (dopo, se te guardi i numeri degli altri sondaggi, in tutti gli altri i votanti erano sempre meno de 20.000 …sara’una casualita’…), ma certamente….i numeri non corrispondono alla realta’.
                                                Detto questo, per la cronaca non esiste nessuno sciopero degli abbonamenti (risulta qualche gruppo organizzato che abbia dato comunicazioni in merito, tipo come era accaduto 7/8 anni fa?), non esiste alcuna intenzione di “trasferte di massa” (fantasie di chi le trasferte neanche sa cosa siano…soprattutto in B…), ognuno fa quel che el vol.
                                                Esiste una diatriba in corso fra Telenuvo e la societa’ Hellas Verona, per loro motivi personali (dopo esser stati loro media partner per 3 anni)
                                                Esiste un’altra diatriba in corso tra Curva e societa’, (mai stata mediapartenr di nessuno), per tutt’altri motivi, ma sono due cose completamente distinte.
                                                Nessuno e’ contento della societa’.
                                                Personalmente, ho za’ rinnova, come tutto el me gurppo, e non me son mai abbona’ in base a chi l’era el proprietario, ma perche’ tipo Hellas a prescindere, ma ripeto, ognuno pol pensarla come el vol, come sempre.

                                                • stefano 50/60 scrive:

                                                  questo lè un discorso serio..e saggio…..

                                                • GINO DAL BAR scrive:

                                                  …sempre per la cronaca: il responsabile sanitario degli ultimi 2 anni, il Dott. De Vita NON e’stato confermato, mentre sono stati confermati il Dott Brotto (medico di squadra) e il Dott.Righi (collaboratore esterno)….De Vita, dovrebbe esser quello che ha combinato il casino di Albertazzi…e da quello che mi risulta (podarea sbagliar) non si appoggeranno piu’ all’Isokiinetik di Arbizzano, ma dovrebbe partire una collaborazione con il centro Don Calabria di via S. Marco (S. Massimo).

                                                  …detto questo…per chi volesse ulteriori informazioni…schissa qua e ascota attentamente…. https://www.youtube.com/watch?v=hZ29-nm-yfg
                                                  …prosit…

                                              • stefano 50/60 scrive:

                                                vèito Brunone lezar le lezioni de vita da certi elementi fa pensar…..de la prosa de rugo e qualchedun altro ghè nè farea volentieri de manco ma visto che ì dise che a Verona meritemo sto giostrar de merda qua bisogna rasegnarse a soportar Cristianamente…..l anno scorso, ma non solo, ho visto el mè Verona vendar i campionati……e se ndassimo su la sucedarea de novo…..nò el mè Verona era che se capimo ma quel sengalo col mezo soriso da ebete chel gà la magioranza ( sarea interessante saver cì gà l altro quarantanove par zento)…..ho fato migliaia de km…ho speso schei…..ho pianto de tristessa e de gioia…..hò ciapa qualche bota…qualcheduna lò data…..ho seguì la mè squadra sempre, da più de mezo secolo…e adesso lezar stì deficenti qua che ì nè apostrofa parchè nè stà su ì ovi sto qua chel stà imbertandose schei par dopo molarne in merda beh, vuto che tè lo diga ? ì me sta sul cazo……ps. a telenuovo ì gavarà mile difeti ma su telarina ì fa cagar lamete e par el largo da quanto i leca i culi….comunque tranqui, stò avanso de maternità qua el passarà, noialtri restaremo, come in altre ocasioni…visto che sensa de sto qua par certi dovemo sparir……un saluto Bruno, e forza VERONA……

                                                • fenomeno scrive:

                                                  Ma perché avere idee diverse dalle vostre significa dare lezioni di vita?

                                                  • stefano 50/60 scrive:

                                                    parliamo per un attimo d’ altro……pare sia stata fatta un offerta per prendere puscas….in pratica coi soldi dell ingaggio del Pazzo, che a stò punto andrebbe di certo via, avrebbero in rosa di carmine e puscas…..presumo che tè sarè al settimo cielo Fenomeno, a parte le battute questo presumerebbe spesso lo scheirare due punte…….dime dai che alleggerimo l atmosfera….

                                                  • stefano 50/60 scrive:

                                                    ciao Fenomeno, avere idee diverse non comporta negare le evidenze…tutto li…..ps, stamane carige è sui media per perdite devastanti ( ruberie ? negligenze ? incapacità ? e chi lo sa fatto sta che….)….Ti ricordi parmalat ? beh siam sulla stessa lunghezza d onda,,,d urto…..volpi sta al giostraio come il pecorino sui maccheroni caldi……e comunque FORZA VERONA…che il nuovo staff e i nuovi e vecchi giocatori possano portarci in A che gioirei….ma gioirei di più salvandomi in B perchè sennò el sboron nol va più via……un salutone Fenomeno….

                                                    • Mariino scrive:

                                                      scrivo qui perche’ sotto i commenti non posso.Vi sembra logico aver i conti a posto in un’azienda che in sostanza non produce niente?Gli utili sono ricavati da fondi statali e da cassa integrazione.Questo per me è stato il Verona della passata stagione.

                                                    • stefano 50/60 scrive:

                                                      mah sai Fenomeno le evidenze ci sono anche in entrata e per crederTi al100 X 100 dovrei pensare che abbiam babbo natale come proprietario perchè se sta lì rimettendoci appena lo vedo bagnerò con le mie lacrime i suoi piedi…..in ogni caso una persona NORMALE non tiene in piedi due società di calcio rimettendoci, il problema è che la sua gestione è tutto meno che normale, poi se mi citi l esempio della diga che lo mette regolarmente in culo alla lega e anche stavolta uscirà con quel falso sorriso su quelle facce da ebeti beh Ti rispondo che al mondo ci sono i paraculi i protetti e gli antipatici con proprietari altrettanto disonesti…..se mi dici però che stò giostraio qua è un mecenate allora continuerò a ribadirTi che questo qua sarà anche come lotito preziosi zamparini etc che però quando sono i A non vendono i campionati per il paracadute……ladroni ? si ma con i soldi, sto qua el frega e lè vegnù qua sensa pila e coi schei del nigerian…ah proprio una gran bella soddisfazione eh…..

                                                    • fenomeno scrive:

                                                      Le evidenze Stefano sono tante e dipende sempre da che parti le guardi….io posso citarti tante evidenze in un senso tu in un altro…una evidenza ad esempio è che tu continui a mettere in evidenze solo le entrate e mai i costi…se ti vai a vedere una di quelle tabelline fatte da chi ogni anno studia il bilancio troverei dei costi del personale ingenti, per te queste voci non esistono…per me esistono e visti anche i debiti e fallimenti delle altre società sono convinto che il giochino costi molto di più di quello che si pensi….punti di vista

                                              1. fenomeno scrive:

                                                Tu leggi Hellas Live ed Hellas News e poi TG Gialloblu e ti sembrano mondi totalmente diversi…eh si che le notizie dovrebbero essere le stesse….

                                                • stefano 50/60 scrive:

                                                  beh anche le decisioni della giustizia sportiva su cesena e diga son uguali sulle varie testate Fenomeno però prova a leggere i commenti sui blog…..notizia uguale commenti differenti a dir poco…..mondi diversi anche li ?…ah, a proposito, Tè piaciuto il commento di un tale spiazzi sull ultimo campionato che definisce con enfasi SACRIFICATO SULL ALTARE DEL BILANCIO ? certo che ci vuol un bel pò di cxazzo molle per sparare certe pxuttanate eh…

                                                  • fenomeno scrive:

                                                    C’è chi esagera in un senso e chi in un altro…chi ha interessi da coltivare e chi quegli interessi li ha smarriti…dal mio punto di vista il bene del Verona dovrebbe essere un altro…si sta perdendo il senso del gioco…e questo secondo me da parte di tutti….

                                                    • stefano 50/60 scrive:

                                                      il senso del gioco Fenomeno si perde quando entrano troppi denari e dunque malavitosi, ogni riferimento etcetc…..però su questa Tua affermazione non posso che esser d’ accordo, leggere poi certe sparate da parte di un cosiddetto giornalista fa perdere anche di più entusiasmo, almeno per me…..l’ entusiasmo per il Verona non morirà mai stanne certo, almeno per quanto mi riguarda….ma se vai un attimo su Micheloni a legger il mio post di poco fa vedrai che quando si prendono pedate nei stinchi di continuo prima o poi reagisci sennò vuol dire che uno è un masochista, e non è il mio caso….l’ ultimo campionato Fenomeno è stata una colossale mancanza di rispetto verso chi ama, chi ha fede, chi tifa, chi soffre, chi paga, e questo quella gran testa di cxazzo lo sa anche se fa villanamente finta di nulla, ma ciò non toglie che si può perdonare una retrocessione in C, un quasi fallimento…..ma non la mancanza di rispetto, non a Verona sponda giusta almeno…….un post scriptum, molti anni fa decretarono un fallimento (Chiampan) tutto pilotato…..lo disse un famoso studio di Verona…oggi chi doveva fallire è in serie A, se non si perde il senso del gioco dopo aver visto stè cosucce qua dimmi Tu….

                                                      • fenomeno scrive:

                                                        I troppi denari nel calcio ci sono da un sacco di anni ormai…noi abbiamo la presunzione di essere diversi dagli altri ma in realtà ci sono un sacco di piazze appassionate come la nostra…abbiamo la presunzione di rappresentare una città ma in città ci sono un sacco di persone che del calcio gliene interessa zero, pensiamo di essere unici e speciali ma poi esci da Verona, parli con la gente, dici tifo Verona e ti senti rispondere…Hellas o Chievo?…mi fa ridere quando leggo che lo scorso anno eravamo lo zimbello d’Italia…ogni anno retrocedono 3 squadre, ogni anno c’è chi fa campionati come il nostro od anche peggio…il Sassuolo ha perso più di una partita per 7 a 0 ma non ho mai pensato al Sassuolo come una città umiliata…da noi c’è un bel zoccolo duro di passione, di fede, di valori che si tramandano nel tempo, che fanno palpitare, gioire e incazzare…tutto ciò è bello, meraviglioso, per certi versi magico ma non dobbiamo farla più grossa di quello che è…ad ogni stagione si resetta tutto, parte un nuovo campionato, una nuova storia, un nuovo film…essere troppo viscerali porta a tutte le considerazioni che hai fatto tu ma non ne usciamo più…nel calcio si può anche cannare completamente una stagione e questo succede anche a squadre di prima, seconda e terza categoria dove i soldi c’entrano poco, non possiamo pensare che quello che per noi è terribilmente sacro lo sia per tutti…per me questa è una società di un certo tipo che si è sempre comportata nello stesso modo, è una società che non amo ma sono convinto che purtroppo il calcio oggi sia questo…preferisco pensare alla squadra che sta per nascere ed alla speranza di vedere una squadra che sia protagonista..la differenza tra un Toni che fa goal ed un Pazzini che non li fa può portare a considerazioni e stati d’animo completamente diversi

                                                1. maxrugo scrive:

                                                  Anche oggi code ai bigonci (senza contare i rinnovi on-line) ma allora non capisco quanti rimarranno fuori e andranno in massa (Sic!) in trasferta? E quanti invece rinnoveranno? A guardare i sondaggi (bah!) sembrerebbe che avessero dovuto andare in 30.000 in trasferta e pochissimi al binti.
                                                  Sospetto invece che, a parte gli abbonati saltuari da serie A, lo zoccolo duro (10.000 circa) si abbonera’ anche quest’anno, e in trasferta saranno i soliti butei zoeni che se le fara’ tutte e i piu’ veci, come mi, che andara’ qua visin magari abbinando una capatina in qualche bona trattoria.
                                                  Comunque buon campionato a tutti, ai belli, ai brutti e ai mirki :-)
                                                  Sempre forza Hellas Verona

                                                  • GINO DAL BAR scrive:

                                                    … si, come no, “traserte di massa”…in serie B….Salerno, Pescara, Perugia, Lecce, Foggia, Crotone, Palermo, Cosenza, Ascoli, Benevento…(e forse Avellino e Catania)…con tante partite al lunedi’ sera, alla domenica sera , martedi’ sera, mercoledi’ sera, venerdi’ sera…
                                                    …me piase lezar quei che vol far i tifosi scrivendo de trasferte, quando, lavoro a parte, non i ghi n’ha mai fatto una in vita sua :D :D :D (non ghe l’ho con ti, ovviamente, ma con quel che scrive blog oramai deliranti..)

                                                    • fenomeno scrive:

                                                      Deliranti è dir poco…rimpiango i tempi in cui il calcio era la partita, i protagonisti quelli in campo e l’allenatore e chi fossero il presidente, il direttore sportivo e compagnia bella si sapeva a mala pena…

                                                  1. avanti i blu scrive:

                                                    Nella vostra giusta ed anche condivisibile lotta contro la societá vi chiedo di lasciar perdere Mascetti-Bagnoli…. mi riferisco all’articolo in Home su Di Carmine ed il fatto che abbia segnato solo a Perugia misurando tale scelta con le presunte metodologie del grande Ciccio quando decideva di portare a Verona un puntero ; perché sennó non si spiega perché Mascetti abbia portato a Verona tal Maurizio Iorio eccone il curriculum :
                                                    Vigevano 6 partite 2 gol ;
                                                    Foggia 21 partite 3cgol
                                                    Torino 15 partite 3 gol
                                                    Ascoli 11 partite un gol
                                                    Bari 65 partite 28 gol
                                                    Roma 25 partite 5 gol

                                                    Vi chiedo , se avete ragione, perché Mascetti portó il grande Iorio a Verona?

                                                    • pennabianca scrive:

                                                      Lascerei perdere anche i sondaggi in Home. A volte me par da essar sul tg4 de Emilio Fede quando l’avversario de turno de Berlusconi, el vegnea ridicolizzato facendolo apparire in fotografie improbabili.
                                                      La perla delle perle lè quela del : “rinnoverai l’abbonamento?” 42.000 risposte circa della quali 31.000 non rinnoveranno.
                                                      31.000???? Ma per piacere.!!!!!!!
                                                      Credo che l’obbiettività di una parte del tggialloblu oramai sia compromessa e questo non fa bene al Verona.
                                                      Spero che lo stadio sia un’altra cosa e che la squadra non venga mai lasciata sola o in preda a polemiche
                                                      che nulla hanno a che fare con il campo.
                                                      Dispiace vedere gente che da anni è abbonata, lasciare. Dispiace perchè lè prorpio de lori che ghè più bisogno, degli occasionali non savemo cosa farsene.
                                                      Detto questo, rispetto comunque la loro scelta perchè so fatta in buona fede e sopratutto fatta per il bene del Verona.

                                                    1. pennabianca scrive:

                                                      Che voi sappiate è possibile guardare la partita del Verona su facebook pur non avendo un profilo aperto?
                                                      Grazie a chi mi vorrà rispondere.

                                                      1. GINO DAL BAR scrive:

                                                        Calcio alli Tagliana.
                                                        Nel 2013 in serie B e’ stata introdotto un “salary cup” https://www.corriere.it/sport/13_marzo_26/salary-cap-serie-b_7cc0e5a0-9644-11e2-9784-de425c5dfce0.shtml , ovvero, tutti i nuovi contratti stipulati ai giocatori di serie B non possono superare i 150.000 leori netti, pena, a dir loro, multe salatissima.
                                                        La norma mi risulta essere ancora in vigore.
                                                        In Verona ingaggia Di Carmine anche se(non e’ancora ufficiale) con un triennale, per una cifra, pare di circa 500/600 mila leori a stagione.
                                                        Ghe mia qualcosa che non torna?
                                                        Forse, fatta la legge trovato l’inganno?
                                                        No, da quello che ho capito, fatta la legge….e non se la caga nisuni :D :D :D
                                                        In pratica sembra che, in perfetto stile i Tagliano, la Lega non abbia mai fatto i controlli…quindi ognuno fa quello che vuole…e vabben…semo in I Tglia….pero me par esagerato che venga annunciato l’ingaggio di un giocatore che sfora la noram sui media… come se qusta non la esistesse proprio…almeno un po’di furbissia, per Dio…:D :D :D
                                                        Dopo, nessuna testata (neanche nazionale) che abbia notato l’incongruenza….ma vabbeh…capita :D :D :D

                                                        1. avanti i blu scrive:

                                                          la societá ha mille e un motivi per essere criticata, di certo non perché magari vuole eventualmente tenere Pazzini dopo aver comprato Di Carmine.

                                                          In un articolo in Home scrivete: “Pazzini e Di Carmine rischiano di essere un lusso eccessivo”, bene io dico che sbagliate alla grande per 2 ottimi motivi:

                                                          1. amministrativamente parlando, una societá a cui sono stati appena regalati 20 milioni puó sopportare senza problemi l’ingaggio di Di Carmine + Pazzini

                                                          2. Dal punto di vista calcistico Cosa succede se Pazzini si fa male o non segna o semplicemente fa quello che ha fatto nel Levante (cioé schifo) e noi abbiamo solo giocatori alla Cappelluzzo (con tutto il rispetto per il ragazzo) o come lo stesso Ganz di due anni fa (per fortuna Pazzini non ha avuto cali di forma) … Ve lo dico io: la A la vediamo con il binoccolo.

                                                          Bene farebbe D’amico a offrire a Grosso 2 Bomber di razza, in un campionato come la B dove avere un Cacia o un Pazzini o un Dicarmine (quindi con una ventina di gol in cassaforte) ti assicurano da soli come minimo i play off. Sará poi Grosso a decidere come far giocare il Verona. Tra l’altro son sicuro che con un Di Carmine presente nel ritiro fin dal primo giorno avremmo visto un Verona giocare diversamente.
                                                          Se invece continuassimo a giocare con il 433 beh, il problema non si presenterebbe, giocherebbe chi assicura un rendimento migliore indipendentemente dal nome. Dico di piú se si da via Pazzini bisogna comunque prendere un sostituto all’altezza (stupido aver venduto Torregrossa per poco tra l’altro, poteva essere un’ ottima 2da scelta)

                                                          • stefano 50/60 scrive:

                                                            tanto par cambiar la vendita di torregrossa ha fruttato un bel pò di soldini al giostrar……..sarei contento che il Verona combattesse per salire, poi si può riuscire come no, la mia scontentezza sta comunque e sempre nel fatto che gli ultimi due campionati VENDUTI di A e gli ultimi tempi del piccolo fiammiferaio a Verona han sancito il totale disprezzo della tifoseria…

                                                            • avanti i blu scrive:

                                                              non ho dubbi tu sarai contento Stefano (NON USO SARESTI USO SARAI perché son convinto che questo é ció che ci aspetta il prossimo campionato, saremo lí a zugarsela dal bon).

                                                              Gli ultimi due campionati di A sono stati VERGOGNOSI perché sicuramente non si é fatto nulla per permanere nella massima serie ed ovviamente ti dó ragione sul totale disprezzo per la tifoseria (tra l’altro lo scrivo da anni). Ritengo altresí che una critica feroce sia utile solamente se mirata e in qualche modo giusta… se si spara alla “ca**o” si finisce con l’ottenere l’effetto contrario, per assurdo si ottiene persino di far sembrare una vittima chi ovviamente é tutto tranne che questo.

                                                          1. bruce scrive:

                                                            Non è questione di Mirki o non Mirki, si tratta solo di guardare alla pura e semplice realtà che poi è l’attualità, senza la solita scappatoia all’italiana il Verona (e non solo) avrebbe fatto la fine del Parma e ribadisco che in caso di promozione non festeggerei più di tanto perchè si ripresenterebbero i soliti problemi che ci affliggono da tre anni a questa parte ovvero un proprietario finanziariamente inadeguato alla Serie A, lieto di sbagliarmi.

                                                            • maxrugo scrive:

                                                              Il punto sta proprio qui, cosa significa “finanziariamente inadeguato alla Serie A”?
                                                              Partendo dal presupposto che, le nuove regole contabili impongono a tutte le societa’ di calcio il DOVERE di sopravvivere utilizzando solamente i proventi derivanti dalle proprie attività.
                                                              Ci sono quindi societa’ che hanno fatturati altissimi e possono permettersi quindi certe spese e altre societa’ che devono “accontentarsi” di rimanere all’interno di ben precisi limiti finanziari.
                                                              Tutto questo al netto di comportamenti “elusivi” delle norme (vedi Sassuolo che vinene finanziato da Squinzi sottoforma di di “false” sponsorizzazioni) o chievo (conosciamo la vicenda).
                                                              Quindi, al di la’ dell’esborso iniziale per l’acquisizione della societa’, in questo caso il Verona, chi la gestisce non dovrebbe e non potrebbe ricapitalizzare (metterghe altri schei) all’infinito.
                                                              Allora Setti o e’ un grandissimo gestore di squadre di calcio dalle quali riesce a ricavare milioni di euro per poi trasferirli a se stesso o alle sue aziende, oppure e’ un maldestro gestore che si e’ trovato a dover ripianare debiti fatti con le gestioni precedenti (Bari Sogliano forse ci dice qualcosa).

                                                            1. fenomeno scrive:

                                                              Balkovec, il Verona sorpassa il Sassuolo….

                                                              Fiorentina, Sampdoria, Bologna e Parma interessate ad Henderson ma lui sceglie il Verona….

                                                              ops, ma non si diceva che nessuno vuole venire a Verona?

                                                              • Andrea scrive:

                                                                Di Carmine, Henderson e Balkovec sono tre giocatori forti per la categoria.

                                                                Bisogna essere onesti e dirlo.

                                                              • stefano 50/60 scrive:

                                                                ciao Fenomeno…ieri ho tentato di risponderTi ma ora ri posto e spero Tu mi legga……se il Verona, non il proprietario, riesce a riconquistare la fiducia dei suoi tifosi combattendo per un obiettivo può perdere o raggiungerlo…..e la gente, me per primo, è felicissima….per cui se arrivano giocatori anche non eccelsi ma che daranno tutto quel che hanno sia da promossi che di nuovo in B la gente uscirà dallo stadio comunque RISPETTATA…..se invece, e spero Tu non neghi l’ evidenza, la squadra ( e l’ allenatore ) per ordini celesti tira indietro la gamba allora si chiama VENDERE PARTITE E CAMPIONATI…….e arringare la folla considerandola prevenuta, ciò vale anche per tale Maxrugo che pontifica qui sotto, è da persone che non vogliono vedere la realtà…..mi scuserai se mi permetto queste licenze ma lo faccio proprio in virtù del fatto che se, ripeto, il Verona combatterà onestamente nel prossimo campionato nessuno, come sempre dalla tifoseria autentica, dirà nulla…..per la faccenda Melegatti ( ho a cuore quel dolce più di tutti da Veronese autentico ) la giudico come l investitura di Bagnoli e di vecchie glorie ex gialloblù, al pari della faccenda Puliero, R U F F I A N A T E da parte del giostraio rubadenari, perchè tale è e rimarrà finchè se ne andra a mantova o o ve cazzo gli pare, speriamo presto…..qualcuno poi arriverà com’è successo in 115 anni Fenomeno, se sarà uno capace e con qualche bezzo bene..se arriverà il terzo maiale dopo il w c entino e stò pataccaro qua ricominceremo ne vari modi a dimostrargli l’ unica cosa che meriterà e cioè ODIO………ps, non so come la pensi sull’ argomento ma se vuoi il mio parere i mangiaparticole rimarranno ove sono, i miracoli non accadono neanche a Lourdes

                                                                • maxrugo scrive:

                                                                  Diciamo la verita’ qualsiasi cosa fa o facesse Setti per voi mirki non va o non andrebbe bene perche’ ormai avete preso una linea e quella e’. Ripeto Setti si puo’ criticare per mille motivi ma occorre anche riconoscere che qualche risultato lo ha portato a casa.
                                                                  Poi e’ vero che “qualcuno poi arriverà com’è successo in 115 anni” e probabilmente, anzi certamente, si prenderà tanta m3rda come e’ successo al 95% dei proprietari del Verona, almeno negli ultimi 30 anni.
                                                                  Continui a dare del “ladro” a Setti sulla base dei vostri conti fatti sulla “carta da pan” in cui i ricavi sono ben evidenti ma le spese sembra non esistano.
                                                                  Si continua a dare del ladro a Setti ma solo quando retrocede, non ho sentito mai nessuno imputargli simili accuse dopo le promozioni o dopo le salvezze in serie A, ergo Setti diventa “ladro” un anno si e un anno no?!?!?
                                                                  Infine, concludendo: la domanda te l’ho gia’ fatta e te l’ha fatta anche Fenomeno: se credi che tutto sia venduto e stabilito a tavolino ….perche’ vieni ancora allo stadio?

                                                                  PS:Comunque ti ringrazio perche’ da quando ti leggo posso vedere veramente la realta’ delle cose che riguardano il nostro Verona della quale tu e tutti i mirki come te sono i verosimilmente i depositari………..

                                                                  • stefano 50/60 scrive:

                                                                    caro el mè Rugo..mi de mirki o mirko o de altro no sò gnente penso co la me testa……al stadio, se te vol saverlo, dopo 51 carnevai stò fora proprio par el to paron rubagaline che là fato dò anni bei grassie ai schei de volpi che adesso el gà da ridarghe se nò ì ghè mete l usel in boca come i usa in nigeria e vicinori……de presidenti come chiampan garonsi martineli arvedi guidotti mazzi mi iò solo ringrassiadi dei altri no parlo, parlo par mi te ribadisso….ma el wc entin e sto magnamerda qua ì pol anca morir che i me farea giusto un piaser….ps..de vendudo ghè sta dò campionati versi i ocieti belo……e la vendù el tò paron da carpi….par pagar i gropi e sistemar le sò asiende del cazo…..questa lè la realtà…..

                                                                    • stefano 50/60 scrive:

                                                                      mì nò gò proprio nissuni da convinsar……digo la mia e basta…..falo anca ti e te vedarè che andarà meio tuto quanto….amen..

                                                                    • Maxrugo scrive:

                                                                      Brao, me sa che te ghe reson dopo sta disamina te me convinto.

                                                                    • fenomeno scrive:

                                                                      Guidotti era un presidente ruspante, genuino ben voluto da tutti ma senza Chiampan ed i soldi della Canon probabilmente non avresti mai vinto lo scudetto…Chiampan che poi si è trovato a gestire una situazione più grande di lui, ha fatto i suoi errori ma è stato massacrato dai tifosi…il pubblico veronese è così, si esalta e compatta nelle difficoltà ma poi quando ottiene risultati pensa che tutto sia dovuto, perde il senso della misura e tutto diventa merda, tutti i presidenti che hai citato tu con l’esclusione di Martinelli per ovvi motivi sono passati dall’essere osannati all’essere demonizzati…e la storiella si ripete ciclicamente, siamo proprio sfortunati

                                                                    • fenomeno scrive:

                                                                      “Vattene via vattene via vattene via Chiampan…”….Stefano te ghe la memoria curta….

                                                                • fenomeno scrive:

                                                                  Ciao….se pensassi che si siano venduti partite e campionati non seguirei più nessuna partita, credo che più semplicemente nel calcio come nella vita ci siano scelte indovinate ed altre sbagliate…negli ultimi anni per me sono state fatte tante buone cose e tante vaccate ma questo è il calcio dove tramutare sul campo quello che si fa a tavolino non sempre è così facile ed aggiungo per fortuna…altrimenti sarebbe tutto tremendamente scontato e noioso…capitolo Melegatti, può essere anche una ruffianeria ma ciò non toglie che fosse una notizia che andasse data ma spesso le notizie vengono date o presentate come meglio fa comodo…così un potenzialmente ottimo acquisto come Henderson viene presentato come un’intuizione geniale di Sogliano ma da nessuna parte si scrive che Sogliano dopo Verona con le sue intuizioni geniali ha fallito ovunque ed il Bari che aveva un budget consistente non solo non è salito in A ma è addirittura fallito…e queste non sono opinioni ma fatti

                                                                  • stefano 50/60 scrive:

                                                                    ciao Fenomeno…no nò gò mia la memoria curta ma penso cò la mè testa e ì altri ì pol far quel che ì vol ma non intendo esser accomunato a nissuni trane che a mi stesso….a proposito de memoria curta domandaghe a Chiampan, ma dubito chel possa dirtelo, cosa ià combinà lù e polato cò le rispetive aziende, specialmente polato…e tè capirè qualcosetina in più magari e, te ridigo, che par mi Chiampan el merita ma far afari in nero con quel gran fiol de nà putana de boniperti lè come carezar un leon afamado ( visto che ì andava a caccia assieme),,,,intendi ?????

                                                                    • fenomeno scrive:

                                                                      Vedi, se andiamo a spulciare negli affari e nelle gestioni dei presidenti troviamo sempre qualcosa che non va….Chiampan con quello che dici tu, Mazzi con gli appalti di Italia 90, ecc ecc…il conte puro ed ingenuo ma anche lui super contestato perché la squadra non vinceva e poi mi vengono a dire che la categoria non c’entra…noi vogliamo un presidente serio, onesto, amante dei colori ma che ottenga pure dei risultati….alla fine troveremo sempre qualcosa per cui lamentarci…io da certe cose preferisco starne fuori, se devo andare a fare la radiografia all’etica delle persone non se ne esce più…mi interessa che ci sia una squadra decente per la quale tifare, sostenere e passare qualche ora di svago….negli ultimi anni ci sono stati campionati pietosi ma anche bei campionati dove abbiamo riscoperto emozioni che sembravano dimenticate…il calcio brucia tutto alla velocità della luce, finito un campionato ne riparte un altro, l’ultimo è stato sciagurato, il prossimo secondo me non sarà così disastroso come tutti ci vogliono far credere….vado allo stadio, tifo e spero di divertirmi, rumoreggio se la squadra fa cagare, applaudo se fa bene..siamo e saremo sempre una squadra che si divide tra A e B, mi piace l’idea del calcio sul campo

                                                                  • fenomeno scrive:

                                                                    Ed a scanso di equivoci su Sogliano ripeto quello che ho sempre scritto ovvero che a Verona a fatto benissimo ma nessuno ha la bacchetta magica e bollare uno come genio assoluto o male assoluto nel mondo del calcio dove tutto può cambiare alla velocità della luce non ha molto senso

                                                                    • GINO DAL BAR scrive:

                                                                      …come ha già scritto qualcuno su Hellastory “Ringraziamo Sogliano invece…per aver contribuito a far fallire il Bari” :D :D
                                                                      Un paio d’anni fa discutevamo proprio qua con Simone sul fatto che il Bari, gia’ in crisi economica, avesse preso Sogliano…il quale aveva fatto il calciomercato sia estivo che invernale spendendo e spandendo(nel suo stile)..disemo che quella de Giancaspro (che deve ancora quantificare i debiti) non l’e’ mia sta una mossa lungimirante…sono riusciti a iscriversi lo scorso campionato in qualche modo…ma sono arrivati al punto di dover falsificare gli F24 da mandare in lega, e i g’ha fin chiuso l’acqua perché non i pagava le bollette….ma per qualcuno l’e’ ancora una “garanzia” :D :D

                                                              • vinciocaposhellas scrive:

                                                                I motivi per cui sceglie Verona sono noti.
                                                                Feeling con il mister, quindi gioca titolare!

                                                                A parità di ingaggio ha i suoi buoni motivi per scegliere l’Hellas.

                                                                Se a Firenze gli davano il doppio, fidati che sarebbe andato là anche con il rischio di fare panchina.

                                                                • GINO DAL BAR scrive:

                                                                  …in B, in teoria, c’e’ un tetto per gli ingaggi (massimo 150.000 leori neii), quindi e’ probabile che gli avessero offerto il doppio….
                                                                  E’ che forse, l’operazione Grosso, che sembrava assurda, adesso comincia ad acquisire un senso…

                                                                • fenomeno scrive:

                                                                  Sono d’accordo…la mia però è una battaglia contro chi spara sentenze assolute….nulla è più relativo e volubile del calcio…molto spesso quello che vale oggi non vale domani…ma in tanti a riempirsi la bocca di certezze e verità…

                                                              1. maxrugo scrive:

                                                                Ad oggi dovremmo giocare con:

                                                                Silvestri
                                                                ALMICI Caracciolo ???? (Cherubin) (Boldor) Balkovec (CRESCENZI)
                                                                Henderson (Calvano) Fossati GUSTAFSON
                                                                LARIBI
                                                                Pazzini Di Carmine (se el vien)

                                                                Silvestri
                                                                ALMICI Caracciolo ???? (Cherubin) (Boldor) Balkovec (CRESCENZI)
                                                                Henderson (Calvano) Fossati (GUSTAFSON) LARIBI
                                                                Matos Pazzini (Di Carmine – se el vien) CISSE

                                                                1. fenomeno scrive:

                                                                  Fare informazione libera senza condizionamenti dovuti alle questioni personali a mio avviso significa dare le notizie sempre e comunque senza enfasi e sarcasmi vari che evidenziano ciò che fa comodo in quel momento….esempio, c’è un’azienda veronese, la Melegatti, in grave difficoltà da tempo…il Verona come gesto di solidarietà (o qualcuno dirà di ruffianeria) giocherà le amichevoli con sponsor Melegatti sulla maglia…notizia riportata da tutti i siti/giornali che si occupano del Verona e di Verona tranne che qui…perché?…altro esempio, è fallito il Bari, il Bari di scion Sogliano, il re delle plusvalenze….avete letto qualcosa a riguardo su questo sito?…se fosse stato il Bari di Gardini o di Bigon secondo voi quanti articoli spara lettame ci sarebbero stati?

                                                                  • bruce scrive:

                                                                    Sul caso Melegatti hai pienamente ragione ma sulla questione Sogliano per favore lascia perdere anche perchè dovresti conoscere bene il paese in cui viviamo dove chi fa male viene addirittura premiato (qui a Verona ne sappiamo qualcosa) e a dove spesso fanno strada lecchini e raccomandati aldilà delle loro competenze, il duo che hai nominato sopra è un perfetto esempio.

                                                                    • fenomeno scrive:

                                                                      Se siano raccomandati o no non lo so…so che Bigon è stato per anni al Napoli dove sotto la sua gestione sono arrivati grandi giocatori, ora è al Bologna dove sta facendo il suo, il Bologna è arrivato ad una salvezza tranquilla ed ha appena fatto una plusvalenza da più di 20 milioni con Verdi portato da lui a Bologna….il mercato che ha fatto qui a me piaceva, poi il campo gli ha dato torto ma questo è il calcio…ma il punto non è questo….il punto è che le stesse notizie spesso vengono date o non date ed enfatizzate in modo diverso a seconda dei rapporti personali/lavorativi del momento.

                                                                      • maxrugo scrive:

                                                                        Per fortuna se ne stanno accorgendo in molti…..speriamo bene.
                                                                        A parte i Mirki, che sono irrecuperabili, spero in un rinsavimento generale.

                                                                        • Andrea scrive:

                                                                          Se arrivano i risultati le cose si metteranno a posto.

                                                                          Gli ultimi arrivi (oggi Di Carmine, ma anche Henderson, lo sloveno e prima ancora Laribi) danno sicuramente consistenza alla squadra. Arrivasse Di Gaudio e qualcosa dietro direi bene.

                                                                          La partita non è stata male, e se vogliamo dirla tutta anche se la Viola ha predominato Tupta ha avuto la palla del pari.

                                                                          Senza contare che a Luglio le partite valgono davvero poco.

                                                                          Ma oramai Telenuovo è schieratissima.

                                                                  1. maxrugo scrive:

                                                                    Divertissement:

                                                                    Voi non potete reggere la verità! Tifosi del Verona Hellas, viviamo in un mondo pieno di bilanci e quei bilanci devono essere sorvegliati da uomini, senza fare debiti. Chi lo fa questo lavoro, Voi? Io ho responsabilità più grandi di quello che voi possiate mai intuire. Voi piangete per la retrocessione e maledite Pecchia/Fusco. Potete permettervi questo lusso. Vi permettete il lusso di non sapere quello che so io: che l’ingaggio di Pecchia/Fusco, nella sua tragicità, probabilmente ha salvato dal fallimento il Verona Hellas, e la mia stessa esistenza, sebbene grottesca e incomprensibile ai vostri occhi, salva il Verona Hellas! Voi non volete la verità perché è nei vostri desideri più profondi, che in società non si nominano, voi mi volete a sorvegliare quei bilanci, io vi servo per sorvegliare quei bilanci. (…). Io non ho né il tempo né la voglia di venire qui a spiegare me stesso a dei tifosi che passano la loro vita a tifare una gloriosa squadra ma che contestano sempre e comunque come questa viene gestita. Preferirei che qualcuno mi dicesse la ringrazio e se la comprasse questa squadra! (Col. Nathan Setti Jessep).
                                                                    :-) :-) :-)
                                                                    https://www.youtube.com/watch?v=-9veSFmRaXk

                                                                    1. Simone scrive:

                                                                      Gino, che Sogliano per forma mentis sia un ds ”impegnativo” dal punto di vista economico non c’è dubbio. E lui, si sa, accetta di lavorare solo così. Personalmente non lo giudico né in un senso né nell’altro. E’ un ds alla Sabatini, giusto per intendersi. Ma il punto è che una società sceglie il ds in base alle ambizioni e alle possibilità che ha. Il Bari, già messa male prima del suo arrivo se non erro, probabilmente ha sbagliato in questo, scegliendo la formula ”o la va o la spaca”. Meglio così. Ma va anche aggiunto che il budget e determinate decisioni in primis le prende il cda, non il ds. I ds devono ”semplicemente” stare ai parametri dettati dalle decisioni del cda. Cosa sia successo a Bari da questo punto di vista sarei curioso di saperlo. Come sarei curioso di sapere chi faceva parte del cda e perché hanno deciso di prendere determinate decisioni.

                                                                      • fenomeno scrive:

                                                                        Ovvio che un fallimento societario non si può imputare ad un ds…però se ad un ds non imputi un fallimento per coerenza non puoi nemmeno attribuirgli tutti i successi…equilibrio….i dati dicono che Sogliano dopo Verona ha avuto solo insuccessi…Carpi, Genoa, Bari….continuare a vendercelo come un Dio mi sembra eccessivo…discorso non riferito a te

                                                                        • Simone scrive:

                                                                          Beh, sì, io credo di essere stato sempre equilibrato sul personaggio. E su determinate vedute della testata pure (sulla questione ho scritto la mia di recente proprio qui). Poi chi è senza peccato scagli la prima pietra, nel senso che in un senso o nell’altro di vedute equilibrate, non faziose (ripeto, in un senso o nell’altro) e veramente informate ne vedo poche in generale anche al di fuori di qua. Su Sogliano, ripeto, mi sembra un ds che accetta di lavorare solo in determinate condizioni (ovvero, che non gli si leghino troppo le mani e gli si dia una fiducia poco limitata e budget). A Verona se ne andò quando capì che le condizioni nella quali lavorò fino a quel momento erano sparite, a Carpi credo fu un errore suo accettare, visto che se ne andò piuttosto presto e non andò d’accordo fin dal principio con la proprietà,, a Genova tutto sommato fece bene per quel poco che aveva lavorato (poi evidentemente Preziosi aveva bisogno di un ds più capace e soprattutto disponibile a lavorare con altri parametri – pure lì la situazione non era e non è rosea dal punto di vista dei bilanci, solo che è il Genoa ed è in A, con interessi di sistema annessi). A Bari lavorare con la spada di Damocle perennemente sulla testa credo non fosse semplice per nessuno. E lui, si sa, sa lavorare solo in un modo. Che la società attraverso il cda gli ha consentito.

                                                                          • fenomeno scrive:

                                                                            A Carpi prese 15-16 giocatori, a Bari in due stagioni ne avrà presi più di 30…risultati sportivi mediocri….non tramuta in oro tutto ciò che tocca….ma per taluni sembra sia l’illuminato

                                                                      1. Simone scrive:

                                                                        Ho dato un’occhiata alle stagioni dei due nuovi provenienti dal Bari. Balkovec media voto 5,9 in 11 presenze, Henderson 6,3 in 18 presenze. Entrambi in Puglia da gennaio. Da quel che si può capire, Balkovec è un terzino sinistro dal piede mancino molto educato, batte bene le punizioni. Non particolarmente rapido, questo gli ha creato qualche problema difensivo nell’ultima stagione, specie quando deve affrontare dalla sua parte giocatori rapidi, ma può essere un’arma importante quando spinge, per via dei cross che dovrebbe riuscire a mettere in area. Henderson a Bari è diventato un giocatore importante, dovrebbe garantire un certo dinamismo e una certa qualità in mezzo al campo. Solo un paio di insufficienze per lui, sembra avere una certa continuità di rendimento, e questo è un bene, specie in questa categoria. Da buon scozzese ogni tanto sembrerebbe eccedere coi contrasti (5 cartellini gialli e un rosso in 18 presenze). Probabilmente va migliorato in primis su questo aspetto.
                                                                        Una riflessione sull’arrivo di Grosso. Preso con Cissè per 500.000 euro, a primo acchito sembrava un’operazione buttata, considerando che si sapeva il Bari avrebbe rischiato seriamente il fallimento. Col senno di poi è un’operazione che sembra invece avere un certo senso. Innanzitutto, secondo me, meglio un Cissè a 500.000 che un Luppi a 900.000 euro (andati al Modena fallito, con cui il Verona aveva imbastito, c’è da dire, qualche discorso in prospettiva, andato però male). Grosso a Bari ha raggiunto i playoff con una buona squadra (come altre d’altronde, in un campionato per forza di cose sempre piuttosto equilibrato dopo le nuove regole) ma va anche detto che lavorare in un ambiente sull’orlo del fallimento non è mai facile (il Bari con Stellone e Colantuono l’anno prima non era arrivato nemmeno ai playoff, e con una situazione societaria non ancora compromessa). Se gli acquisti (o meglio, un acquisto e due arrivi a parametro zero ma va benissimo) ad ora migliori vengono da lì, forse significa che con Grosso hanno lavorato bene e probabilmente la società sta facendo leva su questo. Comunque, i giocatori andranno valutati come sempre sul campo, specialmente i nuovi. Mi sembra, ad occhio, che a questa squadra ad ora manchi almeno un centrocampista di quantità (l’addio di Zuculini mi è dispiaciuto, ma d’altronde non puoi andare avanti con un giocatore che non ti dà garanzie fisiche, specie in un campionato lungo come questo), in difesa 3/4 innesti (con qualche possibile cessione come quelle di Felicioli, Cherubin, Souprayen, Brosco, Gonzalez, e le condizioni di Bianchetti), magari 2 titolari, e direi anche un altro esterno alto (un Di Gaudio sarebbe un buon profilo). Davanti bisogna vedere cosa ne sarà di Pazzini, e soprattutto come verrà valutato anche dal punto di vista tecnico-fisico. Le voci su Di Carmine potrebbero essere un indizio in questo senso. Ma stavolta, come per Di Gaudio, i vol schei. E lì sembra si stia frenando. Vedremo.

                                                                        1. pennabianca scrive:

                                                                          Ero e sono contrario a D’amico come Ds. Dare continuità a una dirigenza che ha ampiamente fallito lo scorso campionato, lo considero poco lungimirante. Detto questo, l’operato della società lo giudico in base a quello che sta facendo in sede di campagna acquisti e devo dire che fin’ora i prospetti che sono arrivati mi soddisfano.
                                                                          Non me ne frega nulla se la maggior parte sono svincolati a costo zero, quello che conta sono le capacità di stare in campo e dare tutto per la maglia. Laribi, Henderson, Balkovec, Almici, Crescenzi e Cissè li considero ottimi per la categoria che andremo ad affrontare che ricordo a tutti essere la serie B. Gustafson non lo conosco ma ricordo che il Torino ha investito su di lui, ritenedolo un ottimo giocatore.
                                                                          Capitolo Melegatti…tanti (politici, giornalisti, opinionisti, industriali) hanno parlato riempedosi la bocca di paroloni che alla fine sono risultati fine a se stessi.
                                                                          Il Verona ha fatto poche ciacole ma qualcosa di concreto…tanto mi basta.
                                                                          Setti non mi piace, ma io tifo Verona…

                                                                          1. vinciocaposhellas scrive:

                                                                            Bisogna di re che Grosso l’è proprio un ciacolon….
                                                                            Azz durante l’intervista sembra stia facendo l’interrogazione di italiano. :-)

                                                                            1. maxrugo scrive:

                                                                              Ho visto la partita con la Viola e dopo ho letto il resoconto de Vighini. Siamo veramente al paradosso.
                                                                              Intanto subito a dire che il 4-3-3 di Grosso, modulo che è adottato da moltisimi allenatori, e’ sulla falsa riga di quello di Pecchia giusto per dare una mano al nuovo mister.

                                                                              Ci si allarma per la difesa che tutto somma ha preso due gol concedenso poco a gente che gioca in nazionale, e si auuspica che D’Amico npuntelli seriamente questo reparto sarà un’altra via crucis dimenticando che dovremo giocare in B e non A.
                                                                              Crescenzi pesce fuor d’acqua. Invece a me ha fatto una buona impresione.

                                                                              EQUIVOCO FOSSATI-LARIBI per me per niente perche’ li ho visti abbastanza bene giocare assiame con spunti degni di nota.

                                                                              Non si manca infine di sottolineare che la presenza dei tifosi è stata silenziosa come quella dei viola pero’.

                                                                              Insomma si critica sempre con lo stesso obiettivo. Vighini tifoso di se stesso.

                                                                              1. RH scrive:

                                                                                Dopo lazaros al bologna, luppi (e besea mai arrivato), ecco grosso e cissé.. e zo de solidarietà a squadre falie o alle asse! e voialtri dite che il pres ruba.. forse, ma ruba ai ricchi per dare ai poveri! S. Maurizio da Sherwood

                                                                                • RH scrive:

                                                                                  Pensandoci con più calma, l’operazione Grosso l’è sta geniale e lungimirante.
                                                                                  Se grazie alla mano lunga di grosso ci si rifà una squadra a parametro zero (o meglio, pagando in tutto il solo cissé) pescando i vari Micai, Henderson e Busellato, l’altro tersin sinistro slavo l’è sta una mossa da oscar. Con grosso che avrà el risibile stipendio de pecchia e senza il suo staff da pagare, se va bene lo si tiene altrimenti alla prima sconfitta utile raus e dentro Iachini. il tutto risparmiando sul resto per l’acquisto utile di un buon centrale, o un’ala che ti cambia le partite come Ricci del Crotone, o un giocatore determinante in b (alla Romulo per intendersi, magari senza la testa da porton del brasilian)

                                                                                  Silvestri/Micai;
                                                                                  Gonzalez(Almici), Caracciolo(Brosco/Boldor) Cherubin(Bianchetti) Crescenzi(Balkovec/Eguelfi);
                                                                                  Henderson(Busellato), FossatiGustafson), Calvano(Zaccagni);
                                                                                  Matos(Bearzotti), Pazzini(Cappelluzzo/Cissé), Ricci(Lee)

                                                                                  Sarà anche improbabile darghe fiducia a sta società, lo so, ma me son rotto i cojotes de tutto sto pessimismo e provo a far el me fantacalcio gialloblù come ogni estate

                                                                                1. GINO DAL BAR scrive:

                                                                                  Sulla querelle personale (ripeto, personale…) tra Telenuovo e Societa’: nel vedervi impegnati in questa guerra contro la societa’, e’ praticamente impossibile per qualsiasi tifoso non pensare ai tempi in cui andavate a braccetto con loro, cioe’ al periodo in cui eravate il loro media di riferimento e, se non ricordo male, anche partnership, (come dimenticare i tempi in cui il vostro caporedattore partecipava a viaggi in Brasile o a cociere…decantando la bellezza di magle brutte….)
                                                                                  A mio parere, quella scelta, e’stata un vostro errore madornale. Poi sarebbe stato difficile esser imparaziali o critici nei confronti della societa’.
                                                                                  E su questo, visto che all’epoca me l’ero legata al dito, vorrei ricordare un fatto.
                                                                                  Secondo anno di A, periodo di punta della crisi economica in I Taglia…Gardini aumenta per la seconda volta consecutiva gli abbonamenti (nel mio settore, in Est, piu’100 euro in 2 anni…).
                                                                                  Tanti tifosi, soprattutto quelli che “ci sono sempre stati”, erano imbufaliti. Bastava parlare con loro, leggere i siti storici, o i blog per rendersene conto. In tanti non volevano, o addirittura non potevano, abbonarsi (furono organizzate varie collette dai Butei…).
                                                                                  Alla fine della campagna abbonamenti, in tanti decisero, o riuscirono, ad abbonarsi lo stesso (personalmente avevo rinnovato l’ultimo giorno utile), ma dopo un campionato stratosferico, gli abbonati passarono da 16.000 a 14.000.
                                                                                  I titoli del tg gialloblu pero’ erano sempre su questo tenore (mi spiace, ma e’firmato proprio da Fioravanti…) https://www.tggialloblu.it/pages/386590/hellas_verona/boom_abbonamenti_12060_dopo_la_prima_fase.html
                                                                                  e in NESSUN articolo veniva riportatato il malcontento di tanti tifosi, come se questo non esistesse o non fosse degno di nota (da allora ho perso totalmente la stima in Vighini…)
                                                                                  Per motivi vostri personali, allora non lo riportavate.
                                                                                  Adesso invece, sempre per motivi personali, fa comodo riportarlo continuamente.
                                                                                  Secondo me avete sbagiato allora, come state sbagliando adesso.
                                                                                  Mi auguro che risolviate positivamente la questione, ma secondo me, i tifosi e “IL Verona” andrebbero lasciati fuori dalle vostre questioni private.
                                                                                  …stendo un pelo veloso su chi vuol ergersi a paladino di lotte per la liberta’…parlando de na squadra de balon…

                                                                                  Sulla campagna abbonamenti: innansi al tutto… non mi pare che nessun gruppo organizzato abbia detto di non abbonarsi (e credo che dopo le negative esperienze del passato…non accadra’ piu’….), personalmente, come negli ultimi 30 anni, rinnovo senza problemi.
                                                                                  De Setti non me ne frega una benemerita eva…qualcuno magari se lo dimentica, ma Setti non e ‘ “IL Verona”…..
                                                                                  ….dopo, ognuno libero de far quel che el vol…

                                                                                  • Luca Fioravanti scrive:

                                                                                    Personalmente non ho mai nascosto alcun malcontento per fare un piacere alla società. Entrando nello specifico mi sembrava realmente un grande risultato quel numero dopo la chiusura della prima fase. Ricordo che nella presentazione della nuova campagna abbonamenti venne sottolineato l’aumento dei prezzi.
                                                                                    Vedere la malafede in ogni articolo non mi sembra corretto, ma (come scrivi tu) ognuno è libero di fare (e pensare) quello che vuole.

                                                                                    • GINO DAL BAR scrive:

                                                                                      …l’avranno anche annunciato l’aumento (che non cambia niente), ma a fine campionato, visto che gliene avevano dette di ogni, avevavo anche ammesso l’errore http://www.hellas1903.it/senza-categoria/mea-culpa-gardini-un-errore-alzare-il-prezzo-degli-abbonamenti/
                                                                                      Non era solo quell’articolo…ricordo benissimo il periodo, il sito del Verona riportava quasi giornalmente i dati degli abbonati (a differenza di adesso..), e voi riportavate la notizia senza mai far accenno al calo dei numeri, e all’incazzatura generale (l’e'sta anca el periodo che i 200 in Bra per Marquez, sul vostro sito… per qualche ora erano diventati 3.000…)
                                                                                      Saranno anche opinioni personali, ma se su 16.000 abbonati, solo 12.000 rinnovano (calo del 25%), come fai a considerarlo un successo?
                                                                                      Non ce l’ho assolutamente con te, ma ripeto che stride il fatto che allora il malcontento dei tifosi (che c’era, ovviamente non ai livelli di adesso…) non interessasse, mentre ora, che la vostra linea editoriale nei confronti della societa’e'completamente cambiata, questo venga riportato continuamente (se te permetti, i numeri sul sondaggio sugli abbonati…fa un po’ sorridere…in 30.000 che non rinnova?)

                                                                                  • Andrea scrive:

                                                                                    Direi totalmente condivisibile, riga per riga.

                                                                                  • RobyVR scrive:

                                                                                    Giusto, ognuno libaro de far quel chel vol e mi schei a luamar (no al Verona) no ghe ne dao più.

                                                                                  • Maxrugo scrive:

                                                                                    Chapeau Gino.

                                                                                  • Jordan scrive:

                                                                                    Bravo Gino, te descritto perfettamente la question, te vedarè che se i se mete a posto e la società la ghe mola gli accrediti i torna a rufianarse come prima. Mi la penso come ti de Setti non me ne frega niente, vo al stadio par catarme con gli amici de sempre bear la bireta magnar el paneto e guardar la partia, dopo vinsemo, son contento, perdemo, me dispiase sarà par la prossima. Purtroppo non gavemo mia Agnelli come presidenete ma l’importante par mi le che ghe sia el Verona par el resto chi se ne frega d’altronde semo sempre stadi abituadi a tribular.

                                                                                    • stefano 50/60 scrive:

                                                                                      tribular se te perdi parchè tè si inferiore all avversario che problema ghè……..ma tribular parchè tè ghè vendi i campionati e le partie par ciapar i paracaduti de schei nò lè mia tribular., lè imbroiar la gente……pensiero mio ah ma dopo 51 anni che vo al Verona, 51 diconsi 51, posso pretendar de perdar lotando o devo andarghe par vedar perdar vendendo le partie ?..tuto li..sensa polemica…..giusto par dir la mia…..

                                                                                      • Maxhellas scrive:

                                                                                        Dipende: se te bevi abastansa birete (tipo 115) no te capisi più se te vinsi o se te perdi, se te sughi o se te fe finta….

                                                                                      • schetch scrive:

                                                                                        L’e quela che digo anca mi. Se chi è seduto sul trono fa ciò che vuole e prende in giro tutti…. e non parlo di testate varie, insomma qualcosa che non va c’è seppure io rinnovi lo stesso ma questo non cambia la sostanza

                                                                                    • schetch scrive:

                                                                                      Mah, ridurre tutto così mi sembra troppo semplicistico; un po’di gioco sarebbe gradito senza gli scempi degli ultimi due anni ghe vol poco….. almeno par digerir el paneto

                                                                                      • Jordan scrive:

                                                                                        Non le par essar semplicistici, le che non voi gnanca farghene na mnalattia, ghe società più bone ma anca peso, purtroppo gavemo questa e finchè non arriva tempi migliori non ghe niente da far. Par mi tutta sta guerra non la porta niente de bon par el presente ma gnanca par el futuro.

                                                                                  • fenomeno scrive:

                                                                                    Ma quella delle “questioni personali” sembra una realtà parallela che vediamo solo noi plebei che leggiamo ste pagine…stiamo “parlando di balon”, dove a mio avviso la deontologia e l’etica hanno confini molto allargati e labili…non c’è nulla di scandaloso ed è una diretta e logica conseguenza commerciale per una testata che vive di pubblicità dar spazio a chi paga…mi fa però specie il voler rimarcare con forza l’essere liberi ed indipendenti e negare l’evidenza…ognuno tira l’acqua al proprio mulino

                                                                                  • schetch scrive:

                                                                                    Anca mi rinovo, me piasarea però ogni tanto, nar via dal stadio con qualche sodisfasion (satifaction)….l’è vera; ghe navem vista tante anca pezo…ma tuti quei schei lì no i ghera na olta. Par quela na satifaction qualche olta la sarea gradita …..molto!

                                                                                  1. GINO DAL BAR scrive:

                                                                                    …volevo solo far notare che, secondo il sondaggio del tg giallobu, quest’anno, pare che solo 8.000 tifosi siano disposti a rinnovare…mentre i rimanenti…28.000:D :D :D non vrinnovino la tessera…su un totale di 11.500 abbonati dello scorso anno…:D :D :D …dai su…un po’ de serieta’ per Dio…

                                                                                    1. Simone scrive:

                                                                                      C’è una parola che va molto di moda negli ultimi tempi, ossia ”influencer”, che sarebbe un “individuo con un più o meno ampio seguito di pubblico che ha la capacità di influenzare i comportamenti di acquisto dei consumatori in ragione del loro carisma e della loro autorevolezza rispetto a determinate tematiche o aree di interesse.” Fa un po’ pensare, se mi si permette, che a questo termine venga data una valenza commerciale, ma in una società in cui ciò che impera è il mercato capisco sia purtroppo inevitabile. Ma volendo staccarci un attimo dal valore markettaro dato al termine, gli ”influencers” ci sono sempre stati, com’è normale che sia. Solo che se fino a qualche decina di anni fa c’erano, anche nel calcio, persone di un certo livello che potevano fare da punti di riferimento (da Brera a Pasolini, passando da Carmelo Bene, eccetera), ora quel livello sembra con tutto rispetto mancare. Questa è, inutile girarci intorno, una testata “commerciale”, e quindi legata a sponsor e pubblicità varie, per cui inutile pensare che questo non possa in qualche modo influenzare determinati passaggi. Il famoso accordo tra Verona e Telenuovo a suo tempo fece storcere il naso a molti, e pure a me. Ed è chiaro, per fare un esempio, che il famoso servizio “il nero che smagra” avesse una valenza commerciale collegata anche alla partnership appena nata. Poi vanno però capite anche certe dinamiche, certi ruoli (anche se a livello deontologico un giornalista non dovrebbe mai, per come la vedo io, accettare il ruolo di pubblicista) e certi contesti. Nonché immagino certi ordini, cui un caporedattore non può sottrarsi, se non rinunciando al ruolo stesso di caporedattore (ma atti di ribellismo non ne pretendo, me li gusto e basta quando li vivo e li vedo). In quell’occasione aveva, al di là del peccato originale che confermo, però anche se non erro una scusa a favore, e cioè che la società aveva detto che l’accordo con la Nike era appena nato e che non avevano fatto in tempo per motivi tecnici di tempo a proporre i colori ”adeguati”. L’anno seguente quella scusa non c’era più, ma quei colori rimasero, e infatti Vighini stesso da lì se non erro cominciò a contestare il colore delle maglie. Non volendo fare la verginella, dico che il tutto ci può stare, messa giù così, nel complesso. Comunque, chiusa questa parentesi che ritengo personalmente poco appassionante, io credo che se alla mancanza di figure carismatiche e di livello (non solo qui ma a livello nazionale, basta dare un’occhiata a determinate trasmissioni trash), aggiungiamo il fatto che il taglio delle trasmissioni ”deve” essere evidentemente di un certo tipo (questi sono stati dei bei mondiali, ma Mediaset li ha abbassati di livello, specie nei post partite), ecco, tutto questo concorre a creare un clima che non aiuta. E che in un periodo di confusione già diffusa, come per esempio la nostra, inevitabilmente lo va a peggiorare. E farsi la guerra (legittima finché si vuole, non mi va ora di disquisire su questo) con tanto di provocazioni reciproche continue di certo non aiuta il Verona e di sicuro nemmeno a farsi un’idea equilibrata da informati. Inevitabile quindi che prevalga un certo nervosismo (eufemismo), e che in mancanza di punti di riferimento, i veri ”influencers” diventino gli ”spettatori” stessi, specie con e sui social. Con quel che ne può seguire (a torto a o a ragione, lo dirà il tempo). Come venirne a capo? Io credo che ora ci voglia ordine. E per arrivare a questo dovrebbe innanzitutto cambiare il modo di impostare per esempio i programmi. Esempi: inviti un allenatore? Non si riempia lo studio di persone, ma se ne chiamino magari due, addetti ai lavori di livello riconosciuto e oggettivo, con sfumature diverse, e si imposti la trasmissione su questi e l’invitato. Inviti il ds? Si inviti uno o due ds di livello altrettanto riconosciuto e oggettivo che possano discutere con lui tenendo presente (e qui ci vuole informazione vera e onestà) i veri parametri su cui la società ha dato le direttive (budget, volontà varie, eccetera). Inviti il presidente? Si inviti un Pippo Russo o qualunque persona di livello informata davvero su come funziona il Verona e il calcio in generale, e che sappia impostare le eventuali domande sull’intreccio delle due cose. Se la società non accettasse certe condizioni, allora sì che sarebbe totalmente in torto e completamente senza scuse. Solo seguendo questa strada, secondo me, il tifoso medio potrà avere in mano gli strumenti per farsi delle idee serie, che poi potranno essere sempre diverse, ma almeno fondate su una base di un certo tipo sotto. Se poi però si vorrà continuare a fare del trash che non dice nulla ma garantisce ”audience di sistema”, allora ne prendo atto. Ma in questo caso penserò sempre che il metodo non è funzionale al concetto di informazione.

                                                                                      • stefano 50/60 scrive:

                                                                                        ribadisco un concetto senza voler fare polemica alcuna…anzi due…..primo, ma per non far la guerra o le vendette bisogna assistere a partite e campionati venduti per incassar paracaduti economici ? secondo, visto che per Te il lato commerciale ha ormai preso il sopravvento costi quel che costi in termini di qualità ed autorevolezza, hai fatto l esempio mediaset mondiali, se uno fa marketing spietatamente e retrocede a me sembra un incapace o un venduto o tutt e due le cose……marketing per marketing spietato se non ottengo risultati vuol dire che son un furfante..o no ?

                                                                                        • Simone scrive:

                                                                                          Stefano, se te lesi ben le parecchie righe soprastanti, te capire’ che non ghe nessuna contraddizione tra i to legittimi sospetti e quel che ho scritto. La sostanza de quel che digo l’è che se el vox populi el g ha sotto una base informativa de un certo tipo el g ha una valenza, se el g ha sotto el nulla par mi el g ha una valenza de un altro tipo. Tradotto: mi son stufo de sentir e leser opinioni fondate su opinioni (diventate più o meno de massa), mi voi prima cominciar a ragionar su fatti comprovati o quantomeno su discussioni oneste tra esperti. Contrapposti (nel senso de confronto chiaro) a ci guida la baracca. E adesso bona partia..

                                                                                          • stefano 50/60 scrive:

                                                                                            e comunque, se posso, anca al norvegese che ghè nato un fiol negro ghè fasea fastidio le opinioni dei amici….la volù spetar nove mesi par andar dal ginecologo, esperto, e el dotor l era negro……sucede così seto, anca al Verona calcio……

                                                                                          • stefano 50/60 scrive:

                                                                                            son d acordo Simone……alora volemo lezar i risultati dei ultimi anni ? quele nò iè mia opinioni…..e bona finale par doman, lè che scrivo in amicissia ah…

                                                                                            • stefano 50/60 scrive:

                                                                                              te rispondo qua simone….el parchè, questo come altri parchè, lè el parchè un buteleto quando el vien becado con le mane ne la marmelata el nega…..un bon genitor el ghè da una sciafa fissa sul copin….un genitor tristo invesse el lassa perdar…..sto genitor qua lè un incapace…el genitor invesse chel lassa perdar parchè ne la marmelata el trova comunque i schei robadi che l avea nascosto lè un genitor indegno….a buon intenditor…….e forsa croassia par mi…..

                                                                                            • Simone scrive:

                                                                                              Guarda, giusto par intenderse, i risultati dei ultimi anni i è evidenti, una retrocessione dalla A alla B come ultimi, una promozione come secondi, e un’altra brutta retrocessione come penultimi. Quel che però me interessa no l’è l’effetto (di per sè i è cose già vissute al di là delle varie differenze riguardo el come), ma la causa. E nello specifico, per intenderse ancora meio, l’è che me piaserea capir el vero motivo per cui all’inizio l’obiettivo l’era “consolidamento in serie A” e sogni vari, e da un certo punto in poi s’è passè al “modello Crotone”. Me interessa poco anca el ricordar che le premesse/promesse i era quele. Me interessa saver “perché” i è cambiè così radicalmente, con passaggi annessi. Se i ghe le domanda lu el dise in sostanza “perché de sì”. Ecco, evidentemente la domanda in sè no la pol bastar. Bisogna saver (o almeno averghe una serie de indizi forti) anche la risposta quando se pone un quesito se no te vol che i te gira intorno. Ghe sta qua e là qualche inchiesta, tutte da fora tra l’altro, ma mai una continuità nella ricerca giornalistica (inchiesta). Ecco, lì sta el vero buso par mi, nonché l’origine principale de tutto sto clima de confusion che percepiso. Bona partia anca a ti doman. Nonostante Mediaset, sto mondiale me lo son goduo.

                                                                                      • Sick boy scrive:

                                                                                        Bellissimo scritto,complimenti.

                                                                                      1. Jordan scrive:

                                                                                        La vera contestasion da far le quela de cambiar la bira del stadio e farghe sbasar el preso del diuretico.

                                                                                        1. RH scrive:

                                                                                          Crescenzi, limitatamente alla B, è un buon acquisto. Bene così.. Con Felicioli e in attesa di almici, per una volta gli esterni sembrano quantomeno coperti.. sperando di cedere il francese col 69

                                                                                          1. giovanni scrive:

                                                                                            IO TIFO GUARDIA DI FINANZA E GIUDICI VERI !!!!! CONCORDO CON TUTTO QUELLO CHE HAI SCRITTO SIA TU CHE IL VIGO CHE NON MI LASCIA PUBBLICARE !! – VERAMENTE SOLO VOI AVETE PUBBLICATO LE VERITÁ SCOPERTE NEI BILANCI DA VERONA COL CUORE, CHE NON MANCHERÁ DI CONTROLLARE TUTTI I BILANCI, ANCHE IN FUTURO – VERISSIMO PURE CHE NESSUNA ALTRA TESTATA (“CHIAMARLA GIORNALISTICA” É OFFENDERE LA CATEGORIA DEGLI ONESTI) HA VOLUTO PUBBLICARE …… BASTA VEDERE COME IL SETTI, (PER ME “”ALL´ULTIMA SPIAGGIA”") HA TRATTATO PUGLIERO….. E L´ARENA ZITTA E QUIETA HA ACCETTATO SUPINA A 90 GRADI ….
                                                                                            VOGLIO RICORDARE CHE I TIFOSI SANNO SCIEGLIERE TRA CHI É AMANTE DEI COLORI HELLAS VERONA E VALORIZZARLI MOLTO … DAI VARI RADO VERONA, TELEARENA E ARENA ALLINEATI E SULLA VIA DEI MINUSCOLI ……PER NON PARLARE DEL COMUNE DI VERONA E DI CHI DOVREBBE ESSERE VOCE DEI TIFOSI E DEI VALORI CITTADINI, ED INVECE … pure zitti !!!………CI VUOLE CORAGGIO E …..CONVERTITEVI AL CORAGGIO E SIATE E TORNATE CORAGGIOSI …..BASTA PAURA ANCHE SE RICATTATI O MINACCIATI O RICOMPENSATI O …..SE UNO NON HA I COSIDETTI ….NON PUÓ ESSERE NEMMENO UN UOMO !!
                                                                                            INVITO TUTTI I TIFOSI HELLAS VERONA AD ISCRIVERSI A VERONA CON IL CUORE COSTA POCO MA TU VALI MOLTO ……GIÁ HANNO PAURA …PENSA SE SIAMO IN MOLTI O MOLTISSIMI ………VERONA NON DEVE E NON PUÓ ESSERE NELLE MANI DI GENTE ZITTA …….. BASTA COLLOCARSI NELL´OMERTÁ E A VERONA “”"ghe l´aria bona … …..e agli altri che i vaga in mo–”" recitano I MATTI I CANTA E I SONA ………ma magari IE ANCA HULA-TONI PRORPIO D I V E R S I … da noi Veronesi…

                                                                                            • k scrive:

                                                                                              si’,però anca sta fola de la guardia de finanza.mi capiso che za su dr.jeckill&mr.hyde ghera scrito” justitia pede claudo”-nel senso che la zopega ma a la fine la arriva-però se verona nel cuore la ga tute ste prove,se l’espresso el ga tute ste prove come la sia che la finanza,che la te vien a rompar i bai par un cafè con la panna sora regalà,no la trova gnente nei bei affari del mudanda de carpi.parchè verona nel cuore invece de andarghe a raccontar le malefatte de la società cinese non la fa una bela denuncia a chi di dovere?me par che la covisoc in sti giorni l’avia usà la ghigliottina par ben.alora quel da carpi ghe ne falo come nineta,in termini de finanza o elo pulito?
                                                                                              i giornalisti de verona i se impunta quando i colpise uno de lori(in questo mia dissimili dal clan dei avvocati)ma dime chi ha fato una inchiesta fin alla radice e l’è emerso disendo le conclusioni e presentandole ai organi de repressione competenti.im sta maniera quel da carpi el se rafforza e basta ,anzi el deventa un angioletto,anche se con le mudande sporche de…

                                                                                              • stefano50/60 scrive:

                                                                                                ciao K le tue iè parole stradelà de sante…….e tè disi de le verità che lè scota e proprio par quela iè verità…..però, me par de aver visto, la covisoc lè quela che l avea dito che wc ensa triestina bari avellino etcetc iera en regola…..dopo poco iè falide o lè stà falendo…….ghè saria spuza de brusà su la covisoc alora….ps,,el diga l era pien de plusvalense e adesso ì lè basa in boca sempre la covisoc……gò dei dubi..e ti ?

                                                                                                • k scrive:

                                                                                                  sì sì,ho dito la covisoc par dirghene una,dopo non so chi alla fine de la cadena de sant’antonio “foo mi no fa ti” sia quel che effettivamente el te sega.resta el fatto:son da a vedarme i articoli de verona col cuore e se fusse vera anca un cicin de quel che i scrive e fusse mi el colpevole saria za nelle patrie galere.l’espresso l’avea scritto su l’orbo da un ocio de mafia capitale e dopo un poco i l’ha blocà.nel nostro picolo stemo spetando e tifando par la finanza(L’unico modo par copar legalmente el rospo) ma mai che vegna na bona notizia in sto senso.credeme,el fa in tempo a spolpar tuto e andar in iamaica no da marley ma a godarse el sol tra le palme

                                                                                            1. bruce scrive:

                                                                                              Luca cosa vuoi farci, si pensava che i tempi di Pinochet e Pol Pot fossero finiti ma il dittatorello riesce ormai a stupirci in negativo ogni giorno che passa, già il fatto di epurare il grande Roberto Puliero fu un fatto grave e adesso ci mancava pure questa. Come ho già detto mr. manita grace è molto ma moolto fortunato perchè aldilà delle etichette Verona è una città civile.

                                                                                              1. maxrugo scrive:

                                                                                                Sinceramente ti dico che questa societa’ ha sbagliato e sta sbagliando probabilmente per l’incapacita’ di Setti di sceglere i suoi collaboratori. OK tutto giusto.
                                                                                                Pero’ non venirmi a dire che Voi, come testata giornalistica, non gli state facendo la guerra.
                                                                                                Gia’ ho sottolineato la vicenda del sondaggio “tarocco” sugli abbonamenti, ma anche dare una notizia di una cosa che dice D’amico mettendo sempre la solita foto di lui con Fusco, non dirmi che non e’ faziosita’, non dirmi che non volete insistere nell’insinuare degli improbabili dietrologie in cui Fusco farebbe ancora parte del Verona.
                                                                                                Questo non me lo puoi chiamare giornalismo imparziale .
                                                                                                Pertanto visto il vostroatteggiamento non mi stupisco del boicottaggio nei vostri confronti da parte del Verona. Come si dice la guerra e’ guerra.

                                                                                                • schetch scrive:

                                                                                                  Se guardi i sondaggi e li prendi per oro colato, non ti passa più, abbi pazienza.
                                                                                                  Fatti un giro tra la gente e li troverai le risposte vere!
                                                                                                  Poi escludere Telenuovo è sinonimo di bassezza, di incompetenza. Si accetta tutto e si risponde a tutto, ti stanno antipatici? Te ne farai una ragione.
                                                                                                  Tu Setti rappresenti una città e devi se non obbligato dare resoconto a tutti. Hai voluto la bici?

                                                                                                • Luca Fioravanti scrive:

                                                                                                  Ma a te va bene vedere un Verona come quello dello scorso anno? Una società condotta con tale dilettantismo? Un presidente che si offende se criticato? Non ci siamo alzati una mattina e abbiamo deciso di fare una guerra, così per sport… Ci sono fatti gravi e ingiusti che è giusto rendere pubblici. Poi ognuno reagisce come meglio crede.

                                                                                                  • maxrugo scrive:

                                                                                                    A me un Verona come lo scorso anno non piace neanche un po’ l’ho detto e ripetuto.
                                                                                                    Il problema di Setti non e’ tanto quello di “rubare” i soldi, ma quello di non saperli spendere bene e sopratutto nel fatto che non e’ in grado di scegliere le persone giuste.
                                                                                                    Cosa avrei fatto io quest’anno? Avrei preso Nicola come allenatore e preso un Direttore Generale gradito alla piazza (tipo Foschi) per dare una mano a D’Amico e scrollargli di dosso l’etichetta di vice-Fusco. Setti ha commesso un errore che potrebbe costargli la stagione.
                                                                                                    Poi pero’ quando parli di “dilettantismo” ti ricordo come eravamo messi ai tempi di Arvedi/Martinelli (allenamenti a sandra’ ecc. ecc.) mi pare che la struttura societaria sia cresciuta in questi anni.
                                                                                                    Per i fatti gravi e ingiusti nei vostri confronti ti ho risposto sul post di Fenomeno.

                                                                                                    • Maxhellas scrive:

                                                                                                      Guarda che l’anno scorso i soldi non li ha spesi, ma solo incassati.
                                                                                                      Idem per la stagione appena iniziata, finora.

                                                                                                      Quindi, dove finiscono?

                                                                                                      Alcune risposte sono state date da Verona col Cuore ed alcuni utenti del blog (tra i quali anch’io) che sono andati a spulciare i bilanci. E Tggialloblù ha avuto il coraggio di pubblicarle.

                                                                                                      Non ho capito se consideri ciò un oltraggio o se è semplice informazione.

                                                                                                      • maxrugo scrive:

                                                                                                        Quindi abbiamo la prova, dedotta dai bilanci che Setti si stia intascando i soldi che ricava dal Verona? No perche’ se così e’ allora ho sbagliato io a leggere quello che ha scritto “verona Col Cuore”.
                                                                                                        Ammesso e non concesso che setti si intaschi i soldi, continuo comunque a riproporre il mio quesito al quale nessuno ha risposto: perche’ se setti fa le plusvalenze a fine mercato e non spende soldi automaticamente significa che se li tiene per lui, mentre il chievo, ma non solo, fa plusvalenze da 20 anni ma mai nessun tifoso ha accusato recie de goma de intascarse soldi e nessuno mai e’ andato ad analizzare i bilanci del chievo, sopratutto i giornalisti anche per avere un metro di paragone tra le diverse gestioni, sicuramente virtusa quella del chievo e deficitaria la nostra.

                                                                                                    • stefano 50/60 scrive:

                                                                                                      struttura societaria cresciuta ? non pagano l affitto dello stadio perchè dicono loro scomputano i soldi immessi nell antistadio in affitto anca quel (te digo che struttura par alenar nel 2018 )..iè proprietari solo dei cartelini dei zugadori che infati i vende regolarmente…ma ghe feto o ghe sito ?..nicola ? foschi ? le tachipirine scadude le fa mal rugo….

                                                                                                    • Simone scrive:

                                                                                                      Nicola non è voluto venire. Come tanti altri da tre anni a questa parte. Non è che possiamo prendere chiunque, specie chi vuole la serie A e un progetto di un certo tipo. Ghe sarà un motivo. Il Crotone per la panchina ha preso Stroppa, il Benevento Bucchi, noi Grosso. Non è che vedo grosse differenze tra questi tre nomi, esperienza a parte. Come ha fatto notare qualcun altro, serie A e serie B sono due cose ben distinte. In B puoi riuscire a fare una buona squadra con poco, se hai ancora un certo appeal (e qui qualche dubbio è lecito ci sia) specie con le regole nuove. Infatti siamo risaliti due anni fa, tra le critiche generali. Altre realtà partite con gli stessi obiettivi non ce l’hanno fatta. D’Amico non so se sia la manus longa o una proiezione di Fusco. Ma in B ricordo che con lui ds siamo risaliti. Quindi qui prima di sparare giudizi, personalmente credo sia il caso di aspettare. Anche se determinate notizie ad oggi non sono incoraggianti (prestiti trattati e Di Gaudio che sembra stia per sfumare perché il Parma chiede soldi… dove sta il problema dato che i bilanci sono a detta di Setti sani, il monte ingaggi è ulteriormente calato e ci sono delle entrate di un certo tipo, non lo so). Il problema, ritorno a dire, sono le prospettive. Se resti in B probabilmente ci si ristabilizzerà lì nei prossimi anni con questa società, che dà l’impressione di essere stanca e poco motivata nel suo responsabile principale, che è da anni che ha deciso di non investire più per suo stesso dire. Se fosse A, coi prezzi che stanno girando negli ultimi anni in cui ti chiedono milioni per giocatori normalissimi o provenienti addirittura dalla primavera, difficile riuscire a stabilizzarsi senza la volontà e/o la possibilità di investire. Io a logica sarei più propenso a criticare chi con un budget di un certo tipo sbaglia obiettivi (i Benevento, per stare al nostro livello, è il caso numero uno, ma pure la Spal non ha scherzato, poi se vogliamo parlare del Milan è l’apoteosi).

                                                                                                • bruce scrive:

                                                                                                  Max, il fatto che la gente sia scontenta e che molti non faranno l’abbonamento è purtroppo un dato di fatto che poi i votanti siano 28mila o 18mila poco importa. Le dietrologie trovano terreno fertile ove mancano chiarezza e trasparenza, due qualità sconosciute al carpigiano, se si voleva sgombrare il campo da ogni equivoco visti i tragici risultati del ultimo campionato si sarebbero dovute fare scelte diverse soprattutto per quanto riguarda il direttore sportivo e invece nulla è cambiato, soprattutto il modo di fare mercato che ricalca esattamente la linea Fusco ovvero prestiti su prestiti nonostante si sia affermato che i conti sono in ordine (e ghe mancarea altro) e ci siano oltre 30 milioni in saccoccia tra paracadute e cessioni. A mio modesto avviso se ci sono state delle critiche esse sono sempre state fatte con correttezza, non oso immaginare se Settianzichè a verona fosse a Roma o in qualche piazza meridionale..

                                                                                                • stefano 50/60 scrive:

                                                                                                  il boicottaggio è verso Verona ed i suoi tifosi, se non te ne fossi accorto….ed è perchè stan girando il remake di prendi i soldi e scappa caro mio…..dopo se te me disi che sta proprietà la fa qualcosa par el Verona e ì sò tifosi devo rispondarte che el 30 o 31 de febrar ritornaremo in serIe A… .a mi de fusco o de qualchedun de stì malcagady nò me ne importa un figo seco ma resta el fato che ì sta desfando tuto par dopo scapar come ladri de galine lasandote in myerda… sempre se te te ne si incorto…

                                                                                                  • k scrive:

                                                                                                    vorrei sommessamente far notare che la A italiana è bipolare o schizofrenica, che dir si voglia:c’è una vera A fino alle prime 7/8 posizioni,con presidenti che spendono del loro e una A2/3 con presidenti illuminati che guadagnano da loro prodotti che rivendono maggiorati e presidenti morti de fame che sperano nella morte degli altri per salvarsi loro.A questi ultimi presidenti,di cui faceva parte a buon titolo el cagaduro nostrano può andr bene o male riguardo al salvarsi,difficilmente possono programmare una salvezza sicura.certo che se poi mettono del loro(si fa per dire)per non salvarsi e a metà stagione vendono i meno peggio e prendono scartini a buon mercato danno una mano al destino cinico e baro.
                                                                                                    purtroppo noi siamo caduti in questa bassa lega col mudanda carpigiano,tutti i tifosi avevano indovinato la ns sorte fin da ottobre quindi è impossibile che le teste einsteiniane dell’Hellas non sapessero la fine che ci stava aspettando.FA RABBIA,IN RETROSPETTIVA ,SAPERE QUANTO POCO ;IN TERMINI DI IMPEGNO E DI SOLDI SAREBBE BASTATO PER NON RETROCEDERE

                                                                                                    • stefano50/60 scrive:

                                                                                                      sarebbe più che sufficiente fare un parallelo tra quel che è successo a collecchio anni fa e quel che è successo in carige di recente….non è che perchè uno non è un bocconiano o un doris della situazione non possa usare un grano di logica eh…ai tempi del sciccoso wc entino esplose dopo qualche anno il caso parmalat e la famiglia tanzi corse ai ripari nascondendo tutto ciò che poteva salvarla dal tracollo. Questo accadimento portò il denaro dalle casse e tasche di barbaberica alla direzione ignota ma conosciuta perchè poi si seppe bene quel che stava succedendo…..compreso il caso gilardino ricordate ?…..quel che è successo di recente in carige assomiglia molto al precedente caso..ed anche qui parecchiio denaro ha dovuto precipitosamente compiere il percorso inverso…..un inchiesta seria che rivelasse la maggior parte di questi bordelli finanziari non è nè semplice nè, forse, voluta……( a tal scopo non so se qualcuno di Voi ha visto report inquisire il sindaco veneziano brugnaro e la vecchia intervista a lollo montresor bussolenghiano d assalto )….collimate coi tempi e vedrete similitudini allucinanti nei due casi che vedono come unica vittima il Verona calcio ed i suoi tifosi…..il giostraio sta preparandosi una sontuosa via di fuga ed alla fine di codesto campionato assisteremo ad un qualcosa di definitivo…non sono un indovino, e mi auguro di sbagliare perchè il Verona prima di tutto, ma non son neanche nè un bocconiano ma gnanca un lecacul ignorante….

                                                                                                1. fenomeno scrive:

                                                                                                  Ed intanto il Bari del re del mercato e delle plusvalenze Scion Scion è a rischio iscrizione ed a rischio fallimento…

                                                                                                  1. Paolone scrive:

                                                                                                    Sinceramente questa storia del “tesserino” sa tanto di CASTA DEI GIORNALISTI.
                                                                                                    Negli Stati Uniti non c’è l’ordine dei giornalisti eppure qualche testata giornalistica e qualche buon giornalista penso ci sia anche oltre oceano.
                                                                                                    Non siete dei chirurghi, non avete in mano la vita delle persone ne tanto meno la verità nel taschino.
                                                                                                    Scendete dal piedistallo, senza inciampare.

                                                                                                    • spc scrive:

                                                                                                      Ma perchè una cosa così semplice è così difficile da capire, vorresti che l’impianto elettrico di casa fosse fatto da un giornalista?
                                                                                                      Che ci sia qualcuno che fa qualcosa per passione ci sta ma non è possibile che venga prima di un professionista…
                                                                                                      pien de internettologi

                                                                                                      • Marco scrive:

                                                                                                        C’è giornalista e giornalista. Ci sono i Vespa e i Travaglio, i Fede e i Montanelli. In molti altri paesi l’ordine dei giornalisti non esiste eppure l’informazione là funziona meglio che da noi.

                                                                                                        • spc scrive:

                                                                                                          C’è elettricista e elettricista, c’è ingegnere e ingegnere, c’è chirurgo e chirurgo,… le professioni, in generale, non si inventano, quindi la discussione non cambia

                                                                                                          • Spc scrive:

                                                                                                            Te parli de paesi, de grandi numeri, e la qualità da ndo vienla fora? Volemo continuar a rampegarse sui speci? Mi no son stufo, ti fate far un otturasion da un fiorista intanto…

                                                                                                          • Marco scrive:

                                                                                                            E ci sono Paesi migliori del nostro per quanto riguarda l’informazione in cui l’ordine dei giornalisti non esiste. Quindi la qualità non la fa in tesserino ma il coraggio, l’onestà, la competenza e la capacità di muoversi.

                                                                                                    • Luca Fioravanti scrive:

                                                                                                      Vedo che hai compreso perfettamente il senso del discorso.

                                                                                                    1. RobyVR scrive:

                                                                                                      La stagion l’è finia prima ancora de scominsiar. Identico a l’an passà. Triade nefasta!

                                                                                                      1. andrea scrive:

                                                                                                        Maxrugo
                                                                                                        qui l unico ridicolo che non sa le cose e ripeto dicw castronate sei solo tu….mi fai i paragoni col chievo..ma fammi un piacere..io qui non voglio fare nessuna guerra ma mi da fastidio chi vuole difendere l indifendibile…vai a vederti l articolo su Martilnelli il nostro grande presidente e poi va a mantova a fare la spalla di un ds che era qui a verona come turista

                                                                                                        1. andrea scrive:

                                                                                                          Maxrugo
                                                                                                          tu veramente o sei un inviato di setti venuto qui x dire castronate o allora veramente non ragioni..e tu saresti uno che tifa hellas..ma e megljo che ti sposti a mantova dal tuo amico. ma tu sai che spostamento di soldi e quante societa gestisce il tuo amico setti? tu lo sai che falco investmment è controllata da jn altra società di cui non si sa niente? tu sei al corrente dela perdita hellas store e finanziamento da parte di hv23 che è quella che gestisce l hellas? tu sai che diceva che i 5 ml di euro che ha avuto dal nigeriano bianco erano tutte balle x poi ritrattare? e il presidente dello spezia e fiorano gli hanno fatto causa e detto che erano soldi destinati all hellas..e tu vieni a farmi i paragoni con campedelli xche fa plusvalenze coi giocatori? ma tu sei veramente fuori!!! campedelli è 17 anni che fa la serie a mentre il tuo amico e stato definito dalla gazzetta dello sport il maestro di paracadutismo…e tu ti azzardi a difendere questo personaggio che ci sta spolpando …vedrai il campionato di questanno..sfioreremo la serie c ma non andremo xche sono in ballo altri 10 ml..ha detto benissimo fioravanti e io non mi dilungo xche non voglio creargli fastidi nel blog…..svegliati caro mio svegliati..e pensa al povero martinelli..lui si era il nostro presidente..

                                                                                                          • Maxrugo scrive:

                                                                                                            Ecco vedi hai detto giusto Campedelli è da 17 anni in A quindi tutto va bene. Se Setti fosse sempre arrivato al 10 posto in A non fregherebbe in ca22o a nessuno di Volpi dei prestiti dei parametri zero Delle società in Lussemburgo.
                                                                                                            Comunque voi statevene pure al bar a contestare Setti o andate a vedere il Chievo cosi quest’anno potrete vedere anche cr7, e magari poi tornerete a vedere il Verona quando arriverà lo sceicco che ci porterà in Champions.
                                                                                                            Per la cronaca setri paga al sottoscritto 100 euro a post. ……..784

                                                                                                          1. Maxrugo scrive:

                                                                                                            Butei , se parliamo di mister e DS anch’io avrei fatto altre scelte.
                                                                                                            Però quando continuiamo a dire che Setti si frega i soldi perché entrano 30 milioni e non si spende niente, io non so se è vero ,magari anche si non lo so, ma allora mi chiedo perché Campedelli da 20 anni compra a 10 e rivende sempre a 30 -40 50 ma non è mai stato accusato di rubare soldi?
                                                                                                            Quando continuiamo a dire prestiti su prestiti e poi guardo e su una rosa di 23 giocatori ci sono 2 prestiti secchi.
                                                                                                            Boh non so io capisco la delusione per una retrocessione e un anno gestito di m…… ma ho visto anche di peggio.

                                                                                                            • Hellas76 scrive:

                                                                                                              Max io mi reputo molto aziendalista, e capisco certe scelte dolorose che società come le nostre devono fare….ma questa è indifendibile, da ogni punto di vista, anche morale non solo finanziariamente o gestionale, dicono una cosa e fanno esattamente l’opposto, si auto smentiscono da soli pensando che abbiamo la memoriadi un criceto, fanno scelte che non hanno uguali nella storia del calcio, io perlomeno in 40 anni mai ho visto cose simili …e quest’anno riusciranno a far peggio da quello che sembra dagli inizi….poi senza stare qua a raccontare tutte le nefandezze, se tu fossi dalla parte del giusto ti comporteresti come questo presidente? Nascosto che manda le querele, nega gli accrediti, scrive le letterine, non risponde mai di nulla, o andresti a testa alta a spiegare il perché delle cose? Il problema è che è difficile spiegare come giustificare la vendita di due centrali titolari rimpiazzati da calvano o BOLDOR che sostituisce caceres dopo che hai detto che non si è agito al risparmio ma sono state scelte oculate. ..come fai a presentarti ?nemmeno io mi presenteremo e non lo fa nemmeno lui giustamente

                                                                                                              • maxrugo scrive:

                                                                                                                Guarda se parliamo di scelte Setti e’ il mago delle scelte sbagliate. L’unica persona che gli ha fatto fare il salto di qualita’ e’ stata Mandorlini che lui non aveva scelto.
                                                                                                                In merito alla campagna acquisti di gennaio dello scorso anno sono anche d’accordo che non si e’ agito per il meglio anche se ritengo a tutt’oggi che l’errore piu’ grosso sia stato tenere Pecchia.
                                                                                                                Se parliamo di scelte scellerate io ne ho viste di simili da parte di Pastorello ma qui sembra che tutti abbiano la memoria corta.
                                                                                                                Poi lo scorso anno hanno provato a dialogare con i tifosi e sono stati investiti di m3rda, quando se ne stanno zitti altrettanto. Chiedo a te cosa faresti? Negare l’accredito a questa testata fa parte della guerra tra Verona/Telenuvo che si lamenta per il mancato accredito di Barana qunado fu lo stesso a Vighini a zittirlo durante la trasmissione con Pecchia per la troppo MELASSA quindi lasciamo stare.
                                                                                                                Concludendo la verita’ e’ che fino a qunado ci sono i risultati TUTTO VA BENE dopo si diventa dei ladri, insomma, fare il presidente del Verona, tranne poche eccezzioni, si prende piu’ m3rda che altro questo ci dice la nostra storia.

                                                                                                                • Hellas76 scrive:

                                                                                                                  Ma qua non stiamo parlando di errori max…qua stiamo parlando di uno senza soldi che si è trovato in mano una squadra di altri e che va avanti a prestiti esattamente come Pastorello e nella stesso modo stiamo ritardando a contestarlo prima del fallimento, che avverrà a breve intanto ti prende per il culo…cosa c’entrano gli errori di mercato? Qua nessuno contesta pazzini piuttosto di Marquez o caceres. ..ma uno che ti dice delle astrusità per tirare avanti,sapendo benissimo di per curati, ma stai aspettando il centro sportivo? La Nike che ti fa le magliette? Credi veramente che dietro a damico non ci sia Fusco ? Che pecchia sia rimasto li per scelta tecnica? Ma se è così dimmi a sto punto quale sia il tuo limite di sopportazione prima di contestare una società. …deve farti del male fisico? Abusare dei tuoi cari? A sto punto dimmi fin dove puoi arrivare…che facciamo uno studio antropologico :)

                                                                                                                • Mariino scrive:

                                                                                                                  Il fatto è che al carpigiano i risultati sono l’unica cosa che a lui non interessa .

                                                                                                            • stefano 50/60 scrive:

                                                                                                              giaccherini là comprà el Verona a genar ? dai su el recia grossa lè pezo de giuda ma paragonarlo al giostrar ah……

                                                                                                              • Maxrugo scrive:

                                                                                                                A gennaio hanno venduto Inglese x 9 milioni preso Giaccherini in prestito con obbligo di riscatto a 2.
                                                                                                                Bravissimi ma gli altri 7 milioni se li è intascati Campedelli? Non credo.
                                                                                                                Però perché per il Verona valgono altri metri di giudizio?

                                                                                                                • Massi scrive:

                                                                                                                  Intanto Campedelli tiene in serie A il Chievo da molti anni, e quando è andato in B (per colpa di partite pilotate) , ha fatto subito uno squadrone spendendo molti soldi a fronte di poche entrate che c’erano allora, per tornare subito in A. Poi fatti due conti semplici su gli ultimi tre anni: 2 paracaduti, vendite e conseguenti plusvalenze di giocatori per un totale aggiungendo i diritti della seria A di oltre 90 milioni, quanti giocatori abbiamo comprato? E a che cifra? Ti pare il caso di paragonare Setti a Camapedelli, che oltretutto ricava meno soldi del Verona dagli spettatori ed ha molte piu spese gestionali vedi centro sportivo? Inglese è si stato venduto al Napoli, ma è rimasto fino alla fine del campionato, Cacares invece…..Abbiamo fatto mezzo campionato di A con solo una punta di 17 anni, e l’altro mezzo, senza nessuna punta, perchè la juve si è opposta al suo impiego (inutile) altro che inforunio….. Dai SVEGLIA !!!!!!

                                                                                                                • geppo scrive:

                                                                                                                  MAX ..peccato che poi il presidente dell empoli in serie B HA preso caputo e donnarumma e a gennaio anche maietta ….solo x fare qualche nome e oggi in serie A spende molti soldi x lagumina…… e noi invece??? cisse e altra bassa manovalanza di serie b ……se nn vedi le differenze……..

                                                                                                                • nenovr scrive:

                                                                                                                  Perché Campedelli fa andare a braccetto aspetto economico e aspetto sportivo…
                                                                                                                  Non ha fatto retrocedere la squadra par ciapar el paracadute…
                                                                                                                  La fin parà ia l’alenador!!! el ceo!!! voleva salvarsi… no come $etti

                                                                                                                  • stefano 50/60 scrive:

                                                                                                                    Neno auguri parchè sè tè riessi a farghe capir qualcosa a sto qua te si da nobel

                                                                                                                  • maxrugo scrive:

                                                                                                                    Eccone un’altro che fino a quando ci sono i risultati va tutto bene poi si diventa ladri, come il presidente dell’Empoli che 2 anni fa ha fatto retrocedere la propria squadra per il paracadute; a ma no!!! Nessuno ad Empoli si e’ azzardato ad accusarlo di voler retrocedere per il paracadute e si che aveva 10 punti di vantaggio a 8 giornate dalla fine.

                                                                                                            1. fenomeno scrive:

                                                                                                              Ciao Luca, ieri ti scrivevo che spesso su questo sito si cambiano giudizi ed opinioni a seconda di come cambiano i rapporti interpersonali e della convenienza del momento ed oggi mi ritrovo un altro splendido esempio di ciò.

                                                                                                              In Home articolone su quanto era forte il Verona di Martinelli.

                                                                                                              Editoriale di qualche anno fa:

                                                                                                              E pensare che c’era chi nella scorsa stagione diceva che il Verona era fortissimo e che Mandorlini aveva clamorosamente fallito non portando quella squadra in serie A. Questa mattina mi sono dilettato a guardare sulla Gazzetta i tabellini della Lega Pro per vedere quanti di quei giocatori che hanno lasciato Verona stanno facendo la differenza in una categoria inferiore…

                                                                                                              Vado a Perugia dove giocano Cangi ed Esposito, due uomini che al tempo della Lega Pro parevano pilastri inamovibili. La squadra umbra ha perso in casa per 1-0 contro il Barletta. Nè Cangi, nè Esposito hanno inciso: il primo ha rimediato un sei, il secondo un 5,5. Per la cronaca a Perugia gioca anche Rantier, bocciato con un 5,5.

                                                                                                              Disastro anche per Martina Rini e Le Noci, entrambi alla Cremonese. Il primo, appena arrivato da Brescia rimedia in pagella un 5, il secondo è senza voto, essendo subentrato al 22′ del secondo tempo a Carlini.

                                                                                                              Per la cronaca, Tiboni e Aiman Napoli non hanno giocato, invece, nel Prato, impegnato con la Nocerina per l’impraticabilità del campo.

                                                                                                              Passando alla serie B, anche qui non ci sono giocatori ex Verona che stanno facendo particolarmente bene. Russo, ceduto all’Ascoli, incontra più di una difficoltà: finora ha inanellato appena nove presenze e segnato un gol.

                                                                                                              Non se la passa meglio Thomas Pichlmann il fiore all’occhiello della campagna acquisti in Lega Pro: l’austriaco passato allo Spezia ha messo insieme 12 presenze non segnando neanche un gol.

                                                                                                              La nostra ricerca prosegue con Lepiller: a Novara il simpatico “Ciccio” ha giocato 13 volte segnando un solo gol.

                                                                                                              Se volete possiamo aggiungerci D’Alessandro: a Cesena, il baby della Roma ha giocato con sufficiente continuità: 17 presenze ma zero reti.

                                                                                                              L’unico che pare aver fatto un balzo in avanti nella carriera è Tachtisidis, pupillo di Mandorlini. A Roma Zeman lo preferisce a De Rossi ma la critica è spietata: anche ieri il greco ha rimediato un 5 in pagella dopo la sconfitta a Catania.

                                                                                                              Infine, aggiungerei anche Abbate e Scaglia, andati alla Pro Vercelli…

                                                                                                              Cosa voglio dire con tutto questo? Che la squadra dell’anno scorso era fatta di brocchi? No, assolutamente: ma che sicuramente non c’erano talenti immensi e che molti di quei giocatori sono stati valorizzati proprio da Mandorlini che li ha portati al massimo delle loro possibilità. E che quando Mandorlini fa delle scelte le fa dopo averci pensato bene…

                                                                                                              Non credo servano commenti

                                                                                                              • Luca Fioravanti scrive:

                                                                                                                Su questo blog preferirei rispondere personalmente su quanto detto dal sottoscritto. Posso spiegarti la mia visione, le mie sensazioni, ma non posso rispondere per editoriali o giudizi scritti da altri.

                                                                                                                • maxrugo scrive:

                                                                                                                  Ho capito pero’ quando tu parli di societa’ mediocre perche’ ha determinati atteggiamenti discrimatori nei vostri confronti come TGGIALLOBLU, non nei tuoi, dovresti anche analizzare il comportamento del tuo responsabile di redazione che dice tutto e il contrario di tutto a seconda di quello che gli conviene al momento e dei tuoi colleghi. Quindi non puoi nasconderti dietro “preferirei rispondere personalmente su quanto detto dal sottoscritto” perche’, questo blog fa parte di una testata TGGIALLOBLU i cui comortamenti sono mediocri tanto quanto quelli che sta tenendo il Verona.

                                                                                                                • fenomeno scrive:

                                                                                                                  Capisco, hai ragione anche se spesso gli argomenti si intrecciano tra i vari blog e gli articoli in home.

                                                                                                              • alkwor scrive:

                                                                                                                “Ho raccontato una cosa banale (e normale…) come il suo comportamento a tavola. Acqua liscia, attenzione ai carboidrati, un perfetto nutrizionista di se stesso. Accompagna la sedia quando si alza, la ripone sotto il tavolo, piega il tovagliolo. Normalità. Ma quanti lo fanno? Il comportamento di un campione di questo livello innalza l’asticella di tutti.”

                                                                                                                A gennaio sparito come un ladro, gentiluomo ma ladro.

                                                                                                              • maxrugo scrive:

                                                                                                                E’ ovvio che stiamo assistendo ad una guerra in cui i contendenti stanno facendo a gara per rendersi l’uno piu’ ridicolo dell’altro.

                                                                                                              1. alkwor scrive:

                                                                                                                Riguardo questo sito ho la stessa opinione di Fenomeno, e l’esclusione di Barana potrebbe anche definirsi la nemesi per chi ha il ban facile e si compiace degli adulatori.
                                                                                                                Tuttavia, il comportamento della società è inaccettabile, non c’è altro aggettivo.
                                                                                                                Questi sono dispetti da asilo mariuccia o peggio, indipendentemente se la vittima ci piace o no o se lo consideriamo fazioso o incapace.
                                                                                                                Se poi penso che stiamo parlando di calcio di luglio e non di terza guerra mondiale, mi cadono le braccia.

                                                                                                                Setti è un alieno e nemmeno una serie A conquistata con 10 giornate di anticipo ricucirà con i tifosi.

                                                                                                                1. gabri scrive:

                                                                                                                  Nel frattempo ho un sussulto d'orgoglio perche' leggo anche che, almeno in trasferta, a tifare saremo non meno di 15/20 mila.

                                                                                                                  1. gabri scrive:

                                                                                                                    Scopro solo ora che se la politica societaria di Setti fosse condivisa dal popolo gialloblu, quest' anno ad abbonarci, saremmo stati in oltre 30 mila

                                                                                                                    1. gabri scrive:

                                                                                                                      Scopro solo ora che se la politica societaria di Setti fosse condivisa dal popolo gialloblu, quest' anno ad abbonarci, saremmo stati in oltre 30 mila (vedi sondaggio di telenuovo )…ma nello stesso tempo

                                                                                                                      1. nenovr scrive:

                                                                                                                        Per Jordan
                                                                                                                        (senza polemica…solo par scrivar come la penso mi)

                                                                                                                        OK andar a tifar la propria squadra (il Verona)…ma quando si tratta di una squadra di calcio! (ed è per quello che si canta “cambieranno i giocatori, il presidente, l’allenator…”)
                                                                                                                        quando invece si tratta di un “allestimento economico finanziario” par far schei fregandosene de tuto…beh allora andar a tifar tuto questo mi sembra mancanza di rispetto proprio per la nostra squadra di calcio (il Verona)…

                                                                                                                        Credo che farsi l’abbonamento per chi lo fa da una vita sarebbe più facile… il difficile è non farselo…ma almeno si rispetta il Verona…
                                                                                                                        Poi per carità…lè el me pensiero…massima libertà era…mi pare che nessuno faccia blocchi ai bigonci…anzi…

                                                                                                                        1. avanti i blu scrive:

                                                                                                                          el me fa quasi depecá D’amico poareto, lé dura essar fiol de Fusco.

                                                                                                                          Alcune guerre vanno combattute perché giuste.

                                                                                                                          1. avanti i blu scrive:

                                                                                                                            “questa piccola società ha improvvisato una presentazione ufficiale in ritiro, annunciandola il giorno prima dell’evento”

                                                                                                                            Sei sicuro che tutti siano stati avvisati “solo” ieri o che altri al contrario vostro, lo sapessero giá da qualche giorno?

                                                                                                                            Mi piacerebbe fare un gioco: confrontare questa prima intervista la prima di Pecchia Del Neri Mandorlini Giannini eccetera…. cosí, tento per vedere se realmente é cosí importante ascoltare le boiate che si dicono appena arrivati…. Se le interviste del dopo partita (dove ci sarebbe molto da dira commentando il risultato la prestazione della squadra e dei singoli, le scelte dell’allenatore) sono spesso una boiata figuriamoci queste dove si PARLA DEL NULLA (persino di tennis) …

                                                                                                                            1. bkl scrive:

                                                                                                                              l’ennesimo atto arrogante e di ‘prevaricazione. ne prendiamo atto e il giudizio cari inadeguati personaggi (setti, barresi etcc) non può che essere di DISGUSTO.. fate pena. avrete preso i milioni ma fate veramente pena per pochezza , competenza e spessore umano. gli uomini a verona , di verona e per la causa del verona sono ben altra cosa.

                                                                                                                              1. Jordan scrive:

                                                                                                                                Allora cosa serve cantare cambieranno gli allenatori i presidenti ecc .. ma il verona resterà per sempre nel mio cuore e boicottare gli abbonamenti? Io lo farò a prescindere di come la pensa Setti sulla gestione socetaria, perchè io tifo il Verona non Setti. Aspetterò con pazienza il cambio se ci sarà in futuro ma la mia squadra la vado a tifare.

                                                                                                                                • El balota scrive:

                                                                                                                                  voi vedar se el te cava la bira dal stadio se te te abboni…e se te vè a cantar par el Verona…

                                                                                                                                  • Jordan scrive:

                                                                                                                                    Eh no allora ghe fo na bela querela, guai a tirar via la birra dal stadio, cambiarla sicuramente si ma no cavarla -)

                                                                                                                                    • stefano 50/60 scrive:

                                                                                                                                      Jordan a parte la birra, se fa par schersar ah, tute le decisioni le va capide e rispetade se non condivise….mi par dirte son fermo a no abonarme, e quanto me costa de nervi, ti invesse giustamente te lò fè….l importante le nà roba sola e cioè nò farse dividar e criar tra noialtri parchè lè l unico risultato chel persegue el camorista……

                                                                                                                                • Parmenide scrive:

                                                                                                                                  Chi non fa l’abbonamento non scappa perché moltissimi prenderanno il biglietto e vedrai quanti in trasferta. Massimo rispetto ed Unione per tutti.
                                                                                                                                  Chi non lo fa e’ non dare soldi in anticipo a questo signore che a conti fatti ha un comportamento irrispettoso ed irriverente nei confronti di tutti. Città, stampa, tifosi, istituzioni. L’abbonamento si fa anche per aiutare la società con un anticipo di soldi. Credi che setti meriti questo atto di fiducia! Io no poi tutti hanno ragione, compreso lui. Stai certo che il biglietto verrà acquistato e se ci sarà contestazione verrà da tutti, abbonati o no! Io non abbandono il Verona, anzi, ma non anticipo un cent al Signor Setti.

                                                                                                                                  • Roberto scrive:

                                                                                                                                    bravissimo..questo èil ragionamento da fare! E pur capendo il post di Jordan ..me spiase ma ora come ora l’Hellas …questo Hellas si IDENTIFICA con l’INCOMPETENTE del SETTOREL! CHe ancora una volta ,e lo farò SEMPRE ,chiederò di andarsene da VR! ;)

                                                                                                                                  • Parmenide scrive:

                                                                                                                                    Magari con i soldi anticipati degli abbonamenti compera anche il Roverbella…. Hahaha

                                                                                                                                • RobyVR scrive:

                                                                                                                                  Purtropo te te aboni a Seti, che el spendarà i to schei no par el Verona ma par le altre so asiende o par el Mantoa. Vedi ti.

                                                                                                                                • vinciocaposhellas scrive:

                                                                                                                                  Sulla questione abbonamenti penso che chi lo farà merita rispetto.
                                                                                                                                  La volontà di Setti è quella di rinunciare ad una tifoseria “scomoda”, per isolarsi e fare del Verona ciò che vuole.
                                                                                                                                  Chi farà l’abbonamento sarà sorta di sentinella per tutti.

                                                                                                                                  Io andrò avanti a biglietti quando le partite non coincidono con i miei impegni e probabilmente spenderò anche più che fare l’abbonamento :-(

                                                                                                                                  • Marco scrive:

                                                                                                                                    Quest’anno la società avrebbe dovuto eliminare gli abbonamenti e mettere prezzi popolari sui biglietti per tutto l’anno. Sarebbe stato un gran segnale d’intenti e serietà.

                                                                                                                                1. fenomeno scrive:

                                                                                                                                  Il tuo è uno sfogo comprensibile anche se credo che il giornalista dovrebbe essere il più imparziale possibile nel raccontarci quello che vede senza farsi influenzare dai rapporti interpersonali…su questo sito Mandorlini è passato da grande allenatore al male assoluto in seguito ad una lite con l’editorialista, questa società è passata da una società fantastica ai tempi delle crociere e della total black che smagra ad una societa piccola…probabilmente, come spesso succede, la verità sta nel mezzo…tu sei forse l’unico giornalista equilibrato della testata ma lo stile zeppo di enfasi, di banderuole e del “io ve l’avevo detto” della testata poi finisce col penalizzare tutti..voi dovreste cercare di informare sempre e comunque a prescindere da quello che succede e dai rapporti del momento…questo invece non sempre accade

                                                                                                                                  • Luca Fioravanti scrive:

                                                                                                                                    Il giornalista deve essere imparziale nell’esposizione di un fatto di cronaca, mentre in un blog, un fondo, un editoriale, dà il suo giudizio, la sua critica. Se una società agisce in una certa maniera e poi cambia rotta, è normale che cambiano anche i giudizi di stampa, tifosi, pubblico. Seguendo le vicende di questo Verona ho notato un’involuzione preoccupante da parte del club.

                                                                                                                                    • fenomeno scrive:

                                                                                                                                      Hai perfettamente ragione però succede spesso che i vostri giudizi e la vostra critica siano influenzati dai rapporti interpersoali e questo poi finisce per innescare tutta una serie di polemiche che con un po’ di equilibrio verrebbero evitate…polemiche che poi fanno il vostro gioco perchè alimentano discussioni, contatti e quant’altro però poi non lamentatevi se qualcuno prende di mira quello che scrivete….ti faccio una domanda provocatoria, perchè non fate scrivere su questi blog solo persone certificate con tanto di maill, nome, cognome, codice fiscale ecc ecc?…od in alternativa perchè non inibite i commenti?

                                                                                                                                      • Luca Fioravanti scrive:

                                                                                                                                        Quelli che tu definisci rapporti interpersonali sono semplici rapporti di lavoro. Il problema è che alle volte delle critiche (e io ci sono passato con un’altra società) non vengono recepite nella maniera giusta, ma prese come attacchi diretti o premeditati. Comunque le mie posizioni non sono legate a rapporti interpersonali particolari, ma derivano da quanto vedo, tutto qui.

                                                                                                                                        A me piace leggere opinioni anche diverse dalle mie, mi fanno riflettere. Per questo tendo a non bannare nessuno, ma lotto per la libertà d’opinione (se espressa in modo civile).

                                                                                                                                        • Fenomeno scrive:

                                                                                                                                          Il mio era un discorso riguardante lo stile di questo sito dove tu fai eccezione ed infatti nessuno ti attacca, si discute qualche volta ma nulla più…certo che leggere di un Barana bannato è divertente…:-)

                                                                                                                                  1. mir/=\ko scrive:

                                                                                                                                    degni del Mantova!! infatti!!!!!! serie D….

                                                                                                                                    1. Simone scrive:

                                                                                                                                      Io, davvero, a volte ho l’impressione stia parlando del nulla quando magari ci sarebbero da fare alcune analisi. Si polemizza su sondaggi che mi auguro abbiano influenza pari a zero, si lanciano opinioni sulle quali si imprime la valenza di verità assoluta arrabbiandosi se poi ne derivano conseguenze, c’è chi pubblicizza all’infinito una scelta, chi un’altra. Io vedo in tutto questo un crescente e inesorabile senso di incomunicabilità qui dentro. E questo non fa altro che generare ulteriore confusione che in un periodo negativo naturalmente crea inevitabilmente guerre intestine. Che tra l’altro non si risolvono e non si risolveranno mai proprio perché portate avanti in uno spazio virtuale che pone l’accento su una certa autoreferenzialità. Qui, Luca, non serve tanto un giornalismo di opinione. Ma un giornalismo capace di dare risposte con tanto di inchieste. L’unico commento che ho letto qui e che personalmente troverei interessante approfondire in questo momento, in data 11 luglio, è quello scritto sotto da tale Skywalker. La società a detta di Setti è sana (verificabile?), da anni sta facendo una politica, legittima per carità, di abbassamento del monte ingaggi (dopo che a detta di Setti abbiamo rischiato), anche quest’anno avremo tot entrate derivanti da paracadute e cessioni, ma, ripeto ad ora 11 luglio, sembra che il calciomercato sia concentrato su prestiti (al di là di Cissè che è servito per arrivare a Grosso) e, dando per scontato che la notizia abbia fondamento, uno dei nomi importanti per la categoria individuato da D’Amico, cioè Di Gaudio, sembra che difficilmente arriverà perché il Parma vuole soldi. Non riesco a comprendere dove stia il problema di tale richiesta date le premesse sopra espresse.

                                                                                                                                      1. Andrea scrive:

                                                                                                                                        È desolante vedere quanto sia diventata arrogante la nostra società. L'autocritica a casa Setti non esiste. Muovere delle obiezioni è impossibile: i giornalisti critici vengono zittiti. Ed è veramente preoccupante il silenzio dell'Odg del Veneto e di una buona fetta della categoria, che stando muta diventa connivente. Ormai fare domande sul Verona è diventato reato di lesa maestà. Se si è in buona fede, non si ha paura delle domande. Massima solidarietà a Telenuovo.

                                                                                                                                        1. stefano 50/60 scrive:

                                                                                                                                          caro Luca Ti scrivo, parafrasando una bella canzone di Lucio Dalla…..ho tentato anche, non pubblicato naturalmente, di consigliare ai tuoi colleghi, due in particolare di cui uno è un buon ragazzo ma senza equilibrio professionale mentre l altro è nervoso come una giovane vergine in camera con duecento senegalesi, la Tua assidua presenza nei commenti perchè Ti ritengo professionista degno di rispetto che Ti guadagni meritatamente a mio avviso…..vedo però, senza stupore peraltro, che spesso Ti defili e non so biasimarTi perchè con l attuale società che possiede il pacchetto di maggioranza del Verona c’ è poco da fare…..sono convinto che Tu, e forse qualche altro giornalista, sappiate cosucce che non potete rivelare al pubblico ma son cosucce del resto che basta usare una briciola di logica per inquadrarle, fermo restando che questa propretà chiunque essa sia ha molta polvere sotto il tappeto….il mercato in entrata, i dirigenti, la proprietà, le notizie sui veri padroni del Verona, l atteggiamento meschino di tutta quell accozzaglia di rubagalline, la vendita di ogni giocaotre di proprietà che abbia un minimo di mercato, beh se uno fa due più due non è che ci voglia un bocconiano eh……ps, nel mio settore chi lavora senza iscrizione all albo dovrebbe, condizionale d obbligo, essere denunciato e cacciato….dico dovrebbe perchè lavorano anche i ladri Te lo posso certificare anche di persona se avessi il piacere di conoscerTi personalmente…..ma se qualcuno fa lavorare questi figuri la ragione evidentemente c’ è……un saluto…ed un grazie per l eventuale Tua risposta…

                                                                                                                                          1. Paolo scrive:

                                                                                                                                            che società inadeguata e piccola che abbiamo. veramente umiliante.

                                                                                                                                            1. Ruspa62 scrive:

                                                                                                                                              Anch'io pensavo fossero mediocri ma visto come procedono le cose mi sa che sono anche peggio. Quanto a presentazioni o conferenze stampa, invito calorosamente tutti i media veronesi a lasciare deserte perché visto come si comportano è quello che meritano. Tanto delle amenità che raccontano non interessa più niente a nessuno. Prova ne sarà la campagna abbonamenti che sarà un fiasco totale.

                                                                                                                                              1. die980 scrive:

                                                                                                                                                Luca,

                                                                                                                                                a parte richiedere interviste, avete mai provato ad intercettare i furbetti in altro modo? Fuori dalla sede, dal campo di allenamento, al bar….? Una bella telecamera a riprendere un Setti o qualcun’altro che si rifiuta di rispondere o racconta panzane varrebbe più di mille articoli. Come pure un “no comment” di D’Amico sulle strategie di mercato e il budget a disposizione…
                                                                                                                                                non vuole questa essere una polemica o una provocazione. Lo sto davvero chiedendo in buona fede..

                                                                                                                                                Diego

                                                                                                                                                • Skywalker scrive:

                                                                                                                                                  Concordo. Mi chiedo se è possibile pensare a questo punto ad appostamenti per strappare una dichiarazione, quale che sia, a Setti o ai suoi dipendenti, con lo stile de Le Iene o di Striscia la notizia. I rapporti sembrano compromessi, non credo che questo aggiungerebbe molto, se non, cosa che a questo punto servirebbe come l’ossigeno, dare voce ai tifosi. Io voglio sapere perchè nonostante la pioggia di milioni, l’approccio al mercato della società, la stessa che mi chiede di sottoscrivere un abbonamento, è all’insegna del risparmio, se non dell’elemosina.

                                                                                                                                                  1. Matteo scrive:

                                                                                                                                                    tristezza infinita…questo circonda il Verona plurimiliardario paracadutato e pien di plusvalenze ma che no investe nel mercato…
                                                                                                                                                    capitolo abbonamenti… per come la penso se non ci si abbona non si deve manco prendere il biglietto della gara! il mudandaro sa benissimo che se fa più schei coi biglietti!!
                                                                                                                                                    pensateci bene…

                                                                                                                                                    1. Nessuna Resa! scrive:

                                                                                                                                                      Sarebbe cosa buona e giusta che anche la stampa veronese boicottasse questa società che fa e disfa a piacimento e tratta con la stessa arroganza i suoi tesserati, i tifosi e la stampa ed in genere Tutti i non allineati. Allucinante che partano certe querele, anche peggio che arrivino dei daspo per simili motivi. Questi meriterebbero indifferenza e distacco assoluti, peccato però che se la stampa non facesse il suo lavoro che è quello di informare potrebbero agire ancora più indisturbati e se nessun tifoso reagisse in un modo o nell’altro anche in questo caso i signori in questione si sentirebbero legittimati a continuare e a perseverare nella loro opera di svuotamento e distruzione del Verona Hellas. Ognuno scelga la sua forma di “lotta” (ugualmente rispettabile) chi dentro lo stadio contestando chi fuori boicottando abbonamenti (e biglietti) senza dare soldi alla proprietà e la stampa non allineata che faccia da pungolo non solo alla società ma a tutta la città (imprenditori ed istituzioni) affinché riscopra un po’ di Amor proprio e si faccia qualcosa per porre fine a questo capitolo inglorioso ed indecente che si sta quotidianamente consumando. IL VERONA APPARTIENE A NOI!

                                                                                                                                                      1. michele scrive:

                                                                                                                                                        deve essere terribile trovarsi in mezzo a gente che non ha il tesserino dell’ordine dei giornalisti. Poi magari queste persone si permettono anche di non essere pagate e di scrivere per passione e, addirittura, esprimere contenuti migliori dei tesserati utilizzando un italiano corretto!

                                                                                                                                                        Ti sono vicino Fioravanti.

                                                                                                                                                        1. pinkhellas scrive:

                                                                                                                                                          Piccola società che si comporta come (***** commento rimosso *****)

                                                                                                                                                          1. enzo scrive:

                                                                                                                                                            cerca di vedere più in là del tuo naso Jordan

                                                                                                                                                            1. Alex11 scrive:

                                                                                                                                                              NON MI MERAVIGLIA LA DECISIONE DI MOLTI TIFOSI DI ABBONARSI…DEL RESTO SIAMO ITALIANI…ABBIAMO CREDUTO ALLE CAXXATE DI MONTI…LETTA…XKE’ NN CREDERE A SETTI- FUSKO 2.0???

                                                                                                                                                              1. Alex11 scrive:

                                                                                                                                                                d’accordo con te , tranne che sul finale…nn e’ 1 altra storia…sono tutte sfaccettature della stessa storia di m….!

                                                                                                                                                              Rispondi a gabri

                                                                                                                                                              Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                                                                                                                              Accetto i termini sulla privacy

                                                                                                                                                              *