31
ott 2018
CATEGORIA

Hellas Verona

COMMENTI 35 Commenti
VISUALIZZAZIONI

4.913

PIATTUME

E’ un Verona piatto, noioso, poco incisivo. Una squadra che non riesce a trasmettermi emozioni. A dirla tutta ho fatto fatica a restare sveglio durante il primo tempo del match con l’Ascoli. Più passano le giornate e più fatico a comprendere quanto questo allenatore sia in grado di dare ai gialloblù. Guardo le altre formazioni e vedo un livello davvero basso. Guardo il Verona e mi sembra una discreta rosa per la categoria. Ma sul campo fa una fatica tremenda a creare occasioni e in difesa traballa sempre troppo.

In un campionato senza vere big, pieno di mediocrità e di onesti pedalatori, mancare uno dei primi due posti sarebbe un fallimento per una società partita con l’enorme vantaggio del paracadute. Non è ancora il momento di fare processi, la strada è lunga, tutto può accadere. Di sicuro il cammino dei gialloblù in queste prime dieci giornate è deludente. Come è deludente la gestione dell’allenatore, la sua cocciutaggine nell’insistere sul tridente offensivo e nel continuare a tenere fuori Pazzini che avrà pure 34 anni (non 40!), ma che in questa tristezza di serie B qualcosa potrebbe ancora dire.

4.913 VISUALIZZAZIONI

35 risposte a “PIATTUME”

Invia commento
  1. Vero, anzi VERISSIMO !!! – MA INVECE per lo SCHETTINO, premio nobel delle bugie, del nulla, della totale incompetenza, delle prese per il culo AI VERI TIFOSI Hellas – Verona, dovendo servire il senza spiccioli …..esalta anche le nullitá cosmiche .. MA QUANTO STIAMO CADENDO SEMPRE VERSO UN ABISSO SENZA FINE ……………….VEDO SOLO CONTESTAZIONE TOTALE

    1. bruce scrive:

      A me Grosso ricorda Giannini, entrambi con una squadra di livello, entrambi con un gioco e un modulo inadatto ai giocatori, continue girandole di cambi, confusione e squadra molle. Come otto anni fa (allora la Salernitana) arriva una sfida delicata e poi ci sarà la pausa, chissà… ovviamente mi sto sforzando e non poco di parlare di calcio cosa che nell’ultimo anno mi riesce molto difficile.

      1. pennabianca scrive:

        A mio modesto parere, sarebbe ora che anche noi iniziassimo a pensare seriamente al cambio allenatore. Grosso non mi piace, manca di grinta e poi la squadra si è involuta in maniera preoccupante. Con i giocatori che abbiamo credo si possa fare molto meglio.
        Peccato per Iachini, lui è il prototipo di allenatore che servirebbe al Verona. Pragmatico e amato dall’ambiente, poteva risanare quella frattura con i tifosi che oramai sembra insanabile così restando le cose.
        Domenica con il Brescia DEVE essere la giornata decisiva. Sarebbe inaccettabile un’altra sconfitta e un pareggino non farebbe che prolungare l’agonia. O la squadra fà un partitone con annessa vittoria o per me possiamo salutare e ringraziare il Mister
        La classifica dice che siamo terzi, in realtà con le soste, i recuperi ecc, potremmo scivolare intorno alla sesta/settima posizione e sarebbe meglio non dover rincorrere fin da subito.
        Forza Verona

        • GINO DAL BAR scrive:

          …con sta squadra, saria za’sufficiente un allenatore che mette i terzini a fare terzini, magari anche dalla parte giusta, i centrali a far i centrali, i centrocampisti a far i centrocampisti, gli esterni a far gli esterni, e che magari facesse giocare le punte centrali piu’ pagate di tutta la serie B…che abbiamo in rosa…
          …dopo Brescia, dobbiamo incontrare Palermo Benevento e Pescara…con due soste di mezzo, e una delle due sara’ il nostro turno di riposo, durante il quale gli altri potranno far punti…
          …se resta sto Umarell a fare le passeggiate davanti la panchina, a Natale rischiemo de trovarse in bassa zona play off…e recuperare dopo sarebbe molto difficile…

        • bardamu scrive:

          Più che noi dovrebbe essere setti a pensarci, e temo che questo sia l’ultimo dei suoi pensieri.
          Se non è intervenuto nemmeno per fare giocare Pazzini significa che gli va bene così.
          Sui motivi per i quali questa situazione gli aggradi confesso di non avere gli strumenti per penetrarli.
          Fatto sta che è così.
          Facciamocene una ragione.
          Su quello, poi, che dovrebbero/potrebbero fare i tifosi si apre un capitolo che mi vede poco versato a individuare metodi efficaci.
          Posso solo dire che gli “olè” di scherno ai giocatori non mi sembrano la via migliore per ottenere i lrisultato che tutti vogliamo.
          Ma può darsi che mi sbagli.

          • Simone scrive:

            Sugli olè di scherno, al di là della melina sicuramente non efficace perché fatta con ritmi da oratorio, partiti in una situazione in cui si poteva portarla teoricamente ancora a casa la partita, sono d’accordo con te, bardamu. Per me hanno avuto solo l’effetto (momentaneo, per carità) di aggiungere pesantezza alla squadra (che già ne aveva a sufficienza). Detto questo, è evidente che questo Verona, che a mio avviso ha le qualità per stare nelle zone alte della classifica (dico, considerando anche le altre, almeno da alta zona playoff), non si può andare da nessuna parte. Ma al di là delle scelte sui giocatori o tattiche, sulle quali il giudizio da esterno non può non essere parziale, la cosa che più mi balza all’occhio in senso negativo è la condizione fisica, fondamentale in questo calcio perché la differenza tra averla o non averla sta alla base della continuità di rendimento all’interno di una partita, del ritmo che si vuole dare alla gara, sia in fase di possesso (vedi manovra lenta), che di non possesso (distanza tra le linee e difficoltà nei recuperi, e al di là dell’indubbia scarsa propensione difensiva dei nostri difensori, il resto della squadra mi sembra costruita discretamente in questo senso). Dopo Brescia credo Setti dovrà cominciare a fare delle valutazioni effettive. Ed agire di conseguenza. P. S. Fermarsi e regalare un gol come quello regalato dai nostri dopo lo sbandieramento sicuramente errato del guardalinee ma non seguito da alcun fischio da parte dell’arbitro è stata una cosa da polli che difficilmente si vede a certi livelli.

            • alkwor scrive:

              @Simone: anche la condizione fisica sembra peggiorata rispetto all’inizio, in cui mi pareva di vedere gli altri far fatica contro di noi e non viceversa.
              Forse infortuni o forse involuzione dei vari Almici, Crescenzi,Laribi, Colombatto

              • Simone scrive:

                Questo è un punto fondamentale secondo me. Nell’ultima partita per esempio l’inizio mi è piaciuto, soprattutto per come si stava a centrocampo. Squadra compatta e capace di dare un ritmo. Poi ad un certo punto si è come disgregata in quella zona e si è visto più o meno il Verona delle ultime giornate. E questo è un limite nostro a mio avviso. Se riesci a giocare corto e compatto, riesci anche a imporre, per la qualità della squadra in B (qualità che per la categoria reputo buona, ripeto, da alti playoff), un certo tipo di gioco. A proporre ma anche a difendere meglio (difesa intesa come fase difensiva, perché a livello di difensori “capaci di difendere” non mi pare che abbiamo effettivamente granché – paradossalmente nelle ultime partite sto vedendo meglio Marrone di Caracciolo, che personalmente non mi ha mai convinto). Ma se manchi dal punto di vista fisico, difficilmente, di conseguenza, potrai vedere determinate dinamiche di gioco. E sul preparatore atletico, prima ancora che sulll’allenatore (ma trattandosi di staff tecnico, tutto va a braccetto) non credo sia un caso si siano sentite critiche anche lo scorso anno a Bari.

          • GINO DAL BAR scrive:

            …sugli ole’ ne abbiamo discusso anche su un altro muro…ognuna la pensa come vuole ovviamente, pero’ considerando la formazione che aveva schierato venerdi’, i cambi insulsi che e’ riuscito a fare, sto continuo e inutile tiki e taka che ci portava prevalentemente davanti al portiere ….nostro, ma mai davanti al loro…era solo un modo ironico per prendere per il culo sto Umarell…
            …che sará stato un buon giocatore, avra’ vinto un campionato del mondo, avra’ fatto bene con i giovani… ma allenare una squadra de balon a livello professionistico, per ora, pare non sia cosa adatta a lui…

            • alkwor scrive:

              Io son stato partecipe, quasi un iniziatore, degli olè.
              Durante una partita inguardabile, ci siamo divertiti con poco.
              Su Grosso, cui avevo dato credito e non avevo pregiudizi, non ci possono essere molti dubbi: ha imboccato una parabola già vista per il suo predecessore.
              All’inizio si vince e convince, poi si convince, ma si perde “per gli episodi” e infine si gioca male e si perde.
              A me dà fastidio contestare i giocatori, Cissè sarà strasso fin che volete, ma ce la mette e quindi non lo insulto.
              Io non ho mai insultato nemmeno Souprayen. Forse Morante, adesso non ricordo :)
              Ma credo che gli olè ci stessero, in quel contesto, e spero che i giocatori li recepiscano come critica a chi sta in panchina e non a loro.
              Mi pare diffusa l’idea che la squadra c’è (spero sia un’idea giusta).
              La cosa più emozionante della partita sono stati i cori per Mandorlini, dopo i fischi a Grosso stridevano in maniera netta.

        1. bruce scrive:

          Bisognerebbe chiedersi se conviene andare in Serie A per poi rimediare figure come quelle dello scorso anno, aldilà di tutto la rosa è da primi posti ma in un campionato tecnicamente mediocre.

          1. bruce scrive:

            Purtroppo stiamo assistendo ad un film già visto, la strada è tracciata, dire che ieri sera si è assistito ad una partita di calcio vuol dire essere palesemente in malafede. Dopo aver visto lo scempio perpetrato dal barbabianca berico pensavo che avessimo toccato il fondo ma evidentemente mi sbagliavo. Ciò che sta accadendo negli ultimi due anni ha poco a che fare con il calcio e con lo sport…..

            • mario scrive:

              Infatti: è una operazione finanziaria di Setti. Siamo in B perché una parte cospicua dei guadagni derivanti dal club, NON sono stati reinvestiti nel Club. Iniziamo ad andare a vedere “dove sono finiti i soldi”. Se seguiamo i soldi avremo in parallelo la spiegazione palese delle annate sportive Hellas.

              • RobyVR scrive:

                De sicuro na parte par finansiar el Mantoa, n’altra par risanar i bilanci dele altre asiende del mudandaro che proprio ben no le va.

            1. mario scrive:

              Io avrei anche tolto la “i”. Comunque il signor Grosso è un bugiardo, ha detto che, con la Salernitana, il Verona ha tirato trenta volte in porta. E’ UNA BALLA COLOSSALE: ha tirato in porta 10 volte. Le statistiche della partita le trovate qui (sul sito lega serie B): http://www.legab.it/match-center/?WHurl=%2Fcompetition%2F50%2Fmatch%2F15723%2Fshotchart%3F

              1. Jolly Roger scrive:

                Pattume.
                Di quello che va nell’umido.

                1. RobyVR scrive:

                  Grecchia schiavo

                  1. hellasmastiff scrive:

                    Grosso ricambia ma sbaglia. Bari umiliato
                    27.01.2018 17:20 di Andrea Dipalo

                    Undici rivoluzionato, come lo schieramento tattico. Rispetto a Cesena, mister Grosso cambia interpreti e disposizione, lasciando Galano in panchina e spedendo l’olandese Anderson in tribuna vista la possibile cessione nei prossimi giorni. Pronti via, dunque, e il Bari parte già con handicap tecnici evidenti. A questi, si sono poi sommati limiti di tenuta difensiva e palleggio. Limiti palesati sin dall’inizio. Una pochezza probabilmente condizionata dall’ennesimo cambio di modulo, che ha mandato in tilt i biancorossi, non nuovi a cadute di stile come queste.

                    Fischi, dicevamo. Meritati. Perchè una squadra che ambisce a quello che tutti sanno, non può soccombere così. Per giunta in casa. Con due gol per tempo, l’Empoli ha fatto sua una partita mai iniziata. Almeno per i biancorossi. La traversa colpita da Cissé a metà goleada ospite, non può cancellare la nullità dei biancorossi. Che contro i toscani hanno raccolto l’ottava sconfitta di una stagione che stenta a decollare. E che ora rischia di complicasi.

                    Grosso… alla brace

                    https://www.tuttobari.com/editoriale/grosso-ricambia-ma-sbaglia-bari-umiliato-70444

                    da noi film già visto……….. far un biennale a gente impreparata ed emergente è follia……….. mi prendevo malesani a sto punto……..

                    1. MarcoHVR scrive:

                      Luca Fioravanti non PIATTUME ma PATTUME.
                      FOSSATI E PAZZINI LIBERI.

                      1. Bobby Sands scrive:

                        Premetto che, a differenza di quelli dell’altra parte, non sono né un crocierista pentito, né un hater che fa la ola ad ogni sconfitta del mio Verona, né colui che in 5 giorni passa da considerare la squadra da “Corazzata della B” ad “un’accozzaglia di giocatori mediocri”. E che sono fieramente abbonato, come lo sarò sempre, pure con il mio Verona in Eccellenza:
                        Vedo che come con il beota di Formia, anche con Grosso, più la squadra prende la “mano” dell’allenatore, più disimpara a giocare in velocità e in verticale, producendo movimenti nauseabondi e prevedibilissimi. Dato chiave (o meglio dato-trappola) è che il Verona ha la migliore percentuale di passaggi “giusti”, il che significa una miriade di appoggi ad un metro tra i giocatori e la velocità di azione va a farsi fottere.
                        Questa ameba va cacciata immediatamente.
                        Se non ci sono valide alternative: Davide Pellegrini subito

                        • Maxhellas scrive:

                          Questa ameba andrebbe cacciata subito, anzi non andava nemmeno presa.
                          Ma sono pronto a scommettere un fusto di birra che l’ameba resterà al suo posto perché del risultato sportivo a quel galantuomo del presidente del Verona non frega un emerito chievo. E anche perché l’ameba ha un contratto biennale e l’ultima cosa che farà il ciucciasigari sarà esonerarlo per pagare 2 allenatori.
                          Scommettiamo?

                        1. marco scrive:

                          sei partite

                          perdere sei partite vuol dire non arrivare primi….
                          grosso fatti un esame di coscienza.
                          forza hllas

                          1. marco scrive:

                            ho già ardito

                            allenatori liberi che ne sono tanti…
                            ma o visto sue nomi su tutti
                            Guidolin che tanto senza progetto non verrà mai .
                            ma un altro che a me piace e penso anche alla piazza possa piacere perché ci mette i c….ni e
                            Paolo di Canio. ..
                            per me adesso sarebbe perfetto..
                            comunque forza hellas

                            1. marco scrive:

                              allenatori liberi

                              che si possano definire allenatori ce ne sono…
                              iachini prandelli forse si puo liberare anche ballardini
                              altri con carisma adesso non mi vengono ma meglio di grosso sicuramente ci sono…
                              mandorlini con cacia giocavamo in 10nella metà campo avversaria se vuole che dicarmine segni bisogna riempire la meta campo avversaria.
                              comunque forza hellas

                              1. ciccio2 scrive:

                                da Grosso non mi aspetto nulla di più di quanto fatto lo scorso anno a bari. Zè inutil…poi se dopo la partita fa dichiarazioni imbarazzanti (non è che mi aspetto molto dai calciatori in generale come tipologia di discorsi…), penso che non cambierà molto da qui alla fine…
                                Mi domando come faccia Puliero a far le radiocronache. Sicuramente è un bravo attore!

                                1. RobyVR scrive:

                                  x Fioravanti: messaggio di servizio

                                  El blog del Vigo el ga problemi (da un toco) a olte se publica i post, altre olte no (el tuo el va sèmpre). Sarà una question tennica imagino, o l’è un boicotagio de Seti :)

                                  1. Nicola Benato scrive:

                                    Non bisogna mollare più nemmeno un centimetro ( tifosi, giornalisti e tutti quelli che hanno a cuore l'Hellas), penso ormai che tutti abbiamo capito che el presidente del mantúa l'è in malafede ,non può sbagliare due allenatori di fila, praticamente equivalenti.. (questo ultimo con l'espressíon da pése lesso che ha, ….. el ga da darghe na "carica" ai calciatori….)

                                    1. Giulio scrive:

                                      Purtroppo d’accordo su tutto, in particolare sulle prime due righe del post.
                                      Nel primo tempo mi sono addormentato due volte sul divano e ho dovuto far tornare indietro quello schifo di collegamento di Dazon per rivedere quello che avevo perso… ma perso cosa, mai un tiro in porta!
                                      Pecchia in confronto a Grosso è da Champions , il che’ è tutto dire!
                                      Come rimpiango il griso che verrà a sfidarci venerdi sera…

                                      1. hellasmastiff scrive:

                                        CI PREPARIAMO AL MIG……. SPERO IL PRIMA POSSIBILE…..

                                        MALESANI
                                        IACHINI
                                        GUIDOLIN

                                        altre vie non si vedono…….. cambiare prima che sia troppo tardi vedi zenga a venezia………..
                                        informazioni di servizio……. basta tecnici che scelgono verona per fare le ossa sulla nostra pelle….. avete rotti i coio.i!!!!!!

                                        miserie!!!!! fora tutti………….. dateci uno che ha seria identità come lo fu mandorlini e sano sacrificio al lavoro……..

                                        iachini per risalire da subito…..
                                        malesani per riveder in panchina una che ci mette tutto a differenza dei pecchia e grosso che sono dei pesci lessi…….
                                        guidolin una sora di andreazzoli bis preso dall’empoli a gennaio scorso quando neppure lui ci credeva più……..

                                        setti svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!! asenoooooooooo!!!!!

                                        1. ziga scrive:

                                          Forse volevi dire… “pattume”!!

                                          1. h.p.b. scrive:

                                            condivido, ora però ho paura che Venerdì dopo tutta questa meritata ondata di critiche, il genio che abbiamo in panchina metterà Pazzini al centro dell’attacco che se messo là davanti da solo non riuscirà a fare miracoli.
                                            Io non mi capacito di come un allenatore non possa trovare il modo di far giocare insieme due punte forti (o così almeno lo sono sulla carta)

                                            1. bruce scrive:

                                              Le ultime partite sono state contraddistinte da prestazioni mediocri, nelle ultime due in particolare abbiamo raccolto una vittoria immeritata e una sconfitta immeritata, sarebbero stati più giusti due pareggi. Dopo due mesi si può dare un primo giudizio su squadra e allenatore. Sinceramente con 25 milioni di paracadute più le cessioni a livello di mercato si poteva fare meglio, i giocatori di qualità ci sarebbero ma credo che come due anni fa un eventuale promozione sarebbe più dovuta al basso livello della categoria che a nostri meriti. Riguardo a Grosso ho l’impressione che non si discosti molto da Giannini e Pecchia, ovvero ha un approccio troppo scolastico, troppo schematico, ma lo sport e soprattutto il calcio è fatto di uomini e non di schemi. Basterà per essere promossi direttamente senza passare dalle forche caudine dei play off? Ad occhio e croce no e non si tratta di eccessivo pessimismo ma di guardare in faccia la realtà senza farsi condizionare da simpatie e antipatie di sorta.

                                              1. RobyVR scrive:

                                                Considerando el nulla che ghe in serie b tegnar fora Pazzini l’è proprio èssar in malafede. Cmq tuto previsto, alenador, scarsi in campo, finti ds e presidenti del Mantoa. Patume.

                                                1. Cesare Settore Superiore scrive:

                                                  Peccato per quella lettera I proprio li in mezzo al titolo.
                                                  Altrimenti sarebbe stato un ottimo titolo per la biografia del padrone del mantova

                                                Rispondi a Bobby Sands

                                                Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                Accetto i termini sulla privacy

                                                *