29
mar 2019
CATEGORIA

Hellas Verona

COMMENTI 16 Commenti
VISUALIZZAZIONI

4.529

CONTINUO A NON CAPIRE QUESTO VERONA

C’era un deludente pareggio interno con l’Ascoli da riscattare, in mezzo la sosta per recuperare energie. C’era anche il ricordo della buona trasferta di Perugia e la speranza di rivedere quel Verona più combattivo, più concreto, meno lezioso. Invece la squadra di Grosso si è presentata allo Zini con il primo obiettivo di non perdere. Lo si è capito vedendo la reazione allo svantaggio e l’atteggiamento rinunciatario subito dopo il pareggio su rigore di Di Carmine.

Possiamo discutere sulle scelte di Grosso, sulla formazione, sui moduli, ma a questo Verona è mancato l’ardore agonistico, ha giocato senza mordente, senza carattere, senza la voglia di vincere che era lecito attendersi. Sono convinto che se la Cremonese avesse segnato il secondo gol, avremmo visto un’altra partita, un’altra prestazione. E’ successo tante altre volte e tutto questo fa aumentare la rabbia.

Di Gaudio ha buone qualità e non è concepibile vederlo giocare in questo modo. Colpa sua e colpa anche di Grosso per come ha impostato il match (Di Gaudio deve avere spazio davanti per sfruttare velocità e dribbling). Di Carmine un fantasma, centrocampo senza idee, difesa ballerina. Questo ho visto a Cremona. Questo ho visto tante altre volte in questo modesto campionato.

Ultima annotazione su Pazzini. Quando va in panchina, dovrebbe essere il primo cambio. Soprattutto se Di Carmine non rende (quasi una costante) e se in campo giocatori come Laribi o Di Gaudio vagano senza meta e senza senso. Invece Grosso lo ha fatto entrare dopo Danzi e Henderson a pochi minuti dalla fine. Ennesima decisione scellerata di un allenatore che sinceramente fatico a capire. Proprio come questo Verona.

4.529 VISUALIZZAZIONI

16 risposte a “CONTINUO A NON CAPIRE QUESTO VERONA”

Invia commento
  1. viniciocaposhellas scrive:

    Tranquilli Butei,
    stasera 2-0 Zaccagni – Di Carmine.

    1. Alkwor scrive:

      io la partita di questa sera la sento.
      uno dei ricordi più belli dell’eopca Mandorlini: 4-2 in rimonta
      https://www.youtube.com/watch?v=tzgykX8oRfY
      troppi ricordi, non ce la faccio

      1. die980 scrive:

        adesso, capisco che Pazzini sia l’idolo incontrastato ma dire che Di Carmine è stato un fanstasma è esagerato dai. La sua prestazione l’ha fatta, i problemi sono altrove! Meglio così comunque, in A non ci si deve andare. Altre figure di me**a come quelle dell’ultima stagione si devono evitare.

        Diego

        1. daniele scrive:

          l’e inutile girarghe attorno la societa’ non vuole andare in A e forse e’ meglio perche’ con una squadra cosi’ ando vuto nare l’allenatore era da cacciare ancora a novermbre perche’ con una B cosi’ scarsa e un allenatore che mette i giocatori nel ruolo dove rendono meglio adesso saresti primo con dieci punti di vantaggio sulla zona play off.

          1. stefano 50/60 scrive:

            è tutto pre ordinato..null altro da aggiungere vs onore

            1. ak47 scrive:

              ….TANTO LA RISPOSTA è GIA’ PRONTA E TE LA SOTTOSCRIVO. NOI CI ABBIAMO PROVATO MA GIOCARE IN UN AMBIENTE OSTILE NON CI HA AIUTATO. SE FOSSIMO STATI TUTTI UNITI LE COSE SAREBBERO ANDATE DIVERSAMENTE

              AK 47

              1. ak47 scrive:

                (SCRIVO IN MAIUSCOLO PER QUESTIONE DI TEMPO SENZA MANCARE DI RISPETTO A NESSUNO)

                CARO GIANLUCA NON SI CAPISCE SE CI FAI O CI SEI? ESSENDO TU MOLTO INTELLIGENTE CI FAI.
                HAI CAPITO BENISSIMO CHE QUESTA SQUADRA è STATA FATTA PER NON ANDARE IN SERIE A MA PER PRENDERE QUEI 10 MILIONI DI PARACADUTE. LO HAI CAPITO BENISSIMO MA TI CAPISCO CHE DIRLO PER VOI O PER TE RISCHIERESTE L’ENNESIMA QUERELA (LA SOCIETà VI BERSAGLIA COME UNA TRINCEA SUL CARSO) ESSENDO GLI UNICI, A DIFFERENZA DI SITI LEGATI ALL’ALTRA EMITTENTE LOCALE, A NON ESSERVI PIEGATI AL MAGLIARO CARPIGIANO.
                LA STRATEGIA è STATA CHIARA FIN DA SUBITO. NON POTEVA RIPETERE LO SCEMPIO DELLO SCORSO ANNO PER CUI LA SQUADRA è BUONA MA PER ESSERE SICURO AL TIMONE HA MESSO UNA TESTA DI LEGNO PEGGIO DI PECCHIA (ED è TUTTO DIRE)IL CUI OBBIETTIVO è LA B ED IL PARACADUTE. PURTROPPO IN CURVA I NOSTRI NIPOTINI O SONO STATI ADDOMESTICATI O NON HANNO LA STESSA NOSTRA CATTIVERIA COL RISULTATO CHE STANNO SUCCEDENDO LE PEGGIO PORCATE (PAZZINI IN PRIMIS) CHE PASSANO NEL TORPORE GENERALE.DITELO CHIARO IN A NON SI VA O SE SI VA SI RETROCEDE IMMEDIATAMENTE PER CUI MEGLIO RESTARE IN B SPERARE CHE I SOLDI FINISCANO ASPETTARE LA RESURREZIONE DELL ‘HELLAS E ED IL CALCIO CHE VERRA’ AMEN

                1. Ruspa62 scrive:

                  Il problema vero di questa squadra è che non ha un allenatore. Sarebbe bastato cacciarlo da tempo. Si resta in b e forse è anche meglio così almeno non vedremo più grosso.

                  1. Maxhellas scrive:

                    Luca, non capisci perché parti dal presupposto sbagliato: pensi che il risultato sportivo, cioè la promozione, sia l’obiettivo della squadra e della società.
                    Se invece parti dal presupposto che l’obiettivo è rimanere in B ed incassare gli ultimi 10 milioni, allora tutto assume un contorno molto chiaro.

                    1. HELLAS Verona Forever scrive:

                      Un Verona che non riesco a capire… Più che altro un Verona messo in campo e fatto giocare in un modo che non possa vincere. Un Verona che non azzanna l’avversario, che non aggredisce, che non verticalizza repentinamente per mettere in difficoltà l’avversario entrando in area per tirare. Solo possesso palla orizzontale, innocuo. Una sola verticalizzazione verso l’area, l’azione di Mattia che, guarda caso, ha portato al rigore del pareggio. Grosso è riuscito a snaturare tutti, costringendo i giocatori in posizioni fuori ruolo. Di Gaudio, non riusciva a scattare perchè troppo lontano dalla porta e sempre sull’out. Faraoni messo a centrocampo quando dovrebbe giocare terzino destro. Bianchetti terzino, quando è un centrale. Di Carmine solo che no sa dove andare, Centrocampo in capace di rapide accellerazioni verticali in appoggio alle punte. E che quando perde palla mette la difesa subito in difficoltà. Pazzini che non viene messo in campo. Insomma, il solito Verona con il solito Grosso che nulla capisce, o che capisce e che non vuole mettere il Verona in condizioni di vincere. E con il Brescia se giocano così, con un non gioco, saranno dolori…….. Un’agonia!!!!

                      1. bruce scrive:

                        Luca, ribadisco quanto detto l’anno scorso, siamo tutti d’accordo che allenatore e ds non sono all’altezza ma continuare a prendersela con loro come si è fatto per tutto lo scorso campionato con la coppia napoletana mi sembra un atto di prostituzione intellettuale (cit. Mourinho), come guardare il dito anzichè la luna perchè è ormai assodato che da un paio d’anni quello che succede sul campo da calcio è relativo, se poi c’è ancora qualcuno che per interesse, malafede o ignoranza preferisce fare come gli struzzi è mettere la testa sotto la sabbia parlando degli anni in serie C che sono una piccolissima parentesi nella nostra storia pluricentenaria allora mi arrendo, per concludere dopo le ultime due prestazioni indecorose mi aspetto una squadra arrembante contro Brescia e Palermo così per non perdere l’occasione di venirci a dire che si vuole andare in Serie A.

                        1. maurizio scrive:

                          C'è poco da capire, con Del Neri era la stessa solfa con Pecchia idem. I giochi sono chiari, magari a fine anno assisteremo alla confessione sullo stato di necessità come lo scorso anno

                          1. giordano fedrigo scrive:

                            c'è poco da capire….. Diritti verso il paracadute tris…. Non capisco i dubbi….

                            1. Matteo scrive:

                              (el Teo)
                              c'è poco da capire Luca…massimo risultato col minimo sforzo…
                              ovvero mercato a costo zero ma utile a raggiungere i play-off, la finale, per poi perderla…ulteriori incassi extra campionato, paracadute assicurato e chissà, visto l'andazzo dei cugini maxi-fusione!!
                              il tutto sotto attenta "vigilanza" della curva!

                              1. Alex111 scrive:

                                CREDO CHE L’INSERIMENTO DI FARAONI IN POSIZIONE DI ESTERNO DESTRO D’ATTACCO, CON IL SOLITO INUTILE LARIBI A VAGARE PER IL CAMPO NON SI SA A FAR COSA( VISTO CHE E’ DA INIZIO CAMPIONATO ALLA RICERCA DI UNA LUCE CHE NON SI ACCENDE MAI), BASTI GIA’ A FAR CAPIRE CON CHE FILOSOFIA GROSSO ABBIA AFFRONTATO UN AVVERSARIO REDUCE DA UN BRUTTO PERIODO E QUINDI NON IRRESISTIBILE. ESCLUDO CHE I PAREGGI SERVANO NEL CALCIO X OTTENERE QUALCOSA DI DIVERSO DA UN PICCOLO PARACADUTE.

                              Rispondi a Ruspa62

                              Accetto i termini e condizioni del servizio

                              Accetto i termini sulla privacy

                              *