23
mar 2021
CATEGORIA

Hellas Verona

COMMENTI 333 Commenti
VISUALIZZAZIONI

12.553

AMBIZIONI E FUTURO

Quando il calcio è la tua professione, essere ambiziosi è la normalità. Vuoi crescere, misurarti con avversari più forti, avere ingaggi migliori, puntare a trofei importanti, vincere e avere successo. Quando sei un calciatore sogni la serie A, poi l’Europa, la Nazionale, un top club. Quando arrivi a determinati livelli, puoi anche accorgerti di aver perso qualcosa per strada, di non essere felice nonostante i milioni in banca, la fama, le attenzioni di tutti. Ma se non provi, non lo sai.

Gli allenatori di oggi sono stati quasi tutti ex giocatori di professione. L’ambizione è rimasta nel loro DNA. Vogliono misurarsi con grandi squadre, portare le loro idee in club prestigiosi, puntare a traguardi importanti.

Juric sa che a Verona più di così non potrà ottenere. Anzi, dopo due stagioni memorabili, il rischio di ritrovarsi a lottare per la salvezza con l’acqua alla gola è alto. Sono sicuro che in questo momento l’allenatore croato sia contentissimo di guidare la truppa gialloblù. Sta bene a Verona e non ha intenzione di cambiare. Il problema potrebbe porsi se un grande club bussasse deciso alla sua porta.

Paradossalmente la flessione attuale del Verona, poco gradita a tutti, rischia di avere effetti benefici sul futuro. Alcuni giocatori sono usciti dai radar dei grandi club ed anche Juric ora appare un po’ meno “marziano” rispetto a poco tempo fa. Senza tentazioni sarà più facile rivedere in gialloblù una buona parte del gruppo attuale. E senza troppi stravolgimenti anche l’allenatore non avrà difficoltà a rispettare il suo contratto.

La speranza è che i rumors delle ultime settimane, non siano già diventati proposte serie di ingaggio accompagnati da veri progetti. A quel punto il finale di campionato del Verona non inciderebbe sul futuro dell’allenatore.

12.553 VISUALIZZAZIONI

333 risposte a “AMBIZIONI E FUTURO”

Invia commento
  1. Simone scrive:

    Non conta sostanzialmente nulla, lo so, anche perché la realtà parla chiaro – e ha parlato chiaro. Non conta nulla nemmeno il fatto che non posso commentare “quell’articolo” direttamente sulla pagina interessata, chissà poi perché. Ma lo dico qui: premesso che ho stima tecnica e tattica per Juric, e l’ho detto e ribadito più volte, il 10 in pagella datogli da Vitacchio per la stagione appena trascorsa fa ridere. Onestà intellettuale, questa sconosciuta. Che giochetto imbarazzante che è diventata la cosa qui dentro.

    • Alkwor scrive:

      io vorrei fare un esperimento:
      ogni volta che vanno in onda, Vighini o Fioravanti (o chiunque altro) comincino a criticare il cameraman, che l’è strasso, e il microfono che costa poco, e i servizi che mandano a fare che fanno schifo, e che prima di loro c’era il nulla
      così. ogni volta. ogni settimana. per un anno.
      e Vighini o Fioravanti poi si dimettano e vadano a telearena (no la BBC).
      chissà se il loro capo le prenderebbe come critiche costruttive
      chissà se Vitacchio darebbe 10.

    • GINO DAL BAR scrive:

      … guarda che e’ un blog, quindi penso tu possa commentare liberamente…
      … sul 10…e’ la sua opinione, e vale come la sua opinione….
      Con un minimo de obiettività… girone d’andata da 10, girone di ritorno da 6, come a scola, se fa la media, cavandoghe mezzo punto per la “condotta” (tutte le sue chiacchiere inutili sul suo futuro già deciso da mesi, e per come se n’e’ andato via…)… e semo a 7, 5.
      Sempre volendo usare un minimo di obiettività: se il Mandorlini del secondo anno di A era stato da loro criticatissimo (quando lui li chiamava le “cornacchie”. ..), e concluse il campionato a 46 punti, Juric che sul campo ne ha fatti 43 (tolti i 2 a tavolino) ..come feto a valutarlo da 10? (si, il calcio di Juric era molto più bello, ci ha fatto divertire molto di più, era molto più aggressivo, ecc. ecc.. . ma alla fine, in entrambi i campionato l’ha fatto meno punti del Mandorla.. .)
      Perché il fattore principale che condiziona quasi sempre i loro giudizi, piaccia o non piaccia a loro, è sempre la simpatia personale.
      Dimandighe a Vitacchio che voto El ghe daria a D’Amico? El te dira’ mai 10… chissà perché… :D :D :D D’Amico, per me, da 10 lo scorso anno, da 8.5 quest’anno…

    • NIKE scrive:

      Facendo una media il voto giusto per Juric sarebbe stato 9 per il girone di andata e 3 per quello di ritorno quindi media di 6 in totale armonia per come si è poi comportato

      • bardamu scrive:

        Premesso che di quello lì non mi tange più nulla essendo ora un avversario faccio sommessamente notare che anche coi punti del girone di ritorno ne avremmo avute comunque tre dietro. E comunque è stato disastroso sotto il profilo dei risultati, non sempre sul piano del gioco.
        Solo per “onestà intellettuale”.

        • Simone scrive:

          A dir la verità al di là dei risultati, il Verona di Juric delle prime parti di entrambe le stagioni era bello anche da vedere. E questa prerogativa, soprattutto nella stagione appena andata, è spesso venuta meno nel girone di ritorno.
          Inoltre qui si sta parlando di voti. Un 10 rappresenta la perfezione. Nemmeno Guardiola la merita quest’anno. Dare il voto perfetto a Juric per questa stagione è ridicolo. Non c’è nemmeno bisogno di discuterne. Se vogliamo essere intellettualmente onesti. Comunque se non vogliamo capirlo noi, poco importa. Fuori di qui l’hanno palesemente capito tutti (e non è una vergogna, ben intesi, sta dentro la normalità). Volerlo far passare come l’uomo e il tecnico infallibile, che non è come non lo è praticamente nessuno, nasconde altri intenti. 10 non esiste. Mi pare addirittura banale spiegarlo.

    1. bardamu scrive:

      Parlando del prossimo campionato sono molto curioso di vedere il rendimento dei giocatori che rimarranno con un altro allenatore.
      Mi sono fatto l’idea, spero totalmente sbagliata ovviamente, che senza l’aggressività a tutto campo e l’alto ritmo determinato da allenamenti e modalità di gioco dell’innominabile croato ( ero un suo grandissimo estimatore, ma da oggi è un avversario e basta ) molti dei giocatori della rosa precedente potrebbero trovare qualche difficoltà.
      Il tasso tecnico non mi è mai parso eccezionale, tranne pochissime eccezioni ( Zaccagni, Veloso, Lazovic ), e anche in difesa non vedo grandi individualità, a parte Magnani che su giocatori molto fisici ha dimostrato di poter dire la sua nei duelli personali.
      Un discorso a parte andrebbe fatto per Kalinic, la cui valenza tecnica non si discute, ma che si spera garantisca una miglior tenuta fisica durante l’intero campionato, se rimarrà.

      1. pennabianca scrive:

        Ieri sera a “Report” hanno dato una bella “remenada” ai vari procuratori che fanno le loro fortune con il bussines del calcio. I vari pastorello, raiola ecc, non ne sono usciti splendidamente e la mia speranza che la magistratura indaghi sul loro operato, temo rimanga vana.
        Purtroppo credo che il sistema calcio sia al collasso…
        Speren ben

        • bardamu scrive:

          Caro Pennabianca, se dovessimo esaminare le cose con razionalità dovremmo abbandonare stadi e tifo. Anzi, l’avremmo dovuto fare da lustri. Ma per fortuna a Verona da tempo si è capita almeno una cosa: l’attaccamento è solo per i “colori”, per la Comunità dei tifosi.
          Il calcio alla Tv è uno spettacolo, una rappresentazione.
          Mi son riguardato recentemente la finale play-off col Cittadella. E mi sono ricordato l’atmosfera coinvolgente che ho vissuto in mezzo a tanti miei simili che hanno spinto con la bava alla bocca come un corpo unico i ragazzi in campo. Ecco, é per quello che tifiamo Hellas Verona.

          • pennabianca scrive:

            Si si pienamente d’accordo..lè che fasso ancora fadiga a capacitarme de come certi personaggi possa fottersene bellamente delle regole e tirar dritti per la loro strada…

          • stefano 50/60 scrive:

            queste Tue parole Bardamu riflettono integralmente il mio modo di vivere il calcio che, senza Hellas Verona, abbandonerei…..da incidere ed insegnare nelle scuole…finito l amore per la maglia il calcio si guarda come certi talk salottieri di sinistra, con i coglioni che Ti fuoriescono dalle braghe…

          • stefano 50/60 scrive:

            Ho dei dubbi in tal senso Fenomeno…..del resto setti da quando fa la A senza groppetti la fa bene, ma prima…ahiahuiahiahiahi…comunque opinioni mie eh, magari sbaglio…ma magari no…ps, la faccenda prestiti poi eh…..tanzi…volpi……etcetcetc……le plusvalenze ceo ? finite nel cesso, con molta merda sopra

            • fenomeno scrive:

              Tu spesso riconduci tutto all’aspetto economico ma indovinare il jolly Toni o cannare completamente l’accoppiata Cerci Cassano fa tutta la differenza del mondo così come toppare totalmente un allenatore od indovinarlo…ogni squadra nel proprio range è legata all’indovinare o sbagliare le scelte…quando le sbagliano società della fascia del Verona finiscono in B, le sbagliano le strisciate finiscono fuori dalla champion’s….da quando seguo il Verona con cognizione di causa non ho mai visto Presidenti spendere soldi propri con successo…gli unici presidenti che ho visto fare risultati di rilievo lo han fatto grazie a soldi altrui…Chiampan aveva i soldi della Canon, Pastorello quelli di Tanzi, Setti quelli di Volpi…il resto son solo chiacchiere di gente che pensa che Verona sia una grande piazza…

              • fenomeno scrive:

                Toni prima di Verona aveva fatto 20 goal in cinque anni compresi gli 8 l’anno prima a Firenze entrando dalla panchina in partite spesso già decise…nessuno avrebbe mai pensato potesse fare quello che ha fatto a Verona, “cariatide” erano i commenti degli esperti da blog…facendo le cose con sestin puoi anche retrocedere con Toni, Pazzini e Rebic per dire…quando dico che Verona non è una grande piazza intendo che Verona non attira e non ha mai attirato grandi investitori…questo è palese e sotto gli occhi di tutti…che poi ci sia seguito, passione, sentimento da parte della tifoseria è indubbio ma evidentemente ciò non basta…Udine prima e Bergamo poi sono splendide eccezioni e ci aggiungo anche l’anomalia Sassuolo che prevedo non avrà vita eterna, anzi ma sono molte molte di più le piazze “come Verona” messe peggio di noi di quelle messe meglio…dobbiamo accontentarci e non essere ambiziosi?…no ma non dobbiamo nemmeno perdere il senso della realtà e pensare di poter lottare costantemente con chi prende ogni anno “paracaduti” di 70/80/90/100 milioni…un altro elemento che ti fa capire in modo inequivocabile che Verona non sia una grande piazza è il fatto che abbia come Presidente un “buffone”,”mudandar”, “luamar”, “strassarol”…in una grande piazza un Presidente così non ci sarebbe mai arrivato ed invece c’è…c’è e si sta arrabattando alla meno peggio, magari anche “rubando” ma la cosa buffa è che è uno dei Presidenti più vincenti di tutta la nostra storia…e questo lo dicono i numeri, non io…nonostante Pecchia e Grosso….

              • stefano 50/60 scrive:

                ciao vecio……il Tuo post è condivisibile, il calcio non è scienza esatta…….Verona però, pur non essendo milano o torino, le uniche grandi piazze che riconosco tali perchè le altre si illudono d esserlo beninteso, non è piazza qualunque credimi….facendo le cose con sestin, termine antico Veronese che conoscerai senz altro, qui si potrebbe aprire una fase importante…a Verona sponda Hellas, l’ unica beninteso, la gente va allo stadio, Ti ricordi in C etc ?, la gente spende per il Verona, la gente va in trasferta, qualche esempio, dico esempio non certezza, c’è qui vicino…udine…bergamo….è così impossibile possa succedere anche a noi ? e se non succede pazienza ovvio eh, ma posso anche dirTi che se setti lotta per tenere la serie A anche all ultimo istante dell ultima giornata a me va benissimo così….perchè un altra cosa che Ti riconosco è che qui impreditoria locale o estera o fuori Verona non nè arriva….un appunto Te lo faccio…Toni è arrivato qui forte di presenze e reti in viola da panchinaro…….cerci e cassano son arrivati qui con la condizione fisica e professionale peggio del papà del gnoco e el sò musso……..va bene l incognita, quel che nò và mia ben lè comprar le bisteche dal scarpolin…..

        1. Fenomeno scrive:

          L’errore di fondo è pensare che verona sia una grande piazza, se così fosse non saremo mai retrocessi il lega pro e setti non sarebbe mai arrivato qui….e nel frattempo la diga è a rischio iscrizione…ma non hanno preso anche loro un super mega miliardario paracadute che risolve tutto come il verona?

          • stefano 50/60 scrive:

            con quei vinitizinque ià pagà ci ghè corea drio cò la cadena de la moto Fenomeno (bongiorno eh)…quei nò ì aspeta mia i schei de le tv che ì riva quando ì riva..ma quei de la lega che ì riva più in pressia…..ciaro ?

            • fenomeno scrive:

              Quindi vorresti dirmi che fare la serie A non è così economicamente vantaggioso se il chievo aveva i ciodi…chievo che ha sempre fatto plusvalenze…e se retrocedere può essere vantaggioso nell’immediato perchè ti versano subito il 40% del paracadute, alla lunga poi se non risali subito cosa tutt’altro che facile sei nella cacca…e comunque se tu hai un credito certo di una quarantina di milioni (dalle tv) se ti serve del cash hai la fila di chi te li presta….

          1. Enrico Marchesini scrive:

            Ma tutti questi giocatori che dichiarano ( vorrei però sentire l’intervista integrale nel caso di barak ) che vogliono giocare in un club che punti all’Europa… ma il Torino è uno di questi. Cioè puntare all europa e poi chiudere al 14esimo posto va bene lo stesso ? O rischiare di retrocedere ? Falsi obiettivi di partenza e falsi bilanci. Tutto così il calcio. Ai posteri …

            • RobyVR scrive:

              L’è più probabile che te ris-ci de andar in Europa col Torino che te te salvi col Verona, qualsiasi mercenario del balon (cioè un qualsiasi sugador de serie A) dovendo sieliar ndo anar el ndaria de là. Anca Di Grecchio el ghe saria andà, se i ghe g’avesse domandà ci alenar.

              • pennabianca scrive:

                Non concordo neanche con le virgole te quel che te scrivi..ma Di Grecchio lè esilerante devo dartene atto.. :-) :-)

              • Enrico Marchesini scrive:

                Scusa ma che campionato hai seguito negli ultimi due anni?

                • RobyVR scrive:

                  El stesso tuo, ma sensa el paraoci.

                  • Simone scrive:

                    No me serve. Me basta la realtà (el Torino l’è una realtà storicamente più importante anche economicamente del Verona da sempre, ben arrivato eh.. come Cairo e Setti d’altronde… e come le entrate dei due club… eccetera… o vuto negarlo?), al contrario tuo che te sparisi quando dopo te ghe sbai.

                  • RobyVR scrive:

                    Se te ghe bisogno de uno che te dà reson proa a parlarte da solo, Simone.

                  • Simone scrive:

                    Preferire Torino a Verona. Come è praticamente sempre stato nella storia del calcio italiano. Benvenuto nel mondo reale, poeta dell’ovvio…

                  • RobyVR scrive:

                    Marchesini, el problema l’è che no posso farte capir se no te ol capir.
                    Se un sugador de serie A el gavesse solo dù sielte, una sugar a Verona, l’altra sugar a Torino g’ho idea che la sielta la sia sempre Torino. Fate na domanda e date na risposta.

                  • Enrico Marchesini scrive:

                    Quindi il toro ha rischiato di andare in europa e vincere lo scudetto e l’Hellas si è salvato per miracolo ? Son mi CHe go el paraoci eh robotïn ?

                • Simone scrive:

                  Più che altro se vedessimo le cose per quelle che si sono rivelate con la storia, oggettivamente numeri alla mano, è facile capire che il Verona rispetto al Torino è un’altra cosa, come rispetto a molte altre. Non è che questo non si sappia. Come dire una cosa ovvia e comprovata e farla passare come un’ingiustizia dovuta alla società, come se la storia prima di essa dicesse altro. Certo che goderse pubblicamente da anni con ‘ste robe…

                  • RobyVR scrive:

                    Eco brao, no star al me passo, fa el tuo che tanto de ti no me ne frega un casso.

                  • Simone scrive:

                    L’è vera. L’è poco dignitoso stare al paso de ci buta merda par dopo sparir quando el vien smentio dai fatti fin a l’occasion dopo. Che sodisfasion.

                  • RobyVR scrive:

                    Certo, infati poareti come ti scarsotti de originalità e con pensieri meinstrim ié compatisso. Se no te sé star al me passo, smolame e t’è risolto.

                  • Simone scrive:

                    An sì, l’è vera, quasi me desmentegavo i to famosi concetti profondi messi so a slogan. Della serie, quando l’originalità abbonda sui pensieri.

                  • RobyVR scrive:

                    Guarda che te pol star a lecar el Strassarol Magnaschei tranquilamente, no ghe bisogno che te te inverini.

                  • Simone scrive:

                    Si sì, quando non si hanno argomenti l’è cul. Ovvio.

                  • RobyVR scrive:

                    El problema l’è che el balon no l’è più un sport ma na machina da schei dove l’ambission no l’è più quela del risultato sportivo ma de darghe da lucrar al nostro magnaschei e a quei altrui. La difarensa o la critica al magnaschei l’è che forsi con un minimo di ambission in più el podaria sia ciaparghene de più che averghe un obietivo sportivo decente. Par mi nei ultimi dù ani la ghe andà grassa, spero che la ghe vaga grassa anca al terso ano, ma no se pol mia vivar sempre de bote de cul.

            1. Alkwor scrive:

              io vedo una buona squadra anche con 4 dietro, se il nuovo vuole giocare così.
              cambieranno tanti giocatori, ma se rimpiazzati con pari livello, l’obiettivo (=salvezza) è alla nostra portata.
              storicamente 2 su 3 neopromosse scendono, e pur nell’orrendo ritorno, 3 le abbiamo messe dietro.
              Speriamo bene che difra non sia quello degli ultimi 2 anni, chiaro.

              un portier
              Faraoni Ceccherini Magnani Lazovic/un terzino
              Ruegg Veloso/ilic Tameze
              Lasagna/Bessa Kalinic Barak/Lazovic

              (o anche 4-2-3-1 Bessa Barark Lazovic dietro la punta)
              Alternative a Ruegg: Udogie terz.sx e Lazovic mezz’ala o uno nuovo terz. sx..

              io vedo una difesa e un centrocampo molto simili all’anno scorso, come qualità, sia messi 3-2+2 ali o 4-1+2 mezze ali.

              In attacco, senza ponte che fraca, spero negli schemi di DiFra per aumentare la pericolosità
              (ps: non mi stupirei che SIlvestri resti per mancanza di offerte)

              • Simone scrive:

                Secondo le voci attuali, butto giù una bozza di quello che potrebbe essere il nuovo Verona.
                Portieri: X e Pandur.
                Difensori: Faraoni, Ceccherini (Lovato -Cetin) Magnani (Dawidowicz) Udogie
                Centrocampisti: Tameze, Veloso (Ilic), Ruegg, Duncan.
                Trequartisti: Barak, Defrel, Lazovic, Bessa, X
                Attaccanti: Kalinic o Lasagna più X (Zaza?).
                Con alcuni che possono fare più ruoli, tipo faraoni, Udogie, ruegg, Lazovic, Barak..
                A questi un paio di alternative magari a centrocampo e come terzini e ci saremmo.

              1. stefano 50/60 scrive:

                I tatuati ossigenati dell’ attuale nouvelle vague calcistica sono ancorati al passato recente pre covid ove, giocando bene una partita in a con magari una rete fatta, si ritenevano degni di ingaggi da top player….già prima del virus si capiva che qualcosa, almeno in Italia, stava cambiando ma con l’ avvento del disastro sanitario mi pare di poter affermare che effettivamente qualcosa sta mutando……la salernoputtana deve essere ceduta e il puffo furbo lotito vorrebbe fare i regolamenti per sè, la lega si mette di traverso, sigh bontà loro…….le uniche poche squadre, e a fatica, che in Italia possono alzare i tetti degli ingaggi stanno soffrendo e non poco…..la diga sta mostrando le crepe più nel dopolavoro amatoriale che nel manufatto piantato a metà lungadige attiraglio….in codesto panorama i vari zaccagni silvestri barak gunter, per far nomi di casa nostra, pare che rilascino dichiarazioni, pare, che fanno considerare i contratti firmati senza pistole alla tempia come carta da ano usata……evidentemente le loro prestazioni calcistiche da superstar, e i consigli dei loro procuratori che differiscono dalle prostitute solo perchè adoperano più la lingua che il bassoventre, li fanno agire come se le decisioni proprie valessero sempre e quelle altrui, vedi società calcio Verona, non valessero mai………non so che campionato faremo e con che rosa, non so come lavorerà Difrancesco a cui faccio i miei migliori auguri, ma spero che i giocatori siano e rimangano persone serie, perchè di serio ultimamente cìè solo la società e proprietà che paga regolarmente e non pochi soldi lavorando piuttosto bene…….attenti ragazzi che qui a Verona sosteniamo anche gli scarsi ma non i pezzi di merda, quelli li bastoniamo…..per cui se vestite la maglia del Verona pedalare, e tanto…..poi si può beccare, noi siamo consci di chi siamo e dove siamo, ma è meglio che lo siate anche Voi in campo….la società vi paga regolarmente e neanche poco, per cui eh……alte le antenne…..

                • RH scrive:

                  Solo per rettificare che anche le prostitute per lavoro adoperano la lingua.. E secondo me più di qualche procuratore lavora anche il basso ventre, il dietro coi potenti e il davanti con i pesci piccoli.. per il resto, condivido in pieno

                  • stefano 50/60 scrive:

                    Ottima Rh ahahaha…seto che bel vedar raiola nudo…meio magnar pan e asfalto presumo….comunque in bocca al lupo a DiFra…magari cissà che par rilanciarse el ne regala ancora la A…

                • Enrico Marchesini scrive:

                  Diciamo che comunque i sopracitati sono comunque calciatori che in questi due anni hanno pedalato e non poco.
                  Probabilmente il loro oracolo li ha un po’ pompati , la stampa idem e ora si sentono di poter puntare a qualcosa si più. L’audacia negli sportivi è legittima. Pessina ha Preferito giocarsi le sue carte ad Atalanta e ha fatto bene . Dimarco preferisce giocarsi le sue carte a Inter. Vedremo come andrà ( per me bene ). Barak vuole andate al Toro? Farà bene ? Chissà . A me basta che arrivi dopo di noi . Il Verona Sarà sempre un porto di passaggio come dice Leo da vighini. Io aggiungo : quando sarà maturo il bene amato consolidamento e si alzerà gradualmente l’asticella delle aspettative vedrai che l’Hellas sarà una squadra dove andare per rilanciarsi e rimanere nel calcio che conta. D’altra parte la salvezza dovrebbe essere sempre l’obiettivo di tutti. Che senso ha peoclamare “OBIETTIVO EUROPA “ per poi lottate ( come spesso succede , quest anno a Cagliari Torino É quasi quasi alla Fiorentina) a dover lottare per non retrocedere.

                  • stefano 50/60 scrive:

                    ciao Enrico….a mio modesto avviso è il calcio e tutto ciò che gli gira attorno ad esser sopravvalutato, e tanto…..se poi non salta nessuno nonostante debiti casini etc allora mi arrendo…. ma vedremo se sarà così……i giocatori forti si vedono, e son pochi….i nostri sono buoni giocatori, qualcuno anche un pò di più, l unica cosa è che vanno di qua e di la convinti di vincere e di giocare titolari ma, alla resa dei conti, non è che facciano ste gran carriere…poi sai, se ti danno più soldi va ben così eh par carità….ma calcisticamente vali quello che vali……ps, sempre ammesso che i soldi arrivino sempre poi….c’è qualcuno qui verso san vito al mantico, e non solo, che i soldi li vede col binocolo…..ma contenti loro……..

                  • RH scrive:

                    A inizio campionato la classifica parte da zero per tutti, ma il monte ingaggi no. L’obiettivo è dato da dove ti posizioni in quel ranking, molto più che dalle parole di presidenti e allenatori. Poi per fortuna il balon l’è tondo, ma le ambizioni contano eccome

                    Se a inizio campionato mi avessero chiesto di scegliere tra giocarmi la a con boateng e balotelli come compagni e uno stipendio a 7 cifre, o con bocalon e uno stipendio con una cifra in meno, probabilmente non ci avrei pensato due volte a firmare per il berlusca. E non so se chi ha firmato per il monza e non per il Venezia sia così dispiaciuto, da un lato i bonifici sono arrivati, dall’altro rischi che anche se li hai portati su, con la serie a ti vendono per prendere qualcuno che in a ci possa stare

                1. RH scrive:

                  La macchina del fango ha già cominciato a mettere le voci che sia l’unico che pur di sedersi su una panchina sia disposto a mettere in atto lo stesso modulo di Juric. Peccato che la rosa sarà profondamente diversa magari, perché Cetin Benassi Vieira Sturaro Salcedo Favilli Colley Ilic sono già altrove e Silvestri, Dimarco, Gunter, Lovato, Barak, Zaccagni sembrano essere in vendita (non tutti ma verosimilmente qualcuno di loro saluterà). Anche solo 5/6 acquisti, eccome che te lo cambiano il volto di una squadra! Penso che sia l’ultimo dei problemi il modulo in questo momento, anche perché lo stesso modulo ha portato sì ad una salvezza a marzo, ma anche agli ultimi 10 risultati

                  Anche io sono tra gli scettici per difrancesco, ma alla decenza dovrebbe esserci un limite

                  • RobyVR scrive:

                    Giusto, ala indecensa ghe pensa invesse el Strassarol Magnaschi, e par quela (sua) de limiti no ghe n’è. Cmq demoghe fiducia a Di Grecchio, vedema quanto el dura a bugget risicado.

                    • Fenomeno scrive:

                      Mi preferisso sta indecensa qua a 10 12 anni de b e c, a giannini, remondina, pagani, Marcianise, Sorrento, a mirante e da silva, al ritiro a fosse ecc ecc…però de gustibus

                  1. stefano 50/60 scrive:

                    Allora, se non l’ avete già visto fatelo…..sul serio eh…guardate gli highlights di padova renate….il più terrificante film horror paragonato al video delle galline calcistiche sembra un cortometraggio sulle abitudini amorose delle coccinelle……santo cielo che roba….sappiatemi dire eh…che poi si dice colpa dell allenatore, i giocatori biancoscudati sembravano puttane dopo aver copulato con uno squadrone di soccer australiano

                    1. RobyVR scrive:

                      Di Grecchio el dura poco col Strassarol Magnaschei visto che la magior parte dela so cariera el l’ha fata in squadra con pochi problemi de spesa.

                      • Fenomeno scrive:

                        Di cagni
                        Di salvioni
                        Di giannini
                        Di colomba
                        Di remondina

                        ……tutti dei Pep prima di setti

                        • RobyVR scrive:

                          Sì ma el Strassarol Magnaschei el sa zugà l’asso con duo deno Pechia e Grecchia. El secondo sopratuto l’è qualcosa de inarivabile.

                          • Fenomeno scrive:

                            Concordo con te che grosso fosse una tragedia, quel campionato però si è concluso con una promozione in A…che nella storia ultracentenaria del verona non sono state così tante e quasi sempre viste come una gran festa….ma con setti tutto dovuto e tutti a pensare che il risultato minimo per il verona sia l’Europa…

                      • Alkwor scrive:

                        dopo questa, sono pronto a scommettere che arriviamo in europa

                      1. Fenomeno scrive:

                        Retrocedo prendo 25 milioni e l’anno dopo se non va bene ne prendo 10, mi salvo ne prendo 40 e se non va bene l’anno dopone prendo 25….Stefano spiegami dov’è la convenienza a retrocedere?

                        • stefano 50/60 scrive:

                          Riscontro una volta per tute, lo spero, el Fenomeno e l’ amico col nome di una canzone del grande Battiato, che sguaza ne la diga ( no Battiato ) ….
                          Non ho la pretesa di spiegarmi come un accademico, nè quella d’ inculcare le mie opinioni a chicchessia…..peccato che spesso e volentieri lo facciano però gli altri nei confronti d’ altri appunto…..nessun problema, la vita ed il Verona continuano comunque…..a me pare d’ essermi spiegato più che bene nei miei interventi sugli anni appena dopo Griso e Pecchia in A….evidentemente il sottolineare più volte che carpi el gavea dei bei gropi da pagar IN PRESSIA non ha sollevato alcun dubbio in qualcuno…in qualcun altro però, ad esempio ma non solo Giulio77, i dubbi son venuti eccome…pasiensa, vorà dir che l anno del Griso esonerà e del Pecchia in A, fa anche rima carino no ?, carpi e fusco ià salvà el mondo calcistico de Verona applicando e rispettando i sani principi della lealtà sportiva e de coubertiniana, l’ unico peraltro mondo a Verona beninteso…..tanto de capel…grassie……fatalità quando la pagà i gropi a spesianiger tuto ha scominizà a funsionar meio, me par..cissà cissà e cissà parchè…..sempre forza Verona, e benvenuto, sel vien, a DiFra che magari dovendose rilanciar dop stagioni amare el nè fà star ancora in A, con la società e ds che stan lavorando bene lo ribadisco qui ancora una volta….ps, bene han fatto a non accettare i vate del croato..bon viaio a toro….

                        • Giulio77 scrive:

                          Sì ma a gennaio se VUOI DAVVERO PROVARE FORTEMENTE A SALVARTI (visto che conviene) almeno 5 potresti far finta di spenderli…

                          • Fenomeno scrive:

                            Ma se razionalmente pensi che spendendo quei 5 non risolvi nulla e peggiori ulteriormente il bilancio non lo fai…il precedente del neri da questo punto di vista dover….sono molti di più i casi dove lo spendere a Gennaio non ha risolto nulla che viceversa…un dirigente deve essere razionale…

                        • Cinghiale Bianco scrive:

                          Io spero con tutte le forze che arrivi il giorno in cui le persone prendano definitivamente consapevolezza che la favoletta della convenienza a retrocedere è la più grande balla sportiva che gira nel web

                        1. Fenomeno scrive:

                          Di francesco gioca col 433 ma anche col 4312. Con la rosa attuale è più realistico il 4312

                          Silvestri

                          Faraoni Ceccherini magnani kolarov

                          Ruegg veloso tameze

                          Barak

                          Kalinic Lasagna

                          • Simone scrive:

                            Dando per principale l’idea del 433, con Di Francesco il Verona attuale – dando per scontati e/o probabili gli addii di Silvestri, Zaccagni e Gunter – secondo me giocherebbe così: Pandur – Faraoni Ceccherini Magnani Udogie – Veloso (Ilic – sperando il City accetti in rinnovo del prestito a un milione) Tameze Barak – Lazovic Kalinic (o Lasagna) Bessa. Faraoni e Udogie potrebbero giocare all’occorrenza anche come mezzali a centrocampo (non entrambi possibilmente), ma in quel caso resteresti scoperto sui terzini. Quindi lì servono rinforzi. Su Lasagna e Kalinic vanno sicuramente fatte valutazioni col tecnico. E serviranno almeno un, o meglio due esterni alti (per esempio un Sottil). Oltre ovviamente a un portiere. Lazovic terzino di spinta nel 433 forse ma non ci metterei la mano sul fuoco.

                          • RH scrive:

                            io mi gioco 433
                            Silvestri[?] / Pandur

                            Faraoni, Ceccherini, Magnani Dimarco[?]
                            (Ruegg, Casale, Davidowic, Empereur)

                            Tameze ? Barak[?]
                            (? – Veloso – ?)

                            ? Lasagna Zaccagni[?]
                            (Lazovic – Kalinic – Bessa)

                            Pandur titolare, anche no, vediamo Silvestri cosa fa, ed in caso ne serve un altro.
                            Difensori ne abbiamo anche troppi, diamo per partenti Gunter, Lovato (per monetizzare) e Cetin (bocciato), serve un terzino sinistro se Dimarco torna alla base, ma per il resto ci siamo, considerati anche udogie e Amione pronti all’uso
                            Centrocampo da riformare completamente, barak approfitterei della stagione monstre per venderlo e reinvestire in qualcosa, darei via più volentieri lui di Zac, veloso ha la sua età e fisicamente non c’è sempre, non conterei su di lui come titolare. Almeno 3/4 acquisti nel reparto vanno fatti
                            Davanti, serve un centravanti come terza scelta giusto da avercelo in caso di bisogno, e un esterno alto titolare. Siamo un cantiere non aperto, apertissimo, visto che se ne vanno in tantissimi (Benassi, Vieira, Sturaro, Favilli, Colley, Salcedo, Ilic dai prestiti, più tutti quelli che bisogna vendere per tener su la baracca/vogliono andarsene per provare il salto di qualità)

                          • Tommy scrive:

                            Su Di Francesco si può dire tutto tranne che non sia flessibile con i moduli, tuttavia col 4312 non ci ha mai giocato… Secondo me non è così scontato che passi a 4 in difesa, ad esempio con Sampdoria e Cagliari nonstante abbia iniziato con 433, 4231 poi è passato al 3421 e 3412. Magari è l’occasione di rinunciare al doppio trequartista inserendo un punta, visti anche i ritorni di Stepinski e Di Carmine, anzichè stravolgere la rosa per fare un 433. Staremo a vedere…

                            • Fenomeno scrive:

                              Allora andiamo col 3-4-1-2

                              Silvestri

                              Lovato magnani ceccherini

                              Faraoni veloso Tameze Lazovic

                              Barak

                              Kalinic Lasagna

                              Già fatta e niente male

                          1. bardamu scrive:

                            Se veramente venisse Di Francesco, che a me non piace, ma poco importa, sarebbe un segnale importante che Setti non ha intenzioni autolesionistiche.
                            Non si tratterebbe della solita scommessa a pochi schei sempre messa in atto nelle precedenti stagioni, tranne il principesco rinnovo offerto a Juric l’anno scorso.
                            Poi, certo, si tratterebbe di vedere che tipo di squadra gli verrebbe messo a disposizione, ma se Di Francesco accettasse credo non lo farebbe a rischio di sputtanamento.
                            Nicola sarebbe stata una bella mossa anche a livello di messaggio.

                            1. Alkwor scrive:

                              Mi ha contattato Juric di seguirlo a Torino, manca il 10° al calcetto del mercoledì.
                              io sto aspettando che mi chiami il Real, quindi prendo tempo…

                              1. RH scrive:

                                Difrancesco disastroso quest’anno, ma ottimo in varie altre avventure. Personalmente però, mi sta tanto tanto sulle balle ancora dai tempi di pescara, spero che non venga confermata questa voce. Piuttosto d’aversa, tra i nomi fatti. Fosse per me, andrei su un vecchio marpione della panchina, un Iachini o un Cosmi, Nicola è garanzia di salvezza, Gotti è da valutare fuori dal mondo Udinese ma il cognome mi ispira fiducia

                                • Simone scrive:

                                  Di Francesco come allenatore faccio fatica a discuterlo di per sé, ci mancherebbe. Fino a un paio di anni fa poteva ambire a piazze oggettivamente più importanti. Il problema suo però è uno solo (e non di poco conto per noi, temo): devi fargli la squadra su misura, in particolare prendendogli degli esterni d’attacco di un certo tipo. Altrimenti rischia di essere un disastro. Personalmente sarei andato su altri nomi, tipo Nicola o al limite D’Aversa (di cui a Parma parlano bene). Anche Italiano non so se mi avrebbe convinto, per una serie di questioni. Fermo restando che dipende sempre molto da che squadra gli prepari.
                                  Bene la richiesta del rinnovo del prestito di Ilic, col City sono mosse che su possono fare se hanno garanzia che giocherà un numero di partite sufficienti. A Leeds la proprietà ha fatto la stessa cosa col laterale jack harrison per tre stagioni filate.
                                  P.s. Incomprensibile la mancata convocazione di Pessina per gli Europei.

                                1. Enrico Marchesini scrive:

                                  D’accordo completamente con te Stefano sul discorso comunicazione che credo sia una linea aziendale scelta dall’alto e non tanto un problema di defezione interna. Detto questo da quello che ho visto negli anni setti rilascia interviste a chi immagino le richiede ( resta una mia supposizione eh ). E dubito anche fortemente appena alzato alla mattina el diga “ speta che ciámo radio kiss kiss che I me fa compagnia mentre magno i cherios”. Non sono un giornalista e nn so come funzionano esattamente le interviste ma suppongo sia nel diritto e nell’interesse di qualsiasi testata giornalista Veronese chiedere all ufficio stampa la possibilità di intervistare Setti ? No?

                                  1. ziga scrive:

                                    Tanto si vende tanto si compra… ma quando mai, nelle favole? In serie A quasi sempre venduto a 10 e comprato a 5; d’altronde come faceva ad intascare sottobanco ogni anno? Tipo i 6,5 milioni o i 3 milioni di stipendio…Oltre Alle retrocessioni volute (attenti al prossimo anno) ci sono stati dei buoni risultati ma questi sono avvenuti solamente per scommesse vinte per puro culo (e per nostra fortuna) ma soprattutto per il merito di due allenatori: Mandorlini e Juric, non certo per volontà o fantomatica programmazione del sigaraio. Ricordate retrocessione dignitosa?. Adesso voglio vedere se era vero che aveva già venduto a gennaio zaccagni (napoli) e silvestri (roma). A gennaio il buffone ha sempre rovinato i campionati dell’Hellas per motivi diversi a partire dall’inopportuna vendita di Jorgigno… par non parlar degli anni delle retrocessioni… via da Verona; non sei degno di questa società!!

                                    • Fenomeno scrive:

                                      Hai ragione, dalla fine della favola scudetto in poi abbiamo sempre avuto società super, con tanti dipendenti, super organizzate e che scendevano sempre un sacco regalandoci 20 campionati di serie A sempre a lottare per l’Europa con tecnici iluminati quali giannini, remondina, salviati, cagni…ah no, ma loro non avevano il super mega miliardario paracadute con in quale ci paghi forse mezzo cristiano ronaldo…

                                    • RH scrive:

                                      Comprare a 10 e vendere a 10, lo riesci a fare solo sulla Playstation perché lì non hai da pagare interessi sui prestiti, personale extracampo, gestione degli impianti, trasferte e tutto quello che ci va dietro.

                                      Si diceva di jorginho “teniamolo fino a fine campionato” rrahmani e amrabat li hai tenuti, hanno fatto prestazioni con qualche alto e qualche basso, anche dovuto al covid, ma comunque non va bene perché “hanno giocato con la testa alla futura squadra” (anche se col senno di poi uno venduto a 12 pre covid, ad agosto sarebbe stato venduto alla metà). Quest’anno l’asticella del complottismo si è alzata ancora: si è voluto vendere a gennaio, ma mascherando tutto. secondo te, io vendo a parole un giocatore a gennaio? E se si rompe il crociato, vale la parola o ti tocca tenerlo a te? Ma in realtà chissenefrega della realtà, tanto basta qualcosa di verosimile se dev’essere un pretesto

                                      Poi per carità, lati oscuri ce ne sono stati e ce ne sono, ma arrivare a travisare la realtà è folle.. e per cosa poi?

                                      In ultimo, si sta usando spesso per denigrare setti una frase, “retrocessione dignitosa”. La società in quel frangente ha voluto dire al mister una cosa molto chiara: ” soldi no ghe n’è, i giocatori son scommesse, sappiamo che salvarci sarà difficile, tu provaci e se non ce la si fa, perlomeno che sia dignitosa, lottando sempre”. Penso sia quello che vorrebbe ogni tifoso vero: vincere o perdere purché si lotti. Chiaro che vincere con una squadra di fenomeni strapagati fa piacere, ma non si può essere sempre i primi, specialmente se sei il Verona e non hai la maglia a strisce e sporca di mafia, e i soldi son quelli che sono. In quel caso, è sacrosanto, anzi doveroso, chiedere la dignità anche se viene una sconfitta

                                      Poi sono arrivati coloro che ormai hanno battezzato il partito antisetti e devono trovare ogni appiglio per criticare, e hanno stravolto tutto millantando che la richiesta fosse di retrocedere, senza una reale e dimostrabile motivazione sotto, e denigrando quel “dignitosamente” che invece dovrebbe fare tutta la differenza del mondo in realtà come la nostra dove l’identità dovrebbe essere alla base di tutto

                                      • Enrico Marchesini scrive:

                                        Lo ha detto il loro paladino Juric secondo il quale nessuno della rosa era da serie A, secondo il quale nn c’era programmazione ( considera che adesso i Giocatori che vuole a Torino li deve comprare dal
                                        Verona e non dalle società dalle quali sosteneva fossero in prestito ) e lo stesso che diceva ho in testa solo il Verona : dopo due giorni dall’ultima partita era già a Torino ( non credo sia stata una trattativa di due giorni a farlo andare via dalla società con cui è diventato qualcuno nella sua seconda carriera. Ci sta anche, e questo va ribadito, che sia scappato per la paura di sprofondare assieme a setti qualora l’indagine diventasse un “ caso giudiziario “. Ma mi sembra un pretesto più che una motivazione. Juric non ha mai legato con la piazza ( non ha mai praticamente visto il tempio con la nostra gente dentro). La piazza si è legata a lui ma questo non basta. Poi l’altro giorno ribadivo un concetto : l’erba del vicino è sempre più verde… siete davvero sicuri che a Torino le cose vadano meglio che da noi? Detto questo resterò seduto in fondo al fiume ad osservare i cadaveri che ( credo ) passeranno.

                                        • stefano 50/60 scrive:

                                          ciao Enrico Ti rispondo qua anche al Tuo post di ieri sera….ci mancherebbe altro che non si rispettassero le opinioni altrui, anche se parlare di un argomento con Fenomeno, se fa anca par ridar ah, è come toccare il culo in spiaggia alla morosa di vim diesel, rischi di morire di randellate….detto ciò la prima cosa che mi viene in mente è a difesa della società guarda un pò…dionisi ed italiano sono da riscattare con tanto di clausola….juric no….al posto di setti avrei preteso soldi dal toro ma evidentemente ha voluto fare il signore……inoltre, come Te, al toro forse si stan già un pò mangiando le dita perchè ha già messo alla porta il team manager, sai che simpatie riscuoterà ?….ieri, ed in molte altre occasioni, ho sottolineato che accetterei di retrocedere lottando…ho bestemmiato ? ma se retrocedendo guadagno di più che rimanendo su CAUSA GROPPI LO RIPETO PER L ENNESIMA VOLTA, quello non mi va…..poi culo o competenza ( ci vuole entrambi) la società lavora bene e juric, altra mia difesa della società, lo sapeva BENISSIMO che qui si lavora così per cui buon viaggio non ti piango neanche un pò…..spero inoltre che mantenendo i conti in regola possiam salvarci così che se per disgrazia(sportiv) retrocediamo possiam tornare su……Ti ricordo che le promozioni con pecchia e grosso poi aglio son arrivato allo straultimo respiro quando nessuno ci credeva più…..presumo ricordi che se non segnavamo il 3 a 2 coi wc ebntini rimanevamo ai play giusto ? poi con grosso ancora più suspense, vogliamo anche chiamarlo culo ? però va benissimo così……io, lo ripeto spero per l ultima volta, il campionato di pecchia in A, per non dire del girone dopo Mandorla con loreto del neri, è stato fatto per andar giù e nascondere la merda del gatto sotto un grosso spesso tappeto…..se rimanevi su guadagnavi di più ? certo, ma senza debiti, debiti che aveva in quei momento e che è solito, sigh, sbandierare ogni volta che piscia…..non viene nessuno di Veronese ? porca M lo so anche io questo ma non dovrebbe esser mai una buona ragione per pilotare a colpi di debiti una squadra che merita, come lo meritiamo noi tifosi, rispetto….Ti ripeto, sto bestemmiando ? o sto semplicemente narrando ciò che ho visto vedo e, spero, vedrò andando all Hellas ?

                                          • stefano 50/60 scrive:

                                            Ti riscontro qua Enrico perchè sotto il Tuo ultimo post non c’è l’ attacco……sai, la comunicazione da quando c’è questa proprietà è qualcosa di inesistente……per non inimicarsi la piazza bastava parlar un pò chiaro, senza neanche dover scendere nei dettagli…..la gente poteva giudicare con elementi certi e chi ci stava bene, chi si arrabbiava se la faceva passare……anche il rapporto col Griso è stato gestito con il culo e s’è visto poi infatti che geni della panca son arrivati….ormai il calcio è ridotto ad un collettore fognario inutile girar il torrone…..per cui posso tranquillamente dirTi che se la proprietà ha espressamente dichiarato di voler gestire il risultato sportivo dopo e quello economico prima è un suo assoluto diritto……ora pare pressocchè assodato che i conti sono in regola…il virus ha depauperato un bel pò di bezzi in mancati incassi abbonamenti etc per cui la soglia dell’ attenzione sarà alzata…….le tre salite dalla B si giocheranno con noi e altri la permanenza questo è fuori discussione….dunque come vedi sto abbastanza approvando le scelte della proprietà, il d.s. è persona competente e sceglierà, lo spero, un allenatore capace e che sappia tenere unito lo spogliatoio perchè quando van bene le cose è capace anche paperoga ma quando si lotta nei bassifondi allori li ci vuole capacità…….problemi ne avranno anche altre squadre…..ma credimi, il parlar poco a chi tifa Hellas e quando quel poco è fatto male non aiuta mai la causa……parlar sincero magari fa male, ma poi nessuno può avanzar pretese…..anche perchè avresti ancor più potere contrattuale, come si suol dire, dal momento che nè potentati stranieri ne italiani ne tantomeno Veronesi si fan avanti per cui vedi……

                                          • Enrico Marchesini scrive:

                                            É verosimile Stefano, non dico che non può essere. Ma resto portato a credere che la squadra fosse ormai destinata alla retrocessione perché allenata male ( pecchia ) e nell’ imbuto della malasorte ( infortuni ) e mancanza di fiducia della piazza ( ultimo anno del mio quello si venerato Mandorlini ) al punto tale che tra l’investire d indebitarsi fino a rischiare il tracollo e l’arte derai per ripartire si è scelto la seconda via. Ad ogni modo spero non capiteranno più disastrose retrocessioni come quella di pecchia ( io vedevo certi giocatori battersi tipo Fares e il subentrato Calvano, ma la squadra davvero mi dava l’idea di inadeguatezza, non riuscivamo a fare due passaggi di fila … Cassano se n’era accorto dopo una settimana di allenamento e rescisse il contratto. Certo lo ha dichiarato ora dopo anni, boni tutti a parlar dopo “col senno del poi” te me dirè…

                                    • Enrico Marchesini scrive:

                                      Anca qua ? Torna de là satanasso infernale. Raus. Comprelo ti el Verona

                                    1. Alkwor scrive:

                                      Secondo tuttosport, juric ha chiesto perfino Mazzola.
                                      Non so se sia vero, ma nel caso rende l’addio di juric ancora più grottesco.
                                      Poi mi rendo conto che ha fatto così anche quando è arrivato qui. A spese del Genoa.
                                      ha bisogno della copertina di Linus per rendere

                                      1. Giulio77 scrive:

                                        Enrico, non ho mai scritto che è stato fortunato…
                                        se ti riferisci al “ci ha indovinato” si può pensare anche che ci abbia indovinato per bravura, ma il discorso sulla questione paracadute non cambia

                                        • stefano 50/60 scrive:

                                          ciao Giulio ciao tutti anca chela petola de Fenomeno…el discorso, mi rivolgo anche ad Enrico, lè piutosto semplice……in A si guadagna di più ma se non investi cadi in B…..caderci senza debiti è un conto ma quando è andato giù setti con pecchia i GROPI ì ghera ecomeeeeee, o se desmenteghemo de fusco etcectetc che a bologna jha fatto la stessa identica cosa ?..allora dico io, meglio farne ancora di gropi o meglio andar giù metter a cassa 25 chicchi e aspettare di andarsene o un colpo di culo sempre possibile ? ( grosso via aglio arriva e serie A )….dopo ognuno eh se tien ‘ sò pensieri in democrassia ma a spanne non credo d esser andato tanto distante dal dopo pecchia……ora, tornando a juric che è a torino buon viaggio e pace amen, non ha evidentemente allenato dei mona e la società con i suoi mezzi e uomini ha lavorato bene….se sperava rimanendo a Verona che setti gli mettesse a disposizione una squadra da uefa allora è stato juric in sto caso a menarci per il pisello ragazzi miei perchè setti ha sempre detto più volte cose del tipo NON CI METTO PIU SOLDI..TANTO SI VENDE TANTO SI COMPRA etcetc ..il bilancio prima del campo etcetc….poi, se leggo gli articoli del commissario basettoni che ha undici anni meno di me e narra storie del Verona di masprone come fosse stato vivo a quell epoca allora mi girano i coglioni…giustificare fusco setti e c perchè per sistemare qualche buco proprio va giù con partite in cui sembrava giocassero a tressette ubriachi onde sistemare intanto i GROPI e i schei che in TOTAL BLACK avrà già restituito a spezianigeria allora ribadisco m incazzo…..vai giù perchè sei scarso? bene ne abbiam visto e ne vedremo ancora…ma l anno di opecchia in A è stata una porcata che qualcuno lo voglia o meno……..amen

                                          • Enrico Marchesini scrive:

                                            È la tua opinione e la rispetto . Per me semplicemente ha pensato che per salvare la baracca era meglio chiudere il rubinetto, salvare le finanze accettando una retrocessione ( che comunque per una società medio piccola è a volte fisiologica ) e cercate di tornare su il più presto possibile. Se nn avesse poi voluto risalire nn avrebbe fatto il tentativo del cambio tecnico grosso-aglietti, cambio tardivo raggiunto in zona Cesarini dopo aver quasi perso il treno per la serie A. Dei discorsi fatti da Juric sulla richiesta prima “ ripartire dalla B “ o “ una retrocessione dignitosa “ non mi voglio esprimere: non c’ero, ma la mia idea sulle “favole” di Juric me la sono fatta.

                                          • Fenomeno scrive:

                                            Se rimaneva in A e l’anno dopo faceva una squadra di tutti giovani in prestito guadagnava molto di più….nessuno retrocede di proposito….mentre se pensi sia impossibile farcela non tenti nulla ed amen ma oensare che si retrocede di proposito non ha nessun senso…poi le motivazioni nel calcio contano tantissimo…il girone di ritorno di juric è stato ai livelli di pecchia se non peggio

                                        • Enrico Marchesini scrive:

                                          Può darsi che abbia preferito correre ai ripari. Ma ti ripeto una cosa : la serie A che ha costi più alti della cadetteria ha guadagni MOLTO più alti. L’ambizione di setti è il condolidamento in serie A (ossia il margine di guadagno più alto senza rischiare oltremodo) e per ora i risultati gli danno ragione .Lui nn ragiona da tifoso ma da imprenditore, e fino a quando sarà seguito da collaboratori ambiziosi ma non presuntuosi il giochino funzionerà. Il giochino stavolta l’ha rotto Juric. Mi spiace per tutti quelli che hanno avuto verso di lui questo innamoramento rapido ed adolescenziale. Bisognerebbe amare solo i colori ma mi rendo conto che è facile cadere nella tentazione di fare l’opposto.

                                        1. Simone scrive:

                                          Piccola considerazione off topic: la Francia under 21 ha una squadra e una rosa fuori da qualsiasi logica competitiva per un Europeo di categoria. Tutti titolari nelle proprie squadre di club e di livello assoluto, senza eccezioni.

                                          • RH scrive:

                                            Sarà, intanto sono usciti contro una squadra che di nomi conosciuti ne ha due o tre.. squadre forti nella competizione europea u21 non ce ne sono, il livello è molto piatto rispetto ad altre annate

                                            • Simone scrive:

                                              Grande Olanda. Ma i nomi della Francia sono tutti titolari nelle proprie squadre di club, che non sono di serie B. Sulla carta può essere considerata una nazionale vera e propria. Secondo me è almeno al livello della Spagna under 21 di tot anni fa.

                                            • Simone scrive:

                                              Grande Olanda. Ma i nomi della Francia sono tutti titolari nelle proprie squadre di club, che non sono di serie B. Sulla carta può essere considerata una nazionale vera e propria. Secondo me è almeno al livello della Spagna under 21 di tot anni fa.

                                          1. fenomeno scrive:

                                            Classifica monte ingaggi NETTi serie A 2020/21

                                            Juventus 236 milioni
                                            Inter 149
                                            Roma 112
                                            Napoli 105
                                            Milan 90
                                            Lazio 83

                                            è uno scandalo che Setti, al quale è bene ricordarlo una decina di anni fa la città di Verona ha regalato una squadra che giocava sempre in Europa, non voglia costruire una squadra che arrivi davanti a queste nonostante abbia preso un super mega miliardario paracadute di ben 25 milioni!!!!…..scandalo, vergogna, Setti vattene!

                                            • Giulio77 scrive:

                                              Ma guarda Fenomeno che chi sostiene la “tesi del paracadute” non vuole certo che Setti ci porti costantemente in Europa league/CL ma semplicemente che, se un campionato inizia male, non si mollino le braghe perché tanto ci sono cmq 25 milioni da incassare… il problema di fondo non è tanto Setti, ma il punto a cui è arrivato il calcio che per far stare in piedi squadre di fascia medio bassa deve avvalersi di queste regole che vanno quasi contro lo sport

                                              • Fenomeno scrive:

                                                Ma salvarti ti porta più soldi e se retrocedi e non sali più rischi di fare una brutta fine…e nello specifico puoi anche pensare che la stagione è compromessa…quando a gennaio cambiò tanto prendendo del neri e tra gli altri un certo rebic non andò benissimo…un dirigente deve essere razionale…

                                                • Giulio77 scrive:

                                                  Sarà… certo che visto il mercato di gennaio non mi sembra che l’interesse a salvarsi (visto che ti porta più soldi) fosse così tanto…
                                                  deve aver pensato alla stagione ormai compromessa (e se in più ti danno 25 milioni ci pensi pure a cuor leggero …ma vallo a dire ai tifosi…). Tra l’altro come scrivi tu si è veramente rischiato GROSSO di non risalire…
                                                  Io ho la sensazione (poi non sapremo mai la verità) che in quel periodo servissero soldi freschi …anche perché a gennaio venne ceduto Torregrossa al Brescia…
                                                  non voglio certo tessere le lodi di Torregrossa come bomber di razza ma se in quel momento giudichi la stagione compromessa è un controsenso vendere un giocatore in ascesa di tua proprietà dopo che hai appena dichiarato “se andiamo in B faremo di tutto per risalire”… ( poi ovvio se ragioni col senno di poi ci ha indovinato )
                                                  Comunque non importa …ormai è acqua passata …ho scritto tutta sta papardella solo per dire che questa regola del paracadute è ai limiti dell’antisportivo… è uno dei tanti controsensi del calcio attuale

                                                  • Fenomeno scrive:

                                                    Secondo me sarebbe molto più antisportivo se non ci fosse perché se non ci fosse molte neopromosse non potrebbero investire e ritornerebbero subito in b, già da neopromossi è arduo salvarsi senza paracadute diverrebbe quasi impossibile…

                                                  • Enrico Marchesini scrive:

                                                    Insomma questa cosa dell’immenso “ culo “ di setti è una delle teorie più accreditate. Non è bravo non è buono ma è fortunato. Nato con la camicia insomma. Vabbè

                                            • GINO DAL BAR scrive:

                                              …vedere Insigne piangere perche’ fuori dalla cempion lig non ha prezzo…
                                              …ma col senno di poi…e’ un vero peccato che ci sia andata la Juve…con quel monte ingaggio li’, e senza i soldi della cempions (e dopo i 90 milioni di buco dello scorso anno…), avrei proprio voluto vederli…
                                              …in ogni caso, 236 milioni di ingaggi…e’ una cifra che non sta ne’ in cielo, ne’ in terra, sempre nell’ottica del discorso che il calcio ormai e’ fuori da qualsiasi logica imprenditoriale (e le casse dello stato I Tagliano nel frattempo festeggiano, perche’ ne incassano circa 200 di tasse….)

                                            1. Fenomeno scrive:

                                              Juric vuole gunter
                                              Juric vuole dimarco
                                              Juric vuole Sarcedo
                                              Juric vuole Faraoni
                                              Juric vuole ilic

                                              ……..ma non erano tutti scarsi i giocatori del verona?

                                              • RH scrive:

                                                Dimentichi Barak e Zaccagni, da quel che dicono vorrebbe rifarsi il Verona anche a Torino
                                                C’è da dire che, come la stampa non è oggettiva nelle valutazioni editoriali ieri idolatrando e oggi ridimensionando, non è nemmeno credibile quando parla di voci di mercato.
                                                In tutto questo però gli allocchi non sono loro, che anzi da queste cose ci traggono profitto, siamo noi per cui basta leggere Verona per cercare di approfondire la notizia, sia questa a firma autorevole o a firma di un cazzaro qualunque (e questo porta, anche involontariamente, anche le firme autorevoli ad uniformarsi al basso, chi me lo fa fare di faticare se il risultato che ottengo è lo stesso di chi millanta cazzate?)

                                              1. Enrico Marchesini scrive:

                                                Posto anche qua quello che ho appena scritto sul blog dei rensi
                                                Mi sono fatto un giro sui vari blog dei tifosi granata più social vari e in generale l’idea più diffusa è che : Juric è sicuramente bravo ma che era meglio tenere Nicola che è stato invece mandato via senza gratitudine da Cairo che anche quest anno venderà 24 giocatori e comprerà 24 scarti di altre società al discount e farà fare a Juric la fine di Giampaolo incensandolo prima e rovinandogli la carriera poi con un esonero inevitabile . Se questi sono i sentimenti dei tifosi granata mi viene da dire che l’erba del vicino è sempre più verde. Sperando a sto punto che resti d’amico sul quale davvero ripongo le speranze per l’inizio di un ciclo vittorioso .Ai posteri l’ardua sentenza.

                                                1. Enrico Marchesini scrive:

                                                  Piccola riflessione : si parla tanto di una distanza incolmabile tra le parti di Juric intenzionato di partecipare ad un progetto ambizioso e setti dall’altra fermo sul non voler ( o poter ) programmare un consolidamento e una crescita repentina . Posto che qualora ci avesse dato il ben servito indifferentemente o l’uno o l’altro non mi sarei disperato oltremodo ma avrei quanto meno gradito se rimpiazzato con qualcuno più quotato ( al posto di Juric uno più bravo e al posto di setti uno con i schei e tifoso ) . Posto che alla fine Juric aveva firmato per partire dalla serie B dopo un anno di inattività e due esoneri ( che per quando non condivisibili rappresentano una grave macchia sul curriculum di un tecnico emergente ) e si è trovato ad allenare sfruttando i meriti del buon Aglietti una squadra in serie A e che successivamente per meriti accreditabili sia a lui che al ds d’amico tale squadra sia stata la squadra rivelazione per due anni di fila sfruttando al meglio le qualità già preesistenti nelle risorse umane a disposizione nella rosa ( presumo che amrabat e rrahmani e pessina e Kumbulla non sono diventati fenomeni i due mesi di preparazione, qualcosa di buono lo avranno avuto anche prima ). Posto inoltre che inoltre gli investimenti sono stati fatti , da una rosa di prestiti siamo passati in due anni ad una rosa di proprietà per buona parte e per L altra parte di prestiti con riscatto obbligatorio ( non ultima l’operazione che ha portato lasagna all’udinese). Posto inoltre che lo stipendio percepito da Juric si aggirava ai 1,5 milioni all anno lordi e che Cairo gli ha proposto un triennale a 2.0 netti ( ghe quasi un milioncino di differenza eh non noselète): gli ultimi mesi di d polemiche avvelenate che ci ha riservato Juric mi sembrano un tantino meschine e ben orchestrate da gran paraculo. Se nel giro di 2 giorni dalla partita del’Napoli si è organizzato per cambiare maglia direi che le parti si erano accordate già da prima e la trattativa è stata ben mascherata.
                                                  Mi ha fatto sorridere la lettera aperta fatta di commoventi e sdolcinati slanci amorosi pubblicata su questo sito… Non mi sento tradito, questo no. Deluso semmai. Il tempo ci dirà chi aveva ragione.

                                                  • GINO DAL BAR scrive:

                                                    …intanto lo stipendio di Juric era su 1,2 Netti a stagione, piu’ bonus…
                                                    Poi, faccio solo notare una cosa: persino Italiano (tecnico di una squadra neopromossa) ha la penale in caso di rescissione anticipata…perche’ Juric no?
                                                    Semplice, perche’ quando ha firmato il contratto…non l’ha voluta (pero’ ha firmato un triennale…quindi in caso di esonero, lui sarebbe stato al riparo economicamente per 3 anni).
                                                    Questo significa che gia’ lo scorso anno, alla firma del contratto, le sue intenzioni erano quelle di andare via alla prima offerta piu’ ambiziosa,
                                                    TuttI i suoi messaggi di “scontentezza” nelle varie conferenze stampa non erano indirizzate alla nostra societa’…ma alle altre….
                                                    Cioe’, non e’ che criticando continuamente la tua societa…questa diventi improvvisamente piu’ ricca…
                                                    E il Verona, nei limiti delle proprie possibilita’ , a gennaio aveva tentato di accontentarlo, non vendendo nessuno (per la prima volta a gennaio…), e prendendogli Lasagna (e Sturaro…)…ma a lui evidentemente non era bastato.
                                                    Adesso il paradosso e’ che, se avessero venduto a gennaio (eravamo gia’salvi), avrebbero preso parecchi soldini da investire oggi (tipo gli oltre 10 milioni che offrivano per Lovato…scomparso dal campo…e i 10 per Silvestri…).
                                                    Tutto questo per dire che: chi ha scambiato tutte le sue lamentele per amore per nostri confronti…ha capito male. Non aveva nessuna intenzione di costruire un ciclo qui a Verona.
                                                    Lui e’ un bravissimo tecnico, molto ambizioso, non ama legarsi alle maglie…quindi e’ normale (per lui…) che Verona non sia abbastanza (lo ha detto prima della partita col Napoli: lui valuta 3 paramentri, primo l’ambizione, secondo il lato economico, terzo, la famiglia…)
                                                    Purtroppo ha fatto un girone di ritorno disastroso, le sue quotazioni si sono abbassate…e alla fine ha dovuto accontentarsi del Torino (e se avesse aspettato..probabilmente adesso lo avrebbe chiamalo L’Allazzzio…).
                                                    Personalmente, di lui mi rimarra’ un buon ricordo (sul campo…fuori, un po’ meno…), ci ha fatto vedere un bellissimo calcio….ma…tutto li’…le persone che hanno lasciato un segno a Verona, sia sul campo, che nei cuori dei tifosi, per me sono altre….
                                                    E non ghe fo gnanca tanti auguri par stan che vien…nel senso…se el Torino l’andasse zo dritta come una sc-iopeta’…per quel che me riguarda, sarea solo uno dei 3 posti destinati alle retrocesse, gia’ occupato…

                                                    • Enrico Marchesini scrive:

                                                      800 mila euro de differenza quindi . Noselete.
                                                      Fidate che Juric nol gaveva bisogno di farsi pubblicità con le altre piazze piansendo El morto qua a Verona. El ga un agente che pensa a far le telefonate giuste. Se Cairo El fa qualche buona plusvalenza grazie a Juric da falo El care da spalato? Valo via anche da Torino ? Probabilmente la differenza sta nell’investire. Setti non poteva correre rischi e affondare la società indebitandosi ( senza aver ancora risolto quelli pregressi). E Juric secondo me eh , parere personalissimo ha alzato un po’ la sua asticella da : “ ok allenare una squadra in serie B” ad “ non mi va piu bene la serie A tranquilla con la società che mi ha dato un’opportunità di tornare nel calcio che conta “ , peccando appena appena ( parere mio ) di presunzione.

                                                      • GINO DAL BAR scrive:

                                                        …diciamo che era piu’ facile lanciare il messaggio pubblicamente, piuttosto che aspettare che il proprio agente chiamasse tutte le squadre dicendo “..oh, a ghe Juric che vol andar via…”
                                                        E’ stato abile nel camuffare il discorso dal “non vado perche’ lo voglio io”, al “vado via perche’ la societa’ non investe” (sapendo che era facile far leva su quel tasto li’…)
                                                        Cioe’, la situazione economica la conosceva benissimo, l’ha detto lui che si confrontava tutti i giorni con D’Amico…e D’Amico i conti li conosce bene…quindi anche il discorso che doveva prima parlare con Setti per sapere il suo futuro… era una cazzata…
                                                        Se il Torino fara’ plusvalenze, vorra’ dire che le cose saranno andate bne (al massimo, i pol ambire all’Europa league) e Cairo reinvestira’ tutto (l’investe anche in perdita…lui puo’ permetterselo…)….vedremo cosa succedera” se le cose aandassero male e Cairo dovesse ridimensionare…a voi vedar se el va in conferenza stampa a lamentarse come el fasea qua….:D :D

                                                    • GINO DAL BAR scrive:

                                                      Su Cairo: a parte che ha preso il Torino nel 2005 (e subito retrocessi…), sono in A da 9 anni…ma non e’ che fino ad ora abbiano combinato moltissimo….ma egli scorsi 3 campionati inoltre ha fatto quasi 30 milioni di passivo, piu’ quello di quest’anno (considerati gli investimenti e il piazzamento, sicuramente sara’ il piu’ alto di tutti…). p
                                                      Per il prossimo investe su Juric, il quale gli chiedera di spendere ancora per determinati giocatori…se gli va bene, e con Juric otterra’ buoni piazzamenti e plusvalenze, bene…
                                                      …ma se dovesse andargli male anche pe il prossimo campionato…sara’anche ricco, ma non e’ un pozzo senza fondo…quindi sara’ costretto a ridimensionare anche lui…

                                                  • Alkwor scrive:

                                                    Juric chi?
                                                    uno dei tanti che è passato di qui (cit.)

                                                    se è il fenomeno che crede di essere, non avrà problemi a dimenticarsi di Verona e portare il Toro in EL o in CL.

                                                    Penso invece che fra qualche anno dirà: errore andare via da Verona, mi sono lasciato trascinare da ….(mettere scusa a caso che non siano i soldi, che poi sono il motivo principale).

                                                  1. RH scrive:

                                                    Brutta notizia Dimarco.
                                                    Non avevo la presunzione di tenerlo (anche se un po’ la speranza c’era), ma perlomeno venderlo dopo averlo riscattato, e non lasciato tornare a gratis all’Inter

                                                    • GINO DAL BAR scrive:

                                                      … dicono che la percentuale sulla rivendita che il Verona dovrebbe all’Inter sia troppo alta, addirittura del 50%.
                                                      In pratica, se il Verona lo riscatta a 6,5, e poi lo rivende a 12 (Nell migliore delle ipotesi) …dovrebbe darne altri 6 all’Inter… e te ghe perdi…
                                                      …oppure (questa è una mia opinione) che per il riscatto serva il consenso del giocatore… e lui non sia d’accordo..
                                                      … altrimenti non si spiegherebbe…
                                                      … tatticamente (dipende sempre da chi sarà il nuovo allenatore..), però gioca nello stesso ruolo di Lazovic… tenerlo tutti e 2 non ha molto senso…

                                                      • Fenomeno scrive:

                                                        La percentuale di una futura rivendita però non è sul prezzo pieno ma sul differenziale…se lo riscatti a 6 e poi lo vendi a 12 e devi il 50% all’Inter ne dai 3 non 6…se poi l’Inter (marotta) ti chiede di non riscattarlo promettendoti qualcosa in cambio (radu) tu non lo riscatti…setti per tanti motivi non si mette contro le strisciate ed affini…

                                                        • GINO DAL BAR scrive:

                                                          …no no, dovrebbe essere sul prezzo pieno.
                                                          Semmai dubito sia il 50% la percentuale all’Inter, sicuramente sarà più bassa, forse 30 o 40 per cento… pero’ a conti fatti, il rischio è di guadagnarci niente, o poco o niente….cioe’, se il guadagno fosse di “soli” 2 o 3 milioni, lo riscatterebberi di sicuro.. per una società come la nostra non sono bruscolini…

                                                          • Fenomeno scrive:

                                                            Col 50% sul prezzo pieno per guadagnarci qualcosa lo devi vendere a più del doppio di quanto l’hai pagato…io sapevo che sulle future rivendite la percentuale la si calcola sulla plusvalenza altrimenti non ha molto senso…boh

                                                        • NIKE scrive:

                                                          Alla fine è sempre una minusvalenza se tutto andrà bene hai dato all’Inter 9 milioni ricavandone 12 quindi solo 3 milioni in saccoccia e avendo già Lavarovic conviene prendere Radu o un’altro dall’Inter che sicuramente vale più di 3 milioni

                                                      • GINO DAL BAR scrive:

                                                        … adesso mejo che vaga a ripassarme la coniugazione dei verbi :D

                                                    • stefano 50/60 scrive:

                                                      mistero in effetti RH

                                                    • bardamu scrive:

                                                      La vera beffa sarebbe se poi andasse al toro… Capisco, ma non comprendo come diceva Ferrini, non riscattarlo per fare un favore all’inter, ma lasciarlo andare gratis per poi vederselo giocare in una diretta concorrente per la salvezza…
                                                      Temo che assisteremo ad un mercato molto simile a quello che si fece per Pecchia.
                                                      Non dimentichiamoci che l’anno prossimo ci sarebbe il famoso “paracadute” in caso di retrocessione.

                                                      • RH scrive:

                                                        Al di là del paracadute, a cui sinceramente credo poco (anche quest’anno avremmo potuto lanciarci, secondo la regola degli ultimi 3 anni su 4)

                                                        Dimarco proprio al Toro significa che loro se lo possono permettere e noi no, e se quello di fronte di chiama dimarco o uno dello stesso peso (darmian? Zappacosta? Gente così, loro uno se lo prendono sicuro) . Non sarebbe una grande novità, Juric se n’è andato soprattutto per quello. Per i soldi per lui ma anche per i soldi che può investire sul mercato Cairo rispetto a noi

                                                        Più che il dove va, è proprio il fatto che non abbiamo nemmeno 7 mln da anticipare per fare un investimento sicuro e rivenderlo subito dopo

                                                      • stefano 50/60 scrive:

                                                        Bardamu no farme incazar Fenomeno…tè sè che lù coi paracaduti el li sbusa par vedar cascar i parà…….

                                                    1. Bruno scrive:

                                                      Di Marco chi?

                                                      1. Fenomeno scrive:

                                                        La cosa buffa è che taluni che attaccano chi non insulta setti non ricordano minimamente cosa era e dove era il verona negli anni prima di setti…setti potrà anche spostare il verona ma quando è arrivato da spostare non c’era proprio nulla, in caso sta spolpando quello che ha creato lui…e se spola e se ne va lasciandoci in b ci lascia dove ci ha preso, ne piu né meno

                                                        • RobyVR scrive:

                                                          Prima de lù no ghèra gnanca i stessi schei dei paracaduti fati dai amici del magnaschei.
                                                          Mèrito al strassarol de aver creà schei dal niente e de averli usà par altro.

                                                          • Fenomeno scrive:

                                                            Guarda che il paracadute c’era anche per Arredi e Martinelli…

                                                          • Simone scrive:

                                                            Più soldi girano e più debiti si fanno (e il Verona pare essere una parziale eccezione in questo senso, e se il Verona fosse altamente indebitato – tipo e a differenza di un Torino e altre – fallirebbe, e non si dica che non lo sappiamo bene l). Sulla questione dei 6 milioni e mezzo ad ora c’è un’accusa e non una sentenza. Accusa a cui Setti ha risposto prontamente come fece con quella legata a Volpi. Vedremo se andrà a finire allo stesso modo. Tra l’altro 6,5 milioni sono un’inezia in questo calcio, i 9 milioni spesi per Lasagna pesano di più. Ma al di là di questo, i veri soldi molti presidenti e proprietà nel calcio li fanno, ripeto per l’ennesima volta, proprio sui debiti. Se la società è indebitata, per colmare le perdite i proprietari ricchi prestano i soldi alle società stesse facendo la cresta con percentuali annue e pluriennali sui soldi da restituire. Tradotto: ti indebito, poi ti presto i miei soldi per mantenere i bilanci più o meno in pari, e poi impegno la società stessa a ridarmi negli anni i soldi che ho prestato con gli interessi. Girando la patata bollente alle proprietà che succederanno. Preferisci questo? Io personalmente né l’uno né l’altro. Ma nel sistema calcio attuale, profondamente malato da decenni (e il circolo vizioso mi pare evidente), le alternative sembrano essere solo queste.
                                                            P.S. I debiti (che sono quasi una regola non scritta e mai davvero contrastata al di là dei proclami) ci sono e crescono perché le spese superano le entrate. Concetto semplice.

                                                        • Fenomeno scrive:

                                                          Spolpare non spostare

                                                        1. stefano 50/60 scrive:

                                                          Buongiorno allenatori di debiti……Ho letto qui sotto delle Vostre interessanti disquisizioni sulla girandola delle panchine……forse, ma dico forse, sta prendendo corpo il momento dei GROPPI…….all’ estero c’è ancora qualche squadra che ha la pianta dei soldi, ma in itaglietta, donnarumma…raiola….conte…zhang etcetc, pare che la pianta stia morendo…….per quant’ è delle piazze un pò sopra noi, bologna florentia toro genoa samp etc, i rispettivi proprietari stan tirando chi più chi meno i remi in barca…….non parliamo poi degli ex tifosi perfetti sponda diga perchè il dopolavoro sta tirando i remi non in barca, li sta bruciando per cuocere i fagioli con la carne secca………….. il nostro ex allenatore va da chi ha promesso per anni ed anni ad allenatori ed allenatori di fare una squadra invincibile, modello grande Torino ( con tutto il rispetto eh ) ma oltre a pagarne anche due o tre per volta dopo averli glorificati ed esonerati la squadra della mole ha progressivamente inanellato campionati sempre più mediocri, si è salvata st anno per puro buco del culo…….a bologna vivacchiano, a florentia quasi retrocedeono anche loro, a genoa e a samp ogni anno fan debiti che preziosi ripianifica ma non di certo ferrero…anche qua vedremo fin quanto dura……ps chi verrà a Verona ? io, che notoriamente non mastico di calcio, faccio un pò di tifo per ranieri(impossibile)….dunque in seconda battuta dico…..non so, emergente o di esperienza ? se emergente italiano……se d esperienza penso a iachini….a Voi el balon

                                                          • Tommy scrive:

                                                            Vedremo quanto durerà Juric a Torino, visti gli ultimi allenatori che son passati lì avrà un girone per ottenere risultati altrimenti farà la stessa fine dei precedessori oltre al fatto che secondo me non avrà tutta quella libertà che aveva qui…
                                                            Riguardo al sostituto sulla nostra panchina sarebbe bello vedere Italiano, ma forse dovremmo fare una rivoluzione di giocatori per passare probabilmente al 4-3-3. Un allenatore che mi piacerebbe è Gotti, ha salvato due volte l’Udinese senza troppa difficoltà, gioca con la difesa a 3 e spende sempre buone parole per i suoi giocatori (cosa che Juric ultimamente non faceva…) per motivarli. Spero soltanto Juric non voglia portare con sè Faraoni, direi uno dei giocatori più importanti per noi anche se non gli vengono date le giuste attenzioni.

                                                            • stefano 50/60 scrive:

                                                              non avevo pensato a Gotti Tom…….in effetti……..a udine tampinano zanetti mi pare per cui….faraoni insostituibile

                                                          1. Alkwor scrive:

                                                            risultati Torino -Verona dal 2011/2021
                                                            2o serie B 4o serie B (vittoria 1-4 ndr)
                                                            16o serie A- 2o serie B (primo di setti)
                                                            7/10
                                                            9/13
                                                            12/20
                                                            9/serie B
                                                            10/19
                                                            7/serie B
                                                            16/9
                                                            17/10

                                                            meglio di noi, ma non tutta questa gloria
                                                            Juric pensa di avere il tocco magico e di trasformare il Toro in una squadra da EL.
                                                            vedremo, spero di no.
                                                            Il genoa, da cui è venuto, è finito 6o un anno, e poi mai oltre il 12o posto nello stesso periodo.
                                                            la dimensione (sportiva) è quella del Verona, poco più/poco meno.

                                                            Preziosi e Cairo hanno patrimoni 20 volte quelli di Setti, ma evidentemente non lo mettono nella squadra, visti i risultati e ho i miei dubbi che la musica cambi.

                                                            • NIKE scrive:

                                                              Soprattutto cosa di poco conto sono indebitati fino al collo

                                                              • Alkwor scrive:

                                                                conte lascia l’Iinter perchè gli vendono hakimi o chi per lui, con un prestito da onorare si 275m€: dovrebbero smantellarla la squadra, visto che è costruita palesemente oltre le possibilità di spesa.

                                                                la stessa dinamica di Verona, solo le proporzioni sono differenti:
                                                                si va ad allenare da chi può investire a debito, mettendo la società davanti un aut-aut.

                                                                il famoso progetto alla fine si riduce a questo: qualcuno in un futuro più o meno lontano pagherà per i debiti che faccio adesso

                                                            1. NIKE scrive:

                                                              A Martino: Juric è stato esonerato a più riprese da Preziosi per il suo andamento horror di risultati mentre Ballardini per scelta tecnica

                                                              1. fenomeno scrive:

                                                                Ma i soldi del Verona esistono solo adesso?….quando Martinelli non ce la faceva più, bisognava comprare, pagare i debiti e l’anno dopo ricapitalizzare con 7 milioni quelli erano i soldi di chi?…..probabilmente di volpi….ma adesso quei soldi chi li deve tornare?

                                                                1. Martino scrive:

                                                                  Ah, non se ne va perché il presidente del Verona è un ciarlatano acclarato che sottrae risorse al club, un fantasma che lascia i suoi tesserati in balia del circo mediatico, un pazzo furioso che si sottrae da anni alle interviste dei giornalisti veronesi che non lavorano per Gruppo Athesis ma si presta a televendite imbarazzanti sulle emittenti radiofoniche napoletane. Qui abbiamo uno che fra onorario (il secondo più elevato della serie a) e distrazione di finanziamenti vincolati al club si è imboscato una cifra superiore a quella dell’acquisto più oneroso della sua gestione, ma si discute sulla disonestà intellettuale di Juric che avrebbe creato da mesi senza motivo un dissidio col suddetto delinquente. Il mondo alla rovescia.

                                                                  • NIKE scrive:

                                                                    Juric ha dimostrato solo attaccamento ai soldi predicando bene e razzolando male, ha usato il Verona solo per rilanciarsi quando ormai nessuno se lo filava

                                                                    • Martino scrive:

                                                                      Che sciocchezze inaudite. Quando firmò con noi aveva 42 anni, non era un Maifredi all’ultima spiaggia, ma un allenatore emergente che aveva compiuto un’impresa storica a Crotone.

                                                                      • NIKE scrive:

                                                                        Dopo vari esoneri a Genova

                                                                        • Martino scrive:

                                                                          Tutti gli allenatori del Genoa sono stati esonerati negli ultimi 10 anni, anche Ballardini.

                                                                        • ziga scrive:

                                                                          Incredibile il difendere ancora setti… anzi per difenderlo ci si accanisce sull’allenatore il quale ha avuto il torto di dire che ci vuole programmazione e consolidamento, e non ricominciare da capo ogni anno con scommesse varie. Cioè questi discorsi/pensieri dovremmo averli noi tifosi o no? Nella mia playlist il signor magliaro el risulta ultimo per distacco dietro anche a Pastorello il quale non ha avuto paracaduti.
                                                                          Il signor “ho i conti a posto” l’andrà via solo quando avrà spolpato l’Hellas fino all’osso con la benedizione purtroppo di vari tifosi… intanto può ancora fare la cresta per qualche anno… se non i le mette al gabbio.

                                                                  1. Simone scrive:

                                                                    Su Dimarco: praticamente ovunque viene dato per certo il suo ritorno all’Inter. Francamente non riesco a capirne il senso, se non come favore per ottenerne un altro. Abbiamo un diritto di riscatto fissato a 6,5, e nessun contro riscatto per l’Inter. Al limite lo prendi e poi lo rivendi subito per farci il gruzzolo (e a una decina di milioni lo vendi tranquillamente). Ma così davvero non ci vedrei alcun senso logico. Se non, ripeto, per una qualche corsia preferenziale su qualche altro giocatore nei prossimi tempi (il che non è da escludere). Tattiche sotto traccia che al momento non possiamo conoscere.

                                                                    • RobyVR scrive:

                                                                      Parchè 6,5 miglioni de euri e li ha za magné fora par… altro.

                                                                      • Simone scrive:

                                                                        In attesa della sentenza che no gh’è. E comunque i nove buttati per accontentare Juric su Lasagna grande perla? Ma in ogni caso, se da 6,5 puoi prenderne almeno altri 5 vendendolo, il tuo ragionamento come spesso succede mi pare zoppo. Ma essendo tu uno che di diverte quasi in modo libidinoso e si fa vivo appena sente profumo di notizie (anche solo all’apparenza) negative, lo capisco..

                                                                        • RobyVR scrive:

                                                                          Maria santissima che grola che te sì.

                                                                          • Simone scrive:

                                                                            Dito da uno che gode fisicamente a sentir notizie negative su quela che se presuppone esser la so squadra del cor… Comunque se te vol fo finta de rider, magari te te convinci de poder partecipar a zelig come spalla de qualche d’un.

                                                                    1. schetch scrive:

                                                                      Juric , come si dice a Verona, l’ha cambia’ un aseno par un musso. Avrà anche esternato tutto l’anno che questo o quello non andava però era perfettamente consapevole che la realtà era ed è questa. A TO non so se sarà così tutto luccicante, nessuno lo può sapere: certo sebbene non sia stato un grande amore (tra lui e Setti), qualcosa si era mosso a suo favore e se fosse vero che alla fine pure si rimodulava il contratto allora non ci sono più scuse, quello che si era visto negli ultimi due mesi ( cioè i tanti bla bla in conferenza stampa) erano per lamentarsi a dismisura e anche per giustificare una decisione già presa. Oltretutto all’ultima partita ha fatto un bel favore agli strisciati bianconeri e immagino le feste granata…. Avrà carta bianca? Con il buon cairo sarà carta igienica bianca.

                                                                      1. stefano 50/60 scrive:

                                                                        Allora, buongiorno a tutti eh, cominciamo col toto allenatore dai……magari viene maran, magari aglietti, così abbiamo anche una fetta di diga in panchina….battute a parte, buon viaggio a toro a non rivederci e grazie….cairo ha clebrato come desideratissimo ogni allenatore degli ultimi anni, mazzarri non vi dice nulla ?, pagando e strapagando per più anni diversi mister, buon pro gli faccia…. dell ex nostro croato non so che dire sinceramente….sapeva benissimo che lavorando a Verona e con questa proprietà i passi fatti son sempre e saran sempre quelli, e ci stan facendo fare peraltro diversi campionati in A….è stato dato il benservito ad aglietti pescando un allenatore che dopo genoa era ai minimi storici……per cui dopo due anni circa di esternazioni o uno non capisce o fa finta di non capire…..nel prossimo campionato le forze saran sempre più o meno quelle anche se la situazione modificherà, spero, gli squilibri….forse gli indebitati verranno messi a testa in giù, forse no, ma piazze come genova firenze bologna e torino, granata, si batteranno per restare in A o poco più, come noi che però dovremo faticare di più delle altre……non ho molto da dire al croato, ribadisco, e non ho granchè da dire neanche alla proprietà che ha fatto numeri difficilmente contestabili…….nutro anche qualche speranza nel sapere che d amico lavorerà per noi, e lo fa bene, e che abbia carta bianca ( nel limite dell economia societaria ) da setti……l anno prossimo sarà assai difficile, spero di sbagliarmi, per cui sia la scelta dei giocatori sia quella dell allenatore saranno decisive per giocarsi ancora una salvezza…..teniamo ben presente un presupposto però, se chi fa debiti avrà ancora spazio in serie A noi continueremo a cagare lamette arrugginite e per il largo, questo sia chiaro…..rimane dunque intatta la mia playlist personale, Osvaldo….Genio Fascetti…..Griso…..l affetto non si compra nè si vende, si guadagna…..

                                                                        • Bruno scrive:

                                                                          Ciao vecio.
                                                                          Ha più senso la scelta di De Zerbi, Juric poteva pensare a qualche panchina ambiziosa all’estero.
                                                                          Torino forse è più di Verona ma sicuramente non è più del Genoa.
                                                                          Il rischio di fare la fine di Giampaolo è molto elevata.
                                                                          Comunque vediamo come si comporterà per la rescissione del contratto e in che termini parlerà dell’ambiente di Verona che lo ha accolto e valorizzato molto di più di quello che lui crede di aver costruito tutto da solo.
                                                                          Non mi stupirei di sentirgli dire qualche “cagata”, come dice lui.

                                                                          • NIKE scrive:

                                                                            Sicuramente da buon ruffiano parlereà bene di Verona e dei veronesi motivando la scelta non in termini economici….

                                                                            • Simone scrive:

                                                                              I termini economici sono importanti ma non così tanto secondo me, sempre che sia vera la notizia secondo cui Setti avrebbe rilanciato a 1,9 il suo ingaggio. Semplicemente a Torino le possibilità di avere una squadra di un livello superiore sono oggettive, nonostante i debiti e la contestazione costante verso Cairo. A tal proposito, sembra che Belotti se ne andrà. Sicuramente non se ne lamenterà perché si porterà in granata direttamente da Verona “il nuovo Milito” che tanto ha voluto (e ottenuto). Costo: almeno dieci milioni, mi raccomando Urbano, non lo deludere…

                                                                              • fenomeno scrive:

                                                                                concordo con te, la scelta di andare a Torino ha un senso ed una logica, non hanno e non avevano nessun senso tutta la montagna di discorsi stupidi fatti da un anno a questa parte…

                                                                          • stefano 50/60 scrive:

                                                                            ciao Brunone…..ghè un saco de proverbi in Veronese antico tè sè come ì recita ah…..in ogni caso benvenuto al prossimo e bon laoro…impegno ocio e b d cul……

                                                                        1. NIKE scrive:

                                                                          Dopo San Scion Sogliano, alcuni giornalisti di questa testata hanno proclamato un nuovo Santo ovvero San Ivan da Spalato martire sull’altare dei $$$

                                                                          1. Simone scrive:

                                                                            Juric, mi pare abbastanza logico, se ne andrà a Torino per i soldi (certamente) ma anche e soprattutto perché le possibilità economiche dei granata, sia a livello di proprietà (comunque contestata) che di introiti (molto superiori) dovrebbero garantire un “avanzamento di carriera”. Assolutamente ovvio e logico. Non passerà alla storia come uno Zigoni o un Elkjaer ma non si possono pretendere delle eccezioni. Dal punto di vista tattico e di preparazione atletica è stato indubbiamente il nostro tecnico (con staff tecnico) più moderno. In quanto a dichiarazioni, ultima quella di Napoli, credo sia capibile possa risultare quantomeno pesante alla lunga. Ma lo sapevano anche a Genova. Se ne accorgeranno anche Cairo e i torinesi. Per quanto mi riguarda, non credo lo guarderò con simpatia d’ora in avanti. E non mi pare il caso nemmeno di pretenderlo.

                                                                            • Fenomeno scrive:

                                                                              Il calcio è un circo strano, buffo ed illogico, milanisti ora euforici per una qualificazione champions quando qualche anno fa contestavano aspramente galliani e berlusconi che per 30 anni, non uno, han vinto l’inverosimile…juric è un inquieto tarantolato, la sua forza ed il suo limite…se ne va perché qui non si può ottenere di più dice…ha ragione, la storia degli ultimi 30 anni e la piega che sta prendendo il calcio dice questo, questi sono anni eccezionali per una piazza che era finita a pagani e Marcianise lontanissima dai desideri di ricchi potentati economici, quello che stride è il modo con cui è arrivato a questo….

                                                                              • Bruno scrive:

                                                                                Non è vero che ha ragione.
                                                                                Non è vero che non può ottenere di più a Verona.
                                                                                Può ottenere la continuità in serie A che sarebbe un grande successo per il club proprio per gli anni bui che tu non manchi mai di ricordare.
                                                                                Ma se Juric pensa che alzare l’asticella significhi puntare all’Europa è un pazzo, ma non solo per un club come il Verona, ma anche per uno come il Torino.
                                                                                Juric pensa che il Torino possa scalzare dalla posizione di predominio una delle sette grandi del campionato?
                                                                                Nemmeno piazze importanti come Firenze e Genova riescono a crescere.
                                                                                Il campionato è bloccato da qui fino a non si sa quanti anni.
                                                                                E Juric pensa di fare il salto di qualità al Torino? Auguri.

                                                                                • fenomeno scrive:

                                                                                  Al di là di simpatie ed antipatie bisogna però anche analizzare i numeri…tolto il primo campionato di serie B finito con una promozione, sono 8 campionati, due di B e 6 di serie A con due decimi posti ed un nono posto….si poteva far meglio?….sì….si poteva far peggio?….sì….io una certa continuità ed un certo progetto lo vedo….se questa società fosse venuta dopo Chiampan e lo scudetto ed in quel contesto storico sarei dalla parte di chi contesta ferocemente ma invece è arrivata dopo 20 anni di cacca ed in un contesto storico completamente diverso…è finito il tempo del paron che mette i soldi di tasca propria, siamo nel periodo dei finanziamenti, dei fondi e delle scatole cinesi e Verona è una piazza di terza fascia…..sognare è lecito ma guardando la realtà

                                                                                  • Simone scrive:

                                                                                    E non ha/non può avere la possibilità di competere con certe realtà. Per dimensione oggettiva, per introiti e per portafoglio e potere del proprietario. Ma queste sono cose ovvie, che qualunque persona di buonsenso e onestà intellettuale può capire. E pure Juric le ha capite. E proprio per il fatto che le ha capite poteva evitarsi certe uscite in serie (anche se lo ha fatto per lo più rispondendo alle solite domande dei giornalisti, che si sa devono mangiare anche loro – e l’originalità non è il loro forte) che, ho la sensazione da parecchio come già detto, hanno influito non poco sim rendimento della squadra post Cagliari. Lamentarsi di continuo dell’ovvio di certo non aiuta.

                                                                                  • Fenomeno scrive:

                                                                                    Non lo so se si sia montato la testa o meno, di certo ha un senso del rispetto e del lavoro organizzato tutto suo…ogni realtà aziendale ha un suo organigramma e delle gerarchie…il referente aziendale dell’allenatore è il direttore sportivo…lui ha sempre elogiato tony parlando di rapporti quotidiani e di fratellanza…dal mio punto di vista ha detto una marea di cagate in tempi e modi insensati, bastava dire io sono ambizioso ed il verona/setti non ha la stessa ambizione. Punto.

                                                                                  • Bruno scrive:

                                                                                    Infatti io intendevo dare continuità a questa già positiva continuità, consolidare il patrimonio tecnico, alzare il livello dello scouting e delle giovanili.
                                                                                    Juric stesso ha sempre detto che la salvezza in questi due anni è stata una cosa eccezionale, come uno scudetto, ma il punto è che lui pensa di averne tutti i meriti, mentre molti meriti li hanno lo staff e la squadra. Possiamo ammettere che ultimamente si è un po’ montato la testa?

                                                                            • bardamu scrive:

                                                                              Per me quando uno se ne va non esiste più. Punto.
                                                                              Temo che lo rimpiangeremo, ma questa è un’altra storia.
                                                                              Inconcepibile la scelta di andare alla corte di uno dei pochi presidenti di serie A peggiori di setti. Affari suoi, comunque.
                                                                              Pensiamo al futuro nostro, che mi sa, non si prospetta affatto roseo.

                                                                            1. RobyVR scrive:

                                                                              Dai che riva n’altro Grecchia

                                                                              1. Martino scrive:

                                                                                Inorridisco di fronte a certe esternazioni. Su questo blog asfittico abbiamo gli unici esemplari di tifosi del Verona convinti che Juric vada a Torino per prendere 100mila euro in più…pazzesco. L’ingratitudine poi, addirittura la riprovazione e l’acredine nei confronti dell’artefice principale delle due salvezze con largo anticipo, sono atteggiamenti che evocano nella mia mente le peggiori frange di lanciatori di tric trac.

                                                                                1. Alkwor scrive:

                                                                                  sono l’unico cui Juric sta sulla palle?

                                                                                  • RH scrive:

                                                                                    Juric allenatore non è esattamente l’allenatore che rispecchia quello che io farei, ma poco importa e anzi, meglio che allenatore sia lui e non io. Dalla sua, a parte i risultati, mi piace molto quando -specialmente l’anno scorso- motiva i giocatori a dare battaglia a tutti. A livello tecnico uno dei migliori emergenti, non so quanto duri (anche diFrancesco e Giampaolo lo erano due anni fa) ma al momento è il top che possiamo avere.

                                                                                    Di contro, ha che le ultime 13 hanno portato 7 punti, di cui uno pesantissimo e che mi ha fatto godere assé, e con tutte le attenuanti del caso ma pur sempre quasi mezzo punto a partita. Ha anche che quest’anno non (mi) ha mai pienamente convinto, anche nella prima parte Silvestri e Zaccagni, ma anche Barak, ci hanno portato da soli tantissimi punti con la loro individualità, e più di quanto meritassimo secondo me.

                                                                                    Caratterialmente, da luglio 2020, non lo sto più sopportando nelle sue conferenze stampa. Da quando ha promesso fuoco e fiamme a genoa e poi si è venduto la partita, e da quando ha messo su lo stesso teatrino di ora per farsi firmare un triennale (a questo punto nemmeno utile, bastava annuale) a cifre importantissime, quando bastava incontrarsi e firmare.

                                                                                    Vedo tanta rassegnazione generale, sarà perché economicamente si sa che il Torino è più forte, sarà perché consapevoli che più di così non si può fare, sarà che veniamo da 13 partite da latte ai zenoci, ma secondo me è anche perché lo spettacolo che settimanalmente mette su in stile mario merola ha decisamente fracassato i cojones, e quasi quasi mi ha fatto rimpiangere gli yesman rispetto a uno showman che si crede sora da l’oio e che fa sceneggiate da duro e puro uomo senza macchia in ogni singola conferenza stampa.

                                                                                    In sunto, spero rimanga ma non mi strappo i capelli se -come pare cosa fatta ormai- dovesse andarsene. E quando se ne sarà andato, sarà uno dei tanti passato di qua, non un idolo alla Bagnoli o alla Mandorlini

                                                                                  • Enrico Marchesini scrive:

                                                                                    Io credo che abbia montato ad hoc questa polemica che va avanti da mesi per poter rompere con la piazza è andare dove pagato di più e con la sicurezza di obiettivi più audaci. La strategia ( subdola ) ha funzionato, ma non posso comunque vedere una sorta di tradimento da parte sua che difficilmente me lo fa stare simpatico. Molti diranno che la colpa è di setti perché non gli ha dato un progetto valido e ambizioso. A me sembra che invece dal punto di vista del mercato lo abbia accontentato in lungo e in largo. Nel mondo del calcio non si possono fare passi falsi. Non si commerciano noccioline. Dal punto di vista sportivo ho goduto ad avercelo come allenatore della squadra per cui tifo perché comunque siamo sempre andati a giovarcela ovunque e per lunghi tratti siamo stati l’avversario più ostico che si potesse incontrare. In bocca al lupo mister per il tuo futuro ma da oggi in campo sempre nemici.

                                                                                    • Fenomeno scrive:

                                                                                      Siamo sempre andati a giocarcela ma in un contesto particolare dove l’assenza di pubblico ti ha tolto la spinta in casa ma agevolato il giocarsela ovunque…anche lo Spezia per dire se l’è giocata ovunque

                                                                                    • Alkwor scrive:

                                                                                      la penso come te.

                                                                                      la manfrina che ha messo su quest’anno era insostenibile, ora che se ne va pure una presa per il c.
                                                                                      se tornerà al bentegodi, spero che non verrà applaudito.

                                                                                      PS: Il pezzo sul generale Ivan più imbarazzante di quello dell’addio di Scion, e ho detto tutto

                                                                                    • NIKE scrive:

                                                                                      Buona serie B con i granata

                                                                                  • Fenomeno scrive:

                                                                                    Star sulle palle no però si poteva risparmiare tutta sta manfrina che va avanti da mesi…visto lo spirito degli ultimi tempi meglio così, porterà il toro in champion’s e noi retrocederemo…amen

                                                                                  1. Simone scrive:

                                                                                    Premesso che la faccenda ha un’importanza decisamente relativa, ho ascoltato con una certa attenzione l’intervista (tentata) a Juric e ho letto la replica di Sky.. e in tutta franchezza mi chiedo di cosa si sta discutendo.

                                                                                    1. bardamu scrive:

                                                                                      @Bruno. Sottoscrivo. Stamattina una puntina di disappunto per i numerosi messaggi di ringraziamento dei rubentini, che tanto piangeranno come al solito quando la loro squadra di ladroni uscirà agli ottavi o ai quarti.
                                                                                      Bilancio più che positivo anche senza la partita di ieri, comunque gradita ciliegina sulla torta della salvezza con una squadra che non era così scontato si potesse salvare.
                                                                                      Bella anche la reattività di Juric di fronte al giornalista-tifoso di Sky ( vergognosa anche l’esultanza di compagnoni al gol di Rrhamani e la mestizia alla rete del superbo Faraoni ).
                                                                                      Ora vediamo cosa ci riserva l’anno prossimo. Non ci resta che incrociare le dita.

                                                                                      1. Alkwor scrive:

                                                                                        Ieri ho vissuto la partita come se ci fosse qualcosa in palio, mi aspettavo un altro Genoa Verona, sinceramente, e alla fine ero proprio contento, nonostante abbaio aiutato la juve.
                                                                                        Detto questo, non abbiamo giocato alla morte, anzi, gli ultimi minuti eravamo fermi a guardarli giocare.
                                                                                        sono stati loro che hanno fatto proprio [email protected]@re.

                                                                                        Juric, alla fine, ha fatto meno punti di Mandorlini, tante partite eccezionali, 2 eccellenti mezzi campionati e due inguardabili.
                                                                                        Ha sinceramente rotto le palle per un campionato, con dichiarazioni inopportune sui suoi giocatori.ì, l società e perfino i tifosi.
                                                                                        Se rimane, calcisticamente sono contento, ma un altro campionato di conferenze stamp così, anche no.
                                                                                        Se va via, ha fatto tanto, ma non abbastanza per idolatrarlo.

                                                                                        • Fenomeno scrive:

                                                                                          Dai nostri illustri giornalisti veronesi ieri sentivo dire che il lavoro di juric è stato eccezionale anche in virtù del fatto che è arrivato dopo il disastro Grosso…cosa sulla quale posso anche concordare ma allora perché non si usa lo stesso metro di giudizio per una società che è arrivata dopo almeno un decennio di cacca che più cacca non si poteva?

                                                                                          • Alkwor scrive:

                                                                                            l’argomento del passato si usa a piacere: se vuoi accontentarti di quello che hai, fai riferimento alla C, se vuoi sognare in grande, fai riferimento allo scudetto.
                                                                                            qui e ora, con la disponibilità di setti, questa è la ns. dimensione, con cauto ottimismo per il futuro.
                                                                                            Mr. “lamento” Juric ha ragione, su questo.
                                                                                            Ma non è che a ripeterlo tutti i giorni la situazione migliora.

                                                                                            • fenomeno scrive:

                                                                                              Bisogna essere realisti, non si tratta di sognare o non sognare…se Setti è qui è perché Verona non ha saputo produrre nulla di meglio negli ultimi 30 anni….se la piazza Verona avesse tutto questo grande appeal e tutto questo prestigio che noi tifosi pensiamo Setti qui non sarebbe mai arrivato…se mi trovate un presidente ed una società che arrivino davanti a Milan, Inter, Juve, Napoli, Roma, Lazio e questa Atalanta sarò felicissimo ma se penso che sia più probabile avere tanti altri Martinelli, Arvedi (con tutto il rispetto per chi non c’è più e nel loro piccolo han dato tantissimo), Paiola o Andreoli (questi erano i nomi che giravano non Commisso o altri) non riesco a pensare che Setti sia il male assoluto…chiedo venia

                                                                                        1. Bruno scrive:

                                                                                          Vedere i tuoi avversari alla fine della partita rimanere piegati sul campo a piangere è l’essenza del gioco del calcio… #nofairplay

                                                                                          1. Fenomeno scrive:

                                                                                            Certo che il paracadute è immorale e distrugge tutti i campionati di serie b, anche quest’anno le retrocesse han vinto il campionato a mani basse…Spal, Lecce e Brescia han passeggiato e ritornano in A, che schifo

                                                                                            • Tommy scrive:

                                                                                              Vai a vedere quanto hanno speso Lecce, Brescia e Spal rispetto a quello che hanno guadagnato col paracadute… Tralasciando il fatto che tutte tranne la Spal (a pari punti col Chievo) si sono qualificate ai playoff e sappiamo tutti che i playoff sono delle gare a parte. Per dire il Monza, per il valore della rosa, avrebbe dovuto vincere il campionato a mani basse e invece… Per me è immorale guadagnare di più retrocedendo rispetto al salvarsi

                                                                                              • Fenomeno scrive:

                                                                                                Quando il verona è tornato immediatamente in serie a dopo la retrocessione e per ben due volte tutti a scrivere che col paracadute boni tutti e che il paracadute falsata i campionati…poi vai a vedere i dati e scopri che son molte di più le squadre che non riescono a ritornare SUBITO in a di quelle che ce la fanno…guadagnare di più retrocedendo sarebbe si immorale ma non è così…

                                                                                                • Giulio77 scrive:

                                                                                                  Il paracadute è immorale di base e poi perché, se a gennaio sei messo male, ti conviene di più non spendere nulla sperando che ti vada bene…che tanto se poi retrocedi prendi dei buoni soldi lo stesso (è una strategia anche quella per carità… un po’ immorale… Poi nulla da dire: bravo a chi riesce a risalire subito)

                                                                                                  • Fenomeno scrive:

                                                                                                    Ma perché hanno istituito il paracadute?…perché senza questo salvagente e neopromosse non investirebbero nulla e tornerebbero giù di botto, già è difficile salvarsi figurarsi se non potessero far nulla..ed il fatto che poi una volte retrocesse on tornano su subito significa che il paracadute serve per sistemare lo sforzo fatto per provare a salvarsi….non è così difficile da capire

                                                                                              • Bruno scrive:

                                                                                                sottoscrivo

                                                                                            1. Bruno scrive:

                                                                                              Bravo Stefano che ogni tanto ricordi a tutti la gratitudine verso Mandorlini, ricordo ancora la semplicità e l’entusiasmo degli allenamenti a Castelrotto.
                                                                                              Ma forse diamo per scontato qualcosa su Juric.
                                                                                              L’ho criticato ma me lo terrei stretto sempre.
                                                                                              In fondo è un allenatore emergente, secondo me sta crescendo anche lui e questo periodo di vacche magre dal punto di vista dei risultati attesi dal gruppo giocatori, lo aiuteranno a fare esperienza e migliorare.
                                                                                              E’ relativamente giovane e lui stesso dice di imparare da altri che ritiene più bravi di lui.
                                                                                              Ha molte doti, che lo rendono adatto ad una piazza come Verona, e alcuni difetti, che forse in altre piazze non gli verrebbero perdonati. Spero di andare avanti con lui e penso che a Napoli il Verona farà una grande partita.
                                                                                              Ciao.

                                                                                              • schetch scrive:

                                                                                                Tutto sommato anch’io spero rimanga, sebbene non sopporto ancora adesso le molte partite letteralmente regalate. Certo un 10° posto è ottimo e abbondante e senz’altro Juric avrà, sia se resta che se vada, di che riflettere. D’accordo con te sulla piazza ma anche come clima societario, ora come ora uno come lui non può trovare spazi nelle prime 5. Il resto non trovo differenze almeno visto da fuori.
                                                                                                In ultimo, buttiamo fuori dalla CL i nabule paisà..e siamo a posto.

                                                                                              1. Fenomeno scrive:

                                                                                                Il verona era una squadra che giocava in serie b da anni dopo essere stata pure in c ed aveva un presidente che non ce la faceva più sia, povero, per motivi di salute che economicamente, per comprare quel verona, pagare i debiti, pagare sogliano, pagare cacia ecc servivano dei soldi così come servirono dei soldi (7 milioni) per un aumento di capitale per sistemare il bilancio l’anno dopo…la cosa buffa è che per il tifoso medio quando qualcuno mette dei soldi tutto è dovuto e sono i soldi di nessuno mentre quando qualcuno li prende (per pagare volpi?) Allora sono i soldi dell’hellas…il verona una gallina dalle uova d’oro in un business super sicuro con rendimenti eccezionali ma nessuno lo voleva…tutto logico no?

                                                                                                1. Fenomeno scrive:

                                                                                                  Contento per kalinic, giocatore top per il verona…chi lo critica, a mio avviso, capisce poco di calcio…poi ovvio deve star bene ma in questo periodo balordo aspetterei un attimo a bollare uno come sempre rotto…

                                                                                                  • stefano 50/60 scrive:

                                                                                                    ciao Fenomenale…….la differenza tra Kale e, ad esempio, lasagna è quella della cosiddetta frase tra un giocatore antico e moderno…frase che racchiude ben poca conoscenza della pedata al pallone….lasagna viaggia più veloce della palla, e si vede purtroppo…..Kale fa viaggiare il pallone, e si vede…..il prossimo campionato, potendo contare su una buona spalla e Kale in forma allora vedremo LA PUNTA…..quella che da del tu alla palla senza dover dare l’ impressione di fare il centometrista aggiunto…….parere mio eh….e probabilmente sarà juric a dover migliorare le sue idee sugli schemi offensivi, sempre a parere mio…….comunque, lassa che i parla, decimi….decimi…decimi…….è un bel vedere, piuttosto è il sentire che stona…..ripartiamo per l ennesima volta in serie A…….da lì si possono cullare speranze, in B si culla solo mediocrità e il dover ripartire da sottozero……..coi bilanci e gli stipendi a posto……un pò di delusione certo ma di molto superata da un campionato ove abbiam messo dietro fior di squadre e fior di ingaggi…….va ben così, e avanti così…..ps, col pubblico e con tutti i nostri limiti avremmo messo in saccoccia almeno 4 o 5 punti in più…..ma è andata così, e sono personalmente soddisfatto…..

                                                                                                    • Fenomeno scrive:

                                                                                                      Eh ma il Benevento….guarda io trovo stupide e senza senso le continue dichiarazioni di juric, dare degli scarsi ai propri giocatori in continuazione non serve a nulla ma solo chi non ha mai vissuto un campionato dal di dentro non riesce a capire che nello sport esistono momenti nei quali pur facendo le stesse cose di prima non te ne va bene più una…odio chi pensa che uno perché è pagato dovrebbe vincere sempre, lo sport è fatto di tante cose e tanti risvolti psicologici ed il limite tra fare bene e male a volte è molto sottile

                                                                                                      • RH scrive:

                                                                                                        dichiarazioni senza senso, da un lato si chiede continuità del gruppo, dall’altro diciamo che il gruppo non è adeguato se non per salvarsi in maniera risicata, qualcosa non quadra
                                                                                                        Juric è un grandissimo allenatore e per 1 anno e mezzo l’ha dimostrato; quando fa l’allenatore, però. Purtroppo vuol fare anche il santone (e la cosa gli riesce perché è grazie a ste cose qua che campano i millemila opinionanisti sportivi che ormai guardano sempre meno al campo e sempre più alle parole).

                                                                                                        Aboliamo le conferenze stamp

                                                                                                      • stefano 50/60 scrive:

                                                                                                        ri bongiorno…..a tal proposito ieri ho visto la tragedia greca alias lazzie toro……debbo ammettere che pur non sudando le proverbiali sette camicie i granata se la son levata per il classico pelo di deretano ed anche storto…….pace per il rigore tirato da demente dal nabulidano ma i pali quelli non puoi calcolarli per cui……lo sport ha talmente, per fortuna, tante variabili o incognite che lo rendono affascinante..a parte quando la squadra della fca compra i campionati, con le coppe le riesce asai più difficile…..Juric, caro Fenomeno, spero che stia capendo la lezione, non mi sembra che tutti impazziscano per averlo perchè, a parte l’ indiscussa sua qualità, un rompicazzo simile in altre pazze durerebbe forse per il ritiro pre campionato……..mi piacerebbe studiasse, per la prossima stagione se si degna di restare, qualche schema d’ attacco in modo da favorire qualche golletto in più perchè, e qui so che Ti attiro a me, ghera un griso chel ciapava goal e che no l era bon de difendar…pecà però che el segnasse valanghe de peri e che l ha fato zento punti in du anni…el terso ? quel l ho descrito tante olte…….varianti…..incognite….sfighe…..ne la vita se oltre a ocio e sgobo nò tè ghè buseo del c.u.l. lè meio che tette seri ne la botte come quel là……a Verona solo Hellas…..che nò sè sbaiemo…

                                                                                                        • RH scrive:

                                                                                                          Vero, se Juric i 5 punti in 14 partite li fa le prime 14 invece che alle ultime, viene crocifisso in sala mense mentre qua si parla di miracolo,
                                                                                                          di meriterebbe la champions e cose varie . Nel momento storto del griso ne fece comunque il doppio, nello stesso numero di partite, ma non è bastato, e si è rovinato del tutto una carriera.

                                                                                                          Eppure il gioco di juric è sempre quello, come lo è stato per Mandorlini, ma certa gente preferisce credere alle divinità in terra che all’idea che il calcio vada a periodi e le variabili in gioco non siano solo il potenziale assoluto di giocatori e allenatori.

                                                                                                        • stefano 50/60 scrive:

                                                                                                          Te rispondo qua Fenomeno……el griso el mà fato passar un periodo che meto nella mè personale lista tra ì più bei ed entusiasmanti al seguito del Verona….punto e basta…..e non scordiamoci il periodo pre serie A che diede vita, dopo anni di merda molle, ad un periodo di rinascimento che dopo giannini, nessuno ipotizzava anche minimamente….prese la squadra in una situazione sportivamente drammatica…non dimentichiamo o almeno io non dimentico….risalire dalla c dalla b e fare imprese in A era obiettivamente impensabile…..e ho vissutop quei momenti con il mio più grande entusiasmo……non so se condividi, ma al fischio finale a salerno ero commosso, a dir poco……va ben che la gratitudine lè come le mudande che le se cambia anca dò olte al dì….ma pur eseguiendo questa operazione di igiene personale io non scorderò mai l uomo prima ancora dell allenatore……pochi ho nel cuore dei mister, pochi…uno di questi lè el Griso…

                                                                                                        • fenomeno scrive:

                                                                                                          Il calcio è molto più semplice di quello che si crede e per certi versi una coperta corta…ci sono allenatori che incidono tantissimo nelle proprie squadre, cambiano le stagioni ed i giocatori ma la squadra si ripropone con la medesima fisionomia…fu così per Mandorlini e lo stesso per Juric in queste due stagioni con due campionati in fotocopia…Mandorlini difendeva basso lasciando campo libero in avanti, Juric fa il contrario…Mandorlini prendeva più goal ma avendo più spazi davanti ne faceva molti di più, Juric pressa alto, recupera palla in spazi intasati e segna molto meno…Toni e Cacia con Juric non avrebbero giocato…altra cosa in comune, quando il meccanismo si inceppa il gioco da brillante può diventare noioso e inconcludente…ricordo partite di Mandorlini super spettacolari, da brividi ed altre da pel d’oca ma questo in particolare il terzo anno di A…Juric per ora ha meno picchi negativi ma anche meno picchi in alto…e per ora fermandoci ai primi due campionati di A Mandorlini batte Juric 100 a 93…ma il griso era l’anticalcio…

                                                                                                  1. Simone scrive:

                                                                                                    Sarò categorico: per le qualità che pensavo, in tempi non sospetti, questo Verona avesse, per le qualità che tutt’ora credo abbia, e soprattutto per le qualità che ha dimostrato ampiamente di avere, il girone di ritorno è stato al limite del vergognoso. E sarei seriamente tentato di togliere “al limite”. A Verona storicamente i troppi elogi e autoelogi fanno male. Come dimostrato ampiamente anche quest’anno. Sentir parlare di “campionato comunque straordinario” (campionato inteso come 38 partite, non 19) sinceramente mi dà molto fastidio. Punto.

                                                                                                    • Fenomeno scrive:

                                                                                                      Io invece più sento le interviste e più mi passa l’entusiasmo che avevo per questo allenatore e questa squadra…e se fossi i giocatori lo manderei a quel paese e non a caso a forza di sentirsi dire che son scarsi non hanno più alcun mordente e convinzione, della serie “che corra lui”…eh, ma serve rispetto…

                                                                                                      • Simone scrive:

                                                                                                        Io credo che le due cose abbiano infatti un legame. Ascoltando settimanalmente le interviste di Juric e Bielsa, ti assicuro che anche da questo punto di vista la differenza si nota come dal giorno alla notte.

                                                                                                    1. stefano 50/60 scrive:

                                                                                                      tra poco commentermo insieme la notizia…avete letto ?

                                                                                                      • Bruno scrive:

                                                                                                        sì… ho letto… Paolo Brosio e Maria Laura De Vitis, l’amore è al capolinea. Peccato… ma me lo aspettavo

                                                                                                      • stefano 50/60 scrive:

                                                                                                        io analizzerei piuttosto il corso della giustizia, non solo sportiva, negli ultimi decenni…chi si è visto coinvolto nè è uscito e chi era o è colpevole sguazza meglio di prima…chi vivrà vedrà

                                                                                                      • fenomeno scrive:

                                                                                                        Non ha preso soldi dal Verona per metterli in Manila o in Garelli ma per salvare dal fallimento H7 che è la società che è a capo del Verona…el can che se morde la coda…gira e rigira si torna sempre al punto di partenza ovvero i soldi da tornare a Volpi…

                                                                                                        • Simone scrive:

                                                                                                          Premesso che se una persona viola le leggi e le regole, tutti dovremmo augurarci per il bene comune (che va oltre il calcio) che paghi il suo conto con la giustizia, la prima cosa che mi balza all’occhio sulla questione è la cifra che Setti avrebbe sottratto alle casse del Verona: 6,5 milioni di euro. La prima considerazione che mi viene spontanea è: ma in questo calcio in cui le cifre sono folli, che cifra ridicola è? Seconda considerazione: in quanti anni li avrebbe sottratti? Nell’arco della sua intera presidenza (nella quale per più di metà non ha preso tra l’altro ufficialmente alcuno stipendio), oppure nell’ultimo anno? Perché se fosse il primo caso, la cifra sarebbe da considerarsi ancora più irrisoria, nel secondo caso la cifra ti permetterebbe tutt’al più di acquistare un giocatore (facciamo Dimarco?) oppure di investire la cifra sul centro sportivo. Cosa che fanno davvero la differenza nella sostanza? Secondo me no. Comunque restiamo in attesa degli eventi, come sempre.

                                                                                                          • Fenomeno scrive:

                                                                                                            Quando uno sottrae qualcosa in genere lo fa di nascosto, è indagatore i soldi dati come dividendi a star ball per non farla fallire…è sempre il solito discorso volpi…operazione che è stata fatta alla luce del sole nell’ultimo bilancio…se poi sia lecita o meno non te lo so dire ma era tutto molto evidente

                                                                                                            • Fenomeno scrive:

                                                                                                              Sono d’accordo con te, ci capisco poco di scatole cinesi e quant’altro e mi chiedo perché delle aziende debbano essere così contorte e ramificate…mi sembra però abbastanza logico che i soldi dell’hellas non esistono nel senso che se l’hellas ha fatto dei soldi da diritti TV e vendita di giocatori è perché qualcuno ha messo dei soldi per comprare l’hellas, andare in serie a e comprare giocatori…poi se ha fatto magheggi illegali per tentare di non tornare i soldi a volpi ne risponderà ma pensare che ci siano i soldi dell’hellas mi sembra una banalità

                                                                                                            • RH scrive:

                                                                                                              Facciamo un sunto della situazione.

                                                                                                              In sostanza, di tutto questo ho capito che Setti ha messo a capo del Verona una società (al secolo Starball) totalmente in mano a Setti.
                                                                                                              Per non risultare che il Verona avesse pendenze con Volpi, il creditore del debito era la Starball, non Setti, non il Verona. Fin qua dovrebbe essere chiara la cosa. Il poi, vado di logica e notizie lette qua e là

                                                                                                              La starball (alias Setti) ha restituito a Volpi i debiti dopo che quest’ultimo ha chiesto il fallimento per insoluto. Dico ha restituito, perché se non l’avesse fatto questa richiesta di fallimento sarebbe andata avanti, invece a quanto pare la starball ce l’ha fatta a non fallire.

                                                                                                              Da dove vengono i soldi? Dal Verona, mi pare ovvio. Ma mi sembra anche ovvio che la starball, avendo come unica ragion d’essere quella di gestire il Verona, se ha dei debiti può restituirli solo se i soldi li ha ricevuti dalla gestione del Verona. I 3,5mln di compenso all’amministratore unico evidenziati da Verona Col Cuore, ora acquistano un senso. Non andavano nelle scarselle a Setti, ma andavano alla Starball per coprire il debito.

                                                                                                              Da non giurista e poco conoscitore delle logiche di imprenditoria, mi viene da sintetizzare così:

                                                                                                              Setti, se il Verona fallisce, ha un sistema per cui falliscono le scatole cinesi ma non fallisce lui personalmente.
                                                                                                              Eticamente cavalieresca come cosa? No, se io faccio impresa mi assumo oneri e onori, in teoria. Legittima? Non so, dipende da come sono scritte le leggi, ma di certo non mi stupisco se setti (e non penso solo setti, e non penso solo nel calcio. Anzi il sentore mio e popolare è che ovunque girino i soldi veri ci sia del marcio) ha studiato qualche magheggio contabile per guadagnarci il più possibile e rischiare il meno possibile. Non è legittima come cosa? Paghi, vada in galera, si risolva tutto secondo giustizia.

                                                                                                              Da tifoso, comunque, mi vien da dire che sono faccende che non riguardano la squadra, e non alterano la regolarità del campionato e questo mi basta. Mi chiedo invece come sia possibile che certe squadre vincano gli scudetti non pagando stipendi, mentre i pezzi piccoli se non pagano gli stipendi saltano. Che certe squadre possano fare miliardi di debiti e invece di tirarli per la giacchetta e obbligarli a ridurre i costi, permettono spese sempre più ampie anche a fronte di risultati mediocri

                                                                                                      • Tommy scrive:

                                                                                                        Faccio alcune considerazioni sparse su argomenti che sono usciti ultimamente.
                                                                                                        Da quanto appreso dalla conferenza di ieri Silvestri è già stato venduto e come dar torto a lui che è nel pieno della carriera e può ambire a fare il secondo ad esempio all’Inter o giocarsi il posto in una delle due squadre di Roma. L’unica pecca è che lo porteranno via a pochi spiccioli visto il contratto in scadenza, ma sinceramente era impossibile fare altro.
                                                                                                        Su Dimarco che è tifoso dell’Inter fin dalla nascita è chiaro che se ti richiamano non ci pensi due volte a tornare e giocarti le tue possibilità. Probabilmente non lo riscatteremo, ma avremo qualcosa in cambio per la valorizzazione ed è chiaro che ti rode, ma anche qui cosa si può fare?
                                                                                                        Capitolo Zaccagni…Il giocatore del girone d’andata non l’abbiamo più rivisto, non credo proprio sia un calo fisico (ha avuto modo di riposare e tutti gli altri eccetto qualche partita non hanno fatto intravedere un calo) quindi è chiaro che abbia già un accordo sulla parola da gennaio con qualche altra squadra…Peccato solo che non abbia dimostrato riconoscenza dopo tutto quello che gli abbiamo dato negli anni.
                                                                                                        Su Salcedo è chiaro che Juric abbia delle preferenze vista l’amicizia con la sua famiglia, chiaro che si è fatto praticamente una stagione in panchina e ci stava provarlo nelle ultime, ma sinceramente non ci punterei nuovamente per il futuro.
                                                                                                        Mi auguro soltanto che i sacrificati si limitino a Zaccagni, Dimarco e Silvestri e venga mantenuta l’ossatura.
                                                                                                        Sulla notizia fresca che dire… il personaggio lo conosciamo… ho soltanto paura che possa ricadere tutto sull’Hellas e non sul diretto interessato, che si è visto nella partita contro il Torino quanto ci tenesse (vedasi le sue espressioni quando è inquadrato dalle telecamere)…

                                                                                                      • RobyVR scrive:

                                                                                                        Leto, esatamente come se pensava, l’ha usà i schei del’hellas par pararse el cul su altre società.

                                                                                                        • Fenomeno scrive:

                                                                                                          No, ha usato i “soldi dell’hellas” per ripagare il debito con volpi…se uno compra un bar facendosi prestare dei soldi questi soldi come li ritorna?…con i soldi che produce il bar o come?

                                                                                                        • RH scrive:

                                                                                                          Esatto, nessuna novità da parte nostra, sapevamo già. Anzi viene da chiedere perché, se questo è illecito (e realmente, giuro che non so se sia illecito o meno, alla fine per me son soldi suoi e può farne quel che vuole, probabilmente il problema è che avrà evaso qualche tassa o qualche regola burocratica) perché si arrivi solo ora ad avvocati quando è mesi, se non anni, che si sa delle torbide scatole cinesi

                                                                                                          C’è da capire solo che conseguenze ha sul Verona e sulle sue possibilità di spesa, tutto il resto non mi interessa. Da cittadino, spero che la giustizia trionfi sempre, ma al di là di questo, delle vicissitudini del setti persona fisica, interessa zero finché non ci sono conseguenze nel HV

                                                                                                      1. bardamu scrive:

                                                                                                        Sulla vicenda che riguarda setti non voglio scrivere nulla. Comunque vada a finire non cambierà il mio giudizio sul personaggio, a parer mio per molti versi paragonabile al wcentino maledetto. L’unica cosa che mi preoccupa è la sua possibilità di gestire il prossimo mercato: quello è un problema maledettamente serio.
                                                                                                        Sul campionato di quest’anno, invece, mi sono fatto un’idea.
                                                                                                        Era più rispondente alla nostra effettiva consistenza quanto abbiamo raccolto nel girone di andata o quanto stiamo raccogliendo nel girone di ritorno?
                                                                                                        La verità, ovviamente, sta nel mezzo.
                                                                                                        Nel lungo periodo, come quasi sempre accade, i valori reali si appalesano. Se spendi tot avrai tot in cambio.
                                                                                                        L’allenatore ha indubbiamente inciso nell’ottenere risultati superiori alle nostre possibilità, chi ora ne invoca l’allontanamento secondo me è autolesionista e ha la memoria corta.
                                                                                                        Per un lungo periodo abbiamo preso pochi gol non perché avessimo dei difensori più bravi rispetto a molte altre squadre, ma perché il nostro tipo di gioco, col pressing molto alto, ha tenuto sempre molto lontani i giocatori avversari nella maggior parte delle partite.
                                                                                                        Ciò non toglie che anche il caso ci abbia messo lo zampino: se nel girone di andata tutte le occasioni che concedevamo venivano sventate in qualche modo ( pali, errori marchiani degli attaccanti avversari, parate miracolose di Silvestri ), basti pensare alle gare con bilan e rubentus, ma anche col benevento, nel girone di ritorno sono state tutte trasformate in gol ( il primo di ieri è l’emblema di quanto sto asserendo, una ciabattata contro il proprio piede ha fatto assumere una traiettoria assurda ad un tiro ridicolo ).
                                                                                                        Non può essere, poi, solo un caso il fatto che, ottenuto con largo anticipo il nostro obiettivo, la concentrazione dei giocatori sia andata scemando. Anche se l’impegno c’è quasi sempre stato.
                                                                                                        Il nostro problema principale comunque, come l’anno scorso, è la scarsa concretizzazione del gioco prodotto portando anche molti giocatori nell’area avversaria.
                                                                                                        C’é chi pensa sia un problema legato al tipo di gioco. Sarà… Io, più prosaicamente, penso che con i giocatori di attacco del kroton, per esempio, avremmo segnato una ventina di gol in più. E non mi riferisco a Di Carmine, che, guarda caso, non sta giocando nemmeno là…
                                                                                                        Mi piacerebbe che ora si guardasse al futuro, ma dopo la mazzata ricevuta col sequestro cautelativo di 6,5 milioni di euro, e con i rapporti già non idilliaci tra presidente e allenatore, mi sa che non sarà una passeggiata di salute.

                                                                                                        • stefano 50/60 scrive:

                                                                                                          ciao Bardamu vedi mia risposta a Bruno qua sotto……lo schema d attacco a mio modesto avviso è un tallone d achille nel repertorio di Juric…..si, forse con due o una punta di quelle giuste magari facevi più goal ma se arrivi in area e non tiri vuol dire o che sei scarso o che arrivi con la lingua in terra perchè fare ottocento fasi per una punta è e sarà sempre DELETERIO……el tanto smerdà coi cavei grisi el ciapava peri ma quanti ghè nè faseimo ? semo sempre li ah col discorso porco el sabion de l adese, più volgarmente ciamada lossa….

                                                                                                        1. stefano 50/60 scrive:

                                                                                                          Ieri sera, dopo aver cosparso di lacrime ( di gioia ) il video ove scorreva il remake di “morte a venezia”, mi sono soffermato meditando sul finale di campionato del nostro Verona….inevitabile ? previsto ? scontato ? forse si ma si sa, l ‘orgoglio e la dignità sono derrate oramai in vendita al prezzo di mercato per cui inutile prendersela ( io un pò me la son presa eh ad onor del vero )…..si parla di partenze, di rinunce, di “sto fermo un anno” etcetc ma da ieri purtroppo si parla anche dell ennesima messa in scena del dramma “settivolpischei ed affini”…..la cosa che mi ha sorpreso, non solo quella, è lo zelo con il quale il procuratore, non mi ricordo il nome, ha agito NELL INTERESSE DELLA PARTE LESA E CIOE’ L’ HELLAS VERONA”…..sono circa dieci anni, cioè da quando setti è proprietario del Verona, che ciclicamente saltan fuori ste situazioni…in dieci anni cioè la giustizia, ordianria fiscale sportiva e vai col treno, non è riuscita a dimostrare nulla che potesse mettere a condanna l attuale proprietà……sono innumerivoli casi come questo del resto e quando li beccano effettivamente ed inequivocabilmente con le mani nel sacco non viene condannato un cazzo di nessuno o quasi……ho detto molte volte qui che comprare un bene o un servizio con i soldi altrui poi eroga inevitabilmente casini, la storia del mondo e della vita è fatta di codesta letteratura, ho detto più volte che l uomo setti è venuto qui anni addietro con qualche azienda delle sue in difficoltà…….però a Verona calcio gli stipendi si pagano, in altre piazze no ma quelle piazze se ne strabattono i coglioni perchè alla fine sono sempre in A……detto questo Vi voglio raccontare me stamane presto a colazione…casa mia…..di fronte mia moglie che ad un tratto viene fuori con MA SCUSA SE I SOLDI SONO SUOI POTRA BEN FARNE QUELLO CHE VUOLE NO ?………Lei detesta il calcio e so che quando mi vede seguire il Verona mi considera un malato di mente perchè vede uno sdoppiamento di personalità meritorio di studi universitari…ma quel discorso mi ha lasciato attonito…..oddio, che abbia ragione ? ai posteri l ardua sentenza…..

                                                                                                          • Bruno scrive:

                                                                                                            Buongiorno Stefano,
                                                                                                            guarda, io con mia moglie mi regolo così… lei mi chiede come è andata la partita e se io le rispondo “quale partita? … non c’è stata nessuna partita” allora lei capisce che l’ho presa malissimo.

                                                                                                            A parte gli scherzi io mi sorprendo di come possa ancora coinvolgermi emotivamente questo calcio, sinceramente oggi vorrei soltanto tornare al Bentegodi con mio figlio per vivere la giornata allo stadio (viaggio goliardico, birrette, panini, bandiera e cori). Tutto ciò a prescindere dalla categoria.
                                                                                                            Setti è una condanna per il Verona, non si può mai capire che cosa pensa veramente del Verona, se ha soldi se quelli che ha sono suoi, se ha debiti occulti, boh… io non mi intendo di finanza, forse saprà difendersi, ma quello che resta per noi è il senso di incertezza nei confronti della squadra.
                                                                                                            E’ assurdo, sembra di essere già alla fine di un ciclo positivo e sembra lontanissima la vittoria con il Napoli che è di poche settimane fa.
                                                                                                            Sulla partita di ieri io mi limiterei a ricordare quello che diceva il caro Roberto Puliero quando gli allenatori mettevano in campo 4 o 5 attaccanti indebolendo il centrocampo: indice di disperazione e non di logica calcistica.
                                                                                                            Ultimo capitolo, Juric. Ricorderete che anche lo scorso anno io ho criticato alcune sue parole, nonostante le vittorie che accecano la vista e il senso critico dei tifosi (ad esempio dopo Verona Spal). Vorrei soltanto che qualcuno in sala stampa, dopo avergli leccato il deretano per tutti questi mesi come se fosse un messia, gli facesse questa domanda: Ivan, non pensi che il Verona squadra stia raccogliendo i frutti amari di un duello polemico stucchevole tra te e Setti? Ci avevi pensato prima che potevano essere anche queste le conseguenze?

                                                                                                            • stefano 50/60 scrive:

                                                                                                              ciao Bruno…la Tua analisi è una crema…ed in più potrei anche dirTi che juric la fase d attacco CON LE PUNTE ANCHE EH sa veramente curarla e farla funzionare ? io qualche dubbio ce l’ ho…..per quanto riguarda setti che vuoi che Ti dica Bruno…….se è vero che lotito ha chiesto 40 – 50 chicchi per cedere il salernomerda immagina cosa potrebbe chiedere se arrivasse qualcuno, e dico SE, a comprare il Verona…..con uttti i misteri peraltro finti o veri che ci stanno attorno……la verità ? è più facile se compriamo un gratta e vinci Bruno……..considera poi che il Verona per setti è una azienda, che rende…….

                                                                                                          1. Bruno scrive:

                                                                                                            Io credo risorgerò…

                                                                                                            1. stefano 50/60 scrive:

                                                                                                              bongiorno risveiadi dal torpore……come ben sapete sono stato assai severo nei confronti della proprietà, quando per me c era da esserlo…ma siccome non ho le fette di bondola nei oci allora dico la mia…….queste beghe sono pressochè totalmente da addebitare a Juric……hai un contratto ricco….in giro, e non solo nel calcio, si sente un odore di cacca che fa arricciare le narici…..il direttore sportivo sta dimostrando da anni di avere una professionalità eccellente…….la proprietà paga gli stipendi come nessun altro in giro…..i giocatori si prova a trattenrli ma non è un diritto assoluto, di marco va all inter ? beh forse dopo si pentirà ma la, se non succede una giustizia sommaria degli indebitati, è una piazza dove un giocatore può risolvere in poche stagioni la sua vita economica( sportiva non so)……se non ti sta bene questa situazione, ed è la situazione del Verona Hellas e non è affatto male, prendi le valige ma sappi che chi ti vuole dovrà fare i conti con la proprietà visto che, vedi sopra, sei sotto un ricco contratto ( io per lasciarlo andare chiederei tanto)….vuoi star fermo ? bene non ti pago un cazzo sennò dai le dimissioni……non ho molto altro da aggiungere….Juric è bravo è indubbio…ma da qua a andar sora come l oio magari anche no…..questo è ciò che penso…….ps per quanto riguarda l intervista a setti che si dovrebbe parlare sempre in camera caritatis come dargli torto ? amen

                                                                                                              • RH scrive:

                                                                                                                Dimarco ha tutto il diritto di preferire giocare nell’ inter rispetto a verona, non mi aspetto nemmeno che si parli di riconoscenza perché anche l’inter l’ha portato fino in serie a e merita la riconoscenza del ragazzo. L’unico fattore per cui preferire Verona è che qua gioca sempre e là deve sgomitare per trovare spazio (ma paradossalmente lazovic è davanti a lui per la fascia, e centrale a 3 si sta adattando ma non è proprio il suo ruolo, quindi la titolarità certa non ce l’ha nemmeno qua)

                                                                                                                Noi partiamo sempre dal presupposto che Verona sia il top assoluto, e chiedessero a me se giocare a Verona a pochi soldi -ma abbastanza per camparci, anche no navigando nell’oro ma sopra alla soglia di povertà fino alla pensione- o in qualsiasi altra squadra a tanti direi Verona, ma è legittimo che un giocatore che veronese non è ambisca a prenderne tanti, e in una squadra che si gioca coppe e scudetti

                                                                                                                • jes scrive:

                                                                                                                  non centra niente la riconoscenza, ne il fatto di giocare nell’inter (che ha già detto che di DiMarco gliene frega niente e lo gira a qualcun altro).
                                                                                                                  visto che c’è il diritto riscattiamolo che poi mal che va vada lo rivendiamo.
                                                                                                                  Oltre tutto l’inter o caccia o se lo becca in quel posto visto che non ha neppure il controriscatto

                                                                                                                • Bruno scrive:

                                                                                                                  Basta che poi non venga fuori che è colpa della società che lo ha lasciato andare… visto che recentemente si è sentita questa litania dei migliori che sono stati venduti o non riscattati e qualcuno tra questi migliori ci ha messo anche Verre e Borini … mah!!

                                                                                                                  • RH scrive:

                                                                                                                    A sentire da oggi, Silvestri è già altrove. E non credo sia in scadenza
                                                                                                                    Vuole andare via? L’hanno venduto? Uguale, l’anno prossimo alla prima cappella di pandur o chi per lui avremo i soliti noti pronti ad accusare setti che ha voluto svendere Silvestri. Purtroppo l’onestà intellettuale è per pochissimi, i più cercano solo pretesti per attaccare

                                                                                                                    Sbaglio o chi ha chiesto di finirla di elogi e rufianeria inutili a mezzo stampa ha appena firmato un articolo in cui elogia una ruffianata inutile mezzo stampa? Forse Simone non ci è andato troppo lontano

                                                                                                              • Bruno scrive:

                                                                                                                Ciao Stefano.
                                                                                                                Io dietro le parole di Juric stavolta molto prosaicamente ci ho letto il fatto che dopo la salvezza raggiunta in anticipo la società non ha fissato un premio per un obiettivo più alto.
                                                                                                                E infatti la squadra gioca perché sa giocare bene, alcuni giocatori si vede che hanno qualità e non solo gamba, ma quando si tratta di chiudere le partite concretizzando la superiorità in campo contro squadre meno forti del Verona, qualcuno difetta in precisione, qualcuno ragiona poco in campo, e qualcuno fa degli errori banali di concentrazione.
                                                                                                                A me il quadro sembra questo oggettivamente, non mi scandalizzo, perché la salvezza tranquilla è un grande risultato ma un po’ di rammarico mi rimane perché sopra i 50 punti questa squadra meritava di arrivare.

                                                                                                                • stefano 50/60 scrive:

                                                                                                                  ciao Bruno….nel calcio ci son più puttane che per strada per cui il Tuo ragionamento non mostra grinza alcuna…..anche io penso che si poteva, doveva?, far di più ma il meccanismo che impera in campo, e non solo, dice che rischiare le gambe per nulla di più d quel che hai già avuto è sciocco……per me invece il sciocco in tutto ciò sono i procuratori..le squadre indebitate che rimangono al loro posto etcetc…..non so se siamo o saremo pronti per l europa, sinceramente non lo so……ma fare un ciclo in serie A sarebbe il mio sogno……poi chissà…sperare e sognare non costa nulla….

                                                                                                                  • Bruno scrive:

                                                                                                                    All’Europa non ci credo neanche in futuro, perché le prime sette, per la capacità finanziaria che hanno è impossibile scalzarle dal vertice in un campionato di 38 partite.
                                                                                                                    Il mio sogno rimane la Coppa Italia e sinceramente con questo Verona che ha giocato alla pari con tutte le grandi quest’anno, con le partite secche e un po’ di fortuna io un pensiero ce lo faccio sul serio, chissà.

                                                                                                                • Bruno scrive:

                                                                                                                  La cosa che non capisco di Juric e che non condivido in questo momento è quando parla di ragazzi che stanno entrando nel giro della nazionale, la frase secca su Zaccagni la trovo assurda, così come mi pare assurdo non lasciare titolare Lovato da qualche partita (a meno che non abbia disturbi fisici).
                                                                                                                  Sembra che Juric abbia astio nei confronti di Zaccagni.

                                                                                                                  • GINO DAL BAR scrive:

                                                                                                                    .. Zaccagni, per quel che mi riguarda, può prendere il primo treno per Napoli già da stasera, e rimanerci https://www.gazzetta.it/Calcio/Calciomercato/Napoli/12-05-2021/calciomercato-napoli-zaccagni-like-vittoria-udinese-410949805298.shtml (non ha voluto rinnovare il contratto per evere lui un contratto più alto, e penalizzando la Squadra e la Societa dove è cresciuto).
                                                                                                                    Son d’accordo su Lovato, perché stia giocando Salcedo (che ha un riscatto di 15 milioni) che è dell’Inter, ma non stia giocando Lovato che e’ nostro, anch’io non lo capisco.
                                                                                                                    Sul discorso società che non ha fissato un premio… a gennaio la squadra è stata rafforzata, ma i risultati non sono arrivati… cioe’, dire che sia colpa della società… me par un attimin ingiusto…
                                                                                                                    L’e’ anda’ così… all’andata, in emergenza, tutti davano il 120%…al ritorno, un po’ più tranquilli, forse hanno dato il 90%… e la differenza si è vista…
                                                                                                                    …. sul campo, la differenza è tutta nei gol subiti.
                                                                                                                    All’andata difesa quasi insuperabile, e quando veniva superata, ci metteva una pezza Silvestri… al ritorno, la difesa ha iniziato a fare errori, e Silvestri non ci metteva più una pezza, e a volte ci ha metteva addiruttura del suo… I risultati sono sotto gli occhi di tutti… emo fatto neanche la metà dei punti…

                                                                                                                    • RH scrive:

                                                                                                                      Gli “indizi social” del like messo al post, che ogni tanto tirano fuori gazzetta e sport mediaset non sono significative di nulla, anche perché 99% nemmeno lo gestisce da solo il profilo social ma avrà qualche agenzia che lo fa per lui. Io guardo al campo e lì lo Zac ha il mio pieno rispetto anche ora se sta rendendo meno, per il semplice motivo che la gamba non la tira indietro mai nonostante sia sempre nel tritacarne dei fabbri avversari. Quando e se sarà ufficiale la sua partenza, rivaluterò la sua posizione, ma ad ora mi sembra poca cosa basarsi su ste cazzatine qua

                                                                                                                      Per il resto, d’accordissimo. Salcedo e Colley possono tranquillamente tornare dov’erano, non ne sentirò la mancanza. Lovato non l’ho mai visto così forte da valere 20mln, ma sicuramente in una squadra di metà classifica ci può stare, con l’esperienza che può farsi solo giocando ma che ad ora non sta facendo

                                                                                                                    • Bruno scrive:

                                                                                                                      Secondo me è mancato il fosforo di Veloso a centrocampo. Gli altri centrocampisti hanno gamba ma non hanno la visione di Veloso. È un ruolo che è rimasto scoperto del tutto vista la poca consistenza di Ilic e il deludente inserimento di Sturaro. Il primo intervento di mercato secondo me deve essere quello di un nuovo Veloso … tanto cervello e piedi buoni. Ma non saprei fare nomi.
                                                                                                                      E sentite le parole di Juric di oggi, forse anche un nuovo allenatore.

                                                                                                              1. Bruno scrive:

                                                                                                                Su Zaccagni… a parte l’episodio del like che secondo me vuol dire poco per i motivi che ha espresso RH e che condivido, mi sembra che il rendimento non sia stato così negativo anche nel girone di ritorno. Mi dispiace sottolinearlo ma se dovevamo giudicare il rendimento, un altro dei pupilli di Juric avrebbe dovuto farsi un po’ di sana panchina, perché è dall’inizio del campionato che aspettiamo di vedere il Lazovic del 2020. E pur di farlo rimanere in campo Juric ha inventato un nuovo ruolo per Dimarco che, per carità, dà dei buoni frutti ma che secondo me toglie potenzialità alle percussioni verso il fondo (anche perché dietro sei messo bene con i difensori anche se non c’è un eccellente piede sinistro).
                                                                                                                Eppure Lazovic ha sempre giocato (malino secondo me), mentre Zaccagni è uscito in anticipo alcune volte. E quando è uscito il Verona non ha mai giocato meglio, anzi tutto il contrario, ha perso dinamismo e possesso palla.
                                                                                                                Certo che stride il paragone tra un De Zerbi che esalta Raspadori in ottica nazionale e Juric che risponde laconicamente che Zaccagni deve crescere.

                                                                                                                • fenomeno scrive:

                                                                                                                  Zaccagni ha iniziato a far fatica quando gli avversari si sono accorti che tutto il gioco del Verona passava dalla catena di sinistra e che picchiando, raddoppiando e triplicando Zaccagni il Verona va in grossa grossissima difficoltà…e se hai Dimarco e Lazovic in campo assieme un qualcosa produci, se hai Ceccherini Lazovic o Ceccherini Dimarco diventa notte fonda…dal mio punto di vista, come scritto più volte, tutta la vita Dimarco nei tre dietro

                                                                                                                  • jes scrive:

                                                                                                                    per me invece è proprio di Marco nei 3 dietro il problema….. pensa te.
                                                                                                                    i gol subiti nascono sempre da quel lato pensa ti —–
                                                                                                                    davanti ha un suo perchè 3 dietro anca no

                                                                                                                1. fenomeno scrive:

                                                                                                                  Per una volta d’accordissimo con Vighini…non mi interessa sapere se abbia ragione Setti o abbia ragione Juric ma che la finiscano….

                                                                                                                  • Bruno scrive:

                                                                                                                    … queste recriminazioni a mezzo stampa sono il modo migliore per rompere l’armonia di uno spogliatoio e per invertire un circolo virtuoso… chi ha cominciato se ne prenderà la responsabilità.

                                                                                                                  • Simone scrive:

                                                                                                                    Sì, ma lo ha fatto fatalità solo dopo la risposta di Setti… La critica a Juric che invece le spara(va?) praticamente ogni settimana da due mesi, tra l’altro rispondendo alle solite e sistematiche domande dei giornalisti stessi, non l’ha mai fatta. Anche se non soprattutto le tempistiche di ciò che si dice e scrive hanno la loro importanza tattica…

                                                                                                                  • RH scrive:

                                                                                                                    Già, peccato che fino a ieri lui fosse proprio il primo sempre pronto a fomentare il dualismo, e distribuire colpe sempre e solo a uno ed elargire complimenti sempre e solo a quell’altro

                                                                                                                  1. Cinghiale Bianco scrive:

                                                                                                                    Mariavvergine che piandon che le diventà Juric

                                                                                                                    1. RH scrive:

                                                                                                                      Siamo ancora a maggio, l’è longa fin a luio e oltre, sentir ogni altro giorno di ste mezze beghe da buteleti.
                                                                                                                      Juric, se non sei convinto vattene, salutandoci vincendo al maradona. Altrimenti testa bassa, e regaliamo l’europa league al napoli
                                                                                                                      Setti, versi el quaia e paga i riscatti,
                                                                                                                      San Tony DAmico facci la grazia di due/tre sconosciuti da rivendere a 10mln anche quest’anno e intercedi per portare la pace e la salvezza al Verona anche per il prossimo anno

                                                                                                                      1. Alkwor scrive:

                                                                                                                        Salernitana in A
                                                                                                                        spero
                                                                                                                        1. SI possa andare allo stadio
                                                                                                                        2. Perdano la partita decisiva al Bentegodi e ritornino in B
                                                                                                                        fine

                                                                                                                        1. Bruno scrive:

                                                                                                                          Questo Verona è come quando esci con una bionda stupenda, passi una bella serata, ma arrivati al dunque lei si fa riportare a casa da un altro.

                                                                                                                          • Alkwor scrive:

                                                                                                                            per questo genere di metafore, consiglio il Bifido (gol de ponta) e la sua bela stropa.
                                                                                                                            su youtube ce ne sono parecchie.

                                                                                                                          1. NIKE scrive:

                                                                                                                            Lasagna è una PIPPA

                                                                                                                            • RH scrive:

                                                                                                                              È molto sfortunato. Dei due gol fatti, due fuorigiochi millimetici che per carità, sono oggettivamente da fischiare, ma che non danno particolare vantaggio.

                                                                                                                              Un centravanti però o ha la cattiveria o fa altro, le qualità tecniche ci sono tutte ma dei due gol fatti nessuno ha un peso specifico importante, e quando doveva fare la differenza non l’ha fatta. Infine è statistica che da quando c’è lui (non solo per colpa sua ma è anche lui un fattore) la media punti è da B.

                                                                                                                              Ma Favilli? Ancora rotto o si è deciso di non riscattarlo?

                                                                                                                            1. bardamu scrive:

                                                                                                                              @ cinghiale
                                                                                                                              Non capisco perché termini la frase inneggiando all’amministratore delegato… di cosa poi? E perché non parlare in italiano? Sempre con queste anglofilie…
                                                                                                                              Sed transeat.
                                                                                                                              Che fastidio ti dà se da qualcuno, ed io tra questi, Juric è considerato un ottimo allenatore?
                                                                                                                              Avrei voluto vederne un altro con questo organico.
                                                                                                                              Che poi io stesso non lo consideri in grado di far bene con una “grande” è tutt’altra questione.
                                                                                                                              Questo si vedrà, spero il più tardi possibile, in futuro, se avrà l’occasione di misurarsi in una intrapresa del genere.
                                                                                                                              Intanto ha fatto due miracoli consecutivi.

                                                                                                                              • Cinghiale Bianco scrive:

                                                                                                                                Dove sarebbe l’anglofilia? Se c’è una cosa di cui sono fiero e proprio di non essere anglofilo

                                                                                                                                • Cinghiale Bianco scrive:

                                                                                                                                  Sbaglierò sicuramente, ma ho come l’impressione che tu non abbia colto il significato del termine anglofilo. Nulla da stupirsi, il nick bardamu è piuttosto gettonato nel web e di solito appartiene a persone..come dire..abbastanza deludenti.

                                                                                                                              • Simone scrive:

                                                                                                                                Io non sono così lontano dal pensiero di Cinghiale invece. O meglio, come già detto diverse volte considero Juric e il suo staff importanti perché hanno portato un’intensità europea alla squadra forse come mai prima. E indubbiamente un’organizzazione tattica buona. Ma prima di parlare di nuovo Gasperini ne deve passare ancora. A livello offensivo soprattutto raramente ho visto il Verona di Juric così spavaldo ed efficace. Sul valore della rosa, poi, considerando il livello del campionato italiano attuale, ho sempre pensato e scritto che per me ha come valore una salvezza tranquilla. Prima di ogni inizio campionato tento di capire il valore dei nuovi arrivi leggendone informazioni o chiedendo pareri a chi li conosce (e ho ma fortuna di conoscere un discreto numero di persone che di calcio me capiscono un po’ in tutta Italia): all’inizio di questa stagione, come sempre, feci un conto approssimativo, rosa e calendario alla mano, dei punti che avremmo potuto fare quest’anno; ne contai grosso modo 43. Probabilmente non ci andrò molto distante. Quello che dà un po’ fastidio è aver visto la squadra sgonfiarsi nel girone di ritorno, specialmente dopo il raggiungimento della quota sicurezza. Il fatto che sia successo anche l’anno scorso, seppur in un contesto diverso, può cominciare a mio avviso legittimamente a mettere dei dubbi su alcuni punti. Ma mi pare che comincino a farsi la stessa opinione anche fuori Verona, che è ciò che importa maggiormente nella realtà.

                                                                                                                                • Cinghiale Bianco scrive:

                                                                                                                                  A mio modestossimo avviso il Verona ha una rosa assolutamente degna della categoria, quantomeno da tranquilla salvezza. Poi se vogliamo gridare al miracolo per un +8 dalla zona retrocessione, a me va benissimo, ma per me si tratta di una semplice salvezza ottenuta in linea con gli obiettivi (più o meno dichiarati)

                                                                                                                                  • Simone scrive:

                                                                                                                                    Sul concetto la pensiamo uguale. Il termine “straordinario” dovrebbe essere dosato. Lottare fino alla fine per l ottavo posto sarebbe stato secondo me un risultato importante. Per me è stato un mezzo – o qualcosa in più ma non di molto – campionato importante, per la qualità che personalmente riconosco nella rosa (tra l’altro rafforzata a gennaio come chiedeva lo stesso Juric). Ma, ripeto, ho come l’impressione che anche fuori Verona ora questa mia impressione sia condivisa.

                                                                                                                              1. RH scrive:

                                                                                                                                Ma se noi abbiamo diritto di riscatto a 6.5 per Dimarco, e l’Inter lo vuole, si prende i nostri 6.5 e poi ce lo paga quanto decidiamo noi, non vedo perché dovrebbe essere in una posizione così favorevole, anzi.. per uno così lo troviamo facile un acquirente anche a 10 di milioni

                                                                                                                                1. Cinghiale Bianco scrive:

                                                                                                                                  Ragazzi, poche storie, stagione che è nata bene ma che sta finendo molto male. Ok, ci stanno tutte le attenuanti del caso, ma alla fine il grande Verona di Juric sul campo ha ottenuto 39 punti, uno più del Bologna e virtualmente a più otto sulla zona retrocessione. Buona stagione, in linea con gli obiettivi, ma nulla di più

                                                                                                                                  • bardamu scrive:

                                                                                                                                    Ghe metaria la firma par vinti anni de fila, anca trenta.

                                                                                                                                    • stefano 50/60 scrive:

                                                                                                                                      ciao Bardamu e vale anche per blancos cinghios……anca quaranta ma con l opsion che la diga, frizzi e lazzi a noi rassisti fassisti nassisti imbriagoni etcetc quando mangiavamo merda in C, che la vaga su e zò da la b a la c par altri quaranta Te va ben ? ps la memoria è la vita, sensa de quela sè ghè someia a un sasso de prun

                                                                                                                                      • Cinghiale Bianco scrive:

                                                                                                                                        Ci mancherebbe altro! Ci siamo capiti male, anche io la penserei come voi a ruoli invertiti e anzi, farei carte false per essere al posto vostro. La mia osservazione era diretta a contestare i troppi complimenti e l’esaltazione del Dio Juric e del miracoloso Verona. Andiamoci cauti, si sta parlando in fondo di una buona stagione, ma nulla di più. Anzi, temo che i troppi elogi possano aver fatto anche male a qualcuno. Solo calo fisico? Assenza di obiettivi? Mah. Forse il re è nudo, ma pochi lo vedono… Ad maiora butei e sempre forsa Ceo!!

                                                                                                                                  1. bardamu scrive:

                                                                                                                                    C’è una cosa che non capisco ( sì, vabbè, qualcuno di voi dirà: solo una? Diciamo che questa mi sta più a cuore delle altre ). Dalle parole di mister e Presidente, che più o meno dicono la stessa cosa, e cioè “ci vedremo ,parleremo…”, sembra che i due si incontrino un paio di volte all’anno.
                                                                                                                                    Ma cosa aspettano a prendere un appuntamento per pianificare la prossima stagione?
                                                                                                                                    Che siamo salvi lo sappiamo da un pezzo. E quindi?
                                                                                                                                    O hanno già deciso tutto e non ci vogliono anticipare nulla?

                                                                                                                                    • RH scrive:

                                                                                                                                      C’è un contratto in essere pluriennale a cifre molto importanti, di certo non si parla di rinnovo (che invece sarebbe bene proporre a Zaccagni)

                                                                                                                                      Il “ci parleremo” è un po’ come quel “una sera di queste organizzaziamo qualcosa”; l’unica situazione per cui si dovrebbero mettere a parlare seriamente è qualora arrivasse da fuori un’offerta concreta

                                                                                                                                    • Bruno scrive:

                                                                                                                                      Forse perché devono rispettare il distanziamento sociale.

                                                                                                                                    1. RH scrive:

                                                                                                                                      Al di là del tema superlega, dove la bolla è esplosa da sola, da quel che si capisce (perché scrivono in avvocatese, e forse è anche parte del gioco che il popolino cerchi di tradurre) hanno vietato la partecipazione alla stessa persona per più società professioniste. Che significa? Niente squadreB, Salta SettiMantova-LotitoSalerno-DeLaBari? O basta mettere il prestanome di turno e va tutto bene? Sarà che penso a pastorello, ma a me sta roba che un presidente può avere in maniera diretta o indiretta più squadre fa schifo

                                                                                                                                      Inoltre mi pare di aver capito che setti abbia preso il Mantova e non qulacuno già in C, sì perché così non aveva debiti, ma poi perché per un buco normativo(?) Comprare una squadra di C non si può (/poteva?) fare, mente prendere una squadra in D e salire tra i professionisti è consentito

                                                                                                                                      PS: io non parlo mai di arbitri, parlerò di giornalisti. Come mai in 10 min di intervista si è preferito fare domande alla “caro Conte qual è il segreto del suo enorme successo?” e nemmeno mezzo secondo sul gol annullato, come se non fosse stato un episodio determinante

                                                                                                                                      • Alkwor scrive:

                                                                                                                                        con la nuova norma, sarà vietato avere 2 società di calcio, qualsiasi sia la serie di appartenenza (mentre adesso è vietato solo se giocano lo stesso campionato).

                                                                                                                                        a norma però non è retroattiva e non si applica a chi ha già 2 società oggi (lotito/Setti, per esempio, si possono tenere Salernitana e Mantova)

                                                                                                                                      1. Bruno scrive:

                                                                                                                                        Buongiorno.
                                                                                                                                        Secondo me far giocare Lasagna da solo in avanti è poco produttivo, spero che la prossima giochi insieme a Kalinic (se guarito) oppure a Favilli.
                                                                                                                                        Lascerei fuori Lazovic anche se è uno dei miei preferiti,
                                                                                                                                        Non sacrificherei Di Marco in difesa, perché è forte sulla fascia, perciò metterei tre difensori naturali dietro e Di Marco a sinistra.

                                                                                                                                        1. alessio caporali scrive:

                                                                                                                                          ….2-4 pirotecnico con tripletta di Lasagna e sigillo di Barak!
                                                                                                                                          oggi si sogna!!!

                                                                                                                                          1. Bruno scrive:

                                                                                                                                            SUPER MINI LEGA
                                                                                                                                            Inter- Juve
                                                                                                                                            Milan – Real
                                                                                                                                            Barca – Juve
                                                                                                                                            Milan Inter
                                                                                                                                            fine della competizione: le prime cinque (su cinque) di scontrano ad oltranza fino a che gli sponsor non hanno coperto i debiti di tutte: alla fine vincono tutti con tante coppe di cartonato cinese smaltate da cacca di cammello saudita.

                                                                                                                                            n.b. : i fans delle inglesi si sono fatti sentire subito (grande iniziativa del Leeds), i tifosi delle strisciate muti e il codazzo di giornalismo asservito tipicamente italiano hanno balbettato fino a poche ore fa parole da economisti premio Nobel per dimostrare la necessità della superlega.

                                                                                                                                            • bardamu scrive:

                                                                                                                                              Una figura di cacca monumentale, anche da parte di alcuni pennivendoli speranzosi di fruire di briciole degli introiti pantagruelici ipotizzati.
                                                                                                                                              Dispiace solo che tra due settimane nessuno se ne ricorderà più.

                                                                                                                                              • Simone scrive:

                                                                                                                                                Tra i dirigenti calcistici europei, su tutte mi viene da sottolineare le parole di Kalle Rummenugge, CEO del Bayern Monaco (che come squadra e società mi è sempre stata abbastanza sulle balle, ma in Germania c’è indubbiamente il sistema calcio da sempre più sostenibile d’Europa), che ieri ha dichiarato: “Con la Superlega i club cercano di risolvere il problema dei debiti, peggiorati con la pandemia. Ma la strada non può essere quella di incassare sempre di più e pagare sempre di più giocatori e agenti. Dobbiamo al contrario ridurre un po’ le cose, non metterne altre sul tavolo. Abbiamo esagerato con le spese: tutti, nessuno escluso. È il momento di fare un calcio meno arrogante.”
                                                                                                                                                Se la prossima Champions League vedrà invece, come pare, raddoppiare gli introiti ai partecipanti, significa che lo scopo dei club più potenti e avidi rimane invariato, solo che lo perseguiranno in un altro modo, col consenso, colpevole, della Uefa.

                                                                                                                                                • GINO DAL BAR scrive:

                                                                                                                                                  … si, beh, se ste cifre sono reali https://www.money.it/ ma de cosa stemo parlando? Società con oltre un miliardo di debiti? Ma come se fa a permetterghe a una società de arrivare a un livello così alto de indebitamento, senza fermarle prima? E’ evidente che è un castello destinato a crollare… basta che ghi ne parta una… e le crolla tutte de conseguenza…
                                                                                                                                                  E pur de non ammetterlo, pur de non obbligare le società a metterghe un freno ai costi… i se inventa ste assurdità campate per aria…che dura, per forza di cose, dalla sera alla mattina…
                                                                                                                                                  E ghe gente ancora convinta che il calcio sia un businesssss….
                                                                                                                                                  … dighelo al novo proprietario del Parma… “quel col schei”…acquistata la società per 100 milioni in settembre….e taaaaccc….dritto in serie B (e tasi che El g’ha paracadute…)… e se dal caso non El riesse a tornar su subito (che non è così facile…)… dimandaghe fra un par de anni…. “oh, veccio, ma quanti schei gheto guadagna’ col Parma Calcio? “…
                                                                                                                                                  …el te risponde come Juric a Cagliari prima de esser espulso…
                                                                                                                                                  …business entrare nel calcio di adesso? Ah si si… come no… basta guardare la Juve, dopo una sequenza infinita de scudetti e partecipazioni alle cempions, come l’e’ messa (e se stano non la riuscisse a qualificarse…altra mazzata…)
                                                                                                                                                  … l’e’ una gara a chi accumula più debiti…
                                                                                                                                                  … spero solo che sta pagliacciata sia servita almeno a metterlo un po’ più in evidenza…

                                                                                                                                            1. stefano 50/60 scrive:

                                                                                                                                              Bongiorno….io che d modestissimo giocatore dilettante non capisco nulla di tematiche pallonare, dopo la partita di ieri sera sotengo due cose……primo, mentalmente era impossibile non mollare un pò….secondo, se dopo il primo tempo caliamo regolarmente ci sarà un motivo eh, un fisico può reggere fino ad un certo punto per cui…….se poi c’è bisogno di motivazioni quelle le troveremo con l interM…….detto ciò ieri a teleovo vighini ne ha dette parecchie al fashion blogger tommasoni mi sembra….superlega ? iuveM contro iuveM arbitro agnellato…..cialtroni

                                                                                                                                              • pennabianca scrive:

                                                                                                                                                Vighini probabilmente soffre di sindrome da accerchiamento perchè sottolinea continuamente insulti al Verona che sente solo lui. ( i social non li considero perchè regna sovrana la tristezza)
                                                                                                                                                Tommasoni, da me sopranominato Gufo triste (senza offesa naturalmente) :-) per la sua verve, non fa testo perchè la sua missione è criticare il Verona di Setti fino alla fine dei suoi giorni e in questa situazione si crogiola :-) :-)
                                                                                                                                                Detto questo, purtroppo era prevedibile un calo delle prestazioni da parte della squadra. Juric, probabilmente ha spremuto i giocatori all’inverosimile e adesso la brillantezza di un tempo è andata.
                                                                                                                                                Personalmente firmerei per essere salvo, a dieci giornate dalla fine del campionato, tutti gli anni.
                                                                                                                                                Un’ altra cosa, Noialtri non podemo permetterse de aver i squadra zugadori che non i rende al 1000×1000 o che addirittura, in un campionato i zuga 5 partie quando la va ben. Stanno I kalinic, i Favilli, i Veira e i Benassi iè stadi na disperasion, sopratutto perchè iera elementi che i dovea far la differensa. Comincemo a programmar la prossima stagione visto che de tempo ghe n’avemo a iosa e demo spasio a chi deve guadagnarse la riconferma sul campo… senza per questo sbragar e ciapar na caterva de gol o de sconfitte che i conta per l’autostima e per la serenità dell’ambiente.
                                                                                                                                                A mi me bastaria petenar elinter domenica e farghe perdar la cempion ai vesuviani all’ultima, dopo tutto quel che vien in più, va ben :-)

                                                                                                                                                Ps: Un pensiero alla Superlega : ma andate a ca*ar…magari i se fasese un campionato per conto suo, cosi se cavemo de torno le strisciate tutte in un colpo..purtroppo però sembra gia naufragata.

                                                                                                                                                • fenomeno scrive:

                                                                                                                                                  I social però non li puoi ignorare…basta che leggi due commenti sulle pagine di Hellas Live e capisci a cosa si riferisce Vighini….commenti fuori dalla realtà….
                                                                                                                                                  Vighini poi è molto prevedibile nei suoi atteggiamenti/prese di posizione…avendo sposato la causa “è tutto merito di Juric” lo deve difendere all’infinito o fino a quando in qualche conferenza Juric lo manderà a quel paese allora Juric in un battibaleno passerà da “maestro di calcio” a “monomodulo bollito”…funziona così…
                                                                                                                                                  Per quanto riguarda i risultati non brillanti di questo periodo oltre a un fisiologico calo sia fisico che mentale credo che per questa squadra Lasagna in quel ruolo lì sia deleterio, quando la palla sale con lui rimbalza subito indietro….Kalinic di un altro pianeta

                                                                                                                                                  • Simone scrive:

                                                                                                                                                    Fermo restando che nessuno vuole che Juric e il suo staff se ne vadano (il fastidio che provoca riguarda più che altro alcune dichiarazioni stonanti e reiterate), e fermo restando che personalmente lo trovo un allenatore che ha portato assieme e grazie anche al suo staff a Verona l’intensità europea come mai abbiamo visto… a me non piace nemmeno questo veto assoluto sulla critica. A gennaio la squadra si è rinforzata come e dove e con chi voleva lui. Il gioco offensivo latita a livello di idee (a me questo preoccupa più del calo difensivo, perché il problema offensivo mi pare più una costante – e qui il paragone col gioco di Gasperini sta poco in piedi). La condizione fisica ha un calo e le motivazioni stanno venerdì meno? Ci sta nel momento in cui tutto questo è limitato ad un periodo più o meno limitato, ma qui sta andando avanti da un po’ troppo e l’impressione è che possa andare avanti pure per le prossime sei (magari con un paio di eccezioni). Qui non si possono negare delle responsabilità. Che vanno date e riconosciute nel bene ma anche nel male. La squadra ha dimostrato di avere un certo livello di qualità. Che da un bel po’ sembra dissolta. Negare tutto questo al grido di “Juric è il nostro eroe e non si discute” rischia di fare solo male alla squadra perché potrebbe creare degli alibi perenni che potrebbero a loro volta creare delle situazioni difficili da gestire in futuro.

                                                                                                                                                    • bardamu scrive:

                                                                                                                                                      Anch’io sono più “preoccupato” per la fase offensiva. A difesa di Juric dico solo che mi piacerebbe poterla giudicare con un attaccante degno di questo nome, che in questi 2 anni non abbiamo avuto. Per fare un esempio, con l’attaccante che schierava ieri la Viola, che mi risulta fosse voluto fortemente da Juric, tra gli sberleffi di alcuni sapientoni di questo blog.
                                                                                                                                                      Va anche detto che, fino a prova contraria, anche Lasagna l’ha voluto il buon Ivan, e la società stavolta ha fatto un investimento importante.
                                                                                                                                                      Per ora la scelta pare sia stata sbagliata.

                                                                                                                                              1. Tommy scrive:

                                                                                                                                                Piccola considerazione…Chi si lamenta della superlega definendola la morte del calcio ed il trionfo dei soldi, fino ad ora che sport credeva di guardare?

                                                                                                                                                • stefano 50/60 scrive:

                                                                                                                                                  Tommy bngg……si è aperto con la superlega un capitolo che ci porterà lontanto in fretta…..dove ancora non lo sappiamo ma è certo che cambierà di molto il panorama calcistico in generale…..inutile, e poi chiudo sul basket superlega e petrucci, paragonare il pianeta calcio al basket… le cifre son talmente distanti da far paura per cui…..quello che Tu scrivi qui di sopra è l’ esatta verità inutile menare il torrone…..aggiungo, ma io sono di parte, che non veder più tra i coglioni società di stampo camorristico-mafioso come iuve inter milan e non so chi altro a me procurerebbe piacere perchè forse, e dico forse, a quel punto i campionati potrebbero esser anche più piacevoli……attualmente quelle squadracce di merda hanno a libro paga un numero di giocatori talmente alto da levare speranze e competitività a tutte le altre…….vai in prestito e poi valorizzi i giocatori degli altri a prezzi da cravattaro….in champions ormai ci vanno in quattro per cui non è più una champions…….l europa league viene raggiunta e poi snobbata per non parlare della coppa italia che è l ancora di salvezza delle cosiddette grandi che di grande han solo la prepotenza……se la superlega, come pare, nascerà presto avremo conseguenze sui campionati nazionali. e sugli attuali tornei uefa…..personalmente escluderei dai campionati nazionali appunto chi aderisce alla superlega……queste squadre non potrebbero più a sto punto impegnare miriadi di giocatori e così questi signori dovrebbero prendere in esame o di essere dei fuoriclasse, e son pochi o pochissimi, o di chinare la gobba mettersi la lingua e i procuratori nel culo e venire a professare a Verona berghem bressia wcensa etcetc…sarebbe così distruttivo ? io presumo di no…..a Te ed a Voi la palla ora……come dicci Tu Tom è bello forse vedere il Verona che incula la iuvemerda all ultimo…ma sinceramente, per me, giocare contro squadre che tolgono risorse alle altre non saldando mai gli immensi debiti che creano ma chiedendo alle altre di saldarli non è più sopportabile….a mio modesto parere eh….nb. la società di quel cane marcio discendente da una famiglia morganatica e bastarda è pien zeppo di debiti……ma noi siamo andati in C..a buon intenditor…..

                                                                                                                                                  • Tommy scrive:

                                                                                                                                                    Ciao Stefano pensa soltanto a come verrà stravolto il calciomercato… Comunque la uefa (istituzione più corrotta e in malafede che ci sia) dovrebbe essere l’ultima a parlare visto cos’hanno combinato col fair play finanziario che ha danneggiato soltanto alcuni club a discapito dei più ricchi (vedi City e Psg) e con l’idea, a mio parere orribile, del nuovo formato della champions league dal 2024 (unico girone da 36 squadre).
                                                                                                                                                    Riguardo a noi, siamo finiti in C, ma più recentemente siamo retrocessi di proposito per evitare il fallimento ed avere i conti a posto (il fatto che questa cosa sia venuta fuori soltanto dopo mi fa rabbrividire…) e sembra che sempre gli stessi debbano pagare. Juve, Inter, Milan, Roma altamente indebitate ma nessuna penalizzazione… Non vedo perché squadre che non hanno debiti debbano retrocedere a discapito di club che spendono e spandono senza ritegno.
                                                                                                                                                    Apprezzo invece il modello tedesco che si dimostrano sempre un passo avanti rispetto a noi e cito un pezzo di articolo sulla questione: “Ci riferiamo alla legge che vige dal 1998 in Germania, quello del “50+1″ che stabilisce come ogni club di prima e seconda divisione debba appartenere ai tifosi. Gli investitori, in sostanza, non possono avere una partecipazione superiore al 49%. I privati non possono acquisire i club e promuovere misure che abbiano come priorità il profitto, a scapito dei desideri dei tifosi.”

                                                                                                                                                    • stefano 50/60 scrive:

                                                                                                                                                      ciao Tom…vedo qua sotto che anca el Bruno lè d acordo con le mè teorie…….detto ciò ho ingaggiato la disfida di barletta col Fenomeno, se fa par ghignar anca eh, sulla retrocessione e mezza pilotata da fashion man….ma adesso almeno la società non può fallire perchè è con i conti a posto….e non è poco….per quant’ è della superlega che vuoi che Ti dica….quei pezzi di merda possono fare e disfare anche se stavolta un compromesso, forse, lo dovranno accettare anche loro…..sai, le partite di basket usa con l organetto che suona negli intervalli mi dan l impressione di una farsa che non fa ridere….io spero di tornare allo stadio per tifare perchè se debbo andarci come mi recassi al roland garros ove se in disgrazia rutti o scorreggi ti cacciano fuori beh, alora vò a messa o al cimitero….non so se potremo vedere un campionato ove chi merita va avanti, quando hai a che fare con la famiglia agnellata sai prima che hai un plotone di cazzi vicini al culo……ma sovvertire l atuale format nazionale ed europeo non sarà facile per quelle merde dell uefa, potrebbe anche saltare il banco…..ps, ricordo benissimo galliani molto tempo fa quando disse della superlega……è arrivata l ora della resa dei conti…….quello che ritengo è che sarà quasi impossibile resti tutto com è….ma se dovessi vedere il ns Hellas combattere in un campionato provinciale almeno non sentiremo più la puzza di sfaccimme….se non altro…..

                                                                                                                                                  • Bruno scrive:

                                                                                                                                                    Io sono favorevole alla superlega, così ci togliamo di torno queste squadre cosiddette grandi, che vadano a giocare in Cina o in Arabia, in stadi di gente che non capisce niente di calcio, o ancora meglio con pubblico virtuale da computer grafica. Così vediamo la massa dei loro sostenitori incollati alla tv a godersi ore intere di pubblicità e di chiacchiere.
                                                                                                                                                    Se Inter e Juve sono stanchi di essere primi in Italia vadano a fare i quindicesimi nella superlega.
                                                                                                                                                    Questa è la naturale soluzione di una cosa già iniziata da tempo, coi cinesi che comprano Milano e con la Juve quotata in borsa. Vadano pure.
                                                                                                                                                    Il calcio è un’altra cosa… come ha detto giustamente il principe William il calcio è il gioco che amiamo.
                                                                                                                                                    Gioco e amore, significa che è competizione sportiva, la rivalità, la passione, l’appartenenza, i butei, la città.

                                                                                                                                                1. bardamu scrive:

                                                                                                                                                  @ Bruno.
                                                                                                                                                  Magari! Lo scrivevo già anni fa. Il problema è che figurati se le federazioni nazionali possono a fare a meno dei superclub, e la Uefa pure… Troveranno un compromesso e noi ci ritroveremo tra i coglioni queste schifose multinazionali con tifosi virtuali ( chi ha mai visto in trasferta i tifosi di queste strisciate negli ultimi anni ? I tifosi li trovano sul luogo perché ogni città italiana, e molte europee, pullula di questi tifosi ascari ), gente che guarda le partite nel salotto di casa propria e poi ne discute al bar o sul posto di lavoro. La stragrande maggioranza di questi “tifosi” non ha mai messo piede in uno stadio e non ha alcuna intenzione di farlo.
                                                                                                                                                  Il calcio è diventato solo uno spettacolo, anche nella maggior parte degli stadi purtroppo: tutti seduti, posto numerato come a teatro, ammessi il battere le mani e qualche coretto da gita del dopolavoro ( non da noi per ora per fortuna, ma andate a fare un giro in Premier, dove tutto questo scempio è incominciato ).
                                                                                                                                                  Sarà che son vecio e par i veci tutto quello che avveniva ai tempi della gioventù l’è sempre mejo, ma quant’era bello il calcio fino agli anni ’80 del secolo scorso, con le partite di campionato solo alla domenica e quelle di coppa ( dei campioni, della coppe e Uefa ) al mercoledì.

                                                                                                                                                  1. fenomeno scrive:

                                                                                                                                                    Non capisco le continue dichiarazioni di Juric ma ancora meno capisco chi sta vomitando insulti contro questi giocatori e questo allenatore perchè i risultati in questo periodo non sono più così brillanti…non è che tutte le squadre giochino a mille dalla prima all’ultima giornata, periodi di calo capitano a tutte le squadre del mondo durante un campionato, questo è il nostro turno, magari è anche il calcio e la gestione di Juric che prevede ciò….anche a Genova erano partiti a mille per poi sgonfiarsi…questi giocatori non hanno nulla da guadagnarci a non vincere più….odio il pensiero del tifoso dozzinale che pensa che perchè uno è professionista dovrebbe andare a mille ogni giorno e se non lo fa è perchè o non si impegna o ha venduto le partite…con questo presupposto nessuna squadra perderebbe mai, tutti i tennisti vincerebbero sempre, tutti i ciclisti vincerebbero sempre e così via….è uno sport, ci sono valori, mille variabili, periodi di forma e periodi di calo.

                                                                                                                                                    Tornando a Juric quello che capisco meno è perchè se Pradè dice che i giocatori del Verona fuori dal contesto Verona siano tutti da verificare lui si incazzi dicendo che serve rispetto per i giocatori del Verona ma lui ogni tre per due continua a ripetere che abbiao giocatori scarsi, non capisco perchè se ci sono voci di mercato lui si incazzi dicendo che serve rispetto del Verona ma al contempo lui che ha un contratto per altri due anni mai dice io ho un contratto fine dei discorsi….ha un concetto di rispetto per il Verona ed i suoi giocatori tutto suo.

                                                                                                                                                    • stefano 50/60 scrive:

                                                                                                                                                      ciao Fenomeno, finalmente Ti leggo ma son stato parecchio impegnato anche io, e ciao a tutti…..qialche mia considerazione in libertà che vorrei commentaste……i mugugni, se qualcuno mai contento li fa, sono assolutamente fuori luogo….ci dovevamo salvare e siam salvi dalla metà del campionato….che si molli un pò adesso è fisiologico, seccante ma fisiologico….il post di barana, udite udite, contiene anche qualche verità e questa è una novità mica da poco……il giornalismo o le linee editoriali di qualcuno di questo gruppo e parecchi del gruppo athesis sono agli opposti ma entrambi spesso stucchevoli…..( continuo a mal sopportare il sanchopanza basettuto(colorato) e il suo sgherro con la bocca alla tony dallara che quando parla sembra mastichi una patata incandescente(patate del resto par mi el ghe ne vede gran poca o meio gnente e se vede)…..è dunque inutile che il croato continui, per quanto bravo(non bravissimo forse) a rompere il cazzo sul mercato i giocatori degli altri i suoi etcetcetc…con il carpigiano la minestra è e sarà questa, almeno lo spero perchè rimanere in A per qualche annetto è un mio sogno non so il Vostro…..a forza di correre dietro a palloni lanciati modalità catapulta è normale che qualche giocatore tiri il fiato….e per i campioni rivolgersi a chi sta istruendo la pratica SUPERLEGA, e qui mi fermo sennò vado sotto denuncia…..se si retrocede, ed al croato questa ipotesi non va giù perchè vuole il meglio sempre, pace e amen basta non retrocedere come un pò di tempo fa okey ?…va a nabule? a florentia? a cazzodi cane ? bene buon viaggio amici come prima ma avversari……e ne verrà un altro speriamo bravo…il nostro destino è questo e veder l’ Hellas stabilmente in A non è male…..rimane fermo? beh cazzi suoi perchè se io fossi in via olanda( o belgio o benelux o cazzimisti) a chi viene a chiedermi l allenatore gli farei sputare bezzi e tanti….sennò i contratti e la carta da culo usta è lo stesso dico male ?…ahi ahi ahi i fascetti i bagnoli e i mandorla erano uomini oltre che allenatori…possono esser piaciuti o no ma al croato non era chiaro dove sta lavorando e con chi ? solo e sempre Hellas butei, solo e sempre HELLAS….

                                                                                                                                                      • RH scrive:

                                                                                                                                                        Anche io piacevolmente stupito da barana, poi che abbia ragione o meno e che non sopporto qualcuno presuma di disegnare una linea che dice chi e com’è un veronese è un altro discorso, ma effettivamente dice cose che altri (il suo capo in primis) non riescono a dire (tipo che le conferenze stampa di juric saranno anche pillole di verità assoluta ma quel suo modo così arrogante alla lunga ha rotto le palle)

                                                                                                                                                        .. Che porcata in pieno stile juve sta superlega.
                                                                                                                                                        Non so nemmeno cosa sperare. Che escludano le strisciate? Sarebbe orribile non poter festeggiare come al gol di Juanito, di kumbulla o barak o Favilli.. ma come si fa a lasciarli distruggere tutto impuniti?
                                                                                                                                                        Se ti chiami juve sai con certezza che non esci dall’elite anche se sul campo fai schifo, se ti chiami, non dico fc vangadizza, ma anche addirittura Lazio non hai nessuna possibilità di diventare campione dei campioni, sia perché gli avidi non vogliono che arrivi qualcuno da fuori a rompere le uova nel paniere, e sia perché sono talmente forti (si parla di 350mln solo partecipando, qualcosa come 5/6 volte quello che prende la prima classificata in serie A) che se vogliono ti possono tranquillamente smantellare da cima a fondo la squadra anche tenendo in tribuna tutti i giocatori che ti tolgono. UNO SCHIFO

                                                                                                                                                    • Alkwor scrive:

                                                                                                                                                      a parte qualche disadattato, non ho letto in giro insulti a squadra ed allenatore.
                                                                                                                                                      c’è sempre qualcuno che sragiona.
                                                                                                                                                      la maggior parte delle persone critica Juric esclusivamente per le sue dichiarazioni, che sono diventate stucchevoli.
                                                                                                                                                      Se andrà via, grazie per i 2 campionati e amici come prima
                                                                                                                                                      se va a Napoli, non si può aspettare un’accoglienza calorosa al Bentegodi, se mai torneremo allo stadio.

                                                                                                                                                    1. bardamu scrive:

                                                                                                                                                      Su Juric ho già scritto come la penso e non mi ripeto. Se vuole non guastare il ricordo di quello che ha fatto che la smettesse di parlare.
                                                                                                                                                      Sulla supposta resa della squadra la vedo in modo differente.
                                                                                                                                                      Se non vogliamo fermarci al mero risultato, ché altrimenti è anche inutile discutere, basta guardare i numeri, le partite perse ultimamente hanno avuto andamenti assai differenti.
                                                                                                                                                      Con il bilan non siamo scesi in campo. Con la talanta ci abbiamo provato, timidamente, ma erano troppo forti ( nel girone di ritorno i bergamaschi sono dei rulli compressori ).
                                                                                                                                                      Ma col sciasciuolo siamo tutti d’accordo che il pareggio ci sarebbe persino andato stretto, e con l’alazie non abbiamo concesso praticamente nulla ( un tiro dal limite di ignobile ) fino al 92 ( e si è visto ieri quale sia il potenziale di questa squadra ).
                                                                                                                                                      Sabato nel primo tempo avremmo dovuto chiuderla lì. Nel secondo tempo sicuramente qualcosa è cambiato, ma due gol sono stati frutto di un errore individuale. E forse anche di un errore del tecnico, che dopo i cambi della samp avrebbe dovuto prendere delle contromisure.
                                                                                                                                                      Non mi pare che la squadra o il tecnico, che si è sgolato come al solito, abbiano mollato.
                                                                                                                                                      Ci sono episodi che girano meno bene che all’andata e meccanismi di gioco che ormai gli avversari hanno capito perfettamente e sanno come disinnescare.
                                                                                                                                                      Ma per l’organico che abbiamo abbiamo fatto anche troppo. E, guarda caso, quando abbiamo incontrato una squadra che naviga nei bassifondi, anche se ha un tasso tecnico a mio avviso superiore al nostro, abbiamo vinto.
                                                                                                                                                      Se veramente Juric se ne dovesse andare mi piacerebbe potessimo prendere Italiano. Ranieri, un altro che mi piacerebbe assai, mi sembra al di fuori della nostra portata.

                                                                                                                                                      1. Simone scrive:

                                                                                                                                                        Solitamente non faccio dietrologie e in linea di massima non mi piacciono. Ma l’ultimo pezzo di Vighini puzza talmente di mistificazione da far pensar male. Come se Juric non fosse minimamente criticabile in quanto soggetto sposato e scelto come “clava a prescindere” da usare contro la società e un certo tipo di critica, nonché per ravvivare a livello di commenti un blog che stava morendo. Obiettivo forse raggiunto. Ma sugli eventuali effetti stendiamo un velo pietoso (e non me sentivo minimamente la mancanza). La sensazione di nausea mi sta ri-salendo un po’ alla volta. Stop.

                                                                                                                                                        • RH scrive:

                                                                                                                                                          Se juric a cui “sicuramente piacerà anche la pearà da quanto è veronese”(cit.) dovesse mai firmare per il napoli, gli starebbe molto bene. Detto questo, io mi focalizzerei su una frase in conferenza stampa “si può anche star fermi”. Non sono sicuro se sia una provocazione, un “se la società non mi accontenta con i giocatori giusti mi dimetto”, oppure un “se la società non mi lascia andare stracciando il triennale gliela faccio pagare”.
                                                                                                                                                          Sì caro vighini, avendole provate entrambe, tra le conferenze stampa (e solo queste, sul campo non c’è partita) da santone cagone eroe senza peccato e senza macchia e quelle con l faccia da plotone d’esecuzione del campione del mondo, l’irritazione che mi provocano è circa uguale

                                                                                                                                                        1. Alkwor scrive:

                                                                                                                                                          l’analisi di Juric a fine partita è abbastanza inconcepibile.
                                                                                                                                                          dalla panchina della Samp non si sono alzati dei campioni, ma dei buoni giocatori a dir tanto.
                                                                                                                                                          A Scai glielo si è fatto notare che la squadra ha mollato nel secondo tempo.
                                                                                                                                                          Ho sempre detto e pensato che siamo da 8-12° posto, quindi non mi lamento di certo, ma temo che la squadra abbia già dato tanto o troppo e che alla fine il girone di ritorno non sarà molto diverso dall’anno scorso.
                                                                                                                                                          Spero di sbagliarmi, ovviamente.
                                                                                                                                                          Come spero che Juric resti e come spero che l’anno prossimo (se Juric resta) non ci capiti di avere obiettivi (salvezza) da raggiungere all’ultima giornata con la squadra spremuta.

                                                                                                                                                          ps:
                                                                                                                                                          Vedo che il sito, da quando ha raddoppiato i click è diventato frizzantissimo.
                                                                                                                                                          Ormai passo solo per leggere qualche sproloquio di blogghettari orfani di contraddittorio.

                                                                                                                                                          • Enrico Marchesini scrive:

                                                                                                                                                            L’anno scorso con tutti i giocatori a disposizione tra quelli che lamenta gli siano stati poi venduti quest anno ha ottenuto nella seconda parte del campionato la stessa amara debacle. L’anno scorso colpa del COVID , quest anno di candreva e keita ( cagá ) l’anno prossimo mi sa che sti discorsi li farà a De laurentis. Nulla da togliere all’allenatore di cui abbiamo apprezzato la qualità in questi due anni. Nessuno avrebbe nulla da dire a riguardo se nn fosse lui ad avvelenare i bei risultati con tutta sta polemica. Se invece è il suo modo per tenere alte le antenne a setti capisco, comprendo, ma a quanto pare i risultati non lo seguono.

                                                                                                                                                          1. RH scrive:

                                                                                                                                                            Silvestri
                                                                                                                                                            Dawidowicz Gunter Ceccherini
                                                                                                                                                            Faraoni Sturaro Ilic Dimarco
                                                                                                                                                            Barak Zaccagni
                                                                                                                                                            Lasagna

                                                                                                                                                            1. stefano 50/60 scrive:

                                                                                                                                                              una vecchia canzone di stefano rosso, mi pare che dicesse che bello due amici una chitarra etcetc, recitava nelle strofe finali, parlate, che solo i blue jeans non passan mai di moda…….le mode appunto, una delle rovine del mondo che annebbiano il pensiero proprio ed il pensar proprio……nella partita di ieri ho contato una miriade di passaggi fatti indietro con tocchi di palla talmente sfigati da far cagare addosso il portiere che li riceveva…..e un altrettanta miriade di passagi in avanti e laterali che se fatti con una catapulta non avrebbero avuto maggio forza……ora BISOGNA giocar così sennò guardi al passato, sei un coglione demodèè……ora affermo, se tu hai il piede che ha messi iniesta maradona pelè baggio rivera etcetc forse puoi stoppare quei palloni, con fatica, ma se la tecnica individuale ravvisata ormai da tempo nei mediocri calciastinchi attuali ( a proposito perchè per conquistare una palla bisogna spaccare il naso all avversario ? quello è fallo dio cristo eh regolamento alla mano )…allora seguiamo la moda e quando facciamo uno scambio o, come si dice, un dai e vai calciamo il pallone come dovessimo spaccarlo……è il principio del flipper…si spinge si urta si tira forte coi pulsanti laterali sperando che la pallina impazzita vada in bonus…così, spesso, nel calcio attuale si cannoneggia la palla così una volta su dieci o ti arriva addosso o il difensore dorme o sbaglia…..il calcio di adesso, e scusate lo sfogo, è atletica leggera…è mezzofondo veloce….è muscoli…è un pò di wrestling….è prova di forza…ma che piè da muradori pardio……

                                                                                                                                                              1. bardamu scrive:

                                                                                                                                                                Credo che per quanto riguarda la partita di ieri si possa legittimamente, forse per la prima volta, invocare l’attenuante della sfiga.
                                                                                                                                                                Ho guardato e riguardato l’azione del gol della lazio e non riesco a trovare errori da imputare ai nostri. Forse Radu è un po’ troppo libero di crossare ma è dalla trequarti, non certo a ridosso della nostra area. Silvestri fa un passo in avanti e forse perde un attimo nel posizionamento giusto, ma credo che anche se non si fosse mosso la palla di Milinkovic sarebbe stata difficile da intercettare. Magnani non sbaglia il tempo nel saltare, ma lo spiovente ha una parabola che fa arrivare il pallone proprio nella posizione esatta di Milinkovic, e, davanti a lui, è ancora troppo alta anche per uno come Magnani.
                                                                                                                                                                Per il resto della partita, a parte il palo di Immobile ( ma quanti ne abbiamo colpiti noi in questo campionato ? ) non abbiamo concesso proprio nulla agli avversari.
                                                                                                                                                                Semmai il nostro problema maggiore, come sempre, è in avanti.
                                                                                                                                                                Basta guardare i numeri: 35 reti subite ( meglio di noi solo 3 squadre ) 38 realizzate ( peggio di noi solo 6 squadre, e il Kroton per una sola rete…).
                                                                                                                                                                Ieri abbiamo creato una sola vera occasione, con Lazovic che ha cercato di servire Faraoni sul secondo palo.
                                                                                                                                                                Tutti i tentativi di innescare Lasagna nel secondo tempo, quando gli spazi erano aumentati, o sono falliti perché intercettati dal maledetto marusic, o sono stati difficili da gestire per il povero Kevin ( che secondo me non ha giocato male ).
                                                                                                                                                                Sicuramente anche l’allenatore ha le sue colpe, forse Lasagna non era il giocatore giusto per il gioco di Juric, certo che vedere Vlahovic ( che Juric voleva ) segnare in una squadra che non sta facendo bene, o Simy nell’ultima in classifica, lascia l’amaro in bocca.
                                                                                                                                                                Ci vuole anche in questi casi un po’ di buona sorte: il primo anno in A di Setti facemmo bingo, con una manciata di euro, quest’anno, nonostante un investimento a gennaio di tutto rispetto per una società come il Verona attuale, non ci ha detto, finora, molto bene.
                                                                                                                                                                Comunque rimane un campionato da incorniciare.

                                                                                                                                                                • RH scrive:

                                                                                                                                                                  Come sempre ultimamente, non sono troppo d’accordo.. nulla di personale, ci mancherebbe, anzi mi piace discorrere con chi ha idee diverse, sai che noia se tutti la pensassimo allo stesso modo
                                                                                                                                                                  PARTITA DI IERI
                                                                                                                                                                  Partita noiosissima, loro hanno fatto poco, noi anche meno. Il gol annullato è giusto da invalidare, ma caicedo era davanti a magnani che non è certo un fulmine, non so quanto avrebbe potuto intervenire.. forse disturbare un po’, ma si erano liberati bene e ci è andata giusta che abbia sbracciato in maniera così goffa.. Non direi proprio che siamo stati sfortunati, direi che sono più forti e basta, che forse meritavamo di pareggiare ma tutto sommato mi sembra di dire che se una delle due doveva vincere non eravamo noi, anche se effettivamente il gol non ha evidenti errori. se milinkovicsavic nemmeno troppi anni fa è stato valutato 100+ mln, è anche perché oltre alle qualità palla al piede è 1.93, e di testa le prende tutte lui.
                                                                                                                                                                  CENTRAVANTI
                                                                                                                                                                  Vlahovic e Simy sono i finalizzatori di un gioco ricamato sulle loro caratteristiche, non sono certo che qua avrebbero spaccato il mondo. Generalmente sono contento dei nostri centravanti e credo che chiunque dei 3 sarebbe titolare sia a crotone che a firenze. Credo che Juric con questa rosa nella sua testa vorrebbe sempre un centravanti utile, se possibile alternandone uno più fisico (Kalinic, Favilli) a uno più dinamico (Lasagna, alpiù Salcedo, e com’era borini) e 10 volte su 10 con la Lazio il titolare è Lasagna (all’andata per avere dinamismo ha messo tameze) ma indubbiamente non ha dato quanto sperato nemmeno ieri: a me sembra evidente che Lasagna non possa fare la prima punta solitaria abbandonata là davanti perché è facile da arginare con un po’ di organizzazione, e non ha il killer instinct. Non voglio bocciarlo del tutto ma mi sembra incompatibile con questo sistema e ad oggi per me sarebbe la terza punta, infortuni degli altri permettendo, ma forse anche l’etichetta di investimento da non buttare via spingono il mister a metterlo titolare fisso.

                                                                                                                                                                  Comunque rimane un ottimo campionato

                                                                                                                                                                  • bardamu scrive:

                                                                                                                                                                    Beh, alla fin fine non è che abbiamo detto cose diversissime. Anch’io son d’accordo che ai punti avrebbe meritato la lazio ma prendere un gol così al 92°, stavolta è stata veramente sfiga ( le altre volte no ).
                                                                                                                                                                    Sul discorso del centravanti confesso che non ho proprio capito quale sarebbe il profilo adatto per il gioco di Juric. Ma che abbiamo un problema di finalizzazione in generale mi pare evidente. Lo dicono i numeri.

                                                                                                                                                                1. RH scrive:

                                                                                                                                                                  Parlando di futuro immediato
                                                                                                                                                                  Vedo il calendario e sono quasi certo che lasceremo 3 punti agli amici fiorentini, converrebbe salvare lo spezia che ha margine limitato di spesa piuttosto di giulini e gli americans, converrebbe meno aiutare il Torino ma loro son forti e si salveranno comunque. Per i finale di stagione, l’unica cosa che possiamo chiedere è dare battaglia a Inter e soprattutto napoli all’ultima, magari evitando 6 sconfitte nelle altre 6, ma anche venissero 8 sconfitte su 8 non mi strapperei i capelli. Proiettiamoci all’anno prossimo, e si abbia il coraggio di portarsi avanti il lavoro e decidere già chi confermare di questo gruppo ed escludere chi ha già la valigia. Da questo punto di vista, vorrei che si facesse una sorta di “patto” con il mister. Io vorrei che rimanesse, anche solo perché quello che sta portando a Verona è tantissimo. Non adoro certe sue uscite, ma me ne farò una ragione. Detto questo, se ha voglia di provare il grande salto lo capisco, ma faccia in modo che queste giornate siano utili anche a noi. Firmi ora, stracci il contratto, ma ci dia il tempo di mettere il mister a lavorare con un gruppo o già formato o comunque con idee già ben definite al giorno 1 della prossima stagione

                                                                                                                                                                  1. Alkwor scrive:

                                                                                                                                                                    Silvestri
                                                                                                                                                                    Magnani Lovato Ceccherini
                                                                                                                                                                    Faraoni Veloso Tameze Lazovic
                                                                                                                                                                    Barak Zaccagni
                                                                                                                                                                    Lasagna

                                                                                                                                                                    1. Simone scrive:

                                                                                                                                                                      Di allenatori che hanno portato o inventato qualcosa di interessante nel calcio da Verona non è che ne siano passati molti, anzi, a livello storico forse solo uno, cioè Liedholm. Negli ultimi anni probabilmente il nome che si potrebbe citare è paradossalmente quello di un allenatore che ha fatto a livello di risultati e non solo malissimo, cioè Sarri. Questo per far capire quanto l’essere in un dato ambiente nel momento giusto o sbagliato fa la differenza. A livello puramente tattico io ho visto alcune cose interessanti con Pecchia prima versione per esempio, per esempio la rotazione continua dei centrocampisti e i movimenti degli esterni alti a creare spazi per gli inserimenti. Juric è a mio modo di vedere un allenatore certamente più moderno rispetto a Mandorlini, più che altro per la preparazione fisica e un certo coraggio nel pressing portato in determinati frangenti nella metà campo avversaria, e questo è il motivo principale per cui sta attirando parecchi interessi. Comprensibile, al di là del comportamento fastidioso e delle dichiarazioni non di rado inopportune del croato. Però non è che pure lui abbia inventato chissà che. A volte ha giocato pure col suddetto falso nueve. Ma nella storia del calcio questo è abbastanza in fake se pensiamo che pure il Manchester United che vinse la coppa campioni del ‘68 aveva come numero nove atipico Bobby Charlton, che al pari di Cruijff e altri era un giocatore universale. Juric tra l’altro ha sempre candidamente ammesso di avere un unico punto di riferimento a livello tattico, ovvero Gasperini. Ottimo tecnico, ma insomma, è da quasi vent’anni che propone grosso modo quel calcio. Il problema mi pare sia come sempre più profondo. Ovvero che mentre il calcio italiano continua a guardarsi nello specchio e a vivere di ricordi, gli altri corrono (Olanda, Belgio, Spagna, Germania, a suo modo la Francia – vedasi i talenti usciti nel calcio transalpino negli ultimi 5/6 anni, e in parte Inghilterra). E i risultati a livello europeo si vedono.

                                                                                                                                                                      • RH scrive:

                                                                                                                                                                        L’ultima frase non ha riscontro nella realtà. infatti le under (in particolare l’under21) negli anni sono sempre al top del calcio europeo, la nazionale maggiore è a detta di tutti una delle candidate per la vittoria dell’europeo itinerante, e ed è ricca di giovani già affermati molto molto forti (Barella, Chiesa, Donnarumma, Zaniolo, lo stesso Pessina).
                                                                                                                                                                        Come campionato, l’italia è seconda solo all’inghilterra come imprevedibilità, infatti tolto il crotone, tutte se la giocano con tutti, e se quest’anno nelle singole partite è andata “male” (per il calcio italiano, ma io ho goduto quando inter e juve sono uscite), l’anno scorso un’italiana era in finale d’europa league e una è arrivata a 2minuti da arrivare in finale di champions. E nel complesso i gobbi sono abbondantemente tra le più forti rose europee, e al netto della debacle nel girone, pure l’inter come rosa per me è senz’altro tra le prime dieci al mondo; sputar merda sul calcio italiano è puro qualunquismo

                                                                                                                                                                        • Simone scrive:

                                                                                                                                                                          L’Italia a livello europeo è una nazione che ha un bacino grandissimo da cui pescare. Quindi avrà fisiologicamente sempre una squadra presentabile. E porterà sempre realtà presentabili. Ma a livello di gioco proposto offre pochino, a livello di talenti espressi ha trascorso periodi ben migliori (quella del 2006 secondo me è stata l’ultima ad averne a sufficienza coi vari Buffon, Cannavaro, Totti, Toni, Nesta, Pirlo, De Rossi, Zambrotta, Delpiero, ma va anche detto che la finale non l’abbiamo certo meritata di vincere), e pure a livello di vittorie. L’ultima Europa league è stata vinta dal Parma di Malesani nel
                                                                                                                                                                          ‘99, è l’ultima Champions dall’Inter di Mourinho più di dieci anni fa. A livello di calcio italiano dati anomali. Per non parlare delle ultime figure ai mondiali (due eliminati al primo turno e uno assentì).

                                                                                                                                                                          • RH scrive:

                                                                                                                                                                            La SNAI come quote dà l’italia al terzo posto tra le nazioni favorite, dopo Inghilterra e Francia e alla pari del Belgio (meglio della Germania, per dire). Basta andare sul sito della società di scommesse per riprova. Non ci sono i totti e i cannavaro, ma il calcio mondiale non sforna più nelle avversarie squadre come il Portogallo di Figo, Rui Costa e Deco, l’Inghilterra di Beckham, Lampard e Gerrard, o il Brasile di Ronaldo e Ronaldinho
                                                                                                                                                                            La stessa società di scommesse dava (a inizio competizione, adesso son buoni tutti a dire che non l’avrebbe vinta ma conta a inizio competizione per dare un giudizio oggettivo) la juve come quarta potenza europea dopo Bayern, Liverpool e Man City.

                                                                                                                                                                            Dati statistici di gente che ha strumenti all’avanguardia, professionisti la cui opinione è misurabile coi valori delle quote. Gente che se alza la quota di uno in più o in meno sposta milioni in scommesse, non credo ne sappiano poco, e loro questa crisi rispetto alle altre non la vedono

                                                                                                                                                                            • Simone scrive:

                                                                                                                                                                              Fermo restando che come mi disse un amico tempo fa, l’Italia a livello calcistico storicamente “è il passato che prova a fottere il futuro”, a livello statistico dopo i mondiali del 2006 il nostro è un calcio che si è sgonfiato progressivamente nel panorama europeo. Sia come club che nazionale. La mancanza di squadre italiane vittoriose nel panorama continentale non è quasi mai stato così prolungato. E quando un fenomeno è prolungato, significa che non è più un caso ma un problema strutturale. A cui in realtà si sta tentando di porre timidamente rimedio da qualche anno (ho un figlio che gioca in un settore giovanile e ci sono stati dei cambiamenti di impostazione da qualche anno – anche in settori più alti qualcosa sta cambiando ma c’è ancora troppa resistenza culturale a mio avviso, specialmente nei media. La figura di Mancini in questo senso può dare delle risposte ma certamente non può bastare. A livello di talenti, negli ultimi anni le nazioni più interessanti, comparate al relativo numero di abitanti e di bacino, sono state indubbiamente Francia, Spagna, Belgio. In Germania la cosa sembra essersi bloccata dopo un’ottima ripresa, ma in quel Paese stanno uscendo da anni alcuni tra gli allenatori più interessanti del panorama europeo, grazie ad una scuola finalizzata a tale scopo. Panorama europeo dominato dalla Spagna in questo senso fino a poco tempo fa ma forse la forza propulsiva sta finalmente rallentando. Talenti importanti direi anche in Portogallo e ultimamente addirittura in Norvegia. In Inghilterra la situazione a mio avviso è un po’ diversa. Là premier è sicuramente il campionato più bello, importante ed appassionante da anni ma mi viene da dire più che altro per il loro potere economico, che gli ha fatto importare il meglio del meglio del panorama mondiale. Poi chiaro che anche internamente c’è stata una crescita ma credo ci si potesse aspettare qualcosa di più. Anche se comunque il piazzamento agli ultimi mondiali potrebbe significare qualcosa in questo senso. Come la fioritura di alcuni talenti importanti come Foden, Sancho, Arnold, James, Bellingham, Rice, Mount, Rashford. In Italia personalmente non vedo ancora un numero di talenti sufficienti per quelle che dovrebbero e potrebbero essere le nostre capacità.

                                                                                                                                                                      1. stefano 50/60 scrive:

                                                                                                                                                                        Bongiorno schiera de alenadori…ah, stamane mentre operavo le mie consuete abluzioni pre sgobbo ho sentito alla radio il buon omo da montorio,in arte cazo cazo cazo, all anagrafe alberto malesani……visto che disquisiamo, rispettando le opinioni di tutti ( Bardamu lè par ciacolar ah ), io ad esempio ho sempre considerato l uomo come un comunicatore modello boscimane nella foresta dopo trent anni di solitudine e l allenatore come, molto semplicemente, tremendamente sopravvalutato…..( meto puntini etc così Enrico Marchesini el mè legna, se fa par ghignarghe sora ah )….dopo l esordio sulla panca dei tristi andò a florentia a parma aHellas ( e qui stendo un velo pietoso sulle sue ultime dichiarazioni che hanno rafforzato in me l opinione che ho di lui ) poi in giro ad esoneri ( tranne un anno a bologna )……ho anche letto, con mio grande dispiacere, delle dichiarazioni sul Griso da parte di un autorevole esponente della Sud che lo dipinge come un coglione o giù di li……il paragone, parallelo, che fo dtra malesani e Mandorla è a mio modesto avviso l essenza di quanto l essere umano conosca la gratitudine e la riconoscenza, non il leccare l ano eh, come un etilista conosca e pratichi la sobrietà…….. l uomo che ora fa il vino, daveva iniziare così prima del calcio per me, si dichiara vero, sincero, trasparente..non di plastica come lui si è definito…..ma per essere con la schiena dritta non occorre fare il giullare o sparare cagate a ripetizione……anche Mandorla era tutto meno che accondiscendente ma almeno Lui ha pagato di persona e in quanto a lamentele mai l ho sentito dir su contro chicchessia ( a parte nel periodo sorrento salerno libìvorno cittadella ma li avrebbe reagito anche padre pio )……..chiudo questo mio, e aspetto Voi per far due parole in libertà, sostenendo che nel periodo del Griso avevo ritrovato un sacro fuoco prima smarrito…..e che ora sono stracontento del nostro Hellas e del lavoro della società……sono inoltre felice che Juric dimostri per noi il suo valore indiscutibile, ma se ha intenzione di crescere fino al real madrid o assimilati è meglio che vada, tutti sappiamo bene cos è la nostra realtà e onestamente dico che l attuale ci gratifica, se poi si va in europa meglio eh, ma non piango se non ci andiamo…….qui noi tifiamo il prossimo allenatore a patto che lavori dando il suo meglio, qui sosteniamo tutti, anche gli scarsi, basta che alla fine delle partite escano stremati….tutto li….

                                                                                                                                                                        • bardamu scrive:

                                                                                                                                                                          Le due ultime righe racchiudono il mio pensiero. A me non interessa più di tanto quello che fanno dopo essere andati via dal Verona i vari personaggi. Li archivio.
                                                                                                                                                                          Le préfiche mi urtano i nervi. E, come si è visto dalle scomposte reazioni al mio post, qualcuna a Verona resiste.
                                                                                                                                                                          Ho fatto un’unica eccezione per l’inarrivabile. Ho seguito con piacere la sua carriera e quando andò a vincere ad Anfield rd. ( credo fosse la prima italiana a riuscire nell’impresa ) mi fece piacere, anche se allenava una squadra che odiavo e odio.
                                                                                                                                                                          Secondo me fece bene anche all’inter, ma in quella situazione particolare molti sono stati costretti a sbattere i muso.
                                                                                                                                                                          Per il resto non me ne è più fregato una beata neanche di Zigo, e neppure di Elkjaer ( per il quale nutro quasi un amore fisico… se fa par schersar era? ).
                                                                                                                                                                          Ora, se il buon Ivan, che per ora adoro, scegliesse di andarsene, basta, non esisterebbe più per me.
                                                                                                                                                                          Così come il buon Cesare, nonostante il tatuaggio della scala sul polpaccio e le dichiarazioni di eterno amore per i nostri colori, sbiaditesi, ovviamente, nel tempo.
                                                                                                                                                                          Ecco, anche questi atteggiamenti un po’ cialtroni mi hanno sempre urtato, così come le cene con i tifosi per ingraziarseli, magari contro la società.
                                                                                                                                                                          Ecco perché ho voluto inserire un accenno all’ultimo degli “idoli” della panca. Mi è sempre piaciuto molto, con lui condivido molte idee e persino la data di nascita. Ma la sua ruffianeria l’ho sempre mal digerita: ha prodotto nefaste divisioni tra tifosi, come tu stesso hai rilevato parlando dell’autorevole esponente della curva.
                                                                                                                                                                          A scansi di equivoci si tifano i colori e basta.

                                                                                                                                                                          • stefano 50/60 scrive:

                                                                                                                                                                            ciao Bar….io son d accordo con più d una delle tue righe ( no de coca ah eehehehhe)….prandelli m ha fortemente deluso e del resto ci magna massa particole ah……el Griso l ha diviso la tifoseria dici ? forse l ha divisa quando le cose andavano maluccio ( ero a berghem quando quei due sputi di tisico di stendardo e paletta romperono le gambe a toni)… ma prima a partire dalla merda della C in cui putrevamo io ho sempre amato l uomo che venne e che ci riportò in A dopo anni a dir poco purulenti…..peraltro tra Griso e setti ci fu da subito un antipatia reciproca, e sè visto e sentito anche dopo del resto, ma Mandorla ha inequivocabilmente riportato il Verona su….sinceramebnte non ho capito perchè abbia diviso la tifoseria ma con altrettanto onestà ti dico Bardamu che neanche il trattamento riservato alla famiglia Mazzi lo capii…..io contesto liberamente se c’è da contestare ma insultare o minacciare qualcuno da imbriago o pezo non è da me……..piurtroppo, e mi duole ammetterlo, in curva e non solo qualche individuo da tener distante cè, come dappertutto eh……anche Bagnoli, per dire, sia a genoa sia a inter e, ahime, anche a Verona qualcheduno che gli ha rotto le palle cè stato…per cui immagina….dal canto mio, tifoso di lungo pelo grigio, ho sempre sostenuto chi s impegna e contestato chi fa il furbo……scarsi o forti che possano esser stati…….ecco perchè sentire il viticultore dire che doveva lasciar perdere il Verona, dopo esser stato alla diga poi eh, perchè gli avevano consilgiato di non scendere di livello ..ecco perchè lo considero quel che è, un ignorante sopravvalutato…..hai vinto a parma un paio di coppe ? vinceva anche il mio pipolo a parma con miliardi di giocatori forti…..e quando l ho visto frignare sconsolato a piacenza tra le braccia di collovati ho capito che la mia considerazione su sto zotico era più che giustificata…va al ceo va che el to posto le la oppure in vigna dove dovevi rimanere a vita

                                                                                                                                                                        1. bardamu scrive:

                                                                                                                                                                          Juric mi piace. Molto. Sia come persona, per quel poco che se ne può ricavare dalle interviste, che, soprattutto, come allenatore del Verona. E spero che rimanga con noi a lungo.
                                                                                                                                                                          Chiarito ciò la sua risposta alla sagace giornalista di DAZN sul suo futuro non mi è piaciuta punto.
                                                                                                                                                                          Così come non mi era piaciuta la settimana di “riflessione” prima di firmare il sostanzioso contratto triennale con l’Hellas.
                                                                                                                                                                          Nella diatriba ad inizio di campionato con Setti sono stato sempre dalla sua parte, ma dopo gennaio devo riconoscere che la società ha fatto molto, per quelle che sono le possibilità, per venirgli incontro.
                                                                                                                                                                          Ora mi aspetterei, non dico riconoscenza, ché quella nel calcio, come nella vita soprattutto lavorativa, non esiste, ma un contegno coerente con il fastidio che prova a sentire parlare di mercato per i “suoi” giocatori.
                                                                                                                                                                          Ripeto, spero che alla fine rimanga, ma se andrà via, ciaociao.
                                                                                                                                                                          Non vestirò certo il lutto come hanno fatto tanti per un allenatore più ruffiano con i tifosi ma meno capace nel lavoro, come si è visto dalla sua “carriera” post-Verona ( qui si continuano a prendere in giro certi sciagurati venuti dopo ma non è che il Vate abbia fatto tanto meglio… ).
                                                                                                                                                                          Sono tifoso del Verona, non di coloro che lo rappresentano momentaneamente.
                                                                                                                                                                          Speriamo che, nel caso, il duo Setti-D’Amico si esibisca in un’altra pesca sapiente e fortunata.

                                                                                                                                                                          • fenomeno scrive:

                                                                                                                                                                            Io ho sempre “difeso” e sempre difenderò Mandorlini per quello che ha fatto qui, per me visto le situazioni in cui si è trovato a lavorare ed i risultati che ha ottenuto merita solo rispetto. Punto.
                                                                                                                                                                            Ci sono pochissimi allenatori che fanno bene ovunque, è una ruota che gira ma certe cose rimarranno sempre.
                                                                                                                                                                            Meno capace nel lavoro non so nel senso che il Verona di Toni, Romulo ed Iturbe era uno spettacolo, se avete del tempo riguardatevi qualche partita di quell’anno là e vedrete che non si giocava di certo peggio di oggi, anzi…
                                                                                                                                                                            Per ora, dal mio punto di vista, Juric e Mandorlini direi che sono pari, vedremo Juric da qui in poi cosa saprà fare, tra qualche anno si potrà dare qualche giudizio più completo sulla sua carriera.
                                                                                                                                                                            Ne ho visti tanti di allenatori che son passati da fenomeni a incapaci e viceversa in poco tempo, l’unica certezza è Grosso, il resto molto variabile…

                                                                                                                                                                            • GINO DAL BAR scrive:

                                                                                                                                                                              …dal punto di vista tattico, forse e’ piu’ bravo Juric…ma un allenatore, per me, lo si giudica per un insieme di fattori, la cui somma, fanno un bravo o un pessimo allenatore.
                                                                                                                                                                              Per dre: Toni, in A, fu la fortuna di Mandorlini (con Juric, probabilmente…non avrebbe quasi mai giocato…)
                                                                                                                                                                              Ma fu Mandorlini a intuire che Toni era in grado di dare ancora tanto, fu lui bravo a gestirlo durante la settimana (non e’ un mistero, si allenava a ritmi piu’ blandi degli altri, e alcuni allenamenti li saltava…ma la domenica segnava regolarmente…), a renderlo leader dello spogliatorio (fascia di Capitano da quasi subito), e a costruirgli intorno un Verona che giocasse per lui…questa non e’ “tattica”, ma semplicemente abilita’ nel gestire una squadra, un gruppo, uno spogliatoio…
                                                                                                                                                                              Poi sono diversissimi in quasi tutto, 2 caratteri completamente diversi: per dire, ancora…a Mandorlini, in piena corsa per l’Europa league gli vendettero Giorgetto a meta’ campionato…ma non fece una piega e ando’ avanti per la sua strada…Juric invece el l’ ha smena’ per mesi perche’ a fine campionato i g’ha venduo, come e’ normale che sia per noi, 3 giocatori (ma forse ha avuto ragione lui, visto che a gennaio poi gli hanno preso Lasagna…).
                                                                                                                                                                              Poi, Mandorlini a Verona ha raggiunto (finora) l’apice della sua carriera…per Juric, invece Verona potrebbe essere un trampolino di lancio…
                                                                                                                                                                              Personalmente: se Juric dovesse andarsene, tra i 2…a non g’ho dubbi a chi, da tifoso, devo di piu’….Juric ha fatto benissimo per 2 anni in A, calcio splendido e tutto quel che se vol…Mandorlini ha tutta un’altra storia…ci ha portato di peso fuori dalla C…per poi riportarci in serie A…e se n’e’ andato tra gli insulti de gente che ghe vomitava addosso improperi da mesi (altro che gente che s’ha vestio a lutto…), e non solo sui social…visti dal vivo allo stadio…
                                                                                                                                                                              Se Juric dovesse andarsene gli auguro ogni bene…ma se dovesse scegliere Napoli…allora ghe auguro un po’ meno bene…

                                                                                                                                                                              poi, una cosa su cui aveva ragione da vendere Sogliano: ma che puttanata sono i contratti pluriennali per gli allenatori? Se loro vogliono, possono andarsene in ogni momento, se invece e’ la societa’ ad esonerarli…deve stipendiarli fino a fine contratto. Ma metterghe una penale, elo cosi’ difficile? Vuto andar via prima? Bene, la societa’ che ti ingaggia mi paga la penale (femo 10 milioni?). Cosi’ loro ci penserebbero 2 volte prima di prenderlo…e se proprio, la societa’ che ha fatto il contratto, ci guadagnerebbe qualcosa.

                                                                                                                                                                              • stefano 50/60 scrive:

                                                                                                                                                                                stradelà de d acordo

                                                                                                                                                                              • fenomeno scrive:

                                                                                                                                                                                Nel calcio di Juric per me di tattico non c’è moltissimo, è un calcio molto semplice….la sua grande forza è il suo essere invasato e la sua capacità di tenere tutti sul pezzo…ma questo ti riesce bene fintantochè le cose funzionano ed i giocatori di conseguenza ti seguono alla morte….quando le cose si complicano, vedi Genoa, può diventare tutto molto più complicato e non funzionare…

                                                                                                                                                                            • stefano 50/60 scrive:

                                                                                                                                                                              Buongiorno…vediamo se riesco a star seduto due minuti e parlare qui un pò con Voi……mi attacco al post del Fenomeno che sta seguendo un certo relativismo condito da molta concretezza…..e anche a quello di Bardamu……più volte qua, come Fenomeno del resto, ho espresso parole lusinghiere sul Griso per cui mi riesce assai difficile condividere le critiche sul Mandorla……..è quasi inevitabile che una persona, nel mondo intero e in ogni situazione, si assuma responsabilità a pacchi e poi, una volta risolte, venga preso a calci nei coglioni alla prima difficoltà…….viene a Verona, trova una barca più sfondata del culo di una prostituta, riesce a passare tra le forche caudine di una stampa dichiaratamente ipocrita merdosa e sudista, fa due campionati in A e il terzo cade ( difficoltà poche nel terzo eh ? )……a bologna il primo anno andiam la e li ridicolizziamo con una partita ed un gioco da lustrarsi gli occhi…….lancia giocatori……facciamo quasi il culo alla iuvemerda ( non quella di adesso)…andiamo a san siro e per due volte rischiamo di vincerla……mettiam sotto lazio e fior di squadre e….e…eh ma lè mia bon de difendar…….vinciamo la classifica capocannonieri……ah smerdiamo anche il milan in casa….ma nò lè mia bon de difendar…….detto ciò Juric spero rimanga…è bravo anzi di più……ma se andrà arriverà un altro…..e se andrà lo ringrazierò……amen…ps, beninteso, MANDORLINI FASCETTI BAGNOLI…..uomini veri….per me…..

                                                                                                                                                                              • Enrico Marchesini scrive:

                                                                                                                                                                                Mi trovi d’accordo su tutto comprese le virgole e gli spazi dopo il punto. Mandorlini magari non era sui taccuini di ds come lo è Juric ( dopo la promozione in A lo voleva il Lecce che all’epoca sembrava meglio strutturato ma non c’è stata nessuna trattativa, Mandorlini sarebbe morto a Verona se glielo avessero concesso ). A me Juric piace molto per i risultati. L’uomo Juric mi sembra meno trasparente di quello che ci ha abituati a credere con i suoi “limpidissimo” sermoni del venerdì pomeriggio.
                                                                                                                                                                                Nonostante questo spero che resti il più lungo possibile perché per me l’unica cosa che conta sono i risultati che l’allenatore riesce ad ottenere.

                                                                                                                                                                          • RH scrive:

                                                                                                                                                                            Vista da fuori, il vate griso col senno di poi è stato stupido a non prendere il treno per Torino, Bologna o Bergamo quando era sulla cresta dell’onda di un decimo posto in A, e la ruota è girata fino a farlo sedere in C. Così come è stupido juric a rifiutare una eventuale napoli; il calcio ti insegna che oggi sei il migliore e domani sei una pippa, anche se tu resti lo stesso, e certi treni rischi che non passino più
                                                                                                                                                                            Qua juric ha uovo, galina e cul caldo: uno stipendio alto, un clima ideale per lavorare, carta bianca sul campo e sul mercato, e la via d’uscita di scaricare la patata bollente sulla società se per caso qualcosa dovesse andare male (situazione che si è ben guadagnato, sia chiaro). Non può che star bene qua, ma che sia ben chiaro: se Juric resta a Verona non è per amore della piazza, e anzi visto che è uscito il paragone, dovessi mettere dieci lire su chi è più ruffiano, direi chi ha dichiarato partita vera al genoa l’anno scorso, viceversa dovessi metterne altre 10 su chi è più legato a Verona, le metterei su chi si è precluso decine di piazze rispetto a chi giudica con il suo entourage la soluzione migliore per l’anno venturo.

                                                                                                                                                                            Sul confronto tecnico poi avrei più di qualche dubbio.. anche il vate di spalato l’ho visto giocare con tameze centravanti, con partite da 0 tiri in porta, con 5 difensori a uomo sugli avversari, o tutti chiusi e palla a Zaccagni, ma a occhio per gli stessi per cui quello di Mandorlini era il più bieco dei catenacci, quello di Juric è calcio champagne

                                                                                                                                                                          1. bardamu scrive:

                                                                                                                                                                            Me vien quasi da ridar. Go scitto un post sul fatto che non me interessa se va via Juric, anca se lo consifero el mejo che gavemo avudo a Verona dopo l’inarrivabile, e le risposte i è tute su Mandorlini.
                                                                                                                                                                            E dopo i dise che non ghe mia le vedove de Mandorlini a Verona.
                                                                                                                                                                            Ripeto. Mi son tifoso del Verona. Non dei professionisti che vestono la nostra maglia pro tempore.

                                                                                                                                                                            • GINO DAL BAR scrive:

                                                                                                                                                                              … quindi tutti quei che è passa’ da Verona, adesso I dovarea cominciar a starme sul cazzo… per non esser una “vedova”…
                                                                                                                                                                              Si chiama semplicemente riconoscenza… o non averghe la memoria curta.

                                                                                                                                                                            • fenomeno scrive:

                                                                                                                                                                              Non fare come spesso ti capita la verginella che casca dal pero…sei tu che, come tante altre volte, hai tirato fuori Mandorlini dove non c’entrava nulla con parole non proprio amichevoli….

                                                                                                                                                                            • RH scrive:

                                                                                                                                                                              Se dico che per me dopo Senna il miglior pilota Ferrari di sempre è Leclerc, la gente viene a ricordarmi che ha corso anche Schumacher

                                                                                                                                                                            1. schetch scrive:

                                                                                                                                                                              Il tira e molla di Juric effettivamente sta incominciando ad essere più che un fastidio leggero. Juric è chiaro piace e i risultati sono evidenti, oltretutto a “siraca tirà en diretta” non fa altro che ad alimentare ancora di più il legame con la nostra “punteggiatura”.
                                                                                                                                                                              Però guardando il suo comportamento ultimamente ripeto mi infastidisce non poco; avrà le sue ragioni, dato che noi non conosciamo tutto fino in fondo, ma sti alti e bassi dove portano? C’era anche un Di Francesco che era il nuovo mago della tattica andato nella capitale e poi….puff.

                                                                                                                                                                              1. fenomeno scrive:

                                                                                                                                                                                Juric venerdì in conferenza stampa si è lamentato per le voci di mercato sostenendo che il Verona merita rispetto….

                                                                                                                                                                                Intervistato dopo Cagliari sul suo futuro dice che deciderà col suo procuratore….ma non ha firmato un triennale?…il Verona in questo caso non merita rispetto?

                                                                                                                                                                                Le voci di mercato fanno parte del gioco, ci sono e ci saranno sempre…nessuno vuol destabilizzare il Verona, se ci sono tante voci significa che han fatto grandi cose…meglio tante voci e questi risultati che nessuna ed essere ultimi….

                                                                                                                                                                                1. RH scrive:

                                                                                                                                                                                  Silvestri
                                                                                                                                                                                  Ceccherini Lovato Dimarco
                                                                                                                                                                                  Faraoni Sturaro Veloso Lazovic
                                                                                                                                                                                  Bessa Zaccagni
                                                                                                                                                                                  Lasagna

                                                                                                                                                                                  1. bardamu scrive:

                                                                                                                                                                                    Effettivamente è probabile che dia un turno di riposo a Bark visti gli impegni con la Nazionale, la difesa è praticamente obbligata date le molte indisponibilità tra squalifica e infortuni, l’unico dubbio è su Tameze, visto che dovrebbe aver recuperato energie con la sosta, e Ilic al posto di Veloso ( anche in questo caso propendo leggermente per Veloso ).

                                                                                                                                                                                    1. RobyVR scrive:

                                                                                                                                                                                      Mah… dele 3 sconfite dù le ghe stasea a priori e una se l’ema sconfiti da soli. Par mi no ghe mai un verso positivo nel pérdar e no credo che qualche presidente manco spilorcio del nostro el pèrda interese par ste tre partie qua. Piutosto val el solito discorso… se el va da n’altra parte dove i pretende risultati subito… Juric quanto pollo durar?

                                                                                                                                                                                      1. RH scrive:

                                                                                                                                                                                        Non mi convince troppo la tesi che facendo male, abbiamo vantaggio.
                                                                                                                                                                                        Quasi tutti i prestiti hanno un riscatto fissato (Dimarco Ilic Barak Tameze Magnani Ceccherini) quindi che facciano bene o che facciano male, i soldi per prenderli son quelli. Viceversa, quelli che fanno male e sono supervalutati (a ora Vieira Benassi Sturaro Favilli Colley Salcedo sono dentro questa lista, e non so le condizioni per Lasagna. Vediamo se qualcuno riesce a guadagnarsi la riconferma di questi), hanno fatto male e quindi ci vedo poco senso nel confermarli, anche riuscissimo a strapparli a prezzi inferiori (in questo senso, cercherei trattativa solo per Favilli, tra quelli sopra, in attesa di vedere Benassi).

                                                                                                                                                                                        Se siamo in grado di valorizzare i giocatori hai solo che da guadagnare. Vendeli a tanto significa che possiamo sostituirli e magari mettere via qualche soldino sotto il materasso. Differente il discorso di juric; a differenza dei giocatori che possono essere messi in panchina tranquillamente, l’allenatore va ponderato tantissimo e non viene preso in base all’umore ma deve essere il perno del progetto. Finché il Verona che costa come la 17esima arriva sopra il 12 posto, ha sempre fatto un ottimo lavoro ed entra nei mirini dei più abbienti; il problema è che se arrivasse sotto il 12, anche per noi diventerebbe sostituibile e dovesse mai arrivare sotto la 17, saremmo direttamente noi a volerne la sua testa

                                                                                                                                                                                        • bardamu scrive:

                                                                                                                                                                                          Invece anch’io vedo il lato positivo, ovviamente con il dispiacere di assistere alle sconfitte, di questa situazione. Puntare all’ottavo posto sarebbe stato interessante per vari motivi, e l’obiettivo non è ancora sfumato del tutto, ma diciamoci la verità: tutti avremmo firmato per arrivare alla fine anche quart’ultimi.
                                                                                                                                                                                          E’ vero che le risorse economiche per i riscatti obbligatori non cambiano, ma in una situazione meno euforica magari convinci i vari Di Marco e Barak a farsi un altro anno con noi. E per la salvezza del prossimo anno sarebbe già un bel mattoncino.
                                                                                                                                                                                          L’unica nota negativa dal punto di vista economico potrebbe essere rappresentata da minori introiti su possibili cessioni ( soprattutto di Lovato e Silvestri, perché Zac, con un solo anno di contratto, andrebbe via per poco in ogni caso ).
                                                                                                                                                                                          Per quanto riguarda l’allenatore mi sembra che in questo anno e mezzo abbondante abbia dimostrato che per la nostra dimensione è il massimo. Forse solo Italiano si avvicina. Non lo cambierei nemmeno con Guardiola.

                                                                                                                                                                                          • RH scrive:

                                                                                                                                                                                            Boh per me (a prezzo riscatto fissato) è più facile convincere il dimarco di turno e nuovi giocatori se la base di partenza è l’ottavo posto, non il dodocesimo … se chiama qualcuno sopra di noi (ma anche sotto, fiorentina bologna torino schei più di noi ne hanno) non segue tanto gli umori del momento ma fa un lavoro quotidiano e professionale coadiuvato da fior fior di staff lautamente pagati per visionare giocatori e non leggere i giornali, e a parità di offerta economica, il giocatore preferisce essere al verona all’8vo posto piuttosto che al sassuolo al nono, mentre prefersice il sassuolo all’ottavo posto al verona al 12esimo, sempre secondo me.
                                                                                                                                                                                            Discorso allenatore, finché mantiene la squadra (ben) sopra a quanto è costata e a quanto vale, sarà ambito. anche dalle big, anche se per un mese non trita i sassi: Allegri allenava il cagliari e Sarri l’empoli, e nessuno di loro è dovuto arrivare in europa per essere chiamato da milan e napoli. Quindi 12esimo o 7imo posto, l’appeal che ha resta il medesimo [ scendesse sotto il 12 (secondo me) smetterebbe anche per noi di essere insostituibile, e sotto il 17 dovrebbe salutare - ma al momento non sono scenari probabili ]

                                                                                                                                                                                        1. GINO DAL BAR scrive:

                                                                                                                                                                                          Sta roba de Juric va o Juric resta, onestamente, ha gia’ sfrantumato i maroni a sufficienza ( (e siamo solo al 24 di marzo…).
                                                                                                                                                                                          Juric ha altri 2 anni di contratto, ha un signor ingaggio, ultimamente ha detto che si trova bene a Verona, e che in 2 anni hanno costuito qualcosa…se decidsse di andarsene….sarebbe solo una decisione sua.
                                                                                                                                                                                          Spiacerebbe, ma…amen. Morto un Papa, se ne fa un altro, come e’ sempre accaduto.
                                                                                                                                                                                          Io avro’ sto chiodo fisso, ma vedo molto piu’ probabile la partenza di D’Amico: non sappiamo quanti anni ha di contratto, sappiamo che NON ha un signor ingaggio (circa un sesto di quello che prende Juric), non sapiamo se a Verona si trovi bene, …ma sappiamo che alla prima esperienza di A e’ stato premiato come miglior DS della categoria, sappiamo che ha fatto guadagnare molto alla societa’…e che quindi alla prima proposta allettante …non ci sarebbe nulla di cui stupirci se ci facesse ciao ciao con la manina…
                                                                                                                                                                                          E se poi arrivasse il Bigon di turno che ne imbrocca i su 10? Cosa combinerebbe poi Juric? Riuscirebbe ad ottenere gli stessi risultati?
                                                                                                                                                                                          Io rimango dell’opinione che….preferirei non scoprirlo…sperando che rimangano entrambi anche l’anno prossimo.
                                                                                                                                                                                          Le fortune della Talanta le ha fatte Gasperini? Vero…ma tutte tutte tutte tutte?
                                                                                                                                                                                          Se al suo fianco, al posto di Sartori, ci fosse stato il Bonato o il Fusco di Turno…avrebbero raggiunto gi stessi risultati? (anche dal punto di vista economico)…..
                                                                                                                                                                                          Quasi sicuramente…no.
                                                                                                                                                                                          …no giusto cosi’…per cercare di dare uno spunto diverso al solito ….JuricJuricJuricJuricJuricJuricJuricJuricJuricJuricJuricJuricJuricJuric…che da qua a giugno, parlar sempre del stesso argomento…la me par longa…

                                                                                                                                                                                        Rispondi a bardamu

                                                                                                                                                                                        Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                                                                                                                                                        Accetto i termini sulla privacy

                                                                                                                                                                                        *