06
giu 2018
AUTORE micheloni
CATEGORIA

Uncategorized

COMMENTI 57 Commenti
VISUALIZZAZIONI

2.167

BASTA DISPETTI… PIÙ RISPETTO

Su una cosa Setti ha ragione: “Il Verona è suo, i soldi li mette lui e quindi decide lui”.

Una cosa però Setti dimentica: “i soldi del Verona di oggi sono quelli della Lega (paracadute) e a breve delle cessioni di Vivani, Bessa, (a cui aggiungiamo quello recente di B.Zuculini e quello probabile di Fares).

Non che questo cambi il suo diritto a fare e decidere come vuole.
Egli infatti è e rimane il proprietario e presidente dell’Hellas Verona, ma oggi più che mai, venuto meno il rischio per il suo patrimonio personale, sale di importanza il diritto del tifoso, di fatto il solo e unico, vero patrimonio dal valore inestimabile e quel che più conta, mai in vendita.

Eh già, perché se i soldi uno li caccia dal suo conto corrente personale, una qualche pretesa a far di testa propria la può anche avanzare, quando invece i soldi sono il frutto di un paracadute offerto dalla Lega e di cessioni varie, la pretesa va necessariamente accompagnata da un preciso ed etico “senso del rispetto”, che sia chiaro, non è solo avere i conti in regola, o accontentare la tifoseria, quanto il provare a dimostrare che si è imparato dai propri errori e non si intende ripeterli.

L’atteggiamento societario in questo confronto a muso duro con i tifosi gialloblù (e in generale la piazza di Verona) ha sempre più il sapore del dispetto fine a se stesso.

Vi aspettate un nome? e io apposta non lo prendo!
Volete un DS esperto? E io prendo un neofita che di questo mestiere ha tutto da imparare (e per imparare ovviamente da sbagliare).
Chiedete un allenatore vincente (alla Iachini per capirci)? e io punto sull’ennesimo emergente, ovvero sull’ennesima scommessa.
Volete che investa buona parte degli introiti? E io vado al risparmio (come da qualche anno a questa parte del resto).

Detto che la storia sportiva recente (ultimi tre anni) di Setti non lo vede particolarmenge vincente in quanto a scommesse tecniche, personalmente con credo che Iachini sia un mister fuori mercato per l’Hellas Verona, semmai lo sarebbero le giuste richieste di una rosa competitiva quale al momento quella gialloblù non è.
Nemmeno un Luca Toni DS sarebbe economicamente proibitivo e apprendistato per apprendistato almeno avrebbe, al contrario di D’Amico, il favore della piazza.

Questo significherebbe però un chiaro segno di rottura con Filippo Fusco di cui D’Amico ne è fido seguace.
Ed è proprio questo che tutti temiamo.
Che l’ex DS Fusco, di “ex” nella fattispecie abbia proprio poco, e operi in sinergia con Setti in modo defilato ma ancora decisivo nell’organigramma societario gialloblù.
È un timore lo ribadisco, sul quale speriamo vivamente di essere in torto.

Sia chiaro, nulla ad oggi è definitivo. Nè Grosso, nè Brocchi (altro scommessone pieno di incognite), nè D’Amico.

Potremmo stare a parlare del nulla, se solo domani Setti decidesse di regalarci dopo infinite umiliazioni, un barlume di luce in fondo al tunnel invece del solito dispetto.
La speranza c’è, ma è basata più sul nostro amore per l’Hellas che su concrete aspettative.

Di una cosa possiamo essere certi: Setti non è certo un paraculo e lo ha anche dichiarato pubblicamente (e ciò per quanto mi riguarda gli fa onore) e non farà quindi nulla per aggraziarsi o compiacere anche uno solo di noi tifosi (se ci smentirà ne saremo ovviamente tutti felici).

I suoi parametri sono altri e sono gelidi come i numeri di un bilancio societario.

Anche se con una stima di quasi 35 milioni di entrate e una Società (per sua bocca) in regola e senza debiti, parlare ancora di austerità, sa di autentica presa in giro, alla quale, sia detto subito, nessuno tifoso dell’Hellas Verona ha la più ben che minima intenzione di prestarsi.

2.167 VISUALIZZAZIONI

57 risposte a “BASTA DISPETTI… PIÙ RISPETTO”

Invia commento
  1. Luca scrive:

    CURVA SUD MARCHE

    Caro Marcus , un abbraccio forte . Felice di rileggerti in questo blog come penso siano felici gli altri utenti.
    Appena mi libero ti telefono , a dopo con tanto affetto .

    1. Nicola Benato scrive:

      Porten pasíensa bútei ….non la sarà mia sempre me..da!?, ….prima o dopo arriverà un po de crema

      1. Marcus (SGAPMIGLF) scrive:

        “IL POETA E’ MORTO”
        …il poeta è morto…dicono che io sia un poeta…forse si…un poeta maledetto…sono entrato nella bara…nella bara maledetta…vorrei uscire ma non ci riesco…lei è in putrefazione…ci sono sempre più liquidi maleodoranti…vorrei spaccare il coperchio ma non ci riesco vorrei togliere la terra ma non ci riesco…le forze non ci sono…sono vivo…sono morto non riesco a capire…i vermi mi entrano dappertutto in bocca…nelle orecchie…nel naso…le sue viscere mi si attorcigliano alle gambe…alle braccia…vorrei morire…ma non è semplice morire…non è facile…non voglio procurarmi la morte…penso che togliesi la vita sia da vigliacchi…e poi io voglio andare da lei da Rita…il demonio vuole che io mi uccida…vuole la mia anima…io voglio andare da lei in paradiso…io voglio Rita per l’eternità…mi sento tra l’incudine e il martello devo soffrire…maledettamente soffrire…non ho alternative…quando la cercavo avevo la speranza di poterla trovare…difatti poi alla fine lo trovata…io sono sempre fiducioso…ma adesso sono sicuro di non poterla più trovare e vedere almeno su questa terra…situazione terrificante…per non dire angosciantissima…non ho paura della morte…Rita fantastica creatura non ha mai avuto paura di niente…la sua irriducibile fede gli ha sempre dato la più assoluta serenità…che creatura incredibile Rita…non ha mai avuto paura di nulla…l’unica cosa di qui aveva timore era l’idea di poter andare in depressione…non lo mai sentita lamentarsi di nulla…qualche volta diceva oggi sono un po triste…ma il giorno dopo era pimpante…felice come una bambina a qui la mamma ha comprato il regalo più bello…sempre serena…bella…dolce…fantastica…sempre radiosa come il giorno che a Venezia ci siamo sposati…che bella creatura Rita…la chiesa dice beato chi ha perso la propria casa…perche cosi può trovare il mio tesoro nel mio giardino…questo è ciò che dice gesu…questo è ciò che dice Dio…Dio è immenso…ha permesso finalmente che delle persone buone e oneste possano pensare al bene del nostro meraviglioso paese…il paese più bello del mondo…l’Italia…Rita ti prego sostienimi…io penso che questa sia solo una vita di prova piena di trabocchetti…tutti solo da evitare…la vera vita è quella che verrà…dobbiamo solo non mollare mai…il demonio ci prova sempre…ma noi dobbiamo stare sereni tranquilli…il paradiso verrà…è li dietro l’angolo…il premio bisogna saperselo conqustare con il sudore…con fatica…con coraggio…dai Rita dammi la forza per superare gli ostacoli…io voglio solo te…la mia fantastica Ritina sei toccata a me…devo dimostrare di saperti meritare…ciao amore mio ti amerò sempre di più…ma questo tu lo sai già…che bella vita che abbiamo avuto noi vero AMORE MIO…mi manchi come l’aria che respiro…senza di te mi sembra di soffocare…è dura…é terribilmente dura…chiamarti e non avere risposta…cercarti e non trovarti..non mi chiami più…questa è la cosa più terribile…vivere senza te…pura FOLLIA!!! Ciao Ritina amore mio…ti penso sempre…pensarti è dolcissimo…ricordare tutte le nostre avventure…tutti i nostri fantastici viaggi…tutte le nostre meravigliose situazioni è dolcissimo…mi sono rimasti i nostri figli…i nostri nipoti…i nostri ricordi…il tuo adorato Marco…
        Marchino…Marcus…Markus…

        1. Luca scrive:

          CURVA SUD MARCHE

          Ancora intervistano Fusco…….
          C'e' qualcosa che non quadra Butei !

          1. die980 scrive:

            Diario di prigionia. Giorno n°20 (sono buono, conto solo da fine campionato e non da quando facciamo schifo).
            Anche oggi sveglia presto, si apre internet per cercare qualche notizia, tggialloblu. Brocchi nega tutto, Per Grosso servono 2 mln. Un tronista vuole comprare il Verona. 21 tifosi denunciati. Vi prego….ditemi che presto apparirà uno striscione gigante con la scritta: “Sei su Scherzi a Parte!!!”

            1. mir/=\ko scrive:

              dai che arriva Sundas… el cantante dei CUGINI DI CAMPAGNA!!!… "anima miaaaaaaa, Setti torna a casa tuaaaaaaaaaaaa"……

              1. IL SAGGIO DICE scrive:

                Setti al mare con Di Canio. Fake news. Setti punta a Grosso. No, arriva Brocchi. Dopo sei ore comunicato di Brocchi. Quindi si ripunta Grosso. Spunta nuovo acquirente. Dopo poche ore il caporedazione ci dice che sicuramente non si fa niente. E zo click click click

                1. RH scrive:

                  Ipotizziamo che oggi riesca a dire che in questo momento non go debiti, e me riva un stipendio de 2500 lepri, non significa che podo torme l’aifon e lusso ogni sera per 2500 euro.
                  Significa che go da pagar n affitto,portar da magnar per la fameia, benzina, bollette e menate varie, ed è sacrosanto che possa mettermi anche qualcosa da parte.
                  Ma se da un lato no podo mia pagarghe 30 sere al ristorante con moglie e fioi a carico, non posso gnan dirghe a me fioi che no i poi nar mai a magnar fora la pizza coi amici perché so pare l’è un poro can e senza schei, a maggior ragione se vegno da una famiglia abituada non digo a caviale, ma a carne ogni altra sera.
                  Un pare che magna al posto dei fioi l’è umanamente un luamaro ma el pol farlo, i schei i vien dai so sacrifici.

                  Quello che proprio non comprendo l’è perché, anca se non se vol spender tanto, nar a tor la roba esotica da discount che no la costa e no la val gnente, quando ghe sarea na marea de veci amici de famea che te porta a maca o quasi i prodotti dei loro vigneti (e il riferimento al vigneto, ci tengo a sottolineare, non è casuale)

                  • avanti i blu scrive:

                    Con 2500 euri i fioi i no i pretende de andar a magnar al due torri ma almanco no andar a magnar ala mensa dei frati de barana era …. la citazione viniviticola mi trova perfettamente d’accordo e me sa che lé pure a Buon mercato

                  1. altolago scrive:

                    E così nel sempre più massimo silenzio della stampa e delle istituzioni il. bip bip e po bip dell’Hellas Verona ha messo al posto di pieppiniello, il nipote di peppiniello.
                    La presa per il c.ulo è sempre più evidente, ma tutto va bene nel paese dei bastonati e contenti.
                    E io riprendo da ieri:
                    Curva Sud, Calcio club, 1 Febbraio ma dove c.asso sio finidi?
                    Ma si intanto fasemo tanta prosopopea che la servi a gnente. Dai andemo avanti a scrivar dosento righe de nulla e par arivar al nulla, però sentemose importanti parchè scrivemo ben en taliano.
                    Te ghe tanta reson Mauro. Db dove ei finidi i nostri neodini dela tesera del tifoso?
                    Mi intanto aspeto el bip bip sul lago. Dc te arivarè prima o dopo a magnar quatro aole.

                    1. ciccio2 scrive:

                      con tutti quei soldi è riuscito a retrocedere di nuovo in modo indecoroso … nonostante la non contestazione (o comunque una contestazione all’acqua di rose: perfino quelli del Ceo son riusciti a fare peggio passando alle mani..per dire) questi si son lamentati di una piazza in subbuglio… ma che ne sanno delle piazze in subbuglio?!

                      1. Luca scrive:

                        CURVA SUD MARCHE

                        Penzo senza vergogna ! miserie

                        1. avanti i blu scrive:

                          preti falsi, generali dei carabinieri finti, valizete piene de schei del monopoli, ómini che se presenta alle conferenze stampa vestidi da bechini adesso sto qua che el fa na dichiarasion dove el spiega i so intenti pregando la gente de no ridar massa…. Emo visto de tuto e de piú (e quel che ne manca ancora da vedar); sempre ogni olta che el nostro Verona é in difficoltá vien fora sti personaggi da telenovela guatemalteca… par che i sia atiradi dall’olezzo della “morte”, ogni olta che el Verona lé grave i spunta fora, pronti a banchetar su quel che resta del Verona, ma ala fine noaltri restemo lori i sparisse, sparirá lori e sparirá pure quel de carpi, perché se el malá lé grave (MA CI PENSA SEMO MORTI EL SE SBAGLIA) la colpa lé solo sua. Bastarea averghe na societá solo normale (no pretendo la sia forte) e sti patetici personaggi i se guardarea ben dall’avvicinarsi al Verona

                          1. Papo scrive:

                            vedendo nella sponsor cup dove Penzo e company ridono e scherzano con il nostro presidente ….questo qua se lo è ruffianati tutti

                            1. altolago scrive:

                              Mauro, porta pazienza ma continuo a leggere nei tuoi ultimi post qualcosa che non mi convince.
                              Innanzitutto il Verona non è suo. Lui ne è il presidente, noi i soci. I soldi che mette (???????) lui sono gli stessi che tutti noi assieme mettiamo negli abbonamenti, nelle trasferte, nei panini e nelle patatine prese fuori dagli stadi, nelle trattorie e ristoranti di Gubbio come di Pescara, di Torino come di Busto o Venezia. Nel carburante delle nostre macchine che macinano kilometri e kilometri.
                              Dopodichè mentre i miei soldi e quelli degli abbonati e di tutti coloro che comperano biglietti sono reali, i suoi soldi sono tutti da dimostrare. Quando arriveremo alla fine della storia dei prestiti di finanziatori occulti o di prestiti di società su altre società?
                              Quando arriveremo a porre al tizio la domanda delle domande?
                              “se per lui il Verona è solo costo, perchè ci tiene così tanto a farne il presidente?”
                              Quando qualcuno la porrà questa domanda?
                              Infine perchè fai l’ingenuo nominando Iachini o chi per esso.
                              Chiunque fosse interessato a venire a Verona la prima cosa che vorrebbe sarebbe un progetto.
                              Anche questo è così difficile da spiegare?
                              Quale progetto prevede suprayen e nicolas o compagnia cantando? Ma per favore.
                              Sei rimasto l’ultimo baluardo all’insipienza dei giornalai veronesi.
                              Non metterti sul loro piano. Vola sopra
                              Con sincero rispetto ma molta incazzatura ti saluto.

                              • micheloni scrive:

                                Caro Altolgo
                                Che la Società proprietaria del diritto sportivo dell’Hellas Verona sia di Setti mi sembra palese. Quindi è lui che fino a prova contraria comanda. Come lo è altrettanto che noi tifosi siamo sopravissuti a decine di presidenti e proprietà più o meno seri.

                                Detto questo, nessuna ingenuità credimi.
                                Se si vuole un giorno contestare qualcosa a qualcuno sul piano dialettico, si deve aver preso una posizione.
                                Ecco io ho preso quella di Iachini, di Delio Rossi e altri dello stesso livello ed esperienza. Prenderà Grosso o Brocchi? Saprà Setti che io puntavo ben più in alto. Se ne fregherà? Certamente si!
                                Sul resto, torno a parlare in un mio post di Setti senza che la conciliazione alla denuncia nei miei confronti sia stata ancora formulata in tribunale. Come vedi io scrivo quello che penso. Magari con una giusta attenzione alla forma dopo aver imparato a mie spese quanto è facile farla diventare sostanza.

                                • altolago scrive:

                                  Mauro, in realtà capisco benissimo il tuo ruolo.
                                  Ma questo mi fa incazzare ancora di più, perchè non esiste un solo tuo collega che abbia le palle per uscire allo scoperto.
                                  Quando dico che tu sei rimasto l’ultima frontiera al degrado nel quale siamo sprofondati, so che forse non ti faccio del bene.
                                  Allora chiudete in fretta le vostre diatribe in modo che tu possa tornare ad essere persona libera di esprimere i propri pensieri senza censure.
                                  All’inizio hai detto bene: lui è proprietario del marchio, ma non dell’Hellas Verona.
                                  Io da più di 50 anni seguo questra squadra dentro e fuori l’Italia.
                                  Forse ho speso più soldi veri io.
                                  E come me migliaia di persone che messe tutte assieme, altro che i 5 o dieci (ma no ghe credo) milioni di leuri investiti (e continuo a no credarghe) dal tizio.
                                  Io c’ero con Garonzi, Brizzi, el tappetaro iranian e mettili tu tutti gli altri.
                                  Lui c’è adesso, ma fra un pò sparirà e io ci sarò ancora, da quaggiù o dal bar dell’inferno dove le partite le continueranno a trasmettere.
                                  La differenza è che una svolta smesso di fare il presidente (che parola grossa) del Verona lui farà il venditore di maglie o il presidente del mirandola o del spilamberto, io sarò sempre tifoso Hellas e solo Hellas.
                                  E non è poco.
                                  Sempre con grande stima ma con tanto mal de stomego.

                                  • micheloni scrive:

                                    Mi l’è un anno che vo avanti a Gaviscon. Ti capisco. Fa male tutto questo, ancor più male a quelli come noi che abbiamo l’Hellas nel cuore da una cinquantina d’anni. Il fatto è che “invecchiando” si è portati ad accettare sempre meno i soprusi, le imposizioni, la mancanza di rispetto per la nostra fede. Dove sono i Butei di oggi? Dove sono le manifestazioni di protesta (civile) quando realmente servono? Noialtri diversamente giovani semo nati al tempo delle “Brigate Gialloblù”… lori al tempo de la “tessera del tifoso”. E si vede… ahimè se si vede.

                                    • schetch scrive:

                                      E de le tastiere…. Purtroppo per loro. È la società di ca@@@ che ci ritroviamo…

                              • Mariino scrive:

                                Hai pienamente ragione Altolago.L’unica cosa che possiamo sperare è che quell’individuo e i suoi compagni di merende ,una volta intascato il malloppo, se ne vadano fuori dai cojioni e mettano più kilometri possibili di distanza da Verona.

                              1. Nicola Benato scrive:

                                Stampa testabassa e serva.
                                Completamente d'accordo con chi è critico verso la stampa (sic) locale , con capogruppo basettoni del giornale netagradele o incartaovi, che racconta poeticamente del colore delle pareti mentre stan crollando i muri. Da questa testata pure con qualche eccezione non demo tanto mejo. Della politica veronese silenzio de tomba….che dire, aspetemo e speremo.

                                1. mir/=\ko scrive:

                                  le vecchie brigate sono morte e sepolte!!! e gli eredi correranno in massa ad abbonarsi quando apriranno i bigonci poiché alla fine Setti è ben tollerato…! e lo sa benissimo visto ciò che scrive e soprattutto ciò che mette in scena!!!! siamo degni di un girone di "eccellenza"

                                  1. So Tuto Mi scrive:

                                    Purtroppo penso che Fusco ci sia ancora anche se senza ruolo ufficiale. Spero di essere smentito. Se fosse realmente così, facendo due più due, se ne può dedurre che abbia un ruolo di controllo e di garante per conto di qualcuno o qualche tipo di organizzazione. Se ipotizziamo vere le voci che il Verona (o Setti) siano in mano e/o manovrati e/o ricattati da qualche organizzazione diciamo….losca…. tutta la politica societaria improvvisamente diventa coerente.
                                    Ebbene si ragazzi, quasi tutti i miei amici mi hanno sempre dato del complottista per il mio modo di pensare….ma vi assicuro che spesso ci ho preso. Spero di essere assolutamente smentito.
                                    Ps visto che già da mesi e mesi Settivendolo dichiara che ‘i conti sono a posto” allora io gli rispondo che adesso:
                                    ICONTISONOAPOSTO + 25 MILIONI DI EURO
                                    Sono convinto che qualunque società di serie B che possa vantare “ICONTISONOAPOSTO + 25 MILIONI DI EURO” andrebbe in Serie A di botto. Se il magliaro centropadano non spende x DS e Allenatore (e poi giocatori) guadagneranno quotazioni le mie ipotesi complottistiche.

                                    • Massi scrive:

                                      E’ probile che un po’ di ragione tu l’abbia, qualche mese fa a fusco, in un intervista gli è scappata la parola “soci” parlando in merito a delle decisioni da prendere, ovviamente quei furboni di giornalisti di Telenuovo hanno perso l’ occasione di fargli domande a riguardo archiviando il tutto come un semplice lapsus……., ma ti sembra possibile che, anche per sbaglio ti possa uscire di bocca la parola “soci” se hai un solo capo ? Io non ci credo.

                                    • SETTI VATTENE scrive:

                                      O semplicemente li deve restituire a chi glieli ha prestati

                                    1. Simone scrive:

                                      Mauro, io su certe cose sono un sognatore, ma su altre un pragmatico. Io penso e ribadisco che in una situazione di confusione del genere, dove l’immobilismo è evidente e il presidente parla poco e senza una reale controparte informata e cazzuta, è quasi inevitabile cresca la confusione, nell’ambiente e nella tifoseria. Io di confusione non ne voglio aggiungere, e quindi mi attengo ai fatti conosciuti, e ragiono in base a questi. Fusco si è dimesso? Bene. A cosa hanno portato le sue dimissioni? Il Verona in B? No di certo, il Verona in B ci sarebbe andato con o senza di lui. Io ho notato semmai un aumento di critica nei confronti di Setti. E ogni gesto e dichiarazione di Fusco io la leggo tra le righe in modo diverso, che poi per carità, non è detto sia quello vero. È una chiave diciamo alternativa. 1. Fusco se ne va per non fare da capro espiatorio. E a mio avviso è probabile avrebbe voluto lo seguisse anche Pecchia, per dimostrare che una squadra del genere non si sarebbe mai salvata al di là dell’allenatore. 2. Squadra quindi mal costruita, e qui le responsabilità di Fusco dovrebbero essere pesanti. Ma tra le righe della sua intervista dice che il presidente ha dato direttive molto chiare e un budget inappropriato per la A (“Borriello e Pavoletti non ce lo potevamo permettere”). Dichiarazioni alle quali collego quelle, passate quasi inosservate in questo punto, rilasciate dallo stesso Setti qualche tempo fa sempre sull’Arena, e dove disse tra le altre cose: “Per Cutrone era fatta ma non c’era abbastanza budget.” Non c’erano soldi manco per Cutrone la scorsa estate?! Come puoi pretendere di fare un mercato degno della serie A con queste premesse? 3. Si è fatto un gran casino per quello che Fusco ha detto su Pazzini. Io non ragiono per simpatia ma per dati di fatto. E i dati di fatto delle ultime stagioni del Pazzo in A e quest’anno pure nella liga spagnola sono inequivocabili. Ha fatto male negli ultimi 4 campionati nella massima serie, cambiando 2 campionati, 3 squadre e 8 allenatori. Ma quello che più mi interessa è il fatto che se è vero come è vero che un ds non può fare dichiarazioni così esplicite su un giocatore della squadra per cui lavora, altrimenti diventa difficile vederlo (e già lo sarebbe in ogni caso), a me viene da pensare che pure qui sia un modo piuttosto sottile e se vogliamo vendicativo di mettere in difficoltà Setti (che ripeto vuole indiscutibilmente liberarsi del suo ingaggio). Ipotesi e nulla più, una chiave di lettura un po’ diversa dal pensiero comune su certe questioni. Tu parli giustamente di D’Amico, che nessuno di noi naturalmente spera diventerà il nuovo ds non avendo esperienza. Ma tutta la politica di Setti da due anni e mezzo a questa parte ha avuto com’è denominatore comune sistematico, l’obiettivo numero 1, la diminuzione delle spese e i disinvestimenti. Come una parabola ben precisa, una programmazione al contrario (ma sempre programmazione è) atta a rendere questo club sempre meno oneroso, al netto degli introiti, e quindi sempre più facile da gestire a livello economico finanziario (capibile se vogliamo dato che lui di soldi non me ha e non ne vuole più mettere, anche questo lo ha detto chiaramente). Quindi, semplificando, non ne farei una questione tanto di nomi in linea di massima, ma di obiettivo. I nomi li vedo come una conseguenza dell’obiettivo primario (diminuire le spese, perché costano poco e accettano di lavorare con questa filosofia, poi se arrivano i risultati sportivi meglio così il giochetto può andare avanti un altro po’, ma sa da pragmatico qual è che comunque prima o poi finirà ), non il contrario.
                                      Non pretendo che sia la verità. Ma credo che lo scopriremo in futuro…

                                      • Massi scrive:

                                        Pazzini non ha fatto bene a Valencia perchè davanti a lui c’erano giocatori più forti, e con il suo arrivo hanno anche cominciato a giocare meglio. Qui invece non c’era nessuno di più forte, e addirittura si è puntato su un ragazzino che dopo l’infortunio non si è più visto, perchè la juve ha fatto pressione in tal senso…..

                                      • IL SAGGIO DICE scrive:

                                        Bravino. Voto 6+. Ma ci vediamo a settembre lo stesso.

                                      • PierinoFanna scrive:

                                        L’obbiettivo primario di Setti è di sfruttare la situazione per uscirne con milioni di euro e grazie al suo amico Lotito e una piazza oltremodo arrendevole ce la farà.

                                        A lui del Verona e di Verona non gliene frega una pippa. Resterà una scatola vuota pronta per essere venduta per raccogliere gli ultimi spiccioli.

                                      1. stefano 50/60 scrive:

                                        Mentre avanza l’ estate cresce quella che è la nostra consapevolezza di un percorso già deciso da tempo. I rumors, flebilissimi in verità, che borbottavano il possibile arrivo di acquirenti del Verona calcio si stanno spegnendo come un cero nella tempesta perfetta e le notizie, se tali si posson chiamare, che ci fornisce la stampa sportiva locale, anche qui se si può ritenere tale, narrano della partita ” sesso degli angeli contro aria fritta”. Anche stamane, e ciò fara arrabbiare il buon Alto, il commissario basettoni racconta con penna poetica le virtù e le ragioni del mecenate carpigiano per cui anche da quella parrocchia possiam star tranquilli che nulla ci sarà concesso. Dicevo appunto anche da quella parte non a caso perchè da parte della società l’ abbiamo profondamente nelle tasche, da parte dei media idem con patate e, buon ultima, dalla politica cittadina non esce una parola che è una nonostante anche a cottolengo, con tutto il rispetto, capirebbero che la destinazione finale del Verona calcio è la disintegrazione totale e probabilmente definitiva di tutto quanto in 115 anni di storia ha marchiato il calcio cittadino, il resto e per resto intendo diga – cooperativa borgo venezia etcetc ha riscosso quel che poteva riscuotere e cioè un bicchiere d’ acqua tiepida non zuccherata. Ragionando con i numeri non vedo null’ altro, ma non avendo nè la sfera di cristallo nè il dono della preveggenza spero con tutto me stesso di sbagliarmi visto che ragiono anche con il cuore. Sto mestamente preparandomi ad assistere esternamente il Verona in segno di civile e legale protesta verso questa proprietà che, come quella ancor recente del furfante berico, sta cancellandoci avvalendosi di oscuri imprenditori nigero spezzini e d’ ancor più oscuri accòliti campani che pilotano un ignorantone basso padano. Amen.

                                        1. k scrive:

                                          el me sogno per un Hellas da champions league:
                                          el grande setti presidente a vita
                                          fusco ds,degno scudiero e dimissionario strategico
                                          melegatti sponsor
                                          magliette de la maniglia grace,dolcemente attillate sui fianchi
                                          souprayen baluardo difensivo
                                          momo fares capitano e centravanti
                                          l’allenator?nessuno,tanto pezo de pecchia no se pol far

                                          1. Luciano scrive:

                                            Caro Signor Micheloni, anche lei come me sono diversi anni che seguo la squadra della nostra città. Io la prima partita che ho visto dell’Hellas è stato quel pomeriggio di giugno nello spareggio con la squadra del vesuvio, purtroppo da noi perso. Poi si capì il perché! Ho cominciato bene il nostro “calvario” calcistico, intervallato solo da quel splendido periodo in cui allenava il GRANDE OSVALDO. I tifosi gialloblù ne hanno viste di tutti i colori, ma un periodo così triste non ho ricordo di averlo. Mi alzo il mattino, ed essendo in pensione, il mio primo pensiero va ai miei cari e poi alla nostra squadra del cuore così bistrattata e, forse è una mia impressione, svuotata da ogni notizia che ci faccia rallegrare la giornata.

                                            1. Simone scrive:

                                              Ho fatto una piccola e veloce ricerca e sono andato a vedermi i nomi degli allenatori che erano sulle panchine delle squadre salite dalla B alla A da quando c’è la nuova serie B, ovvero quella con le nuove regole sul tetto salariale introdotta da Abodi. Ebbene, tranne Delio Rossi, tra l’altro subentrato, non c’è un nome che in quel momento poteva dirsi importante. Allora mi chiedo: considerando che in questa categoria ora non puoi più prendere per regolamento più di tot di ingaggio (300.000 euro), e questo credo valga per tutti, e considerando che non è un segreto (e li capisco) che i vari Nicola, Iachini eccetera ambiscano ad ora ad una panchina di serie A magari con un progetto di un certo tipo (che qui abbiamo in ogni caso capito non c’è e non potrà esserci), e dato che non credo sia per l’appunto un caso che tutte le squadre della B da quando ci sono queste regole hanno puntato su allenatori senza particolari esperienza e vittorie alle spalle, è verosimile puntare su un allenatore alla Iachini per noi? Secondo me no. Lo sarebbe (e lì sì che il ragionamento sarebbe totalmente valido) in caso di A, ma non di B. Se dovessi stare nella realtà, e puntassi ad un nome in questo senso, direi se arrivasse per esempio un Venturato sarebbe una scelta intelligente e lui sì veramente a portata. Come, per il ds, quello di Marchetti . A meno che il progetto Cittadella non sia visto dai diretti interessati più ambizioso di quello del Verona… Parentesi piccola su Toni: ho letto oggi l’intervista rilasciata sull’Arena. Due i punti: 1. Dalle sue parole sarebbe contento di essere ricontattato “un giorno “ dal Verona, ma mi pare di capire che verrebbe con un’altra proprietà (“mi piacerebbe tornare ma con un progetto serio è importante… ora la squadra è tutta da ricostruire e non sono sicuro si punterà a risalire “)”, dimmi se sbaglio. 2. Dice che verrebbe ma solo se affiancato da un ds esperto, perché deve ancora imparare e crescere. Quindi lui vorrebbe avere un ruolo di semplice consigliere per mettere a disposizione la sua esperienza e le sue conoscenze. Insomma: lui il ds non si sente in grado di farlo (e in una situazione del genere per un neofita lo sa benissimo che non sarebbe semplice), e ha ancora bisogno di essere affiancato per lavorare per un ruolo che personalmente faccio fatica a comprendere. Credo che questa pista non sia da escludere in futuro, ma ora rimandarla non mi pare un problema. Che tra l’altro tra le righe ha inquadrato benissimo.

                                              • micheloni scrive:

                                                Benchè personalmente non abbia mai approvato i toni con cui Toni (refuso obbligato) ha lasciato
                                                Il Verona, quanto espresso nella sua recente intervista è condivisibile e fa capire quanto anche un grande campione come lui, ritenga necessaria la giusta gavetta prima di “pensarsi” DS compito e maturo. Vuole crescere al fianco di un uomo esperto e mettere a disposizione di Società e squadra la sua grande esperienza di uomo di campo. Motivo in più per scandalizzarsi al pensiero che un D’Amico qualsiasi abbia la presunzione di diventar grande al debutto. A meno che… dietro… a muovere i fili non ci sia l’ex Fusco. Trasparenza ghe n’è?

                                              • Mariino scrive:

                                                Simone se vai a vedere il video che aveva fatto,qui non fa altro che ribadire che lui non voleva prevaricare Fusco ma con il ds voleva avere un rapporto di collaborazione e di supporto .Pulcinella subito dopo replicò in un’intervista che lui era l’unico responsabile e non avrebbe accettato nessuna ingerenza nel suo lavoro abbiamo visto tutti che disastri ha combinato,Ritengo che io e tu Simone avremmo potuto far meglio del ds dei mieio stivali.

                                                • Simone scrive:

                                                  Per carità, Marino, sono abbastanza umile e realista da capire che quello del ds è un ruolo importante ma molto complicato. Servono conoscenze di mercato, reti di un certo tipo, ma credo anche conoscenze legali, finanziarie e economiche di un certo livello. Il tutto fatto sulla base sulle indicazioni e sul budget che la priorità ti mette a disposizione (che nel nostro caso non solo è nulla, ma è “vedi di creare i presupposti affinché io non ci perda in caso di retrocessione”, inutile girarci intorno, l’è così). Sulle parole di Toni c’è poco da interpretare. Lui ha il patentino del ds (un corso di un mesetto se non erro) ma non lo vuol fare. Lui vorrebbe dare consigli “liberi” in società in base all’esperienza e alle conoscenze che ha in questo ambiente, con una società però ambiziosa. E dalle sue parole non mi pare lui pensi sia il nostro caso. Su Fusco: io non ho alcuna verità a riguardo, ma solo qualche sensazione più o meno ragionata. E ho l’impressione che certe uscite, a partire dalle sue dimissioni, siano fatte in maniera più o meno velata per mettere il presidente di fronte alle sue responsabilità. Non mi stupirei infatti di sentire, qualora il Fusco rilasciasse in futuro altre interviste, un Setti un po’ più arrabbiato nei suoi confronti… Vedaremo…

                                                • Mariino scrive:

                                                  scusa gli errori di battitura devo uscire

                                              1. Caniggia scrive:

                                                E intanto siamo al 6 giugno e fra un mese comincia il ritiro..

                                                1. moreno scrive:

                                                  condivido

                                                  qua ci sono troppi groppi da coprire perciò ci aspetta unaltro campionato al risparmio. bye bye fatti rimangono gli spiccioli.

                                                  1. Andrea scrive:

                                                    Ma una marcia fino in piazza Bra come fu a suo tempo con Pastorello no è? Coinvolgere il sindaco (fantasma) e qualche altra istituzione è chiedere troppo? Cari ragazzi della Sud non è così che si vuole bene al Verona….SVEGLIA che ci stanno portando al fallimento

                                                    1. stefano 50/60 scrive:

                                                      purtroppo i soldi che mette non son suoi nè sul suo c.c. ma arrivano dalla nigeria come un tempo arrivavano da collecchio…questo è il problema….e ora dalla nigeria li vogliono indietro come li vollero da collecchio……Mauro, scolta Altolago, il cuore supera la furbizia perchè il cuore è intelligenza….la furbizia è delinquenza, come le persone che ora posseggono il pacchetto di maggioranza della società…ed il cuore che mi sta illuminando la mente allora vedo che spariremo…….l ignorante carpigiano è nella merda fino al collo perchè probabilmente il debito contratto con il nigeriano spezzino è più alto di quanto noi possiam sognare….e l ignorante carpigiano aveva già groppi di suo…fai un pò te il conto, anca su la carta da pan…..

                                                      1. avanti i blu scrive:

                                                        Altolago che ne piasa o no a mi e ti ele altre migliaia de butei … Lu el decide noaltri no… Questo é purtroppo, nostro compito lé aiutarlo a prendere la decisione migliore (per tutti anca par lu) : andarsene da Verona guadagnando el giusto (senza pretendar la luna) perché anche cosí el Verona rimarrá comunque l’affare della sua vita. É evidente che sta distruggendo il Verona…. Come? Non spendendo nulla sia in termini di giocatori (prestiti o giocatori a fine carriera o gente che viene da infortuni gravi) sia in termini di allenatori (se Pecchia l’era el alenator manco pagá e l’era guarda caso a Verona un motivo el ghera) e dirigenti…. El nostro Verona el me ricorda na pianta che non si annaffia …. Poco a poco la more… Purtroppo Setti ha nelle sue mani l’annaffiatoio… Sta a noi aiutarlo ad andarsene; non é vero che non possiamo far nulla… Possiamo diventare per lui un gran fastidio e questo dovremmo fare

                                                        • altolago scrive:

                                                          Premetto che mai e poi mai direi che non possiamo fare nulla.
                                                          Anzi bisogna che possiamo fare e molto.
                                                          Do alcuni suggerimenti letti anche da altre parti e che messi assieme possono, e come se possono, fare destabilizzare il sistema.
                                                          - Niente abbonamenti, sopratutto in curva Sud. Voglio vedere se una curva dove un migliaio (perchè comunque ci saranno sempre un migliaio di ottusi) di abbonati se ne staranno belli seduti, non fa differenza rispetto ad una curva di 4-5000 persone che cantano e tifano.
                                                          - Niente acquisti nel negozio del centro. Che ghe vaga i giaponesi a comprar le maiete bostik restè invendute (o meio mai vendue tanto iera brute)
                                                          - Niente presenze in ritiro. Lassemoli la a fadigar(?) da par lori.
                                                          - Niente presenze in precampionato
                                                          -Quella che io avevo proposto. Prendere nota delle aziende che fanno pubblicità durante le trasmissioni dedicate allo sport e non acquistare nulla da loro facendoglielo sapere. Lo stesso per ristoranti e trattorie varie che pubblicizzano.
                                                          Vorrei vedere se ad un ristorante arrivassero un migliaio di mail di protesta, quanto sarebbe ancora interessato ad andare a far da mangiare a vighini e company.
                                                          - Solo trasferte e multe a iosa.
                                                          E poi qualsiasi altra iniziativa potesse essere proposta.
                                                          Ma servono tutte le componenti. E a me sinceramente preoccupano i silenzi dei responsabili della curva, della ovest e dei calcio club (Loma dove seto oltreche organisar tesseramenti e cagade simili?)
                                                          Vorrei vedere quanto resisterebbe di fronte a tensioni di tale livello.

                                                        1. PierinoFanna scrive:

                                                          Caro Muro… da Setti non occorre più aspettarsi nulla, il minimo sindacale per salvare il Verona dalla C e potersi guadagnare il resto del paracadute. Presi anche quelli speriamo che venda e che el vaga fora dai coioni (scusa il francesismo). Star qua a parlare di allenatore, direttore sportivo, giocatori bravi o scarsi è perfettamente inutile.

                                                          1. avanti i blu scrive:

                                                            La frase di ieri di Pazzini “Auguro comunque al sig. Filippo Fusco di ritrovare un po’ di serenità in questa sua estate apparentemente libera dal lavoro”. Per lavoro son portá ad analizzare tutte le parole, una per una… Beh, quell’APPARENTE per me vol dir tanto…

                                                            • avanti i blu scrive:

                                                              APPARENTEMENTE (non apparente)

                                                              • Mariino scrive:

                                                                Pazzini giustamente è preoccupato della possibile riapparizione in scena di pulcinella.Fa già capire che stavolta non cederà a pressioni di alcun genere,o gli trovano una squadra a lui confacente al suo contratto economico in essere oppure se ne starà qui tranquillo per altri due anni, a disposizione del mister di turno.Bravo Pazzo hai il mio pieno appoggio morale.

                                                            1. Cesare Settore Superiore scrive:

                                                              Vi aspettate un nome? e io apposta non lo prendo!
                                                              Volete un DS esperto? E io prendo un neofita che di questo mestiere ha tutto da imparare (e per imparare ovviamente da sbagliare).
                                                              Chiedete un allenatore vincente (alla Iachini per capirci)? e io punto sull’ennesimo emergente, ovvero sull’ennesima scommessa.
                                                              Volete che investa buona parte degli introiti? E io vado al risparmio (come da qualche anno a questa parte del reato).
                                                              Volete che io schiatti? E io apposta resto vivo.
                                                              Ecco, quest’ultima si che la me da fastidio…

                                                              1. avanti i blu scrive:

                                                                Mauro, non penso sia una questione di “dispetti” piú senplicemente é una questione di voler spendere poco anzi quasi niente…. Se voi spendere poco ovvio che arriverá poco ed altrettanto ovvio che noi tifosi saremo scontenti perché de scoasse che costa poco con la maglia del Verona ne abbiamo viste fin troppe in questi anni. Setti é il padrone, legittimo scelga lui, ma nei parametri di cui dovrá tener conto c’é anche il fattore ambientale…. se é intelligente ne terrá conto. Se é testardo (per cosí dire) non ne terrá conto…. Spero allora che DS e allenatore abbiano spalle cosí grandi da sopportare l’ambiente

                                                                1. mir/=\ko scrive:

                                                                  il Presidente del Cagliari che vinse la B un paio di anni fa dimostrò di essere un serio ed onesto imprenditore munito di progetti reali volti al conseguimento di quel consolidamento di cui si "chiacchiera" a Verona!! Setti??? lo vedremo all'opera e le premesse sono già pessime!!!! dove vanno a finire i soldi che da anni piovono sul verona ???? Setti deve solo rispondere con cifre chiare a questo quesito semplicissimo…

                                                                  • Mariino scrive:

                                                                    Te po immaginarte se te risponde a sto quesito.Non risponde nemmeno a domande calcistiche figurate per quelle de natura patrimoniale.

                                                                Rispondi a Luca

                                                                Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                                Accetto i termini sulla privacy

                                                                *