13
giu 2018
AUTORE micheloni
CATEGORIA

Uncategorized

COMMENTI 42 Commenti
VISUALIZZAZIONI

2.635

MARCHETTI E LA SOSTENIBILE LEGGEREZZA DELLA MEDIOCRITÀ.

Le parole di Marchetti DG del Cittadella,  mettono il cartello fine (ammesso ci sia mai stato un inizio) alla sua possibile candidatura come futuro DS del Verona.

 

Riferendosi al Cittadella: “… credo che certi valori che ci sono qua è difficile trovarli…”.

Grazie tante, ha scoperto l’acqua calda… realtà come il Cittadella, con una proprietà forte, che dispone di un patrimonio importante sono il top per chi fa calcio, ma si contano sulle dita di una mano nel panorama professionistico nazionale.

 

Come non essere d’accordo con Marchetti (e precedentemente Venturato) che valori come rispetto, dignità, onestà, trasparenza, condivisione, progettualità, siano tanto vicini al Cittadella quanto oggi lontani dal Verona.

 

In questi ultimi tre anni in casa Hellas abbiamo visto di tutto e di più in quanto a disvalori e il braccio di ferro sempre più contrapposto tra tifosi e Società è la prova che di condivisone in casa Verona non c’è proprio nulla, di trasparenza men che meno e la progettualità insieme al consolidamento è la più grande bufala che ci sia stata propinata in questi anni.

 

Tuttavia, proprio perché nel precedente post ho auspicato un loro arrivo in gialloblù, mi sento in dovere di dire una cosa al Sig. Marchetti (e in seconda battuta a Venturato).

 

Fatto salvo l’amore per il Cittadella e le remore (non espresse) sul Verona, c’è una cosa che mi ha profondamente deluso da parte sua: la scelta (per altro legittima) di non voler mettersi in gioco.

 

Da anni il Cittadella fa la sua parte in B ma da anni non arriva oltre la prima fase dei playoff (quando ci arriva poi).

 

Comodo quando hai una piazza che considera la B al pari della Champions e quando se vai ai playoff è considerato un successo ma se non ci vai per la piazza sei comunque un grande.

Sapere che l’asticella da superare è il consolidamento in B non deve comportare chissà quali ansie e pressioni.

 

Al netto dei dubbi sull’Hellas Verona Società, il club gialloblù ha una storia, una tifoseria unica e stupenda, uno stadio come il Bentegodi al cui confronto il Tombolato sembra un campo sportivo di periferia.

Con tutto il rispetto, calcisticamente parlando non c’è proprio confronto.

 

Premesso che io per primo in “questo” Verona avrei mille perplessità ad entrare, qualora Marchetti non scelga altre piazze più o parimenti importanti alla nostra ma resti al Cittadella, col senno di poi dico “per fortuna non è venuto all’Hellas”.

 

Sogno uomini che sognano non amanti della pur comoda mediocrità.

 

Non faccio come la volpe e l’uva tranquilli… è che di persone, anche se valide, che non conoscono la parola “ambizione”,  scusate ma nella mia squadra del cuore ne faccio volentieri a meno.

 

(Dopo di che, di quanto sta accadendo in casa Hellas non approvo nulla… ma questo è altro discorso).

2.635 VISUALIZZAZIONI

42 risposte a “MARCHETTI E LA SOSTENIBILE LEGGEREZZA DELLA MEDIOCRITÀ.”

Invia commento
  1. Luca scrive:

    CURVA SUD MARCHE

    Stefano 50/60 hai pienamente ragione, la nostra più grande sconfitta sarebbe proprio quella di arrivare a scannarci tra di noi che poi in fin dei conti è quello che vuole il merdoso di Carpi.
    Aspetto e spero che arrivi al più presto un comunicato da parte della Sud dove ci siano delle direttive su cosa fare la prossima stagione perché sinceramente gran parte dei tifosi sono spaesati e non sanno cosa fare. Secondo me, solo uniti, tutti uniti potremmo sconfiggere il nostro nemico a costo di ripartire dalla Lega Pro senza nessun problema.
    AVANTI VERONA
    AVANTI CURVA SUD!

    1. stefano 50/60 scrive:

      Leggo i post qui e noto con grande rammarico che l opera del bastardo sta funzionando….ci sta dividendo…..ahi ahi……..ps, temo che i soldi da restituire al nigeriano siano talmente tanti che non nè abbiamo assolutamente idea….il giostraio sta salvandosi il culo e ci divide…..rispettiamo reciprocamente le posizioni di ognuno di noi, caso mai copriamo di merda l infame, perchè dopo più di mezzo secolo di cameratismo condivisione ed amicizia la cosa che più mi ferirebbe è vedere che tra di noi ci scontriamo……..ed inoltre viene qui ogni tanto, per fortuna ogni tanto, un evaso da un preservativo difettoso il cui unico posto sarebbe al museo di storia naturale in un boccale pieno di formolo ove conservano i feti da studiare affinchè non si riproducano…..stiamo uniti, sennò finiamo male……..ripartiremo dal basso dopo che il sorcio bassopadano si leverà dal cazzo lasciandoci in lega pro ? ed allora porca madonna che sarà mai……nè abbiam superato poche ?…..dai su butèi…..

      1. mir/=\ko scrive:

        Micheloni: facciamo pena! non ci vuole tanto per rilevare questo giudizio obiettivo! il Verona con la sua storia, la sua tifoseria e tutto il suo enorme potenziale è tale solo nei nostri ricordi e nei nostri cuori. ma la realtà targata Maurizio Setti è, forse, più chiara tra gli addetti ai lavori degli altri club, che tra i tifosi e giornalisti Veronesi! una Ferrari malridotta e con il motore di una Panda non fa gola a nessuno con un minimo di caratura e di possibilità! Cittadella, oggi, vale più dell'Hellas Verona! sembra una bestemmia, ma siamo ridotti in questa maniera con milioni di € che piovono dal cielo, senza sapere minimamente che strade prendono. io resto in attesa di INVESTIMENTI IMPORTANTI grazie ai quali potermi ricredere sul presidente e sulle sue intenzioni.

        1. Tomhv scrive:

          Allora son d’accordo con ti .. infatti ho lasciato il beneficio del dubbio.. ma le voci le ghe e i fatti purtroppo ie incontestabili .. qua no le un processo che alla fine i te giudica .. qua se fa delle ipotesi e se prova a ragionare.. ciao

          1. avanti i blu scrive:

            mi son abituá a andar pian a darghe a uno del venduo sopratuto se non ho nessuna prova (anche minima)

            1. Tomhv scrive:

              Caro avanti i blu .. sono cambiati i tempi !!! 20 anni fa avrei messo la mano sul fuoco sui butei .. adesso ghe ci ga famea e magari ga par forsa da laorar ( visto che non le così facile catarlo) par par mantegnar fioi moier avvocati ecc e no me stupirea se fosse vera .. lascio sempre il beneficio del dubbio ovviamente.. le come una volta te andavi a scinghiarte coi altri o i sbirri una domenica si e una anca e adesso se succede do volte in un anno ie tante .. volere o volare i tempi i cambia e anca là sud la cambia .. bisogna accettarlo !!

              1. avanti i blu scrive:

                buon giorno a tutti (qua lé matina)…

                HO letto Altolago (ciao vecio) e RH, e se posso digo la mia su la SUD che a me interessa tanto quanto (se no de piú) dello stesso Verona.

                Probabilmente sará na meza divina commedia ala “avanti i blu” i veci fruitori dei blog de Telenovo i sá cosa voio dir sentive zó comodi che scominsio.

                Penso che la distruzione della curva sarebbe peggiore di quella del Verona, perché a far rifiorir el Verona “bastará” un novo paron finalmente SERIO, par rimetar in pié na curva ghe vorea qualcosina de piú de na persona che finalmente rispetti il Verona … Ghe vorea l’impegno de tutti (son d’acordo con STEFANO 50/60 temo le divisioni).
                Qualunque cosa il singolo decida fare sará comunque una scelta difficile (credeme Altolago) semplicemente perché tutti si chiederanno se stanno decidendo la cosa giusta… CIÓ CHE IO VOGLIO SI EVITI É VEDERE UNA CURVA MEZZA VUOTA O MEZZA PIENA (DIPENDE DAI PUNTI DE VISTA) o come giá accaduto con Arvedi (dosento che sta fora e che i vien spernacchiadi da quei che va dentro, perché é suceso anca questo non troppo tempo fa e voaltri lo saví meio de mi Altolago ed RH). Altolago come te non ho capito la posizione soft della SUD di quest’anno, ho capio molto poco l’accanimento nei confronti di Pecchia che alla fine é semplicemente INADEGUATO alla serie A e si é trovato nel posto sbagliato (in serie A) con la gente sbagliata (con na squadra mediocre e con una societá ancor piú mediocre) mentre AL vero PRINCIPALE RESPONSABILE DI QUESTO SCEMPIO (CHE NO LÉ EL PERTENOPEO MA EMILIAN) É STATO RISERVATO SOLO QUALCHE CORO… SE STO SIOR NOL TIRA FORA I SCHEI EL VERONA EL SARÁ CONDANADO A AVERGHE SEMPRE ALENATORI MEDIOCRI ZUGADORI MEDIOCRI E DS CHE I PORTARÁ SCOASSE PERCHÉ LA TE POL NAR BEN CON UNO O DU ZUGADORI MA SE TE SPENDI POCO O NIENTE TE PORTI A CASA SOLO CADENASSI E BATARIA, e CON QUESTA QUALITÁ TE SI DESTINÁ A FAR BRUTE FIGURE.
                Ma no lé solo na question de campo de risultati e de classifica che tra l’altro sto ca**o che no conta niente i risultati, voio vedar se ghé uno de noaltri che no l’ha sofferto a vedar el Bentegodi violentá quasi in ogni partia… va ben i canti, va ben essarghe sempre e comunque ma (BIIIPPPP) VEDAR SQUADRE DEL ca**o, NEMICHE DA SEMPRE CHE VIEN A VERONA E LE TE ANNICHILISCE LE SCHERSA CON LA TO SQUADRA FA MALE, TREMENDAMENTE MALE (e no ghe credo a ci me dise che no ghe importa nulla del risultato basta che i se impegna), LÉ NA QUESTION DE RISPETTO PER UNA SOCIETÁ PER DEI COLORI E PER UNA TIFOSERIA CHE NON POSSONO ESSERE RELEGATI A NUMERI DI UN CONTO ECONOMICO/FINANZIARIO. DOVEIMOSVEIARSE TUTI PRIMA?
                SI, Penso ai tifosi (singoli tifosi, tifosi organizzati e Curva) E PENSO AI GIORNALISTI….
                DOVEIMO DOMANDARSE: PUÓ IL PROPRIETARIO DI MANILE GRACE (SAPENDO IL FATTURATO DELLE SUE IMPRESE CHE COMUNQUE VAL LA PENA DI RICORDARE NON É IL GUADAGNO) PERMETTERSI IL VERONA? PUÓ ASSICURARGLI IL FUTURO CHE MERITA? Se la risposta lé quela che penso beh….doveimo inissiar a incalzar el paron (?) molto tempo fa (certamente si), ma non é ancora troppo tardi per rendergli la vita impossibile e questo lu al netto della sua sbruffonaggine lo sa molto bene. Andremo a fondo ma faremo di tutto per portarcelo dietro… Fora o dentro é relativo l’importante (dal me punto di vista) lé che sto sior trovi ogni momento un ambiente ostile e che pensi se vale la pena continuare A FAR MALE el Verona.

                No meto le parole in bocca a nessuno men che meno ai BUTEI, ritengo che l’attuale silenzio sia di attesa… no se pol criticar ne andar conto a nessuna decisione della societá perché ad oggi non esiste alcuna decisione formale… Vedremo ci sará sopratuto el DS… una volta formalizzato D’Amico mi aspetto una presa diposizione della SUD (e le successive reazioni che dal mio punto di vista non potranno essere solo un coretto o uno striscione).

                Io ho ancora fiducia nei Butei

                • bruce scrive:

                  Nel punto in cui dici “dosento che stà fora e che i vien spernacchiati” (spernacchiati non mi risulta) c’è il punto focale dell’intera questione, perchè all’epoca venne presa una decisione così estrema (che venne per fortuna boicottata) contro il Conte Arvedi che ebbe l’unica colpa di aver dato i soldi e la vita per l’Hellas Verona mentre oggi ci si limita a qualche coro? Questa domanda l’ho posta molte volte ma non ho mai ottenuto risposta……

                1. avanti i blu scrive:

                  penso che prima de dar dei venduti ai butei bisognarea pensarghe no una ma un milion de olte

                  1. Tomhv scrive:

                    Na domanda .. ma quanti ghe ne de butei ( che conta) a libro paga de setti ??? Magari nessuno magari qualcuno el ghe e magari quel qualcuno el fa in modo che la protesta la vaga in una certa direzione ( molto su pecchia poi si Fusco e poco setti ) ..

                    • Mariino scrive:

                      De solito chi compra consensi i sceglie i capi,quei che conta e i le foraggia.

                      • Mariino scrive:

                        ho detto praticamente quel che te dito ti,comunque qualche cosa l’e’ avvenuto de sicuro perche’ a parte i 2 comunicati non le’ sucesso praticamente niente in una delle piu’ brutte stagioni della storia del Verona.

                    1. Statale11 scrive:

                      ALTOLAGO, caro Altolago, probabilmente a casa conservi la medaglia d’argento de frittate girate, quella d’oro lè solo per fornai.

                      ALTOLAGO, gherito nel BassoLago poche settimane fa? No a Busto, no a Stettino o Belgrado, nel BassoLago. Probabilmente si, e magari in prima linea, ma viste le continue esternazioni viene il dubbio, quindi probabilmente hai optato per una sosta lunga da Ago e Rita.

                      ALTOLAGO, mesi fa la Curva Sud ha parlato alla tifoseria tutta, sotto la Curva. Non eri presente. No a Brema, No a Marcianise, sotto la Curva.

                      ALTOLAGO, a te “non serve sapere le decisioni della Curva Sud per non decidere del tuo comportamento”. Bon.
                      E perchè allora tu, e “tanti” come te, autoritari quali vi ritenete, avete fatto un anno a lamentarvi del presunto immobilismo della Curva in tema di contestazioni o altro? Perchè tra una cena e un ritrovo nel bunker de Cesare quel diffidà non avete programmato un golpe? O anche solo un bicier de plastica rotto sotto la tribuna Vip? “Armiamoci e partite”? No vero?

                      ALTOLAGO, l’arroganza in campo la stanno mettendo tutti quelli, nessuno escluso, che da mesi (o anni) pensano che il web sia il vero campo di battaglia e di conquista. Vien veramente da sorridere a pensare che un blocco abbonamenti o una contestazione possano veramente nascere da un blog o da un fornaio-sondaggio su TgGialloblu. Comunque, convinto/i ti/voialtri…(“milioni di persone hanno assistito alla presentazione del Capitàn Rafa Marquez, gli stessi milioni pochi anni dopo si sono riversati fuori dallo Stadio per protesta, gli stessi milioni partecipano alle sole trasferte del Verona”…bloggers, titolo già pronto, andate in ferie sereni).

                      ALTOLAGO, Verona aspetta con ansia il dossier che presenterai (sempre su TgGialloblu) al termine delle indagini su “quello che hai sentito della Curva, cose che voi umani…”

                      Ah, quando ghera gli Hooligans e gli Headhunters…altro che sti marmocchi da TdT…

                      Ghe caldo, la corrente costa e il pc si consuma. Tolive un ombrelon, na paletta e un secchiello.

                      P.S. Cesare per caso elo diffidà? Perchè sarà da due giorni che non lo scrive…la gente la se preoccupa.

                      1. Cinghiale Bianco scrive:

                        ahahahah!!! statale ti giuro che sono piegato dal ridere! e non mi succede così spesso!!! ahahah!!!

                        1. Paolo Pigozzo scrive:

                          Ma di cosa stiamo parlando??Memoria corta? Il povero Martinelli a un certo punto porta come DG un certo Bonato che a Sassuolo aveva fatto un gran bene! risultato? campagna acquisti roboante, messo in ginocchio finanziariamente il buon Martinelli,play off e …..ancora serie C!
                          facile fare i forti in piazze deboli!

                          1. RH scrive:

                            Fosse arrivato Marchetti DS e Iachini allenatore, una squadra coi controcazzi anche solo fatta da pazzini e da un nome alla giuseppe rossi e il 99% dei finché ghe setti solo trasferte (che poi, vedremo alla prova del nove della prima trasferta se sono le stesse facce che entrano o no, tanto le facce si conoscono..) avrebbero rinnovato, o addirittura fatto l’abbonamento dopo anni.
                            Non si è contestato il presidente o il denaro, ma una linea di distruzione identitaria volta ad affidare il Verona a partenopei, filonapoletani, bandiere di chievo e vicenza.

                            I Contestazione all’acqua di rose ghereli tutti dopo Crotone for dal stadio o ereli en macchina a scoltar de pietro? a peschiera, giusto per dirne una, la presenza è stata pochina. La Curva, come sopra, è un’istituzione, almeno per quei che va in Curva. Un conto l’è nar en curva, e un altro l’è metterse nel stesso posto de quei della curva. I secondi possono benissimo farlo, anzi sono una risorsa importantissima anche per i primi, e nessuno mette in dubbio le loro ragioni, l’unica cosa è avere ben chiaro di essere un singolo distinto che si posiziona lì e si fa i cazzi suoi, mentre i tanto criticati hanno da una parte l’eredità delle brigate e la responsabilità di 5000 persone (che i se permette anca de criar perché i vorea che la curva la fasesse quel che i vol) dall’altra un contesto di 30 anni dopo, con telecamere e repressione.

                            Senz’altro cambia (anche se biglietti e abbonamenti non superano il 5% dei ricavi) alla società, ma penso cambi anche per la curva: organizzare una contestazione con 1000/2000 persone dentro o farla con 5000 qualcosa di diverso c’è. Si parla del “degrado” della curva, ma secondo me perderebbero molta più credibilità ad essere costretti a fare una scelta non perché la migliore ma perché caldeggiata da tante singole teste che pensano solo al proprio orticello (e si permettono sempre via tastiera di sparlare de quei che pensa anca par lori, ci tengo a sottolinearlo)

                            • altolago scrive:

                              Te rispondo parchè lìè ovvio che te te riferisi a mi.
                              Sicuramente con n’alenator de livel come quel che te è nominà avaria voluo significar almeno na programasion da parte dela società no solo par la serie B, ma anche per el dopo e alora no ghe saria sta nesun dubbio sul fato de tornar al stadio.
                              Par el resto porta pasiensa ma l’è evidente che come tanti dela curva che no i aceta mai na critica, anca ti te te ritegni intocabile.
                              Quando digo che l’è da sempre che son en curva vol dir che dela curva o vissuo tutte le tappe, brigate comprese e dele quale me onoro de aver fato parte.
                              Telo più ciaro?
                              L’è evidente che no avendoghe più 20 anni no te pol miga pretendar che me meta a far el mato. Lo fato a so tempo e quindi la me parte lè sa a posto.
                              Esar en curva par mi a sempre significà far parte del tifo parchè par mi, ma anca per quei che scrivea prima che i sa stufè, esar al stadio vol dir prima de tuto tifar. Telo ciaro anca questo?
                              Bisogna che però ogni tanto provì anca a acetarla qualche critica, senò no andè da nesuna parte.
                              Vuto dirme che sbaglio se scrivo che la contestasion no lè miga sta mirà giusta?
                              Vuto dirme che sbaglio se scrivo che el silensio dela curva ne sto momento no el va miga ben?
                              Dopo Crotone mi sera en machina, ansi sera fora come tanti quando la curva la deciso che se dovea andar fora, sensa ascoltar quel ebete, ma sacramentando fin che andava a casa.
                              De trasferte ghe no fate en tuti sti anni abastansa da poder pensar che te fe fadiga a starme drio e no go ortesei da coltivar.
                              Vuto andar a farte l’abonamento? Afari toi ma mi la penso diversamente e penso che en curva no si miga tuti d’acordo.
                              En po meno de arrogansa quando se scrive la faria ben e lassa star le tastiere che de abonamenti ghe no talmente tanti che no i sta più nel caseto.

                            1. mir/=\ko scrive:

                              IO NON TIFO MANILA GRACE!! MAI PIÙ AL BENTEGODI FINCHÉ NON CI SARANNO INVESTIMENTI VERI!!

                              1. k scrive:

                                marchetti l’era un grande,finchè non lo sentio parlar.sta pure dove te si,caro,no l’è da ti che l’Hellas si farà grande.
                                intanto stiamo a profusione sbolognando via i ns assi,quelli che ci hanno permesso di fare un 2018 da protagonisti:fora dai cojones nicolas,souprayen,fares,romulo,verde,ferrari,kean,calvano…che la terra vi sia pesante

                                • bruce scrive:

                                  K, un conto è rischiare un conto è fare il kamikaze. Venire all’Hellas in questo momento è paragonabile ad una missione suicida (per la carriera ovviamente) adatta ad un disperato o qualcuno alle prime armi, quindi non prendiamola troppo sul personale, anche perchè temo che le voci che girano sul conto della nostra proprietà siano solo la punta dell’iceberg….

                                1. altolago scrive:

                                  E chi lo dice che una persona ambiziosa oggi desideri Verona?
                                  Quali ambizioni ci sono all’orizzonte? Matos, e i primavera di varie squadre? Nicolas e souprayen?
                                  Una persona appena ambiziosa e per di più intelligente oggi come oggi evita Verona se non vuole rischiare carriera e futuro.
                                  Approfitto per rispondere a chi giudica sbagliato definire conniventi coloro che sceglieranno di frequentare lo stadio anche quest anno.
                                  Io, come tanti altri, non ho bisogno di sapere quali decisioni prenderà la Sud per decidere il mio comportamento.
                                  Anche perchè il comportamento della Sud quest anno non è stato dei più chiari.
                                  Se c’era da contestare (il presidente non mio) di tempo ce n’era eccome, quindi perchè aspettare il prossimo campionato?
                                  Sicuramente uno stadio semideserto fa molto più rumore di uno stadio pieno (riferito a Verona e non certo a cittadella).
                                  Se la tifoseria veronese viene spesso citata ad esempio dai cronisti delle varie tv, motivo in più a mio avviso per non farsi sentire.
                                  Sarà più dirompente uno stadio con poche presenze o qualche coro contro?
                                  Mai come quest anno sarà determinante fare capire al proprietario che i tempi belli sono finiti; che se vuole può fare quello che vuole ma senza il supporto dei tifosi.
                                  Voglio vedere quanto potrà resistere.
                                  Qualcuno ha già fatto riferimento alla Lazio, ma qui siamo in due mondi completamente diversi. La contestavano la fine dei privilegi di una parte della tifoseria, qui c’è da contestare una conduzione sciagurata che sta uccidendo una fede e una passione C’è una bella differenza.
                                  Io spero fino all’ultimo che lo stadio si vuoti.
                                  Contestare c’è n’è di tempo e posti: tutti gli stadi nei quali si giocherà.

                                  • micheloni scrive:

                                    Ha rifiutato anche la A col Chievo se non ti convince il Verona. Non ama le sfide, non ama la pressione e l’obbligo di vincere. Cura il suo orticello di Cittadella senza infamia nè gloria. Contento lui contenti tutti.

                                    • altolago scrive:

                                      Lascia stare i tristi che semmai è un merito evitarli.
                                      Il mio riferimento non era al duo del cittadella. Era in generale: venire oggi a Verona con quel personaggio a comandare è semplicemente una follia.
                                      Vale per Marchetti come per Marotta, per Venturato come per Mourinho

                                    • avanti i blu scrive:

                                      Micheloni chiedo: se fosse venuto a Verona e avesse fatto cosí bene (perché é evidente che é bravo) da portarci in A spendendo poco e scoprendo bravi giocatori senzá un gran pedigrí (come ha fatto a Cittadella in questi anni), quanto si alzerebbero le sue quotazioni e la sua credibilitá? Finora é rimasto nella bambagia ma gli esami di maturitá vengono da altre piazze e perché no da situazioni “difficili”

                                      • micheloni scrive:

                                        Esame di maturità. Hai colto il senso del mio post. Marchetti è molto bravo a mio avviso ma preferisce frequentare il liceo con ottimi voti che mettersi alla prova con le grandi difficoltà dell’università. “Gli esami non finiscono mai”, per qualcuno “non iniziano mai”. Scelte di vita.

                                  1. avanti i blu scrive:

                                    “Io, come tanti altri, non ho bisogno di sapere quali decisioni prenderà la Sud per decidere il mio comportamento”

                                    D’accordo al cento per cento purché tu non sia un frequentatore della SUD. La SUD non é come un qualsiasi altro settore dello stadio, ha le sue regole seppur non scritte e mi dispiace ma per come la vedo io se uno fa parte di questa comunitá deve rispettarla. Nessuno é obbligato ad andare in Curva sia chiaro; io ho scritto che se andró allo stadio lo faró in SUD superiore e se i butei riterranno opportuno disertare lo stadio lo faró anch’io e non perché non sia in grado di avere una idea mia ma per rispetto nei loro confronti. Se per me fosse una questione semplicemente di vedere una partita andrei nei distinti e stop. Visto che ho parlato di Curva (superiore) per me la voce dei butei ha ancora un valore. Saró un “dinosauro” del Bentegodi un fesso che ancora crede in queste “monade” ma se me lo permettete sono “stracazzi” miei. Si é invitato giustamente (ripeto GIUSTAMENTE) AD AVERE RISPETTO DELLA DECISIONE DI CHI DECIDE STAR FUORI, penso si debba rispettare anche chi deciderá combattere da dentro senza dargli del buseta e boton con quel de carpi. Qui nessuno é un tifoso migliore degli altri

                                    Sinceramente poi a me personalmente non me ne pol ciavar de meno se uno me da del rezo perché diserto lo stadio o del “contiguo con la societá” se decido de andar al stadio.

                                    • altolago scrive:

                                      Ciao,
                                      frequento la Sud (rigorosamente en maiuscolo) dal 67. Credo quindi abastansa par poder dir la mia.
                                      Sinceramente, sensa tanti giri de parole, me par e ghe par a tanti che la Sud en sto momento no la atraversa miga uno dei so momenti migliori.
                                      Là lassà perplessi tanti l’ategiamento che i butei i ga avudo quest anno nel contestar duramente peppiniello e catapecchia lasando star par bona parte del campionato el vero responsabile de sto disastro.
                                      E lassa perplessi el silensio che segui ala letera de risposta (a dir pogo vergognosa) del tizio che se fa ciamar presidente.
                                      Conosso en po de persone che la Sud i le frequenta che, come mi, no i rinnovarà miga l’abonamento.
                                      E no sta credar che siene contenti de sta decision. Mi la me fa star mal ma no ritorno miga endrio: a sto personaggio no ghe tiro fora più gnanca un centesimo.
                                      Tempo de combatar ghe n’era e tanto, ma sa preferio torsela con quel en particolare, che ala fine el conta manco de tuti.
                                      Infatti via lu ariva n’altro dela corte de peppiniello. Ma el responsabile el resta sempre al de sora.
                                      Regole, no regole, adeso lè tempo de decisoni coragiose. Abandonar sta società le par mi la decision più forte.
                                      Son d’acordo che ogni uno el ga da far come meio el ritegni. Però se te ve dentro e te conteste l’alenator e no ci comanda forse no te fe miga el meio.
                                      Averghe a Verona 10-11 mila abbonè o averghene 1000 o 2mila el faria la diferensa.
                                      Mi la vedo così e penso che sbaglia ci continuarà a frequentar el tempio.
                                      Ps oviamente questo no el me impedirà miga de farme le trasferte dove contestarò come meio podarò.
                                      Ciao ancora da uno che en curva la lassà la so impronta tanto l’è el tempo che el le frequenta.

                                    1. stefano 50/60 scrive:

                                      Ciao Mauro e ciao a tutti…interessante davvero stò tema che sollevi…ho letto molto attentamente il Tuo post e le risposte che son arrivate…..prima però di dire la mia faccio una preghiera, non DIVIDIAMOCI perchè faremmo il gioco del giuda che per trenta centesimi, non denari, sodomizzerebbe a secco un cane moribondo…..detto ciò sarebbe il caso di chiedersi se per caso marchetti e venturato da addetti al settore sanno cose sul Verona che noi possiam solo immaginare…..e se magari hanno offerte da società di fascia medio alta (non la diga naturalmente), cosa che per ora noi non siamo neanche lontanamente…..la famiglia gabrielli, ho colleghi in quella zona depressa da sempre, ha possibilità economiche forti ma per decisione familiare soldi nel calcio nè mettono quanto basta e cioè per una serie B che a cittadella è fin troppo, con tutto il rispetto eh….è evidente infatti che dopo esser retrocessi in C e promossi in B arrivano ai play ma per un se ed un ma mai vanno su….probabile che marchetti lì abbia potere totale o quasi mentre qui dovrebbe farselo mettere in culo da mezza napoli con il sorriso sulle labbra….per dirvela tutta se a marchetti avesse offerto un opportunità Martinelli il d.s. sarebbe arrivato scalzo e di corsa, ma a mio modesto avviso nell ambiente del calcio gli addetti sanno molto più di noi, e se sanno sanno che qui a Verona si sta scivolando nella fossa del colaticcio suino…..puoi esser Dio in persona ma se la proprietà ti ordina di retrocedere i tuoi miracoli puoi metterli nel cassetto dei sogni…o più semplicemente il d.s. ha chiesto al giostraio un ingaggio modalità cittadella, perchè penso che lì la gente brava venga ben pagata….ps. quello che è successo a wc ensa fa capire quanto la gente spesso sia merdosa, accettare di annullare il proprio passato ( e quello dei magnagatti nonostante sian simpatici come un cazzo mollo non è male detto tra noi ) per continuare un esistenza che non è più tale è degno di un incesto morganatico..

                                      1. Caniggia scrive:

                                        D'accordo sul post. Mi viene comunque da pensare che siamo talmente messi male da sperare che due del cittadella possano venire da noi e come se non bastasse questi ci snobbano per rimanere lì pensando sua meglio. Semo alle asse

                                        1. celtico scrive:

                                          Mauro non sono assolutamente d accordo con te,scusami…per come la vedo dire un"no,grazie"ad un salto nel vuoto senza paracadute(parola non usata a caso)non significa essere codardi o mediocri..

                                          • micheloni scrive:

                                            Si leggono i post ma spesso non ci si sofferma sui singoli concetti. Ho scritto; “non va” ad una squadra che valga quanto se non più dell’Hellas significa non avere ambizioni”.
                                            E lo confermo.
                                            Io nella vita ho rischiato.
                                            A volte mi è andata bene altre male.
                                            Ma se avessi ragionato alla Marchetti oggi sarei un dipendente dell’INPS alle soglie della pensione. Felice di aver rischiato. Poi ognuno della sua vita fa quel che vuole.

                                            • avanti i blu scrive:

                                              Mauro, cosa sarebbe successo alla sua carriera se fosse venuto a Verona e seppur tra mille difficoltá avesse portato l’Hellas in A spendendo poco e scoprendo bravi giocatori senzá un gran pedigrí (come ha fatto a Cittadella in questi anni), quanto si alzerebbero le sue quotazioni e la sua credibilitá? Finora é rimasto nella bambagia ma gli esami di maturitá vengono da altre piazze non dal simpatico Cittadella e perché no da situazioni “difficili” Micheloni chiedo: se fosse venuto a Verona e avesse fatto cosí bene (perché é evidente che é bravo) da portarci in A

                                              • micheloni scrive:

                                                Evidentemente non mi sono espresso abbastanza chiaramente. La mia disquisizione e di qui l’oggetto del post, non è in ordine al rifiuto di Marchetti di venire all’Hellas, sul quale concordo che i rischi sarebbero stati probabilmente più dei vantaggi ma sulla sua scelta (ripeto legittima) di non mettersi mai in gioco. Lo immaginavo diverso tutto qui. Rifiutare l’Hellas è un indizio, il rifiuto lo scorso anno della serie A col Chievo, una prova. VA BEN COSÌ.

                                            • avanti i blu scrive:

                                              il Verona al suo peggio é comunque meglio (e fa piú curriculum) di un Cittadella qualsiasi al suo meglio

                                          1. Roby scrive:

                                            d'accordissimo con Mauro. Probabilmente lo sono anche tutti gli altri frequentatori di questo blog ma non sanno leggere e ti vanno contro ahahaha

                                            1. avanti i blu scrive:

                                              é stato Ripetuto piú di due volte lo stesso messaggio scusate…

                                              1. fabio scrive:

                                                io credo che venire al Verona oggi non significhi essere ambiziosi. Ma morti di fame; ovvero vado al Verona perché nessun altro mi da un lavoro. Vedi d'amico, vedi grosso (che non mi pare abbia avuto altre richieste oltre a quella del Verona), vedi porta, vedi barresi…. Tutti personaggi che ora sarebbero disoccupati….. A mio avviso la cosa si ripeterà a breve anche con i giocatori… Voglio vedere chi viene a Verona se non primavera, mezzi rotti o chi non ha nessuna altra squadra che li mette sotto contratto.

                                                • micheloni scrive:

                                                  Anche a te… leggi bene i post… ambizioso è chi non si accontenta. Lui si accontenta. Libero di farlo ma io i temerari e i folli.

                                                1. Cinghiale Bianco scrive:

                                                  ma dai!

                                                  1. Simone scrive:

                                                    DA CHE PULPITO LA SENTENZA SULLA MEDIOCRITÀ DI MARCHETTI

                                                    1. bruce scrive:

                                                      Mauro perdonami ma stavolta non ti seguo, al limite si poteva criticare Marchetti di mancanza di ambizione quando l’anno scorso rifiutò il Chievo ovvero una società che fa stabilmente la Serie A, ma l’Hellas Verona della gestione Setti? Scommettiamo che nel prossimo campionato arriveremo dietro il Cittadella? E riguardo al pubblico (e qui lo dico con la morte nel cuore dopo aver vissuto anni sportivamente difficili ma sempre a testa alta) mi auguro che il Tempio l’anno prossimo venga lasciato deserto perchè non basta chiamarsi Hellas Verona e disporre di una tifoseria come la nostra per attirare chichessìa ma occorrono programmi sportivi e societari seri, proprio l’antitesi di quella che è la nostra situazione attuale.

                                                    Rispondi a altolago

                                                    Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                    Accetto i termini sulla privacy

                                                    *