15
lug 2018
AUTORE micheloni
CATEGORIA

Uncategorized

COMMENTI 43 Commenti
VISUALIZZAZIONI

2.389

E LE STELLE STANNO A GUARDARE

La bellezza del calcio è che riesce talvolta a sovvertire i pronostici e zittire gli scettici.

 

Sarebbe quindi stupido a un mese dalla fine del mercato e relativo inizio di torneo fare un processo alle intenzioni basato sulle qualità e potenzialità dei nuovi acquisti.

 

La storia recente racconta di promozioni conquistate con gente caparbia, umile, disposta al sacrificio e tutt’altro che famosa.

Chiaro che la differenza la fanno i buoni giocatori e più ce ne sono meglio è, poi se al comando c’è un buon allenatore capace di creare il gruppo tutto diventa se non più facile certamente meno proibitivo.

 

Dico questo perché potrebbe accadere che Grosso si riveli un ottimo tecnico e D’Amico un potenziale grande DS, il che equivarrebbe ad un mea culpa collettivo e a tanta cacca da mangiare per le dovute scuse (come non ne mangiassimo abbastanza per colpa della Società).

 

Eviterò di scadere quindi nel cattivo gusto di considerare ora inadatti allo scopo (che rimane esclusivamente la promozione diretta in A) calciatori come Almici, Laribi, Boldor, Crescenzi, Gustafson o chi arriverà in futuro.

Come sempre sarà il campo a dirci se Tony D’Amico avrà lavorato bene o male.

Il fatto che Grosso dichiari di essere soddisfatto dell’attuale organico è molto ma molto preoccupante visto che parliamo della seconda peggior difesa e di uno dei peggiori attacchi della scorsa serie A. E se non lo vede un Campione del Mondo rimango senza parole.

 

 

Per il momento le cose stanno così:

 

Setti ha fatto le sue scelte. Non erano quelle auspicate dai tifosi. Se ne è fregato ed è andato avanti per la sua strada.

Lui è il presidente e può farlo ci mancherebbe.

Purtroppo non c’è nessuno attorno che gli ricordi che le “sue” scelte negli ultimi tre anni hanno partorito solo umiliazioni, squallore calcistico, risultati due anni su tre devastanti.

 

Da qui il consiglio di lasciare quell’atteggiamento borioso e supponente: quanto visto nell’ultima stagione impone “recie basse e còa tra le gambe” e non quell’aria da sborone ranzanesco.

 

So che un giudizio sulla sua presidenza si deve basare sulla totalità della sua gestione, ovvero dalla promozione in A mandorliniana ad oggi.

 

Ci mancherebbe. Una promozione e tre campionati in A di cui il primo con un esaltante 10 posto sono tanta roba.

Erano gli anni d’oro.

Quelli in cui si programmava, si investiva, si spendeva, si vinceva.

Il perché tutto questo da tre anni non accada più è ormai il segreto di Pulcinella (ma si può dire solo protetti da un nickname).

 

A dire della società nelle ultime tre stagioni i circa 80 milioni di euro provenienti da paracaduti e diritti televisivi a cui vanno aggiunti gli introiti degli abbonamenti e degli sponsor e soprattutto le  decine di milioni derivanti da cessioni di calciatori,  sono serviti giusto giusto a tenere i conti a posto.

Il fatto in sè che insistano nel farci credere che il Verona ha costi di gestione di circa 35-40 milioni di euro l’anno è inaccettabile e questo continuo piangersi addosso non funziona più da tempo (e il boicottaggio dei tifosi alla campagna abbonamenti ne è la dimostrazione).

 

Investimenti non ne vedo, acquisti di giocatori che possano generare future plusvalenze nemmeno, centro sportivo lasciamo perdere.

 

“Ci sono i bilanci” dichiara la Società.

“Tante cose non quadrano” risponde Verona col Cuore.

 

“E le stelle (dalle gialle fiamme) stanno a guardare… “

 

 

 

 

2.389 VISUALIZZAZIONI

43 risposte a “E LE STELLE STANNO A GUARDARE”

Invia commento
  1. maurizio scrive:

    gente caparbia …. umile ….. disposta al sacrificio e tutt'altro che famosa! Setti, al momento, si è focalizzato a farsi prestare giocatori, non solo tutt'altro che famosi ma …. sconosciuti!

    1. Leonardo scrive:

      domanda…

      ma se il Bari fallisce i soldi di cisse' ghe li demo o emo risparmia' anca quei?
      poi i retrocede El Parma e El CEO e ne ripesca.
      settorello macumbero.

      1. andrea scrive:

        BRAVO MICHELONI
        MI CONFORTA MOLTO LEGGERE QUELLO CHE SCRIVI. SEI UN PERSONAGGIO PUBBLICO E STAI FACENDO DA TRAINO CON COMMENTI SEMPRE GIUSTI E OPPORTUNI AL MOVIMENTO DI NOI TIFOSI ORMAI NAUSEATI DA QUESTO PERSONAGGIO. DOVREMMO ESSERE NOI TIFOSI PROPRIETARI DEL NOSTRO HELLAS COME MANCHESTER I BARCELLONA..SPERO SI VADA IN C …BRUTTO DA DIRE MA FORSE SOLO ALLORA SAREMO TALMENTE SVALUTATI CHE FORSE QUALCHE BUON ANIMA CI ACQUISTERA

        1. pillolo scrive:

          ♩ ♫♩ ♫ Le stelle sono tante MILIONI di MILIONI, la STELLA (20+) di Maurizione, vuol dire ambiguitàààà ♪♫♩

          AlèAlèBumBumVivaVivaViva!

          • MAURO MICHELONI scrive:

            Più che confuso sono nero dalla rabbia… scusa se ho frainteso “Maurizione” con il sottoscritto nella battuta della canzoncina.

            • pillolo scrive:

              Nessun problema Mauro e voglio dare atto al fatto che ti sei scusato per l’errore, del resto, come si dice, capita anche ai migliori ;)

              AlèAlèBumBumVivaVivaViva!

          • MAURO MICHELONI scrive:

            L’ambiguità non mi appartiene. Se non sai leggere tra le righe è un problema tuo non mio.

            • mario scrive:

              Credo che “ambiguità” fosse riferito a Setti, non a Micheloni
              Mauro, per favore, fate partire una campagna mediatica su come gran parte dei soldi incassati da Setti non siano reinvestiti nel club (dove vanno a finire?). Di conseguenza il paracadute non viene utilizzato per i motivi per cui era stato creato. Se da Verona parte una buona campagna stampa vs paracadute (e in questo potrebbe aiutarci Damiano Tommasi) Setti ne avrebbe un danno doppio: quello economico (derivante dai mancati introiti del paracadute) e quello derivante dal fatto che gli altri presidenti (che avrebbero usufruito del paracadute) gli faranno terra bruciata intorno, rendendogli più difficile fare soldi con il calcio

              • pillolo scrive:

                grazie Mario, infatti Maurizione era riferito a Maurizio, mi sembrava chiaro, c’era anche il (20+) ad indicare i milioni, voleva essere un commento ironico, ma forse c’è troppo nervosismo che offusca la vista.

                AlèAlèBumBumVivaVivaViva!

                • mario scrive:

                  Anche la battuta era buona.
                  Comunque Setti va fermato. Uno schifo del genere, con “porcherie” fatte in modo così smaccato, non l’avevo mai visto.
                  E’ come un genitore che con il figlio che ha 5 in matematica, al termine del primo quadrimestre, gli riduce le ripetizioni del 50%, eppure dice “ma io voglio fortissimamente che mio figlio sia promosso”. E’ esattamente quello che ha fatto Setti con il mercato di Gennaio l’anno scorso. BASTA PRESE PER IL COOL

          1. die980 scrive:

            “E le stelle stanno a guardare” è uno splendido romanzo di A.J. Cronin. Si narrano le vicende di minatori abitanti di una fittizia (ma quanto mai reale) cittadina inglese. I personaggi principali, descritti in maniera esemplare, crescono in un ambiente difficile (primo novecento fino agli anni trenta) dove la carriera era agevolata per chi riusciva a non fare i conti con la propria coscienza. Arrampicatori sociali con un bel po di pelo sullo stomaco. Non molto differente da quanto accade oggi. La morale e l’etica da una parte, l’assenza di scrupoli dall’altra. Il bene contro il male, semplificando brutalmente. Ma niente viene dall’alto, la manna non arriva dal cielo ed il finale non è lieto. Tutto accade senza che una giustizia superiore rimetta le cose a posto. Le stelle appunto, rimangono impassibili, spettatrici degli accadimenti umani.
            Colgo l’invito di Micheloni alle più terrene stelle odierne, quelle gialle che dovrebbero far tornare i conti :) Temo tuttavia rimarranno a guardare pure loro. In ogni caso il paragone con il presidente di Carpi ci sta tutto. E indovinate un po da che parte sta il nostro??
            Vabbè, piccola divagazione letteraria…buona settimana a tutti i butei :)

            Diego

            • stefano 50/60 scrive:

              l ho visto tutto quello scenggiato a suo tempo ed era veramente ben fatto die980……esordiva sul piccolo schermo orso maria guerrini e un altro attore che fece anche carriera al cinema…(adalberto maria merli mi sembra)……tornando ai giorni nostri mi pare d aver capito poco e male certe notizie per le quali affossando la diga ed il parma tornerebbero su crotone e noi…..ma il parma era in B e caso mai, penso, verrebbe promosso il palermo come eprdente dei play off contro il frosinonacciomerdaccio che butta i palloni j campo….chi mi dice com è sta faccenda ?

            • Sick boy scrive:

              Complimenti Diego

            • MAURO MICHELONI scrive:

              Ti ringrazio per l’interessantissima delucidazione letteraria. Alzare il livello di tanto in tanto fa bene a tutti.

            • mario scrive:

              Complimenti per la cultura. A me pensare a minatori e Setti, fa venire in mente solo il piccone

              • die980 scrive:

                Mario…come non condividere il tuo pensiero. :D
                A spacar piere…altrochè!! Picconate a pioggia su chi rovina i nostri colori!!!

                • mario scrive:

                  Ocio alla querela. Se scrivessi quello che farei a Setti ne uscirebbero 10 anni di sceneggiatura gratuita a “criminal minds”.

            1. Tomhv scrive:

              Tessere rinnovate ??

              1. Mariino scrive:

                Dobbiamo restare tutti tranquilli e sereni intendo noi tifosi.Caro Mauro credo che sia ora di voltar pagina,nel senso che oramai tutti noi abbiamo chi più chi meno un’idea negativa del presidente ma credo che non dipenda solo dal fatto di come spende o non spende i soldi ma anche per quel suo atteggiamento per molti di noi che sa di sfida e indifferenza della nostra passione viscerale per l’Hellas.Io personalmente lo ritengo una persona inadeguata al Verona e pure mi sta antipatico e questo succedeva anche quando le cose sportive giravano a mille.Pero’ allora sicuramente non era al centro delle mie attenzioni.Ecco che se la squadra giocherà con voglia di lottare e spirito vincente e l’allenatore darà un gioco decente sarà più facile per me non pensare e farmi il sangue amaro per il carpigiano.Sia chiaro che il giorno che decidesse di cedere il Verona farò una balla magari insieme a qualcuno di voi.

                • MAURO MICHELONI scrive:
                • mario scrive:

                  Due campionati falsati (gli ultimi due in serie A), uno quello della promozione dalla B, in cui ogni giornata, prima di guardare la partita ti chiedevi: “ma giocheranno per cercare di essere promossi, o per acquisire la tranche di paracadute”. QUI SECONDO ME E’ PIU’ CHE PROBABILE L’ILLECITO SPORTIVO, e basterebbe poco per indagare: fare analizzare i flussi di scommesse verso il Verona, parlare tra i giocatori, e poi inviare tutto agli organi federali. Quando gli investigatori della federazione arriveranno davanti a Kean, e gli diranno “lei sarà squalificato per illecito”, scommettiamo che quello inizia a parlare? E’ EVIDENTE CHE CI SIANO ALTISSIME PROBABILITA’ DI ILLECITO, per la prima volta, dal 1903, abbiamo visto un presidente che, con la squadra che stava andando in B, invece che tentare qualcosa per tenerla in A, ha fatto il contrario: indebolimento al mercato invernale e nessun esonero allenatore. I GIOCATORI SONO PERSONE CHE VIVONO IN UN MONDO FATATO, NON SONO PERSONE PARTICOLARMENTE CORAGGIOSE, BASTA POCO PER FARLI PARLARE, CARI GIORNALISTI DI VERONA, VOGLIAMO INIZIARE A FARE INCHIESTE GIORNALISTICHE SUI POSSIBILI ILLECITI? NON CI VUOLE TANTO, PROPRIO PERCHE’ LE ANOMALIE SONO ULTRA EVIDENTI. ALTRO CHE VOLTARE PAGINA E DIMENTICARE: UN C.AZZO: TRE ANNI RUBATI, QUESTO E’ IL QUARTO. BASTA. INIZIARE A FARE INCHIESTE SUL POSSIBILE (E PIU’ CHE PROBABILE) ILLECITO SPORTIVO.

                  • Mariino scrive:

                    Io comunque non dimentico lo schifo,volevo semplicemente dire che ad ora solo chiacchiere e aria fritta da parte di tutti noi tifosi io per primo

                    • Mariino scrive:

                      Per quanto riguarda i giornalisti in generale aspetti da loro inchieste serie?Ma se si piscia no addosso solo per qualche domandina scomoda al carpigiano e company

                      • mario scrive:

                        Si sta creando un comitato di tifosi, siamo circa una ventina. Alcuni sono disposti ad autotassarsi, altri a manifestare. Qualcosa faremo, per primo cercare di contattare politici nazionali (Fontana sicuramente) per fare qualcosa. Il gruppo comprende un avvocato.
                        Cose semplici:
                        - stabilire se ci sono stati flussi anomali di scommesse non dovrebbe essere complicato
                        - Trovare un commercialista che sia in.c.azzato a morte con Setti non dovrebbe essere impossibile, o ne pagheremo uno
                        - Mettere pressione su Sboarina non dovrebbe essere impossibile
                        Non siamo delinquenti, siamo adulti che lavorano, stanchi e inc.azzati, di essere presi per il c.ulo da chi ci ha già rubato tre anni di vita (anche se, ovviamente non abbiamo solo l’Hellas) e dopo avere umiliato il nostro Club, lo ha anche sbeffeggiato dicendo: “tanto il Verona è stato anche in lega pro”, come se uno violentasse vostra sorella e poi dicesse “beh, ma in fondo era una p.uttana”. Mi spiace non essere commercialista, altrimenti il lavoro sui bilanci lo farei volentieri.
                        Per saperne qualcosa di più contattate il butel che gestisce il comitato “via i mercanti dal Tempio” cesarenh3@libero.it

                1. maxim scrive:

                  Caro Mauro, mi ricollego alle frasi iniziali del tuo post e al commento di Marino… penso che ora dobbiamo focalizzare la nostra attenzione al prossimo campionato. Quel peso che ci stiamo portando sulle spalle dobbiamo in qualche modo scrollarcelo di dosso…altrimenti non se ne va fuori. I “se e i ma” adesso non servono. Come non serve più prendersela con questo o con quell’altro: ormai la frittata è stata fatta e sappiamo tutti com’è stata indigesta. Non per questo dobbiamo certo dimenticare i tanti (troppi) errori fatti dal presidente e i suoi collaboratori. A questo punto ritengo che bisogna guardare avanti e dare un minimo di fiducia alla squadra che sta nascendo: in fin dei conti i ragazzi c’entrano ben poco per quanto successo…senza per forza andare a svegliare i fantasmi del passato. Dunque, abbonamento o no, diamo una mano a questi ragazzi cercando di sostenerli. Almeno loro. Dobbiamo dimostrare di essere “superiori” a tutto e a tutti. Questo dovrà essere il nuovo look del tifoso, perché noi non possiamo fare a meno dell’Hellas.

                  1. Targhebort scrive:

                    Concordo. Su D’Amico nutro tuttavia qualche dubbio, ma per coerenza, così come per Grosso non voglio partire prevenuto, lo stesso voglio fare nei confronti del nuovo DS. Ma l’ombra di Fusco che aleggia su di lui e sul Verona , ad ora, resta un’ipotesi molto probabile.

                    Sulla seconda parte di ciò che hai scritto credo che ormai l’idea che ci siamo fatti un pò tutti è che setti nei primi anni della sua gestione avesse chi gli copriva le spalle economicamente (Volpi? altri investiori? criminalità organizzata??) e quindi l’investimento di Iturbe, i contrattoni fatti a Gonzales (sic) e gli acquisti di un certo “pelo” glielo lasciavano permettere…poi è cambiato tutto e si è passati ai “parametri zero” o ai prestiti, spesso fine a se stessi.
                    Cosa sia successo al magliaro e a chi gli sta attorno non si sa (perlomeno io lo ignoro) anche se le ipotesi che sia stato “abbandonato” o che debba saldare debiti è la più accreditata…ma queste sono funzioni che dovrebbero svolgere i giornalisti.

                    Per me la gestione Setti resta fallimentare perchè semplicemente NESSUNA delle cose promesse a suo tempo quando si insediò, nel 2012, sono state mantenute:

                    Centro Sportivo —-> NO.

                    Consolidamento in A in stile Borussia Dortmund ——> Siamo in B.

                    Valorizzazione dei giovani—–> Venduti alla prima occasione o sbolognati in categorie minori. Al limite si può parlare di “valorizzazzione dei giovani DI ALTRE SQUADRE” (l’affare Kean su tutti).

                    Potenziare il settore giovanile—–> Primavera ignobilmente retrocessa.

                    SEI SOLO CHIACCHERE E PARACADUTE MAGLIARO.

                    1. Marco Caroli scrive:

                      In questo momento i bigonci sono tutt’altro che deserti

                      • mario scrive:

                        Dalle “Brigate Gialloblu”, ai “Commandos Tafazzi”, che tristezza. D’altronde il presidente lo merita: visto l’ultimo splendido campionato di A, si è prodigato in tutti i modi per non farci retrocedere, i giocatori hanno combattuto fino all’ultima giornata, e si sono allenati duramente. Siamo retrocessi per un pelo, tenendo viva la speranza fino all’ultimo minuto dell’ultima giornata. A testa alta, con dignità, retrocessi ma con i tifosi fieri di noi. OPS, SCUSATE ERA L’ULTIMO VERONA DI BAGNOLI, QUELLO RETROCESSO NEL 90′, ALL’ULTIMA GIORNATA A CESENA DOPO AVERE BATTUTO, IN RIMONTA, IL MILAN DI VAN BASTEN, A CUI TOLSE TRE PUNTI SU 4.

                      • ciccio2 scrive:

                        bene! Significa che al tifoso si può far di tutto. Contenti noi.

                      1. enzo scrive:

                        @Marco Cairoli
                        purtroppo la gente ha l'anello al naso e non vede più in là del proprio… naso

                        1. Katanaman scrive:

                          Grosso non ha nessuna possibilità.Ne sono certo.su di lui e la squadra si riversa solo qualche particola del bottino. il resto se lo giocano con coca colombiana tagliata al 90 per cento.La rivendono nelle piazze italiane spacciando merda in parole povere..

                          • mario scrive:

                            Semplicemente i soldi li utilizza per i suoi affari. Ci fu un tifoso che riportò come, da quando è presidente del Verona, Setti abbia acquistato azioni della azienda di cui NON è unico proprietario, ma socio
                            IN PIU’ CI SONO EVIDENZE CHE FANNO SOSPETTARE CHE L’ANNO SIA STATA PERSEGUITA LA RETROCESSIONE:
                            - squadra debole già in partenza
                            - indebolita a Gennaio
                            - unico giocatore che segna (Pazzini) tenuto in panca
                            - giocatori fatti giocare fuori ruolo (Fares falso nueve)
                            - Inspiegabili black out nelle partite decisive (es: Cagliari)
                            - clamorosi errori individuali in partite decisive (es: Caracciolo a Ferrara)
                            GIORNALISTI: VOGLIAMO INIZIARE A VERIFICARE SE CI SIANO STATI FLUSSI ANOMALI DI SCOMMESSE, anche considerato che: non sappiamo chi siano stati i misteriosi investitori dei primi anni; siamo gestiti da napoletani e la camorra guadagna anche con le scommesse
                            PARLIAMO CON I GIOCATORI? VEDIAMO SE ESCE QUALCOSA?

                          1. Silvio Burro scrive:

                            Ogni uno el pol esprimar la propria oppinion,ma non se pol difendar el faccendiere in sto modo!!! me vien da pensar mal…

                            1. enzo scrive:

                              più che ruba "distrae", e anche se non c'è scritto chiaramente lo si evince

                              • MAURO MICHELONI scrive:

                                Anche questa una tua libera interpretazione.
                                Scrivo in italiano e contestare X entrate al confronto di Y uscite sa al massimo di mancati investimenti in giocatori di qualità superiore. Di ruberie e/o distrazioni non ne ho mai parlato. Mettermi in bocca cose non dette è pratica inutile e sterile.

                              1. Maxrugo scrive:

                                Scrivi: Erano gli anni d’oro.
                                Quelli in cui si programmava, si investiva, si spendeva, si vinceva

                                Mi spieghi quali maggiori “investimenti” Setti ha fatto l’anno del decimo posto in A rispetto all’anno della prima e della seconda retrocessione?

                                Io non ricordo grandi spese ricordo giocatori a parametro zero (Toni) ricordo giocatori sconosciuti o quasi presi in prestito (Iturbe Romulo) e poco altro.
                                Ricordo un allenatore da voi criticato per il brutto gioco che siete riusciti a far esonerare (quello si un grande errore).
                                Sostanzialmente la differenza erano i risultati che come sempre determinano l’interesse del tifoso per i bilanci pochi chiari. Fino a quando ci sono le vittorie dei bilanci e di eventuali ruberie non frega un ca22o a nessuno.

                                • mario scrive:

                                  Un grande allenatore Mandorlini? Non gli ultimi due anni, passati a difendere in 10 al limite dell’area
                                  Spiegami come mai, adesso, con 20 milioni di paracadute, i soldi delle cessioni, i soldi di Jorginho, noi ci ritroviamo con Boldor, Matos e giocatori acquistati da squadre fallite. LA DIFFERENZA TRA SOLDI INCASSATI E SOLDI SPESI, DOVE VA A FINIRE? PERCHE’ SONO STATE ALLESTITE SQUADRE DI M.ERDA, CHE CI HANNO FATTO FARE CAMPIONATI DI M.ERDA, PERCHE’ I SOLDI INCASSATI DA SETTI, SONO ANDATI DA ALTRE PARTI? DOVE?
                                  NON E’ RUBARE QUESTO? SE NON E’ RUBARE CHE COSA E’? SPECULARE, CHIAMIAMOLO SPECULARE, ASSORBIRE TUTTO IL DENARO POSSIBILE DAL CLUB, REINVESTENDOCI QUEL TANTO CHE BASTA A NON FARLO FALLIRE, PER POTER CONTINUARE A SPECULARE. “IL PARASSITA IDEALE”. E ALLORA MEGLIO LA LEGA PRO, ALMENO QUANDO GUARDAVAMO UNA PARTITA CON IL CONTE PRESIDENTE, NON AVEVAMO IL DUBBIO, CHE, SE PERDEVANO, LO FACEVANO PER PRENDERE IL PARACADUTE. BASTA. IO MI SONO ROTTO IL C.AZZO DI VEDERE “CAMPIONATI SCENEGGIATA” PER FAR GUADAGNARE SETTI, E SOTTOLINEO SETTI, NON IL VERONA. BASTA.

                                1. Maxrugo scrive:

                                  Hai fatto 4 posto in 10 giorni ribadendo gli stessi concetti, ok abbiamo capito Setti ruba.

                                  • mario scrive:

                                    Diciamo che Setti incassa “100″, investe nel club “2″, dove finiscano i “98″, non si sa. Non so se sia rubare, Ma è Verona che deve muoversi, e in parte ci sono gruppi organizzati che si stanno attivando, al fine di:
                                    :
                                    1) DIMOSTRARE CHE RETROCEDERE HA FATTO GUADAGNARE SETTI (tramite analisi bilanci fatte da commercialisti) > attivare politici > interrogazione Ministro sport > se possibile campagna stampa (anche con coinvolgimento di Tommasi, che ha costruito la sua immagine sull’etica, ed è di Verona) > per cercare di eliminare il paracadute

                                    2) DIMOSTRARE, CONTI ALLA MANO, FATTI DA COMMERCIALISTA, CHE C’E’ UNA DIFFERENZA TRA ENTRATE E SPESE PER IL CLUB, CHE NON SI SA DOVE FINISCA > con un legale, se ve ne siano i presupposti, segnalare il tutto alle autorità competenti

                                    3) VERIFICARE, SEMPRE TRAMITE PROFESSIONISTI DI SETTORE, SE CI SIANO FLUSSI ANOMALI DI SCOMMESSE SULLE PARTITE DEL VERONA

                                    4) FARE PRESSIONE SUI POLITICI NAZIONALI DI VERONA PER METTERE UN PO’ DI “PEPE AL SEDERE” A SBORARINA, CHE ALMENO PRETENDA SUBITO IL SALDO DEI DEBITI DA PARTE DI SETTI

                                  1. Cesare Settore Superiore scrive:

                                    Ghe ci ripete gli stessi concetti per 10 giorni (4 post) e ci lecca el cul e se mette a 90° nei confronti della terza societa’ piu’ vincente di sempre per anni. Nonostante ai piu’ sia piu’ lampante la disastrosa situazione e a dir poco preoccupanti le sue intenzioni, sto rottinculo el continua a averghelo sempre qualche suo paladino con el prosciutto (intero, no na fettina) davanti ai oci.
                                    Pazienza. I e’ rimasti davvero in pochi, e qualcuno dei leccaculo el s’ha anca autoepurato da solo da sto blog. Spero che se riesca a far scapar via el bandito al piu’ presto. Perche’ se el dovesse andar via da Verona solo dopo aver perso anca l’ultimo dei so lecchini eunuchi, pori noialtri!

                                    1. MAURO MICHELONI scrive:

                                      Lo stai dicendo tu. Io non l’ho mai detto.

                                    Lascia un Commento

                                    Accetto i termini e condizioni del servizio

                                    Accetto i termini sulla privacy

                                    *