12
ago 2018
AUTORE micheloni
CATEGORIA

Uncategorized

COMMENTI 47 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.567

NON È QUESTO IL NOSTRO TORNEO… ma bisogna far presto.

Personalmente ho sempre considerato la Coppa Italia un’enorme spreco di tempo ed energie fisico-mentali al punto da tirare un sospiro di sollievo ad ogni eliminazione.

Quando non hai praticamente nessuna probabilità di arrivare in fondo e con in più la formula della gara secca sempre in casa delle più forti, la scelta migliore è uscire prima possibile così da dirottare tutto il lavoro sull’unico obiettivo importante della stagione, la promozione diretta in serie A.

Ma così è come la vedo io ovviamente.

Certo uscire al primo test importante contro una formazione di Lega Pro seppur candidata al ripescaggio in B, fa male e mette a nudo le tante criticità che una così imponente rifondazione in termini di nuovi giocatori, inevitabilmente crea. Meglio adesso che poi comunque.

Ho già ribadito in un mio precedente post come Fabio Grosso non abbia potuto contare su una struttura di squadra pre esistente.

Il parco giocatori ereditato dalla gestione Fusco-Pecchia era di una mediocrità imbarazzante, così come il livello di gioco espresso.

Bisognava resettare e ripartire da zero. Lo si è fatto ma questo ha un prezzo.

 

Serve tempo e un grande lavoro per amalgamare il gruppo, dare un’identità di gioco, affinare i mille dettagli che nel calcio di oggi fanno la differenza. Solo dopo la qualità dei singoli peserà come deve sull’esito finale.

 

Non mi preoccupa quindi che una buona squadra di Lega Pro che vale una mediocre di B, abbia messo in difficoltà un Verona tecnicamente superiore come organico ma ancora  totalmente disorganizzato e lungi dall’aver trovato meccanismi, organizzazione e sistemi di gioco efficaci.

 

Seguo da troppi anni il calcio per non sapere che più giocatori nuovi corrisponde a più tempo per far quadrare il tutto. E nessun tecnico possiede la bacchetta magica per abbreviare i tempi

Dawidowicz è qui da una settimana così come Marrone, Ragusa da due, Henderson e Balkovec idem (considerato che solo il 1 agosto hanno ottenuto il regime di svincolati e hanno potuto allenarsi con il gruppo).

Troppo poco per pretendere un’identità di gioco e di squadra.

 

È un Verona “work in progress“ e non è quindi il caso di aprire sterili processi alla prima difficoltà.

 

Chissà che un rinvio anche di una/due settimane dell’inizio del campionato di B non sia benefico al tecnico per portare la squadra ad un livello atletico ottimale e che questi pochi giorni dalla chiusura del mercato facciano chiarezza sulle situazioni ibride che male hanno fatto al Verona lo scorso anno e vorremmo sinceramente non rivivere.

 

E perché no, magari vedere qualche ulteriore rinforzo (personalmente in fatto di esterni di difesa tra Eguelfi, Almici, Balkovec e Crescenzi non vorrei per paradosso arrivassimo a rimpiangere Souprayen).

 

D’Amico ha fatto in generale un buon lavoro, ma va detto subito: “non è tutto oro quel che luccica” e lui lo sa.

 

1.567 VISUALIZZAZIONI

47 risposte a “NON È QUESTO IL NOSTRO TORNEO… ma bisogna far presto.”

Invia commento
  1. andrea scrive:

    MICHELONI
    non sono asolutamente daccordo sul discorso coppa italia. Intanto e sempre un trofeo e sono sicuro che se avessi battuto il catania l umore sarebbe stato ben diverso. E una vetrina importante invece e se arrivavi avanti con una squadra di serie a poteva essere una soddisfazione. Se no se non cinta niente vai a dire che non la facciano e bella finita..non tornero sul discorso abbonamenti perche e stato detto di tutto e di piu..tifo hellas da una vita e sentir dire a me e ad altri che siamo tifosi da tastiera vuol dire essere ottusi e arroganti. E dire che quest anno c e una squadra secondo me di merda non vuol dire tifare contro ma anzi essere realisti lerche VOI ABBONATIXche avete coi vostri soldi aumentato le casse del mantova dovete farvi una ragione che questa È una squadrazza neanche lontana parente di quella di due anni fa..e non servono i discorsi tipo..servono 10 o 12 partite in serie b e si vedra…ma fatemi il piacere..el strassar ha gia bene in mente cosa fare e voi siete linfa vitale per lui..non c e futuro con questo…non ci sono acquisti..centri sportvi ..stadio novo..un caxo de un caxo..quando lo avrete capito allora non contesterete piu noi tifosi da tastiera…che pero fino ad adesso abbiamo avuto ragione sui risultati

    • MAURO MICHELONI scrive:

      Da quanti anni arrivano alle semifinali sempre le solite big? Per questo non conta niente. Se poi per qualcuno è una bella gita andare in trasferta a San Siro o altri mega stadi è ben altro discorso.

    • Simone scrive:

      Al di là dei discorsi riguardanti le promesse fatte e disattese di questa dirigenza, e al di là del giudizio dato (e che secondo me non si può ancora dare, si possono fare alcune constatazioni tra cui le più importanti sono che si sono presi tot giocatori di medio alta categoria, questo dice la loro storia, per alcuni recente -e quindi da dimostrare- per altri meno) sulla rosa di quest’anno, due anni fa, tra sfavori arbitrali in serie per noi e a favore per altre per quasi tutto il girone di ritorno, siamo saliti come secondi con Nicolas (meglio lo scorso anno che due anni fa, che non aveva di fatto alternative), Pisano (reduce da una stagione da dimenticare, spesso infortunato e finito poi col fare per lo più panchina nella B inglese), souprayen (non credo servano commenti), bianchetti (idem, tanto che a gennaio Ferrari, che pure non mi sembra beckembauer, fu una manna), Fossati (buono per la categoria ma come prime sensazioni non lo cambierei con henderson), Rómulo (fuori categoria, certamente), Bessa (giocatore che veniva dal Como ultimo e retrocesso in B, di qualità che ha fatto ad ora un solo campionato da protagonista, ovvero quello), Zuculini Bruno (che in Europa ha fallito ovunque, pure in Grecia e nelle seconde categorie spagnola e inglese, qui è stato determinante dal suo arrivo a gennaio), Luppi (che veniva dal Modena retrocesso e si è ripetuto pure l’anno scorso, mi nol cambio ad ora né con Matos, né con Cissé, né con Ragusa, e probabilmente neanche con Lee), Siligardi (anche lui veniva da un campionato da dimenticare e lo scorso anno panchina a Parma, con noi protagonista solo quell’anno), Caracciolo (difensore da B che avevi allora è anche adesso, con un po’ di esperienza in più), Pazzini (unico anno positivo negli ultimi 5 per lui quello di due anni fa, ma con un’evidente declino nel girone di ritorno, come sostituto aveva Ganz, che veniva da una buona stagione a Como ultimo in B ma lo scorso anno un solo gol se non erro ad Ascoli). Poi i vari Troianiello, Boldor, il perenne infortunato buon Franco Zuculini, l’andato Gomez, e i non ancora titolari Valoti e Fares. Par mi ghe vol fantasia a dir che non si può riuscire a costruire una squadra migliore di quella, nel complesso. Poi che ci si riesca o meno non lo so, ma nessuno ad ora può saperlo con certezza.

    1. andrea scrive:

      Altolago
      quello che mi da da pensare non e come si comporta setti ma l assoluta indifferenza di chi dovrebbe agire e mi spiego…il magliaro pensa che una societa di calcio visto che e lui il proprietario sia un rapporto padrome e dipendenti..SBAGLIATISSIMO…intanto gli abbonati hanno un credito verso di lui..gli mettono in borsa dei soldi e lui ha il DOVERE..di fare tutto ler allestire una squadra di livello..senza pensare che il paracadute gli viene assegnato con lparametri che tengono conto degli abbonati e dell impotrtanza della piazza..quindi lui ha dei DOVERI PRECISI nei nostri confronti..QUI NON SI DICE CHE SBOARINA deve andare con la postola a chiedere lumi.pero smuovere le acque si puo..una delegazione di tifosi potrebbe chiedere di essere ricevuta dal sindaco per esporre la grave situazione.Sboarina potrebbe convocare Settiper definire il discorso rate dello stadio e sentire cosa ha intenzione di fare per centro sportivo e stadio..servirebbe ripeto per smuovere questo nulla in cui lui ci sguazza..noi lo sappiamo gia cosa fara anche in futuro..è che Sboarina secondo me e un debole..tosi poteva piacere o no ma con tosi vedresti gia molto che si muove ne sono sicuro
      .

      1. andrea scrive:

        altolago e luciano
        la risposta secondo me e semplice. Ha visto che operando in una certa maniera puo giadagnare molto nel calcio. Per questo ha preso anche il mantova se no se non guadagnava chi glielo faceva fare…il male è che e lui che ha il 100% e quindi non c e neanche un assemblea di soci che possa controllarlo..questanno credo che si puo mettere via tranquillamente 10 ml di euro..e nemmeno si sa niente delle sue operazioni finanziarie..tutto muto..altro che campedelli..questo ha i santi che lo proteggono..

        • altolago scrive:

          Andrea el vero mal lè che nessuno ma prorpio nessuno el ga el coraio (par adesso) de andar a fondo dela question (me riferiso ai giornalisti ovviamente).
          Scometo che se el dovesse andar via (mi prego tuti i giorni anca se no so miga come se fa) vegnaria fora en quatro e quatro oto tuti i altarini.
          Quindi ancora par en poco acontentemose de farne tor par el cul.

        1. LUCIANO scrive:

          Sono desolatamente deluso! Ho visto una sintesi della partita di Catania e mi sono accorto, per nostra sventura che abbiamo giocato in casa di una squadra di livello superiore al nostro. Le categorie ora non contano, però prendere dei goal simili, con 4 difensori (i nostri, se si possono chiamare così) e 2 loro attaccanti. Vedere certe cosa mi mettono una tristezza che rasenta il volta stomaco. Poi stamani, 5 minuti fa, guardo i siti dove appaiono le notizie del calcio mercato e vedo che una città come Ferrara e con la squadra che avrà acquistato una diecina di giocatori di un certo livello mi fa fare una domanda dentro di me. Ma come fanno loro a permettersi tutto ciò è noi ad arrancare nei bassifondi del calcio professionistico. Quanto dovremmo ancora soffrire?

          • altolago scrive:

            Ciao Lucianoi.
            Te te fe na domanda che la ga una risposta semplice semplice. El so presidente l’investi soldi: soi, dele banche e dele televisioni.
            Quel del Verona no l’investi gnente; soldi soi no ghe ne, dele banche no se ne parla e dele televisioni (paracadute o quant’altro) no se sa che fine i fa.
            Nel calcio de oggi o te ghe potere economico o bisogna che te te indebite. Sennò cosa entreto a far?
            Lè la domanda che se se dovaria far, giornalisti par primi. Ma che nessuno (de quei che podaria domandarghelo) el ghe farà mai: “parchè te tiento el Verona se no te investe e no te ghe nè da investir? Parchè?”

          1. andrea scrive:

            simone
            ho letgo quello che hai scritto..regolaare che non sono assolutamente daccordo..l andato gomez..ganz dal como..ti ricordo che ganz era uno dei piu ambiti e gomez tuttaltro che andato..e infatti siamo arivati secondi..luppi superiore a matos..pazzini superiore a di carmine..siligardi discontinuo ma talentuoso..valoti superiore a laribi..ma questo e un parere mio..comunqje ripeto li sei arrivato secondo…e senza voler fare la grola ma essendo realista scommetto quello che vuoi che finiamo a centro classifica…a meno di chissa quale miracolo a gennaio..se vuoi scommetto la cifra che ti va meglio..

            • Simone scrive:

              Sulla nuova squadra si va a opinioni. Io ho già detto la mia inbtal senso. Guardando a quello che i nuovi arrivati hanno fatto nelle loro ultime stagioni, mi viene da dire che se non arrivassimo almeno ai playoff sarei deluso. E al contempo, lo sai bene, diffido da chi ci dà come “quei più forti “, perché vedo altre formazioni di livello (alcune a mio avviso anche superiore) che potrebbero fare anche meglio di noi. Inoltre ogni anno in questa categoria ci sono delle sorprese (che non di rado vengono dalla C) e altre che hanno lavorato bene sul mercato. Transfermarkt può dare un’idea, seppur con tutti i suoi limiti. Io penso tra le altre cose che il Verona possa trovare delle difficoltà soprattutto nella prima parte del campionato perché, com’era comunque giusto fare, ha cambiato tantissimo, e non è mai facile amalgamare velocemente una squadra nuova (8/9 elementi della squsata titolare non c’erano l’anno scorso). Sulla squadra di due anni fa ho solo analizzato i campionati fatti dai sotto citati negli ultimi anni, anche altrove. E la mia conclusione, che per altro sostenevo già allora, è che nel complesso (al di là di Rómulo) si può costruire una squadra migliore di quella volendo. Che questa lo sia naturalmente sarà tutto da vedere, chiaro.

            1. avanti i blu scrive:

              Targhebort sa vuto rispondarghe a uno che scrive “sará un altro anno anomimo se la va ben” senza ancora aver visto gnanca na partia de campionato (no é sta fato neppure el calendario) e probabilmente senza aver mai visto zugar nessuno dei novi (e magari anca dei veci) .. no te resta che scorlar la testa e passar oltre

              • Targhebort scrive:

                Appunto.

              • Maxx scrive:

                Siamo tutti delusi dalla scorsa annata, Jack; essere fastidiosi è abbastanza normale.

                Ma sembra che molti “tifosi” dell’Hellas siano contenti delle disgrazie col solo scopo di poter dire “io l’avevo detto!”. Miserie, miserie e miserie.

                Io rispetto moltissimo chi, figlio del Bentegodi e con grande dolore, ha rinunciato a farsi l’abbonamento.
                Ma ritengo che chi non si fa l’abbo e sputa addosso a quelli che, SOLO per amore dell’Hellas (ovviamente non di setti) se lo sono fatto, faccia parte di quei 38.000 che QUEST’ANNO hanno deciso di non farselo.

                Ciao avanti.
                Fai un fischio quando sei su.

                • Parmenide scrive:

                  Così come quelli che dopo la vittoria contro Stabia hanno sputato addosso a chi non s’è fatto l’abbonamento…
                  Questo clima di tutti contro tutti non mi pace e dimostra la pochezza di una tifoseria unita ed esaltata solo quando le cose vanno bene.
                  Eliminati dal Catania…..ma le giustificazioni sono già partite! Storia già vista anche lo sorso anno…. Hahahaha

                  • Simone scrive:

                    Che la tifoseria da anni sia in uno stato di confusione decadente ormai è una sensazione che personalmente covo da molto. I fattori sono molteplici, e temo che la libertà di parola permessa dal web, che ha creato un meccanismo di esasperazione virtuale a volte delirante, spesso autocompiacente (ma inconfessabile) quasi collettiva sia, e non l’avrei mai pensato fino a qualche anno fa, uno di questi fattori.

              1. Parmenide scrive:

                https://www.tggialloblu.it/pages/726515//hellas_verona/setti_in_b_tutti_match_duri_sara_tosta.html
                … Una bella dichiarazione di chi mette le mani in avanti! Bravo Presidente…… Scommetto che il Mantova sarà promosso e noi no…. Del resto la B e’ molto dura… Hahahahaha

                1. Mariino scrive:

                  Caro Altolago,il mio era solo un commento alla partita,niente piu’.Il fatto che a me non piaccia grosso come allenatore è oramai risaputo.Sta a lui e i ragazzi che allena farmi cambiare idea .vedremo nel proseguo…

                  • altolago scrive:

                    Marino no torla sul personale.
                    Però me par impossibile che se continua a no capir la realtà.
                    La squadra lè partia par Catania la mattina de domenica che gnanca la più derelitta de serie C la faria na roba del genere. Mi la interpreto come disinteresse totale ( de ci? de Grosso o de setti?). Pazzini tegnuo en panchina (elo Grosso o setti che decidi che el to sugador più importante no el ga miga da entrar da subito? No ela miga na roba sa vista l’anno scorso?).
                    Ma qua se continua a disquisir de l’alenator e dei sugadori e se continua a lassar da parte el responsabile primo de sta situasion.
                    Come ela che na settimana fa andava tuto ben e adesso va tuto mal? Na via de meso magari…….
                    Comunque quando se capirà che tutto el mal el vien dal fumador de sigari el sarà sempre tardi. Entanto scanemose sul resto che lu el ridi de gusto,
                    E el paracadute lè restà serà o cissà dove lè atterrà trallallero trallallà………

                    • Mariino scrive:

                      Si sono d’accordo con che dal piadinaro possa essere arrivato l’ordine di non passare il turno,ma perdio almeno fingere de giocarsela

                  • Mariino scrive:

                    A proposito di Grosso,io sono convinto che sia stato scelto non per i suoi meriti,ma perchè la dirigenza sapeva con molto anticipo che il Bari sarebbe stato escluso dal campionato di b.Grosso avrebbe con il suo ingaggio portato e convinto molti giocatori decenti del bari a venire da noi a costo zero.Cisse interessava all’allenatore ma rischiava di non venire al Verona perchè c’erano altre offerte.Per questo è l’unico giocatore del bari che è stato pagato un prezzo di cartellino.

                    • Mariino scrive:

                      E aggiungo che Sogliano è stato determinante in tutta la faccenda e ha dato sicuramente una mano al nostro si fa per dire ds D’amico

                  1. Bepi scrive:

                    tutto molto condivisibile

                    1. Targhebort scrive:

                      La mia tesi sul fatto che “se el Verona el perde meio, par dimostrarve che go reson” si sta avvalorando sempre di più. Poi queso sito è veramente infestato di troll e di gentaglia che esce allo scoperto proprio in queste situazioni, cialtroni da non dare nemmeno bado.

                      Sulla partita di ieri non do giudizi perchè non l’ho vista, rimane una sconfitta che comprensibilmente lascia un pò di amaro in bocca (me rabio anca quando el Verona el perde le amichevoli figuremose le partìe ufficiali) com’è giusto che sia, ma poi penso che siamo al 13 di Agosto e quindi tutto scivola via. Ottima l’analisi di altolago che condivido in toto.

                      Il mio metro di giudizio per questa fase della stagione è sempre Hellas Verona – Equipe Romagna 0-1 dell’estate del 1999 con Cesare Prandelli in panchina, superfluo quindi soffermarsi ed andare oltre.

                      Dare a Grosso del “Pecchia 2″ adesso, è un’ offesa gratuita, infarcita di prevenzione e speranza che il Verona perda e faccia schifo…insomma tradotto in: schizofrenìa allo stato puro. Al momento l’unica cosa che possiamo dire, con buon senso ed equlibrio è che la squadra è stata costruita per tentare la risalita (cosa tutt’altro che semplice), che stravincere la serie B è molto difficile (come invece scritto da Vighini il Censore) e che una squadra nuova in tutti i reparti ha bisogno di tempo e pazienza.

                      Accantoniamo la Coppa Italia, prendiamoci la meritata sconfitta (a quanto detto dall’allenatore) e serriamo i ranghi per un campionato che finalmente è alle porte.

                      /=\.

                      • PierinoFanna scrive:

                        Dare del Pecchia a Grosso è una semplice constatazione.

                        • Targhebort scrive:

                          Pierino, al 13 di Agosto è una constatazione faziosa ed inopportuna, degna di uno scribacchino qualunque. Tra due mesi, all’evenienza, tireremo le prime somme, positive o negative che siano.

                          • k scrive:

                            d’accordo,par noialtri che emo perso e che ghemo notevoli carichi de lavoro l’è el 13 agosto-de riflesso uno el se domanda: e par el catania che el ga notevoli carichi de lavoro e che l’è-fin a prova contraria- in serie C e inoltre che l’ha vinto contro una retrocessa dalla A elo mia el 13 agosto?

                            • Targhebort scrive:

                              Sicuramente è il 13 di Agosto anche per il Catania così come l’era el 5 agosto par la Juve Stabia…eppure dopo el 4-1 ho letto tantissimi commenti della serie ” eh ma lè na squadra de serie C” , insomma a rigirar la frittata purchè la sia in linea col proprio insindacabile modo de vedar le robe.

                              La realtà lè che sempre di calcio estivo si tratta, dove, i risultati, vanno sempre doverosamente presi con le pinze, sia nelle vittorie che nelle sconfitte. Ieri, secondo gli addetti ai lavori, è stato un brutto Verona, senza tanti giri di parole. Bene (anzi male), e alora scomissiemo a darghe addosso pesantemente all’allenatore (Grecchia, Pecchia 2) e ai szugadori (strassi) così de paca? Su quali parametri se pol giudicar ad oggi Grosso come il nuovo Pecchia? La gente la gà da spiegarle ste robe qua, altrimenti prima de scrivar, la gà da connettar el servel, o al massimo contar fin a vinti.
                              E’ il più classico atteggiamento di chi parte prevenuto, e oserei dire il più odioso quando si tratta di mettersi a discutere su qualsiasi argomento trattato.

                              Ad ora non abbiamo elementi sufficienti per mettere già alla gogna pubblica allenatore e giocatori. Solo una manciata di amichevoli e un paio di partite di Coppa con luci ed ombre. Fine. Non serve vomitar cagade par poter dir al mondo de averghe reson, perchè qua conta star visin ala squadra e basta.

                      1. mario scrive:

                        Concordo su quanto scritto da Micheloni, ormai la coppa Italia è diventata solo un business, nessuna possibilità, per una squadra piccola, di arrivare in fondo, perché si fanno giocare le squadre più deboli in casa delle squadre più forti. Meglio essere usciti. Per il Verona sono comunque preoccupato, anche se la squadra mi sembra attrezzata per risalire. E poi speriamo qualcuno compri. Inoltre mi auguro il campionato rimanga a 22 squadre

                        1. k scrive:

                          qua te pol tirar fora cessi come souprayen,fares e nicolas ma resta sempre el fatto che la difesa da anni l’è un groviera .
                          o ghemo el dono de tor tuti i pezo difensori che ghe in giro o el baston nol sa dirigere l’orchestra.
                          azz,forse l’è parchè no ghemo un bellusci in squadra(ex manchester c.,barcelona e real….)

                          1. altolago scrive:

                            Pierino e Marino.
                            Io quest’anno non ho rinnovato l’abbonamento, ho fatto i conti, dopo circa 48 anni praticamente consecutivi.
                            Non l’ho rinnovato per non ritrovarmi come (soprattutto verso la fine del campionato) l’ultimo anno a tifare praticamente contro tutti purchè finisse in fretta l’obbrobrio al quale stavamo assistendo.
                            E’ un sacrificio? Si, per me enorme. Ma la mia contestazione va contro la società e i suoi accoliti, non contro la squadra .Piuttosto che entrare a sacramentare sto a casa. In trasferta solo per gli amici e il piacere di visitare altri posti.
                            Avere cambiato il 90% della squadra, lo ribadisco, non semplifica il lavoro di chi deve assemblare partendo da 0.
                            Prima di cominciare a ricontestare preferisco dare tempo all’allenatore e rimandare almeno dopo la quinta, sesta partita per capire se saremo di fronte ad catapecchia2 o a un nuovo Prandelli.
                            C’è purtroppo un clima talmente avvelenato che riesce difficile anche discutere.
                            Semmai questo è il vero problema. E io punto le mie ostilità contro chi ha ridotto così il Verona. Per il resto continuerò a tifarlo e difenderlo.
                            L’importante è che setti sparisca, anche a costo di fallire.
                            Ciao butei, che el dio del balon el ne le manda bona.

                            1. PierinoFanna scrive:

                              La Coppa Italia è un obbrobrio. Ma noialtri non siamo da meno.
                              Purtroppo sarà il solito campionato anonimo (se la va ben).

                              1. altolago scrive:

                                Per quanto riguarda la coppa italia la vedo come te. E’ una formula orrenda che mette sempre praticamente le stesse squadre a giocare dai quarti in poi. Giocare contro una grande una partita non credo cambi l’opinione o la fede dei tifosi.
                                Dopodichè trovo allucinante (o divertente) l’atteggiamento di molti al primo ostacolo.
                                Fino all’altro ieri era diventato quasi impossibile criticare la società in particolare dopo la partita con la juventus (ops no il castellammare di stabia). Squadrone, da serie A immediata, grandi acquisti ecc.
                                Oggi che siamo tornati sulla terra quasi quasi succede il contrario.
                                Un tempo la preparazione prevedeva le prime partite contro le squadre delle montagne, poi contro qualche grande dove prendevi qualche legnata e poi il campionato con tante sorprese soprattutto all’inizio. Era la normalità.
                                Oggi bisogna vincere contro chiunque e da subito sennò va tutto in mona.
                                Che gli acquisti siano giusti o sbagliati lo dirà il campo in campionato.
                                Io sono sempre convinto che questo allenatore sia bravo. Mettere assieme tanti giocatori diversi non è facile.
                                Per quanto riguarda Pazzini, suvvia un pò di realismo. E’ evidente che si sta facendo (come l’anno scorso) quello che la società vuole: Pazzini deve andare via (ma senza proclami) e quindi è inutile insistere su di lui.
                                Se ci sono colpe sono e saranno solo di questa squallida dirigenza.
                                E comunque tira sempre al bello nel paese dei bastonati e contenti.

                                • Mariino scrive:

                                  rimane il fatto che i nostri hanno fatto un solo tiro in porta in tutta la partita,coppa italia o amichevole decidi tu

                                1. Stefano scrive:

                                  Targhebort…mi auguro di cuore che tu abbia RAGIONE …ma di perdere partite ufficiali SONO PARECCHIO STUFO (e ho rinnovato pure l'abbonamento). COMUNQUE FORZA HELLAS

                                  1. Flavio scrive:

                                    La volpe e l’uva..

                                    1. die980 scrive:

                                      ..non è questo il nostro torneo…però le figure de me**a si :)

                                      avanti tutta

                                      Diego

                                      1. Gnune scrive:

                                        una cosa è avere degli strumenti da accordare, un'altra è avere il direttore d'orchestra sordo.

                                        1. nenovr scrive:

                                          lo fa a suo interesse

                                          1. nenovr scrive:

                                            Par mi el problema lè naltro: te pol anca averghe uno squadron in tuti i reparti, ma se dopo dall’alto il burattinaio che muove i fili lo fa suo interesse …ecco che lo squadron no lè più tale…

                                            1. Stefano scrive:

                                              Totalmente in disaccordo….È da diversi campionati che da noi le sconfitte ci sono servite per crescere, anzi direi proprio il contrario.

                                              1. Tomhv scrive:

                                                Completamente in disaccordo stavolta … mi voio andare avanti in coppa perché le sempre un prestigio andare a giocare contro grandi squadre e poi serve a dare entusiasmo al pubblico ( e ghe ne de bisogno o no ?? ) se poi la mettiamo sul piano tattico le utile per testare il vero carattere della squadra ( molto poco ahimè) .. se vincevamo avresti fatto lo stesso post ?? Non credo visto che dopo la roboante vittoria coi stabiesi non l’ho visto.. adesso vedremo se almeno si ritorna sul mercato in entrata ovviamente.. e comunque penso che se avessimo giocato in casa ( diritto sacrosanto e nessuno ha protestato) forse avremmo visto un’altra partita.. ciao

                                                1. Di fiera stirpe scrive:

                                                  secondo me invece si vedono già grandi lacune di Grosso. quando perdi 2-0 a fine primo tempo con una squadra nettamente inferiore non puoi non fare neanche un cambio e lasciare il pazzo in panca, Inoltre si comincia già con le formazioni ad effetto stile petecchia (Silvestri in panca…)

                                                  1. Robyz scrive:

                                                    Se poi cominciamo a inserire terzini e togliere punte quando perdi 2 a 0….. sembra un pecchiano déjà-vu….

                                                  Lascia un Commento

                                                  Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                  Accetto i termini sulla privacy

                                                  *