28
ott 2018
AUTORE micheloni
CATEGORIA

Uncategorized

COMMENTI 21 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.152

È DOMENICA… ANDIAMO ALLA MESSA GIALLOBLÙ

In nome dell’Hellas, del Verona e del Silvestri Santo.

 

(In piè)

Il Verona ha vinto… Halleluja

Di Carmine ha segnato… Halleluja

Silvestri “monstre”… Halleluja

 

PARABOLA DEL GIORNO “Dal Vangelo secondo Grosso”

“In quel tempo il Signore (inteso come Mister) predicava ai fedeli che non serviva un vecchio apostolo da 178 gol in carriera, 4 gol e 15 partecipazioni in Champions League e convocazioni in Nazionale Azzurra, per entrare in paradiso. Ma i discepoli che egli aveva scelto non sembravano all’altezza del vecchio campione-saggio e il popolo rumoreggiava. Venne però il “giorno della rivalsa. Il prescelto segnò finalmente il suo primo gol in gialloblù, mentre l’anziano saggio rodeva su una panchina insieme ad altri esclusi. Il Signore (sempre Mister) alzò quindi la mano al cielo e lasciando intravedere un terzo dito, rivolto agli uomini (tifosi) di poca fede esclamò: “Tiè”.

(Sentà)

OMELIA ( a cura del sottoscritto Padre… di mio figlio tifoso dell’Hellas”.

Cari fratelli e sorelle (cugini no) “E venne quindi il giorno della vendetta del Signore (Mister sempre). Accettiamolo fratelli. È tornato in pó di sereno nella casa gialloblù. E ciò è cosa buona. La strada è lastricata di difficoltà e percorrere il cammino accompagnati dal maligno che ripete che il purgatorio (Serie B) non è alla fine poi così male come sembra, non è affatto semplice. NO cari fratelli. Il paradiso esiste… basta solo cacciare il maligno. Dio è buono e giusto. Abbiate fede, un modo… a modo suo lo troverà”.

CORO: “ Io Credo Risorgerò…”

 

ATTO DI DOLORE:

Dawidowicz imbarazzante… Signore Pietà.

Tuptà zero tocchi palla… Signore Pietà.

Gustafson semplicemente inutile… Signore Pietà.

 

Ricordiamo ora i nostri fratelli che non sono più con noi.

CORO (braccia in alto): “…e quando i blu, saranno in ciel”

 

ATTO DI SPERANZA (in piè, sentà, come volì…)

La vittoria corrobora lo spirito e l’anima… “Sia lodato il Signore”.

Grosso con i cambi è innegabilmente scarso… “Padre perdonalo, non sa quello che fa”.

 

MISTERO DELLA FEDE

“Dio, liberaci dal male”… (tu sai…)

 

ATTO DI FEDE: CORO: “Hellas, Hellas quando in campo scenderai…

” SCAMBIO DEL SEGNO DI PACE: Grosso cerca Pazzini…. Pazzini… Pazzini… ma ndo stà?

 

Alla fine comunque resta la vittoria.

Ringraziamo quindi il Signore (Mister) per il ritrovato successo e con lui osanniamo insieme:

Santa Fortuna… “Osanna”

Santa Curva Sud… “Osanna in casa e fuori”

San Guisuga… Osanna nell’alto dei conti.

 

La messa (gialloblù) è finita andate in pace ” (ovvero al bar a bèar lo spritz”)

 

P.S. Mi scuso con i puristi della fede per aver osato oltraggiare il rito della Santa Messa in chiave ironica. Vorrei dire che andrò a confessarmi per il carattere pseudo blasfemo del post, ma essendo la confessione, sacramento istituito dall’uomo (Papa Bonifacio VIII) e mai citato sia nella Bibbia che nel Vangelo. preferisco chiedere perdono in privato direttamente all’unico e solo Mega Presidente Universale che io riconosca: DIO.

1.152 VISUALIZZAZIONI

21 risposte a “È DOMENICA… ANDIAMO ALLA MESSA GIALLOBLÙ”

Invia commento
  1. Buganse scrive:

    Scusate tutti per questa mia intromissione “dottrinale”. Prometto che non darò seguito alla cosa. Mi ero ripromesso di non scrivere più niente almeno fino all’inizio del girone di ritorno ma è stato più forte di me. Torno nell’oblio.

    1. Buganse scrive:

      Caro Emanuele – e dopo chiudo perché non credo che questo sia il posto adatto dove discutere i queste cose. Qua se parla de balón – l’unica cosa giusta che hai scritto è “approfondire”. Ecco approfondisci e studia, prima di venire qua ad insegnare il magi(mi)stero della chiesa romana. Citi versetti senza cognizione di causa. Lassa perdar, va là, fate un giro al Bottagisio. E guarda che non te pensi che son un TDG.

      1. Davide scrive:

        Buonasera,
        Nostro Signore Gesù Cristo istituì il Sacramento della Confessione dopo la Sua morte. Al riguardo si può leggere il Vangelo di Giovanni capitolo 20 versetti dal 19 al 31.

        • MAURO MICHELONI scrive:

          Gentile Davide,
          Ciò a cui si riferisce, tratta del potere di perdonare agli Apostoli e ai loro successori. La parola “confessione” non è in alcun modo presente, così come “l’obbligo” della confessione ai sacerdoti, pratica istituita da Papa Bonifacio VIII.
          Le deduzioni, quali che siano, sono implicite all’esegesi di qualsiasi testo sacro.
          Mi stimola l’argomento ma il blog tratta di un argomento profano quale il calcio.
          Complimenti comunque per la conoscenza biblica che apprezzo e le fa onore.

          • Emanuele scrive:

            Buongiorno Mauro,
            tra le tante citazioni a riguardo:
            Gv 20, 22-23. “Ricevete lo Spirito Santo; a chi rimetterete i peccati saranno rimessi e a chi non li rimetterete, resteranno non rimessi” .
            2Cor 5, 18 . “Tutto questo però viene da Dio, che ci ha riconciliati con sé mediante Cristo e ha affidato a noi il ministero della riconciliazione”.
            Secondo me ci può stare un po’ di ironia delicata anche sulla Santa Messa, ma un po’ di umiltà su quello che non si conosce male non fa. Approfondire fa bene,
            un caro saluto

            • Cesare Settore Superiore scrive:

              Dal vangelo secondo il nostro unico dio, Germano Mosconi:
              A1) Se venite avanti vi do un pugno…
              A2) Chiudi quela porta li, prima che me incazza…
              A) Ma chi è quel mona che sbatte la porta…
              Le altre citazioni non le posso indicare qua, senò el buon Micheloni el me banna.
              Mantovan magnanebbia da carpi, comprete l’elicottero e vola alle Azzorre, dai!!!

        1. die980 scrive:

          Buondì…
          non so esattamente il perchè ma sento che stiamo ormai sfiorando il ridicolo.
          Davvero abbiamo una vita sportiva così triste che non riusciamo a toglierci Pazzini dalla nostra mente?
          Non è che stiamo tenendo in panchina Ibra o Hazard…

          Diego

          • Maxhellas scrive:

            e togliersi Setti dal cuore, no?

            • stefano 50/60 scrive:

              e magari dai colgioni ?

            • die980 scrive:

              pręgo?
              cosa vorresti dire con “togliersi Setti dal cuore?”
              Personalmente ho sempre pensato e scritto che il vero problema del Verona non siano giocatori, allenatori o preparatori ma primo fra tutti il presidente.
              Il pesce puzza sempre dalla testa e il Verona emana un tanfo mefitico da anni…

              • Maxhellas scrive:

                Esatto.

                Peccato si a la fonte da cui emana il puzzo la principale causa del Pazzini in panca degli ultimi 2 anni…..

                Vinceremo comunque a Graz……..

                • Simone scrive:

                  Maxh, sinceramente mi penso che buona parte degli allenatori farebbe giocare Kean al posto di Pazzini, esatto. Il problema è che io giocatore per età ed esperienza non poteva essere pronto da subito, e fatalità quando ha cominciato ad ingranare el s ha fatto mal (o così i n ha dito), non avendo più nemmeno Pazzini come alternativa. Non a caso la Juve non lo molla per meno di tot (e no i è mia proprio pochi). E no, non esiste una regola ferrea su come gestire gli attaccanti di una certa età. Toni a Firenze non era titolare prima di venire qui ma fece una gran stagione segnando otto gol di cui nessuno su rigore con una media gole/minuti giocati da primo della classe. E di esempi ce ne sarebbero altri, nella storia. A quell’età un attaccante può essere gestito, specie se fisicamente non è un giocatore perfetto e può essere quindi maggiormente a rischio.

                • Maxhellas scrive:

                  Scusa, Diego, ma secondo te l’anno scorso Kean era na valida alternativa a Pazzini? Dai gol fatti non si direbbe.
                  E Petkovic?

                  Quindi, secondo quanto la logica suggerisce, se la migliore alternativa non la metti in campo (e quindi non puoi vedere se funziona o no, esattamente come quest’anno), ma gli preferisci un Kean o un Petkovic qualsiasi (l’anno scorso) o un Tupta (buon prospetto, ma prospetto rimane) e Di Carmine (vediamo quanto segnerà da qui in avanti, in caso mi ricredo), quale ragione può esserci per escludere un Pazzini se non fargli venire voglia di guardarsi intorno?
                  Un attaccante ha bisogno di continuità per funzionare, soprattutto all’età di Pazzini. Se gliela togli in pratica non gli restano che 2 alternative: rimanere fino a fine contratto senza giocare e ritirarsi il giorno dopo la scadenza o trovare una squadra dove possa giocare con continuità rinunciando a una parte dell’ingaggio.

                • Simone scrive:

                  Mi no si mia se st’ano Pazzini in b el stia fasendo panchina par ordini dall’alto. So solo che due anni fa molti i disea che l’era uno da gestir (in b) e el zugava sempre, e che l’anno scorso l’ha fatto mal (anche in Spagna, campionato notoriamente più facile tra l’altro per un attaccante ma dove alla fine l’ha gioca meno che qua), e che quindi davanti nol podea mia esser lu la soluzione. Qua ghe due vie par veder la cosa: 1. Pazzini l’è forte, l’è utile alla manovra e el fa tanti gol (fatto smentito lo scorso anno, come tutti i 4 precedenti ad esclusione dell’anno de b specie nel girone d’andata), 2. Pazzini nol podea esser sufficientemente utile per la A e una società seria che lo capisce in tempo se vuole lottare seriamente per restare in A va sul mercato e si prende un attaccante di categoria come fece per esempio il Cagliari con Pavoletti o il Parma con Inglese. Mi son per la seconda ipotesi per esempio. Solo che se la società in questione no la g ha i soldi o no la vol mettergheli par far un’operazione del genere, vol dir che in A te ghe ste solo se gira la fortuna e non perché ghe una reale forza e organizzazione da A sotto.

                • die980 scrive:

                  Max…lungi dal me fare polemica. Davvero…
                  ma siamo così sicuri che sia un ordine di scuderia lasciare in panchina Pazzini? E quale sarebbe lo scopo….? Sfinirlo moralmente perchè se ne vada? E quando mai un 34enne se ne andrebbe con il lauto stipendio che piglia??

          1. IL SAGGIO DICE scrive:

            Oh, visto che siamo tutti in po’ pigna nell’ ano , mi pregio di comunicare che non si dice ” il pesce puzza sempre dalla testa ” ma ” il pesce inizia sempre a puzzare dalla testa “. Nel frattempo, guardando alla classifica di A, noto che il Chievo sta cercando di raggiungere il mito dell’ Edera Veronetta negli anni 80 e 90. Chiudere il campionato in negativo potrebbe essere una Nuova Favola da raccontare ai nipoti. Il suino , in seguito ai dolori nella zona bassa causatigli dalla Sua squadra, é forse assente per trattamento di sbiancamento anale, per tornare l’ anno prossimo piú bianco dell’ Omino. Noi si va ai playoff. L’ importante é arrivarci non spompi.

            1. Cesare Settore Superiore scrive:

              Un vecio proverbio dise “scherza con fanti e lascia stare i santi”.
              E allora scherzemo con fanti, anzi coi fantocci (o fantozzi?).
              Neanche 2 mesi fa questo blog l’era costantemente invaso da tristi presenze tipo alex e cinghiale bianco. Pronti a spalar merda a destra e a manca, a romparbi coioni su tutto, a giurar sulla assoluta innocenza de recie de goma e dei tristi in genere.
              E’ bastadi 2 mesi de merda la penalizzazione, disa-ventura e la certezza che ormai la favoletta le’ finida par essar sparidi. Che i se le sia compra’ la maia de CR7?
              A proposito de tristi, le’ proprio vera che quando le robe le va ben, tutti grandi, tutti furbi, tutti a dar lezioni, tutti a tirarsela. Come cambia el vento, tutti sparidi.
              Si caro Betteghella, ghe l’ho anca ti, nonostante mai una volta in vita mia abbia mai scritto sul to triste blog.
              A quando la prossima lezione di purezza e integrita’?
              Nel frattempo, i vende svariati elicotteri de seconda man, senza paracadute in dotazione ma a prezzo abbordabile. Vuto mia che la merda umana paron dei magnanebbia el decida de torsene uno anca lu?

              • MAURO MICHELONI scrive:

                Carissimo… non è certo questo il luogo per disquisizioni teologiche.
                Sono conscio della provocazione, ma in separata sede avrò piacere di erudirti sulle mille bugie che ci hanno propinato in proposito.
                Sui “Fanti” il discorso non fa una grinza.

              • stefano 50/60 scrive:

                Cesarone el rayban vestido come fedez el podarea aver comprado l elicottero del paron del leicester che poro can el ghera inzima lu invesse…ah che roia la fortuna, no orba ma tanto roia….

                • stefano 50/60 scrive:

                  ah me desmentegavo Cesarone, i tristi ì stà dimostrando che cambiandose le mudande sensa lavarse el cul la spuza e la rufa le resta….le mudande iè le bandiere a strissie e spuza e rufa iè lori……de profundis…

              1. bigoloto scrive:

                Cesare settore superiore, niente altro da aggiungere.

                1. andrea scrive:

                  Micheloni
                  come ha detto Cesare i santi bisogna lasarli star..l unica messa che te pol prenotar l e quela da morto..l hellas e morto come nostro signor in croce…non so quando ma si risorgerà un giorno…x ora non resta che sperare che el strassar el se dissolva nella nebbia…prego x questo..

                  1. gian scrive:

                    Dawidowicz….. partito da titolare non ha fatto male. Pretendere di farlo entrare nel finale e che entri subito in partita,visto la struttura fisica,è una follia. Tupta…..ricomincemo con la gente fuori ruolo… Gustavson speremo faccia meglio. Grosso….stendo un velo pietoso

                  Lascia un Commento

                  Accetto i termini e condizioni del servizio

                  Accetto i termini sulla privacy

                  *