29
nov 2018
AUTORE micheloni
CATEGORIA

Uncategorized

COMMENTI 57 Commenti
VISUALIZZAZIONI

2.126

TIFOSI CONTRO SETTI… E IL SINDACO DI VERONA?

Lo sciopero in blocco della tifoseria Gialloblù nel Black Friday col Palermo va in archivio, tra i vergognosi silenzi dei media nazionali e le spallucce di Setti, il quale evidentemente soddisfatto della prestazione della squadra, va avanti senza cambiare nulla di nulla.

Grosso è oramai indifendibile e la dichiarazione “abbiamo fatto meglio delle altre retrocesse”, da la misura della sua inadeguatezza e della sua megalomania. Uno che guarda a chi sta peggio anziché chi lo sopravanza (e sono tante squadre) è esempio di mediocrità umana ancor più che tecnica.

E ora? Come dar seguito alla contestazione giunta ad un punto di non ritorno?

Tutti i tifosi Gialloblù chiedono alla Curva Sud di non fermarsi e dettare le linee guida della protesta contro Setti.

Diciamo subito che le idee espresse dai tifosi in questo e altri blog non sono mancate.

Dalla “CALSETADA”, ovvero lo sventolio di calzini in ogni ordine di posti dello stadio, accompagnata da cori e slogan anti-Setti…  al ”TUTTI FUORI” nelle partite casalinghe da qui alla fine del torneo… a tante altre iniziative che non sto qui ad elencare ma tutte intese a far capire al presidente-padrone, che il popolo gialloblù è, ora e sempre, contro di lui.

Nessuno può cacciare Setti, ma egli deve capire che la sua avventura in gialloblù è destinata a consumarsi in un clima perennemente teso, fatto di interminabili contestazioni, nonché di una crescente disaffezione che già inizia a presentare il conto (vedasi lo stato in cui versa l’Hellas Verona Store, desolatamente vuoto anche nelle ore di punta, per la gioia della Macron ecc.)

In tutto questo manca tuttavia un attore rimasto sino ad oggi defilato, disinteressato, immobile.

Sto parlando del primo cittadino di Verona, il Sindaco Federico Sboarina.

Hai voglia a dire che l’Hellas Verona è patrimonio della città, simbolo di 115 anni di storia sportiva e fede calcistica per intere generazioni, passate, presenti e future.

Un patrimonio relegato da qualche anno nel limbo della mediocrità e senza uno straccio di progetto per il futuro.

All’appello di chi ha detto basta, manca solo la “citta” nella figura dell’Amministrazione Comunale.

Chi meglio del Sindaco può convocare Maurizio Setti e chieder lui conto di una situazione destinata solo a peggiorare?

Credo gli convenga farlo, e in fretta anche,  prima che il popolo gialloblù interpreti il suo immobilismo come una sorta di sua complicità con il patron del Verona.

In attesa di conoscere le direttive della Sud, restiamo uniti… Benevento sarà con tutta probabilità il capolinea dei sogni.

 

2.126 VISUALIZZAZIONI

57 risposte a “TIFOSI CONTRO SETTI… E IL SINDACO DI VERONA?”

Invia commento
  1. world scrive:

    quanti sono i tifosi del verona ? quanti di questi vanno allo stadio ? quanti di questi sono abbonati (7000) e di questi quanti sono frequentatori della curva ? e ancora quanti di questi frequentatori della curva tempesta solitamente di messaggi i vari blog di micheloni vighini e barana ? qualche decina. questo per dire che a parte i deliri di onniscenza dei 3 indicati, che si permettono di giudicare tutto e tutti dall’alto della loro qualifica professionale, chi continua a spargere sentenze sono una piccolissima parte delle migliaia di persone che tifano verona. personalmente a 60 anni dopo 45 anni di stadio mi permetto di dire che alla prossima partita del verona in casa io entro. e non perchè sono pro o contro setti , ma perchè io voglio vedere la partita dopo aver speso i soldi per l’abbonamento, al di la del giudizio di tutti voi. già molte altre partite non sono potuto entrare per la squalifica della curva (non dimentichiamocelo questo…), ed ora non accetto imposizioni da alcuno, soprattutto da voi piccola minoranza dei tifosi del verona che vivete appesia a queste tastiere. aver disertato lo stadio non è servito a un cazzo. sono rimasto fuori pure io, inutilmente.un saluto a micheloni, giornalista, presentatore di festival di san remo e perito elettrotecnico, che vive altrove. ai vari vighini, micheloni e barana consiglio de darse una calmada……..ma chi cazzo siete voi !!!!!

    • bruce scrive:

      Ti prego di rispondere mettendo tutti i tuoi dati compreso il codice fiscale, MA CHI CAZZO SEI TU? nON TI veRGOGNI?

    • bardamu scrive:

      Abbonato dal 1975, tornato in curva sud dopo alcuni anni da girovago in altre postazioni, venerdì ho aderito convintamente alla dimostrazione decisa dai butei e mi sono anche recato assieme ad altri amici all’orario convenuto sotto la curva.
      Tralascio ogni commento su quello che è avvenuto in quell’oretta scarsa perché non mi pare questo il luogo per farlo.
      Anche non fossi stato d’accordo con l’iniziativa non sarei entrato per solidarietà con chi del tifo è tradizionalmente il custode più accreditato in tutti gli stadi, ma soprattutto per quanto ci riguarda.
      Per il futuro spero anch’io che vengano decise altre forme di protesta, ma non certo per le motivazioni addotte da te, che non condivido né nella forma né nella sostanza.
      Lo spero egoisticamente perché mi piace vivere lo stadio, anche se quest’anno il clima non è certo quello degli anni migliori.
      Sul fatto che la protesta non sia servita a niente non sono d’accordo.
      E’ stata una dimostrazione potente della distanza ormai incolmabile tra questa società e la tifoseria del Verona.
      Non mi aspettavo che cambiasse qualcosa, sarebbe stato clamoroso che la società si fosse ravveduta a fronte della contestazione.
      Ma far finta di nulla sarebbe stato indecoroso prima di tutto nei confronti di noi stessi.
      E sono inoltre convinto che rimarcare in modo sempre più netto il proprio dissenso alla lunga porterà dei risultati.
      Sempre Forza Verona!

    • Maxhellas scrive:

      World, forse ti è leggermente sfuggito che curva Sud e resto del tifo organizzato hanno INVITATO i tifosi a non entrare, senza impedire l’ingresso a nessuno. Neanche a te, credo, visto che circa 200 persone (settori ospiti escluso) c’erano dentro.

      Se vai in Curva, sai benissimo come me e come tutti gli altri che la frequentano e che l’hanno frequentata, che si corre il rischio di qualche chiusura per provvedimenti disciplinari. Quindi, se la cosa ti infastidisce, ci sono molti altri settori dove puoi accomodarti.

      Io frequento il blog e, mettiti l’anima in pace, come tanti altri che lo fanno ho frequentato anche lo stadio per parecchio tempo (da Verona – Torino di coppa Italia dell’agosto 1978). Ho smesso di farlo negli ultimi 3 anni per non dare soldi a Setti: una scelta sofferta, ma secondo me necessaria. E che non obbligo nessuno a condividere, rispettando chi invece ha scelto di continuare ad abbonarsi: capisco l’amore per il Verona, semplicemente perché è ciò che sento anch’io.

      Credo però che siamo tutti convinti che l’attuale proprietà del Verona sia gravata da comportamenti quanto meno opachi e che un ricambio sarebbe auspicabile. Il rischio è di finire molto male. E quelli del tuo “chi cazzo siete voi?” sono semplicemente appassionati dei colori gialloblu che, esattamente come me e, credo, come te stanno facendo quello che possono per sensibilizzare e coinvolgere la gente sui pericoli che corre il nostro amato Verona finché sarà nelle mani di questo pagliaccio di Carpi.

    1. Hellas Gig scrive:

      io concordo con quanto proposto più sotto da uno dei nostri.
      Alla prossima partita in casa tutti DENTRO lo stadio con un giubbotto giallo.
      dimostriamo così che non siamo rimasti fuori perché la squadra perde, ma perché tutti compatti rispondiamo ad una linea comune, qualsiasi essa sia.
      Ovviamente l'azione dovrà essere preceduta da adeguata pubblicità in modo che se ne parli sui vari media.
      Credo che la macchia di colore uniforme e ben visibile non possa non essere notata.
      Inoltresarebbero costretti a parlare anche dell'azione precedente dei tifosi.

      1. Gianni scrive:

        "da la misura…" è scritto in modo sbagliato, il "da" va accentato e scrive cosi: "da' la misura".Infatti in questo caso il "da' " non è preposizione ma verbo.

        • IL SAGGIO DICE scrive:

          Peró da’ scritto cosí , come ha fatto lei , apostrofandolo, é imperativo. Saggità

          • Simone scrive:

            Dà accentato va scritto così. Ed indica la terza persona (es.: egli dà una mano). Da’ apostrofato indica la seconda (sarebbe un “dai” troncato – es.: Saggio, da’ una mano a Gianni). Detto questo, su società e tifoseria: sulla prima credo non serva altro per capire che bisogna aspettare la vendita per sperare in tempi migliori. Sulla seconda, personalmente sono in attesa per capire meglio se la direzione presa dalla stessa sia buona e credibile oppure no. Ad ora reputo impossibile dare giudizi in un senso o nell’altro su questo punto.

        1. Bruno scrive:

          don’t feed the trolls

          1. Cesare Settore Superiore scrive:

            Parole sante Bruno.
            Parole sante…

            1. Jack scrive:

              Ciao Mauro, ho letto velocemente gli interventi e mi sembra che nessuno abbia commentato il riferimento al sindaco. Che sia perché è come non esistesse o perché ha autorevolezza scarsa?
              Sia come sia, personalmente troverei sgradevole e fuori luogo ogni intervento politico.
              Non ho bisogno di loro per alimentare il mio disprezzo nei confronti di S., e la protesta l’ho iniziata quest’estate non rinnovando l’abbonamento

              1. andrea scrive:

                dice il saggio
                bravo hai fatto un bel servizio. ti auguro buona pasqua e invece della saggità un cesto de ovi duri e cogliombe

                1. andrea scrive:

                  il saggio dice
                  cominciamo col dire che io di titoli dopo quasi 50 anni di stadio anche se non inquadrato in un tifo organizzato come la curva, e dopo molte trasferte, ne ho molti di piu di uno di 20 anni che solo xche da due è inquadrato nel sistema e ha fatto 4 trasferte si ritiene portatore di simboli. Questo e il fatto. Se io domani vado in curva sono il tenutario del tifo. Altrimenti non sono niente. Vorrei ricordarti che dopo un anno orrendo la curva niente ha fatto e che questanno la protesta è partita da tanti che come me non si sono abbonati e quindi anche noi la nostra parte l abbiamo fatta. Stai tranquillo che se avessi tempo una protesta la saprei organizzare anche io, non credere. Chiudo dicendo che se setti vendera curva o non curva, lo farà con chi vuole e quindi del parere della curva se ne frega.. come di tutti noi del resto. Io non mi sono mai riconosciuto solo nella curva. Lo stadio pieno l anno dello scudetto non era solo curva….e gli altri erano quelli del ceo in trasferta???

                  • IL SAGGIO DICE scrive:

                    Hai pienamente ragione. Talmente tanta che a questo punto devo dirtelo : é stato Simone a chiedermi di farti compagnia. É in ferie fuori dall’ Italia. Ho solo finto di darti contro per non lasciarti solo fino al 3 dicembre. Tieni duro. Bruno é molto simpatico. Parla con lui. Saggitá

                  1. Maxhellas scrive:

                    Situazione Store oggi ore 12:20 circa: Presente un bambino e, credo (non l’ho visto) verosimilmente un adulto all’interno.
                    Ah, anche 3 commesse intente a guardare il proprio smartphone ed una che seguiva il bambino.

                    Passerò anche stasera verso le 17:30 e vi aggiorno.

                    Ah, non posso fare foto per problemi di privacy, ma se qualcuno dei “contestatori” della foto volessero fare dei sopralluoghi personalmente, potremmo confrontare i risultati.

                    Ciao e Forza Verona! (ed ovviamente Setti va in cul!)

                    1. maurizio scrive:

                      (quel che va dentro) assurdo! che il saggio dica che per protestare ….. bisogna avere i titoli! Andrea … inutile discutere con una persona del genere

                      • Bruno scrive:

                        Maurizio,
                        siccome si capisce che condividi lo spirito della protesta e che non hai timore di esporti, ci terrei a farti capire che in questo momento le azioni personali di protesta hanno una utilità collettiva di scarso valore.
                        Ho pensato, come fartelo capire?
                        Mi è tornato ripetutamente alla memoria un fatto storico che molti conoscono e che sono sicuro il buon Prof. Decio Corubolo ti avrebbe raccontato volentieri.
                        Gli Spartani, racconta Erodoto, non apprezzavano chi si staccava dalla falange durante il combattimento, perché la ricerca della gloria personale non doveva mai e poi mai pregiudicare la compattezza della falange.
                        Pensa all’amaro destino di Aristodemo di Sparta, il quale, essendo tra i pochissimi sopravvissuti alle Termopili, divenne inviso agli spartani: nonostante volesse riconquistare il suo onore gettandosi da solo nella mischia con disperato coraggio, durante la successiva battaglia di Platea, da morto non riuscì comunque ad ottenere il riconoscimento di onori da parte della sua amata Sparta.
                        Mi sembra che questo esempio sia adatto, facendo ovviamente le dovute proporzioni, alla nostra situazione: non è il momento dei personalismi, le azioni civili di espressione di disappunto verso la Società che tiene in ostaggio il Verona vanno condotte in modo compatto.
                        E siccome non per caso ci chiamiamo Hellas, non finisco mai di meravigliarmi del fatto che i valori del classicismo ellenico non ci ingannano mai, né ci tradiscono: rimangono sempre la nostra stella polare.
                        Con questi pensieri nella mente e con questi valori nel cuore, non possiamo che riconoscere che “Fare quadrato” è stata un’ottima frase per lo striscione di protesta, complimenti a chi l’ha pensata. Richiama alla mente la falange spartana, la testuggine romana e, più vicino al nostro tempo, i quadrati inglesi che resistettero alle cariche napoleoniche e che furono i veri autentici artefici della vittoria di Waterloo.
                        Per questo io ti dico sinceramente che la tua preziosissima azione di protesta sarà utile al Verona mille volte di più se ti unirai agli altri (anche se naturalmente a volte potremo non condividere le singole azioni, dobbiamo restare compatti).
                        Ti abbraccio e forza Hellas Verona!

                      • IL SAGGIO DICE scrive:

                        Ma db ( dal bon) , o avete la sclerosi arteriosa e non capite, o non volete capire. Potete fare quello che volete, ma sará sempre una goccia nel mare perché nessuno o quasi vi seguirá. É chiaro, cosí? La Curva ha parlato e venerdí, in diretta televisiva nazionale, c’ era UNO STADIO DESERTO, a parte pochi crumiri che hanno rischiato di rovinare tutto. Questi crumiri poi magari sono convinti che uno stadio vuoto non abbia dato fastidio alla presidenza, ma gente che agita calzini in una cittá dove la metá dei ragazzi porta i jeans ad altezza acqua in casa e le sneakers senza calze, potrá turbare il presidente. Assurdo. DB ( dal bon) , facciamo cosí : Andrea, Maurizio,siccome vi vedo convinti delke vostre possibilitá e dell’ inefficienza dei direttivi della curva, lasciate i vostri numeri di cellulare qui, scrivete la protesta che volete organizzare e poi attendete che vi contattino. Vediamo cosa ne esce fuori di meglio di UNO STADIO VUOTO in diretta nazionale.

                      1. Bruno scrive:

                        Oh quanti nuovi nick madama dorè oh quanti nuovi niiiick

                        1. Altolà-gol! scrive:

                          1) MICHELONI, non doveva non scrivere più? E’ stato un finto canto del cigno in modalità “ragazzina adolescente che vuol farsi notare piangiucchiando?”
                          https://blog.telenuovo.it/mauro-micheloni/2018/11/03/non-ne-vale-la-pena-non-cosi-io-mi-fermo-qui/

                          2) Le idee di cui parlate su questo blog se non sono mai state accolte, varrebbe la pena di chiedersene il motivo no? Forse siete meno seguiti di ciò che pensate, vittime di egocentrismo, o forse, ma forse, non è che le fa giusto un fià cagar?
                          LE CALSETADE, TIFAR VILLAFRANCA, ANDAR A MANTOVA….ma ve credì veramente rivoluzionari con ste robe?

                          3) “Vedasi lo stato in cui versa l’Hellas Verona Store, desolatamente vuoto anche nelle ore di punta”
                          Ora si può essere settiani (ammesso che veramente ce ne siano, leggenda a cui solo voi credete ancora), anti-settiani, abbonati, non abbonati e quant’altro, è fuori ombra di dubbio che gli affari allo store abbiano vissuto tempi migliori, ma far passare una FOTO SCATTATA DI NOTTE come testimonianza della desolazione e abbandono da ora di punta…IL FONDO L’AVETE RAGGIUNTO MOLTO TEMPO FA, CONTINUATE A RASCHIARE? Fermatevi finchè siete in tempo, o abbandonate la nave…

                          • Parmenide scrive:

                            Mi auguro che dopo aver scritto tutte queste “perle” ti sia stata pagata la fattura che hai inviato al tuo Padrone…

                          • MAURO MICHELONI scrive:

                            1) ho chiesto un segnale che non c’era e senza il quale “non valeva la pena” continuare. Il segnale c’è stato e io non mi tiro indietro… anzi sto in prima fila.
                            2) Egocentrismo? Ho presentato un Festival di Sanremo ciccio… pensi abbia bisogno dei consensi di un blog per dare un senso alla mia vita? Pensa ai grandi successi ottenuti nella tua che è meglio.
                            3) foto scattata di notte all’Hellas Store? Dimmi quante magliette Macron ha visto in giro sino ad oggi?
                            4) “il fondo lo avete raggiunto tanto tempo fa”, quindi la seconda persona plurale dovrebbe dirmi che tu non sei un tifoso dell’Hellas.
                            5) ma non sei nemmeno un tifoso del Chievo. Con la bocca piena di cacca per una retrocessione quasi certa non avresti fiato da spendere per le nostre disgrazie… quindi?
                            6) Juventino forse? NO… saresti per dirla alla Fantozzi un “coglionazzo” a perdere tempo su un blog del Verona. Quindi?
                            7) QUINDI… VEDI DI CAMUFFARTI MEGLIO LA PROSSIMA VOLTA E DI AL TUO CAPO CHE COME INFILTRATO FAI CAGARE.

                            • Altolà-gol! scrive:

                              Niente da fare, troppo difficile.

                              Festival di Sanremo, era meglio perseguire quella strada.

                              Magliette Macron magari poche, ma non significa che abbiate il diritto nè l’autorevolezza di parlare di “STORE DESERTO ALL’ORA DI PUNTA”. Il giornalista fa cronaca, voi vi prodigate tali ma raccontate le fiabe, e questo ne è un lampante esempio, peccato che ci sia gente che ahimè vi crede.

                              Il fondo, lo AVETE, voi di Telenuovo, raggiunto tanto tempo fa: ghe semo adesso?

                              Lascia stare lo spionaggio, le missioni sotto copertura e le robe da film hollywoodiano…

                              P.S.
                              “ho chiesto un segnale che non c’era e senza il quale “non valeva la pena” continuare. Il segnale c’è stato e io non mi tiro indietro… anzi sto in prima fila.”

                              PRIMA FILA? DALL’ALTRA PARTE DEL MONDO? GESTENDO UN BLOG? MA SITO SERIO? E’ QUASI PIU’ CONVINCENTE LA CALSETADA….

                              • MAURO MICHELONI scrive:

                                Si capisce che sei “finto”.
                                1) Lavori forse all’Hellas Store per confutare che è quasi sempre vuoto?
                                2) sei il solo a non sapere che io “non sono” un giornalista? Ma dai…
                                3) dall’altra parte del mondo? Potrei essere più vicino di quanto credi ma dove sto non lo vengo certo a dire a te.
                                4) BENE ORA CHE TI SEI GUADAGNATO LA MIA ULTIMA RISPOSTA DIMMI… QUANTO TI PAGANO?

                                gli infiltrati non sono graditi… altolà-palo-fuori

                                • altolà-gol! scrive:

                                  Più che Sanremo par che te abbi presentado lo Zecchino d’Oro, va be affettiamo ancora di più.

                                  Chissenefrega se è vuoto, pieno, quasi vuoto, quasi pieno, pieno per pieno, vuoto a perdere, vuoto cosmico, eccetera.

                                  Un giornalista, presunto o convinto tale, che fa passare una FOTO SCATTATA DI NOTTE, e scrive che rappresenta il “vuoto dell’ora di punta” è come minimo prevenuto, in mala fede, e un tantin sfigà. Punto.

                                  Del resto chissenefrega del volume d’affari, se ghe 100mila o milioni de maiette macron in giro, la roba più intelligente era fare ammenda e rettificare, come un giornalista (e non) dovrebbe fare.

                                  C’è già una nota testata a Verona rea di scrivere cazzate e mai rettificare, se li prendete per il culo ma poi vi mettete al livello stesso non ci fate sta gran figura, ma se va bene a voi.

                                  Si offenda meno Micheloni, e in chiusura altrochè più vicino di quanto si creda, è lontano eccome, l’ha dichiarato ed è evidente inoltre dalle “star-balls” che scrive nei suoi blog.

                                  Ciao ciao.

                              • Maxhellas scrive:

                                Lavoro a 2 passi dal negozio di via Oberdan e ogni volta che ci passo davanti, se va di lusso ci sono 1 o 2 persone dentro. La maggior parte delle volte è effettivamente vuoto.
                                Togliti la curiosità anche tu e fatti qualche giro da quelle parti. Se lo trovi pieno, fai qualche bella foto e postala.

                                Non capisco poi tutta questa acredine verso Micheloni, che non mi pare dica cose diverse da tanti altri e da TUTTI i tifosi del Verona, che infatti venerdì scorso sono rimasti fuori, dando evidenza di condividere il giudizio assolutamente negativo verso il presidentucolo da avanspettacolo.
                                Ora, dici di non essere settiano, ma il tono dei tuoi commenti fa pensare il contrario.

                                In ultima, l’idea di stare fuori dallo stadio è stata espressa innumerevoli volte su questo blog (e altri) ben prima di venerdì scorso. Pare quindi che le idee qui espresse non siano così “peregrine”.

                                • IL SAGGIO DICE scrive:

                                  “Store nell’ ora di punta”. Mancano perfino i commessi ! É stata pubblicata una cazzata , punto. Su questo Altolà-gol ha ragione.

                                • bardamu scrive:

                                  Mi hai preceduto Maxhellas. Le cose che scrive il signore che firmandosi col nick offensivo nei confronti di un ex frequentatore del blog crede forse di essere spiritoso, si possono giudicare nel complesso dalla sola asserzione che la foto dello store vuoto sarebbe fittizia.
                                  Anch’io passo spesso da lì e mentre prima notavo sempre almeno una decina di persone quest’anno lo vede sempre desolatamente vuoto.
                                  Non credo sia un prezzolato di setti, anche se qualcuno ci sarà di sicuro tra i frequentatori dei vari blog ( gli uffici stampa altrimenti a cosa servirebbero ? ) perché se lo fosse scriverebbe cose più serie e argomentate.
                                  Se non fosse stato così inutilmente offensivo nei confronti di chi ci ospita non avrei certo speso 5 minuti del mio tempo per considerarlo.
                                  E così mi regolerò per il futuro.

                          1. andrea scrive:

                            maxhellas
                            forse mi sono espresso male. Secondo me la protesta serve anzi, tutto serve contro questa proprietà e appoggerò sempre qualsiasi iniziativa volta a questo. Quello che però voglio significare, è che a setti interessa solo completare il suo disegno di annullamento totale dei nostri conti, e poco gli importa del resto. E solo un freddo calcolatore al quale speriamo si blocchino completamente tutti i chip. Non gli interessa che chi viene dia delle garanzie sul verona, quando ha incassato si togliera finalmente dalle palle, e nessuno di noi, curva compresa, puo cambiare questo purtroppo. A meno, ma dubito, che si faccia avanti qualcuno del territorio

                            1. andrea scrive:

                              maxhellas e word
                              tutti a nostro modo abbiamo ragione. Tengo a precisare che ho massimo rispetto x la curva, ma lo stesso pretendo da loro. Non hanno obbligato nessuno a restare fuori, era solo un invito. Quello che invece mi fa specie è che da luglio fino ad adesso abbiano fatto un solo comunicato. Comunque il tifo di verona non e la curva. vorrei anche dire che molte volte hanno messo nei casini dei presidenti x molto ma molto meno di quello che succede adesso. Dico di chiampan, ma anche di pastorello che in proporzione a setti si e preso la valanga di insulti. quello che la curva non ha mai capito anni addietro, e chiampan e l esempio eclatante, e che gestire ai tempi una squadra a quei livelli comportava sacrifici economici ingenti. E infatti chiampan si e disintegrato economicamente. Adesso che questo ha paracaduti in serie si prende il minimo delle parole rispetto a loro e questo mi dà i nervi

                              • Maxhellas scrive:

                                Condivido ciò che dici. E le ragioni dei diversi comportamenti della Curva in passato ed oggi risiedono secondo me nel semplice fatto che il tempo passa e chi c’è oggi in Curva non è chi c’era ieri, almeno nei grandi numeri. Da un lato è naturale che sia così, visto che gli anni passano e con essi anche le persone purtroppo. Dall’altro certamente provoca reazioni diverse da parte di persone diverse.
                                In ogni caso, personalmente saluto con favore il fatto che finalmente ci sia stata una presa di posizione chiara contro l’unico vero responsabile del disastro attuale: Maurizio Setti. Spero si continui, dentro o fuori dallo stadio è lo stesso, ma l’importante è continuare a tenerlo sotto pressione. Non serve a niente? Vedremo. Ma almeno così non rinunciamo al nostro orgoglio ed alla nostra dignità.

                              1. mario scrive:

                                Ciao Mauro,
                                hai ragione su tutto
                                Ottima l’idea della “calsetada”, solo che se si fa la calsetada bisogna entrare allo stadio

                                1. bigoloto scrive:

                                  semplice: l'è con R. D. G.

                                  1. Matteo scrive:

                                    Par mi el sindaco el ga da pensare a naltro tipo de problemi! Non me ne volere Mauro ma la penso così!!

                                    1. andrea scrive:

                                      dice il saggio
                                      mettitela via, che se setti dovesse vendere la curva non influenzera minimamente le sue decisioni ricordalo, come non e mai successo. E anche adesso non e che xche si e mossa la curva abbia cambiato la sua impostazione. Io gli oneri li ho avuti…tu magari napoletani e bergamaschi da cui doverti difendere intorno non li hai mai avuti..ahhh behh certo..il passato non conta..e ricorda anche che una protesta si puo organizzare anche tra non curvaioli..tu lo hai visto il filmato in cui due anziani tempo fa gli gridavano che noi non siamo il modena??? quelli sono della curva no???fammi il piacere, lasemo perdar.te parli tanto par darghe fià alla boca

                                      1. andrea scrive:

                                        il saggio dice
                                        come al solito non sono assolutamente daccordo con quello che dici. Vorrei ricordare che fino a dieci gg fa la curva era tacciata da molti di immobilismo e di servilismo. Il Verona non e la curva. Il Verona sono 1000 e 1000 tifosi di tutte le eta che vanno allo stadio, o tifano anche da casa, per amore della squadra. Sono persone che vanno in trasferta come e successo a me, e che x il fatto che non si siedono con la curva non sono tifosi di serie c..finirei dicendo che anche la tanto osannata curva fece dei disastri..con il povero chiampan per es. contestato duramente solo xche x salvarsi doveva vendere qualche giocatore..quindi non parlarmi di curva x favore, perche questanno si sono dati da fare quando il vaso ormai era spanto..

                                        • IL SAGGIO DICE scrive:

                                          Il Verona non é la Curva. Certo. Sono mille e mille tifosi che peró aspettano quello che diranno la Curva e il CCCHV ( che già a luglio aveva diramato il primo comunicato contro Setti). Poi vanno a casa e si grattano la sacca per due settimane. Oppure la settimana dopo vanno in trasferta senza chiedersi chi é che si sbatte in settimana per biglietti, autobus, accordi con la scorta, percorsi. L’ importante peró é avere il tesserino del calcio club e criticare gli altri per immobilismo. Gli Andrei di turno, insomma , che se anche volessero non potrebbero organizzare alcuna protesta per il semplice fatto che non hanno titoli per farlo. Mettitela via : prima degli onori, ci vogliono gli oneri.

                                        1. Matteo scrive:

                                          Forse perchè il sindaco ha ben altro da fare???

                                          • MAURO MICHELONI scrive:

                                            Se ti piace pensarlo. Fai pure. Un Sindaco ha il dovere di tutelare il simbolo sportivo per eccellenza della città di Verona.

                                          1. Nicola Benato scrive:

                                            Qualcuno può togliermi un dubbio se può. Ma sto altolago lavorelo x teleArena?….. se si….ho calpido tutto

                                            1. schetch scrive:

                                              Sarà anche un ragionamento prevenuto o malizioso, ma quando si dice che ” ie boni solo quando i da i santini” e dopo sparisce tutto credo ci sia un po’ di verità.
                                              Mi sembra, in questo caso, che l’Amm. Comunale in figura del Sindaco, abbiano preso una posizione contraria a quella espressa più volte in campagna elettorale e cioè: difendere le tradizioni, la veronesità, ecc ecc..se non sono tradizioni queste, se non è tradire, con gestioni esponenzialmente opposte, quello che nel corso degli anni ha prodotto questo presidente e i suoi tirapiedi,la veronesità cosa ci vuole di più ancora? Forse non c’è un bel vessillo sullo stemma del Verona con la scala degli scaligeri e o i mastini? Non sono offese queste immagini?
                                              Noi abbiamo già tratto le nostre conclusioni.

                                              • IL SAGGIO DICE scrive:

                                                C’ é molta veritá!!! Ma perché cercare l’ appoggio dei politici, quando gli unici che possono salvare il Verona sono i Butei? Loro possono contestare i giocatori, il presidente, l’ allenatore e loro sono quelli che ci saranno anche in Eccellenza! Loro ci mettono la faccia 7 giorni su 7, a volte sbaglieranno, ma sono quelli che cercano di mettere d’ accordo 40 teste, affinché queste 40 poi ne mettano d’ accordo altre 12000 ( 7000 quest’ anno) .E sappiamo quanto sia difficile. Da me otterranno sempre appoggio o mai una contestazione, perché sono loro che alla fine portano il vessillo in giro per l’ Italia e loro che si ghiacciano il culo d’ inverno per vedere anche miserie e mi riempiono di orgoglio quando sono comodo al bar e vedo gente che ha le energie e il coraggio che io non ho mai avuto . Energie e coraggio che non hanno mai avuto neppure i politici dopo che hanno distribuito i santini. Soprattutto quelli che si definivano Butei solo perché andavano in curva ogni tanto, ma poi hanno provato a tenersi una fetta di potere candidando la fidanzata tifosa dei tristi.
                                                Born to tribular, Born to rangiarse.

                                              1. maxim scrive:

                                                Egregio Sig. Altolà-gol, rileggendo attentamente il suo post si capisce chiaramente (da certi particolari dialettali ecc) che trattasi di uno scritto quantomeno sospetto e “forzato” Evidentemente ognuno e libero di pensarla come vuole ma nel suo caso penso che abbia preso un abbaglio. “…CONTINUATE A RASCHIARE ? Fermatevi fin che siete in tempo…o abbandonate la nave…” mi suonano come frasi di un certo stampo che non oso nominare. Ripeto,forse ha sbagliato blog.

                                                1. andrea scrive:

                                                  vorrei
                                                  esporre quella che e solo la mia idea. Tutto questo giro di societa spostate che fanno capo a star balls solo x guadagnare tempo x via dei cavilli sulla territorialita, alla fine il nostro amato personaggio dovra pagare il conto salato. Ergo, credo che alla fine di questo campionato, con paracadute incassato, il nostro si mettera alla ricerca in cina, in russia, dove credo sta aprendo altri store manila, x trovare al piu presto un compratore. Martinelli appena diventato presidente, disse, sempre nei suoi toni educati, che era stata faticosa la trattativa perche dietro c era una cordata probabilmente russa..la famigerata invest ai tempi del fallimento aveva un armeno in societa. Ora, credo che il sindaco sappia di piu di quanto sappiamo noi..magari ha fatto un patto di non belligeranza con setti, con la garanzia che se ne andra, chi può saperlo..bisogna purtroppo attendere gli eventi. Inutile parlare di cambio allenatore o giocatori a gennaio. Non verrà niente…in attesa della sperata cessione

                                                  1. Davide scrive:

                                                    Aspettiamo direttive della /=\ Sud /=\ ma, per me, ribadisco il TUTTI FUORI!! IGNORIAMO, Butei, visto che sia noi sia le nostre richieste/aspettative/speranze sono continuamente ignorate!!! HELLAS!!!!!

                                                    • NIKE scrive:

                                                      Per la prossima partita in diretta RAI proporrei di indossare tutti una tuta blù con giubotto giallo stile protesta francese e con striscioni contro Setti e il suo clan

                                                    1. Arnoldfranco scrive:

                                                      Altola’-gol! Te si un gran stupido! Io la penso come Miche.

                                                      1. Nicola Benato scrive:

                                                        Ma lo stolto élo chi indica la luna….o ci guarda el diél….

                                                        1. Nicola Benato scrive:

                                                          P.S. el sú detto, sarebbe l'Innominabile da Carpi

                                                          1. Nicola Benato scrive:

                                                            Si avvicina il Natale..
                                                            I giorni in cui l'ipocrisia impera a búso. Questo periodo cade a fagiolo e dirà chi tra i tifosi più in vista vuole veramente il bene dell' Hellas. Chi accerterà l'invito e brinderà ai mirabolanti obiettivi raggiunti dal su detto nelle varie cene con sponsor?
                                                            Chi declinerà l'invito con un bel NO! senza grazie?
                                                            non ci resta che attendere

                                                            1. Roby scrive:

                                                              Secondo me tutti dentro a sventolare calzini farebbe più effetto della curva vuota.. e ovviamente solo insulti al carpigiano

                                                              1. stefano 50/60 scrive:

                                                                caro Mauro, leggi se hai tempo e voglia queste mie righe……il sindaco attuale, buona persona ritengo, come molti altri esponenti della destra, a parole ovviamente, passati presenti e futuri han imboccato la strada della politica che, lo ricordo, è una immensa torta di cui tutti vogliono una o più fette o almeno le briciole visto che quest’ ultime son comunque sostanziose……moltissimi di questi occupano posticini niente affatto male e moderandosi nel tempo assomigliano quasi da confondersi alla vecchia nobiltà democristiana…..enti, associazioni, fondazioni, segreterie, partecipate e chi più ne ha nè metta, tutti in giostra che ci si diverte e guadagna…..consola il fatto che anche gli ex ultra tovarich della sinistrissima veronese hanno seguito lo stesso identico percorso e anche loro ora sono i cloni perfetti della vecchia d.c.(no bastiema) veronese, solo che moltissimi di questi son partiti dai sindacati di lotta, dalla piattaforma rivendicativa di base e dagli opposti estremismi per non dire degli equilibri with parallelismi…..esempio eclatante di caleidoscopiche mutazioni l ex sindaco scaligero per non farsi mancar nulla eh……così va il mondaccio cane Mauro e sarei piacevolissimamente stupito se l’ attuale primo cittadino intervenisse sul totem carpigiano non da tifoso bensì appunto da sindaco….di carne al fuoco ne avrebbe di certo ma, il quieto viver da certezze, la battaglia no……..

                                                                1. francesco scrive:

                                                                  scusate volevo dire con il pescara tutti fuori….a sventolare calzini….

                                                                  1. francesco scrive:

                                                                    con li Benevento tutti fuori….e sventolio di calzini quando arrivano i giocatori e dirigenti….e per loro sia un malevento …

                                                                  Lascia un Commento

                                                                  Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                                  Accetto i termini sulla privacy

                                                                  *