16
apr 2019
AUTORE micheloni
CATEGORIA

Uncategorized

COMMENTI 13 Commenti
VISUALIZZAZIONI

2.015

PLAYOFF O NON PLAYOFF… QUESTO “NON” È IL PROBLEMA.

L’agonia dell’Hellas Verona continua e dopo il fallimento della mancata promozione diretta, arriva lo spettro di restare addirittura esclusi anche dai playoff.

Peggio di noi dal punto di vista psicologico può stare solo la squadra che per qualche punticino vedrà sfumare la fine la A diretta dopo averla accarezzata. Anche se la convinzione dei propri mezzi resta e conta non poco nel mini torneo finale.

Detto che il Brescia non perde un colpo e viaggia filato in vetta, la lotta per il secondo posto sarà probabilmente una corsa a due tra Palermo e Lecce, con i siciliani ora terzi ma con una partita in meno dei salentini che riposeranno infatti alla penultima giornata.

Fosse stata per il Verona una classifica meno preoccupante si poteva ipotizzare una mirata preparazione ad hoc in vista playoff,  senza rischiare magari ulteriori infortuni. Tre scontri diretti impongono invece massimo sforzo e massimo impegno per tutte le prossime 5 partite.

In questo momento, sia il Benevento e chicchessia tra Lecce e Palermo a fare i playoff,  appaiono oggettivamente più forti, con più certezze, un gioco ben preciso e un entusiasmo alle stelle.

Si sa tuttavia che nel torneo ad eliminazione, certi valori tecnici possono fare la differenza e non sempre chi ha fatto bene in campionato poi vince i playoff.

Ci aggrappiamo quindi ai nostri Silvestri, Bianchetti, Zaccagni, Matos, Lee e Pazzini (tutti “colpi” firmati D’Amico eh?), per un decorso diverso da quello visto sino ad oggi. A patto che il tecnico li impieghi, che li impieghi bene,  e che una volta in campo facciano di testa loro e se ne fottano letteralmente dei suoi ordini.  Solo loro infatti sono in grado di fare la differenza in questa serie B.

Il resto è l’accozzaglia di equivoci tecnici messi insieme da un DS promosso dal capo e non dal campo, cui va aggiunta l’imbarazzante mediocrità di un allenatore capace di tutto e di più in quanto a scelte e formazioni, tranne che di essere un vincente.

Di solito i playoff si preparano… il Verona non avrà tempo nemmeno per fare questo. Dovrà lottare per raggiungerli e sperare di arrivarci senza subire ulteriori infortuni e possibilmente poco spompato per lo sforzo finale.

C’è poco da stare allegri, ma davvero, davanti al peggior presidente della Storia Gialloblù e tanta mediocrità nello staff tecnico da lui scelto, che saranno mai dei playoff persi o non raggiunti. Bazzecole.

 

Intanto… il silenzio impera, le code tra le gambe abbondano,  le facce come il culo… pure.

2.015 VISUALIZZAZIONI

13 risposte a “PLAYOFF O NON PLAYOFF… QUESTO “NON” È IL PROBLEMA.”

Invia commento
  1. Robyz scrive:

    Altroché INCUBO….Dei playoff ( intesi come prosecuzione dell’agonia ) non ce ne frega un c…..
    Già di figure di m… ne abbiamo fatte a iosa… prolungare la speranza di quei 4 gatti che ancora credono agli elefanti che volano non interessa più a nessuno.
    L’unica speranza che ci è rimasta è che il baccanotto di carpi si tolga dalle palle un secondo dopo aver incassato il lauto compenso per aver organizzato l’indegna farsa di quest’ultimo ( in ordine cronologico) campionato

    1. andrea scrive:

      grande cesare !!
      te te si desmentegà na roba..el sindaco el se dimette, l ikea la torna, la rileva l hellas e la mete preben, quel si che el segnava coi calseti, presidente con zigogol, el mudandar el sente le sirene la matina presto, ma no ie mia dele figone co la coa ma degli omoni grisi che lo carica sull alfa e sparise nele nebie..l apoteosi…

      1. Cesare Settore Superiore scrive:

        Allora, speta che fo un breve riassunto della settimana:
        Domenica = perde i magnanebbia e i resta in D. Perde la banda dei negroamaro de Borgo Trieste e i rischia la retrocession. Perde anca i tristi e i torna definitivamente in B.
        Martedi = i buteleti olandesi i sbatte fora la rubentus dalla Champions.
        Giovedi = in uscita el novo cinepattone de De Laurentis. Dopo Natale in Europa League, ecco Pasqua a casa.
        Adesso manca solo che sabato tira i ultimi el paron dei magnanebbia e GIURO che ritaglio sta settimana dal calendario e la metto in cornisa!

        1. Lona scrive:

          buon micheloni….ti sei denticato un ultima. ma piú importante opzione…..ovvero che il campionato del poro verona è già finito senza play off sia che si vinca o si perda con il benevento…..prova a pensarci bene…..si vince e il terzetto di testa veleggia verso i 10 punti di distacco quindi niente play off …..mentre se si perde noi veleggiamo verso l'uscita dai play off……il resto ce lo mette il verona con una media punti da play out……quindi game over .

          • Umberto Olivieri scrive:

            PLAYOFF

            La prima e la seconda classificata salgono direttamente in Serie A, la terza viene definita mediante la disputa di playoff, che si giocano se fra la terza e la quarta non ci sono più di 14 punti di distacco, fra le sei squadre arrivate in classifica dal 3° all’8° posto.

          1. Arnoldfranco scrive:

            grandeee Cesareeee

            1. die980 scrive:

              Vorrei spostare un attimo l’attenzione sulla beneamata squadra di Torino chiamata Juventus. Tutti in piedi, un minuto di applausi e di felicità :)

              Diego

              1. Mattia scrive:

                Che poi bisognerebbe ricordargli al nostro fantomatico presidente che sul campo punti non sono 48, ma bensì 45.
                Sono 7 anni che ci viene a raccontare la solita storia registrata su nastro.
                La sola parola che dovrebbe dire stiamo fallendo l’obiettivo.
                Pietà

                1. Stefano scrive:

                  El muto da Modena ha parlato…e naturalmente EL GA’ RESON LU’
                  E continua pure ad insistere che anche i tifosi devono remare nella stessa direzione ,come se fosse colpa nostra anziché pensare che tutte le persone da lui scelte NON SANNO “REMARE”.

                  1. hellaS 8 scrive:

                    Come al solito grande Mauro sei impecchabile

                  Lascia un Commento

                  Accetto i termini e condizioni del servizio

                  Accetto i termini sulla privacy

                  *