16
giu 2019
AUTORE micheloni
CATEGORIA

Uncategorized

COMMENTI 19 Commenti
VISUALIZZAZIONI

3.115

Il MONDO PARALLELO

Chiudete gli occhi… rilassatevi e………. benvenuti nel mondo parallelo dell’Hellas Verona.

Un mondo effimero, affascinante dove il concetto di colpa non esiste e tanto meno il sentimento della vergogna. È tutto bellissimo. Se le cose vanno male le responsabilità sono sempre di altri, se vanno bene gli osanna autoreferenziali sono pari alla santificazione di nuovi beati in Vaticano.

Io da questo mondo non voglio uscire. Si sta troppo bene. Pensate, il Verona di Grosso gioca un calcio di altissimo livello, Marrone centrale difensivo, Dawidowicz centrocampista, Empereur e Bianchetti terzini e Faraoni interno di centrocampo sono stati presi ad esempio al corso allenatori di Coverciano. Qui nel mondo parallelo il rischio di non centrare i playoff pensate che è dovuto ad una serie di “intoppi” capitati durante la stagione. Avete capito maldicenti? Se lo dice D’Amico è vangelo.

C’è chi come il presidente ha intuito che Aglietti non ha affatto compiuto un miracolo, perché il merito è tutto di Grosso e del suo calcio ad altissimo livello che egli ha solo saputo indirizzare nel modo giusto. Non è una scoperta straordinaria? Poverino Alfredo, e dire che pensava di essere confermato. Ma in che mondo vive?

È bellissimo scoprire da Barresi che chi ama il Verona sono i 25mila della finale col Cittadella e non coloro che hanno mangiato merda per tutta la stagione, sobbarcandosi trasferte da incubo per assistere a prestazioni da schifo. Per non parlare di coloro che si nascondono dietro tastiere e blog e attaccano per tornaconto personale. Ma come si permettono. Il “tornaconto personale è roba da mondo parallelo. Restino in quello reale dove i tifosi pagano e basta e non solo soldi ma anche fegato spappolato per ansia e stress.

Qui, nel mondo parallelo, non solo non paga nessuno, ma chi sbaglia pensate viene addirittura premiato…Non è fantastico?

Questo  mondo è l’apoteosi della gioia… dove il Verona vale 100 milioni in quanto dotato di Stadio di proprietà, Centro Sportivo ultra moderno e un modello Borussia che non solo  abbiamo copiato ma pure superato con un consolidamento in Serie A secondo il nuovo stile lanciato da Setti dell’altalena (A-B-A-B e così via).

Il marchio dell’Hellas Verona fa concorrenza al Biscione interista, alla J bianconera e al Diavolo rossonero nei mercati di mezzo mondo.

Il merchandising va a gonfie vele e a breve saranno aperti altri Hellas Store visto il pienone a tutte le ore del giorno che si registra nell’unico attualmente aperto.

Io sto bene qui… in mezzo ad una marea di crack che affollano la rosa gialloblù. Almici, Balkovec, Di Gaudio, Lee, Marrone, Empereur, Vitale, Tuptà, Kumbulla, Cissè, Henderson, Danzi, sono al centro delle più importanti trattative di mercato con grandi club italiani ed europei interessati a loro. Esploderanno le plusvalenze grazie a D’Amico, non vi sembra fantastico tutto questo? Altro che mondo reale, dove si offende un grandissimo allenatore che farà sicuramente una splendida carriera nonostante i due fallimenti su due stagioni. Dove si attaccano volantini contro il grande presidente che ci ha regalato tutto questo. Ingrati.

 

Il mondo parallelo è davvero fantastico. Peccato solo che esista nella mente di poche persone, per l’esattezza tre.

La vita è un’altra cosa. La verità è un’altra cosa. L’amore per l’Hellas Verona è un’altra cosa. NOI SIAMO UN’ALTRA COSA.

3.115 VISUALIZZAZIONI

19 risposte a “Il MONDO PARALLELO”

Invia commento
  1. bruce scrive:

    Riassumere quello che stà succedendo a Verona negli ultimi tre anni è difficile, si rischierebbe di essere presi per pazzi ma vediamo il lato positivo, la nostra storia non è scontata, è fatta di gioie e dolori, cadute fragorose e improbabili resurrezioni, uno scudetto irripetibile e una salvezza dalla C2 acciuffata per i capelli, ringrazio ogni giorno il destino per essere tifoso dell’Hellas Verona.

    1. conte scrive:

      d'accordo con te…Alice nel paese delle meraviglie fa un baffo all'attuale dirigenza.lunica consolazione è che tutto passa,ma soprattutto NOI siamo l'Hellas.ieri oggi e domani.

      1. claudio scrive:

        GRANDE MAURO !!!!!
        SETTI VATTENE …….DB !

        1. Tomhv scrive:

          Marino caro invece bisogna dirghe lo a tutti che i ga star fora perché le l’unica soluzione… no conta i striscioni o gli adesivi conta solo i schei e l’immagine dello stadio vuoto.. sono d’accordo con te che c’è troppo amore e lui lo sa questo

          1. Tomhv scrive:

            Marino forse no te mia capio .. mi no voio più vedar setti presidente qua a vr a discapito della categoria.. quindi l’unico modo le stare fora .. ti se te si contento de come va le robe te si libero de abbonarte , io rispetto la scelta ma non la condivido.. tutto qua

            • Mariino scrive:

              Si vede che non mi leggi.io la penso come te,sono anni che non mi abbono e poi nutro una”Simpatia” per il presidente che lo vedrei volentieri annaspare all’inferno. Solo che non me la sento di dire agli altri cosa devono fare tanto più che il tifoso passa da uno stadio vuoto a 25000 in un batter ed’occhio.Troppo amore per il Verona nonostante capitan Stettino sia al comando del barcone.

            1. ciccio2 scrive:

              la comunicazione in questa società è al “top”! E’ che si rivolge ad altri e non ai diretti fruitori, i tifosi, del servizio. Anche questo è un mondo parallelo.

              1. Tomhv scrive:

                La cartina tornasole sarà il numero di abbonamenti. Punto

                • Mariino scrive:

                  Vedi Tomhv noi o meglio ancora io,non pretendo mari e monti ma una squadra che si batta con orgoglio tutte le partite e dia il tutto in campo.Aspiro che l’allenatore imposti la squadra per un gioco divertente,pratico e se tutto va bene pure redditizio.Questo spero e allora se ciò avviene non mi interessa chi ha in mano la società che passa in secondo piano.Infine il termometro non devono essere i tifosi ma quello che succede in campo.

                1. Maria Giovanna Calafà scrive:

                  fantastico!!!condivido tutto!! ridiamo per non piangere!!!

                  1. Arnoldfranco scrive:

                    grande Miche. sempre obbiettivo. condivido qualsiasi cosa che tu hai scritto.

                    1. enzo scrive:

                      anche a Praga avvistato adesivo del buffone ahahah

                      1. bomber scrive:

                        Sentir dir, che grosso, la dà a la squadra un calcio di livello altissimo, alora le vera che la TERA le PIATA e che el SOL e tute le STELE le ghe gira intorno. Praticamente AINSTAIN l'era un' imbambito. El szervel de setti, el funziona con tecnologia QUANTISTICA. E noaltri, semo quattro stupidoti. DB DC PD

                        1. maurizio scrive:

                          per chi non dovesse capire e nale interpretare …. il post qui sotto è ironico …..

                          1. maurizio scrive:

                            Mauro …. sempre a contestare. Il buffone ci ha portato in serie A e voi …. ancora a contestarlo! Ma dai !!! dovreste gioire, visto che vi aspetta un campionato ad altissimo livello.

                            1. Mattia scrive:

                              Aldilà dei confini con la realtà.
                              Io avrei messo questo titolo.
                              Grandissimo Mauro.

                              1. Pinco Pallino scrive:

                                Blog stupendo!! Concordo in pieno su ogni riga. Roberto

                              Lascia un Commento

                              Accetto i termini e condizioni del servizio

                              Accetto i termini sulla privacy

                              *